Back to top

CANNABIS facile - la mia esperienza

Voto 

Ho deciso di raccontare la mia esperienza con la Cannabis perché vorrei smettere ma purtroppo non trovo la forza per farlo da sola, e perché non riesco a confidarmi con gente che conosco. Premetto che sono una ragazza di 20 anni, ho iniziato saltuariamente a fumare dai 15 anni fino, negli ultimi 3 anni, ad arrivare a 5/6 canne giornaliere. Sono sempre stata una ragazza spensierata e piena di interessi ma ho avuto problemi familiari che mi hanno profondamente segnato e spinto sempre di più nel conforto della fumata quotidiana. Ormai da anni iniziato a vivere solo con un mio padre, in quanto mia madre si è rifatta una vita nella quale io esisto solo quando capita perché così deve essere. Questa “perdita” e il tuttora attuale mancato rapporto, unita anche alla brusca fine di un’amicizia durata per tutta l’adolescenza , mi hanno spinto a fumare anche grazie all’ estrema facilità con cui posso usufruire della sostanza. Inoltre anche il mio ragazzo ne fa uso, seppur lui non abbia problemi e in dosi molto più limitate. Inizialmente la cannabis era tutto ciò che avevo, la mia migliore amica, il mio rifugio e la mia cura durante un periodo buio che è poi sfociato in depressione. Ora frequento l’universita e non riesco più a raggiungere i miei obiettivi, mi sento vuota e come avvolta in ovatta che non mi permette di pensare, di agire e di riscattare la mia vita; inoltre ultimamente fumare mi provoca anche ansia, problemi di respirazione, e a volte delle sistole. Inoltre mi sento sola ed ho sviluppato anche ansia di tipo sociale, ormai è da parecchi parecchi mesi che non esco anche se l’idea mi piace, ma proprio poi quando devo agire mi sento bloccata psicologicamente.
La mia depressione è anche aggravata dal fatto che le persone che vedo di più, cioè i mie nonni ai quali sono estremamente legata sono persone estremamente buone e la cosa più brutta è che mi ritengono una persona veramente brava, studiosa e responsabile, e si aspettano molto da me. Mi sento terribilmente in colpa perché io ero veramente così, ero una persona forte e sono diventata debole, e quasi apatica. Sento di essermi persa completamente, e la cosa più brutta è che ho nostalgia della persona che ero ma soprattutto paura per il fatto di non esserlo più, indipendentemente dal fatto che smetterò oppure no.
Ma io voglio smettere con tutte le mie forze, il problema è che la mia vita gira intorno alla cannabis non solo a causa mia è questa è una condizione che non posso cambiare. Non sempre ci si può “rifare” una vita, non tutto si più cambiare ma io voglio farlo indipendentemente da tutto il resto. Indipendentemente anche dal fatto che la cannabis mi aiutava a superare le “mancanze” subite tuttora presenti, e anche le discussioni frequenti con mio padre, ora accentuate anche dalla sua nuova ‘donna’. Voglio riprendere in mano la mia vita, ridere, leggere, studiare, uscire, dipingere e ritrovare tutta la forza persa.
So che per molta gente il fatto che la cannabis provochi problemi può sembrare assurdo, anche io la pensavo così ma purtroppo talvolta l’ambiente in cui si vive e la propria condizione psicologica possono giocare un brutto scherzo sull’effetto della cannabis soprattutto nel lungo tempo.
Magari qualcuno che si trova nella mia situazione o simili si sentirà meno solo leggendo ciò, oppure condividere la propria esperienza..

Commenti

Re: CANNABIS facile - la mia esperienza

E allora cambia, se vuoi farlo.
I punti partenza sono difficili per tutti, ma stare a scervellarsi su come o su cosa fare non serve a nulla.

Vengo da una esperienza simile alla tua. Anche io fumavo tutto il giorno.. I miei amici, anche loro fumatori, sembravano sani a confronto.

