Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Cure fai-da-te

Salve... ci provo a cercare consigli scrivendo di me e di come sto.
Cercherò di essere breve perché non posso scrivere tutto della mia storia e perché molti passaggi della mia vita sono uguali a tanti altri.
Da adolescente ci ho dato sotto di brutto, per poi passare a prendere il sub per 6-7 anni fino a 1mg/die che non sono riuscito a togliere. Fino ad avere la brillante idea di ammazzarmi di roba per coprire la mancanza di sub. adesso sono circa 6 mesi che non prendo sub... ma ovviamente se non prendo ero vado in astinenza. preciso che non ne faccio un uso "ricreativo" ma ne prendo quanto basta a non stare in asti.Adesso,volendo vivere senza droghe e libero, ho "avuto" del meta concentrato per tentare una pulizzia fai davte.
Vorrei iniziare da domani, facendo l'ultima riga stasera prima di andare a dormire cosicché domattina, ai primi sintomi di astinenza, prenda un paio di ml di meta concentrato. Preciso che il meta l'ho preso una volta sola tanti anni fa.
che rischi corro? potrebbe far contrasto con il subutex (se presente dopo 6 mesi nel mio organismo dall'ultima assunzione)? consigli?
non posso andare al serd, x motivi personali. almeno per ora...

Commenti

Nooooo
2 ml di meth concentrato sono
10 mg
Non ti copre assolutamente (secobdo me.....magari sbaglio)

Nessun contrasto con la Bpn che viene smaltita in 5 gg (io 24 h x 5......in clinica......ero negativo)
.
DETTO TRA NOI
MI SEMBRA IN PASTICCIO.....
CHE NON AVRÀ SUCCESSO
DA SOLI SI FANNO QUESTE COSE......
SI FALLISCE REGOLARMENTE.......
SI STA MALE
E SI RITORNA IN USO
.
Fai questa prova
Certo che sei davvero adulto, il tuo corpo lo conosci
.
Poi torni a farti di roba; non mi sembri nel momento buono x staccare tutto
Cmq prova.....prendi i tempi
Sugar

Ho detto 2 perché ho. paura di overdosarmi!
Non voglio parlare di quantità troppo specificatamente perché vietato dal regolamento, dal bonton e dal dress-code! :D

5 giorni per smaltire il sub? dopo che lo hai preso per anni? impossibile...

5 giorni per risultare pulito dalla buprenorfina nelle urine poi ho preso il Dimatex (entrato a solo 1 mg x die)
....
sono stato alimentato perfettamente
Ero dentro una clinica Top
( e ci tornerò a breve) e in 21 giorni ho fatto tutto
...
5 giorni solo per risultare negativo alla Buprenorfina (esame urine)
Tutto qui
Sug

Evidentemente non è la mancanza del sub a farti star male " visto che dopo 5 gg non c'è né più traccia nel corpo" ma il nostro sistema chimico che si deve ripristinare . Dopo anni penso che abbiamo perso il contatto con esso . . Dico la mia a intuizione . Io non riesco a stare sotto i 2 mg .

Aggiungo che non frequento altri tossicodipendenti, ho un ottimo lavoro, una vita sociale. Proprio per questo, x non rischiare di perdere tutto, mi devo ripulire.
Prendo circa 2g/die di ero... ero... per modo di dire. Fosse quella anni 80,starei sempre ribaltato.
Cmq, dite che sono pulito dal sub? non è che il sub mi scatena astinenza?

Insomma
La Bpn dopo 5 giorni esatti è espulsa dal corpo
(analisi urinarie)
.
Ti scatenerà astinenza questa idea tutta tua personale di togliere 2 grammi al giorno di roba
mettendoci dietro del metadone concentrato
e staccare tutto e facendo tutto ciò da solo
senza che nessuno se ne accorga
.
Questo è veramente fuori da ogni logica
Se ci tieni fai questo tentativo però senza offesa davvero con il massimo rispetto e senza offesa mi sembra un discorso da ragazzo giovane......e noi siamo fin troppo adulti
Da soli non ce la si fa a
PULIRSI A ZERO & RIMANERE PULITI
...
NON È UN' INFLUENZA........(fine influenza = fine malattia)
Qui non è così
...
però le parole date e ricevute dietro uno schermo
contano 0
bisogna fare esperienza "sul campo"
.
Sug

La cura fai-da-te per ciò che concerne la TD è una contraddizione in termini ed è veramente straordinaria l'ostinazione con cui si permane in certe fallaci convinzioni.
Non è possibile alcuna cura, di alcun tipo, della tossicodipendenza, al di fuori di una solida cornice di relazioni REALI e di prospettive condivise.
D'altronde, se non ci fosse tale GRANITICA ostinazione egocentrica, non esisterebbe la tossicodipendenza, che non sarebbe così pervicace e refrattaria.
Ciao
Placido

P.S.
Non mi riferisco solo ai tentativi di cura fai-d-te, ma a tutto un sistema di pensiero e di emozioni sopite che si esprime anche in tanti altri modi.

È proprio in questo periodo che sto facendo a pugni con l egocentrismo in me tanto esasperato e tanto diffuso tra tossici e non.
Nei gruppo di buddismo sono in mezzo a persone che con la tossicodipendenza non hanno nulla a che fare eppure hanno comunque picchi di egocentrismo esasperanti : io, io, io e solo e sempre io nelle condivisioni. Ormai non può sfuggirmi quasi più nulla di certi atteggiamenti, inoltre ho notato che chi si nasconde ben benino dietro una posizione salda lavorativa ha un problema molto più drastico con questo strano soggetto L EGOCENTRISMO, che spesso si confonde con L' IO o con la bellezza d' animo che uno crede di possedere, invece qualcosa stona dentro.
Egocentrico vale a dire valore di umiltà sotto ai piedi, quindi L IO sentito in modo esasperante, che non lascia sfogo ad esigenze altrui e questo con la bellezza d animo ha poco o niente a che fare.
Il mio egocentrismo si scioglie e si restringe ogni volta che la persona che amo si rifidanza, hahahah. Prima ero totalmente possessiva e manipolatrice, egocentrica mente folle, adesso sto abbassando tutte le asticelle mentali di questi brutti mostri che hanno caratterizzato la mia vitaccia(heheh)
Sembra assurdo, lui si rifidanza per l ennesima volta con la sua ennesima vittima della sua malattia della disfunzionalita' relazionale ed io sorrido per l ennesima volta(adesso, prima rosicavo, sono stata anche molto male).
L'egocentrismo sceso giù, lo combatto. Conosco il flusso, il ridondante ciclico circolo di inutilità della sua sete di appagamento temporaneo. Finirà come ogni volta, in fondo lui ha salvato me ma chi ha detto che alla fine non salverò io lui? Magari gli restituiro' questo cuore...
Tanto la prima che ha incontrato nel 2019 sono stata io per le scale sul patio nel mondo dei resuscitati, tanto i nostri pianeti sono totalmente allineati (Il sole e Giove, ) e insieme formano il terzo chacra indù perfettamente, il MANIPURA... il chacra del plesso solare... c è qualcosa di predestinato che va semplicemente lasciato scorrere fluido...
Questo è uno dei modi in cui tengo a bada il mio egocentrismo, un altro può essere quello di immergermi nei panni dell altro prima dei miei così da non offendermi subito se un tornaconto non mi piace.
E poi si... Le condivisioni con gli altri tossici come me sono fondamentali e sempre, relazioni sane e mature, e svariati altri esercizi mentali e pratici.
Sembra un esperimento di schizofrenia applicata questo della confusione tra ego, egocentrismo ed umiltà... e la confusione enorme di valori associati a questi sentimenti.
Forse lo è... ma c è anche la strada per il recupero.
Soprattutto per i tossicodipendenti ma anche per i non... Eh...
Buone H24 a tutti..
Amici di Battaglia!!!

