Back to top

C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Voto 

C’è L’ho fatta oggi sono più di 1 settimana senza metadone ho fatto uno scalaggio ben fatto di poche gocce al giorno, poi le mie solite vitamine integratori e cannetta alla sera prima di andare a dormire, ci sono caduta nella roba dopo tanti anni ma mi sono bastati 3/4 mesi di questa merda x capire che non ne valesse la pena, ho mollato le amicizie negative tossiche e portasfiga, ho raccontato tutto a mio marito mi ha perdonato e mi sta aiutando, mi fa tanti massaggi xché come sapete eroina e metadone ti si impregna nei muscoli e le gambe sono le prime a soffrirne di più come schiena braccia, ci metto la testa mi sono sempre fatta da psicologa da sola capendo il giusto e lo sbagliato, sono fortunata che psicologicamente non sono molto interessata alla roba, quindi mi scollo di dosso tutto e torno come ero prima ho troppe cose da fare, che ho tralasciato mesi fa.
Ogni tanto mi prende un po’ di depressione ma lo so che intanto è l’astinenza che ti fa così solo il tempo aggiusta tutto, tornerò come ero prima sana felice con la mia cervicale malefica.
Grazie a tutti per avermi letto.

Commenti

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Grazie Sara, ormai non aveva più senso, quella vita l’avevo già fatta dai 20 ai 32 anni smettendo tante volte e poi terapia con subutex ... io a 34 anni scalando tutto stavo già bene ... ho solo continuato a fumare le solite canne e poi neanche più quelle... conoscendo questa amica da anni anche lei pulita, ci sono ricaduta xché lei si è fidanzata con un tossico e c’è la regalava a tt e due e ci siamo ricadute insieme, e poi se hai letto la mia storia saprai già tutto, anche lei sta guarendo sta scalando lo sciroppo xché ne prendeva tantissimo, almeno io sul metadone non mi sono fatta fregare con poche gocce andavo avanti difatti ho sofferto pochissimo, a parte la stanchezza mal di gambe e schiena che con un Tachipirina mi passa tutto intanto io già di mio soffro di cervicale schiena quindi ci sono abituata, ho le mie vitamine che mi fanno bene e vado avanti con quelle, non ho un lavoro fisso, e quindi posso dormire quanto voglio, sono casalinga e ho un mercatino on line e vendo quando ho voglia, lavora mio marito e guadagna bn, non ho mai avuto problemi di libertà, forse x quello che ci sono ricaduta x noia x abitudine x solitudine non lo so, ma caxxo la salute e’ una sola, ho 46 anni anche se non li dimostro c’è L ho e sta vita non mi apparteneva più, meglio sia finita subito, ero stufa eroina stratagliata non mi sono mai sconvolta come avrei voluto certo era simil eroina non c’è più quella di una volta ma sì chissenefrega prima o poi doveva finire xché lui è lei si sono poi mollati e noi due c’è la dovevamo andare a comprare dagli stranieri e lì c’erano gli sbattimenti e le ore di aspettare sta gentaglia, e i soldi andavano sempre di più, li ho detto basta non voglio fare più niente. La mia amica ha continuato ancora 2 volte poi ha smesso anche lei, non ci siamo più viste ma su wazzap ci sentiamo x salutarci, non pedo di rifrequentarla ancora anche da guarite xché lei ha un carattere molto difficile e si butta in tante situazioni che non mi piacciono e a casa sua fa entrare cani e porci... mio marito mi ha proibito di frequentarla ma io piano piano senza litigare me la allontano. Ora sono a casa con il mio gattone dolce, mio marito è a lavorare, io e tt il giorno che pulisco e riordino casa, e mi faccio docce x i brividi comunque sto abb bn.
Ringrazio le mie vitamine e integratori e tutti i dolci che mi sto mangiando.
E tu sara come stai?

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Semplicemente sto in silenzio, leggere testimonianze può aiutare, sentire, percepire le emozioni poi è molto bello, specie se alcune sono intense e si sentono subito e poi è il Filo dei Sentimenti che ci accomuna per quanto possiamo essere diversi gli uni dagli altri.

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Si Sognatore.
Ma ti rinvito a mantenere i piedi saldi a terra.
Noto che vai attentamente ad essere empaticamente vicino agli utenti dei post dove emergono speranze idealizzate e poco realistiche.
Sei totalmente dentro alla Luna di Miele...
In più sei un Sognatore...
Come lo sono stata io... sognatrice e innamorata delle droghe. È un mix molto molto pericoloso... questo.
Ho dedicato anche delle poesie alla mia droga...
Per chi ha quel tassello e percepisce più le emozioni e soprattutto la dissonanza con il mondo l'amore per la droga e questo sentire diventano un connubio perfetto per l' auto=distruzione.
Sognatore... Ti assicuro...
Dall eroina e dalle altre droghe non si esce con questa semplicità, tieni i piedi a terra, mettiti l attack sotto alle suole o pianta i dei chiodi attorno per non alzarti in volo...
Alcuni post sono illusori... sono le illusioni scritte per mano dell ego che non placa il suo lavoro neanche un istante, lavora nel nostro cervello H24.
Tu Sognatore sei ancora in tempo, forse.
In tempo per salvarti...
Il mio controllo su di te o su chiunque altro ovviamente è sempre relativo... anzi è impossibile.
Da un forum, poi. In campana.
Buone H24.

