Back to top

Ossicodone e astinenza

Salve,

dopo quanto tempo si manifesta la crisi d'astinenza da ossicodone?

 

Commenti

 Credo che nessuno capisca

 Credo che nessuno capisca nulla.

A volte, forse perché ne assumi tanto ma non senti salire la astinenza da ossicontin sniffato.

Sarà perché tanto?

Prima o poi arriva?

 questa storia va studiata, ragazzi che dicono che si sono ricoverati per incidenti e non hanno sentito astinenza da oxy e ne prendevano tanto.

Insomma io pure, a volte non la sento 

Poi prendo il metadone e invece di farmi ,mi toglie anche quel po di più che avevo e sto peggio di prima.

Perché le persone che scrivono qui, che fanno i loro esperimenti poi non ci dicono come sono andati???

Troppo ossicodobe sniffato dura di più o fa venire la scoppia prima?

Perché dopo 20 ore non stavo male. 

 io credo che sia una sostanza da studuare.

Non da noi ma da chi veramevte tiene allo stop delle sostanze oppioidi.

Ma i sert vicino di questo, la molteni anche solo con metadone da 1 euro 20 mg fa mln di euro 

Ti assicuro, per esperienza

Ti assicuro, per esperienza personale e non per sentito dire, che l'ossicodone da astinenza, come qualunque oppiaceo.

sniffato, mangiato, o iniettato, sempre astinenza avrai.

Poi il grado e l'intensità dell'astinenza sono molto variabili, e dipendono da tanti fattori: sensibilità individuale, da quanto tempo si usa, quanto ossicodone si usa, ecc.

 

Re: Ossicodone e astinenza

no, scusa, c'entra poco quanto ne assumi
(o meglio c'entra ma non e' quello il punto)
.
l'Oxy dura 12 ore esatte......se assumi per giorni consecutivi in modo da stare sempre sotto Oxy (intendo h. 24..........io feci 3 settimane all'epoca, 6 o 7 anni fa, prendevo 80 + 80......e mi fermai che prendevo 100 + 100 mg...ossia ogni 12 ore)
Beh'......alla 14 ora dall'ultima assunzione stavo come un cane, anzi peggio
La peggiore astinenza della mia vita, e notare che avevo 5 grammi di roba con me.....ma non la sentivo proprio
INCREDIBILE MA E' COSI'
______________
tornando alla domanda sopra, l'astinenza da Oxy, se lo assumi di continuo, si manifesta dopo la 13 / 14 ore dall'ultima assunzione
.
se invece lo assumi una volta ogni tanto....allora e' un altro discorso, sai tu i tuoi ritmi di assunzione
.
Sugar

Re: Ossicodone e astinenza

Bhe, 12 ore dura se mangi la pastiglia intera, se la schiacci l'effetto è immediato e più forte, ma dura 2-3 h al massimo.
Di conseguenza anche l'astinenza sopraggiunge dalle 6 alle 12h dopo l'ultima assunzione, a seconda del tuo livello di tolleranza, esattamente come l'eroina.
200 mg/die di ossicodone, comunque, è una quantità spaventosamente alta. Considera che è 2,5 volte più potente della morfina, ci credo che hai avuto un'astinenza molto dolorosa.

Io ho avuto esperienza

Io ho avuto esperienza diversa. Ho assunto oxy come terapia del dolore cronico dopo 15 anni di codeina. Copertura h24, dopo 1 anno e mezzo ne assumevo 40mg ogni 3 ore. Se allungavo l'intervallo tra una dose e l'altra partivano i primi sintomi di astinenza. Per 8 mesi ho cercato una struttura ospedaliera che mi aiutasse a disintossicarmi. Il Sert mi ha rifiutato perché era una dipendenza da farmaci partita non per scopi ludici. E quindi mi sono messa un venerdì, prima dose 30mg, seconda 20mg con un leggero aumento di intervallo, terza dose 10mg. I sintomi ci sono stati. Brutti anche. La testa sembrava che bruciasse dall'interno, brividi freddi con tremori e sudorazione, dolori alle articolazioni delle gambe. Mi sono aiutata con il tramadolo... la domenica mattina mi sono svegliata che stavo abb bene... è una brutta bestia. Mai più!!

Re: Ossicodone e astinenza

io ho avuto in passato problemi con gli oppiacei, ora non li toccavo da 5 mesi.
Ho fatto uso di ossicodone per 1 settimana circa, i primi giorni esagerando credo. poi ho scalato.
Sento già sintomi di astinenza sebbene sopportabili.. ma ho paura dell astinenza e questo mi porta ad assumerne ancora..
una settimana è già un tempo sufficente per avere delle crisi?
o sono ancora in tempo a non soffrire dolori acuti?

