Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

La roba mi deprime ancora di più ma ne sono innamorata follemente.

Salve a tutti, ho 29 anni e sono tossicodipendente da eroina da 6 anni.
Da 4 anni vado al Sert, prendo il sub e faccio il percorso con la psicologa, con cui mi trovo molto bene e che mi aiuta molto, ma continuo a ricaderci!
All’inizio ero tutta contenta della terapia, mi ero staccata dal gruppo di amici con cui usavo, e ho rigato dritto per quasi 2 anni, con solo un paio di scivolate in mezzo, e sinceramente pensavo ormai di esserne quasi fuori, tanto da voler scalare del tutto la terapia a gennaio 2018, senza grossi problemi. Peccato che nemmeno 3 settimane dopo ci sono ricaduta, era un periodo abbastanza stressante per vari motivi, e la mia risposta all’ansia è stato il buttarmi a capofitto nella roba, all’inizio non tutti i giorni perché avevo ancora le urine al sert, poi me ne sono sbattuta e via di pere tutti i giorni, con la solita depressione, senso di colpa e disgusto verso me stessa. Dopo qualche mese mi sono decisa a parlarne al sert e di nuovo in terapia, 6 mg di sub!
Con tutto il casino che è venuto fuori in famiglia pensavo davvero fosse l’ultima volta, ne ero convita, volevo davvero cambiare e lottare per essere finalmente libera da questa merda. Ma restò sempre la solita tossica di merda, che nonostante i buoni propositi e gli sforzi manda tutto a puttane per una polverina che ti fa stare bene un paio d’ore, se va bene. Prendo ancora la terapia, 2 mg, ma mi ci faccio sopra. Non tutti i giorni, devo lavorare e fare in modo che nessuno se ne accorga in famiglia e al sert. Fisicamente non sono ancora infognata,prendendo la terapia sono coperta e non ho astinenza, ma mentalmente sono già fottuta! Avendo le urine il lunedì mattina ho la mia routine: mi faccio lunedì, martedì e mercoledì, in modo che il lunedì escano pulite. Peccato che però passi tutta la settimana con la scimmia, la domenica e il lunedì mattina ho una voglia tremda, che rasenta quasi l’eccitazione sessuale. Dopo,appena passa l’effettp, mi sento una merda, sensi di colpa a non finire e ancora più depressa, con anche l’ansia che mi scoprano, che tutti sappiano che razza di persona sono.
So che mi fa stare ancora peggio, però non riesco a farne a meno.
Non ho nessuno con cui parlare veramente, nessuno che mi capisca e non mi giudichi, sono stanca di genere sempre una maschera e fare finta che vada tutto bene, per non deludere e ferire di nuovo tutto.
A volte penso che l’unica cosa sensata sia farla finita, ma non posso fare questo alla mia famiglia, non posso lasciare sola mia figlia.
Vorrei essere una madre migliore per lei, più forte, ma non ci riesco, non voglio che soffra a causa mia, le voglio un bene dell’anima ed e l’unica ragione per cui sono ancora qua e non ho mollato tutto, ma a quanto pare non è abbastanza per tenermi lontana dalla roba.
Vorrei solo poter dimenticare quella sensazione, non averla mia provata, ho il terrore di continuare a vivere così, tra un periodo in cui sto bene e una ricaduta.
Scusate gli errori.
Buona serata a tutti

Commenti

Ciao Sarastark,
è davvero spiacevole leggere delle tue difficoltà.
Pensi che si possa fare qualcosa per aiutarti?
Buona serata anche a te

Non lo so... era più per sfogarmi, visto che non posso parlarne liberamente con nessuno... forse dovrei alzare la terapia e farmi dare degli antidepressivi, però non voglio essere rintronata da farmaci tutto il tempo, altrimenti a lavoro e a casa sono uno zombie...
Non so, non vedo via d’uscita. Forse avrei dovuto tentare la comunità anni fa, quando mia figlia era ancora molto piccola e io più recuperabile...
O semplicemente tirare fuori le palle e farmi forza, mollare la roba una volta per tutte e tenere duro... ma non è così semplice

Pensaci; magari ti viene in mente qualcosa che potrebbe aiutarti.
Se è per parlare liberamente, non fare complimenti.

Grazie! Ci penserò su... magari chiederò al medico di alzarmi la terapia di nuovo, per bloccare il craving...

