Back to top

Ragazzi, troppo eccessivo!?

Voto 

Ciao ragazzi, ho 17 anni, da un pò di tempo a questa parte sto cercando di valutare se il mio uso di stupefacenti, potrebbe essere troppo eccessivo.Nelle feste di solito prendo MD, circa 05/6 poi i giorni dopo mi ripiglio abbastanza bene, cerco di bere massimo un drink. A volte capito che prendo acidi, ma non frequentemente, massimo un cartoncino( la dose varia anche  dal tipo di trip). In casa con amici a volte prendiamo Ketamina ma nulla di eccessivo. Fumo quotidianamente marijuana o hash, e l'estate scorsa, per avere un sonno tranquillo, ho avuto problemini con i farmaci.. antipsicotici più che altro, visto che mi stabilizzavano l'umore. Sono una persona sensibile, cerco di fare una vita serena e tranquilla, senza portarmi appresso troppe preoccupazioni pensate che l'uso di queste sostanze potrebbe farsi sentire più avanti? Io ora mi trovo bene con me stesso, e non sento danni fisici o mentali.. su queste cose lascio scorre proprio, non ci penso nemmeno.. che ne pensate?

Commenti

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

ciò non significa granché, visto che tra le sostanze che elenca il ragazzo e le droghe pesanti che citi tu (cocaina ed eroina) c'è una differenza di rischio, danno, potenziale d'abuso, dipendenza, ENORME.
-
bene quindi se gli "mancano" proprio quelle due.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

mdma non dà dipendenza e ha un livello di tossicità molto basso. Non è un caso se in qualunque classifica del rischio sta ampiamente sotto ad alcol e tabacco, e sovente anche alla canapa. Ha inoltre vari impieghi terapeutici. La si può dunque a buon diritto considerare una droga leggera.

La ketamina dà dipendenza e ha un potenziale tossico maggiore, è vero, ed è certamente una droga pesante, ma anch'essa – al di là del fatto che è anche un importante farmaco – non è paragonabile al potenziale d'abuso e di danno di eroina e cocaina.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

quasi tutto vero. però devi vedere quanto abusi : fatti una settimana (7 giorni) di seguito md o K , ti servono mesi x tornare felice.
fai una settimana coca, vai avanti x molto piu tempo prima di avere problemi

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

bassissimo.
se sai cosa vuol dire "tossicità", ma del resto qui è pieno di analfabeti scientifici che vengono a dire la loro come al bar.

altra cosa dalla tossicità è il calo di serotonina e il suo lento recupero

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

ciao, fai bene a chiedertelo. Bisogna prendersi cura di se stessi e giustamente potresti sottovalutare i rischi che corri se non chiedi un parere. Quindi hai avuto una buona idea secondo me a informarti.
Penso che anche se ti senti bene non puoi giudicare come stai finchè assumi tutte queste sostanze..
Per come racconti non c'è un giorno in cui non consumi. Anche la cannabis agisce sul cervello, per cui mi sembra che il tuo cervello sia sempre sollecitato da sostanze estranee.
in più gli effetti di tutte queste sostanze si cumulano uno sull'altro, compreso l'effetto dello psicofarmaco. ma chi te lo ha dato lo sa che usi tutte queste sostanze?

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

non hai detto la cosa PIU IMPORTANTE, ovvero la frequenza con cui vai alle feste e fai queste esperienze.

Per esempio, l'mdma richiede, dopo ogni assunzione, da uno a tre mesi perché si ristabiliscano i normali livelli di serotonina.

Allo stesso modo un uso del tutto saltuario di ketamina ha un livello di rischio relativamente basso, ma in caso di uso cronico è comunque una sostanza che dà dipendenza.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Con un post del genere ti rendi bersaglio di facili luoghi comuni.
...i danni li senti sempre dopo! stronzata.
Il fatto stesso che sperimenti questi vari stati dell'essere e, come tu hai precisato, ti trovi a tuo agio con te stesso, è sicuramente a tuo favore. Io ho fatto lo stesso ed ora a trentanni e passa sto benissimo, sono equilibrato e brillante. Ascolta me se vuoi trovarti bene...1 non cadere mai nella rete dell'eroina, 2 non accedere con i farmaci, specie con le facili prescrizioni, poichè a lungo andare il problema è il consumo giornaliero è l'abitudine che ti frega. 3 IMPORTANTE.. per quanto ora sei a tuo agio con te stesso, un continuo e costante uso di sostanze porta a squilibrare i valori di serotonina, in pratica col tempo ti cambia il carattere, non c'è niente di assurdo o pericoloso, ma forzando la mano ti troverai a scoprire parti di te recondite che non vorresti conoscere. Sta tutto a trovare un equilibrio... Per il resto vai tranquillo, fumati tutte le canne del mondo. ciao bello
G M

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

no, consigliare ad altre persone su come drogarsi non è esprimere un opinione, voi non siete ne medici ne chimici che sapete come funzionano queste cose ma vi siete solo drogati, magari vi è andata bene, e ora date consigli ad un ragazzino che non sa che principi attivi sta assumendo di preciso, e che daltronde prende anche farmaci, e secondo voi consigliare dosaggi e tempistiche di assunzione è dare dei consigli ? e per che cosa per l'ospedale psichiatrico piuù vicino ? non sapete nemmeno cosa sta assumendo, questo si prende trip, md, keta, erba, alcol e psicofarmaci tutti insieme durante una settimana di cui 3-4 giorni fa festa. Rendetevi un attimo conto della situazione e ragionateci su dai.
Comunque questo messaggio non è rivolto a te non prenderla come un offesa, ma in generale a tutte le persone che commentano senza ragionare un attimo come è veramente la realtà delle cose, e fidati che qui non puoi permetterti di esprimere un opinione come se fosse qualsiasi altro contesto perchè qui ci si fa male sul serio e non si torna più indietro.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

bisogna un attimo capire cosa intendete voi per "più male" ogni droga agisce in modo diverso e causa danni differenti, perchè come neurotossicità l'MDMA è una delle peggiori droghe esistenti, bastano 15-20 volte che la usi e già stai fuori come un citofono, ma come dipendenza e assuefazione niente batte l'oppio e i suoi derivati, però se un giorno avrai la forza di smettere probabilmente a livello neurologico e cardiovascolare starai messo meglio di uno che ha fatto uso di MDMA. Ogni droga fa male non credete che ci sia una buona che si possa utilizzare magari poche volte senza incorrere in rischi, anche l'erba è potenzialmente pericolosa x il cervello se di ottima qualità e se si è ancora giovani. Quindi evitate ogni cosa che è meglio

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

questo mix di sostanze può anche favorire un esordio psicotico, come è successo a un ragazzo che conosco, che ora si trova in una comunità psichiatrica.
Un giorno prima si sentiva bene e un giorno dopo era in psichiatria, Pensaci finchè sei in tempo...

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Non sono cazzate. Purtroppo è veritá, spesso chi comincia un percorso nel mondo della droga ha una malattia psichiatrica latente, che gli crea problemi ed è proprio per quest'ultima che comicia a drogarsi. Nel mondo della droga, tutto rientra nella normalità, anche i comportamenti da "matti"( per dirla in slang), poi succede ad un certo punto che la testa non regge più, e tutto quello che la persona ha nascosto per anni dietro al droga party della sua cazzo di vita viene fuori, e ti mette in ginocchio.
Io non sono un bigotto o un proibizionista, non sia mai, sono uno che si è fatto le peggiori droghe, i peggiori mix ma soprattutto ho sempre voluto portare al limite il corpo e la mente, percui figuriamoci se sarei una persona che sconsiglia le droghe e che comunque afferma che fanno male a priori, proprio no. Però dire che non esiste possibilitá di strippare, non mi sembra corretto ne tantomeno reale. La possibilitá esiste, e lo affermo con cognizione di causa, avendo avuto amici a cui è successo nel periodo in cui facevamo quella vita, avendo testimonianze di drogati di calibro decennale e avendo avuto esperienze personali sulla questione.
Il riassunto è questo: 8 parole, TUTTO VA BENE FINCHÉ TUTTO NON VA MALE

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

bravo io anche la penso come te, e mi sono fatto parecchi rave e feste solo che x più di 4 anni non ho retto, un giorno di 7-8 mesi fa ho cominciato ad avere psicosi, attacchi di panico, non sapevo più chi fossi e dove fossi, tremore, paranoie e chi più ne ha più ne metta, e tutto questo a casa di un amico fumando erba pensa te, x fortuna sono sempre stato uno che non si arrende e si abbatte infatti ci sono uscito quasi subito da sta cosa ho smesso con ogni sostanza, e oggi ho un lavoro e mi sento abbastanza meglio, io vi dico state lontani da ste cose lo so che è difficile ma la vita è questa purtroppo, se metti il nos al cervello questo se ne va prima nun ce so cazzi

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Secondo me hai l'atteggiamento giusto.
La vita non merita di essere vissuta senza usare qualche droga, ma nemmeno merita di essere vissuta se ne diventi dipendente, quindi il segreto e' trovare la via di mezzo.

