Back to top

Riprendersi dall'mdma

Salve a tutti, sono un ragazzo di 19 anni, come potete leggere dal titolo vi scrivo perchè voglio assolutamente riprendermi da questa droga che per mia fortuna non tocco più dal 31 dicembre 2013 (data in cui decisi di fare di assumerla x l'ultima volta). Allora innanzitutto ci tengo a dire che ho iniziato a fumare sigarette verso i 15 anni e a farmi le canne verso i 16 anni saltuariamente 1-2 volte a settimana, per passare a farmele tutti i giorni dopo poco tempo, e ai 17 anni gia avevo provato cocaina, che presi svariate volte, non ho mai avuto una dipendenza da questa sostanza non l'ho mai acquistata, ma diciamo che quando me la offrivano non dicevo mai di no, diciamo una 10-15ina di volte in totale, una volta ho anche sniffato 3 o 4 grammi in una notte, ma poi fini come cominciò, ora non la tocco da più di 1 anno. Nel frattempo le canne non mancavano mai, si poteva saltare qualche giorno senza di esse, ma tutti i giorni 2-3 canne me le sono sempre fatte. Ora arrivamo al nocciolo della questione: L'md. A 18 anni la presi in discoteca, e non mi fece gran che, la settimana dopo ci riprovai con un dosaggio superiore, e mi sballò assai, la presi per altre 3-4 settimane di fila sempre uno 0.3 a serata, forse uno 0.6, 1 sera, comunque mi faceva sentire bene, vivo, mi cambiò completamente la visione del mondo, tanto che decisi addirittura di mettermi a dieta ferrea e perdere quasi 40 chili (pesavo 115x1,79) ora ne faccio 75, mi sentivo nuovo rinato, una persona felice, dopo quelle assunzioni non la presi per un po, diciamo quasi 10 mesi, intanto continuavo con le canne, sono state le mie compagne che mai sono mancate in questi anni, ma la voglia di riprendere i cristalli che tanto mi facevano stare bene cresceva. Intanto l'estate arriva ed ecco che ricominciai a calarmi, all'inizio sempre uno 0.3, Qualche volta quando non avevo possibilità di bere acqua purtroppo a mio malgrado ho bevuto alcolici facendo il temibile mix (cocktail) poi lo 0.3 non bastava più e cominciai a prendere quasi sempre uno 0.6, lo presi 2-3 volte al mese forse anche 4, fino a quest'invernata, quindi quasi 15 assunzioni di md da 0.6, Qualche volta invece di prendere md presi la ketamina 2 o 3 volte, quando i cristalli non c'erano, a dicembre decisi di dire basta perchè non mi sentivo più in forma, insomma cominciarono ad insorgere i primi sintomi, colorito pallido tendente al giallo, occhiaie, pensieri continui che ti ossessionano, fobie senza senso, lieve depressione, ansia. Lo presi l'ultima volta a capodanno uno 0.3 e poi stop. pensai che le cose migliorassero con il passare delle settimane e mesi, ad oggi sono quasi 4 mesi che non la tocco, miglioramenti non ce ne sono stati, mi sembra di non essere tornato me stesso, ancora sono un po pallido e le occhiaie ci sono, molte volte non riesco a stare attento ai discorsi che mi fanno le persone, oppure guardo la tv ma non sto attento a quello che dicono, perchè sono perso nei miei ragionamenti, e i pensieri mi ossessionano, molte volte mi guardo allo specchio e non mi riconosco più, insomma non mi sento più come una volta, mi sento abbastanza spento, tuttavia la voglia di tornare come prima non mi manca, da quando ho smesso mi sono iscritto in palestra, ho cominciato a praticare attività fisica regolarmente, a giocare a calcio il sabato sera, ad andare di più al cinema, a fare shopping e a praticare di più altre compagnie che non hanno mai avuto queste cattive abitudini, tuttavia ancora non credo che mi sono ripreso del tutto, anzi credo che non mi sono ripreso per niente, perchè i sintomi ci stanno tutti ancora.... Quello che chiedo da voi è come mi devo comportare? Sicuramente non devo più toccare nulla, ma questo è scontato, io intendo come posso arginare i problemi che ho creato, insomma ho 19 anni, ho possibilità di recupero ? Nei casi come il mio come ci si deve comportare? Alla comunità non ci voglio nemmeno pensare i miei genitori non lo sanno e non lo debbono sapere assolutamente, quindi cosa mi consigliereste ? grazie a tutti x le risposte.

