Back to top

Tunnel senza apparente via d uscita.

Voto 
+
-240
-

Buonasera a tutti, non so neanche io perché son finito qua, probabilmente il mio subconscio ha bisogno di esternare e quindi vorrei raccontarvi la mia storia, chissà magari mi può aiutare. Dunque a 18 anni inizio a frequentare il mondo delle discoteche, faccio il pr e poi il dj, arrivo a suonare a 20 anni in locali molto famosi e conosciuti in tutta italia..iniziano i primi after, le prime briscole di md, le prime pasticche, le prime righe di keta e per non farsi mancare niente la bamba..stavo con una ragazza più picola di me di 2 anni molto gelosa, a volte davvero insopportabile.. Decido di lasciarla e parte la festa, faccio 1 anno dove ogni fine settimana after e contro after, pasticche md e keta.. La ragazza ritorna a farsi sentire io credo sia cambiata e mi ci rimetto insieme.. Dopo poco mi accrgo che non è cambiata anzi è peggiorata, ma infondo mi piace e inizio a rendermi conto che quel mondo li mi fa male, perché stavo entrando nel tunnel della coca, smetto di suonare e frequentare locali, iniziamo a fare cose normali, vita normale, frequentiamo amici normali.. Per 3 anni la cocaina neanche la tocco, verso i 25 il rapporto con lei si fa sempre più pesante, inizio un lavoro che mi permette di fare tutto ciò che voglio, i soldi non mancano, e inizjo ad uscire con gente della vecchia compagnia.. Una serata ogni tanto.. Anche se quando facevo serata.. Ci andavo giù pesante.. Però continuo a stare con lei e mi tiene attaccato alla realtà e forse è anche la mia salvezza in quel periodo.. Passano altri 3 anni.. Diventa sempre più insostenibile questo rapporto, e decido di lasciarla.. Dopo quasi 10 anni.. Credo di stare bene, inizio a frequentare un bar di un conoscente, e da lì parte il tunnel, cocaina tutte le sere, ogni sera con un conoscente diverso, sempre alla ricerca della busta, mi sento solo e perso senza di lei, passo il primo natale da solo a casa in after con 2 grammi di coca e una bottiglia di prosecco.. Telefono spento musica accesa e tante lacrime.. Ogni giorno la coca, inizia a diventare un abitudine.. Dopo 3 mesi conosco una ragazza di 9 anni più grande di me, cavolo sembra bellissimo, scopiamo, pippiamo mi sento innamorato.. Dopo qualche mese mi accorgo che ci lega solo la coca, i soldi scarseggiano spendiamo 100 al giorno, tutti i giorni per 1 anno e mezzo.. Lavoro per la coca e lei idem.. Litigate botte insulti, ci lasciamo dopo 1 anno e mezzo.. Finita sta storia inizio a rallentare un pelo con la coca.. Magari 2 volte a settimana.. A vokte3 a volte 0..  Però la voglia di serata c'è sempre.. Inizio a fare un lavoro che mi piace e mi fa guadagnare mi tiene impegnato e inizio a calare vistosamente con la bamba.. Conosco una ragazza madre e ci fidanziamo.. Lei anoressica con un bambino di 6 anni che tratto come fosse mio (avevo 30 anni) mi carico di responsabilità e non faccio mancare niente a nessuno.. Sembra andare la cosa, il lavoro la famiglia..però dopo un po' la situazione si fa pesante, lei ha grossi problemi in casa io sono molto preso dal lavoro e non nascondo che l ho trascurata a volte.. Lei decide di lasciarmi, perché pur nonostante essermi comportato egregiamente nei loro confronti come mai nessuno aveva fatto.. Sono troppo preso dal lavoro.. Ritorno di nuovo a briglie sciolte..lei mi lascia a inizio gennaio e io salgo a Milano da amici, facciamo festa e mi rimetto a lavorare.. Ritorno a tirare più frequentemente, anche mentre lavoravo, faccio serate dove non manca niente, per me e per chi è con me.. I soldi iniziano a scarseggiare.. Inizia il lock down e il lavoro muore. Sono in casa da mia madre(erano quasi 2 anni che non stavo tanto tempo a stretto contatto con lei, visto che per il lavoro ero sempre in giro e poi l ultima relazione a casa della ragazza madre) in ogni caso la droga me la dimentico, mi alleno mi svago facendo altro e conosco questa ragazza di Milano su un gruppo fb, molto figa, smart, simpatica capisce tutte le mie battute di black humor, iniziamo a parlare su what'sapp, messaggi, video chiamate, foto, sesso a telefono, siamo proprio persi, io non credo di essere mai stato innamorato così, è una sensazione bellissima, decido di forzare la 40ena e a maggio prendo un treno e vado a casa sua, arrivo ci vediamo ed il sesso è stato fantastico, però è alta tanto alta.. Almeno 6cm più di me, batte l 1 e 78 e io invece sono un nano da giardino con i miei miseri 1 e 72cm,lei mi confessa che sarà sempre in imbarazzo fuori, e che non si potrà mai fidanzare con uno più basso di lei, bella