Back to top

Perché nessuno parla mai degli orrori dell'alcolismo??

Voto 
+
-142
-

Su coca e roba te la menano fin da bambino..... c'è pure propaganda contro droghe che non fanno nulla o quasi nulla..... e poi invece nessuno parla mai degli orrori dell'alcolismo. Di come di riduce. Di come è difficile uscirne., Perché?

Commenti

ciao,io ci sto passando

ciao,io ci sto passando ancora per l'ennesima volta da 20 anni.. ricadute su ricadute,una volta smisi per 6 anni per poi ricaderci.un'altra volta e come altre ho smesso per 2 anni tipo e ci sono sempre ricaduto.

medici psicologi psichiatri,niente da fare. l'anno scorso sono stato ricoverato in una clinica psichiatrica con medicinali per 3 mesi,uscii pulito ma passarono 3-4 mesi e mi dissi "cosa mi farà mai una birra?"

ora sono ripiombato nel baratro più totale,ho raschiato il fondo,ho perso amici lavoro e fidanzata. solo quei due poveri dei miei genitori mi sopportano e supportano ancora,tant'è che sono 2 mesi che frequento il sert,andrò in una comunità e per me è l'ultimo treno e la vita è troppo preziosa,ce la metterò tutta

Esatto fra' , ti pone in

Esatto fra' , ti pone in situazioni DEVASTANTI, ma nessuno ne parla mai.... sti moralisti di merda sono sempre a prendersela con le droghe illegali quando quella legale e allegramente pubblicizzata ti può distruggere la vita come e peggio! e la salute!

Ciao,

Ciao,

gran parte dei medici (e la totalità di quelli che si occupano di dipendenze), sostiene da sempre la pericolosità dell'alcool. Il problema è che l'alcool fa parte della nostra cultura, o meglio, gli è stato permesso di far parte della nostra cultura, dato che fino ai primi del '900 anche l'oppio era fortemente radicato nella cultura europea (Italia compresa), ed oggi è demonizzato addirittura in ambito medico ( da molti medici). Ad ogni modo il motivo per cui nelle scuole raccontano gli orrori della dipendenza da droghe, e non quelli dell'alcoolismo, è semplice : per i soldi.

Il business dell'alcool frutta miliardi agli imprenditori ed allo Stato. E l'alcool causa 40 mila morti all'anno in Italia. 40 mila. I morti per droghe illegali (tutte insieme) sono meno di 400 ogni anno. un rapporto di 1/100. 

Certo c'è da dire che non tutti i consumatori di alcool ne abusano, cosi come (anche se è difficile da credere dall'opinione pubblica) non tutti gli utilizzatori di droga ne abusano. In ogni caso, il proibizionismo non funziona, mai. Quindi la soluzione non sarebbe abolire l'alcool.Ci vorrebbe un discorso molto più ampio di apertura verso tutte le sostanze, categorizzando l'alcool come merita, ovvero come sostanza psicotropa d'abuso, e permettendone l'uso in maniera controllata.

Ma questo non capiterà mai. Viviamo in uno Stato che fa la guerra alla cannabis light.

D accordo su tutto, dico solo

D accordo su tutto, dico solo una cosa sul numero dei morti: il paragone regge fino ad un certo punto, perche sarebbe da fare cosi com è solo se tutto fosse legale...pero tu ti immagini coca e roba legale? cioè LEGALE, non come in svizzera data ai TD...tu te la sentiresti, con le esperienze che hai avuto, di legalizzare coca e roba? io una volta l avrei anche sostenuta la legalizzazione di tutto, oggi proprio no, ma il prezzo per capire certe cose è davvero troppo alto, alla fine penso che certe cose sia meglio non capirle proprio, come capire cosa vuol dire andare in guerra me lo risparmio volentieri.

ciao TMP un abbraccio

Ciao,

Ciao,

guarda, per mia esperienza, e proprio fantasticando in maniera totale, su quele sarebbe l'ideale di approccio alle sostanze da parte dello Stato, ti dico come farei, e a seguire te lo motivo:

Renderei tutte le principali sostanze d'abuso (escluse le più dannose per la psiche, come crystal meth, ed anfetamine) in forma farmaceutica, vendibili a chi ne fa richiesta, previo vaglio medico, a carico suo. Al tempo stesso istituirei un organo di registrazione e controllo di chi ne fa uso. In sostanza: vuoi utilizzare eroina, ossicodone, morfina, cocaina, ecc? Te la acquisti in farmacia, ma accetti di esser registrato e quindi rinunci ad avere la patente, a fare lavori a rischio e via dicendo, e vieni visitato, sempre a spese tue, per verificare le condizioni generali.

Questo perchè adesso, dove tutto è vietato, l'unico risultato è che la gente muore perché le sostanza non si sa che purezza abbiano, e per le schifezze che ci sono dentro. Oltre ad ingrassare le mafie, e permettere di fatto che chi è TD ma "anonimo", possa guidare e svolgere mansioni a rischio. 

