Back to top

ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

consigli medici
effetti delle sostanze
problemi legali

BUONGIORNO, SONO UN RAGAZZO DI 21 ANNI CHE PER IL GIORNO DEL SUO COMPLEANNO E' STATO FERMATO DALLA POLIZIA STRADALE. PATENTE RITIRATA IN DATA 11/8. IN DATA 24/8 MI ARRIVA A CASA LA LETTERA DEL PREFETTO CHE DICE DI PRENOTARE APPUNTAMENTO ALLA COMMSSIONE MEDICA PROVINCIALE "IN QUANTO SUSSISTONO DUBBI SULLA PERSISTENZADEI REQUISITI PSICOFISICI NECESSARI PER IL MANTENIMENTO DELLA PATENTE DI GUIDA". DOMANDA: IO HO FATTO USO DI CANNABINOIDI QUALI HASCHISH E MARIJUANA FINO A IERI SERA, E HO ANCHE BEVUTO 2 SUPERALCOLICI IN DATA 22/8 SERA. PER QUANTO TEMPO RIMANGONO NELL'ORGANISMO QUESTE SOSTANZE, SE IO DA OGGI IN POI SMETTO SIA DI BERE CHE DI FUMARE?? VORREI UNA CHIARIFICAZIONE IN BASE ANCHE AL TIPO DI CONTROLLO CHE MI VERRA' FATTO (URINE CAPELLO O SANGUE). SE IO CHIAMO IN QUESTI GIORNI LA COMMISSIONE MEDICA QUANTO E IL TEMPO DI ATTESA PER PRESENTARSI? CI STA CHE MI DIANO L'APPUNTAMENTO ANCHE TRA 2 O 3 MESI? IN DEFINITIVA RIESCO AD ARRIVARE PULITO AL CONTROLLO O NO???? GRAZIE MILLE. SALUTI

Risposta 

Vediamo di rispondere ai tuoi quesiti

Permanenza nell'organismo di sostanze.

Come abbiamo già scritto molte volte il tempo di "smaltimento" del thc è molto lungo e quindi esso può essere rilevato in un campione urinario anche per un mese o più. Ovviamente esiste una relazione molto stretta fra quanto si è fumato, da quanto tempo si fuma e la capacità, sempre diversa, del proprio organismo di metabolizzare (smaltire) la sostanza.

Se ad esempio nel tuo caso hai fumato le 15 "canne" in un breve periodo di tempo è probabile che anche dopo 25 giorni qualche traccia sia presente nelle urine.

Per quanto riguarda il consumo di alcolici vengono ricercate eventuali aletrazioni del fegato e delle transaminasi tramite specifici test moirati quali il CDT.

Ovviamente più è lungo il periodo in cui la persona ha smesso di assumere alcolici e più facilmente l'organismo rientra nei valori normali.

I tempi di attesa variano enormemente da commissione a commissione e da regione a regione e da provincia a provincia in base alla quantità di lavoro che si trovano a dover affrontare le singole commissione.

 

 

 

Commenti

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Tasso Alcolemico compreso fra 0,80 e 1,50 g/l
Sospensione della patente da 6 mesi a 1 anno
Ammenda da 800 a 3.200 euro
10 punti tolti dalla patente
Non c'è confisca dell'auto
E' possibile l'arresto fino a sei mesi (ma solo in caso di gravi conseguenze causate dall'incidente).
E' un reato penale quindi è consigliabile farsi seguire da un avvocato

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Disconosco le assurde leggi italiane sul rinnovo patente..
se uno ha pagato e non viene fermato mentre guida non trovo giusto visto che sia ancora perseguitato senza aver commesso niente di illegale..l'uso di alcolici è permesso dallo Stato purchè non si guidi autovetture,quindi ci si puo ribellare a esiti del sangue con tasso alcolico superiore a 0,5 visto che tra l'altro in altri Paesi comunitari e non tutto non seguono altre visite passati i mesi di sospensione..è un modo infimo per far soldi e si puo richiedere la patente in un altro Stato..

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

salve e da cinque anni che continuo a fare esami per la patente ho la a e la petente c. il tasso era 1.48 . ho superato tutti gli esami senza problemi.la settimana scorsa pensavo fosse l'ultima volta invece mi hanno detto che la durata era di 24 mesi.la domanda e' ma per quanti anni dovro' continuare a fare gli esami?????e' per sempre oppure arrivero' alla fine grazie

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Caro mio stai tranquillo, solo il diamante è per sempre!

Tu avrai la fortuna di poter avere una giornata diversa,a parlare con persone interessanti ogni due anni finchè manterrai la patente superiore, comunque dopo i 65 anni dovresti comunque passare alla b.