Ciao cara SaraSt
Arieccoti......
nn ti avevo piu sentita.......ma.......oooopsss
Beh'.....è una ruota che gira
Ciao
Sugar

Io non so cosa dire ma parlo come giovane ed i suoi limiti e che ancora dalla vita deve imparare molto e con l'esperienza che ho, cioè poca.

Leggere la sua storia è davvero un colpo, mi fa capire ancor di più, di quanto davvero sia dura la risalita verso un giorno migliore, mi fa anche mettere in allerta, forse cerco risposte per non caderci o, perché semplicemente non vorrei iniziare un percorso così che sto rischiando di caderci, nonostante tutto so che in parte sta già avvenendo, iniziando forse...

È davvero così dura già per poco, figuriamoci per tanto e per chi è da anni, qualche tempo "dentro" .questo tunnel.

Spero che ritrovi la forza che c'è in lei.
In qualche modo chi ci circonda viene ferito dalle nostre ferite anche se siamo inconsapevoli che rischiamo di far del male, il più delle volte non c'è ne accorgiamo purtroppo ma chi ci sta intorno, le persone a noi care, come dicono e mi sto accorgendo vengono influenzate, condizionate dal nostro mal umore.
C'è una definizione che avevo letto su un libro, la quale spiega questo concetto ma non ricordo bene come fa, forse è coodipendenza, qualcosa del genere?

Ti prego, dammi del tu che con il Lei mi sento una vecchia megera

Ciao sarastark
ci sono 2 cose che vorrei dirti subito dopo aver letto il tuo post. Hai scritto:

"con anche l’ansia che mi scoprano, che tutti sappiano che razza di persona sono."

perchè? scusa... che "razza" di persona sei? sei semplicemente una ragazza che ha un problema di tossicodipendenza come tutti noi qui. E non una "tossica di merda" come hai scritto qualche rigo piu su. Cerco solo di tirarti su il morale, anche se in questo periodo magari avessi qualcuno che lo fa con me, e lo faccio perchè il discorso che l'eroina porta depressione è un dato di fatto. Anche il metadone porta depressione. Tutti gli oppiacei portano depressione. Sai, mio padre era un medico, qualcosa la sapevo anche prima di caderci. Certo, starci dentro è tutta un'altra cosa, però posso dirti che tutti i pensieri strani che facciamo durante il giorno, tutta l'apatia che abbiamo addosso è dovuta all'eroina. Stranamente ho imparato a conviverci. Per dirti, quando lavoravo ed ero piu tranquillo anche economicamente di adesso, la depressione sono sempre riuscito a batterla. Anche per questo molte persone che mi conoscono di presenza on immaginano nemmeno che io sia tossicodipendente e se venissero a saperlo non credo che ci crederebbero subito. E questa è una cosa testata decine di volte. Leggi il mio primo post e prendi me. Ma chi l'avrebbe mai detto "tossicodipendente" e ora pure "ladro", io che quando lavoravo, nonostante usavo anche allora la roba, non ho mai toccato nulla, e, credimi, mi sono passati davanti al naso mazzi di banconote belli grossi, specialmente quando lavoravo per la sicurezza informatica di alcune banche. Adesso sono consapevole del fatto che la mia depressione attuale è piu dovuta alla mia condizione che all'eroina. Ovvio, in 4 mesi praticamente ti crolla il mondo addosso. Comincia a rispettare te stessa in silenzio, dicendo dentro di te "io sono una persona speciale", "io posso farcela". Non immagini in questi giorni quante persone mi hanno detto "un'altro al posto tuo si sarebbe gia ammazzato". Invece sto cercando di fare qualcosa perchè nella ma situazione (specialmente) piangersi addosso è inutile. Oggi è il terzo giorno che non prendo nulla. Ho bevuto solo del metadone per poter stare in piedi durante il giorno e girare nei vari uffici. Coraggio su! e poi ho letto che hai una figlia, quando ti senti giù guardala :)

Ciao! E grazie per il tuo commento, mi hai tirata su di morale :) vedi, la mia famiglia punta molto sull’immagine pubblica, anche per quello mi sento sempre inferiore e non all’altezza della loro aspettative. L’ansia che mi scoprano riguarda tutti, anche le persone che conosco per lavoro, i miei clienti, i genitori dei compagni di mia figlia...per la depressione purtroppo l’ho sempre avuta, va e viene, ma quando uso poi mi deprimo ancora di più...Un dannato circolo vizioso in cui sono prigioniera, e per quanto mi sforzi non riesco a liberarmi...
Di motivi per smettere ne ho mille, ma non ci riesco del tutto... anche quando non uso per qualche mese ho sempre la sensazione che la roba sia dietro l’angolo, pronta per i periodi neri..

