Back to top

Ricaduta nell’eroina

Voto 

Ciao a tutti ho 46 anni e sono ricaduta a fumare eroina da 5 mesi, stavo bene era anni che non la toccavo, ero guarita 10 anni fa, avevo fatto una terapia con il subutex 1 anno e mezzo scalato fino a zero con due mesi di insonnia e mal di gambe... ma tutto è iniziato che la mia amica che conosco da 10 anni ma non la frequentavo più come prima ma ogni tanto, ci siamo riviste e poi dopo pochi mesi si è fidanzata con uno che si fa e Ha sempre la roba, al mio compleanno mi hanno regalato una busta di roba, pensare che non la volevo neanche gli ho detto tienila tu vendila e lui mi ha risposto tranquilla ne ho tanta . Dal quel giorno iniziò il mio calvario, lui la dava a lei e lei me la offriva a me i primi tempi, ovviamente quando poi mi ero impallata mentalmente, x farmela dare gli facevo tanti favori tipo tenergli il bambino, e anche contraccambiavo con oggetti vestiti, mi comandava pure a casa sua voleva tutto nelle mani e io x la roba la servivo, all’inizio lei fumava poi si è iniziata a bucare, io no la pippavo e poi la fumavo, lui fini’ X non dargliela più xché spari’ la mollò e noi abbiamo iniziato a cercare in giro andavamo dai neri e la pagavamo 20€ a busta, ci comprammo pure il metadone in nero lei ne prendeva tantissimo tipo 40/50 odiava soffrire e poi doveva alzarsi la matt x portare il bimbo a scuola, siamo tt e due disoccupate, io invece volevo soffrire x capire che caxxo stavo facendo che non dovevo più farmi e rovinarmi così, quindi ne prendevo meno di 5 e certe volte poche gocce,volevo solo alzarmi dal letto, i dolori intanto già li avevo anche da sana xché è anni che ho la cervicale e dorsalgia ... lui il suo fidanzato poi è ritornato e di nuovo roba ormai lei si fa come una matta, io si sono impallata ma mi faccio meno xché ora bisogna pagarla quindi 20€ al giorno x me sn troppi allora faccio a società con un’altra mia amica che però si fa ogni tanto, quindi io ho tt e due o c’è una ho c’è l’altra e mi faccio tutti i giorni, non so più come uscirne pensare che non la sento più devo farmi almeno una busta al giorno prima mi durava 2 giorni ora non più, sono stanca devo fumare x tornare normale mi fa male il petto i dolori schiena sono più accentuati, mia mamma mio marito mi vedono diversa dicono e più sfuggente, tt i giorni esco con delle scuse, faccio la cresta sulla spesa xché quei 10/20€ mi servono x la roba e quindi i soldi che mio marito mi da lì spendo tt tra spesa e roba... perché ovviamente devo mangiare e cucinare, Basta voglio smettere non mi fa più nnt la roba mi fa più una canna, chissà cos’è tutta tagliata ritagliata, voglio fare uno scalaggio con il metadone dato che ho anche la fortuna di averlo dite che con 30 di metadone prendendolo 5 al giorno x 6/7 giorni riesco ad uscirne... poi anche se ho L insonnia mi prendo come facevo 10 anni fa la valeriana e poi mi imbottivo di giorno di tanti integratori e vitamine. Almeno x non sentire la stanchezza... grazie a tutti x avermi letto. Accetto consigli,

Commenti

Re: Ricaduta nell’eroina

io dico che con 30 di metadone ci fai un giorno...poi certo se tu vuoi prendere 5 al giorno puoi farlo, ma è poco sopra il farlo a secco con tutte le conseguenze solite: che dopo poco torni là!
consigli? le solite cose che non vogliamo fare: dire la verità prima che tuo marito lo scopra da solo...non lo farai. andare a un sert, soprattutto perchè non hai soldi e sei costretta a toglierli alla tua famiglia e da cose che sono essenziali per la sopravvivenza.
credo che purtroppo farai come facciamo quasi sempre tutti: lascerai che capiti quel che capiti quando deve, allora vedrai che ti rimane a fianco nonostante tutto e valuterai che mezzi hai davvero per uscire.
ora dico che, avendo pure un marito, con 30 di metadone ti alzi al mattino per andare a prendere la busta...magari mi sbaglio eh...
auguri

Re: Ricaduta nell’eroina

Grazie, e vediamo se riesco ad uscirne piano piano con sto metadone io sn abituata a prenderne gocce, quindi se dovessi prenderne tt 30 in un giorno collasserei, 5 al giorno direi che va bn x me ... proviamo boh!!!

Re: Ricaduta nell’eroina

5 nel senso di 5 ml al giorno? azz e io che mi lamentavo. Oggi per me è il 12esimo giorno che non tocco nulla ma... anche leggendo certe storie che trovo qui comincio a rendermi conto che la mia è ed è stata piu una cosa psichica che fisica. In ogni caso questa cosa psichica negli ultimi anni (specialmente negli ultimi mesi) mi ha fatto perdere tutto... Se riesco a mettere da parte 2 soldi credo proprio che seguiro il consiglio di qualcuno, da qui me ne vado. Qui non ce piu niente per me. Niente....

Re: Ricaduta nell’eroina

Il cambiare ambiente ed amicizie è fondamentale... a me all’inizio aveva aiutato un sacco togliermi dal giro delle feste droga ecc, perché mi veniva sempre voglia e i discorsi erano solo sulla roba ecc...
Trovare amici “sani” è una parte fondamentale...
Peccato che poi io ci sia sempre ricaduta da sola, pur evitando certa gente, ma quello è un discorso a parte, sono io che sono una testa di cazzo

Re: Ricaduta nell’eroina

Conosco tanta gente ma lei è una delle mie migliori amiche stavamo bene poi è arrivato lui il suo ragazzo e ci ha rovinato. Dovrei non frequentarla piu’.... spero di riuscire a scalare sto metadone... non c’è la faccio più... mi sono finita la caccolina di ieri adesso ma sn normale ormai non mi fa più nnt... stasera sciroppo x dormire tranquilla almeno... tu invece hai smesso? Oppure cn dici tu fai la testa di caxxo.

Re: Ricaduta nell’eroina

Avevo smesso, grazie al sert con terapia e psicologa sono stata pulita 2 anni, senza toccare più nulla. L’anno scorso ho scalato tutto il sub, ma ci sono ricaduta subito... dopo qualche mese di roba non stop ho deciso di prendere di nuovo la terapia, e piano piano ho iniziato a scalare.. ora sono a 2 mg e ci sono ricaduta... mi faccio sopra la terapia, ma non tutti i giorni, dovendo fare le urine al sert e voglio che escano pulite... mi faccio solo 3 giorni a settimana, così gli altri 4 smaltisco e il 5 giorni escono pulite... ma so che la situazione non potrà continuare così, devo smettere prima che succeda il solito casino ma non ne ho molta voglia...

Re: Ricaduta nell’eroina

Strano xché la pastiglia a me mi ha fatto guarire, il metadone invece no io mi faccio con il metadone cioè lo prendo alla mattina un goccino e alle 18/19 roba ma da domani basta ho scritto in fondo il mio ultimo messaggio poco fa che la mollo quella tra virgolette amica, mi voglio fare amicizie nuove e tornare cm prima sana e felice e sorridente xché è da 5 mesi che non rido più e sono sempre triste...

Re: Ricaduta nell’eroina

io dico che con 30 di metadone ci fai 18 ore (non arrivi alle 24, anche se ne prendi poca, ed e' solo taglio)
_____
forse e' il caso di tornare alla Bpn, e stabilizzarsi almeno 3 mesi, poi......evitare queste tizie
ma chi e' nato nel 1972, (come me), queste cose gia' le sa da molti anni
SAI GIA' TUTTO
Sugar

Re: Ricaduta nell’eroina

E certo che le so, ma 10 anni fa prendevo subutex al Sert e scalato e sofferto ... ora con il metadone comprato in nero, chiedevo se riuscivo con 30 a scalare dato che io sn abituata a prenderne gocce da 5 mesi da quanto ho riniziato roba e alterno roba metadone.... metadone roba... mai preso prima metadone lo sempre odiato...

Re: Ricaduta nell’eroina

Ma io sn abituata a prenderne una o due gocce di metadone e menomale che non mi sn impregnata di sciroppo, quindi penso che prendendolo x una settimana mi aiuti a stare meglio, oggi mi finisco la roba di ieri era una caccolina da fumare, poi stasera inizierò con una goccina almeno per dormire tranquilla aiutata da mezza canna di erba e domani sempre metadone, basta vogli smettere. No no al Sert non ci torno più a parte che non c’è piu nella mia zona ma devi prendere 3 autobus xché è lontano su in collina dato che la Liguria è Monti e mare. Poi sanno i medici che son guarita e sto bene xché una volta all anno vado a trovarli e mi faccio pure due chiacchiere con tt gli infermieri... no no non voglio fare brutta figura con medici e tutti.
La mia amica ci siamo appena messaggiate x saluto ma lei ora dorme e non abbiamo ancora parlato di roba e di niente xché su wazzap. Il suo mess era di stammattina io gli ho risposto poco fa.
Oggi non la voglio vedere altrimenti ci vado di nuovo. Sto a casa con il mio gatto che amo da impazzire, mio marito è a lavorare arriva alle 20 e gli preparo una bella cenetta.