Re: Ossicodone e astinenza

Io sinceramente non capisco il senso di Topic di questo genere e soprattutto non capisco come possano venire avallate, senza alcun intervento, né indicazione, da parte dei responsabili, discussioni evidentemente fondate sull'approvvigionamento e sull'uso improprio di sostanze stupefacenti, in modo verosimilmente non legale e comunque divergente rispetto ad ogni previsione normativa vigente.
In assenza di vigilanza e di conseguenti azioni da parte di chi di dovere, invito i partecipanti ad attenersi a principi di buon senso, prima ancora che di legalità.
Buona festa dell'Immacolata a tutti
Placido

Re: Ossicodone e astinenza

In effetti è un posto dove si scrive di abuso di sostanze.Addirittura ti sostituisci alla redazione, invitando al buon senso e al rispetto della legalità.Sinceramente non capisco il senso del tuo intervento Placido.Con tutto il rispetto.

Re: Ossicodone e astinenza

Sono anni che il sito funziona così.Ed è proprio il motivo per il quale funziona da così tanto tempo.Se non ti piace o pensi che sia gestito male sei liberissimo di scriverlo ci mancherebbe.

Re: Ossicodone e astinenza

PLACIDO
.
SONO POST DELL'OTTOBRE 2017
ho postato quel link ove era chiaramente indicato che TUTTI I SITI che parlano di droghe,
E DICO TUTTI,
NESSUNO ESCLUSO
sono stati chiusi per diretto intervento degli Esecutivi del periodo 2015-2016

Tu puoi fare tutti gli inviti che vuoi
se leggi il tuo periodo, il tuo modo di scrivere, ti assicuro che oltre il 75% dei giovani che leggono (e non solo i giovani), non hanno capito nulla di quanto Tu hai scritto
.
La differenza generazionale e' troppo grande, sono 40 anni che sei pulito, e se scrivi, nel tuo stile, quanto scritto sopra, davvero ............PER MOLTISSIMI NON E' DI FACILE LETTURA
...
forse non eri attivo sul Web gli anni scorsi, ma ti assicuro che quando c'era LIBERTA' ASSOLUTA.............questo sopra e' una sciocchezza da 2 lire rispetto ad altro che ho letto/ scritto, negli anni passati !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
.
Sopra non c'e scritto nulla di terribile, solo questione di punti di vista
.
A ciascuno il proprio
Notte
Sugar

Re: Ossicodone e astinenza

Grazie per le risposte Edy e Sugar e per riconoscermi la potestà di esprimere liberamente il mio pensiero. Forse può essere di difficile lettura per alcuni, ma io penso che si tratti di questioni essenziali e quindi insisto. Certe cose direi che vanno messe a fuoco e - anche se risultano di difficile comprensione per chi è altrimenti avvezzo - sono convinto che si debba insistere. Perché si tratta di cose importanti che a mio avviso non possono essere trascurate.
Che i miei argomenti siano comprensibili al 25% mi incoraggia, Sugar, piuttosto che no. Sinceramente pensavo meno, stante l'andazzo. E poi, dai oggi e dai domani, magari qualcosa per qualcuno resta. Se no, pazienza, io il mio culo ce l'ho comunque al sicuro, come tanti altri amici che lo hanno già salvaguardato o stanno provvedendo.
Questo Topic è del 2017, aggiornato ieri comunque, sulla falsariga iniziale.
Che io per vari aspetti apprezzi la gestione di questo sito, ma non per tutti (e con vari margini di disaccordo), mi sembra di averlo ripetutamente, ed educatamente scritto argomentando e lo ribadisco.
Io penso che i fenomeni di misuso e diversione di farmaci stupefacenti rappresentino problemi molto seri.
Se alcune sostanze che noi collettività paghiamo e gestiamo per determinati usi, a favore di categorie di malati sofferenti o per la cura delle dipendenze (ferme restando le differenze di vedute su modalità e fini delle terapie sostitutive) vengono usate altrimenti, ad onta di ogni protocollo condiviso, ciò a mio avviso non può essere sottaciuto, né se ne può disconoscere la gravità.
Ciò significa che molte presunte “relazioni terapeutiche” non funzionano, nel senso che sono viziate da falsità. Non entro nel merito delle implicazioni giudiziarie di questi fenomeni (pur non trascurabili). Ma dico che non mi piacciono i medici paraculi che si nascondono dietro il “beh, sono tossici, cosa ci vuoi fare, che colpa ne ho io se la mia prescrizione viene disattesa...” (cazzo, lo sai che sono tossici, stai attento, chi ti ci porta a curarli alltrimenti...!?). Comunque, lasciamo da parte Ippocrate, che nella sua tomba avrà già il suo ben da fare per trovare la giusta posizione di quiete e riposo.
D'altro canto, non assolvo neanche i tossici per la tendenza a diversione e misuso: tossico (o almeno “attivo”) penso di avere smesso di esserlo non solo quando ho lasciato le sostanze e godimenti connessi, ma soprattutto quando parallelamente ho cominciato a smettere queste logiche fasulle adottandone altre più adeguate e consistenti.
D'altronde, non credo neanche che all'Assessorato per la Sanità della Regione Toscana o al Ministero della Salute sarebbero contenti di sapere che le risorse profuse (non mi riferisco solo a quelle economiche) vengono destinate all'ottimizzazione del misuso e della diversione delle sostanze stupefacenti.
Buona domenica a tutti
Placido

P.S.
Sugar, io non penso che su questo Topic ci sia scritto “qualcosa di terribile”, né mi ritengo “una mammoletta”. Comunque non penso che la colpa della TD sia soltanto degli industriali farmaceutici, o dei medici, o dei proibizionisti, o degli antiproibizionisti, o degli spacciatori nigeriani, o soltanto dei “tossici di merda”. Piuttosto ritengo che ciascuno dovrebbe considerare la propria fettina di responsabilità su cui concentrarsi con attenzione. Ma se l'obiettivo è mantenere o incrementare visite e contatti purchessia, potrebbe porsi qualche problema.

