Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

ESPERIENZA PERSONALE DI UN LUPO SOLITARIO

Salve a tutti, sono una persona con tanti problemi alle spalle specialmente familiari. Decido di scrivere qui per la prima volta dopo che vi seguo da anni. Seguo le vostre esperienze, i vostri stati d'animo e in molti di essi mi ci ritrovo. Non voglio fare la classica pippa mentale ma prima di raccontare come sono arrivato a questo articolo devo necessariamente dire 2 parole su di me. Ho 49 anni, vivo in un paese del sud (che tra l'altro negli ultimi mesi è salito agli onori della cronaca per delle vicende tristi) e uso l'eroina dal 1993. Anche io come tanti di voi ho passato momenti profondi di tossicodipendenza e momenti in cui non ho toccato eroina per anni, per poi ricaderci come un coglione. Ma si sa, l'eroina è questo. Solo dopo svariate esperienze ho capito che se non passano almeno 10 anni non ne sei realmente fuori. Ma adesso.... eh, adesso è davvero un periodo di merda della mia vita. Ne ho passati tanti, ma adesso sono consapevole di essere alla fine, o perlomeno è quello che sento dentro di me, e cioè un'enorme depressione dovuta non soltanto all'eroina ma ad una serie di situazioni che negli ultimi 6 mesi si sono abbattute su di me portandosi quel poco che avevo. C'è da dire, prima di parlare di quello che è successo, che sono un programmatore di computer, o meglio mi occupo di computer da quasi 30 anni. Internet e tutti questi strumenti che anche voi utilizzate oggi li ho visti nascere, crescere e degradarsi, ma quest'ultimo è un'altro discorso che non c'entra nulla con questo mio articolo.Negli ultimi 9 anni avevo un lavoro part time presso un negozio di computer della mia città e prima di questo ho lavorato per 8 mesi come magazziniere presso un magazzino di prodotti all'ingrosso per la casa. In quel periodo non toccavo eroina da circa 3 anni, praticamente l'ennesimo periodo lascia&prendi della mia vita da tossicodipendente. Poi durante le ultime settimane da magazziniere, un sabato, mi faccio la mia prima pera dopo circa 3 anni senza toccare nulla, e da lì, ricomincia il solito periodo, prima una volta a settimana, poi 2, poi un giorno si e uno no, finchè ti ritrovi nuovamente nel baratro e naturalmente il lavoro comincia a diventare pesante, la noia ti avvolge e a questo si somma anche il fatto che ti stanchi di essere sfruttato 9 ore al giorno per 100 euro la settimana. Cosi, decido di lasciare quel lavoro e, nonostante tutto, si rivela una scelta azzeccata visto che 2 mesi dopo un mio amico decide di acquistare un negozio di computer in vendita nella mia città e assumermi come tecnico. Tutto cio si verificava nel 2009. Felicità alle stelle, anche perchè, primo, era il mio lavoro, secondo, anche se guadagnavo la stessa somma di prima era per mezza giornata. Cosi, inizia l'avventura e continua la mia tossicodipendenza. Purtroppo cominciano anche i problemi perchè ormai ero nuovamente per l'ennesima volta nella mia vita, dentro la spirale, ma nonostante tutto resisto e fino al 2012 riesco sia a lavorare che a drogarmi. Nel 2012 si verifica che nel mio paese tutti gli spaciatori di eroina vengono arrestati e quindi, non avendo altra scelta sono costretto a venirne fuori cominciando ad acquistare metadone una volta a settimana. Fino a quel momento ho sempre preso il metadone solo per i primi fatidici 5-6 giorni, giusto il tempo di superare l'astinenza fisica, ma quell'anno sonbo stato costretto a iniziare a berlo costantemente, e questo è andato avanti per i successivi 3 anni. Non molto, 13-15 ml al giorno di quello dolciastro, cioè quasi una boccia, ed infatti ne compravo 4-5 bocce la settimana per la somma di 10 euro. Lo so, state pensando, ma perchè non ti sei iscritto al SERT? questo è un discorso che fa parte di un'altra serie di problemi. Nella mia zona il SERT si trova a 10 km dal mio paese e c'è ne uno per un'intera provincia. Tra l'altro il tossicodipendente dalle mie parti è disprezzato e visto in un certo modo più di altri posti in italia. Per arrivarci avrei dovuto prendere l'autobus e inoltre non pensate che qui arrivi al SERT e ti danno subito il metadone. Il primo mese devi andarci ogni giorno e fare urine pulite ogni settimana, poi, FORSE, avrai l'affido, dipende anche da quale medico ti prende in cura. Questo significa che ogni giorno  sarei dovuto andare lì, subirmi tutta una serie di cose, ecc ecc... per questo ho deciso di comprarlo. Torniamo al 2015 anno in cui nel mio paese esplode nuovamente l'eroina e anche di ottima qualità. Figuriamoci! ero già dietro la fila coi soldi in mano, pronto ad acquistare la mia ennesima prima busta dopo un lungo periodo. E cosi, dal 2015 al 2018, giugno 2018 ricomincio a farmi regolarmente tutti i giorni, ma... si sà, gli effetti  cominciano a vedersi anche a occhio nudo, specialmente a livello fisico. Dimagrimento, apatia, ..finchè verso luglio 2018 provo a smettere per la centesima volta e ricomincio col metadone. Purtroppo alterno dosi di metadone seppur basse con pere di roba ogni 2-3 giorni. Insomma, mi ritrovo intossicato di metadone e di eroina. A questo punto qualcuno di voi pensa di aver letto il top della storia, e invece no. Settembre 2018, dopo 9 anni di lavoro (in nero) vengo improvvisamente licenziato perchè, a detta del mio amico (ed è vero) il negozio va male. E mi ritrovo col culo per aria. Da allora ad ora sono senza lavoro, come se non bastasse, circa 20 giorni fa, mia mamma se n'è andata, ma non come pensate voi. Nel senso che i suoi nipoti, essendo ormai anziana, l'hanno portata a casa loro. Quindi se prima avevo questo unico appoggio a cui chiedere anche una bottiglia d'acqua, adesso sono nella merda piu totale. Vorrei anche specificare, prima di chiudere questo articolo, gia lungo di suo, che mia mamma non è mia mamma vera, ma la mia matrigna ed è per questo che senza tanti problemi ha fatto i bagagli e se ne andata. Da premettere che la mia situazione familiare (complicata anche questa su cui potrei scrivere altri 10 articoli) con la droga non c'entra. Ne lei ne mio padre (morto 20 anni fa) hanno mai saputo che io facessi uso di eroina. Adesso in quest'ultimo mese ho fatto un sacco di domande, al comune, ho fatto anche la domanda per la carta REI, almeno per poter pagare la bolletta e mangiare. E adesso, questa sera, forse per la disperazione, ma più probabilemte per la solitudine decido di scrivere questo articolo perchè solo da poco mi sono reso conto quanto possa essere bello avere una famiglia alle spalle. Quando non hai nessuno sembra che i tuoi problemi si amplificano, ogni piccola cosa, che magari per altri è una stronzata, per te è una montagna da scalare. Come se non bastasse ieri sera mi hanno beccato in un supermercato del mio paese a rubare, avevo preso del pane, del formaggio e dei salumi per mangiare, ma mi hanno pizzicato. Fortunatamente non è stata sporta denuncia perchè il titolare ha capito la situazione e mi ha solo fatto rimettere al suo posto le cose. Quello che posso dire per chiudere questo articolo è... spero che la carta REI arrivi subito Per adesso sto mangiando alla mensa di una chiesa e 2-3 volte a settimana da alcuni miei parenti che mi hanno gia detto chiaramente "Noi possiamo solo darti qualcosa da mangiare". L'unica cosa con cui vorrei chiudere questo articolo è che mi piacerebbe parlare con qualcuno (medico o persona piu esperiente) delle varie tipologie di metadone che abbiamo in italia, perchè, anche su quello ho alcune cose da dire. Sembra che ce un tipo di metadone che gira nel sud italia (quello dolciastro ma in bottiglietta di vetro) il quale anche se ne bevi litrate ti lascia l'astinenza psicologica (il naso che cola, il pallino,...è strano, come se... come dire.. un recettore non viene coperto) è un altro discorso, se qualcuno ne vuole parlare mi farebbe un favore. Lo so, sono un fiume in piena ma... se voi sapreste.....  