Re: Ricaduta nell’eroina

Bene bene mi sembra tutt apposto gatto ,marito ,amica che dorme .. peccato che domani prima di sera inizi l'astinenza da eroina più quel goccetto di metà preso ultimamente . X sapere quanto metà ti ci vuole non prenderlo stasera . Inizia domani con solo metà e vedi . In bocca al lupo .

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao, mi chiedevo... per 30 intendi "mg", vero? perché avrei tra metadone normale (1:1) e concentrato (1:5) è facile confondersi! parlando invece in mg non importa il tipo; ne prenderai 30ml di normale e 6ml di concentrato. Cmq oramai gira uno schifo di "roba" :te ne puoi fare pure 2gr al giorno tanto è tutto medicinale e taglio!

Re: Ricaduta nell’eroina

30 intendo 6 tacche del bicchierino il misurino, quindi io ne prendo metà di 1 tacca cioè metà di 5 che sarebbe 2 e mezzo del vecchio metadone... ma dato che ora c’è questo concentrato che è pure pericoloso xché ti sconvolge tantissimo.

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao,
a prescindere da tutto, ti hanno già dato i consigli migliori: prendere coscienza del tuo problema, affrontarlo con tuo marito, andare al SerD e smettere di frequentare la tua amica.
Poi sappiamo tutti che spesso non si può o vuole prendere le decisioni migliori, e allora si ripiega.
E' anche giusto provare e sbagliare. Io credo che molto difficilmente riuscirai nel tuo intento, senza aiuto del SerD o Narcotici Anonimi, ma mi auguro di sbagliare.
Facci sapere!
In bocca al lupo.

Re: Ricaduta nell’eroina

No al Sert non ci vado, guarisco da sola grazie non mi impregno di metadone o subutex solo x alcuni mesi di roba. Ci metto la testa e mollo tt. Oggi sono tranquilla solo un goccio di metadone... al Sert ti riempirebbero...

Re: Ricaduta nell’eroina

...su questo mi trovi d'accordo. Nei sert il metadone te lo danno a litri pensando che è meglio cosi. Che geni eh... in italia curano una dipendenza con un'altra. Geniale! cosi anziche stare al soldo della criminalità organizzata stai al soldo dello stato. Geniale!

Re: Ricaduta nell’eroina

Freenguello, la cura è questa, e non solamente in Italia.
Il metadone è farmacologicamente molto diverso dall'eroina o da altri oppiacei d'abuso, e permette di curare il cervello.
Naturalmente ci vuole in primis la volontà dell'individuo, per questo spesso alcuni rimangono a metadone a vita, ma stai pur certo che se uno smette di farsi, anche saltuariamente, non lo prenderà a vita.

Re: Ricaduta nell’eroina

invece... volevo capire una cosa. Il subutex che nella mia vita l'avro preso si e no una decina di volte, è come il metadone? a livello di intossicazione intendo. Nel senso, se prendo una compressa di subutex al giorno per... non so, 2 mesi, alla fine appena stacco avro la stessa o simile dipendenza del metadone? questa è una cosa a cui non mi sono mai interessato per questo chiedo

Re: Ricaduta nell’eroina

Il solo fatto che è piu breve mi rassicura. Visto che ho una paura matta di quella da metadone. Dal 2013 ad ora come ho scritto in altri post l'ho preso tutti i giorni, tranne da un otto mesi a questa parte in cui ci sono stati 3-4-5 giorni di fila che anziche prenderlo mi facevo. Adesso vorrei capire se sono ancora scimmiato di metadone o no. Il punto è che con l'eroina 4-5 giorni di astinenza ci possono stare, ma un mese di astinenza da metadone non riuscirei proprio. Adesso sono gia 2 settimane che non tocco la roba pero in queste 2 settimane è successo che ogni 2-3 giorni 10 ml di metadone (quello dolce) li ho bevuti. E l'ho fatto proprio a causa delle sensazioni di freddo, del naso che cola, di quel chiodo fisso che per tutto il giorno (e anche la notte) ti martella dicendoti "roba roba roba roba", al punto che spesso mi sentivo come sfiancato psicologicamente. Quelle 2-3 ore che riesco a dormire la notte (sempre dopo 2-3 giorni sveglio) me la sogno la roba, al punto che quando mi sveglio e mi rendo conto che era un sogno la prima parola che dico prima di alzarmi è "ma che cazzo va... ma vaffanculo".
Il punto è "come cavolo si fa a stare un mese cosi?" essendo da solo io devo sempre essere pronto se qualcuno mi chiama per lavoro e non posso andarci in queste condizioni (tra l'altro, scusate l'espressione, anche con le ascelle che scolano sudore). E mi rendo conto che il meta che prendo è bassissimo, eppure anche io ho dei fastidi

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao!
Ho letto la tua storia con interesse... il fidanzato della tua amica ha proprio il tipico comportamento merdoso da spacciatore da mezza tacca: prima te la regala perché "tranquilla, ne ho tanta", poi una volta che sei agganciata via a chiedere favori e poi soldi.
Anche sulla tua "amica" ce ne sarebbe da dire tanta, di roba: una che ti offre la roba gratis pur sapendo che ne sei uscita anni fa e con non poche sofferenze, per poi chiederti "favori" e arrivare addirittura a farsi servire, io non la considererei un'amica.
<><><><><>
Ma a parte questi soggetti, io fossi in te mi chiederei come mai ci sei ricascata, dopo ben 10 anni. I consigli degli altri utenti sono validi e dovresti seguirli, ma io ci aggiungerei anche un lavoro introspettivo, seguita da uno psicoterapeuta. Dopotutto, se 10 anni fa avevi smesso, e con non pochi disagi, un motivo doveva esserci, giusto? Come mai questo motivo è venuto meno, spingendoti ad accettare l'offerta di quell'essere disgustoso (scusate, ma i soggetti come quello mi fanno veramente schifo)?

Re: Ricaduta nell’eroina

Frequentandola di nuovo è successo era il mio compleanno il 27 settembre 2018” se tornassi indietro non sarei uscita con loro x un apericena, e x regalo una busta di roba...

Re: Ricaduta nell’eroina

Poteva rifiutare ma ormai quel che è fatto è fatto e non voglio giudicare, anzi so che è difficile ma come mi dice qualcuno, _"nessuno ti ha messo una pistola davanti."_

Per me che sono diciamo all'inizio di questo mondo non so come sia davvero la dipendenza di anni e anni ma già con poco vedo quanto sia dia difficoltoso prendere certe decisioni, tuttavia penso che se ce l'ha fatta una volta a trovare un equilibrio e tirarsi fuori da questo mondo, può farlo di nuovo.
Chiedere aiuto è difficile ma è da persone mature come mi hanno espresso tante persone e lo fanno ancora.

Re: Ricaduta nell’eroina

Ehi, facciamo il compleanno lo stesso giorno, solo che io sono più piccola..
comunque è impossibile rifiutare se te la sventolano davanti, soprattutto insistendo...
Evitare le compagnie che ti portano a usare e già un primo passo avanti, spero per te che tu ne esca senza grossi dolori e che soprattutto riesca a evitare altre ricadute, te lo auguro di cuore! Coraggio :)

Re: Ricaduta nell’eroina

Sì, sono assolutamente d'accordo, bisogna scrupolosamente evitare le “tentazioni”. Scremare amicizie, frequentazioni, situazioni e anche pensieri e luoghi “sensibili”.
Però posso assicurare che poi, col tempo, se il desiderio di smettere è autentico, ogni condizionamento perde intensità fino a sparire, fino alla completa e totale indifferenza, anche a fronte si situazioni “scabrose”.
Tra l'altro io non credo che le ricadute dopo molto tempo siano dovute al riacutizzarsi del craving impellente e prepotente. Forse a leggerezza e presunzione. Faciloneria.
Ricordo che i primi tempi di astinenza certi pensieri, o l'esposizione a particolari situazioni, mi provocavano come un “tuffo al cuore”, che faceva vacillare i migliori propositi. Una particolare sensazione, fisica, alla bocca dello stomaco.
Poi nulla più. Come se quelle emozioni fossero appartenute a un'altra persona.
Ma non va da sé. Bisogna lavorarci su. E condividere con altri la prospettiva di liberazione.

Re: Ricaduta nell’eroina

Il craving a me viene anche solo passando in alcune zone della città, sentire alcune canzoni ecc...
Le mie ricadute non sono dovute solo al craving, accumulo ansie e problemi e alla fine l’unico modo per stare meglio diventa farmi....
Il craving si attenua se non usi per molto tempo, ma all’inizio basta niente a farti venire voglia

Re: Ricaduta nell’eroina

Dal mondo della droga, intendo.