Re: Ossicodone e astinenza

Ironizzavo su quella che sovente è la percezione sociale della categoria.
Personalmente non ho particolari inclinazioni, né più né meno che per le altre persone. Ci sono quelle simpatiche e quelle meno. Anche a seconda dei momenti e delle circostanze.

Re: Ossicodone e astinenza

Caro Placido,
come pensi di poter aiutare le persone, se le metti in condizione di non poter essere sincere?
Io trovo che sia molto utile l'impostazione del sito, che richiede comunque la volontà di voler cessare i consumi.

Re: Ossicodone e astinenza

Caro TPM,
Io penso che le persone vadano aiutate rispondendo alla sincerità con la sincerità. E quindi anche facendo presente che incorrere in situazioni di misuso e diversione non è la via giusta. E che chi agevola tali pratiche non rende un servizio corretto.

Re: Ossicodone e astinenza

Placido scusa ma tu poi fai una riflessione del genere su un post nemmeno tanto strano.L'hai girato bene questo forum?Ci sono centinaia di storie su fuorivena,degrado,spaccio,roba,"se mi sparo il Lexotan cosa succede", sostitutivi assunti in maniera impropria,"Non ho più vene", ecc...
Ripeto non capisco il senso del tuo post.Oltretutto sei attivo da qualche mese,non scrivi da poco.
Indignato all'improvviso, in pratica.

Re: Ossicodone e astinenza

Placido certo che sei libero di esprimere anche il tuo dissenso. io però non capisco CON RIFERIMENTO A QUANTO SCRITTO QUI: cosa ti dà fastidio, o cosa secondo te non è consono diciamo?
cioè qua c'è gente che usa: un conto è passare il messaggio che farsi è bello, un conto è nascondere quello che si fa anche perchè se non lo si dice è ben difficile ricevere pareri e consigli.

Re: Ossicodone e astinenza

Io non sono per nulla indignato. Piuttosto incuriosito dal fatto che una osservazione del tutto banale e pacifica, come quella di attenersi a regole minime condivise, di garanzia collettiva nell'ambito della cura delle dipendenze e dell'uso corretto dei farmaci, possa suscitare perplessità.
Non c'è proprio nulla che mi dia “fastidio” a titolo personale. Piuttosto c'è un problema oggettivo e generale e mi sorprende il fatto che non venga percepito come tale.

Re: Ossicodone e astinenza

Piuttosto c'è un problema oggettivo e generale e mi sorprende il fatto che non venga percepito come tale.
_____________
avevo battezzato, a pelle, un 25%
ma qui sopra scendiamo sotto al 10%, e facciamo passare la voglia di leggere........la sintassi e' 'perfetta, corretta, ma forse un pochino, di non facile comprensione
Nel 2018, ove il linguaggio Web e' degradato, e immiserito
.
PLACIDO
massimo rispetto.......ma leggono anche dei 20enni........e ......uhmmmmm
hai capito
Sugar

Re: Ossicodone e astinenza

attenersi a regole minime condivise, di garanzia collettiva nell'ambito della cura delle dipendenze e dell'uso corretto dei farmaci
__________________
tuo punto di vista, di chi e' pulito da 40 anni
.
ma un 25enne nato e cresciuto con lo Smartphone in mano......e' in grado di inquadrare tutto cio' in modo corretto ????????????????
.
OVVIEMENTE NO !!
Sug

Re: Ossicodone e astinenza

Hai ragione Sugar, forse ai 20enni é meglio dire: siete ignoranti e rincoglioniti di smartphone, fatevi prescrivere l'ossicodone da un medico compiacente e sballatevi alla grande.

Re: Ossicodone e astinenza

forse ai 20enni é meglio dire
_____________
NON C'E NESSUN BISOGNO DI DIRGLIELO
CI ARRIVANO DA SOLI
GLI SMARTPHONE HANNO CAMBIATO LE MENTI DEL ..........PIANETA TERRA
Sugar

Re: Ossicodone e astinenza

Non esagieriamo: tossici "ufficiali" in carico ai servizi sono circa 150.000.
Anche a volerli raddoppiare non si va oltre lo 0,50% della popolazione.
Proiettando questi dati sarebbe il 99,5% dei ragazzi a crescere sano.

Re: Ossicodone e astinenza

Vabbe dai, una cannetta e via lo consideriamo drogato...?
Drogarsi è una cosa seria, mica da dilettanti. E anche smettere.
Dai, TPM e Sugar, per favore, non diamoci martellate negli zebedei a livello di prospettive generazionali...