Riferimenti DPR 18/12/02 appendice 2 - art 320 capitolo F sostanze psicoattive.

pace e bene

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

buongiorno... il mio ragazzo è stato fermato nel capodanno del 2005 per guida in stato di ebbrezza patente sospesa per 1anno ...3anni fa ,per un incidente in motorino accaduto piu di 8anni fa gli è stata revocata la patente, una serata con amici dello scorso novembre è stato fermato e gli hanno sospeso la patente per un anno, ed eseguire esami del sangue e del capello... fatti ma non superati!!! hanno detto che la patente non gli sara piu ridata.. ma non è possibile ripetere gli esami o cos altro si puo' fare?? grazie in anticipo

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

nella comunicazione della prefettura riguardo periodo sospensione veniva chiaramente indicato che doveva sottoporsi a visita presso cmpl entro 60gg. Se ha deciso di non farla piuttosto che fare ricorso (con scarsissimi risultati attesi) consiglierei una severa autocritica, in fondo come si dice: chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Dal ricevimento del provvedimento da parte della prefettura, hai sessanta giorni di tempo per prenotare una visita in Commissione Medica Locale, loro ti diranno anche quali esami devi fare e dove li devi fare. Alcune CML richiedono solo gli esami per valutare i tuoi eventuali abusi di alcolici, altre anche le sostanze stupefacenti

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Salve a tutti, un anno fa al mio ragazzo è stata ritirata la patente poichè aveva assunto marijuana, a casa gli è arrivato solo un foglio dopo un mese, dove si diceva che avrebbe potuto ritirare la patente a distanza di un anno e un giorno dal sequestro. Ma quando si è presentato gli hanno detto che avrebbe dovuto presentare anche delle analisi e che per ottenere i risultati di queste analisi occorrono un minimo di altri 6 mesi. C'è un modo per ottenere una patente provvisoria? O si può fare un qualche tipo di ricorso?
grazie in anticipo.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Salve a tutti, un anno fa al mio ragazzo è stata ritirata la patente poichè aveva assunto marijuana, a casa gli è arrivato solo un foglio dopo un mese, dove si diceva che avrebbe potuto ritirare la patente a distanza di un anno e un giorno dal sequestro. Ma quando si è presentato gli hanno detto che avrebbe dovuto presentare anche delle analisi e che per ottenere i risultati di queste analisi occorrono un minimo di altri 6 mesi. C'è un modo per ottenere una patente provvisoria? O si può fare un qualche tipo di ricorso?
grazie in anticipo.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

salve .ho fatto un'incidente con tasso alcolico 1.9...me l'hanno rtirata 10 mesi piu il penale che sarebbe 8 mesi di reclusione piu 2800 euro di multa e....ho fatto i 10 mesi poi me l'hanno ridata per un'anno ho fatto gli esami e sn tutti nella norma....ora gli ho fatti a maggio e me l'hanno ridata ancora per 1 anno....ieri mi è arrivata la carta della prefettura che gli 8 mesi nn li faccio e la multa non la pago però mi revocano la patente....vorrei sapere se posso farla subito o devo aspettare 2 anni come mi hanno detto all'aci....grazie in anticipo

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

CHIEDO GENTILMENTE DI POTER PARLARE CON PERSONA COMPETENTE SU ESAME ETG CAPELLO IN QUANTO NON HO VISTO APPORRE SIGILLI SU PROVETTE DEI CAMPIONI A ME PRELEVATI E LE STESSE NON SONO STATE CONTROFIRMATE DA ME,L'ESITO MALGRADO 4MESI DI ASTINENZA TOT.DA ALCOL SONO ANOMALAMENTE POSITIVI LA CATENA DI CUSTODIA NON E' STATA RISPETTATA! HO DAVVERO BISOGNO DI VALUTARE COME AGIRE DI CONSEGUENZA E XCIO' DI PARLARE CON VOI ANCHE, SE VOLETE ,RECANDOMI DA VOI. NON VORREI CHATTARE PERCHE' E TROPPO IMPORTANTE E DELICATA LA QUESTIONE X QUESTO VI CHIEDO UN VS.RECAPITO TEL.DIRETTO,MEGLIO SE X VIA SMS SE POTETE, IL MIO N.CELL. E'3284882652,ATTENDO FIDUCIOSO PREGANDOVI DI NON PUBBLICARE SUL VOSTRO SITO QUESTO MESSAGGIO GRAZIE.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Con il Tasso Alcolemico rilevato e compreso fra 0,50 – 0,80 g/l, questo è quanto prevede il Codice della Strada:
Sospensione da 3 a 6 mesi
Ammenda da 500 a 2.000 euro
Punti 10 tolti dalla patente
Non c'è confisca dell'auto
Non è più un reato penale, ma solamente amministrativo.

Dovrai ricevere dalla prefettura una comunicaizone nella quale sono riportati tutti gli estremi della sanzione applicata.
Devi poi, entro sessanta giorni, prenotare una visita in Commissione Medica Locale per effettuare tutti gli esami che ti richiederanno sui tuoi consumi di alcolici.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

ciao, una precisazione la pima fascia è da 0,51 a 0,80, nel tuo caso eri fuori solo di 0,06. Possibile che non ne hanno tenuto conto? Può essere anche qualche residuo di alcol etilico nell'apparecchio misuratore. Quanto eri la seconda volta che hai soffiato? Ti hanno dato un boccale nuovo scartato davanti a te? Tra una soffiata e l'altra hanno soffiato altri? Cmq salvi imprevisti la prima visita ti danno un anno di limitazione (il massimo che si può ottenere), tra una anno dovresti essere a posto col rinnovo decennale sempre che il tuo cdt sia zero, tu non sia recidivo e non abbia causato incidenti. Poi leggi il post sotto dell'8 settembre. Puoi anche oppoorti alla decisione della cml l'anno prossimo qualora dovessero limitarti ancora la patente. Inutile dirti di non bere niente almeno 20gg prima del prelievo e fino a quando ritiri gli esiti perchè se il cdt non è nella prima fascia negativa, ripeti l'esame perchè può essere anche un falso positivo (5% dei casi). Facci sapere. Auguri!