Concordo evitare certe compagnie dicono che sia il primo passo e forse è vero, non è facile rifiutare quando gli "amici", ti propongono qualcosa.
Si inizia con piccoli passi, pian piano.
Sto cercando anche io di lottare seppur ripeta io di questo mondo praticamente non so niente.

Re: Ricaduta nell’eroina

Un discorso come "è successo" non è sufficiente a spiegare come mai hai avuto una ricaduta... una frase del genere potrebbe avere un senso se avessi smesso da poco, ma tu hai detto di aver smesso 10 anni fa. 10 anni sono veramente un sacco di tempo: se dopo così tanto tempo bastasse davvero trovarsela davanti per ricominciare a farsi, allora non ci sarebbe mai via d'uscita! Basterebbe davvero un nonnulla per ricominciare... la mia impressione, leggendo la tua storia, è che all'epoca ti sei liberata della dipendenza fisica (che è una brutta bestia), ma non ti sei mai sbarazzata di quella psicologica. E' solo una mia opinione, ma spiegherebbe il motivo.
Magari usavi l'eroina per gestire certe emozioni o situazioni (inconsciamente). Nel periodo in cui hai incontrato la tua "amica" e quel marcio del suo fidanzato, stavi passando un periodo travagliato, e i meccanismi mentali interiori (che tutti noi abbiamo, a diversi livelli), si sono attivati e ti hanno portata a cercare la soluzione nella busta che ti veniva offerta.
Ovviamente, ribadisco che questa è una mia opinione,non oro colato.
Ma ribadisco anche che dovresti fare un bel lavoro interiore: ricaderci solo perché te la sventolano davanti dopo 10 anni senza, non è un buon segno. Significa che la stabilità che avevi trovato era precaria, e bastava un nonnulla per farla crollare.

Re: Ricaduta nell’eroina

E successo anche xché ero molto stressata stanca sempre dolorante con la schiena e ho detto dentro di me solo una volta e poi basta invece poi una volta alla settimana e poi 2 e poi 3 e poi tt i giorni., oggi sto un po’ meglio x una settimana prendo metadone poi ci metto la testa ovvio, mi imbottisco di vitamine e integratori che mi tirano un po’ su e non sento la stanchezza di sera mezza cannetta, e poi penserò ad altro xché ho tante cose da fare più importanti che fumare l’eroina tagliata è ritagliata.
Comunque grazie x il tuo commento.

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao!
...è proprio quello a cui mi riferivo quando parlavo di associazioni mentali inconsce che si attivano in determinate circostanze.
Per sciogliere lo stress ci sono tanti modi non distruttivi; per i dolori alla schiena potevi chiedere qualcosa al medico. Invece la mente è saltata subito all'eroina. Con questo non ti sto colpevolizzando, mi raccomando: è solo per chiarificare il concetto di associazioni mentali inconsce che avevo descritto, che magari era un po' astratto.
Iniziare un percorso di psicoterapia è l'unico modo per scardinarle.

Re: Ricaduta nell’eroina

Se vogliamo parlare di schiena poi
Io mi sento praticamente come un portatore di handicap
porto un busto anche quando dormo, ho un dolore che parte dal piede destro ed arriva al collo tutti i fottuti momenti.
Faccio fisioterapia, sport.
Mi curo la testa.
Non prendo neanche un oky
Non posso permettermi neanche di prendere un Toradol, essendo tossica.
Curarsi con gli oppiacei?
Curarsi con gli oppiacei significa solo moltiplicare i dolori per mille, non è curare è ammalarsi ancora di più.
E con questo non c è giudizio.
Anche io ho vissuto tutta una vita stanata per non sentire nessun dolore.
Interno ed esterno.
Da qualche parte bisogna partire per la risalita,
Anche dal dolore fisico.
Il dolore fisico ci può far rendere conto che in fondo siamo di carne ed ossa e non invincibili.
Prima o poi si pagheranno tutti i conti in sospeso
Il giorno del conteggio arriva sempre e comunque
A meno che non muori prima.

Re: Ricaduta nell’eroina

Se frequenti una amica che si fa' ed una altra che si fa' ogni tanto pare di capire che come giro di amicizie tanto bene non sei messa.
Doversse capitare a me proverei intanto ad iniziare da li.
Si desidera principalmente cio' che si vede.
Non che se non lo vedi non esiste pero' aiuta.

Re: Ricaduta nell’eroina

Facile facile ,che se la reincontri e non sei ferreo con te stesso sul lavoro fatto X lasciarla . Ci si ricasca con tutti e due i piedi . Ed è come non averla mai lasciata ma anzi riparti da dove eri . Con questa sostanza non ci sono ne ma ne però .è subdola meschina di insinua nel cervello e non lo molla più . Anche quando credevi di averla dimenticata . La propria sentinella non deve mai abbassare la guardia .

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao a tutti, oggi non sono stata tanto male anche xché come ripeto avevo una caccolina di ieri sera, poi mi son fatta una canna poco fa e tra un po’ vado a dormire domani prenderò un goccio di metadone, la mia amica domani vuole farsi dice che il suo ragazzo non gliene da più xché vuole anche lui che smetta, intantolui si fa come un matto alla faccia sua, e quindi mi ha detto di andare io a comprarla da lui pagandola e che ci sono anche altre sue persone con lei e quindi se ne comprerebbe di più e che a me lui me la da ovviamente pagandola e di non dire nnt che è x lei ma è solo x me, io non penso domani di andare mi sono stufata di ste tarantelle, non mi interessa neppure se me la offre lei con i suoi 2 amici che in 3 ci sono più soldi e si compra più roba, non mi interessa più niente domani metadone e me ne sto con mia mamma che è 5 mesi che la trascuro e aspetto mio marito che torna dal lavoro c la cena... voglio tornare sana e tranquilla come ero fino a settembre.
Lei che faccia quello che vuole intanto mi sta già scadendo xché è sempre isterica nervosa, e con un brutto carattere, ogi mi ha pure detto che il suo fidanzato a dei definitivi, quindi se lui va dentro si salverà pure lei, e x mantersi farà di nuovo la escort come faceva prima xché non lavora e non ha voglia di fare un caxxo pure da sana, fiuguriamoci da 2 anni che anche lei riusa la roba, xché anche lei aveva smesso x 3/4 anni non ricordo. Mio marito non la può vedere che dice che è una leggera non vuole che la frequento sapesse mai che mi faccio con lei succederebbe un casino.
A me non mi interessa se prima faceva la escort L accettavo così com’era però se ci esco insieme faccio brutta figura anch’io .... no basta la roba non ti fa vedere cose ...
E io ora lo capito con chi caxxo mi sono messa, devo mollarla domani spengo il cell oppure gli racconto sue palle che ho la febbre a 39... mi devo salvare... da quando la frequento da 5 mesi mi porta pure sfiga, non ho più venduto nel mio mercatino che mi ero creata di roba usata e nuova... ho trascurato la casa mio marito ia mamma e miei fratelli altre amiche sane... no basta dv metterci la testa, ho smesso 10 anni fa devo riuscirci di nuovo. Grazie ancora a tutti

Re: Ricaduta nell’eroina

Divertente leggere quanto le proprie responsabilità possano cadere inevitabilmente sugli altri...
L influenza che gli altri hanno su di noi è solo uno spazio che noi VOLONTARIAMENTE gli lasciamo aperto.
È tipico del tossico
... non prendersi le proprie responsabilità...e accollare tutto all altro...
... del tossico
... e anche della FOLLIA.

Re: Ricaduta nell’eroina

Come ho scritto in un commento più in alto, probabilmente lei nemmeno era a conoscenza di tutte le associazioni mentali che noi facciamo a livello inconscio. Tutti noi le facciamo, ma nessuno di noi è realmente consapevole di TUTTE le associazioni che ci portiamo dentro. Per questo le ho consigliato un lavoro introspettivo, assistita da uno psicoterapeuta: perché quest'ultimo può darle una mano a scardinare quei meccanismi inconsci che l'hanno portata a prendere la busta dopo 10 anni di pulizia.
E' abbastanza normale che, dal suo punto di vista, sia una cosa che "è successa e basta": se non si lavora sull'inconscio, certi fatti sembrano inspiegabili, e ci si sente veramente in balia della corrente. Ovviamente, però non è così: se dopo 10 anni di pulizia bastasse una busta sventolata e si riparte dal "via", allora saremmo veramente in balia della corrente, e non è così. Ci vuole qualcuno che ci dia una mano a riprendere in mano il timone, per rimanere nella metafora.
<><><><><>
Piano a usare quella parola: follia. Credo che tu non sappia nemmeno cosa significhi. Il "pazzo" è un soggetto distaccato dalla realtà, non uno con dei semplici problemi a livello inconscio. Sicuramente è una persona in difficoltà, ma darle della matta non solo non serve a nulla, ma non è neppure vero.
Scusa, ma vedo la parola "follia" usata un po' troppo a sproposito: appioppata addosso a persone che hanno semplici problemi psicologici risolvibili con un po' di lavoro interiore (con la vera follia non è sufficiente), e che li fa sentire ulteriormente stigmatizzati ("non solo tossico, ma pure matto!"), peggiorando ancora di più il loro stato emotivo, che non è dei migliori.

