Back to top

Problema alcool

Voto 

Ciao a tutti... Racconto brevemente... Solita storia di abuso di droghe... Eroina cocaina e amfetamine. Ho smesso da un po' di mesi di usare cocaina endovena ... Sono pulito da qualsiasi sostanza stupefacente da 6 mesi.. non prendo terapie di nessun tipo (scalate gradualmente 1 anno fa) . Sto molto bene non sento desiderio in alcun modo di farmi ma da qualche mese é sorto questo problema: la mia ragazza beve abbastanza.. tutte le sere siamo brilli e 3 o 4 a settimana ci ubriachiamo. Fin qui okei... Ma con il passato che ho sento che anche questo sta diventando una necessità...sto veramente bene perché riguardo alla salute rischio meno, il portafoglio é piú gonfio e non ho piú paranoie o psicosi... Ma ho paura che la mia testa sia piú predisposta "ad andarci sotto" con qualsiasi cosa...sia esso caffé caramelle o sigarette... Il punto é che posso non bere piú. Okei. Ma un domani... Non sarò mai capace di farmi un limite nelle cose ? Il periodo dello sballo l ho passato... Non ho piú bisogno di essere fuso tutti i giorni... Bere piú che altro mi fa passare la giornata e l affronto meglio. Quindi... Riuscirò mai a darmi un limite ? O sono condannato a vita?

Commenti

Re: Problema alcool

Se permettiamo che il buio ci inghiotta, allora la strada porta solo da una parte, siamo sempre noi a scegliere alla fine e se non si trova il modo per accettare il dolore e che cosa lo ha scaturito, per ogni volta che rifaremo quell'azione contro noi stessi, sarà sempre peggio...
La mossa finale tocca a me compierla e l'unica persona responsabile delle mie azioni, sono io, soltanto io.

Re: Problema alcool

Beh diciamo che sei uno che tende alle dipendenze, come me. Ricerchiamo “piacere” ed “evasione”, in modo anche compulsivo a volte. A me piace pensare di dover tenere a bada la mia bambina interiore. Già, perché vuoti interiori e psicoterapia a parte (che è utilissima), resta il fatto che amiamo occupare parte del nostro tempo “altrove”: brilli o fusi o persi in un videogioco o facendo bingewatching cambia poco. Certo le differenze sono enormi in termini di sostenibilità della vita e di salute ma il meccanismo è il medesimo. Rischierai sempre di finirci sotto. O almeno per quanto riguarda me. Oltre ad un vuoto da colmare e/o dolori da affrontare c’è anche il discorso del tempo da riempire. E non è un discorso da poco. Ed il problema dell’autocontrollo. Gli Alcolisti Anonimi chiedono la serenità di accettare le cose che non possono cambiare, il coraggio di cambiare le cose che possono, e la saggezza per conoscere la differenza. Io so di dovermi auto-disciplinare perché, nel profondo, vorrei essere “altrove” in un mondo più bello, più divertente, più stimolante ecc...
Comunque Michiamocosì super attento con l’alcool perchè è davvero pericoloso. Soprattutto per quelli come noi. E fa enormi danni alla salute. È una dipendenza più lenta rispetto ad altre sostanze ed estremamente subdola, ma devastante. Lascia perdere fin che puoi e se in futuro ci finirai sotto con la PlayStation o con Netflix o con la pesca pazienza

Re: Problema alcool

Fali ha scritto una cosa che condivido, persone come noi rischiano di cadere nella dipendenza, anche io mi sto reputando di esserlo alla fine, seppur devo ancora metabolizzarlo.
Oltre altri punti che li sento miei come quello del gestire il tempo libero, di essere altrove a
volte, di andare oltre, come piace dire a me, di cercare la bellezza in tutte le sue sfaccettature e provare tutto nella vita ma sopratutto dell'auto controllo che vorrei imparare a gestire non con modi negativi ma più positivi ecco, sono tutti pezzi che incidono nella nostra vita ma sono quelli che ci rendono diversi e speciali ma tutti unici nel nostro modo di essere.
Devo fare i Conti con tutte le sfumature di me e della vita, cercando un equilibrio per non lasciarmi andare alle mie tendenze e possibili rischi.

Aggiungi un nuovo commento