Leggerti mi aiuta moltissimo, somigli ad una operatrice che come Socrate mi sbatteva davanti la verità ogni volta che io me la raccontavo alla solita maniera. Io non posso permettermi di continuare con la roba come non posso permettermi di tornare in comunità per lavorare sulle cose che ho malamente coperto uscendone 13 anni fa. Non andrò al Serd perché è lontano e perché mi metterebbe solo in contatto con più tossici per trovare assieme le idee brillanti e “criminali” che trovo sempre in questi contesti. Inoltre il sert sta proprio vicino al contatto che mi passava quello schifo di roba zuccherata e cara. Domani andrò a parlare con la psichiatra che viene una volta al mese circa qui, ci sono stata una volta prima di ricominciare con la roba ma non mi sono trovata in sintonia con lei. Bisogna che ci riprovi perché davvero devo aggrapparmi ad ogni aiuto per non fare cazzate dopo che il peggio dei primi giorni è passato. Ho iniziato male pensando di voler fare solo una pausa; in questi 4 lunghissimi giorni ho iniziato ad elaborare, a fare progetti. Il cervello mi ha dato momenti di tregua dal chiodo fisso mentre le altre 3 volte mi limitavo a stare a letto a pensare a come trovate soldi. Trovati i soldi ricominciava tutto da capo. Esistono gruppi di NA che si possono seguire online? Grazie di tutto Free

Co.inque.......2 ml = 10 mg......sono acqua fresca
.
Quindi.......2 gr x die di (pseudo) roba non si possono coprire con 10 mg
Io direi almeno 40 mg (8 ml)....poi devi stabilizzarti
Poi scalare il metadone
A quel lunto sarai intox di meth
Il meth è moooooooolto peggio della roba da smaltire
.
Almeno hai dei giorni a casa dal lavoro ???
Io mi prendero' 4 settimane
Il più facile da smaltire tra Roba, Meth, BPN.....senza dubbio la Bpn
Ma non da soli e senza assistenza........ ciascuno poi ha motivazioni propria personali per le quali non si può andare al Sert, non si può entrare in una Clinica, non si può entrare in un Centro Crisi ......... allora si fanno questi tentativi
E comunque vanno fatti
.
In bocca al lupo
Sugar

…> che rischi corro?

.

Prendendo per la prima volta 2 ml. di meta (senza il necessario accumulo) per provare ad "addomesticare" 2 g. giornalieri di roba, seppur loffa, ed essendo pulito da altro l' unico rischio che corri e' che di roba subito dopo probabilmente te ne potrebbero servire 4 grammi visto come starai e quello che ti sentirai quasi per etica professionale di dover recuperare.
2 ml. probabilmente non stroncherebbero nemmeno il pulcino Pio.
Fino a 3 mesi fa' ne prendevo ogni mattino 3 ml. ma era come non prendere niente nel senso che non senti niente, (che per chi e' abituato a SENTIRE almeno agli inizi crea qualche dissonanza, l' unica differenza, se vuoi non da poco, e' che se ci fai l' abitudine forse, stringendo i denti, riesci a fare tutte le tue cose quasi come una persona normale.

Stavo postando quando mi hanno chiamato per la cena e quindi mi sono perso i 2 interventi precedenti, che mi trovano ovviamente in pieno accordo.

A distanza di 3 mesi sono ancora, poi va a giornate, mezzo rimba.
Cosa che con la roba non mi capitava, con quella almeno la tribolazione era tutta maledetta ma subito.

Per contro devo constatare che avendo ancora a disposizione infrattata (probabilmente, almeno agli inizi, retaggio di una mentalita' tossica) una discreta scorta di meta la cosa proprio non mi interessa, con sorpresa mia prima di tutti, riesco persino a dimenticarmene e comunque cosa piu' importante non provo alcun desiderio.

Non l' ho ancora buttato into the water solo perché ho scambiato una promessa con una persona che l' avremmo fatto assieme maturato un certo percorso.

Ogni volta che leggo robe tipo "cure fai da te" associate all'eroina,mi viene in mente che le false speranze sono peggio della resa

Allora... intanto NON VOGLIO ostinarmi nel "curarmi" da solo ma cribbio voglio provarci. almeno una volta. io non vorrei che, domattina, prendendo un po di meta invece della solita roba mi si scateni una crisi d'astinenza peggiore. e questo non dovrebbe succedere. l'altra paura è che, nell'evenienza che il meta non copra (quasi sicuro) una integrazione peggiora la situazione. e manco questo dovrebbe succedere. anche nell'evenienza di prendere ero dopo aver preso meta non dovrebbe scatenare asti. perché il meta non è un antagonista degli oppiacei. bisogna che stia attento ad eventuali overdosi.
purtroppo, per ora, non posso tornare al serd perché ci lavora (per poco, ancora, perché sarà trasferito) un mio parente che non sa nulla ed è conosciuto per non farsi mai i cavoli suoi. ed a parte i miei ed i miei fratelli nessuno sa niente. e sono tanti anni che vado al serd. quindi cercavo pareri e consigli, anche se vi paiono OVVI.
Ho fondamentale necessità di rendere più leggera l'astinenza... fare in modo che possa lavorare...

Mi piace pensare che quello che si posta qua, almeno per chi abbia una certa confidenza con qualche dipendenza, a volte possa sembrare scontato, persino far arrabbiare qualcuno o dare un qualche fastidio ma forse quello che potrebbe fare una certa differenza e' il momento particolare, personalissimo, le motivazioni per le quali uno posta o legge.
Anch'io di tanto in tanto leggevo senza postare ed intanto a periodi ma mi facevo piu' o meno alla grande.
Chi fa' uso di sostanze certe cose quante volte le avra' sentite, alcuni potrebbero farci una specie di enciclopedia, quello che ho letto e sentito ma mai messo in pratica o solo a modo mio.
A ciascuno il suo momento.
Non saprei come altro provare ad esprimere un concetto come IL MOMENTO, quello che puo' significare forse, chi lo sa', non si puo' spiegare ma solo provare ciascuno a modo proprio..
E' una cosa che fa' star male, che fa' incazzare, il momento.
.
Per es. personalmente, almeno fisicamente, ci sto provando per conto mio, da solo, senza professionisti dello scalaggio, case di cura, o cliniche dei miracoli, gia' dato piu' e piu' volte con scarsi risultati.
Non importa cosa possono dire qua o la, lo posso tenere in considerazione e persino in certi casi farne tesoro, ma alla fine e' in base a quelli che sono i miei trascorsi e le mie esperienze che decido, anche sbagliando.
A secco, con il meta a 3 ml.,e' piu' lunga ma in qualche modo, almeno per me ed in confronto al passato e con roba a disposizione, la cosa e' piu' diluita, meno brutale.
Il metadone anche se ce l' ho non mi interessa e questo lo so per certo, ma forse avessi avuto una astinenza pesante da roba chi lo sa, come chiedere al cane se vuole la salsiccia.
Sono stato oltre 1 mese, il primo, a casa dal lavoro, per conto mio ed anche a me piace pensare di avere un buon lavoro, rapporti sociali, non frequento tossici, ecc.