Re: Ricaduta nell’eroina

Caro Lysander,
Una folle non può certo chiamare folle un altra folle?
E comunque no, non mi permetterei mai di chiamarla folle.
Io parlo della follia da sostanze, che è dissociata dalla follia reale, quella accompagnata a gravi squilibri naturali.
La follia da sostanze aimè ne conosco benissimo le conseguenze, oggi le pago cash contante, del tipo che oggi ho per esempio fatto due sedute, una da una psicologa del Serd, un altra dal consultorio familiare e poi un altra ora è mezza l ho dedicata al mio gruppo di auto_aiuto solito serale.
Tutta la mia giornata è stata dedicata al mio recupero, quindi sfondi una porta aperta parlando di di aiuti psicologici.
Purtroppo le sostanze danno alla testa in maniera piuttosto grave, ti possono addirittura far credere che una persona ti porti sfiga mentre la zappa sui piedi te la sei data da sola dopo dieci anni di sobrietà , cascando nel fosso con tutti i panni..

Certo è curabile, ma si deve assolutamente uscire dalla compulsione e dalle ossessioni e dalle allucinazioni delle sostanze; fare un bel respiro... ed un bel percorso psichiatrico che ti ristrutturi, niente di semplice ma neanche infattibile.
Schizofrenia anche sarebbe una parola appropriata ma da droghe, da sostanze non naturale e curabile.
Quando invece è proprio nel DNA no, non si può far nulla.

Re: Ricaduta nell’eroina

C è poco da ridere.
Ti sei fatta rovinare tu perché tu le hai dato la possibilità di farlo, lei non ti ha messo una pistola alla testa e ti ha minacciato.
Basta semplicemente evitarla.
Semplice come due più due fa quattro.
Se puoi cerca di farti aiutare da uno psicoterapeuta a superare il tutto.

Re: Ricaduta nell’eroina

Ho la fortuna è forza che non mi prende di testa come alla maggior parte della gente ma fisicamente quindi supero l’astinenza di metadone xché lo prenderò x 5/7 giorni e poi basta, non la frequento più già oggi gli ho detto di no ... quindi la mia paura sono i dolori ansia ecc. di testa io sto bene non me ne frega nnt della roba ho altro da pensare ci sarò caduta x stress noia boh xché era gratis boh!!! M io sono una che quando dice basta e basta...

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao a tutti oggi ho preso sciroppo e la mia amica mi ha pure cercato ovviamente x vendermi lei la roba che si è fatta dare dal suo fidanzato dicendo che era x me è x un un’altro amico ma invece lei e lui si sono fatti io lo mandata a fanculo x tel e messaggi wazzap, me la dava anche a credito ma ho rifiutato sono stufa di roba basta voglio smettere mi faccio una canna che è meglio ma stasera oggi pom non di certo xché devo sbrigare commissioni e spesa... spero di farcela a resistere con uno scalaggio di una settimana poi è logico ci dv mettere anche la testa. Grazie ancora a tutti voi.

Re: Ricaduta nell’eroina

ciao BILANCIA-COETANEA
che dire, mollare 5 mesi cosi', facendo la vita normale, e' difficile, soprattutto per chi e' gia' stato TD
5 mesi sono abbastanza; per noi anche 3 settimane sono abbastanza per rimettere in moto quel meccanismo del cazzo
.
Piccolo Consiglio-che vale-quello-che-vale-tanto-sai come-funziona-la faccenda
...
DILLE CHIARO E TONDO CHE VUOI SMETTERE
CHE NON TI TELEFONI PIU'
RIFUTI OGGI,
RIFIUTI DOMANI,
MA MAGARI,
UN GIORNO CEDI
E RIPARTE TUTTO
io non ho nulla contro la prostituzione, se e' consenziente (le costringerei a mettersi in regola e pagare le tasse, ma questo e' altro discorso), pero' tra lei e il suo tipo, io eviterei di frequentarli; davvero non ci fai bella fgura anche tu, ma questo e' il meno il punto e' che sono persone che
TI - DE STA BI LIZ ZA NO - LA - VI TA

Re: Ricaduta nell’eroina

e poi occhio al metadone in scalaggio; perche' quello concentrato e' difficile da gestire, proprio perche' concentrato,
da me chi sta scalando prende quello dolce 1:1 perche' riesci, appunto a farne porzioni precise e piccolissime
in bocca al lupo e occhio a non comprare altro meth
piuttosto fatti la scoppia di quel taglio-di-merda che vendono adesso e in 5 gg sei a posto
Se ti vai a invischiare nel meth.........dopo so' cazzi acidissimi
Sugar

Re: Ricaduta nell’eroina

Sugar azz mi spaventi così quindi è meglio che il metadone non ne prenda tanto, e che io almeno in questo sono stata furba non mi sono impregnata di sciroppo, è sempre due goccine microscopiche solo x non sentire il fastidio in gola petto dato che fumandola mi procurava la matt un astinenza che mi viene tipo un muco in gola e fastidio al petto, io conosco meglio il subutex perché 10 anni fa sn guarita con quello... se il metadone è tremendo lo prendo solo x meno giorni e poi l’astinenza la sopporto un po’ intanto sarà solo un po’ di brividi sudorazione spero che non mi vengano i crampi al petto ( xché ho già mal di schiena cervicale di mio anche da sana prima di cadere nella roba) che il dolore dietro si irradia davanti, vomito e diarrea quelliba me non mi vengono mai avuti nella mia vita, va be’ insonnia si ... ma ho l’olio di lavanda che appena lo respiri ti rilassa e dormi più tisane erbe Eva be poi la canna .... cavoli ho già paura adesso uff!!!!

Re: Ricaduta nell’eroina

Il metadone, per non avere astinenza, non devi superare i 21 giorni di utilizzo.
In questi 21 giorni puoi usarne quanto ne vuoi, naturalmente a scalare.
Il tutto è comunque sempre meglio, inutile ribadirlo, che sia seguito da un medico, e soprattutto è di fondamentale importanza il supporto psicologico, che sia SerD, psichiatra privato o gruppi quali NA, sia durante la disintossicazione che dopo.

Re: Ricaduta nell’eroina

Da tutte le testimonianze di questo sito viene sempre fuori la stessa identica paura, quella paura fottuta di affidarsi al Serd per provare ad uscire dalla tossicodipendenza.
Gente che si arrovella su sé stessa pur di non farsi "divorare" dall istituzione Serd.
È una paura che ho avuto anche io e che, tuttora, quando entro nel Serd mi prende, anche se ho un ottimo rapporto con tutti ormai in quel Serd, sono di casa e rispettata (responsabile, dottoressa, assistente sociale, psicologa), ho la fortuna di appartenere ad un Serd di grande apertura mentale e con professionisti dediti veramente al loro lavoro.
Con tutto ciò mettere piede nel Serd ogni volta resta un po' traumatico per le esperienze precedenti.
Sul sito hanno tutti o quasi paura di affidarsi al Serd, rimanere incatenati a vita, essere trattati da numeri in serie, trovare dottori senza umanità, etc.
In fondo è un timore anche giusto ed io ne so qualcosa.
Però guarda te quanta gente che
nella follia deve arrovellarsi da sola pur di non affidarsi, magari prendere informazioni sbagliate da un sito sul metadone e spaventarsi di un imput totalmente inutile arrivato dal webbe e da chissà chi...
Come se combattere un astinenza sia come passare la semplice febbre, come se un istituzione creata a misura di tossico con quattro dottori schierati ad aiutarti stiano lì giusto per pettinare le bambole;tanto tu sai fare da sola non ne hai bisogno.
C è qualcosa che proprio non funziona in questo ingranaggio Serd italiano, qualcosa che andrebbe riveduto, il tipo di politica adottata ed impostata sulla chiusura mentale, sul mantenimento del tossico a vita... sul troppo poco che si fa a livello psichiatrico che forse è tutto e più di tutto in un istituzione che si occupa di tossicodipendenti al di là delle varie medicine.
Il mio Serd è di provincia e funziona come dovrebbero funzionare tutti i Serd italiani,in modalità umanità, ma gli altri li ho girati, e non sono tutti così.
Così una donna finita di nuovo nel caos anche ad una certa
età nel Serd non ci mette piede e crede di poter fare tutto da sola;tanto quando dice basta è basta.
Certo è proprio così.
Di sicuro non ha bisogno di un supporto psichiatrico, né tantomeno di un dosaggio giusto di sciroppo, non ha bisogno di nulla, non certo del Serd.