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

mi spiace contraddire la redazione ma devo smentire questa controversia. La legge dice che l'organo accertatore ha 5 gg di tempo per trasmettere al prefetto il verbale, il prefetto ha 15 gg per prendere i provvedimenti del caso, pertanto trascorsi 20 gg hai titolo di chiedere la restituzione immediata. Questa è la chiarezza della legge italiana, quindi ognuno la interpreta a modo suo, dipende dal giudice. A me l'hanno notificata oltre un mese. poi è ovvio che il prefetto dirà che l'ha protocollata entro i 20 gg m'ha per colpa delle poste o dei cc non sono riusciti a rispettare i gg. Questo bisogna dirlo al giudice, se tu paghi una multa anche con un giorno di ritardo ti arriva un altro verbale allora perchè il prefetto può fare ciò che vuole?
Ti pare che dal momento che il prefetto viene convocato dal giudice si presenta dicendo: "ne abbiamo talmente tante che non riusciamo a starli dietro"? Figuriamoci se si sp.....o tra di loro, appena arriva l'impugnazione in tribunale vanno a vedere le date e le scrivono giuste, poi si presentano all'udienza sostenendo l'archiviazione corretta nei 20 gg. Troppo facile così
Un consiglio: fai opposizione al giudice di pace impugnando la sanzione accessoria (cioè la sopensione della patente per decorrenza dei termini) e ovviamente paga la multa, non andare dal prefetto perchè non ti rispondono neanche (si credono i campioni del mondo). Fai la visita in cml il prima possibile in modo da inserire nell'impugnazione che hai superato col massimo della durata (1 anno la prima volta). ovvio che non devi essere recidivo.
Io hò fatto così e me l'hanno accettato sentenziando al presofferto fino all'udienza, a conti fatti anzichè fare 90 gg di sospensione ne ho fatti 81. Il giudice ha voluto vedere il superamento della visita in cml con validità 1 anno e ne ha tenuto tanto conto. Inoltre ho ottenuto dopo 40 gg un permesso di circolazione dalle 6 alle 22 e non ho recuperato nulla, alla fine è andata stra bene, alla seconda visita rinnovo decennale. Fine dei problemi. Il mio caso era nella prima fascia e quindi senza penale, nel tuo caso difficilmente otterrai la patente e anche se tu riuscissi, quando il magistrato prende il tuo caso può disporre ulteriormente in via cautelativa la sospensione della patente.
Mettiamola sull'ironico, prenditi una panda del '90, intestala a un nullatenente e vai giro solo il giusto necassario. Scherzo! Non si deve fare, è pericoloso!
Con un 186 in carico non puoi neanche andare con la bicicltta elettrica in quanto provvista di motore. Auguri!

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Grazie per la contestazione, ma ci preme sottolineare alcuni aspetti che se non vengono ben evidenziati rischiano di far compiere ai lettori gesti inutili (con perdita di tempo e denaro non indifferente).
Ci riferiamo ovviamente ai fatidici venti giorni che devono intercorrere dal momento dell'incidente? dalla firma del prefetto? dal sequestro del mezzo?
Cè un distinguo da fare subito e che chiarirà - a nostro avviso - la discussione: il tasso alcolemico rilevato.
Dato che la riforma del Codice della Strada ha introdotto tre livelli di tasso alcolemico sanzionabile nel corso dell'accertamento da parte delle forze dell'ordine, il primo livello - rilevato e compreso fra 0,50 – 0,80 - si configura come reato amministrativo.
In questo caso si applica il discorso a lungo dibattuto dai nostri lettori, sulla possibilità, trascorsi i venti giorni senza aver ricevuto alcuna comunicazione dalla prefettura, di ricorrere al giudice di pace con una istanza tesa alla restituzione della patente perchè trascorsi i termini legge necessari alla contestazione del reato.
E fin qui ci siamo.
Gli altri due livelli però tasso alcolemico 0,80–1,50 g/l e oltre 1.50 g/l, si configurano come reati penali, e per questi due livelli - come per il reato relativo all'art.187 Guida sotto effetto di sostanze stupefacenti anch'esso penale - trattandosi di penale non si applicano i venti giorni di intervallo per la contestazione del reato commesso.
Ovvero non c'è una scadenza perchè la prefettura invii la comunicazione del reato commesso.
Ed è quindi inutile far ricorso al giudice di pace perchè verrebbe respinto.
Speriamo di aver contribuito al dibattito

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

tutto giusto e corretto, però so di persone che hanno riavuto la patente anche col penale della seconda fascia per andare al lavoro, un po' un controsenso! Comunque i miei sono solo consigli sulla mia esperianza vissuta. Secondo me l'obiettivo è quello di salvare il salvabile e di ruffianarsi il giudice, nel senso si va in tribunalee e gli si dice dei famosi 20 gg, poi si paga subito la multa ammettendo lo sbaglio, si contesta la sanzione accessoria che cmq alla fine tra istanze varie è sempre almeno 60 gg, si chiede un permesso provvisorio di circolazione per lavoro causa mancanza di mezzi pubblici (se sussiste ovviamente). Alla fine si spera di ottenere qualcosa. Ammetto lo sbaglio, pago la sanzione, sconto 2 mesi e mezzo finchè fissano l'istanza, supero la visita in cml, dico che mi mi stanno licenziando per impossibiltà di recarmi al lavoro, più ruffiani di così!!! Di solito si porta a casa qualcosa, almeno il permesso di circolazione, poi c'è anche il giudice che ti dice "la prossima volta non bere".