Re: Ossicodone e astinenza

ciao Jhonny!
secondo me la prima cosa che ti dovresti mettere in mente è di cercare di prendere sempre l'oxy nel modo giusto, cioè ingerendolo, più che altro perchè vale un po' il discorso dello spararsi il meta: visto che è a lento rilascio e ad emivita media se usato bene ti evita crisi d'astinenza senza intanto darti l'high, al contrario se ti abitui ad usarlo in modo improprio la tua possibilità di "cura" si trasforma in un vizio che hai sempre a disposizione e al quale è difficile resistere.
per il fatto che non ti copre fino a sera: mi viene in mente solo di prendere oxy40 invece di 80 o due ore dopo la prima o a intervalli regolari di 6 ore...in generale secondo me il problema potrebbe essere il fatto che l'oxy copre 10-12 ore, con la solita variabilità del soggetto e di altri fattori "ambientali e situazionali". potresti quindi scoprire che facendo così magari non avresti grossi problemi a prendere 30/35 x 4 al giorno da subito.
risolto il problema del non essere coperto sempre, puoi iniziare a pensare a uno scalaggio lento. so che fare più somministrazioni al gg non equivale alle 2 canoniche, ma se non ti copre 12 h credo questa sia la soluzione migliore (piuttosto che alzare).
inutile che ti ricordi che senza aiuti difficile fare da solo, soprattutto visto quanto dici che te la fai addosso solo all'idea di stare male. la cosa più semplice se puoi è accedere a un sert, visto che è un tuo diritto al pari degli altri, oppure chiedere aiuti privati.
oppure rimane sempre un bel viaggio a Lourdes dove potrai immergerti nei suoi benefici e miracolosi fiumi di metadone!
ciao!

Re: Ossicodone e astinenza

Salve a tutti, mi sono appena registrata e non so bene dove postare, tra l'altro vedo che il post a cui sto rispondendo è relativamente vecchio, perciò spero tanto che qualcuno mi risponda.
Ora devo essere breve perché sono in comunità e a quest'ora l'"infermiera fa il giro delle stanze per ritirare i cellulari, la sento già dal fondo del corridoio...
Per farla breve, qui abbiamo molta libertà e sono riuscita circa 3 sett fa a farmi dare il Depalgos, da cui sono stata dipendente per molti anni, prima di 3 sett fa ero pulita da questo farmaco da 4 anni.
Ne ho prese circa 6, /8 al giorno per 3 sett, l'altro giorno smetto di colpo convinta che dopo tanti anni non avrei sentito astinenza.... Col caxxo!!!!!!
Mi sono rimaste 14 cpr, e mi sono impostata uno scalaggio veloce così: 3+3+2+2+2+1+1.
Mi sto anche facendo dare spesso la terapia al bisogno (mezza cpr di Xanax da 1 mg), che sto nascondendo, nella speranza che mi aiuti nei momenti peggiori.
Secondo voi, anche se si tratta di uno scalaggio veloce veloce e sicuramente qualcosa sentirò, accoppiando lo scalaggio a Xanax e talofen che ho in terapia + lyrica 150 per 3 volte al giorno + 1 tavor da 2,5 e 1 valdorm 15 mg la sera... L'astinenza sarà piuttosto ridotta oppure sarà terribile come lo è sempre stata in passato quando cessa o di botto il depalgos?
Se qui scoprono che mi sto facendo di nuovo, per di più come un farmaco come quello, mi sbattono fuori e io non saprei dove andare, non ho un posto dove stare a parte la comunità per adesso.
Domani racconterò meglio la mia storia...
Spero tanto che il mio post sarà visibile e che arrivi un qualche tipo di notifica (faccio pena con l'informatica) e che qualcuno mi risponda perché lo scalaggio inizia domani, o meglio, tra poche ore è ho tanto bisogno di parlare di questo, e di non sentirmi sola... La crisi d'astinenza mi terrorizza. Aiutatemi per piacere...
Grazie mille a chiunque mi concederà del tempo. :)

P. S.
Io le compresse le ho sempre assunte per via orale, metodo classico diciamo, perché qui ho letto di altri metodi di assunzione ma io sono sempre stata sul classico :)

Buonanotte a tutti e grazie!

Io prendo oxyvontin e

Io prendo oxyvontin e depalgos da anni per severi problemi alla schiena molto dolorosi. Il depalgos al bisogno quando il dolore è più forte. Un periodo di circa 15 giorni non ho avuto dolori ed ho smesdo tutta la terapia di colpo e non ho avuto nessunissimo problema di astinenza. Il terapista del dolore mi ha detto che avrei comunque dovuto  scalare gradualmente. Però ripeto, nessuna astinenza. Non è che vengono perché siete convinti che debba venirvi?

Re: Ossicodone e astinenza

anzi Johnny scusa ho una soluzione ancora migliore di Lourdes: ti consiglio di andare anche tu dal mio psichiatra! l'ho appena chiamato per aggiornarlo sulla mia situazione e mi ha consigliato di continuare a drogarmi per un 10/15 gg!

Re: Ossicodone e astinenza

eh so che a dirlo è difficile crederlo ma la cosa ha un suo senso...poi anche io quando mi ha detto di tardare qualche gg lo stacco sono rimasto a dir poco stupito e, diciamocelo, felice come se babbo natale fosse arrivato prima del tempo.
vi farò sapere se la cosa funziona visto che sto seguendo una cura fuori dal sert...

