Back to top

La mia esperienza

Voto 

Buongiorno a tutti, vi racconto la mia esperienza, fino a pochi mesi fa ero un brillante sviluppatore di software di 38 anni, studiavo continuamente per aggiornarmi, avevo appena fatto un salto nel buio lasciando l'azienda per la quale lavoravo per intraprendere una carriera di imprenditore nel mio settore, sulla cresta di questi nuovi progetti conosco una donna di pochi anni più grande di me, meravigliosa, intelligente, ci innamoriamo fin dal primo giorno insieme, c'è passione, iniziamo a convivere dopo pochi mesi, decidiamo di avere un figlio, alla nostra età non è proprio istantaneo, così facciamo qualche analisi e test, tutto abbastanza normale per l'età ma il bimbo non arriva, iniziano i problemi, indecisioni, dubbi sulla mia situazione lavorativa, piccole crisi, piantarelli, dopo un anno e un mese non so come sia successo, le chiedo una pausa, lei non vuole ma le piccole crisi non smettono, allora prendo le mie cose e torno dai miei per qualche giorno, 2 messaggi di "Come stai" e nulla più, storia finita così nel nulla, e qui arriva il problema, ci sono state frasi denigratorie nei miei confronti, tentativi di controllo, manipolazioni, piccole aggressioni verbali, ecc ecc, ma non avevo fatto caso a tutto questo credendo che fossero passeggere, ma erano il problema, io a oggi credo che sia una persona narcisista, perchè poi scopro che dietro quella maschera di crisi subdola si nascondeva un'altro, come accade sempre, insomma per farvela breve io decido di non contattarla più e di lasciarla totalmente al suo destino, cazzi tuoi, io non corro dietro a nessuno, a questo punto un mio amico in terapia del dolore con oppiacei per una grande operazione alla spalla che non gli permetteva di dormire mi racconta di come il suo farmaco, DEPALGOS, migliorasse notevolmente il suo stato, ne prendeva una capsula da 10mg ogni 8 ore per il dolore, un giorno gli chiedo di farmela provare per gioco e scopro così questa sostanza così affascinante ma anche terribile come la mia ex donna, all'inizio ne prendo ogni tanto una da 10 per rilassarmi, mi aiutava tantissimo nel lavoro, anzi diciamo che mezzo lavoro lo faceva l'ossicodone, su di me ha un effetto assurdo, divento una macchina da guerra, non ho bisogno di mangiare, bere, dormire per ore e ore, strano a dirsi per una sostanza così, sono un asso con le donne, ho molte relazioni nel frattempo, tutto per spegnere quell'amore che avevo provato per lei e che è finito così senza alcuna spiegazione ma anzi con frasi da sedicenne da parte sua, divento così affiatato con questa sostanza che, come avrete già ben capito, diventa la mia migliore amica, una compagna di lavoro sulla quale contare, praticamente un progetto intero è stato portato a termine per merito di questa formuletta chimica, non avevo neanche troppo bisogno di aumentarne la dose come mi dicono in rete, sono rimasto per mesi e mesi con 10mg ogni 8 ore a volte 20mg ma raramente in base allo stato emotivo in cui versavo, abbassava il volume di quella delusione e mi riaccendeva il volume delle mie capacità lavorative, faceva quello che il mio cervello non era in grado di fare dasolo, ironia della sorte, da pochi giorni ho deciso di sospenderla, non perchè mi recasse danno, ma perchè ha fatto il suo corso, ora sto meglio psicologicamente, anche se ancora ci soffro, non è come prima, meno forte la delusione, ora riesco a lavorare anche senza sostanza, solo che il mio corpo me la richiede, e quindi mi trovo qui a scrivere questa pantomima annoiandovi ma cercando supporto e incoraggiamento, augurissimi a tutti e occhio!

