Back to top

Notizie poco rassicuranti

Voto 

Buongiorno a tutti, stamani mi sono recata al sert per l'affidamento settimanale del suboxone ed ho riferito allo psichiatra di avere gli stessi problemi che avevo quando fumavo eroina, ossia vomito e acidità di stomaco. Mi ha detto che non è possibile che il suboxone provochi questi effetti ma a me non risulta, essendo comunque a base di oppiacei e leggendo in giro qualche esperienza. La conversazione è continuata in modo imbarazzante, tanto che nemmeno ha vagliato altre possibilità, mi ha detto che potrei avere un tumore allo stomaco e ne ha visti tanti morire così!! Incredibile!! Nel pomeriggio andrò da un privato per prenotare un'appuntamento per una gastroscopia urgente, resta il fatto che mi ha spaventata, sconvolta. Non credo sia il caso di dire ad un paziente una cosa simile e di fatto mi pare di capire non conosca gli effetti degli oppiacei sul corpo umano, visto che quando fumavo appunto oppio o eroina spesso vomitavo. Esperienze simili? solo io vomito??

Commenti

Re: Notizie poco rassicuranti

Ha ragione la tua dottoressa, il vomito di solito è un effetto transitorio che passa dopo qualche giorno, tranne in rari casi.
Certo non è assolutamente detto che tu abbia un tumore, potresti benissimo rientrare in questi rari casi.
La tua dottoressa dovrebbe decisamente migliorare il lato umano, ma sul piano professionale ha fatto bene a consigliarti una gastroscopia.

Re: Notizie poco rassicuranti

L'avrei fatta comunque, ma cristo, un minimo di tatto! ad ogni modo vomitavo molto spesso quando fumavo eroina, probabilmente dovrei anche cominciare a scalare il sub, ne sto risentendo, credo la dose sia troppo elevata

Re: Notizie poco rassicuranti

Buon giorno quiindi la colpa dei tuoi guai e' del medico ? Secondo me non ha fatto nulla di grave con i tossicodipendenti il tatto conta zero .....il tuo medico ti ha prescritto di fumare eroina ? Per favora dai ......

Re: Notizie poco rassicuranti

Devi avere una vita proprio triste, caro mio, se nella tua giornata trovi del tempo da usare per scrivere post inutili del genere.
Nel post del tipo che si è fatto di skunk, hai scritto un commento dicendo che fai sport e non hai pietà per quelli che si drogano.
In questo post, te ne esci dicendo che coi td il tatto conta zero... se la tua vita è così splendida, perché non sei fuori a godertela? Perché passi il tempo a infastidire i td?

(P.s. manco sai leggere... la tipa non ha dato al medico la colpa dei suoi guai, ha detto che solo che nel trattare certi argomenti ci vorrebbe un po' più di tatto, sentirsi dire "ah, forse è un tumore" senza nemmeno aver prima visto delle analisi non è una bella esperienza)

Re: Notizie poco rassicuranti

Andreasolo, sinceramente non comprendo il motivo della tua presenza qui.
Non ti droghi, fai sport, sei sano, allora cosa ci fai in mezzo a tutti questi malati? Credi che ergerti a portatore di disprezzo abbia una qualche utilità? O renda te una persona migliore?
Dai su, se vuoi davvero sentirti superiore, rimboccati le maniche e vai a lavorare, e dimostra di essere qualcuno. Che qui hai già scassato tre quarti di minchia, come si dice in Francia..

Re: Notizie poco rassicuranti

Non si droga, fa sport, è sano... ma è insicuro da far spavento.
E per compensare l'insicurezza, si confronta con persone che lui considera inferiori, cioè i td. Altrimenti davvero non si spiega davvero come mai sia qui.
Come si suol dire, in genere la gente normale dedica il proprio tempo libero a cose che gli piacciono, non a cose che odia.

Re: Notizie poco rassicuranti

Anche io mal di stomaco A momenti mi vien senso del vomito ma difficilmente poi vomito . Oggi avevo più impegni e mi sentivo senza forze ( sto scalando il sub ) allora ne ho preso dell'altro " in più evidentemente " xche oggi lo stomaco e sottosopra se fumo una sigaretta rischio . Quindi secondo me niente tumore allo stomaco , ma stai prendendo più sub di quel che ti serve . Su queste cose ci dobbiamo regolare noi con precisione . I doc non lo usano lo prescrivono. -----Oh Andreasolo ,sei a casa con un ginocchio rotto ? X questo hai sto umore di M . ...?