Spero che passerà, e che prima o poi troverò in me la forza di essere una persona migliore, di darci un taglio con tutta questa merda..

cosa? immagine pubblica? ahahah allora adesso ti consolo di nuovo. Nel mio ultimo posto di lavoro (quello dove sono stato per 9 anni in nero) UNA delle motivazioni per cui sono stato licenziato è il fatto che secondo il mio ex datore di lavoro (un 45enne figlio di papa con tanti di quei soldi che gli escono anche dal buc... si insomma da li) .... ehm come dire, mi viene da ridere perchè certi concetti non so esprimerli oltre a non riuscire nemmeno a pensarli... vabbe taglio corto:

1) mi vesto male o fuori moda qual dir si voglia
2) uso sempre gli stessi vestiti
3) spesso avevo qualche buco nelle scarpe

Attenzione, non sono cosi per la mia tossicodipendenza, io lo sono sempre stato, io la mattina quando mi alzo ci metto 10 minuti a vestirmi e 15 se devo farmi la barba. Purtroppo il figlio di papa che non sa nemmeno come si paga una bolletta della luce, avendo la tavola apparecchiata, non sa nemmeno cosa vuol dire alzarsi la mattina e lottare, e allora ecco che la mattina quando arriva al negozio (alle 11-11,30 perchè il signorino la sera prima sta fino alle 3 di notte ad ammazzarsi di canne, e come sclera se non ha il fumo eh.. e poi i tossici siamo noi. io non mi faccio piu una canna da almeno 5 anni è troppo pesante eroina+hashish o erba).
Consolati tesoro mio, il mondo, questo mondo, è fatto di tante persone cosi, come il mio ex capo, come i tuoi e sono sempre pronti a guardarti dall'alto in basso, vogliono, a loro detto, che devi "integrarti con la società".... e chissa come mai, quando sento questa frase (integrarmi con la società lol) penso alla pubblicità del macintosh del 1983, a george orwell.. Tanti burattini in fila che camminano. Quelli come me, quelli come te, è da una vita che ce la caviamo da soli (nel bene o nel male) quelli come loro senza i dovuti appoggi morali ed economici crollano dopo 24 ore.

Dimenticavo, scusa... hai 1000 motivi per smettere ma non ci riesci perchè l'eroina E' COSI'... torno al discorso di prima "tutti gli oppiacei sono cosi". E' una depressione artificiale, convinciti di questo

Quando mio padre ha scoperto che ero rimasta incinta la sua reazione è stata “oddio cosa penserà la gente che hai un figlio e non sei sposata??” Si è preoccupato più per quello che la gente poteva pensare che del problema vero: mia figlia 20enne è rimasta incinta ed è rimasta da sola a decidere cosa fare.
Idem con la droga “oddio cosa penseranno tutti che mia figlia si droga”
Perché non sei come gli altri, perché non ti vesti come le altre, perché fai questo, perché combini solo casini... senza pensare che ci sono cose più serie che di cosa pensa la gente.
Beh spero davvero che sia una depressione dovuta a sostanze, anche se la depressione è cominciata prima ancora che iniziassi... ma anche lì, di motivi per cui sono sempre in ansia e depressa sono piena... scavando con la Psic qualcosa sono riuscita a risolvere, ma è una lunga strada e non è facile cambiare modo di pensare...
La cosa che più mi fa stare male e il fatto di non aver qualcuno con cui parlare liberamente, che capisca e non giudichi, o dica le solite frasi fatte “vai in comunità, smetti, bla bla bla” che mi fanno sentire solo in colpa e basta..

anche io ero un po depresso prima di usare queste sostanze. Ma sono in grado di distinguere la depressione dovuta agli oppiacei con quella dovuta ai problemi personali (famiglia, ecc). Il tuo problema probabilmente è dovuto a un sovraccarico di responsabilità, ma fidati.... sei una persona forte e ce la farai. Se ti dicessi una cosa non mi crederesti. L'uso di eroina unito al bombardamento mediatico di informazioni ci deprime ancora di più. Le informazioni cercatele da sola, guarda dentro te stessa e, come dicevo prima, guarda tua figlia :)

nooo niente comunità. Li devi passarci anni Grazie al cazzo, anche io se mi metti per anni in un'isola sperduta dove non esiste droga FORSE - mi salvo :))))

I problemi arriveranno quando l'idillio sarà finito e la odierai...