botta questa, passiamo tutta la settimana a tirare e scopare.. Ritorno a casa distrutto perché mi piaceva veramente tanto, lei cmq si fa sentire ogni giorno e ogni secondo, ma io so che non ci sarà mai un futuro e inizia il tunnel... Inizio a prendere una busta al giorno, litighiamo facciamo pace e io mi rifugio ancora nella bamba, mi piace la bamba ma tendo ad isolarmi sempre di più, prendo la busta e vado a casa, mi metto a giocare o a guardare ig e fb, penso a lei, le dico che ritornerò su da lei a giugno, ma la sera prima litighiamo e io decido di non partire, lei piange si dispera si incazzare e mi blocca.. Io inizio a fare un lavoro che mi fa avere tanti soldi in mano anche non miei, e pippo ogni giorno, lavoro tanto ma Pippo tanto.. Tira e molla con questa dove io sto male e pippo, lavoro il pomeriggio la sera una busta, mattina dormo e così via fino a fine giugno dove prendo un apt per qualche mese, lei scende prima di andare in Puglia ci vediamo e scopiamo ma non c'è modo di non pensare al fatto che non ci sarà mai futuro.. Io sono nel vortice lei quasi e pippiamo tutti i giorni per sti 7 gg, con litigata finale ultimi giorno dove lei va via incazzata e io che vorrei proprio spaccare tutto, riparte la solita tarantella, tira e molla, e io pippo, piango e spendo anche più di quello che posso permettermi, inizio ad avere problemi con i miei datori di lavoro, però la bamba ce la faccio uscire sempre, con lei è un tira e molla continuo, sto male lei sta male, io che sono sempre tirato, non sostengo più questa situazione e decido di chiudere, lei idem. Cerco di risolvere le mie situazioni lavorative mentendo ovviamente ai miei datori di lavoro (dicendo che non pippo più, che sto cambiando, quando non è vero perché ogni giorno parte la busta) comunque il lavoro sembra procedere meglio, sto recuperando e anche se spendo tanto per la coca ci sto dentro perché mi faccio un discreto culo e più guadagno bene.. Ogni tanto ci risentiamo, facciamo pace 2 gg e poi rilitighiamo, io la penso, la penso spesso mi manca.. A inizio ottobre ci risentiamo, io sono messo abbastanza bene con il lavoro, però di petto decido di andare a trovarla.. Dovevami andare a san remo, ma dopo 2 gg, viene fuori che lei ha avuto contatti con uno col covid, 40ena forzata a casa sua per 20gg, spendiamo l impossibile, 150 al giorno per 25gg, io litigo con i miei datori di lavoro, che mi avevano fortemente sconsigliato di andare da lei, ho problemi sul lavoro ma non voglio farlo sapere a lei, inizio a incamerare stress e sto bene solo quando sono Pippato,  in questi 25gg litighiamo scopiamo e pipoiamo, una ruota che gira.. Io sono sempre più incazzato e instabile perché son rimasto senza lavoro.. Litighiamo l ultima sera pesantemente, lei mi dice che non mi vuole mai più vedere né sentire.. Io so di averla fatta grossa, grossissima.. E che il danno è irreparabile, torno distrutto Il primo novembre, per non stare a contatto con i miei vado in hotel, che posso pagare a fatica, però i soldi per la busta giornaliera li trovo, mento, l unica mia speranza è che questo lock down duri poco perché ho già un altra offerta di lavoro ma solo a lock down finito, mi inizio ad isolare, non voglio vedere e sentire nessuno, solo io la coca e il cellulare/tablet, i soldi però scarseggiano, le spese tante ma mi rifugio nella coca, piango perché so di averla fatte grossa, mi sento solo, mi sento che ho fstto un casino di cazzate per questa droga di merda, ma non riesco a non prendere la busta il pomeriggio, fino a 1 settimana fa era cosi, da 1 settimana a questa parte la situazione è peggiorata, perché probabilmente Fino ad annuo nuovo ci saranno comunque restrizioni di movimento etc etc locali chiusi, quindi il lavoro non partirà.. E mi sono sempre di più chiuso io e la coca, martedì mi sono entrati soldi extra e io ho pensato bene di prenderci 5g dicendo vabbe così me la tengo e non sto sempre a chiamare il tipo.. Sono sveglio da mercoledì pomeriggio , e mi sarà rimasto mezzo grammo, la guardo e penso ma perché ancore non ti è venuto un infarto? Così magari la smetti di fare cazzate e di far star male la gente e te stesso.. Ma nulla sono anfora qua purtroppo, e domani mi sveglierò anfore peggio perché i problemi saranno ancora di più, e dovrò riprendere altra bamba per cercare di non dargli la giusta importanza e far finta che non ci siano... Però sinceramente è un 10 giorni abbondanti che quando mi sveglio penso...peccato siamo svegli anche oggi. È stato liberatorio scrivere sto papiro, ma non credo servirà a qualcosa. Buona serata. 