Grazie raga

Vi rispondo così, non conosco bene il sito.. comunque è un periodo molto felice e per adessi sì, è proprio una via di mezzo tra queste sostanze e quello che faccio regolarmente nella vita, come fossi tranquillamente su un equilibrio stabile.. ho voluto farvi questa domanda proprio per i vostri pareri! Siete fantastici raga.. la ketamina penso che sia molto dannosa.. sul mio fisico ultimamente la sento..

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Ciao fra'
allora io ho praticamente il tuo stesso profilo di utilizzo, fumo tutti i giorni (con moderazione), ogni tanto mi faccio un seratone candyflip (MD+LSD) e saltuariamente ci metto sopra pure due colpetti di kech e speed,
sappi allora che ho 38 anni, son PhD mi occupo di biologia molecolare (ovviamente fuori da questa italia di m....) e ho una bambina... Sto benissimo, perfetta forma e ottimo stato psicofisico. Da paura. Ovviamente non fumo sigarette, bevo solo birra e ho uno stile di vita sano e sono felice di quello che faccio, cosa che piu conta per stare bene..... insomma puoi stare tranquillo, le canne vabbè si sa che non fanno niente (a parte farti andare male a scuola haha ma faresti meglio a tagliare prima o poi il tabacco e farti solo i bong o pipette), l'LSD praticamente fa bene (io lo uso anche per il lavoro....non SUL lavoro, ovvio, ma per ragionare su problemi più complessi, come un piccolo potenziatore delle capacità di pensiero astratto....bomba.) MD e Kech sono abbastanza tranquille a patto che come ti dicono sopra le fai di rado, ogni tot mesi insomma.... Unica perplessità la tua età, a 17 anni che te ne fai della psichedelia? La sua virtù è quella di smontare i pensieri preconcetti, stai già fossilizzato alla tua età? Io a 17 anni mi bastava un cannino per prendere la tangente haha
ecco magari davvero stai attento alla frequenza
e magari fai come me e vattene da un paese che per l'esplorazione dei tuoi spazi mentali può metterti in galera!!!
ahahah ciao auguri per tutto!!! YAM YAM

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

la gente come te la arresterei a prescindere per qst informazioni fuorvianti. poi dopo sei ridicolo a dire stai lontano da coca e ero come x pulirsi un po la coscienza tipo quelli ke fumano ero e dicono no io nn so drogato mica me buco

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

ciao amico, a parte che non si augura la galera a nessuno,
non ho dato nessuna informazione fuorviante, mi sono limitato a descrivere la mia esperienza......chill. Se oggi tanti ragazzi sono confusi e finiscono nelle VERE droghe pesanti è proprio perché c'è un oscurantismo, un moralismo, che ha reso quasi TABU' la possibilità di dire la piu' normale delle cose, cioè che un onesto professionista (scienziato nel mio caso) e padre di famiglia possa ampliare i propri orizzonti mentali ed emotivi con quelle meravigliose sostanze che sono LSD innanzitutto e poi MDMA.
Basta, veramente basta, con gli allarmismi da giornali tipo "Il resto del Carlino" o programmi come Lucignolo, basta con tutto questo pacco di puttanate. Cominciamo a tirare una linea sensata (vuoi?) tra ciò che fa male e ciò che, se usato in modo intelligente, non solo non fa male ma fa addirittura bene.
Sì perché io spero in una società futura in cui non solo potrò farmi (io e il nostro amico qua sopra e te e chiunque) le serate che mi va senza venire criminalizzato, ma in cui potrò anche rivendicare questo uso, la scelta di non stare, no, ad anestetizzarmi come un coglione davanti all'ultima serie tv, ma in cui invece SCELGO di esplorare il mio spazio interiore.
E quindi sì, auguro al ragazzo del topic grandi mitiche esperienze di LSD e MDMA e gli dico di stare lontano da ero e coca non perché moralista o in cerca di pacificazioni della mia coscienza (che è SUPER a posto) ma perché per esperienza diretta conosco la differenza tra le vere droghe d'abuso ,che alimentano solo sé stesse ( ci metto anche il tabacco assieme a quelle due) e le droghe che invece ampliano la coscienza. Ovviamente se fatte con coscienza di causa, informazione, tempo a disposizione e volontà di migliorare se stessi.
Pace. YAM YAM

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Ciao sono d’accordo con te che un sistema non proibizionista sia la meta per tutti, anche per gli operatori, anche che le sostanze sono diverse tra loro e quelle che servono per l’espansione della coscienza e l’esplorazione interiore siano meno rischiose di quelle a cui tu accenni per i problemi di dipendenza. Ma il loro uso è complesso e quindi vanno usate con estrema consapevolezza e attenzione. Quindi ogni sostanza ha i propri rischi e le proprie attenzioni. Questo va ribadito credo.
Posso anche segnalarti che in Nuova Zelanda hanno deciso di fare una sperimentazione sulla depenalizzazione delle sintetiche in modo da verificare la loro gestibilità sociale. Il primo esempio al mondo credo.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

è interessante quello che fanno in NZ ma dall'altro lato come categoria "sintetica" è fallace, no? c'è roba tipo l'LSD che ha 70 anni di storia d'uso sempre più o meno sicuro, come l'MD che ne ha 50, ma anche robe tipo 2C-B, 2C-I, senza contare i vari "sali da bagno" che neanche si sa cosa siano, cosa facciano.....basterebbe una categorizzazione sul danno effettivo, anche se causerebbe orribili sconvolgimenti sociali (anzi probabilmente un semplice rifiuto ideologico) se proponesse l'idea "sovversiva" che l'LSD potrebbe essere meno nocivo del vino che beviamo a cena, o l'MDMA delle Merit della zia.......

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Per esplorare lo "spazio interiore" non c'è bisogno di prendere certe porcherie.
L'esplorazione dell'Io più profondo è qualcosa che si raggiunge mediante pratiche spirituali, quali ad esempio la meditazione.
L'assunzione di sostanze esogene (quali ad esempio allucinogeni e compagnia bella) fa solo "finta" di condurre per mano chi l'assume alla scoperta del proprio spazio interiore. Sono semplicemente "trip", nell'accezione più negativa e popolare del termine.
L'esplorazione interiore è ben altra cosa.
Se a una persona piace assumere certe sostanze per l'effetto che danno, benissimo, niente in contrario. Ognuno è libero di fare come gli pare, ci mancherebbe altro.
Però, per favore, non cerchiamo di spacciarla come "ricerca interiore"!