Re: Ricaduta nell’eroina

Non sono mai stato in un SerD, però (e dirai che batto sempre sullo stesso tasto, e forse è vero) mi chiedo se questa paura di entrare in un istituto che ti tratta freddamente non nasconda in realtà la paura di guarire sul serio dalla tossicodipendenza. E' solo un'ipotesi: io di tossicodipendenze non so nulla, ma per quanto riguarda le paure inconsce che "si mascherano" da paure di qualcos'altro ne so parecchio, perché io ne ho un bel carico, alcune le ho risolte e altre sono ancora lì col numerino che aspettano (e nel frattempo fanno danni).
Lo dico perché, come hai giustamente fatto notare, i td hanno paura ad andare in un istituto che è stato creato a misura di td, con dei dottori che sono lì per aiutarti, che cercano di calcolare la dose esatta di sostitutivo che devi prendere per evitare l'astinenza. Questa paura, a mio parere, è irrazionale: se confrontato con quello vissuto prima, il SerD è un netto miglioramento.
Nel SerD ci sono dottori che sono lì per aiutarti, prima c'era lo spaccino che ti vendeva la roba solo per i cazzi suoi, mica per farti un favore.
Nel SerD prendi il metadone e sai che stai bevendo metadone, la roba che prendevi prima a volte era tagliata con chissà quale merda.
Nel SerD calcolano quanto te ne serve per evitare l'astinenza e stop, prima invece lo spaccino ti vendeva quanta roba volevi, bastava che avessi i soldi, l'importante era che non ci rimanessi secco perché sennò eri un cliente in meno.
Nel SerD se sei in difficoltà ti aiutano (a volte gentilmente, a volte meno), lo spaccino se eri in difficoltà se ne fregava alla grandissima: senza cash, potevi pure rimanere lì a contorcerti per l'astinenza.
Nel SerD certe volte di trattano freddamente, come molti hanno fatto notare, ma non è per menefreghismo, è perché hanno decine e decine di iscritti e spesso devono funzionare tipo "catena di montaggio"; lo spaccino invece sì che ti trattava in modo disumano, per lui eri solo un portafoglio con le gambe da cui estrarre soldi usando la roba, l'unica cosa che gli importava è che non schiattassi perché sennò eri un cliente in meno. E questo non sarebbe disumanizzante? Certo, magari aveva il suo modo viscido di fare il finto amico, ma questo non è diverso dalle aziende che cercano di "fidelizzare il cliente": non lo fanno per vera amicizia, ma per assicurarsi che torni a comprare da loro e non da altri. E questo il td lo sa bene.
<><><><><>
Questo per dire che una paura irrazionale, che apparentemente non ha motivi "validi" per esserci, in realtà è lì proprio per coprire un'altra paura, più profonda. Anche se abbiamo una gran voglia di cambiare, la paura del cambiamento è grande. Io l'ho sperimentato sulla mia pelle: per l'inconscio, paradossalmente, è meglio una realtà che fa male ma che conosce, rispetto a una che potrebbe far bene ma non conosce.

Re: Ricaduta nell’eroina

E si è un gran lavoro venire a capo di tutti i nostri nodi Creati strada facendo . L'altro gg ero dal mio doc di condotta e ad un argomento ,gli risposi: guarda doc io non ho paura di nulla nella vita , l'unica paura che ho è del mio cervello .

Re: Ricaduta nell’eroina

Lysander di Sert ne ho conosciuti da Nord a Sud della nazione, ti assicuro che esistono delle discrepanze assurde tra la politica di uno e dell'altro, e ciò non dipende se si trovano a sud o a nord.
Anzi, per quanto possa essere paradossale, al sud funzionano meglio, in quanto sud l'umanità è un valore vissuto più intensamente e quindi anche le emozioni degli stessi operatori sono vissute più umanamente..
Una dieci a di anni fa un Sert di Napoli dove ero utente utilizzava addirittura i gruppi di auto_mutuo_aiuto nel proprio ingranaggio, il che è un valore aggiunto in una struttura gerarchica come un Sert, un valore che se si accostasse alla politica di tutte le strutture italiane potrebbe salvare vite su vite... Perché?
Perché in primis, prima delle medicine che appiattiscono... Come tu giustamente sostieni anche, c è bisogno di un grandissimo lavoro interiore e purtroppo questo nelle strutture non avviene.

Si dovrebbe dare importanza fondamentale alla umanità ed alla crescita morale, psicologica, spirituale, emotiva per avere un successo adeguato di guariti reali, piuttosto che mantenere tutti attaccato alle mammelle metadoniche.
Più psicologi, più familiarità, più approcci di scambio reciproco dove ecco il tossico non si sente un ospite che va a scroccare metadone, ma un filo tra i fili che tesse la tela di un sistema.
Alcuni Serd sono così, altri no.
No, da tossica io non credo affatto che ci sia una non voglia di curarsi.
Queste dinamiche di sofferenza le conosco perfettamente.
È il concetto dell istituzione divisa tra scartoffie e file in attesa del tuo turno, nel quale devi mendicare un po' di terapia, a volte è disarmante.
A volte questo mendicare toglie più autostima della stessa compulsione di eroina.
Può capitare che tu perda la tua dose di metadone e che tu sia costretto a mendicarla ad un dottore che invece crede tu sia solo un furfante.
Chi lo ha già vissuto come Bilancia lo sa bene cosa significa, probabilmente nel suo inconscio è restia per questo.

Noi tutti vogliamo guarire ma gli strumenti a volte sembrano un compromesso troppo drastico.
In questo caso ci si affida un po' alla fortuna... Puoi essere fortunato a capitare in un Sert che funziona, come no.
Comunque sta sempre a te la scelta inconscia di mettere una bella pezza a colori.
Indipendentemente da tutto.

Re: Ricaduta nell’eroina

Lysander,
io, nei lontani anni '80 del secolo scorso, sono stato utente SerT (che allora non si chiamava così) per una settimana circa. Il tempo minimo indispensabile per capire che quel percorso non mi avrebbe mai condotto alla guarigione. E siccome il mio desiderio di cambiamento era autentico, ho cambiato strada, verso altre forme di aiuto e di sostegno, attraverso le quali sono guarito, perché più confacenti alle mie esigenze terapeutiche e di relazione.
Questa la mia esperienza.
Altre esperienze si saranno sviluppate diversamente.
Sarebbe interessante procedere a studi di follow up approfonditi e ben congegnati. Ma vi sono molte difficoltà al riguardo.
Buona giornata a te e a tutti
Placido

Re: Ricaduta nell’eroina

Per la mia esperienza dei giorni nostri e non del secolo scorso dei tempi di Muccioli, nei quali il tossico era defraudato di diritto di esistere proprio, perché erano i principi del tutto e non si sapeva dove andare a parare...
Oggi c è informazione, si sa che la tossicodipendenza è una vera e propria malattia dell'anima ;nulla più.
Per i tagli sanitari e per il welfare forse è più facile tenere tutti a mantenimento e in fila per uno,per il bisness delle case farmaceutiche e perché la gente non libera è più facile da manipolare ed indirizzare.
Ma se i Sert funzionassero sulla base della psicoterapia tutto cambierebbe, si andrebbero a toccare i veri principi che innescano le dipendenze.

Re: Ricaduta nell’eroina

Io penso che quella da tossico, oggi come ieri, sia già di per sé una condizione esistenziale sensibilmente deficitaria, senza che intervenga alcuno a diminuirla ulteriormente. Non mi sembra che sia cambiato molto nel corso degli anni. Semmai direi che la tossicodipendenza è stata per lo più “normalizzata”.
Forse prima i tossici erano più “scandalosi” e in questo senso vi si prestava, nel bene e nel male, maggiore attenzione. Oggi si annega nelle sabbie mobili dell'indifferenza. Prima erano più numerosi i naufragi nel mare in tempesta.
Inoltre, non sono convinto che ai giorni nostri vi sia maggiore consapevolezza, salvo eccezioni, da parte degli operatori pubblici. In questo senso devo dire che sin dagli albori la tendenza Sertarola prevalente è stata quella di intervenire soprattutto – se non esclusivamente – in via farmacologica. Né gli utenti, salvo eccezioni, vi hanno mai ricercato altre possibilità. Il recupero, ma di questo mi sembra che anche tu, Free, sia testimone, ha sempre avuto altri luoghi e altre sponde.
Ciao a tutti
Placido

Re: Ricaduta nell’eroina

Grazie, sia a Freestyle che a Placido, sui chiarimenti riguardo ai SerT. Sono d'accordo: una maggior attenzione riguardo all'aspetto umano sicuramente farebbe molto di più, fornire un adeguato supporto psicologico aiuterebbe sia a guarire che a non ricadere.
Purtroppo adesso non è così: forse è per i tagli alla sanità, e quindi i SerT non possono permettersi di fornire uno sportello di aiuto psicoterapeutico (per dire, nell'ospedale della mia città, 70.000 abitanti, unico ospedale nel raggio di 30 km, vogliono togliere il reparto di pediatria... stiamo messi male...).
Poter associare un percorso psicoterapeutico stabile a quello farmacologico sarebbe veramente il top, ma chissà quando decideranno di ricominciare a dare fondi alla sanità pubblica! Il nostro SSN fino a qualche anno fa era al secondo posto nella classifica MONDIALE, praticamente uno dei migliori, secondo solo alla Francia... adesso con tutti sti tagli stiamo andando un po' a scatafascio.
Vorrei precisare una cosa: quando dico "paura di guarire", mi riferisco a una paura esclusivamente inconscia, di cui non si è consapevoli. Non ho mai messo in dubbio che un td voglia guarire sul serio, consciamente. E' una paura che ha le radici nella paura del cambiamento, e va combattuta terapeuticamente perché è quella che più di tutte mette i bastoni fra le ruote, e non solo ai td, ma a tutti quelli che vogliono uscire da una situazione che gli provoca sofferenza.

