Back to top

La vita di chi è sentimentalmente legato ad tosscidipendente

Sto da due anni con un uomo che abusa di alcol e cociaina e Dio solo sa cos'altro, molto probabilmente con un grave disturbo di personalità. Io ho 29 anni, lui 34. Non so neppure io come possa essermi innamorata di lui, visto che al terzo appuntamento si è fatto davanti a me. Sarei potuta fuggire a gambe levate, eppure sono caduta in una specie di trappola, mi sono rilegata in una prigione di infelicità, dolore e trsistezza senza fine.

Come è la mia vita? E' buia, è fatta di angoscia, di ansia, di paura. Non so mai come sarà il corso di una giornata, come  finirà . Potrebbe andare tutto liscio, o potrebbe succedere il peggio. Potrei passarla con lui in tranquillità, cosa molto rara, oppure in caserma, in ospedale, a seguito di suoi incidenti, deliri o aggrassioni fisiche nei miei confronti. Non esiste sesso fra noi, è quasi del tutto impotente e non ha alcun desiderio sessuale, non è mai esistita una vacanza, i suoi soldi li sperpera tutti in alcol e cocaina. A malapena andiamo a cena fuori una volta al mese. Non esiste un sabato sera in giro. Nel week end siamo rilegati in casa tutto il giorno, se va bene usciamo, ma usciamo solo perché lui ha voglia di bere, drogarsi e fare casino in giro e puntualmente al ritorno a casa, mi insulta nei modi più volgari, mi aggredisce e mi sbatte fuori casa minacciandomi di morte. Ho perso la mia famiglia, i mei amici, il rapporto con i miei colleghi e la mia credibilità a causa di questa relazione. Ho provato a salvare una persona che non vuole salvarsi e che sta bene così. Perché a lui non importa niente di me, della sua famiglia. Non ha sentimenti, non ha empatia. Sono rimasta aggrappata a false promesse per due anni. E niente, fa male da morire.

Commenti

Ciao,sono dispiaciuto per la

Ciao,sono dispiaciuto per la tua situazione.Ti chiedo scusa in anticipo se quello che ti dirò potra' offenderti,ma sono semplicemente realista. Non sarai certo tu a salvare quest'uomo. Toglitelo dalla testa.In un certo senso per osmosi,stai conducendo una vita da tossica pure tu.....Il punto, secondo me, su cui devi riflettere è sul Perchè. Cioè, escludiamo l'amore(perchè onestamente non credo tu sia innamorata, ormai sei abituata e rassegnata a una situazione di squallido orrore) ,perchè non sei scappata quando si è fatto la prima volta davanti a te?Perchè quando ti ha picchiato non lo hai lasciato?Perchè ti  sta bene vivere nell' ansia e nell'angoscia?Ora io ti invito a rifletterci sopra(per il tuo bene,per il valore che dai alla tua vita stessa)Magari all'inizio la cosa ti ha anche intrigato,ti dava una sensazione di proibito,di illegale, ma poi ti si è presentato il conto(ad esempio la tua famiglia di origine ti ha allontanato...)Te lo dico come un fratello,non è lui che ha bisogno di aiuto(da quello che hai detto perlomeno), ma solamente tu.....non fare l'errore di molte donne che per paura di restare sole e un po' per rassegnazione accettano le peggiori cose.Cerca un centro di assistenza per donne vittime di violenza e affidati al loro aiuto.Hai una bassa stima di te stessa che nascondi dietro l'amore per lui e la speranza di "salvarlo".Ti chiedo ancora scusa se quello che ti scrivo può offenderti,ma non credo che tu abbia fatto qualcosa per meritarti questo.Reagisci,Vivi,Respira Forte,Urla, perchè  l'amore non è il rapporto che stai vivendo tu.Io ho avuto una vita molto dissoluta mi sono intossicato per 27 anni,mi sono iniettato di tutto e di piu' in vena e se consideri che ho 41 anni è una cosa molto triste....quanta vita ho sprecato....nessuno è mai riuscito a convincermi di smettere,la mia famiglia,gli amici,le mie ex,il sert,la comunita'....poi ho incontrato la donna che è diventata mia moglie....e lì ho visto, ho capito,che le droghe pesanti sono una merda al cubo e che fino a quel momento non avevo vissuto.....però  ho deciso sempre tutto io,nel bene e nel male.Chi sta vicino soffre insieme al tossico di turno, ma per quanto facciano se non scatta qualcosa dentro se stessi è tutto vano.....Nel tuo uomo non vedo proprio la voglia di cambiare....ma tu sei ancora in tempo....Ti auguro tutto il bene possibile,spero che tu riesca a ricucire lo strappo con la tua famiglia,fatti aiutare, buona vita

Utente 78 hai perfettamente

Utente 78 hai perfettamente ragione, chissà se la ragazza che ha scritto il post a luglio leggerà mai le nostre risposte. Io ho fatto questo errore,  mi sono innamorata di un tossico, sono rimasta con lui nonostante tutto perché credevo che prima o poi sarebbe cambiato. Ero totalmente estranea alle droghe pesanti, eppure nel giro di pochi anni sono diventata tossica anche io, ho perso tutti gli amici,  il lavoro, tutti i soldi faticosamente guadagnati, tutti i denti e potrei andare avanti per ore. Ora finalmente se n'è andato, ma mi ritrovo alle soglie dei 40 senza nulla, anzi con una bella dipendenza da metadone che ogni giorno mi ricorda quanto sono stata stupida. Scappa ragazza tu che sei in tempo, avevo all'incirca la tua età quando sono caduta in trappola. Oppure se vuoi rimanere preparati a sopportare tutto ciò che hai scritto per tutta la vita. Dovrai rinunciare ad amici, al sesso, alle vacanze, magari metterti contro la tua famiglia e in cambio avrai solo maltrattamenti e umiliazioni.. Ne vale la pena?

Kyra82

 

Aggiungi un nuovo commento