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Ti prego, scrivimi in privato, non so come, ma mi colpisce troppo la tua storia e quello che fai e mi piacerebbe chiederti alcune cose, insomma fare 2 chiacchiere se ti va. Ti giuro sono rimasto in questa pagina solo per leggere quello che avevi scritto tu. Fantastico.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Il tizio che dice di essere uno 'scienziato' è ovvio che al massimo è uno che svuota le provette o che il suo PhD l'ha preso per corrispondenza. Nessun ricercatore con la testa sulle spalle scriverebbe cose del genere. Per la cronaca, io sono biochimico come formazione, ma mi occupo da anni di neurofisiologia. Mi sono interessato anche di disturbi comportamentali causati da danni cerebrali di varia origine, inclusi insulti chimici, farmacologici e da droghe. Non sono medico, ma purtroppo ho visto gli effetti devastanti di vari tipi di droghe considerate popolarmente poco pericolose se 'assunte con moderazione'. Effetti che ricadono sul cervello, ma anche sul fisico, persino sul sistema immunitario. Non mi dilungo.
Orbene, in un paio di post l'amico è riuscito a inanellare una serie di castronerie scientifiche che non c'è nemmeno lo spazio per commentarle. Manca proprio l'ABC. Più di ogni altra cosa, costui dimostra una totale ignoranza sull'uso continuo e prolungato di LSD (che dice di assumere per ragionare meglio in astratto sui problemi di biologia molecolare) e MDMA.
Dice di fumare tutti i giorni, va regolarmente di MD&LSD, ketamina, speed... però ha uno stile di vita 'sano'. Dice che LSD fa bene e di sentirsi in 'ottimo stato psicofisico'. Ovviamente, il suo intervento è la dimostrazione del contrario.
Onestamente, mi spiace dargli addosso così, dal momento che si tratta verosimilmente di soggetto già compromesso sul piano dell'obiettività, un sintomo peraltro tipico e frequente tra tante altre affezioni che possono invece variare da individuo a individuo e dal tipo di abuso. Posso solo consigliare a questa persona di correre al più presto ai ripari, anche considerando la sua responsabilità di padre.
Faccio osservare ai presenti che chi ha maturato negli anni qualche forma di dipendenza psicologica ha un atteggiamento tipico: 1) tende a sminuire o nascondere a sé stesso la cosa. 2) piuttosto che tirarsi fuori, cerca di coinvolgere altri. 3) osanna la sostanza.
Purtroppo, chi non ha senso critico o una personalità strutturata viene facilmente convinto da questi argomenti. Con le ovvie conseguenze...

La più bella di tutte è quella di assumere regolarmente LSD per 'ragionare' meglio sui quesiti scientifici.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

sono d'accordo con te, parlo da ex consumatore di droghe (soprattutto cannabis e alcool ma anche LSD ed MDMA). Sono felice di aver smesso con tutto da anni, e noto che non mi manca nulla, anche se la voglia psicologica mi rimarrà per sempre. La droga è pura illusione, ti abitua ad un mondo che non esiste, e vuoi spingerti sempre più in la per scoprire emozioni nuove.....la droga rovina le vite della gente perchè è troppo buona.....e se non hai le palle di dire basta c'è caso che te la rovini senza neanche tu te ne accorga!!!!

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

ciao,
non so che tipo di uso faccia il tipo di cui sopra, ma se ti leggi, per citare solo il più celebre, la biografia di Kary Mullis scoprirai che ha scoperto la reazione a catena della polimerasi riflettendoci deliberatamente sotto psichedelici (specificamente LSD). Vicende analoghe sono capitate in campi diversi a gente come Richard Feynman, Francis Crick, John Lilly, Stanislav Grof, Oliver Sacks, Fritjof Capra.

Che gli psichedelici in alcuni casi funzionino efficacemente come amplificatori del pensiero astratto è pacifico e acquisito, ovviamente nelle arti (specie visuali e nella musica) la relazione è più diretta, ma c'è fior di materiale sul rapporto tra psichedelici e pensiero scientifico.

Chi è afflitto dal pregiudizio dura spesso fatica ad accettare che in certi casi e in certe modalità d'uso qualcosa che gli hanno insegnato a considerare "droga", droga non è. Non è facile superare pensieri che, pur fasulli, sono largamente diffusi e radicati. Come sempre, il consiglio è di documentarsi prima di andare in giro a sputar sentenze che dimostrano solo considerevole arroganza, un certo grado di paura, e limitatissima competenza specifica sull'argomento.

(Questo ovviamente senza entrare nel merito dei rischi connessi all'abuso di qualunque sostanza.)

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Caro amico, sono quello di prima (l'arrogante nelle tue parole). Purtroppo, post come il tuo denotano una sorta di dipendenza da media generalisti e mancanza di autonomia di pensiero; suppongo che dipenda dal fatto che non sei del mestiere. Che paper hai letto? Di che ti occupi? Che formazione hai? Parli attraverso Wikipedia o Focus o hai qualcosa di più consistente tra le mani? Che strano, tra i miei colleghi mai ho sentito opinioni del genere. Sucsa, ma dalle tue frasi dubito seriamante che tu possa affermare qualcosa di competente, come nel caso precedente...
L'uso di LSD o, in generale di allucinogeni e sostanze 'psichedeliche' (come tu scrivi), è documentato in una larga messe di casi tra persone note. Questo non fa certo mistero. E' ben noto, ad esempio, che diversi artisti ne facciano uso per stimolare la loro creatività. Purtroppo, contrariamante a quello che tu pensi, l'effetto sortito è ben lungi dal produrre i risultati sperati. Vero è invece, come pure è ben documentato, che molte di queste persone lamentano un drastico cambiamento di personalità che non sempre è apprezzato. Alcuni lo accettano, altri non ritrovano più sé stessi e passano anni a cercarsi e di vera e propria disperazione. Io stesso ho visto alcuni casi del genere. Mi hanno colpito in particolare due pazienti (LSD anni fa, cocaina più di recente): stavano sempre male e l'uso di droga era diventato solo un anestetico per non sentire il dolore della vita quotidiana. Naturalmente, ogni sostanza è a sé, ma alcuni tratti sono tipici.
Nessuno dei personaggi che hai citato ha mai affermato di aver tratto beneficio intellettuale da qualsivoglia tipo di droga, salvo forse Kary Mullis il quale pone comunque seri dubbi ed evidenzia i rischi dei viaggi finiti male. Semmai hanno ammesso di averne fatto uso e di averlo a suo tempo anche trovato molto piacevole. Ma nemmeno questa è una grande novità, mi pare. Non credo che uno finisca per assumere sistematicamente sostanze 'psichedeliche' allo scopo di sentirsi male.
Forse il più competente tra i personaggi che hai citato è Sacks di cui ho letto tutti i libri e di cui conosco le pubblicazioni. Il suo uso di allucinogeni si deve a un mero interesse scientifico, cioè era finalizzato a compiere esperimenti che meglio gli potessero far comprendere gli effetti sul cervello e i problemi dei pazienti. Ciò non significa affatto che egli abbia migliorato la sua 'insight' grazie a queste sostanze, come difatti chiarisce nettamente. Tra l'altro, Sacks afferma che il rischio di dipendenza da LSD è elevatissimo e che lui stesso ha avuto serie preoccupazioni in merito (usava anche anfetamine). Egli chiarisce che le gioie vere e più genuine della vita sono quelle che si traggono dalla cultura umana, cioè che le droghe non solo sono deleterie per i danni dovuti alla dipendenza o agli insulti fisiologici (questo viene dato per scontato), ma che possono alterare la percezione e le facoltà associative in modo permanente.
In quanto a Feynman... pessimo esempio, dato che il famoso fisico quantistico ha sempre affermato a gran voce di aver smesso con l'LSD, proprio perché si era accorto che poteva danneggiare le sue facoltà intellettuali. Considerazioni analoghe potrei fare per tutte le altre tue citazioni (errate).
Infine, realtivamente ai presunti miei 'pregiudizi' il discorso è molto semplice: io non ne ho, perché mi devo attenere ai fatti che conosco e che studio. Lo devo fare, altrimenti non mi pagano. Ogni farmaco (anche l'aspirina) ha una caratteristica: ha vantaggi e svantaggi. Si tratta di mettere i due pesi sui piatti della bilancia. Alcune droghe sono usate a scopo terapeutico, sotto controllo medico. Se si decide di assumerle da soli ognuno è poi responsabile della propria salute (e di quella psichica dei propri cari); e questo è ovvio. Il fatto che alcune sostanze siano severamente vietate è perché il soggetto da solo non è in grado di riconoscere la fase in cui varca il limite. Naturalmente, uno pensa di poterlo fare e, invece, sistematicamente si sbaglia. Siamo fatti così; o meglio: il nostro cervello reagisce così a certe alterazioni della neurotrasmissione. Pertanto, il discorso dell'abuso è pura aria fritta se prima non si pone questo paletto. Ci sono alcune decine, forse centinaia, di papers sugli aspetti positivi di talune 'droghe' assunte in modo controllato. Ci sono però decine di migliaia di papers sui danni che derivano dall'assunzione continua a vari dosaggi e ritmi di vari gruppi molecolari.
Io chiudo qua.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Salve,
ho pensato molto se risponderti o meno, dato che a chi come te arriva insultando e sputando giudizi, per di più condendo la cosa con dati sommari o direttamente errati, non si dovrebbe rispondere. Ma credo comunque nel dialogo e quindi eccoci, e lo faccio cambiando anche i toni visto che così facilmente (e davvero poco correttamente) hai cercato di usare il fatto che mi rivolgevo in modo informale ed energico per dimostrare che sarei stato in condizioni non perfetta.
Vedi, siamo in un momento storico particolare, per quel che riguarda le sostanze. Passata la psicosi (motivata) dell'eroina, ci si sta rendendo conto che alcune delle sostanze messe in regime di illegalità non solo non erano così dannose, ma erano in realtà anche farmaci molto potenti. E non solo: ci si sta rendendo conto, ora che i tabù si sgretolano, che anche al di là degli usi terapeutici, sostanze come canapa, LSD, MDMA, e forse anche la tanto vituperata ketamina, possono essere, oltre che beni ricreativi meno dannosi di altri legali come alcol, tabacco o cibi fritti, importanti strumenti di introspezione, ricerca intellettuale e scoperta spirituale. Non per tutti, ovvio: così come non darò un fiasco di vino a un bambino, allo stesso modo non si darà LSD a qualcuno che non è consapevole della potenza dei suoi effetti, e desideroso di fare tale ricerca interiore.
La scienza, invero, ha parlato già sui danni: si tratta di sostanze ridicolmente poco dannose, se paragonate a tanti farmaci comunemente somministrati o a svariate droghe legali. Quello che ancora manca è il superamento di uno stigma che, essendo sostanze relativamente nuove, e con effetti marcatamente “strani”, è inevitabile. In questo contesto è opportuna una sola cosa: attenersi alla scienza. Rifuggire isterie e “sentiti dire”, avere l'umiltà di documentarsi a fondo e di provare a rigettare opinioni comuni tanto acquisite (e distribuite dai mass media) quanto false. E non guasterà, facendo questo, rispettare l'altro, accettare che ci può essere chi si diverte o fa ricerca interiore in un modo diverso dal nostro, e ricordarci che finché lo fa senza danneggiare nessuno, sarà libero di farlo, e magari varrà anche la pena ascoltarlo, capire la sua esperienza, e magari sorprendersi del fatto che un uomo adulto e nel pieno delle proprie facoltà può concedersi ogni tanto intense esperienze psichedeliche o entactogene e trarne solo vantaggi. Quali vantaggi? Ti direi prova, ma possiamo trovare paragoni facilmente. Perché ascoltare musica classica fa bene all'anima? Perché fare l'amore fa bene alla salute? Ecco, è qualcosa di simile. Perché esplorare sé stessi, trovare una piu profonda connessione estetica, spirituale ed esistenziale col mondo e con gli altri, è una cosa bella, e che fa bene. Pace a te :) YAM YAM