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Scusaci di nuovo, ma volevamo solo sottolineare che non è che ai tuoi amici hanno fatto un favore, ma esiste un articolo specifico del nuovo Codice della Strada, che prevede che, stante la comprovata necessità di utilizzare il proprio veicolo per spostarsi da e per il posto di lavoro, il Prefetto può accordare un permesso speciale di circolazione.
Anche se l'infrazione è stata effettuata in seconda o terza fascia.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Salve, volevo sapere se si rischiano, oltre agli inevitabili esami relativi all'alcol (se ho capito bene CDT), anche esami tossicologici (ovvero se è una diretta conseguenza o solo una possibilità magari indicando una casistica se possibile) anche a seguito della sospensione della patente per guida sotto l'effetto di alcol, seppur compreso tra il fatidico 0,50-0,80 che entra tra le senzioni amministrative. Ovviamente senza aver avuto precedenti penali di alcun tipo e men che meno relativi al caso. E nemmeno mai aver provocato un incidente. Grazie mille.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Non è possibile (e non crediamo nemmeno che esista) una casistica relativa alla richiesta di ulteriori accertamenti sulle sostanze oltre a quelle sui valori alcolemici. Soprattutto perchè ogni CML ha proprie modalità e la cosa viene fatta in base a vari parametri (modalità dell'incidente, presenza o meno di una recidiva, colloquio col paziente e sue modalità di bere e di consumare alcolici).
Inoltre vengono sempre più richiesti questo tipo di approfondimenti anche perchè sempre più c'è l'abitudine di bere alcolici e fumare THC

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Molto bene.. L'ho combinata pure io, una vita di lavoro da animale e per un matrimonio mi sono fottuto. E vabbé, ho sbagliato e pagherò.. Tasso alcolemico 1,58 (e sticazzi), ho giá capito che l'iter é infinito, ma domani vado dA un legale nominato in fasi di verbale, un unico dubbio, in caso di macchina cointestata come funziona? C'è il sequestro e va bene, me la mettono all'asta come han fatto con una persona che conosco ma con macchina non cointestata?.. Il mio problema principale é che mi sposto da casa a lavoro partendo alle sette di mattina per iniziare alle sette e mezza, e sono in giro da mattina a sera, fino ad orario indefinito (possono essere le 5 così come le 9 di sera). C'è la possibilità di recuperare la maccHina per spostarmi visto che i due paesi dai quali mi sposto non sono coperti dal punto di vista dei mezzi pubblici? Grazie Filippo (31 anni)

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Buonasera, premesso che ho compiuto 18 anni da poco, mi hanno beccato dopo aver fatto un incidente senza patente e hanno rilevato anche un tasso alcolico di 0,39, quindi oltre ad essere denunciato per guida senza patente , mi hanno fatto un verbale da circa 300 euro, poiche' mi hanno applicato il 186 bis, volevo sapere se posso fare ricorso e se un domani influira' sul rilascio della patente. Grazie Marco.

Re:chiarimento

2 mesi fà ho fatto un incide da solo senza farmi e fare del male a nessuno, mi hanno fatto le analisi del sangue trovando alcool 1.93, cocaina e sostanze psicotrope.
A tutt' oggi non mi hanno ancora confiscato la patente.
La mia domanda è questa: possono ancora ritirarmi la patente ho hanno un limite di tempo per farlo.

Ciao

Re: Re:chiarimento

Entrambi I reati che ti verranno contestati (art.186 e 187) sono reati penali.
Per questo tipo di reati non vale la decorrenza dei venti giorni per la notifica del reato.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Ciao a tutti a me hanno ritirato la patente per guida in stato di ebrezza, cio è successo circa due anni fa ed ho gia fatto una volta gli esami del sangue e l incontro con la commissione.Mi hanno rinnovato la patente per un anno ed ora ho prenotato gli esami che saranno eseguiti circa ad aprile 2013.Qui nasce il problema visto che io a fine gennaio ho gia tutto prenotato per passare un anno all'estero e non posso quindi fare gli esami. Sapete se è possibile spostarli anche di sei mesi ?Grazie ciao

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

CIAO SONO UN RAGAZZO DI 21 ANNI IL 23 AGOSTO HO FATTO UN FRONTALE CONTRO UN AUTO CHE VENIVA CONTROMANO PER DI PIU IL RAGAZZO ALLA GUIDA ERA UBRIACHISSIMO ANCHE SE NON SONO STATO IO A CAUSARE L INCIDENTE ALL OSPEDALE MI SONO DOVUTO SOTTOPORRE AL ALCOOL TEST E DROGA TEST L ALCOOL è RISULTATO ZERO PER QUANTO RIGUARDA LE SOSTANZE STUPEFACENTI SONO RISULTATO POSITIVO A CANNABINOIDI E COCAINA USATE NEI GIORNI PRECEDENTI PER QUANTO MI SOSPENDERANNO LA PATENTE E QUANDO DOVRO FARE LE ANALISI??? ANCORA NON MI ARRIVA IL FOGLIO DAL PREFETTO UNA VERGOGNA!!