Re: Ossicodone e astinenza

ciao mon!
devo staccarmi dall'eroina, che fumo da 3/4 anni. ho fatto 4 masi di sert pulito, poi l'ho lasciato per incompatibilità con il lavoro.
ora sono aiutato dai miei e sono in curo da uno psichiatra: lui vorrebbe che andassi nella sua clinica a farmi pulire, ma per lavoro mi è impossibile per un bel po...quindi abbiamo concordato di provare in altro modo. prendo lyrica e bupropione da 1 settimana e mezzo: mi sembravano acqua all'inizio, ma da qualche gg in effetti controllo meglio il craving e sono riuscito a dimezzare la dose di eroina giornaliera.
in teoria dovevo staccare dalla roba questo weekend, ma ha deciso di rimandare perchè ho avuto problemi ad alzare il bupro: gli eccitanti (si tratta di una simil-anfetamina) mi provocano ansi e tachicardia.
quindi dovrei staccare i giorni prima di natale: intanto la terapia mi dà una manina e il mio corpo ci si abiuta, cerco di fumare poco in modo da essere coperto subito dal sostitutivo.
non so vediamo se funziona, io ci devo mettere il mio come sempre...poi sappiamo tutti che i risultati vanno giudicati nel lungo periodo.

Re: Ossicodone e astinenza

cerco di fumare poco in modo da essere coperto subito dal sostitutivo.
_____________
RAGA
una terapia deve annullare l'uso di eroina e coprire il craving (trovato il giusto dosaggio)
se prendi questa molecola, e ci fumi sopra lo stesso.........cercando di scalare e togliere DOPO, PIU' AVANTI
.
..........non so quanto sia efficace questo BUPROPIONE
.
ho letto adesso il foglietto e non mi sembra un sostitutivo all'eroina, quanto un antidepressivo
IL CRAVING NON LO COPRE
.
ma c'e il solito problema che per noi che lavoriamo, i sert hanno degli orari che spesso ci impediscono di frequentare (dipende che lavoro fai e gli orari per andare e tornare......per me e' un vero casino andarci.......ma tant'e)
.
Hero, che dire, la Buprenorfina per me e' perfetta,
non hai il sistema di fartela prescrivere ?????
Sug

Re: Ossicodone e astinenza

Oggi viene impiegato nei centri antifumo .
___________
ho letto, ho letto
ma con la cura Ante Eroina, mi pare che non abbia tanta attinenza
poi....magari attiva qualche meccanismo mentale per il quale........booooo.......
certo che se non riesci ad andare al Sert, si fa come si puo'
.
comunque, per quanto riguarda l'eroina......lasciatemi le mie perplessita' su questa molecola
spero di sbagliarmi, ovviemente
Sugar

Re: Ossicodone e astinenza

Il bupropione pare abbia qualche utilità per il craving di cocaina, ma non aiuta minimamente per quello da oppiacei.
Non so Hero, a me pare una terapia un po' troppo azzardata.

Re: Ossicodone e astinenza

TPM capisco che leggendo ti venga il forte dubbio che sia una terapia fatta a c d cane, e per dirla tutta sono il primo che ammette che si fa quel che si può.
alla fine però la mia terapia non è così alternativa. la parte principale sono sempre sostitutivi: io ci aggiungo solo che cerco di scalare un po' prima (che non risolve ma male non fa) e poi ci metto sopra qualcosa che se aiuta bene se no amen(dico amen considerando anche l'impossibilità che mi dia dipendenza x la mia attuale avversione agli eccitanti).
senti ma tu invece come stai? i dolori sono ancora pesanti? ti sei abituato alla bupre?
ciao!!!

Re: Ossicodone e astinenza

allora cerco di risp a tutti.
se potessi andrei al sert, visto il tempo e la fatica infinita che avevo fatto x entrarci, e visto che la terapia era perfetta.
ma il sert minacciava il mio lavoro, quindi i mezzi a mia disposizione sono limitati.
lo psichiatra che mi segue da poco mi ha dato il bupre dicendomi che: funge in parte da antidepressivo e soprattutto nel mio caso aiuta (non fa magie certo) a diminuire il craving agendo sulla dopamina.
allora a parte che io sono scettico almeno quanto voi, ho voluto provare sta cosa: non fa miracoli, ma aiuta...
tanto per confermare che faccio quello che posso vi dico anche che quello che ho a disposizione come sostitutivo è l'oxy: siccome anche questo non posso prenderlo a fiumi mi serve qualcosa che possa aiutarmi con il craving, spero che il bupre lo faccia vedremo.
ripeto anche che sto bupre è in tutto e per tutto una anfetamina: gli effetti che ho avuto quando l'ho alzato sono i tipici effetti collaterali degli eccitanti compresi il bruxismo.
insomma il concetto è semplice: invece di agire (soltanto) sugli stessi recettori, si cerca di bloccare un po' il craving agendo sulla dopamina che è quella da cui parte.