P.S.1 Invece di citare studi che non esistono, se davvero ti interessa il tema, studia un po' e documentati. E' un bel momento, e stanno uscendo molte ricerche di grande impatto, sia sul potenziale clinico che su quello “personale” di queste sostanze.
P.S.2 Il PhD l'ho preso a Cambridge, forse l'hai sentita dire.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

per dire (qui i dettagli: https://en.wikipedia.org/wiki/Psychedelics_in_problem-solving_experiment )

low doses of LSD, Creativity and Problem Solving

In the 60′s the creativity enhancing effects of psychedelics were already hailed as revolutionary, and these famous trippers would certainly agree. One significant study investigated the effect of 100 micrograms of LSD on top of the field experts who had been struggling with a hard problem for months. Their solutions were reviewed by a panel of other experts in the same field. As Tim Doody reports;

LSD absolutely had helped them solve their complex, seemingly intractable problems. And the establishment agreed.

The 26 men unleashed a slew of widely embraced innovations shortly after their LSD experiences, including a mathematical theorem for NOR gate circuits, a conceptual model of a photon, a linear electron accelerator beam-steering device, a new design for the vibratory microtome, a technical improvement of the magnetic tape recorder, blueprints for a private residency and an arts-and-crafts shopping plaza, and a space probe experiment designed to measure solar properties.

Bad Trip

Salve,volevo sapere le vostre esperienze "negative" con sostanze psichedeliche,perchè pur non volendo provare,sono curiosa di sapere fino a dove la mente riesce ad arrivare con determinate sostanze.Grazie

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Ciao, ora stai bene ma se continui così in futuro non sarà altrettanto. Non voglio fare il gufo ma purtroppo la droga la conosci davvero solo quando é troppo tardi. Molti anni fa avevo un cugino che sembrava il ragazzo perfetto; sembrava sempre felice e sorridente (con gli altri) ed invece ha lasciato questo mondo per overdose a 28 anni. Era tossico da quando era vent'enne e nessuno, a partre la sua famiglia, lo sapeva.

Buona vita

mdma. danni irreversibili??

Salve mi chiamo Mirko e ho 21 anni. Sono stato ragazzo alla pari a Londra per 5mesi e surante il weekend funavo cannabis, bevevo alcol e assumevo 0,2max mezxo gr di ndma sciolta in acqua. L'ho presa ogni.sabato per due mesi circa. Da qualche tempo ho avuto ansia e attacchi di panico. Sto assumendo entact 10 mg da 15 gg . Passetâ prima o poi o peggiorerá? É possibile che un mio stato depresso ( non esco molto da aprile) abbia fatto scaturire tutto cio? Perche conosco gente che non ha quesyi sintomi e usa lsd ketamina speed coca. Se in futuro usassi 2/3 vokte l'anno mdna cosa succederebbe? Potrebbero ricomparire i sintomi? Chiaramente s. on pronto a smettere se anche in uno stato di vita felice questa soatanza potrebbe causarmi cio.
Grazie mille!!

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Ciao, non sono operatore sanitario ma posso basarmi sulla mia esperienza per dirti che...: "Perché conosco gente che non ha questi sintomi e usa lsd ketamina speed coca.", non puoi basarti sull'esperienza degli altri, come sai il fisico e la testa di uno sono diversi da quelli di un altro, per cui prendere come riferimento "gli altri" non ha molto senso.

Detto questo chiedi che cosa succede se assumi 2 o 3 volte all'anno. Chi lo può sapere? Se sei pronto a smettere, smetti, ti togli tutti i dubbi in una volta sola. Good luck

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

La risposta del lettore è molto sensata. In pratica la sensibilità individuale agli effetti ed alla tossicità delle sostanze da te citate è molto varia. Alcuni sono più sensibili di altri. Anche un uso sporadico può essere pericoloso per te che hai già avuto effetti tossici. Meglio smettere del tutto.
Gioacchino Scelfo, sostanze.info

MdMa Alcune domande

Qualche giorno fa era ad una festa con una mia amica e dato che avevano POCHISSIMI soldi abbiamo preso una dose (0,35 g) in due.I primi 20 minuti sono stati normali ma poi ho passato alte 15 minuti di merda, con attacchi di panico e di ansia. quando alla fine dopo 20 minuti infernali ho anche vomitato. Dopo tutto questo ho passato 5 ore sottocassa con un sensazione BELLISSIMA. Ora ho qualche domanda.1) come è possibile che nonostante il mio peso di 77kg e nonostante aver preso META' DOSE sono stato così di merda mentre la mia amica non si è sentita quasi per niente male? io ho vomitato e la mia amica (era la prima volta anche per lei) non si è sentita per niente male2) e come è possibile che con metà dose mi sia salita una botta di 5 ore??3) tutte le persone che prendono l'MdMa si sentono così di merda o è una questione di abitudine? per favore rispondete in modo dettagliato tutte le domande, nonostante essermi sentito benissimo dopo i 40 minuti infernale credo che non avrò più a che fare con queste cose...