Re: Notizie poco rassicuranti

Cioè questo signore ti ha fatto una diagnosi senza referto
Basandosi unicamente sul proprio senso di avversione alle droghe.
Un medico di Sert dovrebbe sapere che
Noi tossici siamo ossessivo compulsivi
E che una roba del genere può riportare all uso per le paranoie.
Io non ho parole, seriamente.
Certi operatori farebbero meglio ad occuparsi di rifiuti piuttosto che di persone in carne e ossa.
Vergognoso.

Re: Notizie poco rassicuranti

E comunque, per intenderci.
Sappiate che medici del genere hanno a loro volta dei grossi problemi psicologici alle spalle per agire in questo modo.
Il fatto che siano dall altra parte della scrivania non conta niente.
Per comportarsi così hanno delle cose da risolvere
Il problema è che lavorano in un sert
Il problema grosso è che hanno il coltello dalla parte del manico.
Nessuno gli può togliere la seggiola.

Re: Notizie poco rassicuranti

Concordo.
Il fatto che siano dall'altra parte della scrivania non significa che siano esseri perfetti, che hanno risolto tutti i loro problemi. Molto spesso li hanno ancora tutti belli in fila, e il problema, come hai detto, è che trattano soggetti estremamente delicati dal punto di vista psicologico.

Re: Notizie poco rassicuranti

Noi NA Lysander delle istituzioni non potremo parlare...
Ma poi emergono queste dinamiche così paradossali...
Un medico del Sert affligge un tumore ad un utente senza referto, sapendo perfettamente che l utente è un ossessivo compulsivo e che questa diagnosi lo terrorizera'...e ci si ossessionera'.
Per un semplice mal di pancia e vomito...
Questa è violenza psicologica.
Attuata da chi dovrebbe aiutarci ed invece applica le sue regole di dolore sul più debole... il suo utente di turno.
Chissà quanti ne avrà sderenati con questo criterio.
Chissà quando questo dottore andrà in pensione,
magari il prima possibile ; talvolta Dio è Grande.

Re: Notizie poco rassicuranti

Parliamoci chiaro, lavorare in un SerD comporta, con grande probabilità, essere messi male, sia come “testa” che dal punto di vista emotivo.
Ma non sempre, però.
Quali oscuri motivi possono condurre un professionista a tentare la cura di (im)pazienti con una patologia così poco chiara?
Quali ripercussioni, avendo a che fare con (im)pazienti così poco accomodanti e quasi mai collaborativi?
Quale reale margine operativo, all'interno di strutture così fittamente ingabbiate in vincoli burocratici e legali?
Buona giornata a tutti
Placido

Re: Notizie poco rassicuranti

No però...
Certi disturbi partono sempre dall' infanzia.
Questo vale sia per i tossici che per i dottori che non si curano.
Quindi per quanto riguarda le ripercussioni dovute a trattare con pazienti impazienti mi sembra una cazzata.
Se sei centrato ti può passare un camion sul dorso; sei centrato e basta.
Molti dottori prendono servizio ai Sert non certo per vocazione ma perché era l ultima spiaggia da posto fisso... ed ecco il disastro irrimediabile.
Quelli che lavorano nei Sert per vocazione fanno la differenza, tutti gli altri se lavorassero per la nettezza urbana piuttosto che al Sert farebbero un favore all umanità.

Re: Notizie poco rassicuranti

Caro Placido,
non condivido per niente le tue parole.
Io credo che ci siano due tipologie di medici SerT, quelli che lo fanno per i soldi, ovvero hanno trovato occupazione li e l'hanno presa, ma non hanno nessuna attitudine per quel delicato ruolo che svolgono, e quelli che invece lo fanno per passione.
Per passione, esatto. La passione di aiutare dei malati diversi dagli altri, ma sicuramente molto più fragili dal punto di vista psicologico ed emotivo. Delle persone che hanno bisogno non solo di un medico che freddamente espone cause e soluzioni, ma di un medico che sappia capirli e comprenderli, prima di tutto.
In questo abbiamo un esempio lampante sul sito, il dott. Scelfo, che seppur io non abbia mai avuto la fortuna di conoscere personalmente, ma solo attraverso il sito, traspare delle doti di eccezionale umanità, oltre naturalmente alle competenze professionali, che però in molti hanno.
Ecco io credo che se tutti i medici SerT fossero come il nostro Gioacchino Scelfo, il mondo sarebbe un mondo migliore. Se non altro quello della Tossicodipendenza.
Ps: Dott Scelfo, le mando poi in privato il mio iban.. :-D