Re: Ricaduta nell’eroina

Sugar azz mi spaventi così quindi è meglio che il metadone non ne prenda tanto,
________________________
________________________
.
.
NON TI SPAVENTARE PER NULLA
tieni conto che smaltire il "taglio-da-strada" occorrono 5/8 giorni
.
per il Meth, ne occorrono molti di piu'
fatti 5/7 gg di scoppia e ne sarai fuori; se ci metti in mezzo il meth, saranno molti di piu'
In bocca al lupo, di tutto cuore
Sugar

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao a tutti è mezzanotte e sto abb bn ho un mal di schiena atroce, ma va bn così mi faccio mezza canna evado a dormire spero domani di stare un po’ meglio grz ancora a tt.

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao Bilancia,
come stai oggi? All'inizio è dura uscirne,anche e soprattutto perché bisogna prendere coscienza che si deve sconvolgere la propria quotidianità, le proprie abitudini e le proprie frequentazioni. E spesso inconsciamente non lo vogliamo o non siamo pronti per un passo così.
Io adesso è più di 1 anno che non tocco eroina o cocaina, seppur certo non sia pulito da oppiacei, dato che prendo farmaci regolarmente prescritti.
Però le sostanze non mi dicono più nulla, non ho neppure più voglia vedendo altri che usano. Pochi giorni fa ero da un amico, mi ha offerto una fumata di eroina siriana, roba buona non merda di strada, ed ho rifiutato, ma senza alcuna difficoltà, non mi andava veramente.
Tutto sta nella nostra mente, una volta che riusciamo ad attivare determinati meccanismi, riusciamo ad allontanarci dalle sostanze. Il problema è che ognuno è un caso a sé, non esiste stardandizzazione, e dunque non esiste una cura che valga per tutti: ognuno deve trovare la sua cura.
Un saluto

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao tirar puede matar, che dirti ho dovuto aumentare un po’ di sciroppo da poche gocce a quasi una tacca cioè 5 del vecchio sarebbe, xché ho dovuto cucinare cibo che ci vuole tanto tempo e sbattimento xché stasera x San Valentino facevo una sorpresa a mio marito poi dv lavare tutto quello che uso e sporco di piatti pentole e dovrò stare attaccata al lavandino x tante ore, e quindi x lavorare ho dovuto farlo.
Pensa che mi sta venendo un sonno, xché non ne ho mai preso così tanto ma almeno sto abb bn, grazie ancora x il tuo commento, e hai fatto bene a non ritoccare la roba xché ti frega come ha fatto con me, ma ora basta mi sono stufata ...
Ciao e buon San Valentino anche a te

Re: Ricaduta nell’eroina

5 mg del vecchio è veramente una dose bassissima, è incredibile che riesca a coprirti.
Se lo fa mi viene da dirti che veramente puoi staccare da un momento all'altro, senza grossi problemi.

Re: Ricaduta nell’eroina

E lo so che è basso ma un po’ bisogna sopportare tipo stasera che ho anche mal di gambe, mi farò mezza canna un po’ di olio di lavanda sotto il naso e buona notte mi arrangio. Se si soffre si capisce pure lo sbaglio che si è fatto a ritoccare la roba quindi via alle capriole notturne sul letto, chissà quanto mi girerò stanotte e’ gia Mezzanotte passata x l’una chiudo tv e pc...

Re: Ricaduta nell’eroina

No, ma il concetto è che inutile prenderne cosi poco.
O ne prendi la dose giusta, e la scali in 21 giorni senza dolori, o te la fai a secco per 4-5 giorni. Cosi ti prolunghi solo la sofferenza.

Re: Ricaduta nell’eroina

Preferisco così e poi non c’è L ho tt quel metadone ne ho poco, prendo tt questo è poi basta ancora pochi giorni e finisce tt. E poi mi imbottirò di vitamine e integratori...
Speriamo bene.

Re: Ricaduta nell’eroina

Vitamine ed integratori servono a niente.
Usa piuttosto prodotti fitoterapici, io mi trovo molto bene col SEDANAM, si compra in farmacia o erboristeria, senza ricetta. E' a base di passiflora, valeriana ed avena, utile per dormire e contro l'ansia. Può aiutare anche un paio di mg di melatonina prima di andare a dormire.
Poi è fondamentale l'attività fisica, veramente. Distrae,stanca e soprattutto stimola la naturale produzione di endorfine.
In bocca al lupo.

Re: Ricaduta nell’eroina

Se interessano prodotti fitoterapici per aiutare il sonno, io mi trovo molto bene con il SEDATOL.
Sono capsule che contengono Melatonina ed estratto di Passiflora, Melissa, Camomilla e Tiglio. Lo prendo nei periodi in cui faccio fatica a prendere sonno, e funziona alla grande.
Anche questo si prende in farmacia, senza bisogno di ricetta.
Come TPM, consiglio anch'io di fare attività fisica: aiuta molto. Niente di esagerato, basta anche solo una camminata quotidiana di mezz'oretta a passo sostenuto.

Re: Ricaduta nell’eroina

L olio di Lavanda è un ottimo antisettico omeopatico.
Per guarire il raffreddore potrebbe andar bene.
Sulla td nutrirei giusto qualche dubbio.
Vitamine ed integratori?
Umhhh...

Re: Ricaduta nell’eroina

Queste 2/3 notti lui ha fatto la notte va via a mezzanotte e torna alle 8 di mattina dal lavoro, quindi il letto era tutto mio, poi altre notti la scusa è il mio mal di schiena cervicale che se mi muovo tanto è perché non trovo la posizione x dormire comoda dato i dolori... tipo stanotte che sono le 2 lui è appena arrivato dal lavoro ha fatto dalle 19 all’una ora lui sta guardando la tv io sn qui sveglia mi sono fatta mezza canna una tisana ma ho un mal di gambe, e mi fa male pure il petto ma saranno i miei dorsi che si irradia il dolore davanti al petto, Xché i bronchi polmoni non lo sono anche se ho fumato roba x 5 mesi, non sono una fumatrice di sigarette ma solo di canne.
Certo i dolori si accentuano con l’astinenza, xché come ripeto prendo poco sciroppo metadone e non mi copre, ma il poco mi leva solo dei fastidì che ho. Ancora domani e lo finito tutto e speriamo bene.

Re: Ricaduta nell’eroina

Bilancia mi auguro davvero che ce la farai a superare l'astinenza fisica.
Però ricorda ,come già ti è stato detto
che la tossicodipendenza non è un raffreddore o una febbre
ma è una malattia recidivante che ,come hai visto,può ricomparire anche dopo dieci anni .
Non è un caso che dopo dieci anni ci sei rifinita dentro
ci sei rifinita dentro perchè non hai risolto delle cose dentro di te.
Quindi se poi riuscirai ad accompagnare il tutto
da un percorso psicologico
potrai evitare futuri altri problemi.

Re: Ricaduta nell’eroina

Oggi sto maluccio rimo giorno senza nnt finito il metadone, mal di gambe brividi un po’ di ansia e nervoso sono a letto non sono riuscita ad uscire, a mio marito gli ho detto che ho L influenza intanto mi dovrò alzare lo stesso x fare la cena come ho fatto il pranzo lui non sa cucinare e mi combina casini quindi preferisco farlo io anche se sto schiattando dall astinenza ...
Sono anche triste non lo so cosa ho, la colpa è della maledetta roba più il metadone, so che finirà questo incubo, ma stanotte chissà come sarò boh... mi farò una canna e poi si vedrà...

Re: Ricaduta nell’eroina

Intanto prendi Tachipirina e vitamine, io sto facendo così è la sera prendo il trittico che è un farmaco che ti danno senza ricetta. A me sta funzionando, sono riuscita ad uscire di casa tutti i giorni. Il più brutto è stato il venerdì quando ho finito la roba. La sera ero già in astinenza. Il sabato sembravo un mostro ma sono riuscita a stare a lavoro. La domenica ho rischiato seriamente di mandare tutto a puttane ma in qualche modo sono riuscita a resistere. Oggi ho cercato di camminare il più possibile e di tenermi occupata, quando mi veniva voglia di andare a farmi mi mettevo a leggere le storie degli altri che ci stanno provando e ha funzionato!

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao panda grazie si sì mi imbottisco di vitamine integratori, una cannetta e poi tisana erbe , pastiglie valeriana, non prendo sonniferi non ne ho, stasera ho fatto la cacciata di farmi un uomo con lo zucchero sbattuto dopo 1 ora un mal di pancia crampi da impazzire menomale che ho sempre la mia bottiglia di aloe vera e mi è passato più una tisana alle erbe. Domani spero di stare meglio, basta non tocco più quella merda intanto ne parlavo anche con questa mia amica che sta smettendo anche lei scalando lo sciroppo... che intanto è roba spazzatura xché non ti fa nnt e butti via i soldi, vera eroina non esiste più, io non so te dalle tue parti com’è qui fa schifo.
Tu cm stai? Quindi da venerdì che sei in Asterix.

