Back to top

Come superare astinenza da eroina

Buongiorno a tutti.. mi chiamo Luca e sono un tossicodipendente da anni. è un periodo molto buio per me, vorrei riuscire a sconfiggere questo demone una volta per tutte, ma purtroppo a periodi ritorna ad assalirmi. Ho deciso di affrontare il tutto con l'aiuto di uno psicologo in gamba e un periodo successivo di terapia in comunità, ma il mio problema attuale è togliermi la dipendenza fisica da eroina. Non ho mai preso terapie di sostituzione come metadone ecc per la paura di intossicarmi ulteriormente e per più tempo, il mio utilizzo va a periodi che però fino ad ora non sono mai stati così lunghi.. sto utilizzando una busta di eroina al giorno da 1 mese esatto e mi sono intossicato... vorrei riuscire in maniera autonoma a venirne fuori, soffrendo ma cercando di limitare i danni. Qualcuno ha avuto un'esperienza del genere e mi può dare qualche consiglio? Io pensavo di smezzare quella busta e iniziare ad abituarmi con la metà della dose attuale al giorno, per poi ripetere l'operazione i giorni successivi fino ad arrivare al niente. Quello che vi chiedo gentilmente è un consiglio in merito a questo è se secondo voi è una cosa fattibile e che ha un senso, servirà veramente per affrontare il dolore?! So che sarebbe meglio farsi aiutare dai servizi ecc ma non voglio entrare in quel vortice per cui vi prego non scrivete cose in merito a questo o ad altro, vorrei solo dei consigli e degli aiuti su quello che ho chiesto.

Vi ringrazio anticipatamente luca

Commenti

Ciao volevo chiederti come si

Ciao volevo chiederti come si fa lo scalaggio veloce con il metano, è possibile farlo mentre lavoro? Poi volevo chiedere la durata e i dosaggi giorno x giorno che voglio provare a togliere l'astinenza.. grazie mille!!

Ma certo che è fattibile,

Ma certo che è fattibile, tutti noi l'abbiamo fatto decine di volte. Visto che non vuoi sentirti dire di rivolgerti ai servizi ti consiglio di non prendere impegni per una settimana, chiuditi in casa e aspetta che passi, l'astinenza fisica da eroina dura pochi giorni, ce la puoi fare tranquillamente. Il problema sarà dopo, quando starai bene e tornerà la scimmia, ma non ne vuoi sentire parlare quindi... Concordo sul diminuire un pochino le dosi se riesci, per il resto buona fortuna

Grazie ancora.. spero di

Grazie ancora.. spero di trovare quel coraggio e forza.. sono andato in ansia totale, ma penso anche che un solo mese di utilizzo e la quantità che è uno 0.3 al giorno, non mi farà stare proprio di merda no? Secondo voi?

Diminuisci un po' le dosi ma

Diminuisci un po' le dosi ma scordati di scalare con la roba fino a zero, è un'inutile tortura prolungata. Se riesci scendi a 0.5 e poi stacca, i primi tre giorni starai malissimo ma se tieni duro entro una settimana starai bene fisicamente. Per il resto non mi esprimo visto che tanto non mi ascolterai, togliere la dipendenza fisica è una passeggiata rispetto a quella psicologica, a smettere sono capaci tutti, rimanere puliti e non pensarci più è molto molto molto più difficile, altrimenti non saremmo tutti qui a disperarci sul forum. Scrivi che stai andando dallo psicologo, spero che sia specializzato in dipendenze e che  ti possa aiutare, in bocca al lupo

Dici che starò così male? Uno

Dici che starò così male? Uno 0.3 x un mese sniffare fa tutto sto dolore,? Non so spero di no..... ho un ansia guarda.. ma a dir la verità la cosa che mi da più fastidio di tutta l'astinenza è il vomito e quei nodi allo stomaco che non puoi controllare... qualcuno sa o ha testato un prodotto che può servire in generale x stare meglio in questa fase? Grazie mille 

Volevo chiedervi anche se

Volevo chiedervi anche se qualche farmaco che conoscete potrebbe aiutarmi in questa fase d'astinenza, ma non sostitutivo come metadone ecc.. io intendo x i sintomi da astinenza soprattutto il vomito che è una cosa che odio profondamente.. mi fa impanicare la nausea perché mi blocca il respiro!! Io ho preso del gaviscol perché c'e scritto che blocca il bruciore e il continuo reflusso ma non so sinceramente.. poi ho preso del muscoril in pastiglia per la tensione muscolare e per finire del voltadvance per il dolore alle articolazioni, alla schiena ecc... però non so magari c'è qualcosa di meglio!! Vi ringrazio nuovamente luca

Il Plasil ma serve la ricetta

Il Plasil ma serve la ricetta del medico. C'è sia in compresse che in fiale iniettabili, io uso queste ultime perché quando sto male non riesco a tenere giù proprio niente. Come starai nessuno te lo può dire, è troppo soggettivo.. Cerca di non avere tutta questa paura altrimenti sentirai ogni sintomo amplificato. Pensa che prima di te milioni di persone hanno affrontato astinenza ben peggiori e ne sono uscite vive, sei intossicato da un mese, non da 10 anni, stringi un po' i denti e cerca di stare tranquillo

 

Ciao,

Ciao,

allora sicuramente più la dose è bassa e meno male starai quando stacchi.