Commenti

Inizia un percorso con uno

Inizia un percorso con uno psichiatra o vai al sert oppure entrambi, se davvero vuoi uscirne è l unica via di uscita prima che sia veramente troppo tardi. Sei ancora in tempo. Un abbraccio

Se ti ha fatto stare bene

Se ti ha fatto stare bene scrivere questo papiro , hai fatto bene. Sei stato sincero. Mio fratello è in una situazione analoga alla tua ma sta rovinando la vita di tutti i suoi cari , e la situazione andrà a peggiorare finché non lo ammetterà a se stesso. Io le ho provate tutte non so come aiutarlo.

Ciao

Ciao

Non so quanti anni tu abbia, ma credo 35 quasi 40, e per questo c'è da essere sinceri: sei in un bel casino. Ed il fatto che ti svegli in ansia chiedentoti se vale la pena stare ancora su sta terra, bambin mio, la dice lunga. Purtroppo non sei cascato in una droga 'semplice' (nessuna lo è, sia chiaro) ma sfogando prettamente sulla testa, la coca a lungo andare fa grossi danni. Parlo per esperienza, ne ho conosciuti di amici o colleghi pieni di cervello da regalare, che si sono rovinati per questo.

Già che dici: scrivere mi ha fatto bene, dovrebbe farti capire che hai bisogno di parlare. Io non sono un medico, ma ti consiglierei di tornare a casa di tua madre (potendo), andare al sert (magari con qualcuno) e cominciare una terapia con psicoterapeuta e psicofarmaci almeno per un paio di settimane. Così da levarti sta scimmia che vive sulle tue spalle e poi lavorare su come ti sentirai dopo. In bocca al lupo

Belli i commenti delle persone. Solo perché lui ha avuto la fortuna di riuscire a fare lavori appaganti economicamente e non l'operaio, non ha meno casini di altri tossici. Complimenti

Che dispiacere nel leggere la

Che dispiacere nel leggere la tua storia, mi dispiace perché sei schiavo di una sostanza così infida e perché non riesci a vedere cosa c'è oltre. E ti parla una persona che è stata insieme al Pablo escobar del proprio paese e che per colpa sua quasi non rischiava di finire in comunità, per fortuna appena ho capito che il piacere per la coca era troppo sono scappata a gambe levate e con l'aiuto del mio terapista,da cui per fortuna ero già in cura ,ho chiuso per sempre con quel mondo. Perché è vero il piacere era tanto ma il dopo era un incubo e secondo me è proprio su quello che ti devi concentrare! Pensa a quanto stai da schifo dopo, a quanti soldi stai sprecando per rovinarti la vita è a tutto ciò che potresti perdere. Lo so la vita a volte fa schifo, io ci combatto tutti i giorni, ogni momento cerco il mio centro e combatto per guadagnare anche solo un piccolo momento di serenità ,però nonostante tutto vale la pena lottare perché la cocaina e le droghe in generale ti portano a stare male a livelli inimmaginabili. Tu devi combattere e se hai scritto questo post è perché c'è una parte di te che fa di tutto per vincere sull'altra e vuole cambiare vita!l.Vai al sert, chiedi aiuto perché da solo non puoi farcela! E distogli il pensiero da quella ragazza che per tre cm ti ha scaricato, al di lá che è un motivo assurdo, come puoi pensare che una persona così superficiale possa darti qualcosa? In più una con la quale vai ancora più giù nel baratro perché non ha fatto altro che trascinarti sempre più giù. Staccati da chi ti trascina verso quel mondo, cerca chi ti illumina la vita perché solo così ne puoi uscire. 
Spero davvero che le mie parole ti abbiano anche solo in piccola parte dato benessere, metticela tutta! 
 