L’idillio è finito da un pezzo, la amo e odio allo stesso modo... non basta odiarla per non averci più a che fare.

P.I.
Onestamente tu adesso puoi affermare di odiare la roba ???
Si può anche arrivare a questo livello quando sei a un passo dall'abisso la tua vita distrutta eccetera eccetera
e spesso anche in quei casi ti rimane solo quello
.
ti chiudi da qualche parte per 2 / 3 anni per ripartire da zero
.
Personalmente io non la odio, semplicemente a quasi 47 anni non mi dà più piacere da tanto tempo; l'ho usata l'ultima volta in aprile anche perché quel piacere intenso che provavo prima
ADESSO a quest'età è sparito da molti molti ma fino a 35 /36 /37 anni mi piaceva ancora molto
Si.....10 anni fa
Ora vedremo il seguito
UNA COSA SOLA........ È POCO MA SICURO PER ME FINIRÀ QUANDO......
"uscirò dalla porta con i piedi davanti"
Sugar

ti sto rispondendo da "fatto"... e si, la odio. Ti risponderei lo stesso da lucido. Odio tutte le droghe, la roba meno delle altre. sembrerò sicuramente falso, ma questo è quello che penso. "e perché la usi allora?" sorge spontanea :perché sono idiota e perché sono dipendente. Non mi piace lo sballo, non mi piace non stare lucido e la roba almeno mi permette, ancora, di esserlo. retorica?

intanto Sara mi spiace molto per come stai...se non ricordo male la tua famiglia non ti appoggia molto, anzi nascondi quello che fai perchè "devi", con tutte le conseguenze che comporta: montagne di stronzate che si accumulano, ansie e paure che di sommano a quelle che già ci sono di base. in più avere una figlia comporta responsabilità e credo anche nuovamente la necessità di essere cauti con il mostrare che di è tossici per paura di perderla (forse non so la tua situazione).
prendere la terapia è lunico consiglio sensato che ti si possa dare...ma questo non può fare tutto quindi non serve a molto. purtroppo mi pare che ci siano problemi che, come tutti noi, ti porti dietro nella vita: non avere buoni rapporti in famiglia, dover pensare a una figlia...sono cose che portano stress e depressione. e infatti poi è difficile capire dove stress e depressione iniziano per la roba o perchè ci sono cmq. di sicuro senza poter parlare e dovendosi nascondere la situazione diventa ingestibile, almeno cosi è stato per me: uscirne di base è un'impresa, impossibile è farlo se si deve far finta di stare bene o non poter stare male per pensare a una bambina, impossibile per lo stress che si crea per i sensi di colpa e le stronzate che si dicono...le stronzate diventano talmente tante che poi anche volendo, anche sapendo che prima o poi escono perchè non si possono più nascondere a lungo, si tira avanti finchè si puo, finchè si sbatte ancora più forte e allora ci si prende anche tutti gli insulti perchè oltre a essere tossici mentiamo di professione.
non ti posso dare molta speranza mi spiace, posso solo dirti che in parte capisco come ti senti ma questo consola ben poco quando il culetto è il tuo

Ho il terrore di perdere mia figlia, anche per quello voglio evitare comunità ecc, perché se non ci fosse più lei io non avrei più ragioni per vivere. Mia madre minaccia sempre di farmela togliere in caso di ricadute, ma non capisce che sarebbe la cosa peggiore che potrebbe farmi.
Esatto, la coda che mi logora più e il dover fare finta che vada tutto bene, dovermi nascondere e vivere con l’ansia che prima o poi sucvedera il solito casino...
I problemi di base ci sono; e sono tanti, provo a risolversi con la psicologa ma clini sono così radicati dentro di me che non è facile cambiare se stessi per stare meglio...
Io mi faccio per non pensare, per stare bene ma poi invece come sempre sto ancora peggio...ma a quanto pare non ho ancora imparato bene la lezione, visto che gli errori si ripetono...