Cerca di ridurre il più possibile, per quel che riesci, poi ti consiglio di chiedere al tuo psicologo un rirferimento per un bravo psichiatra, che portrà prescriverti dei farmaci per attenuare i sintomi di astinenza allo stacco.

Per quanto riguarda il vomito, puoi usare il metoclopramide, si trova in versione di farmaco da banco in dosaggio da 5mg, nome commerciale Maalox Nausea.

Per la diarrea puoi usare, senza superare il dosaggio di 8 compresse al giorno, il Loperamide ( Imodium).

Per eventuali altri dubbi ti consiglio di domandare allo psicologo che ti sta seguendo, che se è esperto in dipendenze, sà esattamente come procedere.

Un saluto

Ciao grazie della risposta,

Ciao grazie della risposta, sono in ansia totale perché non so cosa mi capiterà e x quanto tempo... sono da solo e tutto questo mi mette una gran paura... come posso fare secondo voi? Effettivamente il mio consumo giornaliero è di una busta al giorno quindi paragonato a chi lo fa da anni sembra poca cosa ma non so come comportarmi... grazie 

Ciao ho letto e ti ringrazio

Ciao ho letto e ti ringrazio molto

Ti stavo chiedendo se secondo te con una busta al giorno x un mese mi sono intossicato da stare molto male? i sintomi che si manifesteranno, visto che non lo so, continuano ad esserci per una settimana?? Cioè vuol dire che continuerò a vomitare ecc senza mai fermarmi? Perché se è così andrei in ospedale dalla paura che ho!! Grazie

Consigli su come affrontare tutto??

grazie mille luca

Ciao un po di astinenza te la

Ciao un po di astinenza te la prpvoca anche se hai usato poco, ma tutti i giorni.

Se non sopporti fatti 5/7 giorni di metadone a scalaggio rapido così non stai male e copri l'astinenza da roba e non prendi quella del metano.

Io ho sempre fatto così quando capitava che mi infognavo

Stai tranquillo, sei

Stai tranquillo, sei intossicato solo da un mese! Io vomito l'anima ma sono vecchia, ho 15 anni di fattanzia e distruzione sulle spalle. È importante cercare di essere più tranquillo possibile, se continui a pensarci starai molto più male. Preparati i farmaci per il vomito, della biancheria di ricambio dato che suderai in abbondanza e una bottiglia di acqua e Polase o integratori simili x recuperare i liquidi persi. Dai coraggio, vedrai che passa in poco tempo. Non hai nessun amico da chiamare per farti compagnia o venire a vedere come stai? 

Il metadone a scalaggio

Il metadone a scalaggio rapido come scrive l'amico sopra è la soluzione ideale per non soffrire, lo prendi 4/5 giorni e via come nuovo. Il brutto di questa pratica è che appunto non soffrendo è più difficile rimanere puliti, la nostra testolina pensa " ma si tanto c'è il metano, posso farmi x qualche giorno" e senza nemmeno rendersene conto si diventa dipendenti da entrambi, attenzione! 

Ciao,

Ciao,

il principio è trovare la dose minima che ti permette di star bene, senza effetti collaterali, e da li scalarla piano piano, contando in totale di star dentri i 21 giorni.

Il problema è che il metadone è un farmaco molto utile, ma che va usato e calibrato da persone esperte. Pertanto ti sconsiglio il fai da te, ma di rivolgerti ad un medico, non necessariamente del SerT, ma che sia esperto nel campo, e che possa farti un piano di scalaggio adeguato.

Un saluto

Ti ringrazio della risposta,

Ti ringrazio della risposta, ma così non mi hai detto niente che mi serviva..

Lo so che andando al Sert avrei poi un supporto generico, ma so anche che durerebbe molto di più e che molte volte per un discorso di interessi cercano di tenerti in terapia per molto più tempo diventando così dipendente pure dal metadone .

Invece io vorrei capire da chi ne sa di più o l'ha già fatto come togliere il tutto in breve tempo senza diventare dipendente da entrambi.

Vorrei quindi sapere per quanto tempo devo utilizzarlo e i dosaggi scalati giorno x giorno fino ad arrivare al niente.

