Back to top

Chiarimenti vi prego un po più specifici su andare all ospedale in questo momento del coronavirus il sert in questo momento non prende in carico e voi mi avete detto di andare all ospedale direttamente cioè?? Cosa dovrei fare specificatamente? Vi prego

consigli medici
informazioni sui servizi sociali e di recupero

Salve vorrei chiarimenti ho chiesto se in questo momento con in coronavirus potrei iscrivermi al sert asl 11 del mio posto il problema è che si trova in un altro comune..mi hanno detto che al momento non è possibile iscriversi e qualcuno di voi credo di rivolgermi direttamente all ospedale ok e quindi potete spiegarmi per favore passo passo cosa fare è 2 mesi che non mi fo e prendevo metà a nero non voglio buttare via tutti gli sforzi prego in una vostra risposta un po più esaustiva  un po più specifica che faccio al ospedale me lo darebbero loro?? Spero in un chiarimento esaustivo al più presto grazie anticipatamente vi prego di aiutarmi anche solo psicologicamente con un consiglio grazie

Risposta 

ogni ospedale ha un proprio reparto di tossicologia, e probabilmente in questo momento - dato che il ser.d. non può prenderti in carico - è l'unico ambiente dove possono darti una consulenza su cosa fare e cosa prendere per non tornare ad usare eroina

Commenti

Salve grazie della risposta

Salve grazie della risposta ma non ci crederai ma l ospedale di empoli non ha tossicologia controllamsu google se non mi credi oddio non so come fare porca maiala sono nella merda mi toccherà prendere la più sbagliata delle decisioni non è possibile che uno sia abbandonato così a se stesso però se qualcuno sa consigliarmi qualcosa io accetto con piacere al più presto però che la scorta di metà mi sta finendo grazie delle eventuali ed esaustive risposte

Al posto di cercare eroina,

Al posto di cercare eroina, cerca il metadone.

Come l'hai comprato per due mesi, continua a farlo. Se il tuo "pusher", non ce l'ha piu, cercalo da altri.

Io farei cosi, fossi nella tua situazione.

Grazie della risposta il

Grazie della risposta il problema è uscire dal comune...cmq proverò col dottore di base e vedremo alla fine già una volta a sanpatrignano ho fatto il callo a secco sono stati i mesi peggiori della mia vita ma non sono morto forse il dottore di base mi aiuta in qualche modo se no lo avevo già comprato altro meta grazie della risposta cmq

Non sono esperto di niente

Non sono esperto di niente pero' il metadone l' ho preso per piu' di 40 anni, fino a poco prima di andare in pensione si puo' tranquillamente dire,  quindi forse qualcosa almeno in questo ne mastico e mi scuso se per qualcuno possa passare per una qualche specie di vanteria del cavolo perche' per me assicuro che non lo e', proprio per niente anzi.

Quando ho cominciato a prenderlo praticamente ai Serd esisteva solo il metadone ma anche recentemente quando mi fu proposto altro, di switchare come dicono adesso, ormai avvezzo alla sostanza a quello sono rimasto mio malgrado sempre fedele.

Come i carabinieri, fedele nei secoli.

Ed e' stata la mia salvezza ma anche la mia rovina almeno per certi aspetti.

Nel senso che almeno sono vivo grazie al meta anche se non e' poi stata tutta questa gran vita, diciamo che ha coperto certi bisogni essenziali dell' essere umano, la quotidianita'.

Ho provato diverse volte a togliermelo sia scalando che a secco a volte per mia scelta altre perche' costretto dagli eventi.

A San Patrignano, come te mi pare di capire, e' stata probabilmente la bastonata piu' dura che mi potesse capitare ma ai tempi all'eta' di 30 anni dopo qualche mese di tormenti l' ho lasciata alla spalle, probabilmente anche il posto dove e come te la dovevi far passare non aiutava di sicuro ma questo e' un altro discorso.

E cosi una infinita' di volte fino a neanche tanto tempo fa', sempre a mantenimento dal Serd.

Poca roba, fino recentemente 3 ml. al gg. di concentrato che a qualcuno potra' anche far sorridere ma che se parti da alte dosi per gli ultimi 30 anni ogni giorno, tolto il periodo della Comunita' e qualche altro episodio sparso, alla fine ha il suo peso sia a livello fisico ma soprattutto emotivo, di psiche.

Dando per scontato che non siamo tutti uguali nemmeno le situazioni particolari lo sono, e ci puo' stare, personalmente al tuo posto farei tesoro di questo periodo di privazione forzata come in realta' sto facendo anche per me.

Lo sto vivendo e quindi immagino possa non essere semplice, ma quello che per tanti altri e' un periodo tormentato per me invece e' vissuto quasi come un segno del destino.

Ma, e in questo forse siamo in antitesi, io lo volevo e lo voglio.