Invece catalogando queste persone, e mettendole in condizione di perseguire di propria libera scelta lo stile di vita che vogliono, si metterebbero al sicuro il resto della popolazione da danni secondari dati dalle droghe (guida sotto effetto di stupefacenti, incidenti sul lavoro per colpa di qualcuno che ha assunto droghe, furti e delinquenza di chi deve procurarsi la dose, ecc), si metterebbero in ginocchio le mafie ( che prendono gran parte dei profitti dal traffico di droga), non si ghettizzerebbero i TD, ma al tempo stesso si creerebbe un distacco dalla normalità, che comunque pesa e soprattutto li rende, alla vista dei giovani, come una situazione meno attraente.

Il tutto naturalmente unito a enorme informazione sui danni delle droghe nelle scuole ed ai giovani, e il potenziamento dei servizi di recupero ( finanziati dalle tasse sugli stupefancenti acquistate dagli stessi TD), in modo che chi vuole smettere e passare "dall'altra parte della barricata", lo possa fare in qualunque momento.

Questo sarebbe il mio sogno di gestione delle droghe statale. Pura Utopia, me ne rendo conto.

Ciao TPM! intanto grazie per

Ciao TPM! intanto grazie per la riposta, ma soprattutto per il "come stai?" che mi sono perso giorni fa, che per me vuol dire davvero molto anche piu della maggior parte delle persone fisiche che conosco. sto benino, sono a 30 di metadone e per ora non ho il coraggio di scalare, fumo 1/2 volte al mese soprattutto per noia e non perche stia male psicologicamente come prima, pero purtroppo fatico a non usare altro a rotazione (coca mai fumata, alcool, ketch...), fatico e non posso pensare di non stare piu con gente che fa ste cose o stare lontano troppo a lungo dalle feste. pero sto meglio, dico davvero, e prima o poi arrivera il momento giusto per staccare tutto. tu? speto stia bene, davvero...

dunque la tua ipotesi di soluzione è certamente meritevole di essere valutata. riprendo entrambi le tue risposte, anche quella sull'"uso moderato di coca e roba", quindi quella di EEH che dice che "non aumenta l uso in legalizzazione". 

allora un primo problema è chi e come decide cosa e no è legale: la meth, ok dai non si puo, non si puo davvero...diventi uno psicopatico, pericoloso, inabile alla vita, e non come lo puoi diventare con altre ma con una certezza molto maggiore e piu un fretta...pero poi perchè le amfetamine, e non la coca? perchè non la roba? la roba magari no perchè a livello celebrale è meno dannosa, ma la coca vs le anfeta è dimostrabile scientificamente?

poi restano "effetti collaterali", come ovvio perche come ho gia detto soluzione perfetta non esiste: togli patente e molti lavori, quindi il mercato nero continua ad esistere. in farmacia me li danno 5g al giorno se li voglio fumare? se non li posso pagare li dove vado, dallo spaccino no? 

quando ti chiedevo "avresti il coraggio di...", intendevo: mettiti nei panni di un decisore, eliminando ogni potere economico per pura ipotesi, prendere una decisione che potrebbe portare a vagonate di TD e sofferenza e morti e soldi spesi per le cure ecc...non è per nulla facile...perchè poi arrivo a un punto importante per me...

io scusate non sono d accordo sul fatto che un uso di coca e roba, figuriamoci meth, sia in gran parte controllabile anche se passiamo per vie mediche con prodotti controllati, che in legalizzazione ogni droga non aumenti di uso in nessun paese, di certo questo non è stato ancora provato...primo parliamo sempre di uso "ricreativo", cioè non benzo/oxy/metano per uso medico, ma sostanze per sballarsi in modo controllato. quante persone conoscete che sanno usare bene coca e roba? per quanto tempo l hanno fatto? rispetto all alcool, che pure ho gia detto quanti danni fa quando si raggiunge l alcoliso? io ho la paura, essendoci passato, avendo visto i miei amici, sentendo cosa succede in usa con MEDICINE come l oxy, che una cosa del genere potrebbe essere devastante...e mi fa male dirlo, perche fino a poco tempo ho sempre pensato che tutti dovessimo essere liberi di poter decidere, che tutti dovessimo avere l intelligenza di imparare a controllare noi stessi. non ci credo piu molto ora: la liberta ce la possiamo togliere da soli molto facilemente, credere di poter controllare tutto è semplicemente una supponenza molto patetica.

questo in fondo è il mio dubbio piu grande, ma importante: perche se sbagli qui, il problema poi è davvero enorme. pero poi alla fine stiamo anche tutti parlando di ipotesi: finche non si prova nella prativa non si sa...intanto bisognerebbe procedere per gradi, cercandi di migliorare di volta in volta. i vantaggi della tua soluzione sono tanti e li hai gia elencati, sono molto importanti e non ti nascondo che spesso ho pensato a un mondo simile: un mondo nel quale posso fumarmi la roba, perchè onenstamente non ho mai avuto problemi a fumare e lavorare o studiare o condurre una vita normale, se non i problemi portati dall illegaliga. ma tutti possono farlo, io posso farlo per sempre? ne vale la pena?