Punteggio: 4.5 (2 voti)

Commenti

Ciao lupo solitario,
Inanzitutto vorrei dirti che non sei solo e nemmeno unico come ti senti, migliaia di italiani si trovano nella tua situazione, tantomeno io, io sono ricca dentro(hahah) .
A volte ci sentiamo così unici nelle nostre tragedie personali e invece poi scopriamo che non è così.
Non so perché ma mi immagino che il tuo paese di origine sia Vibo Valenzia, ma boh. Ti senti unico anche nella tossicodipendenza e invece ti smonto anche questa:non sei unico nel dramma della tossicodipendenza.
E poi ti smonto anche il tuo sentirti unico nel dramma familiare ; niente proprio non ci siamo... qua veniamo tutti da famiglie disfunzionali.
Non sei unico proprio in niente, sei solo uno di noi. Concentri il tuo problema sul metadone concentrato o no mentre i tuoi problemi sono altri da risolvere per primi.
Intanto ti fai le pere e fintanto che ti bucherai vedrai sempre e solo orrore attorno a te. Continuare a bucarsi proprio in questa situazione mi sembra la strada giusta per andare a finire sotto ad un treno definitivamente.
Prova a togliere le pere, un giorno alla volta, e a prenderti sto metadone concentrato o meno che te frega.
Oppure tramite il tuo Serd fatti mandare in una comunità.
Te hai il problema della tossicodipendenza, prima quello di ricostruire una Vita.
E comunque su di un sito hai poco da recepire se non ti metti in discussione.
Se ti vittimizzi e non senti la vita sche scricchiola sotto i piedi... su un sito potrai fare poco e niente.
Io ti posso consigliare solo di curare la tua tossicodipendenza, provare a cambiare città e costruirti una nuova identità ma sempre in un secondo momento, quando avrai posato gli attrezzi.

ciao
magari mi sentirei unico in tutto come dicevi tu. Almeno sarei piu motivato. Il metadone concentrato lo danno solo a chi ha il diabete, visto che c'è stato un periodo in cui i ragazzi se lo facevano. Per il resto.... no, non sono di vibo valentia.

Ok hahahah allora devo ancora perfezionare meglio le mie capacità di veggente. Perché ho vissuto in Calabria e li davano quello dolce.
E vabbè che sarà mai invece di scolarti una boccia te ne scoli cinque 1x5...
Non è quello il problema.
Anzi è più facile da scalare.
Ti concentri su un problema irrisorio.

Ciao lupo solitario , l'unica cosa che puoi fare ora , è armarti di pazienza e iniziare un percorso serD come si deve . Se sei stabile senza alti e bassi , puoi cercare lavoro . Non oso immaginare quanto sia snervante al sud Italia . Devi chiedere aiuto, da solo e troppa roba . Chiedi aiuto alla chiesa al comune non demordere , insisti è un tuo diritto che ti aiutino in questo brutto momento . Qui vedo che chi è in difficoltà , gli portano la spesa a casa e in abbondanza . Gli pagano le bollette ma prima delle bollette cercano di offrire un lavoro magari pochi soldi ma un lavoro a rotazione X i più in difficoltà. Hai tutti i diritti di chiedere. Mi colpisce la tua ultima frase che dice : ma se sapeste . .... è una frase che mi si addice :"ma se sapeste" !!! Ma ti posso dire non serve a nulla che altri sappiano . Le tue fatiche puoi sapere solo tu quanto peso hanno . Quanto hanno influenzato la tua vita , quanto non si possa far altro che accettare . Così è , e si va avanti . Facci sapere ...

Ciao mon grazie per la tua risposta
si lo so che chiedere è un diritto, ed è per questo che nell'ultimo mese ho fatto avanti e indietro per uffici, per chiese, ma soprattutto negli uffici del comune per informarmi riguardo sussidi, ore di lavoro per persone disagiate. Nel mio comune fanno fare le famose 50 ore se hai i requisiti. Alla fine ti danno 250 euro. Poi come dicevo ho fatto la domanda per la carta REI in modo tale che ad Aprile appena arriva il reddito di cittadinanza ho la speranza di poter ricominciare a lavorare. 3 giorni fa quando mi è successa quella cosa del supermercato dove ho rubato, oltre a ritenermi fortunato per non essere stato denunciato ho detto tra me e me "Ma dove cazzo sono arrivato? dovevo rubare del pane perchè non ho i soldi per mangiare visto che li sputtano con la roba". Se leggi l'ultimo mio post ho scritto che un'ora prima ero andato da uno che spaccia a comprare. Renditi conto, avevo 20 euro. Con 20 euro ti riempi il frigo per 10 giorni e io li ho fatti fuori per una pera...e cosi da anni. Il lavoro, in parte l'ho perso per la roba. Molti dei miei fallimenti degli ultimi 20 anni sono dovuti alla roba, ma.... forse è vero, per risalire devi prima toccare il fondo con la mano. Mah! pazienza adesso vediamo cosa succede perchè il mio attuale problema è l'ultima bolletta della luce che se tutto va x il verso giusto pagherò con la carta REI.

Ma come, il lavoro non l'avevi perso a causa della mancanza di fatturato del negozio?

eh... perchè? ?????

Potresti parlare con gli operatori di questi sito in chat . Magari qualche indicazione precisa ti arriva .