 

Commenti

Re: La mia esperienza

A me non hai annoiato affatto.
Hai fatto la descrizione e un attenta analisi delle cose, si nota che sei strutturato bene.
Ma resti un dipendente, un dipendente da relazioni e da sostanze, per tua fortuna ancora mediamente gestibili come ossicodone.
Se non fai una ricerca dentro di te (credo tu abbia tutte le facoltà per ritrovarti) non trovi la ragione perché cerchi qualcosa invece fuori di te.
Fondamentalmente non ti ami, non ti trovi da tempo, ti sei smarrito.
Un percorso psicologico sicuramente può aiutarti a staccare la dualità del tuo sentire, e farti immaginare come un unico essere che non ha bisogno di cercare nulla negli altri o nelle pasticche, ma ha l unica ricerca tangibile da fare dentro se stesso.
Alcuni afferrano prima degli altri questo concetto, tu sembri uno di quelli.
In bocca al lupo.

Re: La mia esperienza

COME LE PROCURASSE,
UN DIPENDENTE
NON DEVE CHIEDERSELO NEMMENO
NOI LO SAPPIAMO (hahahaha)
.
chi cerca trova !!!!!!!!!!!!!!!!!
questo ragazzo e' stato bravo a stoppare tutto prima di diventare come qualcuno che conosco io
Crediateci o meno, assume 400 mg di ossicodone al giorno, 5 cps da 80 mg
E LE TROVA ALTROCHE' SE LE TROVA
.
E' PARTITO DA 20 MG AL GIORNO, ADESSO E' A 400 MG.
assolutamente pazzesco, non ha la piu' pallida idea in che guaio si e' cacciato, ovviamente le mie parole stanno a zero.......se ne accorgera'
Sugar

Re: La mia esperienza

Ma certo che si trovano.
Ma a me fa ridere la facilità, il passaggio quasi scontato, da averle provate a infognarsi, trovandone a volontà.
Io ci sono passato, ora non ho più questo problema perché me ne danno a volontà, ma ai tempi mi dovevo sbattere non poco. Si trovano ma non è affatto facile, te lo assicuro.

Re: La mia esperienza

A me è piaciuto il suo modo di scrivere e raccontare, su alcuni punti personali mi ha chiarito ed alcuni suoi modi di percepire, reagire poi anche con la sostanza ho trovato delle similutidi con i miei, sopratutto su come poi ragiona ed analizza creando un insieme.

Re: La mia esperienza

Ragazzi rieccomi, e scusate il ritardo ma ero un po' impegnato nel lavoro e nel tenere il drago per le corna, come immaginavo già qualche tempo fa non sarebbe stata assurda uscirne, ma neanche è stato facile come un aperitivo con gli amici. vi posso dire che mi sono dichiarato fuori un po' prima che le cose precipitassero, quindi i problemi sono stati minimizzati, considerando che stavo sugli 80mg al giorno e mi davano quella carica assurda che mi permetteva di portare avanti il mio lavoro che avrei potuto perdere a causa della mia scarsa capacità ad accettare le delusioni amorose, insomma per farvela breve mai più toccato nulla, all'inizio mi sono aiutato con farmaci da banco e un trucchetto che non molti nominano ma che secondo me ha fatto la differenza, ho preso ogni giorno per un mese una bustina di LEGALON, che si usa per depurare il fegato, e tanta pazienza, perchè la cosa che mi ha scosso è stato un periodo di 4-5 giorni di depressione terribile, mi sentivo perso senza senso ne obiettivo, poi una bella mattina (dopo una settimana), un po' impaurito, mi sono recato nel mio ufficio, pensavo di durare 10 minuti invece ho lavorato ininterrottamente per 8 ore, meglio di prima, senza nulla in corpo se non un cornetto al cioccolato e cappuccino e una sola sigaretta, ora a distanza di poco tempo, certo, ma posso dirvi che la sensazione di rivedere quella sostanza mi fa venire la nausea, mi sento tradito, come con un conoscente che ti aiuta e scopri che poi ti ruba tutti i soldi ed era un'amicizia fittizia, sono stato fortunato ragazzi, l'esperienza mi è servita per crescere, e non ho proprio alcuna intenzione di rimetterci le mani sopra, voglio solo fare il mio lavoro e andare a correre quando stacco! grazie a tutti!

Re: La mia esperienza

Benissimo.. sono contento..e penso lo siano
Anche tutti gli altri. Che tu abbia chiuso
Questa breve ma intensa relazione con
La strega..
Si. Ma non toccarne piu e..

Aggiungi un nuovo commento