Pero' per quel che vale non credo sia questo che da' convinzione, (Il momento...) certamente almeno finora non lo era mai stato, ma sono altre cose.

Verrebbe da chiedersi: quali sono queste "altre cose" che danno convinzione in un certo momento e come mai prima non la davano e successivamente sì?
A me leggendoti qualche idea viene, ma non so se sia utile.

Quando qualcuno si lega ad una sostanza e' anche perché probabilmente nel concreto non è stato in grado di legare in modo altrettanto forte con nient'altro.

Magari e' sinceramente convinto di esserlo ma di fatto non lo e', non puo' esserlo.

.
Ragion per cui il contrario della dipendenza non necessariamente è la sobrietà fine a se stessa, magari vissuta come una agonia quotidiana ma piuttosto un certo tipo di relazioni umane, anche perché cosa altro rimane?

Non e' facile, certe volte fa' paura ma forse e' necessario che faccia paura.

Sono del tutto d'accordo, Willi. La paura per la mia esperienza poi passa: volendo si trasforma in prudenza.
Mi sembra molto pertinente quanto hai appena scritto in relazione al tema di questo Thread e concordo.
Noi spesso diciamo, pensiamo o scriviamo che le cure fai-da-te sono destinate al fallimento, perché non si può guarire dalla dipendenza da soli.
Ma che significa questo?
Ai minimi termini, significa che per affrontare una cura della td con ragionevoli prospettive di evoluzione positiva ci vuole un Altro.
E chi è o chi dovrebbe essere questo Altro?
Si tratta di una persona in carne e ossa? Deve avere particolari qualità, qualifiche, caratteristiche?
Nel tuo commento di ieri sera (ore 22.31) scrivevi di una promessa scambiata con un'altra persona. Quindi avete pronunciato (non scritto) delle parole al riguardo.
Inoltre, quando poco dopo, alle 01.16, scrivevi che ci stai provando “da solo”, precisavi il riferimento al versante “fisico”, a professionisti dello scalaggio e a istituzioni mediche. Quindi sembra che tu ti consideri “solo” rispetto a questo secondo ambito, ma non rispetto all'ambito precedente, quello delle parole pronunciate altrove.
Io ti auguro che il referente della promessa reciproca ti sia d'aiuto, Willi, o comunque di trovare altri (é sempre questo il tema) con cui condividere il proposito.
In bocca al lupo.
Placido

Che dire, la condivisione Placido sicuramente fa' piacere.

.
> "Meglio ci guarisce il medico che ci fa vedere anche la sua piaga."

.

Lasciando in pace i medici, e' solo un esempio, ma leggere da altri che ci sono passati, provare in qualche modo a condividere con loro le proprie emozioni, il mettersi in discussione seppure con tutti i limiti del mezzo che si usa, una spintarella se la vuoi cogliere te la da'.

.

Buongiorno poveroidiota
Non capisco di cosa hai paura nel prendere metadone
Overdose? Ma spero che stai scherzando.
Con il metadone non puoi andare in overdose
Ma con l eroina che ti fai tutti i giorni si.
Sei mesi di eroina senza sub, chissà quante volte avrai rischiato seriamente l overdose
E adesso hai paura di prendere un pochino dell innocente metadone... questa è solo una paranoia che ti crei te per non interrompere la tossicodipendenza.
Tossici si prendono 500 milligrams di metà concentrato e sono perfettamente vivi, altri con due pezzi di siriana ad doc sbattono a terra, diventano blu e nel peggiore dei casi ci abbandonano.
Volendo REALMENTE - DICO NEL MONDO REALE... NON IN QUELLO DELLE GIUSTIFICAZIONI CHE CI CREIAMO DA SOLI PER NON FERMARCI...
DICEVO... volendo smettere SERIAMENTE... io prenderei una bella dose massiccia di metà tutti i giorni, alla stessa ora, tutti i giorni lo stesso identico dosaggio del giorno prima, fermando il craving PERCHÉ SO. CONN CERTEZZA SCENTIFICA CHE IL METADONE È STUDIATO APPOSTA E NON. PUÒ DARMI NESSUNISSIMA OVERDOSE.
Mentre L EROINA PUÒ SERIAMENTE UCCIDERMI.
Quanto mi piace prendermi in giro...
Questa è la malattia della tossicodipendenza...
È solo una cazzo di malattia che ci fa invertire tutti i pensieri a seconda di come noi vogliamo farli dirigere.
Una malattia stupida che ci confonde la realtà, ci manipola e ci aggredisce nell intimo.
Buona Domenica e buone H24
Amici di Battaglia vi amo tutti... siete speciali...
Ps... Poveroidio'... ma cosa vuoi che ti succeda se oggi prendi eroina e domani solo metadone?
Nel peggiore dei casi fermi la dipendenza.
È l unica cosa che ti può succedere.
Ma chissà però se davvero lo desideri?

provare in qualche modo a condividere con loro le proprie emozioni, il mettersi in discussione seppure con tutti i limiti del mezzo che si usa,
_____________
MEGLIO CONDIVIDERE DAL VIVO
UN FORUM DI REALI........REALI SPINTE
A CAMBIARE
NE DÀ X IL TEMPO CHE LEGGI SULLO SCHERMO
Va bene che poco è meglio che nulla
Ho notato moltissime volte che c'è un timore, una specie di blocco a livello di pancia, a telefonare al numero di riferimento, chiedere informazioni, accendere la macchina, e PRESENTARSI DI PERSONA alla 1° Riunione
...
Io l'ho fatto da solo ma moltissimi altri ci pensano ci ripensano. ci ripensano ancora...... e poi rimangono lì
...
P.I.
questo sarebbe un appoggio reale e concreto
Poi Subentrano altre dinamiche tipo
Il Gruppo piu vicino più vicina è a chilometri di distanza
altri che non hanno la macchina
e tanto altro ancora
io sono fortunato perché ce l'ho a 6/ 7 minuti di macchina da casa, ma so bene che non per tutti è così
...
Cmq in bocca al lupo di nuovo
Sugar

Il problema è che ce l hai a 7 minuti da casa ma hai un solo gruppo a settimana.
Un solo gruppo a settimana incomincia a mettere il seme ma non basta.
Dovresti avere la costanza di spostarti nelle città in cui puoi frequentare e fare questi chilometri anche tu.
Sugar.
Io sempre tutti i giorni tanti chilometri.
A volte dico la verità mi capita di non avere i soldi della benzina o di averli contati.
Non mi interessanoi soldi o i chilometri o i sacrifici.
Il mio recupero è al primo posto su tutto.
Tutti i giorni o quasi.
Tutti i giorni devo essere in quel cerchio e ringraziare per le condivisioni.
Perché le condivisioni mi hanno restituito la ragione e la libertà che avevo perso.
Nella mia casa tutti i santissimi giorni.
Anzi oggi invece di andare alle sette come tutte le domeniche.. Vado fra poco perché prima del gruppo c è un altro gruppo dedicato alla gestione, in cui voglio propormi per fare servizio.
Apprendere, condividere esserci uguale GUARIRE.
E io voglio guarire con tutte le mie forze.
Tutti i giorni
Il mio impegno verso il mio recupero
Sarà SACRO ed INSINDACABILE e verrà prima di ogni pippa mentale e di ogni ostacolo.