Re: MdMa Alcune domande

Ciao il fatto è che con le droghe sintetiche, sostanza non si sa mai cosa si prende, questo nei paesi dove non è possibile fare testing sulle pastiglie o sui cristalli o su altro supporto che i principi attivi hanno. Quindi essere sicuri che si tratta di mdma o di sostanze simili ma con effetti più intensi e prolungati, come MDA, 4MTA, o tutte le sostanze della famiglia delle fenitilamine tipo 2C è difficile. talvolta prendendo queste sostanze si sono verificati anche incidenti gravi con persone ricoverate perché queste hanno effetti allucinogeni più intensi e più lunghi ( varie ore di durata) e poi salgono con più lentezza dando l’impressione di essere “un pacco” per cui le persone talvolta ne prendono di più e poi si trovano nei guai. Nel tuo caso però c’è il confronto con la tua amica che ha preso la stessa sostanza tua senza stare male. Questo può dipendere da una diversa reazione soggettiva in quel momento a te è salita una serie di condizioni di ansia e panico che si sono poi fatte molto intense. Questo può succedere sempre con gli stimolanti e non solo. Il fatto che duri tanto dipende anche dalla paranoia in cui uno entra. Se avete preso cristalli e sciolti nello stesso contenitore poi bevuto a metà può essere che tu abbia assunto più sostanza di lei perché non si scioglie in modo uniforme. Comunque la sensazione di paura è stata forte ed è bene tu la rispetti per le prossime occasioni senza per questo pensare che ciò che ti è capitato sia una cosa che lascia segni. Su questo stai tranquilla.
Stefano Bertoletti sostanze.info

mal di testa continui da 10 giorni

salve...

circa 10gg fa per la prima volta ho assunto mdma in cristalli anche se il colore dei cristalli era rosa e non grigio/bianco,prima di arrivare a ciò avevo bevuto molto alcool e non saprei quantificare la quantità di mdma assunta,so solo che dopo mezz'ora dall' assunzione mi è salita una strana sensazione mi si sono otturate le orecchie una strana pressione al palato e al pene,dopo pochi secondi mi sono controllato e tutto è tornato in ordine sono stato benssimo e percepivo tutto intorno a me in maniera perfetta ampliata con una fortissima sensazione di benessere parlavo ininterrottamente, finito ciò dopo un 3-4 ore ho cominciato a percepire il down ma il mio status era di serenità e con tal serenità una volta finita la serata ho bevuto 500ml d, acqua una fanta e mangiato un pezzo di pizza andando a casa a dormire.

fatto sta che al risveglio da 10gg sto malissimo mal di testa potentissimi per i primi 7gg con sbarioni crisi di panico agitazione formicoli movimenti involontari dei muscoli mi tremavano le palpebre,avvertivo secondo dopo secondo che mi avevano incastrato per rovinarmi la vita e vivevo costantemente la senzione di esserci rimasto sotto con una fortissima irregolarità del sonno; ho dormito 2 ore a notte per 7 giorni, mentre negl' ultimi 2 gg tutto sembra avere una forte ripresa le emozioni sembrano tornare lentamente riesco a dormire anche per 10 ore e vorrei dormire all'infinito, quello che mi preoccupa è che il dolore alla testa adesso c'è e anche continuo ma leggero da non prestargli molta attenzione, però ciò mi tiene preoccupato ansioso e angosciato. sapete se tornerò alla normalità pari al 100%????????? posso fare qualcosa in particolare per riprendermi?

ps: per i primi 8gg sono stato senza energia e come se fossi stato sotto effetto di cannabis costantemente poco lucido confuso e impaurito. tutto questo lo avverto tutt' ora ma in maniera sempre più leggera!!!

grazie per l'atenzione!!!!

Re: mal di testa continui da 10 giorni

Sembra si sia trattato di un effetto dovuto a liberazione di catecolammine che verosimilmente hanno scatenato una sindrome ansiosa che si è protratta per tutto questo tempo. Anche la cefalea, verosimilmente, è il postumo di tutto questo scombussolamento. Sono sicura che ti riprenderai al 100%, anzi, mi sembra che questo stia già avvenendo, e, vista la reazione, non ti consiglio di di riprovare
Laura Calviani medico sostanze.info

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Salve, la discussione iniziale tra i due utenti, su posizioni teoriche fondamentalmente diverse, e' interessantissimo...volevo fare a d entrambi i complimenti per come portano avanti le proprie idee, insomma si tratta di un confronto di buon livello, tra persone credo comunque preparate.
Anch'io non parlo da semplice. persona che ha sperimentato tutte le sostanze, ma anche da professionista...ritengo importante poter avere sulle cose una molteplicità di vedute, sapersi porre in diversi punti e vedere la cosa in quanto tale...
Credo sua un problema sul quale aver ragione significa poco, ognuno porta le sue prove, scientifiche o meno, le proprie letture, la propria formazione e soprattutto il proprio percorso di vita...la psiconautica e' un settore che mi ha da sempre stimolato, e nel quale in alcuni periodi mi sono diciamo sperimentato...
Non è facile trarre conclusioni valide per tutti ed assolute, io ho trovato delle verità nella discussione in entrambi gli utenti...ed io vengo da una certa formazione professionale ed intellettuale, dopo lo studio dei testi classici della psichedelia ma anche delle nuove ricerche di neuroimagin e di PET, studio del cervello e sue funzioni, aree e lesioni. E' un campo minato ragazzi, ci vuole tutta l'apertura mentale del mondo, e coraggio, ma tanta stabilità e strutturazione della personalità.
Ecco, spesso chi si avvicina al classico LSD non ha queste caratteristiche, se non pochissimi, e questi pochi riescono a sfruttare il viaggio appunto come crescita umana e spirituale, ampliamento di vedute, percezioni diverse...
Ma non si può negare che tanti ottengono solo effetti negativi, vuoi per patologie alla base vuoi per strutture di personalità, finendo per avere il bad trip che, sicuramente, può influenzare una vita...quanti amici ho visto negli anni scivolare verso la patologa schizofrenica vera e propria solo dopo un uso non sempre massiccioa anche saltuario di LSD...e le tante ricerche i campo medico li dicono, senza per questo essere oscurantisti o proibizionisti. E pure è vero, ribadisco, che alcuni tipi di sostanza psichedeliche possano dare sotto una guida esperta miglioramenti del proprio potenziale, o un approccio allo spirito al sacro e al divino...
Ma quanto è difficile fare questo con le sostanze da strada, sostanze che spesso neanche si sa di preciso cosa siano, che principi attivi e che dosaggi abbiano!!! No, di certo non si può esplorare la coscienza con queste sostanze così ottenute, cosa diversa e' la sperimentazione, lo studio, la guida in alcune fasi,'è le enormi potenzialità che potrebbero venirne fuori da una seria passione umana e scientifica.
Ma da qui a dire che un ragazzo che usa queste sostanze per sballare sia fuori da certi rischi, no, certo non me la sento...
E parla uno che ha sperimentato la psichedelia per anni, dai trip ai vari tipi di funghi, dall'mdma alle sostanze stimolanti di ogni genere.
E che purtroppo è rimasto da venti anni ormai impigliato nella rete della vera droga, la droga per eccellenza, l'unica che non ti da vie di mezzo ma solo parti col diavolo, l'eroina. Al momento sono anni che sono in trattamento col metadone...se ripenso ai miei viaggi fatti da giovane, quanta incoscienza beata, ma quanta paura, quante notti di terrore...non potrò mai escludere che le mie scelte siamo state condizionate dai ripetuti viaggi andati a male....mai...ho come la percezione che ci sia in filo che voleva le esperienze:....
Luca

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Ciao senti noi eravamo una compagnia di otto ragazzi e tre ragazze. Per quasi dieci anni tra il '92 e il 2002 circa abbiamo fatto serate con md (i primi temi paste che l'md a cristalli non esisteva) e trip, a volte kech, e ovviamente fumavamo canne come turchi, oggi stiam tutti bene, sposati, figli, nessun problema, in generale nessuno ha avuto beghe e solo chi fumava anche sigarette ha avuto problemi a smettere con quelle.... al contrario altri gruppi del nostro bar e altri con cui uscivamo si sono infognati con la coca e allora li si che un sacco di gente ha fatto finuccia... nessuno è morto intendiamoci ma in diversi si son rovinati la vita... quindi vai tranquillo (ma tieni conto che noi anche per ragioni di spesa non facevamo serata più di una volta al mese.... l'md se presa più di frequente puo anche far male), sono sostanze che rispetto a quanta paura sociale/mediatica fanno sono relativamente tranquille.... anzi magari tra qualche anno come per la canapa si scoprira che fanno anche bene. Non mischiare con alcol, stai lontano dalla coca (e ovvio dalla roba che cmq nei nostri giri non c'era proprio) e se fai tutto con la testa non dovresti aver problemi.......se non quelli che può crearti a livello amministrativo il farlo in una nazione bigotta e proibizionista!!!