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Tranquilla x il momento cara sognatrice sto in bolla sto soffrendo ancora l’insonnia e dolori, ma resisto c’è l’ho sempre fatta a smettere. Ho troppe cose da fare... sono abbastanza forte di testa, poi ho un marito e mamma e famiglia che mi ama, mi sn persa dietro a quell’amica che poi solo x storie di droga x il resto non c’era molta affinità. Gli auguro anche a lei di guarire comunque, basta basta e’ stato uno sbaglio non mi interessano più quelle dinamiche. Ciao e grazie x le tue parole. Le suole le ho già incollate.

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Salve Freestyle4, ci ritroviamo eh eh eh e mi rammenti che devo tenere i piedi per terra, fai bene a ricordamelo e ti ringrazio, si tendo ad perdermi un po'.
Su un punto però mi sento di scriverti che per me non è proprio così, cioè sul fatto dell'amore per le sostanze e tutto quello che hai scritto al riguardo, per me è leggermente diverso, io non le amo le sostanze, con me funzionano in maniera particolare rispetto alla maggior parte.
Non cerco l'amore nelle sostanze, con coloro ho un odio e piacere ma sopratutto esse mi procurano tristezza prima durante e poi. L'attrazione che ho è solo per capire come agiscono e per autodistruggermi, siamo ben chiari, per placare le emozioni, o provare alcune in particolare.
Solo una sostanza quando lo ho provato ho provato un po' di piacere da subito, per le altre buh, non è che mi hanno subito fatto effetto e per questo che ho continuato, sto continuando a provarle aumentare anche, ma da poco sto iniziando a capire attraverso di chi mi guarda dall'esterno gli effetti che hanno su di me e comprendo che per una sostanza in particolare, senza accorgermene forse mi ha indotto a desiderarla e qui mi ricollego a quel che hai riportato, inconsapevolmente provavo qualcosa già nei suoi confronti (emerge qualcosa anche dai mie pensieri di quando scrivo raccontini, pensieri, forse senza saperlo scrivevo della droga, o quando mi ritrovo in certi momenti, finisco per parlare di essa ma non ha questo nome), il meccanismo di piacere non lo ho subito percepito e non ne ero consapevole, perché per la maggior parte dei casi io subito mi sentivo, sento quando assumo, sempre triste e peggio poi. Infatti qualcuno mi ha anche detto di chi assume, ma scusa perché cerchi le sostanze se ti fanno stare la maggior parte male?
Sto ancora cercando di capirlo, forse perché non mi sono resa conto come persona che forse sin dalle prime volte, qualcosa hanno già fatto in me, anche se infondo penso che sia così, solo che non ero consapevole, anche perché a differenza di molte persone io fumo, o assumo sostanze sempre in solitudine, mai con qualcuno, è raro che ad esempio fumi anche con qualcuno, e mi hanno spiegato che è diverso quello che si percepisce, ci si sente rispetto a quando si è in compagnia ed è per questo che non so ancora tanto sulle sostanze, su come io reagisco, come sono.
Da quando una persona mi ha fatto osservazione del mio comportamento ho iniziato a domandarmi e a voler capire di più sulle sostanze, perché se non c'è uno riscontro da parte di qualcuno che ti guarda, ti osserva dall'esterno , da soli è più difficile comprendere i meccanismi di un problema e tutto il resto e si rischia anche di più a fare cazzate come mi ha espresso la dirigente del Sert quando lo ho conosciuta e ha saputo dei mix che faccio, secondo lei pericolosi, perché li ho fatto sin dall'inizio di quando ho iniziato l'approccio con le sostanze.
Detto ciò si non capisco un cavolo di questo mondo, non lo conosco e scrivo si con ingenuità perché non conosco la realtà delle cose e perché anche per il mio carattere che ho, tendo a sognare, a illudermi forse in po' troppo pensando che con poco si possa risolvere i problemi eppure so che non è così, più vado avanti più inizio a rendere conto un pochino, quindi mi scuso se scrivo col il cuore anziché con la mente.

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

I motivi per cui uno inizia a drogarsi possono essere tanti e diversi,ma una volta fottuti,ci si droga perché ci si lega alla sostanza....Forse la vediamo diversamente anche perché,essendo io idiota,sono caduto nella buca più pericolosa e priva di speranze,ovvero quella dell'eroina

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Certo, tutti ci siamo finiti dentro per vari motivi ma soprattutto per un malessere che non riesci a mandare via...
per me c’e stata anche parecchia ingenuità, sapevo che l’ero Infognava ma non pensavo di finirci sotto, tutti i miei amici che usavano facevano uso sporadicamente r mi hanno incoraggiata “masi, una volta non succede nulla!”
Peccato che io già dalla prima volta sono rimasta fregata, e ancora adesso sono in Luna di Miele, pur sapendo che a ogni busta scendo sempre più in basso:..
E credetemi, di motivi per smettere ne ho mille, ma non ci riesco... non avrei mai dovuto provare..