Re: Notizie poco rassicuranti

Mi piace credere che non siamo qui per giudicare ma per confrontarci e forse andreasolo poteva in qualche modo esprimersi con piu' tatto ma ha detto cio' che pensava e su questo si puo' essere d'accordo o meno meglio se motivandolo.
Non sarei cosi drastico dato che anche presso il mio Sert l' andazzo e' piu' o meno simile, la rudezza impera.
Poi invece con il passare del tempo, qualchevolta, non sempre, dipende, sono io stesso a giustificarla anche se all ' inizio in linea di massima senza conoscere le cose mi faceva incazzare.
La giustifico in certi casi perché forse conoscono meglio loro chi hanno davanti da tempo che noi che invece leggiamo senza niente altro sapere tranne la versione di una delle due parti su di un forum.
E, tatto a parte, non ditemi che non e' vero perché al Sert ho visto certi ipocondriaci, certi logorroici, certi rompic. insomma certi personaggi che solo approcciandoli in un certo modo hai forse qualche speranza di mettergli un seme in zucca.
Riescono a tirare fuori il peggio dalle persone anche piu' pazienti semplicemente prendendoti per sfinimento.
Per carita', non voglio attirarmi le ire di nessuno quindi non e' riferito a chi ha aperto la discussione che sara' la persona piu' squisita e razionale del mondo, ma piu' in generale.

Re: Notizie poco rassicuranti

Ragazzi...
Se lo avesse fatto a me, onestamente...
si sarebbe beccato un bel "mortacci tua" infilato negli occhi proprio a mo di svrangata...
Ho fede si... ma che c entra.
Li mortacci tua che da medico di tossicodipendenza de li mortacci tua mi condanni a un tumore che sicuramente non ho...
Ma li mortacci de li mortacci tua...
God Please Save the Queen
E salva questo mondo
Che stiamo messi male!

Re: Notizie poco rassicuranti

Al Sert che frequento settimanalmente per incontrare lo psicologo per fare le urine c'e' una infermiera che probabilmente e' la persona piu' dolce e simpatica che possa frequentare quel tipo di ambiente, ci conosciamo da anni anche frequentandoci fuori dal Sert.
Ci raccontiamo di tutto, famiglia, lavoro, tempo libero, raramente se non necessario parliamo di terapie.
Negli anni, decenni, e ' riuscita a creare una empatia rara dato il tipo di pazienti, un bijou di professionista.
Capita che ogni tanto entrando a salutarla sia cosi' incazzata che mi rivolge il saluto a malapena arrivando persino ad essere indisponente, cosa assolutamente non da lei.
Poi, vedendo chi e' uscito prima di me, realizzo.
E allora saluto e via di galoppo, forse andra' meglio la prossima volta.
Nei momenti piu' neri arrivo' a dirmi che avevo qualcosa che non andava nella testa e di farmi vedere da uno bravo, che ero un fregnone di vergognarmi e tutta una serie di complimenti del genere e probabilmente aveva anche ragione, contestualizzando i vari momenti.
Gia', contestualizzando i momenti e stati d'animo senza generalizzare.
Poi diventa facile dire, non puo' permetterselo perché il suo ruolo e' un altro, fosse cosi semplice, anche sul mio lavoro e' richiesto essere sempre con il sorriso ed abbozzare agli idioti di turno mandando giu' il rospo contando fino a 100 ma non e' semplice ed almeno personalmente in qualche occasione ho gia' rischiato.
Poi visto lo stato d'animo pagano anche quelli che vengono dopo che non c'entrano niente.
E mi piace pensare di essere uno che si sa abbastanza controllare.