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Probabilmente voi, ragazzi, siete riusciti a contenervi, per fortuna dico io, a mantenere una modalità di assunzione abbastanza saltuaria, e questo succede SPRE per una serie infinita di motivi. Purtroppo non tutti riescono a mantenere questa modalità di assunzione, spesso si esagera, si finisce per far diventare un evento saltuario in una abitudine fissa, poi a seconda dei periodi della vita si tendono a ripetere certe esperienze...io devo dire che ho iniziato come dici tu una volta ogni tanto, intervallata da mesi, fino a far diventare poi questi episodi settimanali e in alcuni periodi anche molto molto più frequentemente...
Che dire...saremo stati coglioni noi, poi tutti hanno esperienze diverse, vite diverse e situazioni particolari...dico bravo a chi ci è riuscito ed è uscito indenne.
Io sono capace di riflettere, ragionare, faccio in lavoro di responsabilità, ho una vita sociale...ma da qui a dire che gli allucinogeni non abbiamo lasciato si di me i loro strascichi ce ne passa davvero...un saluto
Luca

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

E tutto questo amico sai perchè ? Perchè comunque sia la capacità di adattamento del cervello è incredibile, anche io ho fatto schifo in quanto a modalità di assunzione di mdma, trip, funghi, ketch, erba, ed infatti quando smisi 2 anni fa in seguito a forti attacchi di panico e derealizzazione (non sapevo più chi ero), pensavo che ormai ero segnato con la testa che non mi sarei più ripreso. Invece ora, grazie alla mia determinazione a smettere, e ad abbandonare certe frequentazioni, mi sono ripreso alla grande, lavoro, ho una ragazza, ho una macchina, ho i soldi per comprarmi i vestiti ,se voglio posso portare la mia tipa fuori a cena, insomma tutte cose che prima non avevo o non c'erano, prima si pensava solo a stare fuori con la testa, poi sicuramente ci sono persone che riescono anche a conciliare queste 2 cose perchè le ho conosciute di persona, o altre che continuano a fare uso di queste porcherie senza accusare problemi secondo loro. Dico solo che ora l'ansia e le paranoie sono solo un brutto ricordo, e tutto questo perchè il cervello si adatta incredibilmente alle circostanze, se lo abbiamo bombardato con quella merda, e ha perso neuroni, lui imparera a lavorare anche con meno materia grigia e tu non sarai più un ebete.

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

fa male e basta, non prendiamoci in giro, tutti quanti riusciamo a lavorare ad avere delle responsabilità, magari figli, ma non provate a dire che vi sentite alla stessa maniera di quando avete iniziato, perchè su di me l'abuso si sente eccome, certe volte la realtà sembra diversa, meno "reale" sembra stupido ma è così, in realtà è un calo di concentrazione che avviene nel cervello perchè non tutti i neuroni funzionano come una volta, quindi intervengono altri neuroni per compensare quella mancanza che magari svolgevano altri compiti prima che ci bruciassimo il cervello.... magari quei neuroni erano previsti per la conservazione della memoria ed ecco cominci ad avere delle amnesie su particolari eventi che invece ti dovresti ricordare molto bene.
Avviene un vero e proprio riassetto neuronale dopo il consumo di sostanze, (ancor peggio se si è iniziato prima dei 21 anni) che permette di tornare a vivere, ma non credetevi che si torni come prima, non si diventa degli imbecilli ma nemmeno ingegneri nucleari, e poi dipende sempre quanto e cosa vi siete sparati.....

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

che md e lsd siano demonizzati e trattati come "droghe pesanti" quando dati alla mano sono a malapena droghe leggere (e farmaci) non c'è dubbio.
però 17 anni son pochi e sconvolgersi a quell'età, quando la personalità non è ancora formata, ha i suoi rischi... quindi vedete di star calmini ;)

Tachicardia

Ciao a tutti, 2 mesi fa ho assunto mdma è fino a li ero a posto, poi per la prima volta ho assunto la ketamina per via nasale e sono andato in bad trip! Ero diventato di gomma perché è quello l'effetto che crea questo mix! Da quel giorno a circa una settimana di tempo se mi fumavo una canna mi viene la tachicardia, e da circa due mesi fa fino a ieri ho smesso, finché non ho fatto 2/3 tiri e mi è venuta di nuovo, so che è una cosa mentale, cioè un blocco avuto dopo quell'esperienza, e oltre che mentale è anche fisica perché probabilmente mi scende la pressione e sento diciamo che il braccio sinistro si secchi un po.. Come se non circolasse il sangue, anche se so benissimo che continua a circolare, (era un esempio per farvi capire la sensazione) E penso che sia a un'insufficienza del sangue di produrre ossigeno al mio corpo, per questo che il cuore lavora di più! Questo ogni volta che fumo marijuana o hashish mi succede! Siccome tutti questi malori me li causa il fumare queste sostanze, infatti non le tocco più; se assumo MDMA cosa mi succede? Pensate che posso avere qualche problema o qualche malore? Perché l'md non mi ha mai creato problemi.. O se qualcuno ha avuto un'esperienza come la mia gli è mai successo qualcosa? E sono intenzionato di assumere uno 0.2 massimo e bevendolo piano piano. Grazie in anticipo

Re: Tachicardia

Ciao direi innanzitutto che il fatto che con MD non hai mai avuto problemi non è vero dato quello che racconti, però probabilmente intendi con MD sola non hai avuto problemi ma assieme alla ketamina si. Questo non stupisce e nemmeno il brutto viaggio che racconti che pare molto legato all’effetto che provoca la ketamina. La brutta esperienza ti ha fatto provare e poi fissare quella spiacevole sensazione corporea. Il fatto che tu la risenta fumando non stupisce neanche perché la cannabis può facilitare questo tipo di fissazioni, che tu mi sembra abbia compreso e ne sia consapevole. Probabilmente la cosa migliore è quella di darti un po’ di tempo in cui sospendi i consumi anche di cannabis e faciliti un processo di riequilibrio psico fisico. Di cui probabilmente hai bisogno
Stefano Bertoletti sostanze.info

Re: Tachicardia

Hashish e marijuana non le fumi più perché sei stato male. Stai cercando una droga che non ti faccia stare male? Beh, non la troverai. Tutte le droghe fanno male, è risaputo. Ma la domanda è questa: perché non puoi vivere senza droghe? Bigiola62

Re: Tachicardia

Credo che bigola abbia centrato il punto invece. Perchè assumere una sostanza per stare "meglio"?! I nostri conflitti interiori vanno risolti con la psicoterapia e non cercando momentaneo sollievo attraverso una falsa sensazione di benessere

Re: Tachicardia

si ok...è arrivata la perla di saggezza. Credi di aver detto qualcosa che chiunque sopra gli 8 anni non sappia razionalmente??Se comunque esistono miliardi di dipendenze diverse,non sarà proprio tic-tac come la fate voi o no? Ma dai che banalità

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Ciao giovine, io sono un medico, sono giovine pure io (37 anni), non sono bacchettone anzi liberale, non ho pregiudizi nei confronti di quelle sostanze (anzi negli anni dell'università ho sperimentato sia MDMA che LSD traendone esperienze indimenticabili e grande soddisfazione ;) ), sono convinto che tenendole illegali ci priviamo di farmaci potenzialmente miracolosi, e sono addirittura convinto che anche l'uso voluttuario ha effetti più positivi che negativi dato che non danno dipendenza e si tratta di esperienze fantastiche che poi uno si porta dietro nella vita, come un bellissimo viaggio o un grande amore. Detto questo ti immaginerai che ti direi "vai tranquillo" come altri utenti hanno fatto.
Invece NO.
Non posso dirti vai tranquillo per due motivi. Il primo è che non hai specificato la frequenza d'uso. MDMA è una droga per lo più innocua se dai il tempo al cervello di recuperare (di fatto significa farla non piu di 3-4, max 5-6 volte l'anno). L'LSD è una droga del tutto innocua ma che ti sconnette non poco dal mondo, quindi un uso reiterato può benissimo causare scompensi. Quindi. Tranquillo ma se usi raramente.
E però ANCHE così, ANCHE se usi solo 3-4 volte l'anno, NON ti dico "tranquillo".
Perché? Per la tua età.
A 17 anni la personalità non è ancora perfettamente sviluppata (non importa se ritieni il contrario, è così) e anche le banali canne possono avere effetti negativi. Figuriamoci questi mega sconvolgimenti psichici. Inoltre a quell'età si tende a essere irresponsabili (io stesso che ero un ragazzo tranquillo a volte rimediavo delle sbornie pazzesche) e quindi a non regolarsi a modino.
Quindi, sì, TROPPO ECCESSIVO rispetto alla tua età. Se LSD e MDMA fossero legali io le metterei comunque vietate ai minori di 21 anni, per ragioni di maturità psichica necessaria.