volevo poi chiedere una cosa a PI e SM, che parlate di odiare la roba.
è una cosa che mi torna spesso in mente: nei pochi mesi al sert vedevo questa psicologa che non mi piaceva e la prima volta mi ha detto "allora il modo in cui vedi la roba alla fine del percorso dovrà diventare: la roba fa schifo!". io ho risposto: "in che senso fa schifo? se devo capire che roba mi porta via tutto sono d'accorso, se non lo pensassi non sarei qui di mia volontà. ma se mi dici che devo convincere il mio cervello che la roba non mi fa stare bene quando mi faccio: no cosi non funziona, mi piace e negare che mi piace non lo ritengo proponibile" lei ha insistito: dovrai guardarla e ti dovrà fare schifo.
ora io vi chiedo: anche a voi sembra una cazzata come a me messa in un certo modo, oppure avete mai sentito qualche tossico che non solo ha smesso ma che se la vede dice "uuuuuh ma che schifo io quella merda non la tocco proprio, senti come puzza!"?
era cosi per dire due stronzate visto che mi è venuto in mente sentendo "la odierai", concetto che capisco...
buona giornata!

Mi sembra di averne già scritto tempo addietro, di uno psicanalista che considerava "il ricordo di un godimento impossibile" come unico possibile esito mentale coerente di un percorso di reale affrancamento dalla dipendenza.
Personalmente mi ci ritrovo e la posizione della psicologa da te citata mi sembra una stronzata a pieno titolo.
Ciao

avete mai sentito qualche tossico che non solo ha smesso ma che se la vede dice "uuuuuh ma che schifo io quella merda non la tocco proprio, senti come puzza!"?
________________
si, l'ho sentito
e sai da chi ???
da chi si e' fatto 4 anni a San Patrignano (oppure 2/3 anni altrove),
CHIUSO in AMBIENTE PROTETTO
una volta usciti li ho sentiti fare questi discorsi (ed e' anche comprensibile)
Sugar

se ti racconto cosa è successo l'estate scorsa dalle mie parti ti butti per terra e rotoli dal ridere. Allora... un tipo, famoso tossicodipendente, 5 anni fa entra in comunità, a Sanpa, perchè, ormai ha una figlia e la moglie gli aveva dato l'ultimatum. 5 anni eh. Bene! torna dopo 5 anni, pulito, lucido, che a confronto mastro lindo sembrava uno sporcaccione. LOL non lo dimentichero mai. 17 Agosto 2018 si trova assieme alla moglie in un locale del paese e parla con altri del piu e del meno Cominciano a saltare fuori da parte sua discorsi del tipo "ma si quella merda, che cazzo la toccate a fare, è una schifezza, vi rovinate, e siete delle merde anche voi", ecc ecc. Un mio amico mi racconta di aver incontrato il fratello dopo circa un paio d'ore che tutti erano tornati a casa, e il fratello gli fa "ohhh ma hai saputo che è successo?" "no, che è successo?". "Mio fratello 1 ora fa l'hanno portato all'ospedale, è andato in overdose"

ahahahhah. Ma non solo, non ho finito. Sembra che la moglie al pronto soccorso diceva al medico che gli chiedeva cosa era successo "ma no niente, ha bevuto un po" e il medico "Signora, ma suo marito è in overdose questo non è alcool" è lei pur di nascondere la cosa "insisteva". Per fortuna gli hanno fatto il narcam in tempo senno "ciao ciao". Questa si chiama "ipocrisia"

Quella merda guarda come puzza che schifo
Basta ritoccarla un unica sola volta, un' unica sola volta,
E ridiventa di nuovo il miele dall abbraccio caldo della nostra Vita.
È tutto ciò che in realtà manca.

Odio e amore implicano comunque un legame. Direi che sono due facce della stessa medaglia.
L'indifferenza ha i suoi perché.

Ho letto di uno schifosamente ricco ed eccentrico giapponese che una volta che dovesse trapassare ha lasciato disposizioni testamentarie per farsi seppellire con tutta la sua collezione di quadri di artisti del tipo di Van Gogh, Gauguin, Rembrandt, ecc.

Ai tempi quando lessi la curiosa notizia mi ci immedesimai all' istante trasponendola alla mia situazione personale immaginando che quando fosse venuto il mio turno avrei potuto farmi tumulare con della roba addosso per il viaggio nell' aldila', alla Tutankhamon.

No, per dire, dove a volte l' amore per la sostanza puo' farti arrivare. :)

Attualmente sarei piu' in linea con l' affermazione di Placido:
.
> L'indifferenza ha i suoi perché.