FREE
.
Vado fra poco perché prima del gruppo c è un altro gruppo dedicato alla gestione, in cui voglio propormi per fare servizio.
________
Per qualunque servizio di qualunque tipo occorre minimo 12 mesi di pulizia completa e direi che tu ne hai anche di più o forse no devi essere onesta
E DENTRO LE STANZE SIAMO SEMPRE ONESTI E SINCERI
pensare all'ultimo abuso che hai fatto se nel corso del 2000 e 18 hai abusato diciamo da luglio in poi non saresti onesta a proporti per i servizi
.
Sugar

Qui a Roma funziona diversamente, Sug.
Mi hanno affidato un paio di servizi, moderatrice x il mio gruppo di appartenenza una volta a settimana moderatrice del forum supporto gruppi che teniamo una volta al mese.
Ma figurati se baro con i miei fratelli, ho tre mesi e una settimana di recupero ma non è questo.
Si basa sulla fiducia e sulla coscienza di gruppo e sui ruoli scoperti. Non perché sono più brava e bella, sono solo una persona totalmente impegnata verso me stessa e verso il mio recupero.
Prendi le strutture mentali ed i calcoli e buttali caro.
Nel recupero vero non hanno rilevanza.

.

Mi fa' piacere per chi N.A. ha la possibilita' di frequentarlo con regolarita' personalmente non chiederei di meglio.

Mi sono informato, ho fatto ricerche con lo zio google.

Fatto sta che abitando praticamente nelle chiappe del mondo questa possibilita' anche volendo mi e' negata a meno di non sciropparmi circa 320 Km tra andata e ritorno, fuori regione, ritornare a casetta verosimilmente alle 2 di notte (ho verificato gli orari delle riunioni) senza contare i miei orari lavorativi a turni alterni mattina/pomeriggio fino alle 20,00 quando va bene.
Non credo di sbagliare sospettando che non facciano degli orari appositi per turnisti.
Non sara' colpa di nessuno, tranne forse mia per abitare in quel posto che dicevo, ma le cose stanno cosi.

Ed allora mi sa che devo farmi bastare, facendomelo piacere, e mi piace, cio' che' passa il convento e cioe' questo forum.

Quando sento il bisogno di condividere con qualcuno che non sia il terapeuta che vedo una volta a settimana o riconoscermi/ritrovarmi nei casini altrui che poi sarebbero i miei, ogni tanto ci siete Voi, tutti, anche chi posta una volta sola e poi scompare, qualcosa da prendere c'e' sempre.
Guardate che non e' proprio niente o troppo poco.

Un gruppo NA volendo lo si può sempre creare. Non c'è molta burocrazia da sbrigare.

Comunque anche col metadone si va in overdose , solo però a dosi altissime o a persone con scarsa assuefazione e alle prime dosi , quindi non sottovalutatelo mica è acqua minerale . Notte

Infatti non è acqua minerale, è solo un farmaco che salva dalla tossicodipendenza.

Nel mio mondo ideale,
Nel mio mondo di sognatrice...
Ognuno di noi in questo forum e sulle strade dovrebbe avere il sacrosanto diritto di ricostruirsi l' autostima gettata ai quattro venti, l'autostima che ci hanno rubato dall' infanzia e che hanno continuato a calpestare per tutta la Vita ; fino a farci credere di non avere speranze per ricostruirla.
Nel mio mondo ideale dovremmo avere tutti la possibilità di avere delle stanze alla nostra portata dove poterci rincontrare con la migliore parte di noi, quella in cui amiamo noi stessi prima di ogni altra cosa.
Invece abbiamo città piene di droga e piene di pena... piene di sofferenza.
Io continuo a scrivere la mia esperienza qui perché qualcuno possa ricevere il messaggio e portare il suo culo in salvo. Anche se qui spesso mi scontro con chi inconsciamente non mi vorrebbe felice, perché riflette i suoi sentimenti su di me. Dal forum non mi interessa, io sono una che porta il messaggio, oltretutto anche abbastanza fottutamente testarda quindi poche storie, vado sempre dritta come un treno.
Nel mio mondo ideale...ho vissuto in tante città ma alla fine sono capitata in una città come la Capitale che è totalmente ramificata per quanto riguarda il servizio dei Na e non solo, qua ci sono stanze per tutte le dipendenze, ci sono gruppi dalla mattina alla sera ogni santissimo giorno. Addirittura ci sono anche gli Emotivi Anonimi(hahahah)... credo che dovrei frequentarli(xd xd xd... Hehegeg...)
Comunque io vorrei seriamente che tutti voi potreste avere questa possibilità... fosse per me al posto di ogni punto di spaccio metterei un servizio NA o AA...
Il mondo migliorerebbe senza dubbio invece di andare nella direzione in cui va.
Detto questo
Buone H24
Amici di Battaglia!

Ero al Mec Donald, era strapieno.
Al Mc Donald assumono adesso solo ragazze giovanissime per pagare meno contributi. Lei era così carina e così inesperta alla cassa e così indaffarata.
Fila chilometrica, arrivo alla cassa.
Prima di me un signore avvolto da una nuvola nera, con una voce bassa ed arrogante ha tentato in tutti i modi di denigrare questa ragazza per la sua inesperienza.
Invece lei era gentile e si dava un gran da fare.
Il Signore avvolto dalla nuvola nera quando lei è corsa a preparargli gli happy meal ha detto al supervisore "... Eh... Proprio adesso dovevi fare il cambio con questa?"
Ecco come si abbassa l autostima alle persone (la tossicodipendenza qui non c entra niente) ecco uno stupido esempio di come puoi togliere un pezzetto di autostima a una giovane donna che sta facendo il suo meglio. Ma il Signore dalla nuvola nera non aveva colpa... prima di togliere autostima ad altri, qualcuno l ha tolta a lui. E così il processo, molto banale, molto semplice.
Al mio turno le ho sorriso, le ho detto che era bravissima.
Sembra una cazzata, invece non lo é per niente, il mondo non ci vuole persone felici.
Per questo è fondamentale circondarsi di persone strutturate e sane mentalmente.
Fondamentale. Perché per scoraggiarsi basta pochissimo.

Caro Poveroidiota,
te lo dico io che ho tentato, e tenterò ancora la disintossicazione faidate: lascia stare.
Io non credo sia impossibile da fare, ma servono molte conoscenze, tu non sai quanto metadone prendere, per quanto tempo, quanto rimane la bpn in cricolo. Veramente, lascia perdere, faresti solo casini.
Piuttosto fatti mandare dal medico di base in una clinica convenzionata come quella in cui è stato Sugar.

Il medico di base non prescrive sostituitivi.
La clinica convenzionata di Sugar ha avuto i risultati che ha avuto.
Il Sert con un dosaggio adatto preso ogni giorno allo stesso dosaggio e alla stessa ora è l unica soluzione valida.
Tutto il resto sono scuse perdite di tempo e cazzate.
Io in fondo mi dovrei fare i fatti miei invece di stare a combattere con la vostra malattia visto che ho già la mia...
Però sono de fero...heheheh
Barcollo ma non mollo...
Xd heheheh...