Re: Ossicodone e astinenza

ma il sert minacciava il mio lavoro
__________________
era ovvio
I casi sono 2, quando si deve evitare il Sert
.
1) minaccia il lavoro
.
2) minaccia la custodia dei figli
.
e del resto, ci sono delle leggi, e se ci pensiamo un attimo a mente lucida e' giusto che ci siano
una donna cocainomane di 35 anni con 2 bimbe piccole (3 e 8 anni, caso attuale, la sto aiutando a cercare Psichiatra e Terapista), non puo' e non deve tenersi in casa 2 figlie cosi' piccole
QUESTO SOPRA E' SOLO UN ESEMPIO, co quale mi sto confrontando in questi giorni
_____________
_____________
_____________
HERO
la tua e' sicuramente tutt'altra storia, ed e' tua, personale e privata, non sono curioso per nulla, ma se agisci cosi', avrai vagliato tutte le possibilita'
pero' permettimi di rimanere della mia idea
Questa molecola ti aiuta a livello psicologico, forse agisce effetto Placebo (anche se non sarebbe corretto definirlo cosi')
Assumere qualcosa forse ti fa sentire meno solo nella battaglia contro il Craving
.
++++++++
l'idea di assumere qualcosa mette in atto meccanismi mentali che sprigionano energie positive
++++++++
Benissimo
Ma detto cio'.........CONTRO GLI OPPIACEI E IL CRAVING, questa molecola conta come il 2 di coppe
Sugar

Re: Ossicodone e astinenza

ma guarda quando mi ha detto di sta cosa anche io ho storto il naso e sono stato molto scettico.
ora, può benissimo darsi che sia placebo anche se ripeto che partivo dallo scetticismo, ma intanto io mi ci sto anche impegnando quindi vai a sapere quanto sono io e quanto è il farmaco.
soprattutto rimane il fatto che, al momento, l'azione del farmaco influisce per capirci tra lo 0 e il 5% nella mia riuscita della cosa. cioè ovvio che l'oxy e me stesso faranno il lavoro vero.
poi giusto per info: chi me l'ha proposto è un medico di una clinica famosa, abituato a fare ricoveri per detox (che era il suo consiglio iniziale) e pertanto appunto più avvezzo a questo tipo di cure. diciamo che è un medico, mi è sembrato competente e mi ha informato su cosa mi dà, non ha preso soldi da me nè.
quindi detto tutto ciò può darsi che il bupro come dice lui aiuta un pochino ora col craving, oppure no, ma di sicuro aiuta nella fase successiva se non altro come antidepressivo.
---------------------------
sui sert devo dire che ho avuto esperienza negativa, pur avendo per fortuna trovato un dottore bravissimo fondamentale per la cura farmacologica.
diciamo che come ho visto dipende dalle persone che si trovano, e questo vale ovunque ma basta cambiare se non ci si trova bene. il probema è che dipende anche da città a città e questa non si cambia.
qui sono almeno 2/3 mesi di attesa, 8 colloqui conoscitivi prima, orari incompatibili con chi lavora in modo regolare negli orari aziendali.
dover lasciare per motivi lavorativi è un po più "grave" che perchè si hanno figli, ma alla fine trovo davvero inutile lamentarsi e forse anche poco rispettoso: è vero è un nostro diritto, ma alla fine il servizio esiste, un po' ce lo siamo scelti e soprattutto c'è gente che ha cose gravi davvero e aspetta in cosa di essere operato in posti di merda da gente incompetente.
quindi ci si arrangia con quello che si ha
-------------------------------
sarei curioso di sapere dalla redazione se di per sè il concetto che agire sul reuptake della dopamina aiuta il craving o no. del resto se lo fa per il fumo non capisco cosa cambi qui.
ciao Sugar!

Re: Ossicodone e astinenza

A proposito di placebo, sapete che il naloxone, oltre che antagonista degli oppiacei, lo è anche del placebo?
Sembrerebbe dunque che vi sia una convergenza di placebo e oppioidi sulle stesse strutture neurali.
Il che a mio avviso rappresenta una evidente conferma dell'importanza delle variabili relazionali e psicologiche nelle questioni inerenti le dipendenze.
Buona giornata a tutti

Re: Ossicodone e astinenza

l'articolo è molto interessante: suppongo che se l'esperimento fosse fatto con la coca, ad esempio, si avrebbero risultati simili. in fondo il palcebo è universale e adattabile all'effetto che si vuole ottenere...
comunque sicuramente il placebo nella TD può avere una forte influenza e direi che è una cosa moooolto positiva: significa che il cervello può fare molto, che sia consapevole o no (conta il risultato, ma essere consapevoli cambia: vuol dire poter ripetere qualcosa che si è appreso eventualmente in futuro).
ciò detto sappiamo altrettanto bene qui che il cervello fa tutto, ma non che sia tutto nella nostra mente e da noi controllabile con placebo e convincimento mentale: carenze e disfunzioni a livello neurologico sono nel cervello ma sono molto "fisiche e reali", di certo non ce le si inventa e non passano semplicemente a non pensarci.
nel mio caso un medico che ritengo affidabile e competente mi ha dato una cosa dicendomi che avrebbe avuto un certo effetto: di sicuro la sua figura è adatta a creare un convincimento mentale che agisca come placebo; in generale seguire una terapia, rispondere dei propri fallimenti e dei propri successi a qualcuno di esterno...sono cose che fanno la differenza, come fare una dieta da soli a casa o seguire la stessa da un dietologo o andare in palestra con o senza coach.
in altre parole: datemi quello che volete, ma datemi qualcosa ahhaahah

