Back to top

Derealizzazione dopo uso di canapa

Voto 
+
-164
-

Salve a tutti, sono qui a raccontarvi di questa esperienza per avere chiarezza su come mi sento, se passerà da sola o se devo incontrare un medico/dirlo ai miei genitori.Il 4 gennaio ero uscito con dei miei amici quando ad un certo punto iniziano a fumare, così provai anche io facendo un massimo di 5 tiri qua e là. Mi sale una botta molto forte con attacchi di risate e sensazioni di stare in un altro posto con la mente. Passata qualche ora torno a casa, dove  mi viene un po' di ansia accompagnata da paranoie ma che andarono via col passare del tempo e dormii tranquillo. Il giorno dopo passa normalmente ma il 6 a cena inizio a sentire sintomi di quella che suppongo sia derealizzazione: mi sentivo in una sorta di Truman show, percepivo la realtà in maniera diversa e particolarementr strana, pensavo che fosse reale solo ciò che vedevo in quel momento e che tutto il resto lo diventasse solamente una volta che lo vedevo, che le persone non avessero una vita propria ma esistessero solamente nel momento in cui si trovano con me. Le stesse sensazioni continuo a sentirle anche oggi che è l'8 gennaio. Ho paura che abbia consumato della sostanza trattata (se pur in quantità minima) che mi abbia danneggiato permanentemente. Qualcuno mi potrebbe chiarire la situazione? Andrà via con il passare dei giorni o devo consultare uno specialista? Aiutatemi vi prego

Commenti

Ciao, capisco bene che

Ciao, capisco bene che provare, provare per la prima volta una sostanza non è una sensazione facile. Ovviamente ci sono tanti criteri da tener conto prima di fare il passo verso la cannabis, uno di quelli è l'età! Non è una cosa su qui scherzare, fino ai 18 anni il cervello è in via di sviluppo. Si concentra soprattutto su Prouning (eliminare connessioni che non si usa) quindi disturbarlo comporta conseguenze molto gravi. Se volete sentirvi adulti prendetevi le vostre responsabilità e informatevi e non seguite la mandria di pecore che chiamate amici! 

Detto ciò, la cannabis è una cosa bellissima e pericolosa in mano a un ignorante. Comprare il fumo nei vicoli non è ne anche lontanamente paragonabile al vero effetto della pianta (anche i fiori sono pericolosi se vengono trattati con lacca o additivi). Quindi se volete fare un esperienza informatevi meglio, e controllate sempre! Possiamo pensare al distillato e a quanto era pesante e pericoloso il contrabbando un tempo. 

L'effetto solitamente dura un paio d'ore al massimo, le sensazioni che hai avuto il giorno dopo è un effetto placebo. O qualcosa che la tua mente ti vuole far vedere. Se hai paura, non fumare mai, non sarà la cannabis a darti un brutto effetto ma sarai tu ad ampliare le tue sensazioni. La prima volta devi essere tranquillo, circondato da belle persone, non mischiare con l'alcol e usarla con parsimonia. 

Non è un metodo per sballarsi, è una medicina per l'animo. 

Ciao, grazie mille della

Ciao, grazie mille della risposta. Capisco di aver fatto un errore ma pensavo che in quella minima quantità l'effetto neanche lo sentissi ma ormai quello che è fatto è fatto. Lei mi sta quindi dicendo che in realtà è solamente un "film" nella mia mente e che quindi non mi debba preoccupare di nulla? Se si, sa dirmi indicativamente entro quanto sparirà questo senso di derealizzazione? Grazie mille dell'aiuto.

non è solo un film nella tua

non è solo un film nella tua testa, cerca di capirlo e non ascoltare che dice il contrario per negare che queste cose capitano, altrimenti esci fuori di testa davvero. 

hai fumato e hai avuto effetti avversi: capita, certo non è che sia colpa del fatto che non si è informato prima, non è colpa sua di nulla. capita e basta, anche se capita per pregressi problemi psichici non mi pare gli si debba pure dare la colpa e dirgli che è un ignorante. 

ha un problema, va aiutato e compreso, non deriso, non gli va detto che è colpa sua e che è un ignorante che si inventa le cose nella sua testa. 

ora semplicemente smetti di fumare, non fa per te. se i problemi persistono fai vederti da uno specialista. il thc è una droga, leggera, che andrebbe legalizzata: ma una droga rimane, certo non è una medicina universale, non piu di quanto lo sia la morfina e mai per chi lo usa in modo ricreativo anche se gli piace di sentirsi un guru. come tutte le droghe puo dare dipendenza, tolleranza, astinenza, problemi da poco a molto gravi. quello molto gravi, come forse nel tuo caso, sono rari, ma quando capitanto vanno tenuti bene sotto controllo perchè possono essere inabilitanti. negarli in nome di una falsa medicina non è fare informazione, è negare la realtà e portare lontano dalla legalizzazione.

in bocca al lupo! ciao

Ciao! Grazie mille dell'aiuto

Ciao! Grazie mille dell'aiuto! Ora come ora devo dire che mi sento molto meglio. Il senso di derealizzazione è quesì sparito se non per certi momenti della giornata dove mi sento diverso e mi sale l'ansia. Penso che aspetterò e poi aprirò una chat su telegram con i ragazzi del sito per essere più sicuro se dirlo ai miei/contattare uno specialista. Non riesco però a capire se sia collegato all'utilizzo della cannabis per due motivi:

1 la quantità veramente minima

2 il fatto che il giorno dopo dell'assunzione mi sentivo completamente normale

La ringrazio ancora dell'aiuto

Aggiungi un nuovo commento