Commenti

Re: Riprendersi dall'mdma

Dal tuo racconto sembra che ti sei reso conto dei danni che ti ha causato l'mdma, ma sottovaluti gli effetti delle canne, anche se le hai usate regolarmente.
Smettere ti fa certamente bene e puoi essere fiero di te per esserci riuscito, ma affinché tu stia meglio devi smettere proprio con tutto, anche con canne e alcolici.
Cioè con tutte le sostanze psicoattive.
La stanchezza e altri sintomi che hai potrebbero essere passeggeri e sparire col tempo le sostanze danno dipendenza , per cui quando le smetti non puoi star bene subito. Ci vuole tempo e devi resistere alla tentazione di usarle ancora altrimenti sei punto e a capo.
Certo, farti aiutare da qualcuno sarebbe importante, perchè far tutto da solo è più difficile. Sei maggiorenne per cui qualunque medico da cui tu dovessi andare non può informare i tuoi genitori , visto che c'è il segreto professionale. A meno che non sia tu ad autorizzarlo.
La cosa migliore è andare a sert , che è gratuito ed è specializzato in queste cose.La minima parte di quelli che vanno al sert va in comunità. ormai la maggioranza delle persone viene curata ambulatoriamente.Puoi farti curare anche continuando a vivere e lavorare dove vivi.
Se ne parli con qualcuno ti sentirai più tranquillo e quindi l'ansia diminuirà, e inizierai a fare progetti più fiducioso che le cose torneranno a posto.

Re: Riprendersi dall'mdma

Ciao da quello che racconti è evidente che hai esagerato con la frequenza e i mix tra le varie sostanze in un periodo abbastanza limitato e concentrato quindi hai sballato alcuni equilibri chimici, sicuramente hanno a che fare con la serotonina. Si tratta di sintomi che tuttavia se non incrementi il disequilibrio, quindi prosegui con l’astinenza da tutta questa famiglia di sostanze specialmente quelle con effetto psichedelico e dissociativo. Può esserti utile rivolgerti ad un medico se ne hai di fiducia, possibilmente medici con cui puoi parlare chiaro rispetto a quello che hai fatto. Avrai sicuramente bisogno di integratori e di mantenerti in una situazione di tranquillità considerando che con il tempo ristabilirai la situazione. Abbi fiducia e non alimentare tuo malgrado le ansie e le paure che provi, con l’idea che sei in un tunnel da cui non ne uscirai. Questo non è vero ma ora ci vuole cura e attenzione a se.
Stefano Bertoletti sostanze.info

Re: Riprendersi dall'mdma

cosa consigli dunque di andare dallo psicologo? ultimamente ho fatto uso di alcool nel fine settimana, per via di compleanni e feste (pasqua,pasquetta), bevendo birra o vino, e ho fatto caso che è l unica sostanza che non mi causa problemi, rido scherzo, non mi fa pensare a niente e sto bene insomma, come tutti dopo che si bevono qualche birra, ma se fumo qualche canna, giunge il delirio, la paranoia piu totale, diciamo che se faccio qualche boccata la situazione è gestibilr anche se non piacevole, se fumo 1 o piu canne, il panico prende il sopravvento, paranoie allucinanti, tremore, spasmi muscolari, brividi di freddo, e dolori addominali, e stiamo parlando di qualche canna.... e ne ho fumate di canne cazzo, non mi hanno mai fatto stare cosi di merda.......
a pasqua sono andato in disco dopo 4 mesi circa che non ci andavo, e ho preso 2 birre e qualche canna, cosí per riprovare con l erba dopo mesi che non la toccavo, vado con un amico che lui ha sempre usato erba e alcool, anche lui prende 2 birre come me e qualche canna, solo che quella sera lui voleva provare md, glielo faccio prendere poi, lui me ne da un po (lui ovviamente non sa che ho smesso e non ho avuto intenzione di dirgli nulla di tutto cio) andiamo in bagno, e giustamente lo frullo nel cesso... durante la serata comunque non sono mancate le paranoie allucinanti dell erba, anche se un pochetto mi sono divertito (il dj era bravo emi ha fatto ballare haha), il peggio è arrivato dopo in macchina ci siamo sparati 2 canne rimaste, e son cominciati tutti i sintomi che ho scritto sopra, arrivato a casa mi son dovuto sparate mezza crostata e mezzo uovo di pasqua per calmarmi e mettermi a nanna....

