Back to top

dipendenza da benzo

Voto 
+
-137
-

salve

difficile riassumere. soffro di DAP da decennio. ho vissuto bene con poche gocce di citalopram ed en per anni. Poi eventi di vita avversi mi han portato a aumentare en spropositatamente fino ad avere tutti sintomi avversi, diarrea, vomito, nausea, mal di testa, e sopratutto insonnia. Volendo smettere sono andato da neurologa che ha pensato di risolvere in tre settimane, mettendomi dalmadorm al posto di un po di en, e tenendo 30 gocce di en, da abbassare 10 la settimana. ne prendevo 80. Mi ha fatto entrare in spirale di astinenza e malessere, non capivo piu se era en o astinenza o effetto paradosso, lei mi cambiava ogni giorno i farmaci, mi ha fatto provare in un mese trittico, rivotril, tavor, halcion, e zolpidem. Un delirio, fatica enorme a dormire per poche ore, sempre alzandomi a prendere prima en, poi sostituito da tavor, poi da rivotril.

Ora prendo due dalmadorm da 15 e 20 gocce rivotril e dormo circa decentemente, ma non sempre. Non ho piu sintomi astinenziali, credo per aver alzato il dosaggio di benzo totale, e per la durata emivita lunga di dalmadorm che mi tiene giu. Vorrei smettere. Dalmadorm maledetti non esiste in gocce, come scalarlo? Mi consigliavano di sostituire tutto con rivotril vari specialisti, ma rivotril non mi fa affatto dormire. ogni medico che vedo dice che terapia è un casino, troppi cambi ecc e poi finisce a propormi la sua ricetta, immancabilmente cambiando tutto. non mi fido piu di nessuno, so che sbagliato fare da soli, ma sto cercando di trovare un equilibrio per poi poter scalare. Pensavo prima rivotril, e poi dalmadorm a costo di aprire le capsule. che dite?

Ha senso?Ah, prendo anche 10 gocce di citalopram.

Ho poi un dolore cronico alla schiena, per il quale han provato contramal (stitichezza), smesso un anno fa, trittico, senza risultati, volevano provare lyrica e laroxil, per ora mi rifiuto, non credo la risposta sara farmacologica, anche se ho dei problemi degenerativi irrisolvibili.

Ho provato venlaflaxina che doveva avere effetto su dolore e niente. provato cannabis medica e niente.

Non so son sfiduciato.Ultimo dottore mi ha detto che fegato ormai spelle tutto e reagisce male per cui che io prenda o non prenda è uguale, dico vabbe, ma la astinenza, mah chissa. forse qualche mese, forse niente. Poi mi ha consigliato di dare pace al fegato per qulache giorno non prendendo niente. Ok, io a questo ci sto, ma quanti sono qulache giorno. per poi tornare a prendere? perche non mi proponeva cold turkey che mi pare assurdo.

grazie per l ascolto e i consigli.

 

Commenti

Ciao,

Ciao,

la tua situazione è molto complicata, impossibile trovare una soluzione se non da un brvo psichiatra che ti visiti personalmente.

Il mio consiglio è quello di farti mandare, su lettera del tuo medico di base, in clinica specializzata (e convenzionata ASL) a Verona o a Modena. Li troverai specialisti molto competenti e attrezzati che ti aiuteranno sicuramente.

Un saluto

 

Tirar Puede Matar

Aggiungi un nuovo commento