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Buongiorno,

In data 15.08.2012 mi è stata ritirata la patente perchö positivo all'acool test (0.91 alla prima soffiata e 0.89 alla seconda), quindi per la violazione dell'art. 186/2° lettera B.
Mi sono già informato molto sull'argomento (e quindi mentalmente preparato al calvario che mi aspetta), quello che vorrei chiarire è il seguente:
1- per la violazione che ho commesso la sospensione minima è di 6 mesi mentre l'ordinanza prefettizia ha fatto richiesta per una sospensione di 3 mesi. E' possibile?
2- il 18 agosto ho bevuto due birrette e da allora non ho più assunto nessun tipo di sostanza alcolica (nemmeno sciroppi...). A breve andrò alla Commissione Medica Patenti per fissare un appuntamento. Sono il classico bevitore da compagnia (4-5 cockatail nel weekend). Rischio qualcosa per quelle due birrette?
3- Soffro di allergia cronica (raffreddore e tosse) e spesso mi capita di prendere un antistamminico a base di pseudoefedrina che causa sonnolenza. Per questi effetti collaterali la prendo solamente di notte prima di andare a dormire. Potrebbe alterare gli esiti degli esami?
4- La sfortuna non finisce qui.... settimana scorsa mi è stato prescritto di prendere un farmaco a base di Amoxicillina (Augmentin). Vorrei sapere se anche questo potrebbe alterare gli esiti degli esami?
Sarei molto lieto se qualcuno potesse rispondere ai miei quesiti.
Grazie,
Gianfranco

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

D'accordo che non sono un santo, ma nemmeno un masochista!! Solo il classico bevitore da fine settimana, ovvero i 3-4 cocktail al sabato sera. Al 20 agosto erano veramente due birre piccole alla spina, da allora bevo solo acqua, coca cola e fanta!
Grazie mille sopratutto per quanto riguarda i medicinali. Preoccupato sopratutto per la pseudoefedrina ho fissato una visita specialistica con un dermatologo perché possa scrivere e firmare la mia patologia.
Grazie nuovamente!

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Un mese di astinenza, se non hai poarticolari alterazioni dovute all'abuso di alcolici, dovrebbero bastare.
Cosa intendi per visite?
Quelle per riavere la patente o in seguito quando te l'avranno resituita?
Nel primo caso può essere una sola batteria di esami, ma successivamente ti possono richiamare per fare altri approfondimenti.
Nel secondo caso la patente ti verrà restituita per un periodo (di solito sei mesi/un anno) dopo I quali dovrai rifare di nuovo tutto l'iter di accertamento.

Re: fedina penale

Buonasera,
avrei bisogno di un'informazione...nel 2008 la stradale mi ritiro' la patente per stato di ebbrezza...dopo i mille esami fatti, finalmente e' libera e ha validita' 10 anni. Cio' che vorrei sapere e' questo: posso partecipare a concorsi pubblici? La mia fedina penale e' macchiata? ...si parla di condanna penale in questi casi?. Grazie anticipatamente-
Distinti saluti

Re: fedina penale

Non ci scrivi l’entità del tasso alcolemico rilevato (prima, seconda o terza fascia).
Se rientravi nella prima è un reato amministrativo e quindi nessum problema.
Se eri invece nelle altre due, trattandosi di un reato penale, c’è la trascrizione nella tua fedina penale.
In questi caso devi informarti presso un avvocato su come devi fare per richiedere ed ottenre la rimozione dalla tua fedina.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

salve,mi fu ritirate la patente un anno fa 0,80 tasso alcolico,tutti gli esami vanno bene meno che le gamma gt,per questo non me la rivogliono dare,giuro non ho piu toccato un briciolo di alcol,ho fatto un ecografia al fegato risulta negativa non so piu cosa fare,se il mio ematologo mi fa una relazione che dice che non dipende dall alcol può valere in commissione grazie

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

salve,mi fu ritirate la patente un anno fa 0,80 tasso alcolico,tutti gli esami vanno bene meno che le gamma gt,per questo non me la rivogliono dare,giuro non ho piu toccato un briciolo di alcol,ho fatto un ecografia al fegato risulta negativa non so piu cosa fare,se il mio ematologo mi fa una relazione che dice che non dipende dall alcol può valere in commissione grazie

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

salve mi anno ritirato la patente per 6 mesi circa 1 anno fa per avermi riufiutato da fare l'analisi perche' avevo fumato eroina due giorni prima e usciva positivo,ora dopo tanto tempo 1 anno sono in cura al sert e uso solo metadone come terapia....il dottore dice che la danno la patente se si e' in terapia.andando alla commissione locale cosa mi faranno e saro' idoneo?dato che uso il metadone per cura,in effetti tutti gli utenti del sert anno la patente e usano metadone...grazie in anticipo spero mi rispondiate presto....

Re: 10\10\2012 dopo 1 anno senza patente ritirata

salve,mi e' stata ritirata la patente per 6 mesi perche' mi sono rifiutato di sottopormi alle analisi poiche' avevo fumato eroina 2 giorni prima e' quindi sarei risultato positivi,ora dopo 1 anno voglio riprenderla ma devo presentarmi alla commissione medica ovviamente faro' l'analisi pulite ma sono in cura al sert e quindi uso il metadone...vorrei sapere e consentito usare il metadone in cura al sert per la commissione medica non avro' problemi giusto?anche perche' tutti gli utenti del sert che usano il metadone anno la patente..grazie in anticipo rispondetemi presto e la seconda volta che scrivo e non trovo la mia domanda...lol

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Salve, racconto la mia esperienza cosi da fornire informazioni utili a chi si trova o troverà nella mia stessa situazione.