Re: Riprendersi dall'mdma

Ciao credo che le due o anche più cose che si possono fare per rimettere in equilibrio le cose non sono proprio in conflitto tra di loro. andare dallo psicologo può aiutarti a capire meglio e a fare fronte a questi stati di depressione che spesso associ alle canne. Non è strano che questo avvenga e probabilmente sarebbe meglio che tu riuscissi a moderare ancora di più i tuoi consumi. Le canne infatti come tu stesso riporti in varie situazioni ti destabilizzano e ti fanno vivere momenti difficili. L’alcool meno come è normale ma in questa sua apparente capacità di migliorare l’umore e rimetterti bene si nasconde la sua insidia e quindi è bene affidarvisi il giusto. Sai quello che racconti come ti ho già scritto non è poi cosi raro e se ti metti “di buzzo buono” riuscirai a riprendere equilibrio con il tempo e con uno sforzo anche da parte tua, sforzo in cui puoi avere un aiuto anche da parte di uno psicologo.

Re: Riprendersi dall'mdma

questi giorni è un inferno, sto diventando paranoico, pensieroso triste stressato ecc.. sto mangiando come un bove, nutella, pizza, gelati, colombe, uovadi pasqua, stamattina mi sono pesato e avevo perso 2 chili :( da 72 a 69.5, quando esco cerco di sforzarmi di essere felice e di non pensare a nulla ma è davvero complicato, la mia testa sembra come se sia intrappolata in un loop, di paranoie che riguardano: quello che la gente pensa di me, le battute che gli altri fanno su di me (cosa avranno mai voluto dire), il peso corporeo (ho paura di perdere peso, mi vedo piccolo) se perdo qualche grammo mi faccio 3000 trip sul perchè è potuto succedere, delle volte mi sono alzato di notte per specchiarmi perchè non mi addormentavo e mi sentivo come se stessi perdendo muscolo oppure quando mi specchio mi vedo 2 brutte occhiaie e pelle gialla (che gli altri dicono non ci sono o comunque poco marcate) e penso a chissá quale malattie abbia, fcc ricerce su internet per ogni cosa, il problema è che ste cose so cominciate dopo che ho preso md ma non la prima volta diciamo dopo molti mesi, e non so se è stato quello che mi ha fatto dimagrire, che mi ha dato la carica per perdere tutti quei chili, prima fumavo bevevo mi divertivo e stavo da dio, ora è diventato tutto uno schifo ogni giornata è uguale e farsi 2 risate è diventato davvero difficile...

Re: Riprendersi dall'mdma

ciao scusa per il doppio post, io voglio solo sapere se andando da un buono psicologo le cose si sistemano senza rinunciare a niente (amicizie, canne e alcool raramente) l md non lo tocco piu tanto, non fa per me, questo mi interessa saperlo perchè se dovessi rinunciare alle amicizie per me sarebbe un duro colpo e non so se riuscirei a sopportarlo

Re: Riprendersi dall'mdma

da quello che dici non stai meglio , forse avrai anche bisogno di riequilibrarti a livello di serotonina data la quantità di cioccolata che dichiari di mangiare. A parte questo che se vuoi è un particolare credo che hai bisogno di fare un lavoro con uno psicologo per tornare a stare in una condizione di maggiore tranquillità e affrontare i tuoi problemi. Niente furia e pensa che devi procedere per obiettivi successivi. Devi muoverti però e intraprendere una strada di questo tipo senza cercare di avere garanzie a priori del tipo tornerò come prima, o sarà veloce, potrò fare quello che facevo prima.. domande che ora visto che stai male non hanno senso alcuno se non rimandare qualsiasi movimento.