Re: Ossicodone e astinenza

“Datemi quello che volete ma datemi qualcosa”

Sì, ma anche nel senso che questo “qualcosa” di cui ho bisogno potrebbe non essere necessariamente “materia chimica” (come non lo è stato per me) o “solo” materia chimica. Ma sicuramente presuppone una relazione interpersonale di cura (che abbia certe caratteristiche).
Per questo diversione e misuso non vanno mai bene, secondo me: perché prescindono dalla relazione, anzi ne azzerano il significato, o addirittura la falsano e la sviliscono.
Non per niente per Sigmund Freud il “transfert” era il nucleo centrale della cura. Come lo era la parola. Da questo punto di vista non credo si possa essere discordi con lui.
Ciao

Re: Ossicodone e astinenza

Sì, è vero.
Poi la coca la ripudiò e non ne parlò, né usò, più, dopo la morte di Ernst von Fleischl-Marxow, cui aveva prescritto coca per curarlo dalla morfinomania.
Ma la presunta cura ebbe effetti devastanti, fino appunto all'esito fatale.
Allora Freud inventò la “cura della parola”, qualcuno dice proprio per superare i sensi di colpa legati alla pregressa dipendenza e alla morte dell'amico.
Ciao

Re: Ossicodone e astinenza

Vabbè chiaro,erano anche tempi diversi,oggi l'eroina è giustamente demonizzata come anche la coca,basti pensare a Baudelaire che dipendeva dall'oppio,come tutti sanno,poi non mi ricordo chi dipendeva dal laudano,che se non sbaglio è un oppiaceo.Questo per dire che è difficile trovare santi tra i fenomeni dei secoli scorsi,la droga purtroppo c'è da sempre,ed oggi è pure peggiore la situazione,l'eroina con la sua nascita ha peggiorato tutto,ed ora c'è sempre gente pronta a puntare il dito, chiunque può diventare tossico,pure la persona più buona del mondo che,come tale meriterebbe un po' di tranquillità in questi tempi ansiogeni

Re: Ossicodone e astinenza

Distrutto mandami un messaggio da qui.
Vediamo di andare insieme a un gruppo a Terni.
Il primo messaggio se vuoi lo devi mandare te a me.
Non so se sono in grado di fare questo dodicesimo passo comunque
L ultima volta che c ho provato il ragazzo pensava che io fossi la sua mamma alternativa che lo portava al gruppo(aveva perso entrambi i genitori da piccolo) e mi ha scalibrato tutto il sistema nervoso...
Possiamo provarci. Però. Magari te hai più testa, siamo tutti diversi.
Qui c è la messaggistica.

Se vuoi ci sono.
Ciao buona giornata.
Free. I AM FREE.
Si può essere liberi Distrutto.
Nulla è perduto come credi!

Salve dopo un grave

Salve dopo un grave intervento alla schiena sono caduta anche io nella dipendenza nel depalgos e adesso non so come uscirne non posso saltare il lavoro come potrei farlo continuando le mie attività? E non mi parlate di metadone ho amici che adesso sono più dipendenti da quello grazie 

Salve dopo un grave

Salve dopo un grave intervento alla schiena sono caduta anche io nella dipendenza nel depalgos e adesso non so come uscirne non posso saltare il lavoro come potrei farlo continuando le mie attività? E non mi parlate di metadone ho amici che adesso sono più dipendenti da quello grazie 

Raga ascoltatemi, ho una

Raga ascoltatemi, ho una stloria famigliare particolare, sono caduto nella depressione e nel pancio dopo lutti e situazioni brutte, uno schifo di ex amico mi ha spinto prima nel rivotril e poi nell'oxy, avendo problemi di schiena e altro x incidenti mi hano dato l'oxy e ne ho abusato, i medici, 2, se ne son lavati le mani e da 5 ani lo prendo ormai sono a 100 mg nei 5 anni l'ho aumentato e lo sniffo , se smetto non potete imaginare perchè son solo qui non c'è nessuno, non so come uscirne i miei son nei guai i medici cominciano a non darlo più, vivo di m....., ormai ho perso anche il sonno continuo, voi cosa dite, come smetto? prendo anche antidepressivi... scusate mentre scrivo tremo e piango, il sistema fa schifo anche in queste situazioni molto delicate, come dovrei scalarlo, per ipocrisia nessuno mi aiuta, 0 metadone o subuxone...... un piano di qualcuno che ci è passato come me?! son dosi folli lo so, arrivo anche a 120 mg...... non è possibile.... AIUTATEMI!