Purtroppo, si arriva sempre a un " dunque " sostanziale quando arrivi ai nostri livelli.
La tua vita tornerà quella di un tempo, ma solo se tu lo vorrai.
Le difficoltà non arriveranno subito, arriveranno con il tempo. Perchè è il tempo a cui devi stare attenta.
Datti una possibilità, credici, e vedrai che la tua vita non è poi così una merda come pensi, se la analizzi da lucida.

Ti faccio tanti ma tanti in bocca al lupo.

Re: CANNABIS facile - la mia esperienza

Storia intensa, carica sopratutto di emozioni e sentimenti, per certi aspetti su come ti poni. dinnanzi al problema cannabis- droga, i quesiti, le riflessioni, la paura se, o no, sono simili ai miei
Potrei dirti molte cose ma mi limito a dirti che è vero, a volte leggere storie, testimonianze può farci sentire per un attimo meno soli, o compresi un pochino, infondo sono tutte legate dalle emozioni che ci uniscono alla fine, il motivo per cui anche io a volte lascio tracce di me in giro oltre che penso che il confronto vada sempre bene.
Complimenti per la delicatezza e sensibilità che dimostri di possedere, come te anch' io sto cambiando e non mi riconosco più, certe volte.

Sto cercando anche io di cambiare, non finire nel tunnel oscuro ma non è semplice, tuttavia dipende unicamente solo da noi stessi, certo l'aiuto degli altri, una parola, qualche riga scritta possono aiutarci, incentivare ma alla fine tocca a me fare la mossa definitiva.
Ti sussurro una cosa che a mia volta mi dissero e mi dicono ancora, non avere fretta di voler subito e tutto, pian piano ma cercando di proseguire il percorso.
A volte siamo troppo severi con noi stessi, ci sentiamo male quando sappiamo come la gente è abituata a vederci ma come invece dentro siamo, ci sentiamo.
Ci mascheriamo spesso per non far preoccupare gli altri, per mantenere un'immagine quella positiva di come la gente solitamente ci conosce ma non siamo abituati ogni tanto ad incazzarci, lasciarci andare per paura di deludere, ferire le persone a noi care ma ho imparato, sto imparando che più tratteniamo dentro ciò che sentiamo veramente, peggio è, questo ci logora sempre più.

-"Perdonati e non essere troppo severa con te stessa."-

Parole che a mia volta mi dicono, furono espresse.

Non ti scervellare troppo come dice in poche parole Ganz93, a volte siamo noi stessi a complicarci di più la vita di come in realtà è.

Sii te stessa e non aver paura di esprimere ciò che senti, siamo esseri umani con potenzialità e fragilità, unici, diversi ma tutti dormiamo sotto un cielo di stelle.

Re: CANNABIS facile - la mia esperienza

Ciao anonimus ho letto la tua storia e il difficile rapporto che hai sviluppato con la cannabis, che ora non ti aiuta proprio a sostenere la tua vita di fronte ai tanti cambiamenti che ci sono stati negli affetti e nella tua famiglia. Comprendo quindi la tua voglia di cambiare questo stato di cose ed uscire dalla bolla in cui ti senti impotente e paralizzata. Il consiglio che posso darti poggia sul fatto che cambiare è possibile, smettere con il consumo compulsivo e paralizzante urgente e necessario. Quindi lasciamo stare le premesse e le paure che non sia possibile cambiare questo stato di cose perché è possibile, come già ti hanno detto.
Va trovata la strada migliore per te ma in generale ti consiglio di andare per gradi facendo sforzi possibili e progressivi. Probabilmente puoi cominciare con il ridurre la frequenza andando ad eliminare le canne che ti risultano più fastidiose e inutili nel corso della giornata e proseguire sfoltendo le altre progressivamente. Es la mattina mi taglia le gambe e non mi fa fare le cose con lucidità , cominciamo da li…Puoi anche procedere con i tagli netti ma devi essere sicuro che è la via migliore per te e che riesci a sostenerla. comunque si può fare.. facci sapere sui tuoi tentativi e i tuoi progressi
Stefano Bertoletti, redazione sostanze.info

Aggiungi un nuovo commento