Tutto questo nel più breve tempo possibile.

Grazie mille

Scusa se te lo dico, ma sai

Scusa se te lo dico, ma sai una marea di cavolate. Il SerT non ha alcun interesse a mantenere uno a metadone, anzi semmai ce l'ha tenerlo meno tempo possibile, visto che ogni persona che ha in carico è un costo, e hanno forti pressioni dalle direzioni ASL per spendere il meno possibile.

Di solito se tengono qualcuno a mantenimento è unicamente per il suo interesse, visto che sanno bene come le terapie veloci a scalare servano a poco o nulla. Comunque se tu ti presenti e dici che vuoi fare solo uno scalaggio veloce, non vedo perché debban dirti di no. Anche se naturalmente sta a loro decidere e so bene che dipende da SerT a SerT.

Ad ogni modo, non posso darti indicazioni dettagliate, semplicemente perché, oltre a non esser permesso dalla policy del sito, non sarebbe corretto nei tuoi confronti. Non ti conosco, non so la tua tolleranza e le tue precedenti esperienze. E se ti facessi un piano di scalaggio, e poi tu stessi male (cosa molto probabile, visti i presupposti, come detto prima)?

Non è corretto affidarsi ad uno sconosciuto sul web, per fare una terapia delicata come questa. Affidati a degli specialisti in carne ed ossa, fidati. Non necessariamente del SerT, va bene anche un medico privato, che sia esperto di dipendenze.

Un saluto e in bocca al lupo.

 

Inoltre vorrei aggiungere una

Inoltre vorrei aggiungere una cosa, per esperienza personale e perché anch'io ci sono passato: non avere fretta di togliere tutto, è il modo peggiore per affrontare una dipendenza.

Questo perché, se la dipendenza non si è ancora "insinuata" nella tua mente, non hai problemi a toglierti la roba, lo puoi fare anche scalandola da solo, e non saresti venuto qui. Se invece ormai sei dipendente, non guarirai in fretta, ma dovrai fare le cose coi loro tempi, dando al tuo cervello il tempo per ristabilirsi, questa è la verita, e non ci scampa nessuno.

Quindi non avere paura dei "tempi lunghi" o di maturare una nuova dipendenza, la verità è che la dipendenza vera è quella mentale, ed è sempre e solo una, poco cambia se assumi metadone o eroina, la grande differenza la fa il fatto che se assumi solo metadone la dipendenza mentale la vai piano piano curando, fino a sparire, se assumi anche eroina continui ad alimentarla. Quella fisica si cura facilmente. Se l'eroina desse solo dipendenza fisica la gente non avrebbe bisogno di nessun SerT, se la toglierebbe da sola con enorme facilità.Il problema è quella mentale, che porta alle continue ricadute e al craving.

Facci sapere come va!

Ma basta con questo luogo

Ma basta con questo luogo comune del Sert che tiene a vita, con tutti i tagli alla sanità che hanno fatto dove abito io nemmeno riescono a prendere in carico tutti quelli che avrebbero bisogno. Oltretutto per esperienza personale quando vedono che le persone iniziano a stare bene incoraggiano lo scalaggio e la fine della cura, non ascoltare i discorsi dei vecchi tossici che ripetono questa stupidaggine. Per il resto non so che tipo di risposta ti aspettavi, non sappiamo nulla di te, come si fa a prescrivere un dosaggio? Dipende da mille fattori, purezza della sostanza che ti fai, grado di intossicazione, peso, altezza.. 50mg (sparo a caso) potrebbero non bastare a coprire l'astinenza come potrebbero essere troppi e farti dormire due giorni se non peggio. Anche il numero dei giorni è molto soggettivo, c'è chi scala e arriva a 0 in 5 giorni, chi in 10, dipende da come ti senti, puoi così mettere giù scalette precise ma tanto poi quasi mai si riesce a rispettarle. 

Come ti avevo già scritto sopra l'importante è che non continui ad usare entrambi alternativamente. Io all'inizio quando staccavo facevo 3/4 giorni di metadone, 3/4 pulita e poi ci ricascavo usando la roba per altri 3/4 giorni. In questo modo senza nemmeno accorgermi sono diventata dipendente da entrambi, quindi ti consiglio di non usarlo troppo spesso se non vuoi fare la stessa fine. Comunque se cerchi su internet trovi il bugiardino del metadone senza difficoltà, lì c'è scritto tutto, dosaggi medi consigliati, numero di giorni massimi di utilizzo, effetti collaterali ecc.