Allora io sono "purtroppo" un

Allora io sono "purtroppo" un conoscitore dell oxy ..ne ho incominciato ad abusarne da una decina di anni ,credo sicuro primo o fra i primi in Italia quando in America stava diventando un fenomeno di massa come lo è diventato poi in realtà ma li la sanità è diversa e privata basta che paghi e le pain clinic stanno apposta come farmacie specializzate nel dare questi tipi di farmaci antidolorifici..da studente di medicina e appassionato di neurofarmacologia poi ho abusato di quasi tutti i medicinali oltre a droghe smart drugs RC  etc..venendo al tuo problema attuale con la oxy non sei a dosaggi esagerati (400/500mg) la dipendenza è cmq instaurata se e da tanto che lo prendi e ti dico senza illuderti che nn è non sarà facile e non è detto che uscito dalla dipendenza ne entri in un altra forse peggiore come alla fine ho fatto io..in cura al Sert con suboxone da ormai 3 anni e più..forse a 100/120 ti potrebbero ancora dare il metadone ma ai miei livelli per coprirmi col metà servivano dosaggi esagerati mentre il suboxone e forte avendo un affinità recettoriale pari o anche superiore al naloxone e soprattutto sicuro perché ha un effetto tetto di 32 mg oltre i quali nn saturerebbe altra % di recettori oppiacei e subito ti regolarizza la vita e nn ti stona come il metadone ad alte dosi...il problema cmq se segui la via ufficiale del Sert e di sostitutivi andrai cmq prima o poi incontro ad una astinenza che credo sia peggiore xchè meno forte ma molto molto più lunga..se hai disponibilità di oxy a sufficienza ( e ormai si sa e non  se ne  trova  soprattutto più didoxycontin )puoi pensa a uno scalaggio e quando stacchi usi classici aiuti benzodiazepine miorilassanti clonidina e in pochi giorni (fai conto l' astinenza da eroina ) risolvi..poi nn si muore con le astinenze e io la prima la feci a secco in una comunita perché sono ancora tutti ignoranti in materia (medici farmacisti e anche psichiatri) e quindi non sapevano che fare lì mortacci loro..i 5 GG più brutti della mia vita pensa era ferragosto io stavo col maglione dai brividi di freddo..nn mi ci fa pensa..poi il bupropione è una altra storia ma anche quello se sniffato a mo di coca  ti può piglia una dipendenza psicologica anche forte ..se vuoi sapere qlc altro o posso esserti utile scrivi io nn ho mai scritto qui xò il tuo post mi ha colpito xchè so cosa sia..

Stai rispondendo ad una

Stai rispondendo ad una discussione di 3 anni fa, di sicuro se non si è disintossicato, avrà esperienza da vendere ormai.

Ps: funziona al contrario tra metadone e suboxone, il Metadone copre qualunque tipo di tolleranza ed astinenza, mentre il suboxone copre solo tolleranze medio/basse, se hai una tolleranza alta e lo prendi vai in astinenza.

Ciao

Non è affatto così..ti basta

Non è affatto così..ti basta pensare che nella scala di equivalenza 8 mg di buprenorfina equivalgono a 60 mg di metadone..quello che forse dici tu è ll'e ffetto della buprenorfina che si comporta da antagonista se trova i siti recettoriali occupati da un altro agonista oppiacei (eroina oxycodone metadone) " spiazzando" le suddette molecole e quindi provocando una crisi di astinenza come fa il naloxone (narcan) che è un antagonista puro. E li spiazza proprio xchè ha una fortissima affinità recettoriale .se invece non trova nulla che occupa funziona da agonista ( e la potenza della effetto non e la stessa cosa dell' affinita..perciò viene chiamato agonista parziale per questa sua peculiare capacità intrinseca della molecola..spero di esser stato chiaro

La buprenorfina ha una forte

La buprenorfina ha una forte affinità recettoriale (più del metadone), ed è anche più potente in linea generale del metadone.

Però essendo un agonista parziale, se usato in una persona che ha un'alta tolleranza agli oppiacei, causa astinenza.

Per questo di solito a un nuovo "utente" del SerT, a meno che non dichiari un bassissimo consumo, si inizia col metadone, e una volta stabilizzato a non più di 20mg, si passa alla buprenorfina.

Se leggi gli interventi dei medici su questo sito, hanno spiegato spesso questa cosa. 

Qui puoi trovare uno dei tanti interventi: https://www.sostanze.info/domande/buongiorno-perche-bubrenorfina-non-mi-copre-quando-cerco-smettere

 

Ciao

Salve dopo una dipendenza sa

Salve dopo una dipendenza sa depalgos di 6 mesi e dosaggi molto alti anche io purtroppo dopo un grave intervento alla schiena e purtroppo avendo anche molti problemi ho deciso di smettere di tronco da sue giorni,mi sto aiutando con 15 goccine di en ogni 5 6 ore e vedo che mi fa soffrire meno,ovviamente farò lo scalaggio anche delle goccine ma qulcuno mi sa dire quando esca completamente dal corpo il depalgos?grazie a chi risponderà 

Ciao,

Ciao,

il Depalgos da un'astinenza simile alla morfina, con solitamente picco dopo 3 giorni, e completa guarigione in 5-7 giorni.

fai attenzione con l'EN, è facile perdere il controllo, e l'astinenza da questo è poi molto peggiore di quella da Depalgos.

Un saluto

Aggiungi un nuovo commento