MON
...
Qui vedo che chi è in difficoltà , gli portano la spesa a casa e in abbondanza . Gli pagano le bollette ma prima delle bollette cercano di offrire un lavoro magari pochi soldi ma un lavoro a rotazione X i più in difficoltà.
_________
Noi abitiamo qui
Anche da me diversi si mettono in carico al Sert....badtano 2 urine positive, presa in carico da Ass Sociale.....e in 3 mesi ti trovano un lavoro
Ma devi essere Residente continuativo da almeno 5 anni
Lui.....non abita qui da noi
Aiuti da Strutture ben gestite non ne riceverà......bisogna essere realisti
.
Sugar

qua veniamo tutti da famiglie disfunzionali.
________
MA COME CAZZO TI PERMETTI DI GIUDICARE I NOSTRI GENITORI ???
SE TU SEI STATA COSI......TUTTI DOBBIAMO ESSERE COME TE ??? (in primis come madre.......
sballata Tu = DISFUNZIONALI....nostro Padre e nostra Madre......di TUTTI NOI)
.....
OFFENDI GENITORI DI CHI NEPPURE CONOSCI ???
SEI DI UNA MISERIA UNICA
Non dovrei neanche perdere tempo a rispondere o una CAFONA IGNORANTE del genere veramente
Fai peggio che schifo ti permetti di giudicare
I GENITORI.......PADRE E MADRE
di chi non conosci
.
GUARDA A CASA TUA E NON SPARARE SUI GENITORI ALTRUI
Schifosa.........non pemetterti mai più
Sugar Magnolia

Sono d'accordo,se divento un tossico non è colpa dei miei,ne sono convinto

Azz ho scatenato l ira di Achille...
Hahahah...
Ma non ti preoccupare... Achille si ritira solo all inizio dei combattimenti nell' Illiade per essere sempre più adirato...... alla fine uccide tutti i suoi nemici proprio grazie alla sua ira sempre più funesta.
Sto ristudiando e riguardando la mitologia Greca, non so nemmeno perché heheheh...
Io vado ai fare i miei gruppetti.
Buone H24

Sei una cagna da 2 lire
Parla x te
Non per il Padre e Madre altrui
Schifosa

Ciao Sug!
Guarda, secondo me non era nelle intenzioni di Freestyle insultare i genitori di tutti gli utenti del sito... anche se non sono nella sua testa (quindi non posso dire cosa pensava realmente), secondo me stava parlando in senso MOLTO generale, non riferendosi nello specifico a ogni utente. Non conosce ogni utente personalmente, quindi non può oggettivamente dire che ogni utente viene da una famiglia disfunzionale.
Poi, "disfunzionale" non significa che i genitori sono cattive persone: significa che in famiglia ci sono delle dinamiche e dei comportamenti che possono influenzare negativamente il comportamento dei figli. Penso, ad esempio, al sottoscritto: mio padre è una bravissima persona, ha lavorato tutta la vita per prendersi cura di noi, e ha sempre fatto del suo meglio per sostenerci e trasmetterci dei valori e degli insegnamenti giusti. Purtroppo, però, soffre di ansia cronica... e adesso soffro di ansia anch'io. E con ansia non intendo la tensione prima di un evento importante o robe così, intendo proprio quell'ansia malefica che ti rovina l'esistenza 24 ore al giorno, anche per ogni minima cazzata. E questo è successo in modo totalmente involontario: lui ha sempre detto sia a me che a mio fratello di non farci sopraffare dalle preoccupazioni, che prima o poi le cose si aggiustano, di avere sempre fiducia in noi stessi e un atteggiamento mentale positivo... ma i nostri cervelli di bambini, prima che le parole, vedevano i comportamenti: e hanno visto dei comportamenti ansiosi. E li hanno interiorizzati. E questo, ripeto, a totale insaputa di mio padre, che anzi ha sempre fatto di tutto per non farci diventare ansiosi.
<><><><><>
Tutto questo pistolotto su me stesso per dire che "disfunzionale" non è per forza legato a un comportamento volontario del genitore, o al suo essere una cattiva persona... può anche dipendere da un comportamento totalmente involontario e fuori dal suo controllo.
Il "comportamento disfunzionale" è un comportamento che, per definizione, "viene interiorizzato dal bambino fino ad essere considerato la norma", ed è proprio quello che è successo a me: per me è la norma imparanoiarmi anche per le piccole cose. So che la mia situazione psicologica attuale dipende in gran parte da quello, ma mai ce l'ho avuta con lui neanche per un minuto, perché sapevo che era qualcosa che era accaduto involontariamente e inconsapevolmente.
<><><><><>
In conclusione, penso che il senso del "disfunzionale" di Freestyle fosse questo: abbiamo raccolto degli "atteggiamenti mentali" e dei comportamenti dai nostri genitori, che ci sono stati trasmessi a loro insaputa, cioè non si immaginavano neanche che noi avremmo finito per copiarli, nonostante i loro insegnamenti.
<><><><><>
(P.s.: quando mi riferisco a comportamenti disfunzionali che possono portare a una tossicodipendenza, non mi riferisco a genitori che a loro volta sono tossicodipendenti, ma a comportamenti che possono creare certi stati d'animo nei figli, e questi stati d'animo possono portare i figli a cercare l'uso di droghe perché non sanno come gestirli. Io, per esempio, non sono finito a fumare cannoni solo perché oltre che ansioso sono pure un po' maniaco del controllo, cioè voglio sempre avere il controllo su me stesso... ma se non fossi così maniaco, probabilmente avrei iniziato a fumare come una ciminiera per placare l'ansia, e questo nonostante i miei non si siano mai drogati e mi abbiano sempre insegnato a stare lontano dalle sostanze)

Esatto Lindsayer, bravissimo.
Addirittura ultimamente si pensa che certe disfunzionalita' possano passare direttamente dal DNA ed io lo avevo anche intuito in qualche condivisione.
Se la gravidanza viene vissuta male già noi incominciamo a venire al mondo con un bel rodimento di culo.
Poi l infanzia getta le basi.
In tutto questo i nostri genitori sono totalmente inconsapevoli.
Perché i nostri genitori hanno subito a loro volta queste disfunzionalita' dai loro genitori.
È una catena che ognuno può fermare comunque andando a lavorare su di sé.
Nessuno ha colpe in tutto ciò perché nessuno ne ha la consapevolezza.
Il controllo è uno dei fattori che indicano che, si, senza dubbio... sei uno di noi.

Ciao Free!
Io non credo che certe disfunzionalità possano passare dal DNA... è tutta una questione di comportamenti e atteggiamenti che noi interiorizziamo in età infantile. Ad eccezione, ovviamente, di persone la cui madre faceva uso di sostanze durante la gravidanza, ma quella non è una disfunzionalità, ma semplicemente l'essere esposti a sostanze mentre si è ancora nel grembo. Ma quella è una cosa che si può sistemare medicalmente parlando.
Concordo che i nostri genitori spesso hanno ereditato certi comportamenti dai loro genitori a loro volta... un lavoro su di sé, come hai detto, è l'unico modo per spezzare la catena. Vero anche che nessuno ha colpe in tutto ciò, infatti un buon psicoterapeuta, quando si trova a lavorare su cose del genere, deve stare attento a non creare dei transfert (credo si dica così) e provocare risentimento nel paziente nei confronti del genitore.
L'unica sostanza di cui ho fatto uso è il tabacco (sono arrivato su questo forum qualche anno fa proprio cercando cose relative al fumo), che sto faticando molto a togliermi... più per questioni psicologiche che per dipendenza fisica (nel tabagismo, il 90% è dipendenza psicologica, infatti quasi tutti i sintomi che si presentano all'interruzione sono psicosomatici). Ma sono rimasto perché qui sul forum si fanno discussioni interessanti, e ho imparato molte cose dall'esperienza degli operatori e da quella in prima persona dei td.

