Back to top

La scimmia sulla schiena W.Burrougs

Voto 
+
-153
-

Salve a tutti a inizio 2019 vinsi dopo lunga terapia al Sert la.mia terza battaglia con l'eroina e la ripresa iniziale x una settimana di sofferente ma le serie motivazione mi hanno aiutato...autunno 2020 ci ricado avevo ed ho conquistato tante cose che sognavo lavoro bastare bene con la mia compagna libertà individuale patente ed altro ho fatto uso con uno stacco di due mesi fino a poche settimane fa fino a che mi si è presentata davanti la.probabilita di perdere tutto quello che avevo conquistato allora ho deciso di tornare a stare bene come lo ero stato negli ultimi anni un benessere che avevo conquistato molto faticosamente in passato c'è però già fatta da solo e senza niente ed ho iniziato una settimana nello stesso modo gli ultimi tre giorni sono stati brutali le notti insonni solo un po' di Tavor che non mi fa niente contemporanea lavorando oggi e il primo giorno che sto un po' meglio è sto provando una sensazione magnifica e dura ma si può uscirne a crudo anche soffrendo e con forza ma una cosa e certo ci vuole una MOTIVAZIONE importante io secondo le mie esperienze decennali posso affermare che è indispensabile...dedico queste parole a chi sta male e vuole uscirne 

Commenti

Ciao,

Ciao,

Volevo solo sottolineare il discorso della motivazione. Certo, è indispensabile, a prescindere da come si vuole uscirne. Che sia in comunità o da soli con farmaci o da soli a secco come hai fatto tu ed ho fatto spesso io. Ritengo che la sofferenza passata per togliersi la famigerata scoppia sia come un passaggio obbligato che possa fare da deterrente ad eventuali ricadute. Poi però col tempo il ricordo della sofferenza passata sbiadisce e resta il ricordo della sensazione, e si finisce col ricominciare il ballo. So cosa vuol dire perdere tutto il mondo che ci siamo costruiti e so cosa significa ripartire da zero. Anzi, noi in quanto tossici partiamo sempre indietro di due metri rispetto agli altri. Ma se ci riusciamo, possiamo essere persone con una forza incredibile. Se riusciamo a restare astinenti, dimostriamo a noi stessi di poter fare qualunque cosa. Un abbraccio a tutti quelli che stanno provando a riemergere.

Stefano Sergio 71

 

Ciao, tanto di cappello per

Ciao, tanto di cappello per aver fatto l'astinenza a secco, ci vogliono molte qualità e coglioni grandi. Detto questo credo che sia fondamentale mantenere lo sguardo lungo con la nostra condizione, dato che è comunque cronica di natura. E il fatto che continui a ricadere, seppur ad intervalli anche prolungati e mantenendo una qualità di vita ammirevole (che inizia a risentirne un pò da quanto ho capito), potrebbe essere qualcosa su cui riflettere. Certo può essere, e spesso è , parte di ogni percorso. Ma sembra che la tua intenzione sia di tagliare definitivamente questo cordone ombelicale. Forse guardare attorno e valutare l'introduzione di altre modalità, piccole o grandi che siano, nel tuo percorso potrebbe aiutarti a mantenere lo sguardo lungo anche quando ti senti vacillare. Ti auguro tanta serenità, ce la puoi sicuramente fare. 

Sì in effetti scrivono cose

Sì in effetti scrivono cose assurde, nel senso che ciò che raccontano è poco credibile. Tanti post sembrano scritti da persone che non hanno un' esperienza vera nel campo ma sono morbosamente attratte dall'argomento. Molti interventi sembrano un copia e incolla di un libro stampato e si capisce chiaramente che l'autore si diverte solo a prendere in giro gli utenti. Probabilmente queste persone hanno dei problemi personali non ancora riconosciuti e trovano sfogo alla propria frustrazione venendo qui a trollare gli utenti del sito. Sta di fatto che tra lo spam e i sermoni infiniti di qualcuno ormai tanta gente ha trovato conforto altrove. Come ho già ribadito in altri commenti mi dispiace molto per questo andazzo, io per primo ho trovato aiuto qui dentro ed è anche grazie all'incoraggiamento degli altri utenti (veri) che ora sto decisamente meglio. Le vecchie "chiacchiere da tossici" di chi ci è passato prima di me mi hanno aperto gli occhi e mi hanno fatto rendere conto della condizione in cui ero dandomi una bella scossa x provare ad uscire dal letame. Ma chi non ci è passato non può capire certe dinamiche e non può certo aiutare scrivendo sermoni filosofici o banalità tipo questa della motivazione. Anzi quando leggo certe stupidaggini mi viene voglia di richiamare il pusher anche se non lo vedo da 2 anni.. Scusate lo sfogo mattutino, un saluto a tutti, compresi i troll a cui consiglio di trovarsi un altro hobby anziché predicare come dei maestri di vita (non vissuta realmente)