Ciao.

Ciao.

a me ha fatto molto piacere leggere quello che hai scritto, nel senso che è scritto molto bene ed è molto scorrevole: un po lunghetto (fammi vedere quanto scrivi e ti diro cosa assumi!), ma ce tutta la tua vita in pratica e devo dire che è che una vita interessante, anche di questo dovresti essere contento.

credo sia arrivato il momento che tu faccia l unica scelta che ha senso: capire che o smetti o perderai tutto, lavoro vita e testa. mi spiace davvero tu pensi di farla finita: io penso che ognuno abbia il diritto di fare quello che vuole con la propria vita, però credo che per quanta fatica possa richiedere hai tutte le possibilita di uscirne. la tua vita sara stata un casino, ma hai avuto anche tante soddisfazioni. sono certo che tu sia molto bravo nel tuo lavoro, hai una famiglia che puo aiutarti...devi pero cambiare le tue donne. le donne che hai avuto le hai cercate tu incasinate, credo anche per giustificare il casino stesso che hai in testa: la storia che racconti con l ultima lo dimostra, cioè stai/non stai con una che non ti vuole perchè sei BASSO, così litigate tutto il tempo in una storia che puo solo finire come è finita.

devi cambiare le persone che scegli, devi farti aiutare. se continui non ci sono altre possibilita: la coca prima o poi ti manda fuori di testa. e credo tu lo sappia bene, perchè solo e soltanto la coca è il vero motivo per il quale pensi di farla finita, tutto il resto sono solo scuse o conseguenze della coca, donne e lavoro compreso: togli la coca e puoi recuperare tutto, nel tempo tornerai anche a stare bene perchè ora di certo la coca non ti fa piu stare bene. prendila come una sfida, trova la motivazione che vuoi, ma fallo. trova il coraggio di chiedere aiuto: bravo bello e intelligente non bastano per risolvere la tossicodipendenza; conta tanto avere una casa, i soldi, soprattutto gli aiuti giusti che però si trovano solo se uno lo vuole.

in bocca al lupo! anzi...riga dritto ahahah Stupefatto

Ha fatica ci sei arrivato o

Ha fatica ci sei arrivato o ci stai arrivando....so che non è semplice quindi sei stato bravo. Mi auguro che leggendoti tanti ti seguano. Io ho un figlio che non vuole saperne di recuperardi e sta distruggerndo se stesso e ne..ma non capisce..

Buona vita..

 

 

Inizi dicendo che non sai

Inizi dicendo che non sai perchè sei finito qua...sei finito qua perchè stai provando a prendere alla larga un problema che alla larga non si può prendere. Devi deciderti a darti un bel calcio nel culo. Uscire non è facile è doloroso. Ci vuole forza di volontà, coraggio, fatica. D'altra parte c'è la morte, e non intendo quella fisica(anche se anch'essa è li alla tua portata) intendo una morte peggiore. Tu non ci sei più in quel corpo ogni cosa che fai, che dici, come ti muovi come reagisci ha un burattinaio che muove le fila. Stai pur sicuro che il Sert non basta. Non puoi pensare di frequentare le stesse persone, di farti gli aperitivi( perchè l'alcol, per quanto lo sottovaluti, incide e incide molto ) devi cambiare totalmente vita , vai in comunità, e cambia paese /giro non ti vergognare di dirlo in famiglia . La vita è tua! il culo è tuo! Gli altri ti piangeranno al massimo ma tu hai perso occasioni mentre passavi il tempo con l'illusione di stare facendo tante e grandi cose che ti riempivano la giornata e i buchi esistenziali e in realtà non hai fatto un cazzo ti sei visto scivolare la vita da sotto il naso (se mi passi il termine)

Cosa vuoi dalla vita? Sai rispondere? Fai una scelta e falla tu ! ritrova il bambino che eri e fagli conoscere chi sei parlagli dei suoi sogni infranti

Da quanto tempo non scrivevo

Da quanto tempo non scrivevo su questo sito!

La condivisione è fondamentale, ecco perché scrivi qui. Io ho iniziato imbrattando per anni le pagine di questo sito e poi sono finita nelle stanze di Narcotici Anonimi a condividere.

Sono pulita da qualsiasi sostanza che altera la mente compreso alcol o  farmaci da tre anni.

Esistono le stanze di Narcotici Anonimi in ogni città, sono gratuite e puoi condividere liberamente, anche meeting online.

Ciao a tutti, ciao Red, 

Freestyle!

Aggiungi un nuovo commento