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Ed è forse per ingenuità e voglia di provare che forse non comprendo la pericolosità delle sostanze nonostante gli ammonimenti delle persone.
È partito tutto per un capriccio, per curiosità solo che ora beh forse sta diventando qualcosa di più, spero di no sinceramente.
Grazie della comprensione sarastark.

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

La curiosità l’avevo anche io da tanti anni, ma non mi era mai capitata l’ovcasiobe Di provarla... purtroppo in queste cose è meglio tenersi la curiosità, non conosco nessuno che abbia provato la roba e non ne sia finito dentro... ma siamo tutti convinti di essere diversi, che non finiremo mai sotto, che noi siamo forti e possiamo smettere quando vogliamo, che non ruberemmo mai ai nostri genitori per 2 buste.. eppure eccosi qui...

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Non ho le palle per farlo, e con quello distruggerei definitivamente la mia famiglia... i miei e soprattutto mia figlia. Già non ha un padre, se mi ammazzassi le toglierei l’unico genitore presente, e le rovinerei la vita. Non che sia una gran madre, ma faccio quello che posso con lei, non voglio farla soffrire. Quindi no, per me il suicidio non è una soluzione, per quanto in alcuni momenti mi tenti parecchio e la voglia di farla finita è davvero tanta.

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Davvero una brutta soluzione . Lascia a chi resta in eredità la rinuncia ,Un vuoto incolmabile. Significa fare del male . Distrutto non mi sembra che tu vuoi far del male . ! Il suicidio .. ce ne sono così tanti .. io ne ho conosciuti diversi . E tutti hanno lasciato il male, alle persone che li circondavano . E pure un atto egoistico e vigliacco . Si tutti abbiamo di questi momenti , chi nella vita si è trovato esente da sofferenze ? Ma volersi uccidere equivale a voler fare del male .

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Mh Distrutto97, sarastark già...

Si sa a cosa si va a incontro, potrei dirlo anche io, eppure si va lo stesso convinti che siamo diversi e via discorrendo come ha scritto sarastark... ma sapere a cosa si va incontro non vuol dire capire a fondo la realtà finché non ci sei dentro...

-"Dire una cosa è diverso da essere consapevoli..."-
Concetto espresso da una persona conosciuta in un forum.

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Si, poi sono le solite stronzate che ci si racconta per non sentirsi in colpa con se stessi...
Che poi ci siano persone più predisposte all’uso di sostanze rispetto ad altre si sa, la genetica influisce, così come il contesto in cui vivi ecc...
Comunque ragazzi, siamo tutti nella stessa barca, si cerca di non affondare ancora di più nella merda...

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Io ti direi di ascoltare i suggerimenti di Distrutto... Sognatore.
Abbiamo iniziato tutti come te... pensando che su di noi funzionano in maniera particolare, che noi non le ameremo mai, che a noi non capiterà mai.
Sono cose già viste, i soliti cliché.
Poi all improvviso ti ritrovi nel baratro di autocommiserazione nel quale si trova Distrutto...
Che continua a lamentarsi senza fare qualcosa di concreto.
È l ego che prende e fotte.
Sempre Lui.
Un granello di umiltà... sarebbe molto più utile per affrontare questa malattia.

Re: C’è l’ho fatta ( basta eroina )

Mh... Non so cosa dire, non so, cioè so che i meccanismi sono diversi e ci sono vari motivi perché una persona inizia, se davvero poi si arriva al fatto che la sostanza inizia poi a prendere sopravvento su di noi, ecco questa è la mia paura, infatti e forse, qualcosa sta già iniziando ad agire su di me per questo sto cercando di controllarmi, ho chiesto aiuto lieve, perché maledettamente, anche se con poco vedo che sta già iniziando questo processo se, non ancora fisicamente, mentalmente, qualcosa c'è già e questo fotutto di Ego si, lo grido, che frega e anche l'Orgoglio troppo rischia di ucciderti.
Un meccanismo che non riesco a capire in cui inizio forse ad entrare ma che non voglio entrare, perché ho paura ma sopratutto perché come qualsiasi persona avrà detto e dirà, io non voglio essere controllata come persona da qualcuno, o qualcosa...
Forse queste parole, frasi, pensieri sono già indice di qualcuno che sta entrando in una dipendenza, ammettere certe cose, le proprie fragilità non è semplice.
Comunque non vorrei portare via lo spazio alla protagonista di questo spazio, se vogliamo parliamo nel "mio".

Aggiungi un nuovo commento