Se ci sei passato in Comunita', quel tipo di Comunita',  adesso non dico che sia una passeggiata ma pensaci bene o perlomeno io l' ho fatto di continuo quando mi e' ricapitato,  in confronto a quello magari a casa tua dovrebbe essere in discesa.   

Lo quantifico meglio, ho

Lo quantifico meglio, ho iniziato a prendere il meta a circa 20 anni prima per 10 anni fino ai 30 quando sono entrato in comunita', erano gli anni ,90, poi una volta uscito dalla Comunita' quasi ininterrottamente per i successivi 30 anni.

Ora a 60 e passa anni e solo adesso  riesco con mio stupore per primo a stranirmi per cio' che ho fatto e per come l' ho fatto ma graziealc. immagino che anche cosi sia di poca consolazione.

Pentirsi inutile oltre che stupido ma doveroso prenderne atto! 

Hai sicuramente ragione anche

Hai sicuramente ragione anche perché passare astinenza la uscire per forza lavorare per forza camminare dalla cantina al salone per forza non è stata facile ma ce lo fatta almeno a casa ho tutto ciò di cui ho bisogno infatti stavo pensando proprio di fare ciò vedremo come andrà sicuramente non muoio grazie del consiglio

Perocuna cosa te la devo dire

Perocuna cosa te la devo dire potevi evitare il confronto con gli sbirri mi hanno dato un brivido sentire quelle parole apparte gli scherzi il problema vero è la.psciche perché anche se mi levo il calo che lho gia fatto svariate volte sia a secco che non son sempre ricaduto nella roba ecco io vorrei perdere la memoria per dimenticarla chi sa se uno perde la memoria "guarisce" ? Cmq ancora grazie del consiglio e speriamo in bene che cmq il cervello fa tanto se ti convinci di stare male stai male se fai il contrario sopporti meglio...

Mi sa che il problema

Mi sa che il problema principale e' proprio quello e cioe' stare fuori dalla roba ma starci fuori soprattutto quando non sei coperto dal metadone.

Starci fuori da coperti siam bravi piu' o meno tutti.

Alla fine diventa una specie di routine  e va' bene cosi, spesso lo si fa' o almeno si inizia a farlo per risparmiare fastidi peggiori senza chissa che sbattimenti.

E a chi e' che piacciono sbattimenti infiniti, penso pochi.

Soprattutto se arrivi a certi sbattimenti che diventano la tua giornata tipo.

L' importante per chi "si sente" tossico e' in qualche modo rimanerlo intimamente non importa la sostanza e' una specie di appagamento psicologico che ha un suo senso anche se tuttora mi sfugge quale possa essere.

Quindi il metadone o non importa come si chiami la sostanza tutto sommato puo' anche andar bene copre dei buchi. 

E una specie di "Sentiment" come dicono quelli bravi.

Anche se ovviamente sono cose diverse, il metadone per certi aspetti e' come passare da certi club prive' ad un qualunque bordello di Calcutta, ma Calcutta periferia neanche centro, per dire. Puo' sfamarti ma non ti fa' certo passare quel tipo di fame, ti accontenti financo a rassegnarti per necessita' contingente mettiamola cosi.

La buona notizia, sempre che se ne possa trovare una in questo tipo di situazione, e' che alla fine anche il metadone puo' arrivare a schifare forse la differenza vera potrebbe essere la quantita' di tempo che ci metti a capirlo.

Penso che il senso che dici

Penso che il senso che dici te di intimità è come trovare il tuo spazio personale.dove.chiudere tutti e tutto fuori illusione accettabile in quel momento di Nirvana fasullo appagare quella fame di diversità che ognuno ha...cmq penso che non sia la sostanza che debba cominciarti a farti schifo ma tutto ciò che comporta quella sostanza quel tipo di vita forse quando uno è saturo di quello forse scatta il famoso click...il problema è che col tempo l'essere umano il male lo scorda e quindi quel click si disinserisce da se e la volta dopo prima che scatti devi andare ancora più in profondità altro che periferia di Calcutta ma nelle.fogne proprio di Calcutta...appunto perciò mi sono sempre chiesto se uno dovesse perdere la memoria riuscirebbe a "guarire"? Siamo nati condannati o forse ci siamo condannati da soli non so se il destino esista una cosa è certa che qualcuno più disgraziato di me e per non colpa sua si merita la vita piu di me che anche se vorrei apprezzare tantissimencose non ci riesco piu perche ho sentito il massimo del massimo del piacere e chi me lo fa scordare adesso???

Ma perche' volerselo scordare

Ma perche' volerselo scordare che tanto non e' possibile dato che siamo sprovvisti di interruttore on/off se entri in quella specie di loop allora si che davvero rischi di non uscirne piu'.

Aaaaah quanto era bello fare quelle cose vivere quelle emozioni da fatto mentre adesso invece quando le vivo mi pare di essere morto.