Il medico di base può prescrivere bpn come sostitutivo alla tossicodipendenza, ad un limitato numero di pazienti. Che poi sia difficile trovare chi sia disposto a farlo è un'altro discorso.
Io comunque ho scritto di farsi mandare in clinica dal medico di base,non di farsi prescrivere sostitutivi.

Tirar ma lui ha bisogno del sostituitivo.
Spiegami dal medico di base o nella clinica che ci va a fare se ha un problema di tossicodipendenza.
Perché seriamente non lo capisco.
L unica strada è il Serd con un programma di sostituitivo adatto tutti i giorni alla stessa ora.
Io non vado in pizzeria per comprare il pollo
il pollo si vende in macelleria
quindi andrò in macelleria a comprarlo.
{stupido esempio}

Infatti, sono d'accordo, e ho scritto subito di lasciar perdere la disintossicazione faidate.
Però se proprio vuole, che si faccia almeno mandare in clinica.

È tutto molto complicato.
Il supporto ideale secondo me sarebbe un percorso al Serd più gruppi di autoaiuto, cioè prendere più sostegno possibile attorno.
La clinica se poi dopo c è una rete di salvataggio pronta a supportarti come.una comunità o gruppi.
È tutto molto molto complesso...
Io spero il meglio per ognuno qualunque sia il proprio destino di rinascita, noi siamo solo persone che soffrono e che cercano un po' di pace.

grazie del consiglio. da quello che so l'emivita del sub è di 36ore, quindi direi che dopo 6 mesi non c'è più traccia del 1mg/die che prendevo (e che non riuscii a togliere. povero stro..o che sono stato). Per la quantità di metadone conc. so quanto ci mette a fare effetto e quanto me ne occorrerebbe ma, facendo la cosa in casa e non avendo un controllo medico, voglio andarci piano... molto piano...
Essendo il metadone non antagonista, non dovrei avere effetti collaterali (tipo astinenze improvvise). effetti collaterali che ebbi quando presi il sub "troppo presto" e mi salì una "scoppia" da paura.
Confermate quanto da me detto?

Allora poveroidiota
Ma perché ti devo chiamare così hahahah...
Il sub ormai accannalo, dimenticarlo, ormai non ce l hai più in corpo da mesi, fregatene.
Per il meta una dose media giornaliera di copertura sarebbe sui 20,25, 30 ml del concentrato, genericamente ma comunque io non posso dirtelo perché l hai preso a nero e non va bene. Comunque zero effetti collaterali come il sub.
Il Sert ti fa il piano terapeutico adatto in base alla tua intossicazione, fregatene di tutto.
Io sono stata nel Sert per cinque anni,{sette?} non volevo ma dovevo.

Proprio volendo N.A ho visto che ora c'e' anche su Skipe, non so fino a che punto possa essere utile ma tant'e'.

Willy buongiorno può andare bene anche su Skipe
sono condivisioni vocali e possono incominciare a risvegliare qualcosa.
Può essere utile? Siiiiiii.....!!!

OK, allora sia, come dire la tecnologia al servizio della T.D. : )

Dajeeee Willy daje tuttaaaa...
Te vedo Gajardo heheheh xd
WiWa internetttt...

.

comunque per precisare in overdose si può andare anche col metadone , certo ad alte dosi e su persone con poca assuefazione ma comunque bisogna stare lo stesso attenti e chi dice che non ci si va in overdose col metano non è bene informato .ciao

Certo hai ragione te.
E visto che non sono informata per il momento ho rinunciato a portare il mio supporto nelle comunità e nei Sert.
Con soli tre mesi di recupero non sono ancora in grado di affrontare le teste di cazzo in uso che devono andare contro la chiesa giusto per.
Per questa rottura di maroni aspetto almeno sei mesi di recupero.

una dose media giornaliera di copertura sarebbe sui 20,25, 30 ml del concentrato,
___________________
ATTENZIONEEEEEEE
.
occhio ai numeri
.
per chiunque legga, anche senza intervenire
.
metadone concentrato 1 ml = 5 mg
quindi
...
20 ml. x 5 = 100 mg.
25 ml. x 5 = 125 mg.
30 ml. x 5 = 150 mg
...
e se prendete 30 ml di Metadone Concentrato, da
"quasi puliti"
davvero si rischia una OVERDOSE
.
occhio ......sembrano sciocchezze ma
NON LO SONO PER NULLA, SONO PICCOLI CALCOLI MOLTO IMPORTANTI
bisogna stare molto, ma molto attenti per chi non abbia pratica
Sugar

Vero verissimo.
Difatti su questo forum è vietato, giustamente, dare informazioni su quantità e modalità proprio perché si potrebbe leggermente MORIRE...

Infatti gli ho detto di farsi fare il piano terapeutico dal Sert.
Quella era la mia dose bloccante per la mia media intossicazione che non porta alcunissima overdose.
Adesso sono nella stanza in pieno recupero, vi saluto.
Buona serata.

Impossibile avere a che fare con Saturno Contro...
Ospedali e istituzioni può tranquillamente aspettare
Non mi sento pronta per niente.

Il metadone da quando in qua ha creato overdose in gente che già usa eroina, non si è mai vista na roba del genere.

Quasi tutti i morti ogni anno per overdose di metadone ( e ce ne sono), usano anche eroina.
Prima di parlare bisogna sapere ciò di cui si parla, perché qualche sprovveduto che non ti conosce potrebbe anche crederti.

. A dosaggi altissimi e senza intossicazione di eroina sotto ovvio che ci può essere overdose.
Ma io forse non mi sono spiegata.
Io ho solo detto che due punti
Il MIO PERSONALE Piano terapeutico in base ad una media intossicazione da eroina si aggirava intorno ai 20,25,30 ml che non portano alcuna overdose.
Per il resto si deve chiedere il proprio piano terapeutico al proprio Sert per la propria intossicazione.
Certo se te scoli una boccia di metadone e non sei neanche intossicato ci rimani sotto, ovvio.
Oppure se te lo spari in vena, peggio.
Credo di non essermi spiegata.

20,25,30 ml dovrebbero equivalere più o meno 8 di sub o sbaglio?
Lo Switch l ho fatto così, in queste misure.

Con tutta la gentilezza e garbo che posso
lasciamo salire in alto .......
Topic un pochino meno pesanti
di quelli che seguono
.
USSIGNORRRRRRR
.
Sugar

Quando giudichi qualcuno o qualcosa
Stai giudicando te stesso.
Sugar Magnolia.

