Back to top

Novità

Diario di un rave

2 giorni fa ero ad un rave.. una fabbrica enorme, mille stanzoni grandissimi, corridoi, camere e cortili abbandonati... e in mezzo lui, il sound, muro di casse alto 3 metri e lungo 15.. ovunque per il sito ci sono campers e macchine "special", gente che ti chiama per chiederti se vuoi prendere qualcosa per rendere l'atmosfera più viva..

Sucidio e cannabis

Il suicidio giovanile è diventato una vera e propria emergenza sociale in Lombardia. La regione detiene infatti il primato per il più alto numero di suicidi in Italia di giovani tra gli 11 e i 24 anni, con un picco intorno ai 16.

A ricordarlo sono gli esperti dell’ospedale Fatebenefratelli e l’associazione Amico Charly, che ieri hanno presentato i risultati di un progetto, avviato un anno fa, per prevenire il suicidio giovanile.

giovani e dipendenze

Un sondaggio su oltre 13.000 ragazzi tra i 13 e 18 anni su vecchie e nuove forme di dipendenza. Sotto accusa cellulari, videogiochi e computer. Poco temuti tabagismo, anoressia/bulimia e tossicodipendenza. Sconosciuto il doping, anche se ben il 7% dei ragazzi che fa sport intensivamente dichiara di fare uso di sostanze dopanti.

Le risposte di 13.360 ragazzi tra i 13 e 18 anni hanno messo in luce la consapevolezza dei giovani rispetto alle nuove forme di dipendenza, prime fra tutte tecnologia e doping.

videodipendenza

Spagna. Studio: passione per videogiochi puo' evitare dipendenze

if (n==1)
document.write(' ');
document.write('');

document.write(' ');

 
Essere patiti della Playstation e dei videogiochi, o passare tante ore al pc cercando di vincere i mondiali puo' mantenerti sobrio. E' quanto emerge da uno studio realizzato de un professore dell'Università Complutense di Madrid e pubblicato dal quotidiano spagnolo El Mundo. Lo studio, "Abitudini nel consumo di droga, alcool e tabacco tra i videogiocatori e i non videogiocatori", arriva sostanzialmente alla conclusione che chi gioca spesso al pc consuma meno droghe, in particolare meno tabacco.

(Notiziario Aduc) E' stata pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'intesa della conferenza unificata Stato Regioni che rende obbligatori i test antidroga ai lavoratori del settore dei trasporti, conducenti di autobus, treni, navi, piloti di aerei, controllori di volo, addetti alla guida di macchine di movimentazione terra e merci,ecc, o per quanti si trovano a maneggiare sostanze pericolose come gas tossici, esplosivi e fuochi d'artificio.