Wow che cambiamento caro Sugar....e chi se lo sarebbe mai aspettato...o forse si! Andavate così d'accordo e ora giù a litigare, mai lette certe parole da uno come te. Ma Che ti è successo mai? Uhm...se un po' ti conosco però credo di aver capito.... Free avrà toccato qualche tasto dolente e veritiero su di te e tu come al solito non sei riuscito ad accettarlo!
Parlando di cose serie....lupo solitario ti capisco benissimo anch'io vivo da sola ora e tiro avanti con un piccolo stipendio....ma per quanto riguarda il mio caso è diverso perché il mio era inferno quando ero circondata da una famiglia che non era degna di essere chiamata tale e da un pseudo fidanzato che nascondeva a tutti la sua tossicodipendenza (perché lui aveva un lavoro quando stavamo insieme e non si bucava, fumava le stagnole e secondo la sua testa di cazzo lui non era un drogato come me e giù con le parole e con le botte) e buttava me alla gogna con entrambe le nostre famiglie. Ma quando finalmente ho trovato un lavoro, sono andata via da tutti senza dire nulla dalla sera alla mattina. Non l'avrebbero mai pensato possibile, io ero il loro sacco da box, mi vomitavano addosso (lui e la mia famiglia) tutta la loro rabbia e frustrazione. E invece io ce la sto mettendo tutta e da sola... E sapete cosa vedo ora quando li guardo? Due "genitori" che vengono trattati a merda dal loro figlio prediletto, quello che tanto amavano al posto mio e vedo un uomo che non avrà mai un cazzo dalla vita, rinchiuso ogni sera in auto a fumare le stagnole da solo....e meno male che il problema ero io, meno male che senza di me sarebbe stato meglio, meno male che ero io la drogata...uomo senza palle che vive con mammina e papino.
Lupo solitario la forza la devi trovare prima in te, da solo.

Ciao Darkdown87
purtroppo so anche questo. Nel 2019 esiste ancora molta gente anche nel nostro mondo che è convinta che l'eroina se la fumi non sei tossico. Sei tossico solo se usi la siringa e questo è sbagliato ai massimi livelli. L'eroina o fumata o sniffata o fatta da la stessa crisi di astinenza. Forse non sanno che fumata sale alla stessa velocità di quando la fai, ma siccome ce la stagnola e non ce la spada, il sangue, il cucchiaio, allora non sei tossico. Che stronzate!

È uguale,stesso inferno,se non c'è la dipendenza dall'ago,che qualcuno considera un elemento peggiorativo, c'è la dipendenza dall'atto della stagnola o dalla sniffata....

Si concordo che deve trovarla in se la forza X cambiare , certamente . Ma nella situazione che si trova " cioè non 2 euro X la spesa " in questo momento ha bisogno di un sostegno X ripartire . Sug ,cosa succede ? Si, ti capisco . La mancanza di sensibilità e il solito sparar a vanvera è difficile da sopportare .

Ciao Darkdown come stai?
Quanto tempo fa litigammo io e te bella? Forse 5 o 6 o 7 anni fa??? Hahahahah...
WiWa il webbeee.
Un abbraccione!!!

Ciao a tutti ragazzi
tanto per cominciare vi ringrazio tutti per le vostre parole e il vostro sostegno. A volte si crede/crediamo che per essere felici o per dare della felicità ci vogliono grandi cose e invece, come spesso accade, la felicità non solo è a due passi da te, ma basta davvero molto poco per darla o per averla.. spesso 2 parole fanno piu di una vita a correre e cercare. L'unica cosa vi pregherei di non litigare tra di voi ne per me ne per qualsiasi altra cosa. Avrei potuto anche io rispondere in malo modo a Freestyle4 per cio che ha scritto ma, primo, non l'ho trovata offensiva, era un discorso generico, secondo preferisco concentrarmi su altre cose, in questo momento. Nonostante nella mia vita non ho avuto una famiglia vera come la maggior parte delle persone comuni col tempo ho imparato che la famiglia è una cosa importante oltre che seria. Il supporto principale viene da essa. Purtroppo come dicevo ho perso mia mamma che avevo 10 anni. Se ne è andata a 43 anni con il cancro al seno. L'anno in cui è morta ero già in un collegio e l'ultimo ricordo che ho di lei è di 2 mesi prima che se ne andasse. Il famoso e indimenticabile (nel senso negativo) natale del 1980 dove una donna di 43 anni, completamente gialla e dal peso di 35 chili era coricata nel suo letto, circondata da bombole di ossigeno e da tavolini pieni di flebo, medicinali e persone che parlavano. Quando la salutai perchè le vacanze erano finite sapevo che non l'avrei più vista e mentre la salutavo abbracciandola lentamente a causa della sua debolezza non riuscivo a smettere di piangere e le persone che erano li, mio padre compreso, non riuscivano a farmi smettere. Sono consapevole del fatto che dopo quell'esperienza non ho mai pianto piu come allora. Gli anni successivi fino al 1988 sono trascorsi in collegio, mio padre si risposò dopo 7 mesi che mia mamma è morta e questo per me fu la prima scintilla che comincio a farmelo odiare, anche perchè successivamente lui non ha mai mosso un dito per tutelarmi da certi comportamenti della mia matrigna. Mi è stato rubato tutto, anche la dignità di persona. Perchè mia mamma ne ltestamento aveva lasciato tutto a me. Intendo le case. La casa in cui vivo è mia e quella accanto dove ha abitato fino a 20 giorni fa quella donna di merda pure. Finchè lei è viva ha il diritto di abitazione e di conseguenza ha preso le chiavi e le ha date ai suoi nipoti, i quali, sono sicuro hanno già portato via quello che hanno potuto. Anche cose che erano di mia mamma. Voi direte, rivolgiti a un legale. Per farlo servono soldi, ma per fortuna ne ho uno che fa al caso mio con cui occasionalmente collaboro per via del "processo telematico". Detto questo, prima di chiudere anche questo post vorrei mettervi al corrente anche di come sono le forze dell'ordine dalle mie parti. Io non so nelle altre parti d'italia come siano nei riguardi dei tossicodipendenti. So come erano a Modena, città in cui ho vissuto per 7 anni fino a gennaio 2002, ma una cosa è certa, qui. in questo paese in cui vivo se sei un tossicodipendente, per loro non sei nemmeno una persona e anche se ti presenti in giacca e cravatta con tanto di referenze e soprattutto educato quando ti fermano, ti tolgono perfino la dignità e calpestano i tuoi diritti piu elementari. No, tranquilli, non sono mai stato pestato, questo lo posso dire per correttezza. Le cose si devono dire per quello che sono, ma piu volte sono stato offeso e umiliato anche perchè ogni volta che mi hanno fermato non mi hanno trovato nulla e questo sembra che li mandi in bestia, e a quel punto cominciano gli insulti come provocazione. Alla prima tua reazione minima scomposta, ti prendono, ti portano in caserma, ti fanno perdere ore, soprattutto se vedono che stai male e ti denunciano per oltraggio e/o, in certi casi per resistenza. Giusto per dirvene una, velocemente, ricordate che nel mio primo post ho parlato del fatto che 2 giorni fa sono stato beccato a rubare? lì presente c'era un poliziotto in borghese, che è stato quello che mi ha visto dalle telecamere mettermi le cose in tasca. E' stato lui a dire al dipendente del market "controlliamo quello". E alla fine quando il titolare ha deciso di non sporgere denuncia, il poliziotto era visibilmente alterato perchè avrebbe voluto che io fossi denunciato. Bene! la cosa sembra finire qui, invece l'indomani incontro per strada il dipendente del market che mi ferma e mi dice "ehi, che hai combinato? sai che siamo stati noi a evitarti la denuncia? il poliziotto voleva farla. Ma lo sai cosa ci ha detto? ha detto che un'ora prima ti ha visto da XXXXX (nome di uno che spaccia da cui ero effettivamente andato un'ora prima) e ci ha detto che ti conosce perchè sa che sei un tossico, non ti ha fermato perchè dice che ogni volta che ti fermano non ti trovano mai niente e si sono rassegnati a perdere tempo con te" A quel punto io ho risposto "Si ma.... scusa, cosa c'entra la mia vita personale col fatto che ieri sera stavo rubando qualcosa?" Ecco cosa voglio dire, i preconcetti, gli stereotipi, il poliziotto vede entrare me al supermercato e sapendo quello che sono mi punta nelle telecamere. Si ok, rubare è sbagliato, ma credo sia sbagliato anche il comportamento e la mentalità del poliziotto. Giudicate voi e.... scusatemi se sono prolisso nei miei post