“Per favore sotterratemi ricoperta di buste piene di roba buona, spade e altri attrezzi”
Lo scriverò sul mio biglietto d’addio

STIAMO
DE GE NE RAN DO
....
Addirittura stiamo scrivendo i testamenti tossici per favore un po' di contegno soprattutto per tutti quelli che ci leggono ahahah
(scherzo)
.
Sug

Questa dei testamenti tossici non l'avevo mai vista ne sentita neanche io E, credetemi, ne ho viste di tutti colori...
Chissà, però forse significa anche posporre alla vita.
Almeno nelle intenzioni.
Buonanotte

quando moriro io..... fate quel cazz che volete. Tanto sono morto. E' talmente tanta l'anti informazione pure in questo caso che la gente si preoccupa di quando morirà cosa succedera dopo. Quando morirete siete morti, cio che succede dopo non è piu un vostro problema. Vale anche (soprattutto) per me. Volete buttarmi a mare? fate cio che volete tanto sono morto non sento nulla. Semplice e diretto o come si usa al dire "senza tanti cazzi" :)

La morte è la cosa più semplice....la vita è il problema....

- Essere giovani e all'inizio di una (presunta) tossicodipenza è brutto
- Farsi le pippe mentali sull'unico Forum rimasto in Italia .......non è bello
- Trovarsi adulti e ancora in mezzo a Intox - Detox - Cliniche N.A........etc etc.......è ancora peggio
- Il Web è una droga mentale x i giovani che non hanno visto il mondo, quello che era prima degli SmartPhone e manipolazioni di massa
- Incluse le pippe mentali sulle droghe
- I GIOVANI (ma anche Noi Adulti) SIAMO FINITI IN UNA BOTTE DI SCISSO-DI-PORCO-PURO
.
Lord have Mercy of Us-All
Sugar

Beh io su questo sito ci sono cresciuta quasi dalle prime intossicazioni di eroina, gli altri Aduc etc sono stati una sponda usata poco e niente.
Ho lasciato testamenti di anni di follie, scrivendo qui sopra da ogni punto in cui andavo a vivere e ad ogni tempo della mia intossicazione ed, invece, mi è servito molto.
Io non lo ridurrei nella piccola scatoletta nella quale si incastra l unica possibilità di condivisione via webbe... è invece una grande possibilità via webbe.
Il webbe manipola ma mai quanto la TV, la mia tv è sempre costantemente spenta, un soprammobile. Il mio occhio sul mondo sempre aperto grazie al webbe.
Ogni cosa se usata bene ha il suo perché.
E questo sito secondo me ha una rilevanza da non poco per tutti gli utenti
Certo i moderatori ogni tanto prendono delle pause di riflessione...
Anche se con me erano sempre pronti a censurare...
Ma vabbè...
Al di là del webbe la Vita di tutti i giorni è la pratica e quella esiste e si deve vivere per forza, non puoi sfuggire alla realtà, se non con le sostanze, ma nell atto pratico, devi comunque muovere delle energie fisicamente ed il webbe non c entra nulla.
Mia figlia sta bene, grazie Sarastark.
Io e le educatrici collaboriamo insieme per cercare di toglierle tutte le dipendenze ereditate da questa madre ladra di sogni, lei deve avere punizioni su tutto grazie alla mia dipendenza che ha ereditato in tutto il suo splendore.
Non può avere il cellulare
Non può avere soldi in tasca
Non può vedere il fidanzato
Non può uscire la sera
Non può avere amici al di fuori dell istitituto
Non può mangiare tutte le schifezze che vuole
E tanti altri impedimenti che servono a modellare una giovane ragazza per un futuro migliore che ha solo avuto la sfiga di avere una madre tossica.
Ma lei sta bene, diventerà una donna forte, perché è stata presa in tempo, perché io adesso ci sono.
Il succo del discorso, il punto è che una madre non può permettersi il lusso di essere tossicodipendente in più in casa con una figlia che la "ammira" anche se ci sono i nonni...
Quella bambina così la predestini ad una Vita difficile, più o quanto la tua.
Non sembra perché credi di nasconderlo bene ma loro recepiscono tutte le nostre disfunzionalita'.
Mi auguro che un giorno tu possa scrivere di essere tornata alla ragione.
Sono anni che ti seguo.
Me lo auguro di cuore.
Ti consiglierei di andare alle riunioni di Narcotici Anonimi per salvare la tua Vita ed anche quella della piccola... così come sto facendo io e risolvendo io la cosa...
Ma tant è che il mio urlo mi sa che sarà vano.
In bocca al lupo Saretta!!!