Alessio D

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Caro Alessio, ho letto il tuo intervento che mi trova tendenzialmente d'accordo. Voglio però aggiungere una riflessione: oltre a tutte le cose da te messe in evidenza si deve mettere sottolineare che esistono delle persone predisposte che possono sviluppare una vera e propria psicosi anche in seguito ad un uso sporadico come quello da te descritto. Quindi definire queste sostanze "innocue" per un uso sporadico, come fai tu, non è del tutto corretto. Anche il concetto del "recupero" del cervello se l'uso viene ripetuto a distanza di tempo è discutibile.
Comunque ti ringrazio per il tuo intervento.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

a quanto pare l'MDMA si porta via oltre alla serotonina anche parecchie cellule cerebrali, e stimolando i recettori che la producono a produrne sempre in maggior quantità danneggiano anche quest'ultimi in maniera irreversibile, quindi si avete ragione anche voi. E tutto questo accade se assumiamo MDMA o MDA purissima, mentre nella maggiorparte dei casi i consumatori sanno che prenderanno un po di MDMA mischiata a non si sa cosa, inoltre nelle discoteche e rave non sempre c'è la possibilita di rinfrescarsi e idratarsi per bene e quindi la situazione come immaginate e molto più pericolosa e la possibilità di rimanerci sotto con questa droga è sempre dietro l'angolo.

venire fuori da MDMA..

ciao ragazzi

sono un nuovo del forum e sono un ragazzo di appena 20 anni..

parto dal pressuposto che fino a questa esperienza avevo solo fumato canne e quindi tutte le altre sostanze erano e sono per me una cosa sconosciuta..

2 settimane fà in discoteca ebbi la mia seconda esperienza con l'mdma..eravamo io e altri 3 ragazzi ad assumerla quella stessa serata..ne comprammo 20 € a testa (circa 0.2) e l'abbiamo assunta inghiottendola su cartina lungha e bevendoci dietro un pò di acqua.

dopo circa 20/25 minuti iniziò a salire l'effetto e dato che psicologicamente quella sera non ero molto "carico" manifestai una leggera ansia anche all'inizio della salita..

dopo circa 40/45 minuti dall'assunzione l'effetto dell' mdma raggiunse picchi sempre più elevati e io iniziai a ballare euforicamente insieme ai miei amici per circa 4ore/3 ore e mezza..

alla fine dell'effetto quando siamo tornati completamente coscienti oltre che ad avere una sete incredibile quando respiravo avvertivo un leggero dolore sulla parte sinistra del torace..

siamo tornati a casa e i giorni seguenti manifestavo sintomi come battiti cardiaci accellerati con attacchi d'ansia molto forti, depressione, ritiro sociale.. sono andato dal medico che mi controllò la pressione cardiaca e mi disse che era completamente normale.. da 2 settimane a questa parte per aiutare il mio corpo a riprendermi mangiai solo alimenti sani tra cui pesce, verdure e tanta frutta abolendo qualsiasi schifezza..

a distanza di quasi 2 settimane da quella sera (tra giorni di alti e bassi) sento ancora un pò di fastidio nel mio organismo soprattutto nella zona intorno allo stomaco.. perciò ho intenzione di andare a fare le analisi del sangue e delle urine..

la cosa strana è che alla prima assunzione di circa uno 0.3 (45 giorni prima) ho avuto effetti superiori ma non ho riscontrato simili postumi...

la mia domanda è quindi è una cosa normale manifestare tali sintomi alla seconda esperienza/assunzione??

non essendo un esperto e avendo avuto solo 2 assunzioni alle spalle mi piacerebbe molto avere pareri di persone che sappiano quello che significa e che soprattutto hanno provato esperienze simili o tale sostanza..

un abbraccio e un grazie di cuore sincero a tutti i ragazzi che mi sapranno dare una mano indirizzandomi su come muovermi per tornare quello di prima.

ciao raga..

Re: venire fuori da MDMA..

secondo me sei un po paranoico, o ipocondriaco non la prendere come un offesa, tirando le somme questo mi fai capire sia dal nickname che dalla storia perchè a 20 anni cosa significa che non eri carico a inizio serata e avevi ansia, ansia riguardo a cosa ? Io quando andavo a ballare ero sempre a 2000 insomma non mi facevo mai problemi, sapevo che prendevo qualcosa che mi avrebbe fatto sballare e ballare, so che non faceva bene ma non stavo in ansia per questo, pensavo a godermi la serata come andava andava. E poi perchè a fine serata hai avvertito attacchi d'ansia, depressione e ritiro sociale, che cosa c'era che non andava in te ? Quali erano i tuoi pensieri ? Ora con questo non voglio credere che non abbia quei dolori che hai descritto sicuramente ora li hai, ma è normale accusare dei doloretti dopo aver assunto MDMA specialemente addominali o a livello di stomaco, se li hai pazienza, non pensarci e passeranno prima o poi, non farne un motivo di analisi o controlli medici altrimenti le paure aumenteranno, anche perchè i responsi saranno sempre negativi (visto che non hai nulla) e la paranoia aumenterà sempre di più, e te lo dico per esperienza personale visto che ci sono passato anche io, dammi retta anche se non ci credi, non hai niente che non va in te devi solo staccare da queste paure altrimenti ci resti sotto te lo dico, e stacca anche con L'MDMA che l'hai preso solo 2 volte ancora sei mentalmente sano fidati di uno che l'ha preso per 3 anni parecchie volte, non se ne esce mai bene con questa droga, ti cambia irreversibilmente, e se già sei predisposto a depressione ora non oso immaginare più avanti.
Quello che ti possi dire invece riguardo alla tua domanda, è forse si, nel senso che l'mdma ha effetti molto soggettivi ci sono stati casi di malori o attacchi d'ansia anche alle prime assunzioni, addirittura di gente che non si è più ripresa dopo poche volte, poi dipende anche quello che prendi perchè non sai se assumi MDA, MDMA, MDEA ,o chissa quale altra porcheria, insomma i principi attivi sono tanti e i tagli che ci sono dentro pure e gli effetti sul corpo anche. Non impaurirti cerca invece di prenderlo come monito per le prossime volte, stacca per sempre da quella MERDA!

Re: venire fuori da MDMA..