Re: Ricaduta nell’eroina

..pensa che io ultimamente non ho nemmeno i soldi per le sigarette. Sto aspettando sta carta rei per pagare la luce. Naturalmente sono senza meta, ogni 2-3 giorni ne trovo una boccia xche un mio amico me la regala. Le sensazioni che hai descritto sono quelle che provo pure io tra l'altro odio questo naso che cola in continuazione + questo strano stato di brividi sulla schiena..

A proposito anche se non c'entra nulla con queste discussioni, una domanda al volo: qualcuno di voi ha la carta rei? se si quanto tempo passa dalla domanda all'arrivo?

Re: Ricaduta nell’eroina

No panda io gli psicofarmaci sonniferi ecompagnia bella li ho sempre odiati xché attenta quelli danno ancora molta astinenza, io mi faccio le mie canne, tisane erba olio lavanda ... è solo pastiglie di valeriana, oggi comunque ho sentito la mia amica e abbiamo chiamato lo spacciatore ma non è venuto e noi in centro non ci siamo andate... dato che il suo ragazzo ormai non gliene da più se la dv comprare, quindi niente roba non sono venuti ci hanno tirato il culo, meglio almeno un’altro giorno senza roba e metadone, lei si è presa la coca comunque da un suo amico io la odio ... spero domani di non pensarci e se c’è il suo ragazzo ovvio a me ne la da’ la roba ovvio a pagamento 20€ a busta. Non lo so non lo so... ora sto male ho fumato una canna mi tira tutto gambe braccia ho brividi, stanchezza male gambe, aiuto devo resistere...

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao a tutti, sto scrivendo ovunque perché non so come funziona qui e ho assolutamente bisogno di parlare. Vi prego rispondetemi, per trovare il mio post le parole chiave sono "ossicodone astinenza scalaggio veloce" vi prego rispondetemi......
Grazie infinite di cuore

Re: Ricaduta nell’eroina

Ho letto la tua storia, io ti consiglierei di richiedere il metadone dove sei in comunità se ho capito bene, xché stai prendendo troppi medicinali e mischi tutto e non va bn, ne prendi uno cioè il metadone e fai uno scalaggio ben fatto, L ossicodone è tremendo mi hanno raccontato è potentissimo difficile da smaltire, mi dispiace tanto non so se hai letto la mia storia io sn chiusa in casa xché sto smettendo basta roba metadone scalato ma a gocce, e ora son giorni pulita con solo vitamine e integratori x mia scelta, ho una forte resistenza a fastidì e dolori.
Comunque spero ci sia qui qualcuno che ti possa dare un’altro consiglio meglio del mio.

Re: Ricaduta nell’eroina

Per me inizia il quarto giorno senza metadone... stanotte non ho dormito, passata cmq sul divano con qualche canna e tanta musica, cose che riescono a distrarmi un po'. A volte scrivo su un quaderno ciò che provo, emozioni, paure, qualsiasi cosa mi passa x la testa... anche questo mi aiuta e rimarrà come testimonianza da rileggermi ogni tanto, giusto per non dimenticare!! Rispetto alle testimonianze che leggo spesso qui, a me non viene proprio voglia di andarmi a cercare una pera o di ritornare a prendere metadone, non prendo niente neanche x dormire xche rischierei poi di iniziare una nuova dipendenza da benzodiazepine o simili. Devo ammettere che sono stupito di me stesso x come stanno andando le cose e questa volta non mollo, non posso buttare al vento tutta questa fatica. Sarà che dopo troppi anni ad essere schiavo di questa merda mi sono proprio stufato e non mi farei una pera neanche se me la portassero qui adesso. Ho solo voglia di tornare a sentirmi libero... e ce la farò!!

Re: Ricaduta nell’eroina

Grazie del sostegno, è molto importante, soprattutto nei momenti più difficili. Anche oggi ho tenuto botta.. testa bassa e avanti tutta!! Siamo molto più forti di quanto possiamo immaginare... lo sto vedendo su me stesso e sono quasi incredulo!! Un abbraccio...

Re: Ricaduta nell’eroina

Voglio credere anch'io in questo percorso minuzioso dello scalaggio che sto facendo . Sono inceppata in questi ultimi mg di bpn .Che mi causano sbalzi d umore e affaticamento , ma tengo duro .

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao mon, in 30 anni di tossicodipendenza ne ho passate di astinenze, x scelta o costretto dagli eventi, carcere, comunità ecc. In questi ultimi 15 anni di metadone mi è passata totalmente la voglia di usare eroina. Il metadone mi ha permesso di concentrarmi sulle cose di cui avevo davvero bisogno... un lavoro nuovo che mi piace, riallacciare i rapporti con mia figlia (ragazza splendida), nuove amicizie e molto altro. Questo mi ha permesso di dimenticare la roba che anche ora che sono in astinenza non mi attira proprio più. Anche il metadone che mi è avanzato non ho proprio voglia di toccarlo. Ho stabilizzato un po' la mia vita in questi ultimi 15 anni ma ora sento proprio l'esigenza di togliermi di dosso sto meta, ho voglia di sentirmi libero. Dopo però (appena starò meglio) dovrò farmi aiutare psicologicamente xche devo provare a risolvere i problemi che mi hanno portato ad usare eroina quando avevo 15 anni. Eroina prima e metadone poi sono serviti a mettere un tappo ai miei disagi esistenziali che ora stanno tornando a manifestarsi... forse ancora più forti a causa anche dellastinenza. Sono pulito da 6 giorni, a parte canne e mezzo catapresan 2 volte al giorno e voglio continuare. Questa volta rispetto alle altre volte é meno dura xche ho scalato molto lentamente. Non ho voluto neanche il subuxone o il subutex che il Sert mi aveva proposto. Ho scalato il meta abbastanza veloce da un dosaggio alto fino a 15 mg e non mi sono neanche accorto. Sotto i 15 sentivo astinenza e mi sono fermato un po'. Il tempo necessario a stabilizzarmi e poi ho ripreso a scalare 1 mg ogni mese o 2 mesi, in base a come mi sentivo e sono arrivato in un anno a togliere 10 mg senza sofferenza. Questi ultimi 5 mg x mie esigenze li ho tolti in 15 giorni, 1 mg ogni 3 giorni. Sono ovviamente in astinenza ma è sopportabile e sono convinto che se questi ultimi mg li avessi tolti più lentamente sarebbe stato ancora più semplice. Io credo che il "segreto" sia nello scalare molto lentamente e nella voglia di voler cambiare, xche sta tutto nella nostra testa. Sarà anche l'età forse, comincio a sentirmi vecchiotto, non voglio più rotture di coglioni, Sert e balle varie e ho solo voglia di riprendermi la mia libertà... tutto qua!! E sta volta vado fino in fondo. Peaceandlove

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao up, grazie X il tuo racconto . Io non ho una storia così lunga ma non fa differenza credo . Sono stata invischiata con le droghe e eroina dai -14 ai -19 ripulita con le roipnol ( fai da te) dopo un ricovero d emergenza . Ci sono ricaduta 5 anni fa messa sotto suboxone dopo 2 ,5 anni e ora sono a questi 2 maledetti mg incarnati . Ho un lavoro . Un figlio adulto con cui ho un buon ( altri dicono ottimo ) rapporto . Amicizie si . Ma ho perso l'entusiasmo X la vita è faccio fatica riprenderlo . Lavoro su di me ,ne ho fatto fin da ragazzina ,in analisi .ho curato molte cose , Sicuramente ne avrò ancora ma si capisce che c'è una stanchezza di fondo . ( non uso più ) Ora comunque questi 2 mg sono convinta anche io che si scalano minuziosamente . E qui mi interrompo , evidente che mi manca un qualche cosa . Ma non demordo e vado avanti . Buonagiornata e buon lavoro su di te che mi sembra stai sull'onda .

Re: Ricaduta nell’eroina

Buongiorno mon, conosco bene questo tuo stato d'animo... è anche uno dei miei problemi principali questo mal di vivere, questa depressione di fondo che abbiamo. Credo sia così per quasi tutte le persone che hanno usato queste sostanze. Io con il tempo sono migliorato un po' sotto questo aspetto e sono convinto che l'entusiasmo perso lo ritroveremo sicuramente con il tempo. Dobbiamo avere pazienza, vedrai che quando sarai completamente pulita dagli oppiacei al massimo nel giro di un anno quellentusiasmo ti ritornerà, con gli interessi anche!! Ovviamente non siamo tutti uguali ma vedrai che sarà così anche per te, ne sono quasi certo x averlo vissuto sulla mia pelle tanti anni fa quando ho fatto la comunità. Pensa che idiota sono stato... stavo da dio... ero giovane e potevo spaccare il mondo... sono tornato a bucarmi!! Ma ero troppo giovane appunto e non avevo testa...mi fermo qui anch'io. Abbi fede, torneremo splendidi, ne sono certo!! Buona giornata, peaceandlove

Re: Ricaduta nell’eroina

Ciao a tutti sono io quella che ha aperto questa discussione be’ ormai che dirvi sono più di 3 settimane che sono pulita, ma però il mio mal di schiena cervicale c’è L ho sempre xché la roba quando smetti ti fa risvegliare tutti i dolori e quindi sono come prima di iniziare a ritoccarla. Va be’ l’insonnia durerà ancora x poco spero mi sto bevendo troppe tisane. Appena finisco il fumo smetto pure le canne. Basta di tutto 3 mesi di roba mi sono bastati x capire la merda che mi stavo fumando e rovinando , torno come prima sana e felice.... Continuo così bella pulita ho troppe cose da fare sto lavorando tanto, sono abbastanza serena, grazie a tutti quelli che hanno commentato.
“Bilancia 1972”

Re: Ricaduta nell’eroina

Mi fa piacere leggere che hai proseguito X il tuo intento è ne sei fuori . Brava complimenti . Ora attenzione non ci scherzate più xche è sempre più difficile . Un caro abbraccio e tieni salda la tua vita . Testimonianze come la tua ci servono .