Fino a quando sei morto o danneggiato ma sul serio e non per mi pare.

E' stato e' cosi e lo sara' per tutti, non abbiamo l'esclusiva.

Non basta mai, niente ha piu' un senso compiuto se non lo fai sotto effetto, e' questa la dipendenza vera mica tanto quella dell' oddio sto male fisicamente.

La dipendenza fisica col tempo diventi persino un veterano spaventa ma fino ad un certo punto.

Anzi, accettando il pacchetto alla lunga diventa quasi una necessita' che da' un maggior senso alla cosa.

Non bisogna saper apprezzare le cose come da fatti ma diversamente che da fatti.

Sono stato Superman per un po' ed adesso invece sono ritornato ad essere quello sfigato di Clark Kent ma con la consapevolezza di quello che si provava ad essere Superman quindi una specie di frustrato totale.

E giu' a maledire di essere stati Superman.

Maledire di aver conosciuto quelle sensazioni.

Io direi che per quel che' e' durato forse in confronto ad altri  ho avuto culo ad essere stato Superman per quel che e' durato ed a esserne uscito  anche se con qualche osso rotto, non e' mica da tutti.

Allora forse e' Superman il frustato costretto a perpetuare se stesso e a me va' benissimo di rimanere Clark Kent con tutte le mie umane frustrazioni. 

 

Ma io non dico che non riesco

Ma io non dico che non riesco ad apprezzare le.cosenforse mi sono spiegato male quello che volevo dire è che avvolte ti capitano cose che ti costringono ad provare emozioni spiacevoli molto spiacevoli lo sfruttamento del tuo cuore una perdita grossa o anche non so un qualsiasi grosso casino che potrebbe  essere per chiunque ecco il problema nasce li quando hai bisogno di un boccata Daria anche se fasulla ma in quel momento hai troppo bisogno di tappare il dolore ecco quando sai la tua cura chi ti obbliga a stare con le tue emozioni anche se vuoi? Solo tu ma.basta una volta che ti distrai ed è finita e alloranrimpiango tutti quelli che sono 'normali'non sanno che cosa esiste e soffrono anche meno forse io ho fatto di tutto nella vita e non è un vanto ma un dato di fatto ho fatto di tutto pensa una cosa e io lho fatta tranne che prenderlo in culo letteralmente in senso figurato anche troppe volte ma questo non vuol dire  che sono un grande sono come tutti noi esagerati il problema.sorge.proprio qui quando non hai una rete che ti aiuti ad uscirne ad non pensare a ciò che esiste ma affrontare e basta a a 40 anni quasi come si da zero? Io riparto per ennesima volta forse è il mio destino forse nella.vitanpassata.ho fatto qualcosa.di così grave.che questa.la.devo passare.a.patire non so so solo che fino a che c'è vita c'è speranza quindi ripartiamo anche s scoraggiati.....vedremo

Quando ho problemi di questo

Quando ho problemi di questo tipo di solito mi guardo in giro e vedo "Gli altri", le persone cosidette normali,  the others.

E mi viene spontaneo chiedermi macomecazzofanno?

Che poi probabilmente e' la stessa cosa che loro si chiederanno guardando quelli come me.

Anche loro tappano i loro buchi con i cerotti che conoscono e che vanno meglio per loro.

E anche a loro mi pare che servano poco, riempire buchi con cerotti non serve se una volta tolto il cerotto il buco rimane e sanguina come prima.

Se la vita qualchevolta ci riservaMerda non e' un buon motivo per farla diventareDiarrea rincorrendo cerotti all' infinito.

Appunto però vorrei essere

Appunto però vorrei essere sempre stato clark kent....mo indietro non si torna quindi l'unica cosa giusta da fare penso sia fare tesoroned imparare forse ancora deve venire la mia occasione per dimostrare ciò che ho imparato....ecco avvolte spero in questo che un giorno riguarderà a tutto questo inferno come una specie di scuola e non appunto un inferno

E poi come si fa a non farla

E poi come si fa a non farla diventare diarrea...oppure che mi piace di di come fanno "the others" a far smettere di sanguinare le ferite? E noi? Come si fa? Vorrei tanto che qualcuno la sappia davvero questa risposta che abbia il così detto senso alla vita perché alla fine li si cade quando siamo alla fine penso che conti più come abbiamo vissuto e che senso gli abbiamo dato che premi soldi o robe varie....boh forse sono io troppo incasinato non so che dirti è che ho perso un po fiducia nelle persone e nella vita e a volte mi chiedo che senso abbia tutto questo e a cosa mi porterà se sapessi che dovrei passare la vita intera a cercare di smettere sarebbe una vita non degna di essere vissuta...scusa il pessimismo te lo detto sarò io troppo incasinato

Aggiungi un nuovo commento