Ciao lupo solitario ho letto il tuo post , devo dire che mi ha toccata .sinceramente mi spiace X la tua infanzia ( tua madre ) la non attenzione di tuo padre. Concordo con te sul fatto che la famiglia e inportante una cosa seria . Ma siamo umani e la famiglia del Mulino è X lo più una bella favola X alcuni . Ma questo è passato ,una volta guardato ,capito e accolto , lo si deve mettere al suo posto . La famiglia la creiamo noi ,poi . con grande lavoro su noi stessi tutti i gg . Verso le persone che si hanno scelto ,strada facendo . La famiglia è composta dal rispetto, dell'accoglienza della diversità , da piaceri e doveri . E non è mai tardi X quelle due parole che fanno la differenza . Mentre X le persone arroganti come questi che ti passano davanti con le tue chiavi in mano , non si deve perderci tempo , le si deve mettere al loro posto anche magari con uno sguardo intimidatorio X impedirgli di far danni ulteriori . A volte bisogna scegliere di chiudere fuori dei famigliari X il rispetto verso noi stessi . Non si può rimanere legati se non fanno parte del tuo cammino. Bisogna lasciarli andare dopo averli messi al loro posto . Oggi ti ritrovi a vivere completamente solo, bene . Ora costruisci ciò di cui ti vuoi circondare . Ciò di cui hai bisogno . Circondati solo di quello che ti può aiutare a stare meglio ,senZa rabbia . Quella ti tiene legato frenato . Questa è la nuova famiglia che devi avere, libera . Non ha prezzo . X me questo è stato il mio primo obbiettivo ero poco più che bambina, lasciare alle spalle le fatiche , dopo averle guardate X bene .

Ho letto molto attentamente la sua storia, rimango in silenzio cercando di trarre qualcosa, come per le altre storie che ho letto in giro e qua.
Testimoniare credo che sia la forma più bella per parlare un po' di sé oltre che, condividere le emozioni, le esperienze uniche nel loro genere ma unite dal Filo dei Sentimenti.

Freenguello io il consiglio che ti do è di andartene. capisco che gia non è facile per nessuno senza avere un appoggio, poi tu non hai soldi e hai la tosssicodipendenza che ti lega a tempi e luoghi che conosci...pero non starai mai bene in un posto dove ti riconoscono solo come tossico ladro...come troverai mai lavoro li cosi? e poi non hai famiglia, anzi hai solo da dimenticare tutto e tutti...trova un posto dove il lavoro ce e nessuno ti conosce ancora.
so che sono solo parole, sei da solo senza soldi ne qualche aiuto di qualche tipo...pero anche se trovassi soldi per tirare avanti come tutti, vista la situazione non credo li starai mai bene cmq

Ciao,
io sono già stato degli anni a modena. Sono tornato qui a Gennaio del 2002. So cosa vuoi dire e in effetti, a pensarci bene spesso, se avessi la possibilità economica di andare via da qui lo farei senza pensarci 2 volte. Naturalmente non sceglierei Modena, ma posso dirti che, vista anche la facilità che c'è di accedere ai SERT sparsi in italia a differenza del posto dove vivo dove devi farti 10 km per arrivarci, la prima cosa mi iscriverei nel SERT del posto che sceglierei. Perchè questa volta se parto lo faccio realmente con l'intenzione di rifarmi una vita e lasciarmi tutto alle spalle. Qui da noi il sert è un casino non solo per la distanza ma anche per gli operatori che ci stanno. Da quello che ne so c'è un solo medico un po piu aperto degli altri che dopo un mese di urine pulite ti da l'affido, ma gli altri..... tze! ti faccio un esempio, ce ne sta uno che nel momento che ti iscrivi, anche se gli porti le urine pulite per 1 anno di fila l'affido non te lo da mai. A causa di questi comportamenti ci sono state anche reazioni violente da parte di qualcuno che gli ha detto "Ma io lavoro, mica posso venire tutti i giorni qua, con la macchina, sprecare benzina, sprecare tempo ecc" Lo stesso metadone concentrato viene dato solo alle persone che soffrono di diabete, per il resto ti danno quello dolciastro che a mio avviso e anche di altri non è quello dolciastro che girava anni fa. Sai quello nelle bottigliette di plastica? questo invece è un po meno dolce e le bottigliette sono di vetro. E poi stranamente, come dicevo in un'altro post, sembra non coprirti al 100%, hai lo stesso il naso che cola... l'unica cosa non hai il mal di stomaco, i crampi, ecc... ma vedo che il pallino della roba ti resta lo stesso. C'è qualcosa di strano in questo metadone. E lo dicono tutti eh non solo io. Purtroppo è l'unica risorsa e prendo quello, comprandolo naturalmente. 10 euro 4 bocce.. a volte il tipo me ne regala una

ConcordO , non dobbiamo pagare un prezzo maggiore . Pulizia attorno e esigere rispetto .