Re: Ricaduta nell’eroina

Io ho toccato il fondo. Ho dovuto farlo. Sentivo di non riuscire a risalire se non mi davo la spinta. Ho chiamato i miei, gli unici che mi stanno vicino, e mi sono tolto un peso. Domattina vado al serd a sentire cosa mi consigliano. Chissà perché ho la sensazione che per quanto ne assumo non ci sia copertura con sostanze agoniste. immagino metadone. parliamo di 2g di pseudo-ero al giorno. e poi non credo mi diano una terapia antiscoppia ma più una a mantenimento. e preferirei non dover dipendere da altra sostanza. da una dipendenza all'altra... comunque domani vedremo...
Ho fatto bene? è stata una buona decisione?

Re: Ricaduta nell’eroina

Hai fatto banissimo parlane col medico
Del serd.ed insisti che che vuoi fare una
Terapia di metadone con scalagio che non duri piu di 30
Giorni.. si puo fare benissimo
Perlo meno provaci.diversamente
Diventa troppo complicato
Buona proseguimento

Re: Ricaduta nell’eroina

Dipendente da ero per 5 anni, poi 7 anni dipendente da sub che ho tolto pensando di sostituirlo con l'ero per poi scalarla. ed invece altro anno ci dipendenza da ero. non vorrei togliere la dipendenza da ero per poi diventare dipendente da metadone. per sicurezza i giorni sono 21 di uso continuato di meta... vediamo che dicono domani..

Re: Ricaduta nell’eroina

non so perché ma ho il terrore che non esista "copertura" alla mia astinenza. non so perché
debolezza caratteriale? può essere perché non è proprio un bel momento, ma sto problema va affrontato subito:non posso rinviare oltre...

Re: Ricaduta nell’eroina

Non credo che al Sert partano subito con un mantenimento ma piuttosto che inizialmente provino con uno scalare graduale salvo poi passare a mantenimento se questo non dovesse funzionare.
Per funzionare intendo che finito lo scalare ti ripresenti di nuovo in fattanza ed allora probabilmente, sempre dopo aver fatto certe valutazioni anche e soprattutto con l' interessato, non resterebbero molte alternative.

Per es il mantenimento quando mi rivolsi al Sert l' ultima volta lo cercai, dello scalare non mi importava niente, e quindi misi in campo tutte le strategie possibili per ottenerlo perché in quel momento per me non essendo pronto a stare piu' di tanto lontano dalle sostanze sembro' la cosa piu' giusta da fare.
L' importante in quel particolare momento era stare lontano dalle piazze, dagli altri tossici, dalla roba sempre piu' loffa, dalle forze dell' ordine, dalla galera, da tutte quelle rogne connesse all' illegalita', tenermi qualche soldo in tasca per altre cose diventate ormai improcrastinabili e dare quindi una specie di parvenza di normalita' ad una situazione in inesorabile picchiata.
Poi magari puo' essere che si paghi dazio tutto per intero senza sconti al momento di decidere di smettere anche con il mantenimento ma almeno te ne risparmi di peggiori.
Per come la posso vedere io la tua non e' una buona decisione ma una ottima decisione se non l' unica possibile a meno di non avventurarsi in situazioni personalistiche alle quali non tutti sono portati.

Re: Ricaduta nell’eroina

Noi tossici, forse non tutti ma sicuramente tanti attivi che ho conosciuto me compreso (Proprio su questo aspetto al momento sto' lavorando ed e' dura) spesso ci lamentiamo su quanto sia schifoso farsi, che non ce la facciamo piu', che non vediamo l'ora di smettere, che vogliamo una vita diversa e migliore ma sotto sotto dentro di noi c'e' sempre quella vocina quasi inconscia che ti sussurra quanto possa invece essere figo e quanto siamo fighi noi che lo facciamo perché sappiamo qualcosa che altri non sanno e forse non sapranno mai e cioe' che basta un attimo, che basta farsi per cancellare qualsiasi pena.
O rimandarla a tempi migliori, che non e' cosa proprio da chiunque.
Una specie di elite' destinata a dannarsi sentendosi in qualche modo diversa se non addirittura superiore ai comuni mortali.

Re: Ricaduta nell’eroina

Dunque.. come detto altre volte non mi faccio per sentirmi più figo, non lo faccio per sballarmi, non lo faccio per evadere o per "ricrearmi" ma solo x non stare male. Ho tanto per cui vivere... cmq, spero che domani qualcosa mi dicano/diano. male che vada del meta "grigio" me lo son procurato. perché domani comunque DEVO lavorare...

Re: Ricaduta nell’eroina

dici? può essere.. magari credo di stare male ma non è vero. è solo la voglia che sale.
cmq andato al serd, in piena scoppia.mi hanno chiesto di tornare giovedì quando ci sarà il medico.
Vabbè, ma io sto scoppiato potete dare nulla? alla loro risposta negativa, ho ammesso di avere del meta "a contrabbando". alchè mi hanno detto come prenderlo... almeno fino a giovedì. e non ho parlato con nessuno di "psicologicamente" rilevante. a sto punto che cacchio ci vado a fare al serd? mi compro il mio meta, mi faccio aiutare dai miei x la somministrazione e via. boh.

Re: Ricaduta nell’eroina

Mah..., io trovo che sia molto discutibile, dal punto di vista deontologico, che un operatore sanitario di una struttura pubblica avalli la diversione di stupefacenti, regolandone l'uso “grigio”.
Si perdono i confini fra legalità e illegalità e non è cosa da poco, né dal punto di vista del diritto, ma neanche da quello terapeutico.
Così facendo i SerD diventano strutture giuridicamente borderline.
Non lo trovo accettabile.

Re: Ricaduta nell’eroina

Non posso dirti ovviamente se per te sia meglio prendere il metadone "Grigio" piuttosto che al Sert ma posso dirti invece perché io lo ho preso al Sert.
Intanto perché almeno si e' sicuri che sia metadone vero e non si va alla viva il parroco secondo i giramenti di chi trovi, anche i piu' affidabili possono fare cazzate, ma soprattutto perché il rischio non vale la candela ed il rischio di finire infamati, fermati e quindi soggetti a controlli patenti, passaporti e quant' altro, in pratica sputtanati, rimane elevato, tutto per una cosa che si potrebbe benissimo evitare.
Dopo averla fatta franca per chissa' quanto per l' eroina sarebbe proprio il massimo finire nei casini per il metadone, da testate sul muro.
.
P.S. Per quel che vale ma DOVER lavorare non sempre va' d'accordo con DOVER smettere con le sostanze, dipende da cosa si ritenga piu' importante.
Non tutti possono permettersi di stare a casa dal lavoro ma gia' e' dura e lunga stando a casa, andando a lavorare potrebbe diventare un incubo.
Qualche giorno in totale relax, e' soggettivo, ma e' altamente consigliabile.

Re: Ricaduta nell’eroina

Sarebbe bello poter stare a casa. ma purtroppo da dirigente di un gruppo molte aziende dipendono da me, da questo drogatone marcio. il meta è comunque ok, datomi da un privato amicone..

Re: Ricaduta nell’eroina

Tanto per… al Sert di pertinenza dopo ripetuti episodi di gente che invece di prendere per se' il meta in affido lo vendeva o lo scambiava hanno deciso di ricorrere a sistemi drastici.
Adesso sulla soglia dell' ambulatorio c'e' affisso un cartello a caratteri cubitali, a prova di ignoranza, il quale sancisce che chiunque dovesse venire sorpreso a trafficare con il metadone e' passibile di denuncia.
E siccome dei tossici c'e' ben poco da fidarsi, sono capaci di qualunque cosa spesso solo per pararsi il culo nel caso che qualcosa si metta male, sembra che funzioni.
Se per caso ne dovessero beccare anche uno solo quello sicuramente nel tentativo di alleggerire la sua posizione o anche solo per ignoranza o stupidita' comincera' quasi sicuramente col dire ma perché solo io e non invece tutti gli altri e avanti con nomi e cognomi e di questo son coscienti tutti.

Aggiungi un nuovo commento