Il 9 ottobre del 2011 mi è stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza con tasso 1.67.
La prefettura mi notifica la sospensione per anni 1, inutili i tentativi di ricorso e istanza anche per il solo permesso di guida a ore, per cui ho dovuto attendere la conclusione del procedimento.
A circa 2 mesi dalla scadenza mi sono recato presso la commissione patenti per prenotare la visita, i tempi di attesa erano di 6 mesi ma facendoli impietosire sono riuscito a farmi esaminare nei tempi giusti.
All'appuntamento mi hanno fatto la visita oculistica e rilasciato un foglio con il quale dovevo recarmi al SERT per sostenere gli esami del sangue, per cui ho chiamato il numero verde per prenotare e a distanza di 5 giorni ho fatto sia il prelievo che la visita dallo psicologo.In quella stessa occasione il dottore mi ha rilasciato un foglio per andare a pagare il ticket degli esami(circa 40€), dicendomi di portare la ricevuta di pagamento al momento del ritiro delle analisi che sarebbe avvenuto circa 4 giorni dopo.
Passati appunto i 4 giorni vado a ritirare la busta, chiusa e mi raccomando da non aprire, l'esito era ok, lo potete verificare prima del ritiro, mi faranno firmare un foglio e ci sarà scritto se siete consumatori cronici o no. Comunque tranquilli se risulta che siete cronici la busta non ve la danno, vi diranno di presentarvi nuovamente tra x giorni. Personalmente bevo una birretta il fine settimana e un bicchiere di vino la domenica, per cui ho fatto gli esami tranquillo.
Una volta ritirata la busta, sono ritornato alla commissione patenti per consegnare la busta, in quell'occasione l'hanno aperta e visto che era tutto ok.
Mi hanno a questo punto dato un ulteriore appuntamento a distanza di 4 giorni, portare una marca da bollo e documento di identità per consegnarmi il certificato che mi consentirà di riavere la patente.
Domani dovrò andare a ritirate questo certificato, in commissione mi hanno detto che con quello dovrò andare in prefettura... comunque domani riprendo il post e vi aggiorno, spero di non dover aspettare ancora molto...

molta confusione per favore un aiuto..

buongiorno, sono una donna di 39 anni e sabato pomeriggio mi è stata ritirata la patente e sequestrato il veicolo di mia proprietà con un tasso alcolemico di 2,4. gli accertamenti sono derivati da un "incidente" in cui in folle ferma ad uno stop la macchina si è lievemente spostata all'indietro appoggiandosi a quella dietro... i conducenti hanno lamentato gravi danni alla loro vettura (ovviamente preesistenti) e sono voluti andare al pronto soccorso dichiarandosi feriti... pazzesco eppure in questo modo risulta un incidente con feriti.
ora chiedo: leggendo di tassi alcolemici superiori a 1.5 vedo però anche periodi di sospensione molto diversi tra di loro: 8 mesi, un anno, due anni, addirittura la revoca della patente... non so cosa pensare... ringrazio per chi mi possa dare un'indicazione in merito alla mia situazione

Re: molta confusione per favore un aiuto..

La differenza durata della sospensione è commisurata alla gravità dell'incidente, ai danni arrecati, al livello di tasso alcolemico riscontrato, ecc.
Tutti dettagli che vengono presi in considerazione e che determinano la lunghezza del periodo di sospensione.
La revoca della patente avviene se si è recidivi allo stesso reato (186) nel corso di due anni.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

salve mio marito nel 2000 gli è stata ritirata la patente per guida in stato di ebrezza quando gliel hanno ridata avrebbe dovuto presentarsi alla commissione medica ma non lo ha fatto così quando gli è scaduta c era un provvedimento.ha fatto tutto quello che di legge si va è risultato idoneo e glil hanno data per 6mesi ora deve rifare le analisi solo che essendo stati in ferie sono tornata e ho visto la lettera il prelievo era il 15 ottobre e la visita il 30ottobre per la visita è in tempo ma come fà per il prelievo?grazie

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

buonasera avrei bisogno di sapere una cosa : in data 20 settembre 2012 mi viene ritirata la patente con un tasso alcolico di 0,73 in seguito mi viene notificata la sospensione per tre mesi in data 22 ottobre 2012 , il timbro postale però risale al 12 di ottobre. la sanzione amministrativa di 500 euro rilasciata dalla stradale. domanda? ci sono i presupposti per un ricorso dal giudice di pace? se si ,la domanda va formulata algiudice dove è stata commessa l'infrazione oppure va bene anche dove risiedo? e poi il tutto deve essere formulato da un legale? grazie per ora e biona sera

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

La Commissione ti richiederà di fare esami sui tuoi consumi di alcolici (gammaGT, emocromo, CDT ecc.).
La patente ti verrà ridata al termine dei tre mesi di sospensione se però avrai già passato la visita in CML e fatto tutti gli esami richiesti.
La multa l’hai già pagata, quindi non ci saranno costi aggiuntivi