Ho letto la discussione e l'ho trovata molto "bella" e ricca di umanità. E di questo voglio ringraziare tutti.
Per quanto riguarda l'amico Freenguello vorrei dirgli che il consiglio che gli è stato dato di chiedere aiuto ad una comunità terapeutica penso che sia da prendere in considerazione.
Un saluto a tutti, Gioacchino Scelfo

Dottor Scelfo...
ovviamente le offese alla stessa però non sono state cancellate o censurate.
Rinnovo le mie congratulazioni sulla giustissima politica del sito che negli anni dimostra sempre di essere di grande apertura mentale.
A Napoli volgarmente si dice
"a chi figlio, a chi figliastro..."
I detti popolari hanno sempre il loro spessore...
Poi vi lamentate se qualcuno arriva addirittura a denunciare...
Perché i responsabili siete soprattutto voi che dovete moderare.
Non mi meraglio se negli anni passati sono volate denunce oltre che offese,
Non mi meraviglio affatto.
Io sono contro la politica della denuncia
Ma se in questo spazio si è arrivati a tanto
Ci sarà sicuramente stata una giusta causa.

Grazie dottore

Ciao Freenguello,
allora iniziamo col dire che, a mia conoscenza, in tutta Italia esiste un solo tipo di Metadone. E' probabile che in alcuni SerD si usi ancora il metadone dolciastro, ma l'unica differenza con l'altro è la concentrazione, null'altro.
In altri paesi, come la Germania e l'Olanda, si usa il Levometadone, che è l'enantiomero attivo del metadone, ma in Italia no.
L'unica cosa che posso dirti è che spesso chi vende il metadone in nero, lo "taglia" con acqua, e questa potrebbe essere la spiegazione dei tuoi disagi.
Ti consiglio anche io di iniziare un percorso serio al SerD, innanzitutto, e ti faccio i migliori auguri per risolvere la tua situazione lavorativa.
Ps Sug, non dar peso a chi non vale la minima considerazione. Abbiamo ormai ben compreso tutti come tutto quel che scrive sia privo di ogni senso logico e siano pure e semplici farneticazioni.
Arrabbiarsi non val la pena, compatiamola ed ignoriamola.

Ti assicuro che a Roma a Villa Maraini danno il levometadone.
Comunque credo si contino sulle dita di una mano i posti in Italia che lo distribuiscono.

Villa Mariani è una struttura privata. Io mi riferivo a strutture pubbliche ovvero i SerD.
Comunque non lo sapevo.

in Germania usano il levometadone in sciroppo: molto bene questo. però usano anche il metadone in pastiglie da 40: molto male questo.

E perché il metadone in pastiglie sarebbe male?

possono essere facilmente sciolte in acqua ed iniettate.

ah dimenticavo anche che nel mio caso invece il problema era che sono facilmente frantumabili ed inalabili

cosi

Come se il metadone concentrato non sia facilmente iniettabile.
Le compresse inoltre potrebbero essere dotate di formulazioni, come ad esempio quella OP dell'oxycontin, che impediscono alle pastiglie di essere frantumate o disciolte.

hero In Canada ad esempio danno una cosa che da noi non esiste, e che si chiama metadol ed è un metadone molto forte. Con quello rischi davvero di andare in overdose. Sembra che lo facciano perchè da quelle parti ha preso piede una sostanza che spero da noi non arrivi mai, si chiama Fentanyl... il Car Fentanyl per essere piu precisi. E' meglio che fate qualche ricerca se volete conoscere la differenza con l'eroina, perchè se ve la spiego io non mi crederete mai. Posso solo dirti che con 0.2 di carfentanyl ammazzi 1000 persone. L'eroina a confronto è acqua fresca. E indovinate un po da dove viene il fentanyl? ma dalla cina ovvio, quelli pur di fare soldi ammazzerebbero la loro madre

il fentanyl essendo cosi potente ha un ruolo importante nella medicina, per esempio a livello analgesico agisce in brevissimo tempo. in italia di fentanyl ne è arrivato pochissimo, come è arrivata pochissima crocodyl/desamorfina. da noi ci sono i cerotti di fentanyl molto usati e molto utili. il carfentanyl ha potenza 100 volte fentanyl...visto che è difficile dosarla, è altrettanto facile andare in overdose.
si ne producono molto in Cina come si produce li ogni prodotto che richieda bassi costi di produzione...costa meno dell'eroina e per questo è diffuso in paesi dell'est come l'estonia, cosi come la desamorfina in russia.
mi spiace contraddirti ma il metadol è metadone normale: non è metadone più potente e che dura 2/3 gg come il levometadone, è solo più potente del pacco che hanno tirato ai canadesi un cura ai quali hanno dato senza informali del buonissimo methadose alla fragola che dura 14 h circa.

azz 2/3 giorni? non lo conoscevo questo levometadone

le bocce che compro sono sigillate e attorno non vi sono segni ne di bruciature ne di iniezioni, quindi non vedo come potrebbero allungarlo con l'acqua. Tra l'altro qui dalle mie parti non è una cosa che fanno. E poi allungato con l'acqua si sente.. questo è proprio sciroppo dolciastro, il metadone per capirci

Sigillate è impossibile, dato che al SerD, quando le distribuiscono, le riempiono da un bottiglione da 5 L, e poi non le sigillano di certo.
Qui da me capita che chi vende il met in nero lo allunghi con acqua. Se si allunga fino al 10% circa non ce ne si accorge a vista, oltre si nota la separazione (l'acqua è più leggera e sta sopra).

lo dicevo io che qui è tutto diverso. No da quello che so nessuno riempie niente qui. Ti danno le boccettine da 20. Che affido hai? 40 ml al giorno? ti danno 14 bocce per la settimana. Sono boccettine di vetro e il metadone è quello dolciastro. Invece a modena, almeno fino al 2006 davano il boccione enorme dove dentro ci stavano 180-200 ml proprio perchè, secondo loro, in questo modo i tossici non potevano venderlo... e invece lo vendevano lo stesso. Ad esempio 25 euro o 30 adesso non ricordo l'intero boccione (di plastica)

Qui da me riempiono boccette di plastica di due formati 20 e 100 ml, di quello concentrato (amaro), da un boccione da 5L che hanno loro in ambulatorio.

TPM scusami se ti contraddico...è vero qui danno il concentrato (dolce: sciroppo) da 20 e 100 ml prendendoli dalle bocce da 5L (mi pare poi messi in altre da 1L che sono quelle attaccate al dosatore). Le boccette di plastica che ti danno sono sigillate...

scusate davvero TPM e anche freenguello non volevo fare il saputello...molte altre volte sono qui a imparare anche io oggi ne sapevo sull'argomento. che poi io personalmente mi interesso perchè credo sia necessario nella nostra situazione, ma di certo non me ne vanto.

