Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 52235 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Ciao io ho problemi con L eroina a 7 anni. Ormai a A Ita e eroinametadone o subuxone ho fatto 4 comunità sempre interrotte...ora ho scalato il metadone scalando sono arrivata a 4 ml e di testa mia senza più seguire i medici del serth ho fatto di

E ho cominciato a prenderlo sempre di meno finché lo buttato del tutto.purtroppo però so ricaduta o l eroina, si è vero dobbiamo essere lì a essere padroni della nostra vita ma avvolte, più anni sono che sei dipendente e più sembra che e lei che e padrona della tua. Giulia

Risposta:

 La cura della dipendenza da eroina (e dalle altre sostanze) è difficile e per molte persone è necessario un trattamento lungo. Hai già fatto dei programmi e li hai interrotti. Probabilmente lo hai fatto perchè ti sembrava, ad un certo punto, di potercela fare da sola. Questo succede spesso ed è spesso causa di ricaduta. La stessa cosa probabilmente hai fatto con il recente abbandono della terapia farmacologica. Il desiderio di guarire ed il desiderio di farcela da soli è giusto, ma a volte può spingere a fare delle scelte che portano nella direzione opposta.

Penso che la cosa migliore che puoi fare è tornare ad affidarti ai consigli del tuo medico sert.
Gioacchino Scelfo, medico sosanze.info