Ciao quello che ti è successo in effetti non è così inusuale dato che parli di un’ esperienza in cui tu stesso ti sei accorto che partiva male perché non ti sentivi in forma. Queste cose e quindi le componenti soggettive sono molto importanti rispetto all’esito delle ‘esperienze con molte droghe e anche con MD. È un principio importante per valutare sempre le situazioni in cui si assumono sostanze che hanno un effetto intenso sulla nostra psiche e sul nostro corpo. Come si sta (SET) in che situazione e in che ambiente si è (SETTING) che tipo di sostanza si sta assumendo (DRUG). Queste sono le tre componenti che regolano gli esiti delle esperienze con droghe. Bisogna sempre tenerle in conto. È verò infatti che anche sul fronte sostanze non è facile sapere con cosa si ha a che fare e quindi occorre prudenza. Considera infine che tra un esperienza ed un'altra c’è bisogno di un tempo che va da 30 a 90 giorni. È il tempo necessario per riequilibrare i livelli di serotonina, che se è scarsa perché si è consumata durante l’esperienza con MD facilita oscillazioni di umore, insonnia stanchezza etc. cose che tu hai provato come descrivi. In generale non devi preoccuparti per i sintomi che hai provato e continua a rimettere le cose in ordine. Può succedere alla seconda esperienza e non credo sia così raro.
Stefano Bertoletti sostanze.info

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

ciao, se vuoi posso raccontarti un po della mia esperienza a riguardo.. sono una ragazza giovane ed anni fa ho cominciato a frequentare i rave (sono queste le feste a cui ti riferisci?) comunque, ho iniziato ad andare a questi raduni e purtroppo ho iniziato anche ad usare alcune droghe come quelle che hai citato tu, mdma, ketamina, acidi, speed, cocaina, eroina..una cosa di cui NON mi vanto assolutamente. fatto sta che una volta iniziato, non ti rendi conto, ma entri in un tunnel in bianco e nero da cui è molto complicato uscire. la ketamina è una sostanza che ha effetti molto gravi sul sistema nervoso.. purtroppo l'ho provata anche in vena per parecchio tempo e ti assicuro che è un'esperienza terribile e spiacevole, per cui chi legge questo post e ha in mente di provare, ascoltatemi di cuore.. NON FATELO.
detto questo.. il mio abuso riguardo la ketamina mi ha portato dopo qualche tempo ad avere paranoie ed ansie assurde e ho notato che la mia memoria stava peggiorando.. non ricordavo le cose, dimenticavo gli impegni, dimenticavo che giorno era.. avevo spesso la nausea, non mangiavo, non dormivo, pesavo circa 40kg.. una cosa orrenda. e la cosa peggiore è stato proprio il danno a livello mentale.. come ben sai quando sei 'fatto' di ketamina il tuo corpo si dissocia dal mondo esterno, vedi cose strane come gente deformata o immagini confuse e senza senso, a volte non riesci a parlare e a volte non riesci a camminare..ma questi effetti sono i primi, quelli che hai quando hai iniziato da poco ad usare la sostanza o quando la usi occasionalmente. io l ho usata tutti i giorni per piu di un anno, e questi effetti sono svaniti dopo il primo mese che la usavo.. significava che per raggiungere quello stato, dovevo assumerne di piu..e cosi ne prendevo di piu, e ancora, e poi ancora.. non so quanti grammi sono arrivata ad assumere in una giornata.
adesso, col senno di poi mi dico "sei un emerita idiota" ma al tempo non mi rendevo conto. per cui amico mio, se sei ancora in tempo per non raggiungere il mio stesso stato, ti dico fermati. fermati adesso. non prenderla piu, nemmeno 0.5, nemmeno una punta, niente. la ketamina è una droga spaventosa.. non che le altre non lo siano, ma questa è molto particolare. ti cambia tantissimo a livello mentale e psicologico.. io per esempio frequentavo l'universita a roma, ero bravissima, sempre bei voti nonostante il mio uso di droghe..ma la ketamina mi ha cambiata. non riuscivo a studiare. e dopo un anno ho iniziato a capire che mi stavo trasformando in un mostro.. mi sono fermata. io ce l'ho fatta a fermarmi.. ma una mia cara amica no, nonostante le mie preghiere, non mi ha ascoltato.. anche lei come me se la iniettava..e una mattina, dopo una festa, non ce l ha fatta. da allora solo se sento la parola 'ketamina' mi sento male, mi viene la pelle d'oca e la nausea.
e fidati, i tuoi pensieri d'ansia sono collegati con l'abuso di ketamina..qualcuno non sarà d'accordo con me, ma è la verità. ripeto, è una droga che tocca la psiche umana.. come non pensare che non c'entri nulla? gli attacchi di panico sono un classico cosi come il dolore, specialmente quello alle gambe. ricordiamoci che la K è un potente anestetico..e come ogni medicina, anestetico o droga ha degli effetti collaterali. e credimi, ho conosciuto gente che c'è letteralmente rimasta 'sotto'.
per l'MD stesso consiglio.. lascia stare. ho usato anche io questa droga del cavolo e per fortuna l'ho fatto per qualche mese e poi basta..ai rave ho visto gente che vedeva i cosidetti 'draghi', gente che la mattina alla luce del sole era smostrata, bruttissima, che non capiva una minchia di cio che stava accadendo..e questo è solo il minimo, perche poi gli effetti sono gravissimi a lungo andare.
amico mio, io non voglio darti nessuna lezione di vita, anche perche mi sembrerebbe da ipocrita visto che per anni ho assunto ogni tipo di robaccia per poi finire 6 anni infognata con l'eroina.. pero ascolta.. io non so di preciso quali esperienze abbia tu con le droghe, a parte quella che hai raccontato qui, ma posso darti un piccolo ed umile consiglio.. lascia stare la droga in generale.. non stare a chiederti quale droga puo farti meno male perche.. tutte fanno male. tutte hanno esiti negativi. io frequento il sert da piu di un anno adesso e devo dire che nonostante stia assumendo comunque una terapia di mantenimento, mi sento rinata.. potessi tornare indietro non toccherei nemmeno una semplice canna d'erba..

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

Io vorrei poter contattare il tizio che ha 38 anni ed è PhD e non vive in qiesta italia di m... ! Se stai leggendo questo messaggio sappi che vorrei parlarti :) le tue storie sono pazzesche e sono rimasto in questo sito solo per leggere quello che scrivevi con molto interesse. Vorrei parlare un pò con te, la controllerò regolarmente tutti i giorni. Spero mi scriverai Ciaooooo

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

e allora come faccio a contattarlo? saranno cavoli miei se metto la mia email, e poi è un'email fasulla creata apposta per queste cose. Fatevi un pò i cavoli vostri a volte no? E' come la legge sulla cintura di sicurezza, perchè cazzo bisogna obbligatoriamente mettersela? la vita è dello stato? NO, la vita è mia e faccio quello che voglio. Maledette regole di merda

Re: Ragazzi, troppo eccessivo!?

se ti schianti sulla tua auto senza le cinture è un problema che riguarda te e la tua assicurazione,
l'utilizzo improprio di dati sensibili riguarda (legalmente e penalmente) non chi li pubblica, ma i proprietari della testata giornalistica sui cui sono pubblicati (cioè noi).

Esperienza con MDMA

Salve :)
Sono un ragazzo di appena 20 anni, poco piu di 2 mesi fa ho avuto la mia seconda esperienza con l'mdma che ci tengo a raccontare:
Un maledetto sabato sera in discoteca insieme ad un po di amici, mi sono calato una piccola dose di MDMA (0.2 g) sotto forma di cristalli.. Ho assunto la sostanza raccolta su un pezzetto di carta da drum inghiottendola e bevendoci su un po di acqua.
Dopo circa 25/30 minuti dall'assunzione incomincio' a salire il classico effetto dell'mdma iniziando cosi a muovermi e a ballare un po di buona musica Insieme ai miei amici. Preso dalla musica, dall' euforia e dall'atmosfera della serata mi dimenticai di procurarmi la bottiglietta d'acqua da bere per evitare la disidratazione.
Dopo circa 4 ore di balli sfrenati a ritmo di musica inizio' a scomparire l'effetto e tornando cosi alla condizione di coscienza e normalita' iniziale
uscii dalla disco con un colossale bisogno di bere scolandomi cosi all' istante una bottiglia d'acqua ghiacciata. Qualche minuto dopo aver bevuto, respirando incominciai a percepire dei strani dolori intercostali sulla zona centrale e sinistra del petto accompagnati da una sensazione di "rallentamento" della circolazione sanguigna. Tornai cosi' a casa e sentendomi depresso e preoccupato andai subito a dormire.
Il giorno dopo oltre ai dolori sopra descritti mi fecero compagnia dei violenti e intensi attacchi di panico accompagnati da un forte stato d'ansia e di depressione dovuto alla preoccupazione di possibili danni fisici. L'inserimento del testo e' forse un po' esagerato ma racconta ogni particolare di questa esperienza con questo schifo di sostanza

H

Aggiungi un nuovo commento