Ma no tranquillo.. che saputello? come hai detto anche tu, noi siamo qui per scambiarci informazioni e un po anche per provare a tirarci su il morale. Si torna a quello che dicevo qualche post fa, cioè... INFORMAZIONE E' IMPORTANTE, piu di ogni altra cura in questo settore. Negli anni 70 si moriva facilmente di eroina anche perchè l'informazione era praticamente inesistente. Oggi abbiamo la fortuna di avere questa meravigliosa tecnologia che è internet, la quale se usata nel modo corretto, come facciamo noi qui, puo arrivare a salvare delle vite. Non ricordo dove ho letto una frase che recitava cosi "Il sapere umano appartiene al mondo intero e non a pochi eletti"

Caro free,
il problema sta tutto nel punto "se usata correttamente".
Purtroppo l'informazione via web è un'arma a doppio taglio: può essere utilissima, ma anche dannosissima.
Ps: Hero, ma che saputello, ogni SerD, cosi come ogni ASL alla fine, funziona diversamente, ci sta che magari nel tuo SerD lo sigillano e nel mio no.
Non si finisce mai di imparare.
Un saluto

Tirar in verità guarda...
Io non tocco più eroina da tre anni e mezzo
Da quattro mesi neanche una birra
Mi sto liberando di tutti i miei demoni e vivo dopo 43 anni una vita serena...
Cosa vorresti compatire?
Me che sono libera?
Che ho una figlia, ho un lavoro che amo, ho degli amici veri, ho una famiglia che sto rivalutando e soprattutto...
Vuoi compatire me che non mi drogo più?
Tirar...
Ma guarda un po' in faccia alla realtà piuttosto....
La prima cosa che insegnano è non giudicare...
Infatti io con te non lo farò, perché non mi interessa, perché non mi interessi.
Io non mi drogo più questo è tutto ciò che conta.

La mattina io mi sveglio senza rote
Non devo correre al sert
Non devo correre in farmacia
Non devo correre dal puscher
Sono anche fisicamente sana nonostante una scoliosi per via del mio lavoro.

Faccio una vita sana e a volte mi sembra di vivere un sogno fantastico, ieri l ho detto a un mio amico.
Quello che sto vivendo a Narcotici Anonimi tutti i giorni è un fantastico sogno... dopo anni ed anni di dolore.
Un sogno che io auguro a tutti voi
Perché ognuno di noi nella Vita
Merita un riscatto.
Buona giornata!

Guarda Free,
non fartene un cruccio: succede spesso che quando si smette e si comincia a cambiare sul serio si diventi il parafulmine di molti sentimenti nascosti altrui.
Specie di coloro con cui precedentemente si sono condivise determinate situazioni.
Man mano si impara a schivare, apprezzando sempre più la propria nuova condizione, come stai proseguendo a fare e come molti altri fanno indipendentemente dalle sostanze e dagli ex "compagni di merende".
Di eventuali reati di ingiuria nei tuoi confronti ad ogni modo non credo siano responsabili i moderatori del sito. Ma non credo sia il caso di metterla in questi termini.
Una buona giornata a te e a tutti.

Caro Placido,
sei molto lontano dalla realtà. Nessuno qui usa nessuno come "parafulmine".
Si tratta solo di ignorare una persona che ha seri problemi mentali, e non porta nessun contributo, a parte inutili farneticazioni.
Limitati dunque ad esprimere la tua solidarietà, senza esprimere giudizi su situazioni che a quanto pare non comprendi.
Un saluto

La realtà è multiforme, caro TPM, è può essere vista da tanti punti di vista.
Cari saluti anche a te.

La realtà si, ma il rispetto ha una sola forma.
E non val la pena prendersela per delle farneticazioni, come ho detto a Sug.

Mentre te sfonni de morfina e compagnia bella
Sei la peggior farneticazione che esista...
Perché sei tu il tuo stesso insulto
Mentre ti rovini e ti scassi la testa con gli oppiacei

Ma poi vogliamo paragonare i miei disturbi mentali con i tuoi disturbi sessuali Tirar?
... la virilità squagliata tra ampolle di morfina, tagli di oppio e pasticche di ossicodone triturato...
La disfunzionalita' sessuale per gli uomini è un vero martirio... una condanna...
In fondo non ti biasimo se sei così arrabbiato.
Saranno anni che non te ne fai una buona...
E che il cric s' inceppa... sia in testa che nelle braghe...
Nel fior fior degli anni perdere la virilità grazie alle sostanze per un uomo è certamente una condanna...
Frustrante ...

pero questa cosa per me è stata un bene. O meglio l'ho vissuta bene, perchè... parliamoci chiaro, non è che non mi tirava, piu che altro ci mettevo un'ora prima di ehm.. concludere. E' ovvio che la mia ex prima di conoscere la verità i primi tempi non faceva altro che dire "ma non è possibile. io sono tutta sudata stanca morta e tu vuoi continuare" e io cercando di passare per il rocco siffredi della situazione gli dicevo "eh lo so.. la natura, da sempre ho avuto questo problema" (detto con un sorriso a 96 denti)

Tu ci scherzi su questa cosa e fai bene...
Ma a Tirar glie rode tanto.
Aver perso la sua identità sessuale
E soprattutto la sua virilità.

Non ti preoccupare per me, la mia virilità è più che salva, cosi come la mia rabbia, inesistente.
[cancellato]
E con questa ti saluto,ti ho detto tutto quello che penso di te, e mi ero trattenuto finora per pietà nei tuoi confronti. Ora continuerò ad ignorarti, come si confà ai disagiati sociali come te .

Ti assicuro che se posi tutte le pozioncine di cui ti senti così fiero...
Potrai riacquistare tutto, potrai anche addirittura avere una relazione vera in cui potrai confrontarti in qualità di Uomo, non in qualità di ragazzino.
Ma hai da sudare, altrimenti Nada.
Hai da posare questi impicci e questi intrugli che fai..
Nonostante mi chiami disagiata sociale
Io ti auguro di farcela.
Adesso questa disagiata va a fare fisioterapia che ho la schiena a pezzi, per oggi mi sono beccata abbastanza altri insulti aggratis.
Io ti auguro seriamente di farcela e la chiudo qua.

Io anche ti auguro di farcela, non sono una persona che porta rancore e anzi, mi pento anche di averti detto quel che penso di te, perché mi dispiace far soffrire le persone, anche quelle che se lo meriterebbero.
Non credo che in fondo tu sia una cattiva persona, probabilmente abbiamo solo incompatibilità di carattere. Ignorarsi vicendevolmente è la cosa migliore per entrambi.
Ps: hai ragione sul fatto che sono mesi che "non ne faccio una buona", ma non per la droga, quella per fortuna non ha mai influito più di tanto sulla mia virilità, quanto per i dolori alla schiena.
Ciao e buona vita.