Sempre un piacere discutere cosi. ciao TMP!

Certo, hai ragione che sia

Certo, hai ragione che sia praticamente impossibile fare un uso responsabile di coca roba ecc. diciamo che tutt'alpiù si raggiunge un compromesso.

Io non so se la mia idea diminuirebbe i Td o le overdosi, so pero per certo che più vieti una sostanza, più fai danno. La gente la compra lo stesso dalle mafie, e muore perchè è droga tagliata male. Bho, non so se c'è una soluzione vera, credo che possiamo solo cercare di arginare il    problema, le droghe esistono da sempre e sempre esisteranno. L'uomo (inteso come umanità), non può vivere senza droghe. 

Anche la Meth.. hai ragione, è neurotossica e fa andare la gente fuori di testa, ma non sarebbe meglio somministrarla in pastiglie, cercando di controllare l'abuso, piuttosto che lasciare che un tossico allucinato faccia saltare per aria un palazzo, nel tentativo di farsela in casa con lo "shake & Bake"? Bho... 

Sono certamente discorsi molto complicati. Capisco il tuo punto di vista.

Sono felice tu stia bene. Purtroppo per staccare del tutto ci si deve allontanare da certe situazioni.. ma vedrai che quando arriverà il momento lo farai senza nemmeno accorgertene!

Per quanto riguarda me, passo alla domanda di riserva.... :-D

Ma scusa TMP dove legalizzano

Ma scusa TMP dove legalizzano questo o quello mica aumenta l'uso. Questa è una balla dei proibizionisti. Del resto conosci qualcuno che non usa roba o coca perché è illegale?? Se uno nn le usa è perché sa che fanno male...

io se devo essere sincero

io se devo essere sincero trovo che sia su alcool che su coca e roba nel corso dei primi anni di vita si venga avveriti della pericolosita, certamente coca e roba sono piu demonizzati: il problema è che poi finche uno non ci passa non ci crede fino in fondo, tutti dicono "mica finiro cosi io". coca e roba sono piu demonizzati, l alcool è legale: siamo in un ambito dove soluzione perfetta non esiste, solo il minore dei mali, e il credo abbia senso che solo l alcool sia legale. il fatto è che la stragrande maggioranza delle persone riesce a farne un uso sano, per lo meno in qualche modo controllato per tutta la vita; non esiste invece un uso moderato di coca e roba, per lo meno non nel lungo periodo. la faclita con la quale si sviluppa una dipendenza da coca e roba è molto molto maggiore rispetto all alcool. viceversa purtroppo quando si raggiunge l alcolismo, si entra in una dipendenza che per me è anche peggiore di coca e roba sotto vari punti di vista. l alcolista puro quasi mai riesce a lavorare senza far notare i propri problemi, perde ogni contatto sociale perchè diventa la persona piu fastidiosa/violenta di tutti, rischia di morire in astinenza (solo cn alcool e benzo, stesso vale per il tremens), il deperimento fisico è molto veloce ma anche quello mentale arriva negli anni...ma soprattutto: tutti i TD smettono solo se si tolgono dal vecchio giro, il problema con l alcool è che questo vuol dire non poter piu andare in un bar o ristorante, vuol dire vedere alcool fisicamente in ogni luogo di svago...questo credo sia la cosa peggiore. l alcool è tante cose: socialita, agricoltura e terra, sapori, soldi su soldi...e anche un sacco di merda quando uno ci cade.

alla fine meglior la meth! scherzo dai Stupefatto

" non esiste invece un uso

" non esiste invece un uso moderato di coca e roba". Amico mio, non sono pienamente d'accordo su questo punto.

lasciamo un attimo da parte la coca, prendiamo l'eroina.Perché non potrebbe esistere un uso moderato?

Io credo che se ci fosse una sostanza di qualità farmaceutica, in pastiglie orali, di eroina, ma anche per esempio di destromoramide, il fantomatico Palfium che tanto amava Baker, che ad esempio ha una velocità di attraversamento della barriera ematoencefalica tale da rendere l'assunzione orale pari quasi a quella iniettiva,la gente non avrebbe questo gran bisogno di iniettarsela, e potrebbe quindi mantenere anche un uso moderato.

Mi rendo conto che quel che dico sia molto pesante, e possa anche sembrare assurdo, ma proprio perché ci siamo passati, proviamo a pensare se, al posto di avere eroina con percentuale pari al 5-10% quando va bene, e il resto chissà che, avessimo avuto eroina al 100%. Davvero dopo una riga intranasale avresti ancora bisogno di fartene un'altra, e un'altra ancora? Io credo di no.

Poi certo, parliamo sempre di sostanze che distruggono l'esistenza delle persone, e sarebbe molto meglio se nessuno le usasse mai.

Sarà che per diventare

Sarà che per diventare alcolisti ci vuole di più, anche se poi la dipendenza è peggio?

Oppure sarà che costando l'alcol poco se non altro non ci si riduce sul lastrico come con coca e robba?

Aggiungi un nuovo commento