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

mi è stata sospesa la patente per un anno per aver guidato in stato di ebrezza alcolica. ho gia fatto tutte le analisi capello, sangue urine ,ecc. la scadenza della sospensione della petente termina il 30 dicembre 2012, l'appuntamento alla commissione medica locale è per il 2 di novembre. mi chiedevo se avrò l'idonieta per il mantenimento della petente di guida, potrò riavere la patente e guidare già da subito e o dovrò comunque aspettare la scadenza della sospensione della patente al 30 dicembre?? grazie in anticipo

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

salve, l'altro ieri mi hanno ritirato la patente per un tasso alcolemico di 1.6. Non sono un'alcolizzata ma mi piace bere in compagnia quando esco con gli amici (anche più di una volta alla settimana). Vorrei sapere più o meno quando avrò la prima visita, quante ne dovrò fare, se le dovrò pagare io e se risulterà che in questi mesi precedenti alla multa ho bevuto. Grazie

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Dal momento del ricevimento della notifica da parte della prefettura del reato commesso, hai sessanta giorni di tempo per prenotare visita ed accertamenti presso la Commissione Medica Locale.
Le visite di solito sono una, ma gli esami possono essere diversi.
Tutti a pagamento ed a carico tuo.
Di solito valutano anche il consumo di alcolici fatto in precedenza

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

grazie per la risposta; potrebbero farmi anche esami del capello? se co in che modo possono valutare il consumo di alcool precedente? se smetto di bere 2 settimane della visita trovano un modo per scoprirlo ugualmente? poi non vorrei che mi arrivasse la lettera a casa per non far preoccupare i miei..sapete se esiste un modo? grazie

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

A fine aprile mi è stata sospesa la patente di guida per stato di ebbrezza
per un periodo di 6 mesi. Ho effettuato tutte le visite ed esami previsti con
esito favorevole, ma poichè sono diabetico la commissione medica mi ha richiesto un ulteriore certificato del diabetologo. Poichè il valore dell' Hbac1 era
elevato la commissione mi ha considerato non idoneo per ulteriori 6 mesi e prescritto un nuovo controllo del valore sopra indicato. Al ritiro
dell'esito negativo, in data 02/11/2012, mi è stato detto però che dovrò rifare
tutti gli esami e le visite mediche fatte fino ad ora, perchè probabilmente nel frattempo scadono.
Vi chiedo se nel presentare un eventuale ricorso sia possibile chiedere di
effettuare solo l'esame diabetologico (visto che per gli altri esami sono tutti ok) e non tutte le visite e di poterlo effettuare prima dei 6 mesi stabiliti dalla commissione. Quale è la prassi da seguire per l'eventuale ricorso?

Grazie

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

ciao volevo sapere ..mi hanno sequestrato la patente per 2 anni mi hanno chiamato a visita e non sono andato sono passati ora tre anni, volevo sapere cosa succede se c'e un termine e poi perdo la patente a vita? ho c'e una prescrizione ..ho ho avuto un allungamento del sequestro?..ci sono dei termini? ora forse arrivo anche a 4 anni circa che non sto andanto a fare la visita!...grazie

esami del sangue

Salve,
in data 6 Agosto 2012 mi è stata ritirata la patente per guida in stato d'ebrezza, ritiro per 6 mesi.Da allora ho smesso di bere eccezione fatta per 3 o 4 birre e Domenica 4 Novembre,giorno del mio compleanno in cui ho bevuto 4 bicchieri di vino e una grappa.
Tra una settimana ho i prelievi del sangue,devo preoccuparmi o i parametri saranno nella norma?

Sono alto 1.85 e peso 90 Kg,bevevo nei fine settimana e qche aperitivo ma non ho problemi di alcolismo.

Grazie anticipatamente per un eventuale risposta.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Salve,dopo il ritiro patente avvenuto in data 18-11-2009,ho atteso l'invio del decreto che mi sospende la stessa per anni 2....in fase processuale ridotta a 15 mesi + pena sostituita in 92gg di lpu!Ancora la condanna lpu nn cè,anche se son passati due anni,cmq il mio avvocato mi dice che il 18-11-2012 devo ridarmi la patente per scadenza dei termini....Giovedì 07-11-2012 mi reco in commissione e mi comunicano che avrei dovuto effettuare la prenotazione entro 60 gg dall'invio del decreto (l'avvocato dice di no..)e cmq mi esorta ad effettuare analisi entro gg 3 e consegnarli in fase di visita il 07-03-2013! Vorrei sapere: 1) E' vero che occorrono qst tempi per visita? 2) E' vero che avrei dovuto prenotare dopo 60gg? 3) E 'vero che devo consegnare le analisi in busta chiusa da aprire il 7-3-2013? Come le controllo se tt ok? 4) Visto che la prenotazione è di giovedi,ho utile ven-sab-dom,qui in ospedale mi dicono di tornare lunedì,il week -end conta nei 3 gg? Bastano 15 gg per mettere ok le analisi? Non sono un bevitore abituale,niente superalcolici,no cocktails,solo vino a pasto e da 15 gg nulla!5) La patente è stata ritirata a bergamo,ma adesso son residente in toscana,posso prenotare a bg perchè in 30 gg fanno tutto?ringrazio anticipatamente,Max.