Sto per entrare dalla fisioterapista

Non mi hai fatto soffrire nemmeno un poco.
Non ti preoccupare.

E comunque io ce la sto facendo perché vado tutti i giorni ai gruppi e sono agganciata al programma come una piovra.

Ti racconto un altra farneticazione Tirar.
Ma io lo chiamo recupero .
Visto che sono solo una dissociata...
Ho camminato storta per tutta la vita, perché la mia scoliosi doppia mi ha sempre fatto male...
ed io come reazione mi poggiavo su una parte del corpo.
Le droghe non mi hanno mai fatto sentire questo dolore. Essere storta poi era un atteggiamento poco visibile esteriormente, non accentuato. Ero decentrata.
Da quando sono pulita sono venuti fuori dolori fortissimi
Radiografia alla schiena disastrosa. Doppia scoliosi lombare.
Ieri la fisioterapista(bravissima) con le manipolazioni alle giunture mi ha rimesso nella posizione in cui non sono mai stata in 43 anni, dritta!!!
Io mi sentivo storta (perché la mia testa ha registrato l essere dritta con l essere storta...) e invece ero dritta per la prima volta in vita!
Avevo gli occhi felici di un portatore di handicap che finalmente si alza dalla carrozzella e cammina!!!
Questa è stata un altra eredità dei miei genitori perché quando ero piccola non mi hanno mai fatto controllare la schiena... Comunque per dire... Cosa mi sta regalando questo programma... La Vita.
Forse sarò stata una dissociata comunque me la sto cavando alla grande.
E vorrei essere un esempio ben riuscito per tutti, per farvi credere che esiste un modo, una soluzione.
Ché tutto è possibile recuperare...
Grazie ai Narcotici Anonimi.
Tutto, ma proprio tutto.
Autostima e valori, fisico, cuore e mente.
Niente è perduto.
Se non fossi rimasta pulita da tutto anche una birra mi sarei accasciata nel tempo
Perché non mi sarei curata, perché non sentivo dolore, perché non era neanche tanto evidente esternamente.
Adesso continuerò la fisioterapia, farò piscina, anche se la colonna vertebrale ormai è storta ma almeno
Posso recuperare prima del botto
A non deformarla più di quanto già sia.

.

.

Placido scusa ma... posso? è impressione mia o finora non c'è stato un tuo solo commento che c'azzeccava con quello che ho scritto? boh.. probabilmente non so scrivere io. Probabile!

No, scrivi in modo abbastanza comprensibile, ma forse non c'è nulla che tu abbia scritto che corrisponda alle mie idee. Per fortuna le abbiamo diverse.
Buona giornata

ah ok .. meno male... meno male che abbiamo le idee diverse

sai che monotonia averle uguali...

Che vita

Vabbe.. chi le chiama farneticazioni è un idiota. Si tratta come dici tu di riscatto e credo sia piu che giusto e meritato andarne fieri

Ciao Freenguello, anche io ho preso coraggio e sono riuscita a buttare giù due righe qui, per pura condivisione. Mi sento completamente sola. Fortunatamente ho una famiglia alle spalle che, seppur con grossi problemi economici e non solo, mi sta dando una mano [ non hanno idea di quello che io faccia per sopravvivere alle giornate, sarebbe troppo per loro, non sarebbero capaci di metabolizzare anche una cosa simile]
Anche io ho perso il lavoro, accusata di furto, furto che non ho mai commesso. Da professionista [ decenni di bancone] non ho mai toccato la cassa se non per effettuare resti come ogni barista/commessa, in pratica è stata una banale ed ipocrita scusa per un taglio del personale. Quindi ricapitolando, mi sono trovata senza lavoro ed il ragazzo mi ha presentato le valigie sul pianerottolo di casa senza alcun motivo.
Quando avevo delle tremende ricadute mi rivolgevo al cim, ora che sei disoccupato anche una borsa lavoro ed una stanza ti farebbero comodo. Non so come funzioni da voi, qui al nord gli aiuti ci sono.. Mi hanno sempre trovato una sistemazione ed un lavoretto. Il resto sta a te, rimboccati le maniche, parti dalle cose piccole ed ama te stesso. E' vero che toccando il fondo si rimbalza, letteralmente.

Ciao Lesterina,
purtroppo ci sono enormi differenze tra le strutture sanitarie del Nord e Sud Italia.

Per anni ho vissuto a Livorno. In toscana ad esempio i csm a quanto pare sono pessimi. Non si sono degnati di leggere 2 righe di presentazione inviate dal mio distretto sanitario, non avevano stanze per brevi ricoveri.. non mi hanno mai proposto nulla. Addirittura un bel giorno mi presento all'appuntamento e mi ritrovo davanti uno sconosciuto. La psichiatra che mi seguiva oramai da un po' se n'era andata. Ricominciato la terapia da zero, io fuori come un culo, dosaggi e medicinali diversi, un disastro. Da me sono molto più calorosi e disponibili, una mano me l'hanno sempre data

Toccare il fondo è un ottimo punto di partenza per rialzarsi
Lesterina.
È proprio quando tocchi il fondo che inizia la tua scalata per la Vita.
Toccare il fondo è il momento del Tutto...
Da lì.. Riparti...
Tanti auguri xd

magari è soggettivo.. ma non credo. Quando una persona tocca il fondo o si ammazza o lotta per la sopravvivenza. Auguri anche a te

io sono ancora qui... :) comunque grazie per le parole lesterina. Si lo so come funziona al nord. Non c'è neanche paragone col sud. Mi pento di non essermi iscritto al sert quando ero a modena. Forse perchè allora pensavo di non averne bisogno visto che ero pieno di soldi, pieno di roba, lavoravo, avevo una ragazza, avevo una vita e anche una doppia vita come si puo immaginare. Ma qui adesso... eh.. qui le cose cambiano. In un odei miei post ho parlato del sert che c'è dalle mie parti. Giusto per sottolinearne una. Qui c'è ne UNO per un'intera provincia. Io sto a 10 km ma c'è gente che dista 30-35 km dal sert. L'unica cosa sarebbe tornare su, cercare un lavoro e iscriversi immediatamente al sert per non avere problemi, ma.... c'è un ma.. e questo ma sono i soldi. Al momento non ho neanche i soldi per mangiare, pensa tu. Sto mangiando in una mensa di una chiesa dove comunque non si mangia male eh. E le porzioni sono pure abbondanti ahahah :) In ogni caso, per la cronaca, oggi è il settimo giorno che non tocco nulla. Ho preso 15 ml di metadone fino a ieri mattina e basta. Certo, gia sto cominciando a sentirmi strano, ho dei brividi, il naso che mi cola e stanotte non credo che dormiro, ma chi se ne frega... ci siete voi che mi tenete compagnia :)

No, non è soggettivo.
In genere toccare il fondo ha due possibilità : risorgere o finire del tutto.
In genere quelli risorti sono proprio quelli che hanno toccato il fondo
Per riscoprire la Vita.