.

io sono stato in cura al sert con metadone e posso riportare quanto so per esperienza personale, sia mentre in cura che non: quindi dico quello che vale per me soltanto, ricordando che non sono medico nè onnisciente.
per bloccare una crisi d'astinenza direi che bastano tra i 25 e i 35 mg (tra i 5 e i 7 ml) di metadone. a scalare di 5 di giorno in giorno.
la dose terapeutica data nei sert va da un minimo di 60 a circa 120/150 mg (12 a 24/30 ml) al giorno: questo perchè 60 è la dose minima bloccante, cioè la quantità di metadone che non fa sentire l'eroina se usata perchè i recettori sono già occupati dal metadone che si lega in modo più forte della morfina.
anche ai sert di fa l'induzione: si inizia con 5/10 mg per vedere se non ci sono effetti collaterali e poi si aggiunge di 10 in 10 ogni giorno, almeno questo ho visto io ma non penso sia universale...il concetto importante è che il metadone non è acqua, se non sei abituato/svezzato non si parte in ogni caso con dosi troppo alte.
per farla breve: secondo me 10 non basta a coprirti, minimo minimo 20/25 per rendere stare in modo sopportabile. insomma una via di mezzo tra il non esagerare e il prendere una goccia perchè nessuno muore per 30 mg di metadone, manco mia nonna...
e soprattutto nessuno ha in corpo sub dopo qualche gg, quindi impossibile che interagisca con il meta...tra l'altro al massimo prendere oppiacei dopo il sub non dà alcun effetto, ma non crea crisi d'astinenza.
detto tutto ciò mi permetto anche io di dirti che, oltre al fatto che non avere conoscenza dei dosaggi da assumere più che pericoloso se ci si mantiene entro certi limiti porta a sbagliare cmq la terapia, le terapie fai da te soprattutto se rapide tendenzialmente falliscono.
in ogni caso spero tu tenda dall'altra parte anche se il tuo nome non è che proprio dia molta fiducia ma amen :)

Ho scelto quel nick perché ebbi la geniale idea di scalare 1mg/die di sub che non riuscivo a togliere ammazzandomi di roba dopo non ne averne assunta per 7 anni. ed ora mi trovo in questo stato. più che "povero idiota" mi sarei definito un gran "cog... ne"

sì certo hai fatto una cagata, ma tutti quelli che sono qui hanno la laurea su come fare stronzate del genere quando si tratta di droga.
però io proprio per questo ti consiglio come minimo di non lesinare sul metadone se decidi di usarlo da solo, perchè sai già che se non ti copre torni alla roba. oltre al fatto che davvero se ce l'hai prenderlo a scalare per pochi gg non ti fa stare male ma non ti crea certo dipendenza. il problema sta sempre nel dopo, nel fatto che non stai bene in pochi giorni e che non bastano nemmeno settimane per togliere la voglia, ma è anche inutile stare male se è evitabile secondo me.
prova, se non riesci torna al sert: se puoi sai che è la soluzione migliore

Grazie Hero per aver confermato il fatto che nessuno è mai morto per 30 mg di metano, soprattutto se intossicato.
D'altronde chi può saperlo meglio di chi lo ha sperimentato.
Certo i dosaggi variano tantissimo in base a tante cose.
Abbiamo ribaltato completamente la realtà delle cose.
Il metano uccide e l eroina salva.
La carne sopra e i maccheroni sotto.
Ma tanto è che mi dovrò abituare a lavorare con Saturno Contro, visto che una parte della mia Vita la vorrò dedicare a questo e anche gratuitamente.
In Na lo chiamano servizio, ma anche volontariato andrebbe bene.
Mi aspetta una bella sfida... Ma sono quasi pronta!
BuoneH24.
Amici di Battaglia!!!

30 mg di metadone sono 6 ml di concentrato.
Tu hai parlato di 30 ml di concentrato.
Una bella differenza.

Cari amici, è un po' di tempo che non intervengo in una vostra discussione. Spero che non mi viviate come un intruso .....
Sulle "cure fai da te" tutti voi già conoscete il mio parere r non
starò qui a ripeterlo. Sto facendo una riflessione (stimolato da voi ma anche dalle
altre mie esperienze professionali) sulle "cure della dipendenza" e continuo a chiedermi: ma noi professionisti cosa realmente proponiamo? Siamo in grado di proporre qualcosa di risolutivo? Esiste qualcosa di risolutivo? Rischiamo a volte di
creare delle illusioni nei nostri td? Oppure: quanto può dipendere da noi e da tutto quello che proponiamo e quanto dai nostri pazienti?
Oppure. Che obiettivi ci possiamo proporre? Ci proponiamo a volte obiettivi troppo alti e a volte troppo bassi? E in un caso e nell'altro quanto rischiamo di non fare il bene dei nostri td? Oppure: perchè molti td cercano rifugio nelle "cure fai da te"?
Dipende dalla scarsa efficacia delle nostre proposte? o inseguono obiettivi irrealizzabili?
Per quanto riguarda la questione se il metadone può o non può provocare overdose mortale (che eta poi il primo motivo che mi aveva spinto ad intervenire): Tpm e Sugar Magnolia hanno scritto le cose più corrette. Il rischio di overdose da metadone
esiste ed è direttamente proporzionale alla dose (oltre che alla via di assunzione) ed inversamente al grado di assuefazione agli oppiacei.
Un caro saluto a tutti!
Gioacchino Scelfo, medico sostanze.info

2 cts. senza pretese ne tantomeno ambizioni di sostituirsi a chissa' chi altro che lo fa' "Per mestiere" o anche per vocazione, per altruismo spesso con le migliori intenzioni.

Realisticamente penso per entrambe i motivi poi le persone come sempre si differenziano, senza generalizzare.

Dopo oltre 40 anni di Serd, la prima volta ci andai piu' o meno intorno ai 18, forse qualche opinione mi sentirei di poterla esprimere, se non altro come utente.

In questi 40 anni le cose sono inevitabilmente cambiate, questo e' fuori discussione, a quell' epoca, erano gli anni '70, certe malattie per es. non c'erano e se c'erano manco si sapeva esistessero ed il "target" era composto da una utenza in qualche modo diversa da quella attuale.

Ho conosciuto medici, infermiere, psicologi, psichiatri, tutta la banda ma uno in particolare mi e' rimasto nei ricordi.
Un giovane medico appena assunto che forse proprio per questo sembrava metterci l' anima con noi pazienti, sempre gentile, prodigo di consigli come fosse un buon fratello maggiore, ad alcuni di noi arrivava persino a passare di nascosto denaro contante, piccole cifre, proprio per i bisogni essenziali che lui immaginava, spesso su nostro imput, come sigarette o benzina.
Nella maggior parte dei casi si puo' immaginare che fine facessero quei contanti.
Non ci passava solo la terapia di metadone o Temgesic ma si fermava anche fuori dal suo orario lavorativo per discutere, per provare a capire le motivazioni che ci portavano in quel posto, ci dava la sua disponibilita' assoluta in caso avessimo avuto bisogno.

Poi le cose della vita hanno fatto si che lo abbia rivisto a distanza di anni presso un altro Sert della mia regione, tra i medici del Serd si era trasformato tra le persone piu' chiuse ed introverse, persino arrabbiate che abbia mai frequentato un Serd.