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Purtroppo per il tuo avvocato, ha ragione la Commissione: si deve prenotare visita ed esami entro sessanta giorni dal ricevimento della contestazione del reato da parte della prefettura.
Le analisi devono essere sempre consegnate sigillate proprio per evitare eventuali manipolazioni da parte di chi le ha fatte (che non deve evidentemnte controllare niente).
Non possiamo sapere se 15 giorni sono pochi o son troppi per avere gli esami a posto. Dipende da come erano prima le tue analisi (e le tue abitudini di consumatore di alcolici).
Devi chiedere alla CML di bergamo se puoi farle da loro e in Toscana se sono daccordo a fartele fare in Lombardia.

Rimuovere la coca del tutto dai capelli

Salve ho fatto uso di coca per un periodo poi ho smesso perché stavo male,l'1novembre l'ho rifatto ma veramente poca,ora dovrei fare l'esame del capello come faccio a rimuovere del tutto del tracce di coca?puo bastare una decolorazione fatta dalla parrucchiera?

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Ma io voreei capire una cosa: mi è arrivata oggi la lettera degli resami che mi faranno alla commmissione patenti e mi viene chiesto anche l esame del capello x guida in stato di ebbrezza ma a me è la prima volta che mi capita e nn sono ne recidivo ne un tossicodipendente nn capisco xche mi chiedono ub esame simile è una mancanza di rispetto nei miei confronti!

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Anche a me è stata ritirata la patente per due anni. Il mio tasso alcolemico era di 1,55.
Devo fare le analisi del sangue in particolare il famigerato CDT!!Sono 14 giorni che non bevo nula, l'ultima volta ho bevuto 4 birre e due giorni prima tre bicchieri di vino.Io bevo solo il fine settimana.Posso andare tranquillo a farmi il prelievo o aspetto altri 5 giorni?Grazie

SOSPENSIONE PATENTE

salve mi è stata sospesa la patente per 12 mesi per sostanze stupefacenti , ho finito le analisi una settimana fa e sono valide per 3 mesi... ho fatto ricorso presso il giudice di pace e mi hanno fissato l udienza a gennaio cè la possibilità che mi chiedano un contro test magari deciso dal giudice di pace o dalla commissione medica prima del processo?? o eventualmente proprio a gennaio al momento dell udienza??? attendo risposte grazieee

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

ehi ciao mi sapresti dire che cosa succede quando ai avuto un incidente cn il guarda rail e mi anno trovato 90g.mi aveva arrivato un foglio che me la vevano levata per un 1 anno e 10 punti pure. siccome e passa 1 anno e io non ho fatto il sert e non ho pagato nesun verbale (perche nn li pago)mi e rivato un paio di giorni fa il foglio del tribunale che ce scritto srtt 186 co.lett b)-2bis-2sexies e 186 bis co.1 lett a) e 3 seonda ipotesi d,lgs 285\1992 che cosa significa? a ero neo patentato pure

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Ciao a te! per quanto riguarda la detenzione di hashish, in seguito a questa segnalazione si aprirà nei tuoi confronti il procedimento amministrativo previsto dall’art.75 del DPR309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) e verrai convocato, dalla tua prefettura di residenza per effettuare un colloquio con un assistente sociale. Nel corso del colloquio, se è la tua prima segnalazione, verrà valutato se ricorrono i presupposti per chiudere il procedimento con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Altrimenti, verrà decisa la sanzione da applicarti e che consiste nel ritiro della patente, del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da un mese a tre anni. Verrai inoltre invitato ad effettuare un programma terapeutico che, se concluso, ti consentirà di ottenere la revoca della sanzione e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti eventualmente sospesi
Per quanto riguarda invece il 187 Accertamento stato di alterazione psico-fisica da stupefacenti è previsto:
Ammenda da € 1.500 a € 6.000 e arresto da 6 mesi a 1 anno 
Sospensione patente da 6 mesi a 1 anno
Decurtazione 10 punti
Ritiro patente o certificato di idoneità alla guida (C.I.G.)
Sequestro amministrativo del veicolo

Re: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

Salve sono un ragazzo di 24anni, mi hanno ritirato la patente per 3 mesi per un tasso alcolico di 0,65 mi manca un mese al ritorno della patente..ho fatto le analisi per vedere se ci sono tracce di alcol e sono uscite tutte perfette.. ora vorrei sapere giovedì devo andare in medicina locale,e devo portare il risultato delle analisi che ho fatto e una marca da bollo per fare la visita per la patente, vorrei sapere che tipo di visita dovrei fare?cosa mi fanno fare? voi dite che quel giorno stesso mi rilasciano il certificato di idoneità dato che devo portare una marca da bollo? spero mi rispondiate Saluti:)

Commissione Medica

DDBag:
Ciao a tutti! Una domandina veloce, ho fatto le analisi una settimana fa! tra una settimana mi dovro presentare alla commissione medica locale a Torino, sapete cosa fanno, cosa ti chiedono, a me hanno detto di portare le analisi fatte una settimana prima del cdt e tutto?! oppure hanno bisogno di qualche altre prove?

Re: Commissione Medica

Dipende dalla Commissione, di solito chiedono anche esami per verificare eventuali alterazioni da alcolici (gammaGT, emocromo, bilirubina ecc.), ma se ti hanno chiesto solo il cdt dovrebbe essere sufficiente

Pagine

Aggiungi un nuovo commento