Non saprei. Io dopo anni di

Non saprei. Io dopo anni di alti e soprattutto bassi, un paio di scalaggi col meta ed un paio di volte in comunità (fallimentari) alla fine ci son riuscito da solo, l'ultima spiaggia è stata quando stavo per perdere una gamba causa trombosi venosa. Ma non è stata affatto una passeggiata. Soprattutto a livello mentale, per il primo anno, anno e mezzo posso dire tranquillamente che stavo uscendo pazzo, tra sbalzi d'umore, incapacità di provare soddisfazione in qualsiasi attività e demotivazione. Piano piano son tornato a funzionare. Che dirti...per prima cosa devi davvero averne avuta abbastanza di quella "vita" per lasciartela definitivamente alle spalle. Per arrivare a quel punto ho impiegato 10 anni, e quasi altrettanti per smettere. Dipende da te. Ma devi volerlo davvero...se non ti scatta quel qualcosa dentro, è dura. E poi dipende da tanti altri fattori, in primo luogo il fatto che non siam tutti uguali...Per quanto mi riguarda, a Novembre saranno 10 da 'sobrio' (a parte due cannette e due birre ogni tanto, ma non considero l'erba dannosa. L'alcol lo è molto più...) per il sottoscritto. E ormai mi riconosco a malapena nella persona che ero fino ad un decennio fa. Buona fortuna amico.

Ciao, 

Ciao, 

il vomito non è una costante, e non tutti lo manifestano, a me per esempio veniva solo nausea e male alla pancia, ma non vomitavo, ed in ogni caso non dura per 7 giorni, ma magari 1/2 giorni, i peggiori, ovvero il secondo ed il terzo.

Ad ogni modo si risolve usando i farmaci da banco che ti ho scritto sopra, o tutt'alpiù con le supposte di Peridon, che non ricordo però se serve la ricetta o meno.

Ti sconsiglio di usare metadone se non lo hai mai preso, perché è un farmaco delicato e che va usato solo da chi è molto esperto, quindi evitalo assolutamente, o se vuoi usarlo vai al SerT e chiedi a loro di seguirti in uno scalaggio con metadone, che durerà 21 giorni, e di sicuro ti allevierà molto i sintomi di astinenza.

Ad ogni modo, dopo 1 solo mese di utilizzo, non avrai grossi sintomi di astinenza, se era la prima volta che ne diventavi dipendente fisicamente. Il vero problema sarà la dipendenza psicologica, che farà capolino una volta che sarai pulito.

Nel caso, basta comunque che ti rivolga al tuo SerT, per trovare un valido aiuto, anche se sei pulito ma hai forte desiderio o sintomi depressivi.

Un saluto

Ciao luca,

Ciao luca,

non so quanto ti possa essere dìaiuto quello che sto passando, magari aiuta me. io ho smesso da 3 giorni, ennesima volta, dopo oltr 2 mesi di utilizzo quotidiano, fumo soltanto, mai bucato. oggi è il 4 giorno, va un po' meglio, ma solo perchè non devo andare a lavoro e ho preso 3mg di subotex, comprata a nero perchè per stupidissime ragioni personali e lavorative non posso e voglio andare al sert, che poi qua dove sto io manco esistono, lo fa il medico di base in pratica attraverso cassa assicurazione... cmq quelllo che mi viene da dirti è ciò che hanno detto altri prima di me, ossia che la ruota fisica va via in una settimana, che tutto aiuta, da ibruprofene a polase, passando da imodium e fermenti lattici, ma i problemi inizieranno poi, quando ti sembrerà che tutto è alle spalle... per me di solito è il4,5 giorno! da circa .... 21 anni. cioè la metà esatta della mia vita. la cosa che mi ha fottuto ognivolta è che ho fatto tutto con la roba, tutto. da università a resto. naturalmente tengo nascosta la mia dipendenza a chiunque, per quanto la gente capisce anche se non parla. dove vivo ora si trova ero a quasi ogni stazione dei treni urbani e metropolitani. buonissima ed economicissima. fino a che resisto, va tutto bene. so che a fottermi sarà ancora una volta la mole di questioni irrisolte che nascondo dentro di me e la solitudine che ormai è una costante. se puoi oltre lo psicologo prova i NA, qua funzionavano anche durante lockdown, online ovviamente. un po' aiutano. per me ognitanto funziona ingannarmi da solo, quando arriva la scimmia mi dico, domani, domani mi fumo il mondo. poi domani arriva,e io mi ripeto domani. perchè domani è sempre domani. ah, e funziona pure uscire lasciando a casa carte di credito e non portando dietro piò di 5, 6 euro. perchè qua se non arrivi almeno a 8 euro non svolti. insomma, una vita di merda che preferisco a quando inizio a fumare alle 4 di mattina per smettere alle 23. cmq se ci ricadi, sii indulgente con te stesso, siamo umani, sbagliamo. ti abbraccio forte forte.