Io penso che sia molto difficile rispondere a queste domande. Ma dico (anzi scrivo) che il fatto di porsele ai miei occhi significa tanto. Nei limiti della maledetta questione, che condurrebbe ciascuno a rispondere in modo diverso, a seconda che si sia “attivi” o meno (o nelle “vie di mezzo”).
Come la penso mi pare di averlo espresso e di continuare a esprimerlo in maniera abbastanza compiuta.
Non sono medico e se lo fossi non credo che avrei il coraggio di occuparmi di tossicodipendenze.
Io penso che ogni tossico è come se avesse due componenti. Una sana (spesso nascosta, se non sepolta) e l'altra malata, che in circolo vizioso cerca illusorio riparo nelle cure “fai-da-te”.
Il “cronico e recidivante” mi sta sulle scatole.
Forse bisognerebbe sempre cercare di allearsi con la parte sana, per tenere a bada quella malata. Aiutando i pazienti nello stesso senso. Ma non è facile.
Per me sono state importanti le asticelle alte. Ma non troppo: solo pochi millimetri in più. E poi ancora.
Io penso che il bilancio di questo forum sia positivo, anche se su varie cose non sono d'accordo (che inutile tristezza se fossimo tutti d'accordo).
Per quanto mi riguarda, l'effetto che ha avuto su di me partecipare in questi mesi, è stato quello di riprendere i contatti con NA. Per età e altre questioni personali non ce la faccio a partecipare ai gruppi con costanza. Ma esiste da pochi mesi un Sottocomitato Sviluppo Fratellanza, forse vi prenderò parte, con l'obiettivo di favorire la nascita di nuovi gruppi in zone scoperte. Cooperando, ma senza affiliazione, con i SerD e altre Istituzioni, centrali o locali.
Buona giornata a tutti
Placido

Penso che il malato ( td ) sia uno dei malati più difficili . Difficilmente la malattia inizia con l'uso di sostanze . X la maggiore credo inizi prima ,a volte inconsapevolmente . Quindi il lavoro é molto e snervante .ecco che come racconta willi, qualcuno può perdere la passione , forse elargita ad oltranza , che poi quantificare dipende dagli attori che si ha davanti . Cosa potrebbe offrire il sert in più a quel che offre ? Non lo so ,xche se lo sapessi non avrei più bisogno del sert . Ma posso dire grazie al sert che mi ha accolta e che è sempre disponibile quando io ho voglia ,ho bisogno di parlare, di raccontarmi , di confrontarmi . Grazie alla mia spicologa è al mio spichiatra che quando ho una domanda sono disponibili , grazie anche agli operatori X la loro disponibilità e discrezione. Mi fermo qui ,non entrò nei sostitutivi " ottimi ma uno stallo ". Ogni td poi deve trovare la sua chiave Allo specchietto della mia auto c'è appesa una chiave ,"quasi antica " e lì a ricordarmi ogni volta che ci entro che ci vuole sempre una chiave .

Mi permetto di aggiungere un'altra cosa. E cioè che, secondo me, quando si parla di “uso” non lo si deve intendere solo riferito alle sostanze, ma come “forma mentis” e modalità relazionale che comprende anche le persone che in qualche modo le apportano, le sostanze (o la possibilità di giungere ad esse).
Come quel medico triste di cui scriveva willi. Che per accondiscendenza indiscriminata ne ha subito conseguenze.
Se c'è “uso”, anziché una relazione significativa, secondo me rientra nel “fai-da-te” anche la terapia apparentemente concordata. E prima o poi emergono misuso e diversione.
E' il discorso del “SerD mammella”, che a mio avviso non va bene.
Buonanotte

Secondo me molto semplicemente si cerca nelle cure fai da te perché il Serd incute timore.
Incute il timore dover mettere tutto nero su bianco, a noi tossici non piace per niente la resa.
Incute timore sentirsi vivisezionati e messi in una situazione di paziente-medico dei tossici.
Il problema non sta nella terapia che il tossico prende volentieri, ma nello scoglio incredibile di doversi esporre(per quanto il Serd garantisce di rimanere nell anonimato ) e di dover seguire tutta la longitudinosa noiosa trafila burocratica dell accettazione al servizio , urine possibilmente sporche per avere la terapia, psicologi, dottori ed assistenti sociali che in nome della cura ti devono svuotare come un calzino.
Tanto è che Villa Maraini a Roma funziona benissimo, è un' oasi di pace per i tossici fortunati della Capitale, non c è nessuna trafila burocratica per accedere a sostituitivi, c è un drop sempre pronto a portare sostegno anche in giro, ci sono posti letto, volontari tutti ex td che nel reale anonimato gettano il seme della tolleranza e dell uguaglianza, senza nulla di assolutamente fiscale.
Il problema è la politica non è la sostanza.
Mi sembra sia già stato scritto precedentemente.
Non è colpa tutta degli operatori
Ma del sistema in cui il Serd è impostato.
E poi credo che nessun dottore delle tossicodipendenze sia in grado di "guarire" un tossico, perché quando a un tossico gli dici come deve fare lui fa l esatto opposto.
Ma un tossico può guarire un altro tossico, perché solo l'esempio riuscito può fare riflettere e mettere in atto un reale e profondo cambiamento.
Questo elemento non piacerà a molti.
La democrazia però dà libertà di espressione.
Bonne nuit.

Giusto per dire che pensandoci sono sempre stato dipendente da sostanze... hashish... ero... meta... sub...

Credo sia opportuno sostituire la dipendenza da sostanze con altre dipendenze ma sane perché credo che uno stato di non-dipendenza non mi appartenga

No, non può essere così . Quello di cui si ha bisogno non sono le dipendenze . Si ha bisogno di sentirsi sani , si ha bisogno di persone sane , di ambienti sani , di creare lo spazio intorno a noi sano e di conseguenza sentirlo estendersi , Di questo si ha bisogno .

Si , un altro pianeta xche questo è insano è destinato a morire .

Grazie Placido , il nn di tel c'è l'ho . Si il Veneto é molto bello , si dice che se lo vedi t innamori , ed è vero . Ho fatto parte di diversi gruppi di diversa natura ma con un comune denominatore ( sano ) a volte anche condotti e con grande entusiasmo " consapevole " Mi sembra di aver vissuto più vite e anche un paio di guerre . Che ci faccio qui allora ? .... sto alla finestra e guardò , guardò un cielo pieno ,ricco della sua energia chesolo a guardarlo sa di esplosione . so che basta toccarlo e ne sentì il potere . Questo nostro potere di creare . Ma la stanchezza ha preso il sopravvento, X ora . E sono indifferente . La chiave sullo specchietto passa di auto in auto che cambio . Buonagiornata .

Se hai tutte queste belle sensazioni allora il mondo non fa poi così schifo.
Nel buddismo si dice che ogni cosa ha il suo aspetto negativo o positivo dipende da che posizione la guardi.
Se guardi le cose da una prospettiva di negatività sarà tutto brutto e viceversa.
Io sento che potresti essere pronta per il percorso giusto adesso. Sento che lo stai aspettando e forse dentro di te hai già incominciato ad abbracciare l idea.
Ieri ho spiegato perché devo dedicarmi al servizio assolutamente, perché Narcotici Anonimi mi ha letteralmente salvato la Vita, perché adesso tutto è diverso, persino i colori vedo più vividi, i sapori i profumi sono intensi e diversi.
Perché Na mi ha salvato la Vita letteralmente.
E io devo al mondo qualcosa di seriamente importante.

Scusa, mon, ma se uno perde la chiave, o magari in un momento particolare l'ha nascosta o buttata via e non ricorda dove, cosa fa?
Secondo me, piuttosto che appenderne una "quasi antica" allo specchietto, in attesa di magiche materializzazioni, sarebbe il caso di chiamare il fabbro.
Esiste un'organizzazione specializzata in queste cose. Creano duplicati, adattano passepartout o adoperano raffinati grimaldelli, ma in assoluta trasparenza.
E' un'associazione formata da bimbe e bimbi che, dopo essersi drogati, ubriacati e sballati alla grande e in tanti modi, hanno adottato stili di vita sani (come anche tu propugnavi) e si aiutano l'un l'altro.
Ho letto che tu vivi in Veneto, regione di grandi tradizioni culturali e artistiche, ove sorgono tante belle citta', a pochi km l'una dall'altra, nelle quali questi bimbi e bimbe si incontrano, svolgono le loro attivita', accolgono altri.
Capisco che un nravo tossico é, per definizione, refrattario ad ascoltare e raccogliere le indicazioni e i suggerimenti altrui. Capisco anche che questo mondo possa apparire irrimediabilmente insano, corrotto e destinato al peggio. Ma penso anche che, se si è veramente pronti, si può anche contribuire a costruirne un altro.
Il numero di telefono dell"Area Veneto di NA è 331.4911463
Buona giornata a tutti.
Placido

Pensando a me in retrospettiva devo dire che confondevo facilmente indifferenza con pigrizia.