Re: Riprendersi dall'mdma

mi sento messo di mezzo, io ancora non sto bene.. infatti guarda a caso sono su questo sito ogni giorno, non sto dicendo che sia un brutto sito! ma per far capire quanto sono fissato, questo non va bene. ma perchè mi prendo in giro da solo? tanto lo faccio ugualmente! ho avvertito i tuoi sintomi anch'io, ma io ho provato una sola volta e mi sono pentito. i miei amici se definirlì così, mi hanno tirato di mezzo e ho provato l'md, associata con alcool. ho fatto uno 0.5 per la prima volta in più ho fumato.... e peso 50kg e penso che mi hanno rovinato a vita.... io ora non ho voglia di parlare di tutto questo. spero che te capisci.. e con l'andare del tempo talmente ne passerai di sintomi.. non riuscirai manco a parlarne... dato che ogni giorno si sta male. non mi sento me stesso anch'io, stesse cose identiche a te quando mi guardavo allo specchio mi vedevo bello anzi bellissimo avevo una forte convinzione in me, mentre ora se mi guardo non so come definirmi. come se le sensazioni che avevamo sono affondate nel mare come il titanic. se guardi le domande che ho fatto in questo sito ti metti le mani nei capelli... ne ho fatte un infinita le ricerca basta che scrivi: sono cristian
e ti escono tutte le mie domande. ho 17 anni e penso che non sto più bene ora mai da
il primo gennaio del 2013. ecco perchè non riesco più a parlarne... e passato così tanto tempo.... ma senza alcun miglioramento pensavo che stavo guarendo ma no... sono sempre uguale sto male.......

Re: Riprendersi dall'mdma

ciao al tuo post del quale rispetto la sofferenza che comunica mi viene da rispondere mettendo in dubbio l’utilità del nostro servizio on line. Penso infatti che alcune volte avere uno spazio on line su cui dirigere la propria criticità e la propria sofferenza non sia utile perché rimanda passaggi che invece risultano necessari, come quello di rivolgersi ad un aiuto di una persona vis a vis . quella infatti è la dimensione che meglio risponde in una situazione complessa. Si mettono in gioco cose che di fronte ad uno schermo, anche se si è in chat, non è possibile mettere in gioco e spesso questo passaggio è necessario. Per questa ragione rimanere solo su una dimensione on line può diventare una resistenza ad affrontare davvero la propria sofferenza e a chiedere davvero aiuto, con l’intenzione quindi di mettersi in gioco.
Per questo ti consiglio di riflettere bene su questa cosa , visto che come dici tu è passato già molto tempo in cui ogni giorno tu sei on line parli della tua sofferenza senza trovare una via di cambiamento. Probabilmente è ora che tu ti sposti anche fisicamente e cerchi un aiuto in una persona fisica con cui parlare e lavorare sul tuo malessere. Probabilmente è necessario per spezzare questo loop.

Re: Riprendersi dall'mdma

sono sempre lo stesso che ha fatto la domanda, ad oggi sono passati quasi 3 mesi e non è cambiato molto sono sempre lo stesso, con l'unica differenza che ormai ci ho messo una pietra sopra, cosa che dovrai fare anche tu caro mio perchè tu sei ansioso e depresso perchè ti rendi conto di essere cambiato, di essere diventata un altra persona, ebbene allora dovrai accettarlo perchè indietro non si torna, so che sono parole dure ma è così altrimenti ti martellerai per tutta la vita su come eri da ragazzino, cosa che dovrebbero fare tutti allora perchè di momenti difficili li hanno passati tutti... Io ti dico solo stai lontano da tutto quello che riguarda le droghe, quindi anche le discoteche, amici che fanno questo stili de vita ovviamente, cerca di fare quello che ti piace, allena il cervello studiando qualcosa o leggendo, quindi invece di deprimerti cerca di risolvere queste ccose con l'ottica che ci vorrà molto tempo, quanto non lo so, potrebbe essere 1 mese come 3 anni, questo è l'unico modo per stare meglio, xk gli psicofarmaci sono peggio delle droghe, ti impediscono di svolgere una vita normale, rinchiudendoti in una gabbia mentale... ciao e cerca di stare meglio!

Re: Riprendersi dall'mdma

ciao cristian, veder passare il tempo e avere la sensazione che le cose non si risolvano non deve essere una bella sensazione..immagino che ti senti frustrato e magari a momenti disperato, ma non devi abbatterti , perchè considera una cosa: alla tua età non è affatto facile trovare un equilibrio con se stessi. tutti hanno delle paure e delle ansie, anche quando non sembra. Molti fingono di essere disinvolti e non ammetterebbero mai di avere delle paranoie.
ora tu dirai: ma che mi importa degli altri? io voglio stare bene punto e stop.
E hai ragione. Dunque cosa potresti fare per fare più in fretta a ritrovare il tuo equilibrio?
una cosa ti è stata consigliata: ed è andare da uno psicologo. la maggior parte delle persone ormai c'è andata in un momento di crisi. Non siamo come in america dove ci vanno proprio tutti, ma diciamo che ormai andare dallo psicologo è come andare dall'ortopedico, prima o poi qualche osso ti capita di romperterlo..
Tu ci sei poi andato?

Aggiungi un nuovo commento