Back to top

cocaina la distruzione di sè

Ciao a tutti.mi capita spesso di entrare nel VS:sito e lo trovo veramente utilee ho deciso di raccontare la mia storia in breve con la speranza che qualcuno rifletta prima di ritrovarsi nella mia tremenda situazione.

sono un uomo di 42 anni da quando ne ho 15 ho usato e abusato di ogni tipo di sostanaza. Detto questo dopo la nascita di mia figlia 10 ani fa sono riuscito a contenere il demone che abbiamo dentro con droghe legali che almeno mi permettevano una vita dignitosa a due anni fa la catastofe. Ho provato per la prima volta ad assumere cocaina in vena ,da qui un calvario che dura ancora. anche se sto riuscendo ad allentare .questa sostanza assunta poi in questo modo ti annienta come persona .Terminato l' effetto ti catapulta in uno stato di depressione e ansia così forte che non resisti a non consumare dinuovo .

Per far cessare questo malessre totale fai cose che non avresti mai fatto ma il dolore mentale non fa meno male di quello fisico .

Agosto scorso mentre lavoravo ho avuto l idea di prendere un grammo e iniziare verso le 10,00 dopo la seconda pera il mio cuore cede e mi hanno salvato per miracolo con uno stent e defibrillatore.

Per farvela breve dopo neanche 10 giorni inizio nuovamente a bucarmi coca.

Non voglio morire ma non riesco a non farlo non riesco a sopportare quello stato di apatia ansia malessere che llla mancanza di questa sostanza maledetta mi procura.Ragazzi attenzione anche io ho iniziato una volta a settimana con una pistarella,ma senza rendermene conto ho distrutto la mia famiglia,ho perso 20 kg e ho bruciato migliaia di euro veramente per comprare l' inferno.Non vi parla un puritano ma ascoltatemi tra tutte la bianca è la droga più subdola e devastante di tutte e ormai è diventata moda .STATE LONTANI e se qualcuno ha qualche consiglio per aiutarmi SERIO mi contatti.ciao a tutti

Commenti

Ciao Cristiano, ti rispondo

Ciao Cristiano, ti rispondo dalla situazione di chi ne è sempre stata fuori. Da qualsiasi droga. Conosco però tante persone che la usano e l'hanno usata. In particolare la cocaina.

Di recente ho cercato di aiutare il mio ex, ma non ne vuole sapere e ho dovuto chiudere.

Per quanto riguarda il tuo problema non perdere la speranza...Sono cose difficili da affrontare, ma risolvibili. Ti consiglio di chiedere aiuto al Serd della tua zona, ci sono persone competenti, specializzate proprio sulle droghe, con tanti casi e anni di esperienza. Almeno per iniziare vai al Sert, lí troverai anche medici esperti in tossicologia e psicologi. La droga non è mai il problema reale, ma un sintomo o meglio un rimedio a qualche disagio più profondo. Scoprirai molto su di te e la tua famiglia, sarai più consapevole di te e di come renderti felice, ma davvero.

In un secondo momento puoi trovare uno psicologo privato se vuoi, per una terapia di mantenimento. Comunque al Sert (Serd) ti spiegano tutto.

Per quanto riguarda le relazioni: chiudi con tutto e tutti quelli che ruotano attorno alla droga. Chiudi tutto senza pietà. Se hai passioni e interessi sane riscoprili: attività fisica, hobby, quello che ti pare e ti fa stare bene. Approfondisci le passioni che hai e frequenta persone lontano da certi ambienti. Questo ti aiuterà a colmare i sentimenti di vuoto che potrai provare. L'attività fisica aiuta molto, lo dico da persona che ha avuto problemi di depressione.

Poi posso dirti quello che ho detto al mio ex: ce la farai, non farti scoraggiare dai momenti di sconforto. Ok?

Insisti anche quando ti sembrerà di aver fallito, ti sembrerà di aver rovinato tutto ed essere tornato al punto dì partenza: non è così. Se ricadi nella coca torna subito da chi ti aiuta, ti sentirai in colpa e vorrai farti ancora di più. È una schiavitù, ma è possibile liberarsene. Prenditi cura di te, sei molto migliore di quello che credi e di come la cocaina ti mostra a te stesso e al mondo. 

Insisti, fatti aiutare e ce la farai.

In bocca al lupo e se vuoi aggiornami! Un abbraccio 

 

 

Ti capisco, anche a me la

Ti capisco, anche a me la coca ev mi mandava fuori di testa. Vomitavo dalla Rota già appena la pensavo...

Ci vuole tempo, stanne lontano più che puoi, chiedi aiuto, da soli non ce la facciamo. Io non la faccio da 4 anni, ma la pera di coca non si scorda mai, è terribile.

 Combatti il craving, ogni giorno. Buona fortunara

guarda il consiglio è di

guarda il consiglio è di passare al sert solo per arrviare a cliniche e comunità: se puoi, come dubito, pagare la clinica da solo, salta pure il sert. ma al sert ci vai gia credo no?

chiedi aiuto alla tua famiglia, se ce lhai ancora. da solo non ce la farai, quindi spero tu non sia rimasto solo...

se hai ancora un lavoro prenditi il tempo almeno per la clinica, anche se difficilmente sarà sufficiente.

percorsi psicologici potrebbero esserti utili come supporto, ma è anche possibile che non servano a nulla. non fanno nessuna magia e possono essere del tutto superflui, almeno questo è il mio parere e anche quello dei medici del sert che frequento. diciamoci la verità: sei in una situazione davvero brutta e uscirne è difficile, seppur non impossibile, e quello che rischi è la vita se non ci riesci entro poco tempo. quindi poche vaccate, devi fare al piu presto tutto quello che puoi per tirarti fuori da sta storia: un passo per volta, smettere qualche settimana è il primo passo, poi tutto il resto. ma le parole servono a poco purtropppo...

ti auguro di stare meglio. se ti va scrivi qui come procede. ciao!

Aggiungi un nuovo commento