E vabbè è che sarà mai l idea di voler morire...
Anzi da quello che sento di me
Che quasi ogni giorno voglio morire...
E che questa voglia di morire è la spinta per vivere...
Io quasi ogni giorno vorrei morire,
Però sono viva, ancora combattente,ancora guerriera
Ogni tanto mi sveglio e vorrei morire
Poi affronto la giornata la sera nel gruppo butto palla al centro... "ragazzi vorrei morire oppure scomparire..."
Una volta condiviso esco dalla stanza con il sorriso.

P.I.
Il tempo per l'esperimento dovrebbe essere passato già da qualche giorno Se ti fa piacere e non ti senti in imbarazzo facci sapere com'è andata anche perché hai scritto che l'emivita della buprenorfina ha
una durata di 36 ore
quindi dopo 6 mesi dovresti essere pulito (!!!!!!!!!!!)
....
da solo non ce la fai hai bisogno di staccare da casa tua e dell'ambiente circostante e di metterti in una qualche struttura non tramite il Sert (anche solo tramite impegnativa del medico di base)......mi pare di capire che...... che tu non voglia o non possa chiedere niente a nessuno quindi arrivato a un milligrammo di BPN.....eri al minimo del minimo
Ti sento solo e sfiduciato
Dai.......
Sug

Scrivendogli ti sento solo e sfiduciato gli dai una coltellata.
Di certo non lo aiuti.
Qualcosa di più incoraggiante magari sarebbe meglio.

secondo me i fattori che concorrono a far sì che il sert dia un buono/cattivo servizio sono 3: il medico, il tossico, fattori ambientali.
1 come in ogni reparto di medicina cè una buona fetta di idioti, perchè il mondo è pieno di idioti. nei sert cè una % maggiore: molti sono lì perchè non hanno trovato altro e non hanno alcun interesse a fare più di quello che serve per portare lo stipendio a casa. pochi lo fanno perchè ci credono. credo che per questi pochi possa essere molto interessante capire i meccanismi della td, raccogliendo le loro esperienze senza dover per forza usare sostanze in prima persona. la td poi è cross tra psicologia, psichiatria, neurologia e tutto ciò che serve per curare il problema in termini di malattie di ogni tipo consenguenti, dieta ecc...insomma può essere interessante. importante è imparare a farlo con impegno ma col giusto distacco: legarsi sentimentalmente ai td porta a quello che dice Willi sicuro come l'oro...i motivi sono ovvi, i td mentono a tutti e a se stessi, la % di fallimento è altissima e non prevedibile nel breve e lungo..., o ancora pensare di provare la td in prima persona come leggevo voleva fare qualche idiota del sert qualche tempo fa qui (devo dire che io ne conosco uno cocainomane di suo ed è davvero bravo e ci crede, ma direi che in generale pensare di arrivare a farlo di proposito è un evidente fallimento enorme di fondo)
2 il td è il paziente più difficile, per tutte le cose appena dette: mente e richiede in ogni caso una cura personalizzata che integri infiniti fattori e correzioni ecc. insomma già non se ne curano molti, poi sappiamo bene che quelli che fanno cadere i maroni in genrale sono tanti di base
3 il sert si muove entro regole regionali, con possibilità limitate...di base un medico che vuole curare td sceglie: il sert da una parte che porta molto stress ma anche più casi e persone a disposizione; altro come psichiatra in cliniche vari e simili, sicuramente più soddisfacente e più vario spesso in termini di tipologia di pazianti non solo td. insomma il medico fa quello che può con quello che ha. solo ai sert sono riservati metadone e bupre (fuori da cliniche o simili).
------------------------------------------------------------------------
alla fine quindi sono pochi, ma ci sono, i medici che fanno bene il proprio lavoro e si pongono domande su come migliorare se stessi e gli altri. dall'altra parte i td hanno tutti i difetti che conosciamo. infine come è strutturata il sistema di cura crea altre forti barriere come ripeto spesso: orari non adatti a gente che lavora, liste d'attesa che per scremare tendono a fare in modo che il 50% crepi prima di arrivare al primo appuntamento. il problema è che nel momento un cui al sert per qualche motivo non si puo accedere, esistono solo cure che non vanno bene perchè non durano più del tempo del ricovero in clinica visto che solo ai sert sono riservati metadone e bupre.
il problema non è solo che il td si illude di poter far da solo o che i medici non sono bravi, ma anche che non viene data la possibilità di scegliere altre vie.

Il vero tossico, quello che se non si fa' giornalmente sta male, entra nell' ordine di idee che per non essere fottuto deve fottere, deve in qualche modo essere piu' tosto di altri e questo per abitudine ed autodifesa si aspetta da chiunque lo circondi.

Chiunque gli si pari davanti se si rapporta con lui e' perché deve avere un suo preciso tornaconto, un poco come lo ha lui con il resto dell' umanita' altrimenti perché farlo.

Se tutto gira intorno ad una sostanza i rapporti umani diventano solo un mezzo necessario per arrivarci.

Se potesse ne farebbe volentieri a meno di quella che spesso e' vissuta solo come una seccante perdita di tempo.

Con questi presupposti diventa difficile avere qualche scambio positivo, certamente non fino a quando qualcuno usa quotidianamente sostanze o comunque nei primissimi tempi di cure palliative.

Poi volendo anche al Serd come dovunque un caso negativo non fa' giurisprudenza, casomai fa' incazzare e puo' dare spunto a chi vuol vedere sempre e solo il peggio , ma tant'e', come dovunque.

Per es. un atro medico del Sert tempo fa' fini' sui giornali nella cronaca locale perché aggiungeva acqua di rubinetto al metadone che dava ai suoi pazienti per poi il rimanente berselo lui.

Come ebbe modo di dire C. Bukowski: La gente è il più grande spettacolo del mondo. E non si paga il biglietto.

P.I. (non mi piace scrivere il tuo nik, davvero non ci riesco)
____________
l'11 gennaio hai aperto questo Topic........
- con la cosa del metadone concentrato che non hai mai preso
- toglierti 2 grammini di roba al giorno che ti pippavi
- e tutto cio' partendo da 1 misero milligrammino di Subutex
- da 1 mg siamo andati in crescendo....forse non e' il momento per te per fare queste cose, meglio stare coperti e sereni che non fare pasticci del genere (detto senza offesa, sia chiaro)
...
Tutto cio' non ha molto senso......ma, se non ti crea problemi, potresti dirmi com'e finito questo
tenttativo di detox ??
IO una mezza idea ce l'ho..........ma (se nn ti imbarazza) vorrei sentirlo da te
Ovvio, senza impegno (ma dubbi ne ho pochi pochi)
Sug