Re: Notizie poco rassicuranti

Vedi, io credo che questa infermiera sia una grande persona, ma che non sia tagliata per il ruolo che ricopre.
Lo so, lo capisco credimi, anch'io a lavoro ho a che fare quotidianamente con dei coglioni sprezzanti che ti fanno solo perdere tempo e se facessero il loro mestiere ne guadagneremmo tutti. Però davanti faccio sempre la bella faccia, accondiscendo, e cerco con calma di spiegare le cose come stanno e come funzionano. Poi magari tiro giù il telefono o esco dal loro ufficio e li mando a cagare talmente tante volte che a qualcuno sicuramente sarà venuta la caghetta. E via verso il prossimo coglione, sempre col sorriso. Anche perché se mi permettessi di trattarne male, come merita, qualcuno, perderei probabilmente il lavoro che la sua ditta mi offre.
E come ce la faccio io, ce la deve fare anche lei, anche se lei il lavoro non lo perde se maltratta quello dopo perché ha il nervoso addosso, ma se ricopri un certo ruolo, devi esserne capace. Se no fai solo del male alla gente.

Re: Notizie poco rassicuranti

Non sento il bisogno di difendere qualcuno che non conosco e che magari neanche se lo merita per giunta senza conoscere i dettagli ma anche questa persona modello bijou della quale parlavo mi disse in maniera abbastanza spiazzante che sarebbe stato meglio farmi fare una tac al cervello (intendevo questo quando dicevo fatti vedere da uno bravo per qualcosa che non va' nella testa) perché altri pazienti che presentavano le mie stesse caratteristiche effettivamente avevano riscontrato cose serie, tumori per farla breve.
E' chiaro che detta cosi una notizia del genere di botto come se fosse la cosa piu' normale del mondo poi non ti lasci tempo per scherzarci sopra, ci rimani di merda.
Poi ognuno reagisce come sa e come puo', ma adesso con il senno di poi, dopo tante mie insistenze cosa altro avrebbe dovuto dirmi, cioe' inutile nascondersi, puoi usare tutto il tatto che vuoi, girarci intorno ma non ci sono altri sistemi o parole per indorare la pillola, probabilmente nel mio caso per me che forse saro' ottimista di natura lo avra' fatto a modo suo ma con le migliori intenzioni.

P.S. Allora parlando di lavoro sei piu' positivo, dopo 40 anni ad una sbarba che veniva a insegnarmi con arroganza come dovevo fare il mio lavoro ho avuto un breve momento di sbandamento, e non ero neanche fatto, forse proprio per quello, del quale mi sono pentito chiedendo scusa, dando della stronza ad una persona che e' andata dal superboss in persona a lamentarsi, scoprendo per giunta che era una sua amica e li ho rischiato veramente grosso, perché noi possiamo essere insultati a manetta ma viceversa non e' neanche lontanamente pensabile.
Come ho letto che dicevi tu su un altro post...e puoi in certe situazioni vuoi non pensare di farti?

Re: Notizie poco rassicuranti

Io lavoro con i pazienti . E X me la prima regola e che i pazienti vanno accolti .vanno messi a loro agio e sicuramente non li si deve spaventare .ma se si hanno indizi , lì si deve dirigere con la dovuta delicatezza del caso . "Il caso tumori / cancro è il più delicato in questa epoca maggior ragione più professionalità . -E i nostri problemi , stanchezze , stress o quanto altro devono stare fuori dalla porta del lavoro . Possibilmente poi portarli dove compete .

Re: Notizie poco rassicuranti

Si Willi, ha pienamente ragione Mon. Esiste modo e modo per dirlo, ad esempio senza dire " ne ho visti tanti con questi sintomi avere un tumore", te lo tieni per te, e dici semplicemente che è necessario fare un approfondimento e lo indirizzi verso l'esame, dopodiché una volta che hai i risultati dell'esame trai le conseguenze ed informi il paziente.
Guarda io in questo periodo sto anche scalando l'Oxy, immagina come mi sento, e quanta voglia avrei di prendere a testate certa gente. Eppure non lo faccio, sorrido e vado oltre. E non sono Superman, semplicemente devo fare i conti col fatto che se tratto male i clienti poi perdo i lavori.
Ecco, certa gente dovrebbe essere messa nella stessa condizione, tratti male un paziente? perdi 1/10 di stipendio. Stai tranquillo che al 3° che trattano male poi il sorriso gli spunta..

Re: Notizie poco rassicuranti

La conversazione è continuata in modo imbarazzante, tanto che nemmeno ha vagliato altre possibilità, mi ha detto che potrei avere un tumore allo stomaco e ne ha visti tanti morire così!!
__________________
verissimo
anche io ho sentito parlare tanti imbecilli
Sugar

Aggiungi un nuovo commento