Io non ci vedo tutte ste cose

Io non ci vedo tutte ste cose inventate appositamente, soprattutto non capisco lo sbattimento di scriverle che cmq ce. Capisco il disocorso: sentire parlare di motivazione...però mica tutti pensano e o si illudono allo stesso modo. Come ho già detto sono uno di quelli che nn comprende il senso del farlo a secco nel 2021: e già abbastanza difficile con terapie, lo trovo inutile visto che almeno per non morire i primi gg basta un Po di metano quei gg senza restarci sotto col metano, inoltre credo tolga moltissime energie per la difficilissima fase successiva...però nn credo siano tutti fatti come me, ne ho certo io la verità in tasca su come smettere.

Ciò detto trovo curiosa e interessante questa teoria: visto che è diffusa e condivisa può benissimo essere che sia io a non accorgermi di certi segnali e che voglia pensare troppo bene...

Ciao. Stupefatto

Cavolo...nove anni prima più

Cavolo...nove anni prima più due dopo (nel mezzo diciassette anni pulito come un lago di montagna) non mi hanno insegnato nulla... Troll, fake...io parto sempre con l'idea che ciò che trovi qui sia tutto sincero e reale. Ho imparato a non prendere più pacchi in strada ma ancora non ho imparato a diffidare in partenza delle persone. Non so se essere preoccupato di questo, oppure esserne genuinamente contento. Mi puoi fregare ed imbrogliare, ma dormo con la coscienza pulita (beh, più o meno) e la mia amicizia è tale in quanto affidabile e non contaminata.

Ho iniziato la terapia con il cypralex, che mi aveva dato buoni risultati in passato. Così buoni che mi sentii in grado di mollarla, deciso a scalare il metadone e tornare finalmente me stesso in tutto e per tutto. Ora, nel giro di qualche settimana mi auguro di piallare questi alti e bassi, molto bassi, del mio lunaparkesco umore. Almeno ho si sono allontanati i pensieri autolesionistici, quasi del tutto. A dire il vero ad un prezzo un po' troppo alto,fatto di ricadute sempre più frequenti. E la cosa preoccupante è che ciò che più mi rode del ricadere è l'aspetto economico. Penso anch'io che avrei potuto di buono fare con que soldi anziché spararmeli in vena. Forse dovrebbe preoccuparmi di più l'aspetto mentale e salutare. Vabbè, finché mi incazzo con me stesso per ogni ricaduta,lo trovo un buon segno. Oggi è il terzo giorno senza toccare nulla,domani si vedrà. Ciao a tutti, ingenui e non.

Stefano Sergio 71

Ciao Stefano!

Ciao Stefano!

Bene, sono contento tu stia iniziando una terapia per l'umore, vedrai che ti aiuterà! 

L'importante è non mollarla subito appena si sta bene, ma rispettare i tempi di ripresa del nostro cervello..;-)

Un saluto

Ciao a tutti , sono trako

Ciao a tutti , sono trako 30enne abruzzese , anche io vengo da 10anni di tossicodipendenza , con alti e bassi , sono riuscito anche io a staccare da solo dopo 6 anni di terapi al

sert , vi consiglio di mollare a secco se volte riprendervi , senza metadone , forse la ruota è più violenta ma dopo circa una settimana state bene , con il metadone è dura prima che ti riprendi passano mesi ... e senza prendere farmaci non è per tutti 1su10 gli e la fa perché psicologicamente è devastante 

credo comunque che chi cerca di riprendersi da solo ed ha ricadute deve farsi aiutare , perché continuerà così a vita , 3 mesi nn fai niente , un mese ti rinfogni , 4 mesi sei pulito , 2 'mesi no è così via ... 

 

Aggiungi un nuovo commento