Back to top

Smettere prima che sia troppo tardi?

Voto 

Ciao a tutti, ho 18 anni e sono un fumatore di cannabis da quando ne ho 13, da poco ho deciso di smettere con la maria dato che ho riscontrato un indebollimento della memoria, confusione etc. e ciò non mi garba.A marzo ho assunto del MdMa in cristalli, per la precisione solo 150mg metà "dose", in discoteca e che dire: FANTASTICO, era tutto stupendo, ballare, parlare con la gente, fare casino, quel amore che provi verso tutti, anzi più che amore sembra un amicizia incrollabile, fraternità, l'ho subito amata, mi permetteva di fare ciò che volevo quando lo volevo e come lo volevo, ero chi veramente desideravo essere da molto tempo. A effetto finito mal di reni, stanchezza generale ma niente di più, ho ripetuto la cosa a giugno, stesso discorso, percepivo la musica come la cosa più divina che ci fosse, amavo tutti, ci provavo con le ragazze, parlavo con tutto ciò che respirava, ero INVINCIBILE! A effetto finito ho avuto dei fastidiossisimi crampi alle braccia e alle gambe ma poi niente di più( andavo a pisciare molto spesso sentendone un bisogno irrefrenabile) c'è da dire che ne ho assunta di più del normale in quanto la sera prima mi ero fatto un 0.2 poi il giorno dopo in disco un 0.3.La volta seguente la presi in giro per la città, una quantità irrisoria, 0.3 in tre persone, e qui niente da dire, effetti quasi nulli, tranne per la voglia di mordere qualcosa per un fastidio ai denti.L'ultima volta l'ho presa ad agosto, ed è stata la più magica, 0.5 o anche di più, 0.2 in bottiglia e l'altra( una dose, 0.3-0.4) sulla lingua a "liscio", che dire qui è stato stupendo, ero molto socievole, parlavo ridevo facevo casino, insomma tutte le emozioni di marzo amplificate per 50 però, qui ho avuto anche delle allucinazioni, la notte prima non avevo dormito ed in disco arrivai distrutto, presa la M cominciai a ballare e a fare tutto ciò che si fa sotto questa sostanza, chi l'ha provata sa che è difficile spiegare bene come ci si sente, sei in pace, in amore con tutti, fai tutto quello che vuoi fare, hai LE PALLE DI FARE TUTTO. 

Ritornando alle allucinazioni beh erano strane, sembrava che mi addormentavo in piedi, la realtà però continuava nel mentre tenevo gli occhi chiusi( è una mia ipotesi, non so se avevo gli occhi aperti o chiusi) avevo la costante certezza di avere una sigaretta in mano quando non era così, dopo che guardavo la mano vedevo la sigaretta pian piano dissolversi per poi tentare di metterla in tasca anche se non avevo nessuna sigaretta in mano, insomma anche dopo aver controllato di non avere niente in mano la certezza di avercela rimaneva, poi ho preso una ragazza per il top mentre passava accanto a me spaventandola, il punto è che non lo feci apposta, io non mi ricordo neanche di aver visto questa ragazza, io "vedevo" "sognavo" una cosa e nel mentre cercavo di afferrare quella cosa ho preso la ragazza, non l'ho fatto apposta, non sapevo neanche che lei fosse lì.Comunque per non dilungarmi troppo, dato che ho già scritto un fottio, volevo chiedervi che fare, insomma un consiglio, io vedo L'MdMa come una cosa bellissima, che mi fa sentire benissimo, che mi fa fare tutto(parlare con gli sconosciuti, fare il panico etc), insomma per me è stupenda, adesso però un mio amico ha smesso con tutto(sigarette, maria ed M) e mi ha messo in crisi, insieme a lui già volevamo smettere con la maria però con l'M non so che fare, dato che non me la faccio tutti i giorni penso che faccia meno male di maria,sigarette ed alcol( anche perché con l'alcol sono finito in ospedale in coma etilico a 14 anni), l'M la prenderei una volta ogni 2 mesi inevece la maria la fumo tutti i giorni quasi, cosa mi consigliate? L'Md è un demone sotto la maschera angelica? Mi sapreste dare dei motivi validi per smettere(secondo voi ovviamente :)) , per favore niente critiche etc. Mi affido a voi ragazzi/e, consigliatemi :) 

Commenti

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

Ciao!
Ho letto con molto piacere la tua storia perché ho notato molte similitudini con la mia esperienza personale.
Io ho 19 anni e la presi la prima volta a 17, come dici tu: sensazioni magnifiche, pace interiore, vuoi bene a tutti e socializzeresti anche con siri.
Il punto è che tu stai chiedendo un consiglio e onestamente quello che più mi sento spedì dirti è: smettila di prendere l'M fa malissimo al carattere alla psiche e al cervello, ti cambia la personalità, non sarai più felice da normale, rischi che ti vengano complessi che mai avresti pensato di farti.
Fidati, è stupendo, lo so, ma è DROGA cazzo, ti da la sensazione magnifica di benessere quando la assumi e poi? Nella vita di tutti i giorni ti devi sentire bene normalmente mica con l'MD.
Anche le siga, l'alcool e la maria sono tutte cazzate: fottono il cervello.
Il TOP sarebbe non drogarsi proprio ma, ognuno è diverso e, quindi, ognuno reagisce alle esperienze e alle sostanze in maniera diversa.
Potrebbe arrivare uno e dirti: "Mavà prendi tutta l'Md che vuoi tanto non succede niente, il giorno dopo dormi e poi se come nuovo!"
Si certo! In verità ogni volta che lo fai sballi la tua mente, la togli dai binari normali in cui deve ragionare, quindi diventerà sempre più difficile gestire le ansie e le depressioni che ti verranno se continui ad usare l'ecstasy, che diciamocelo, regala sensazioni mooolto belle, mannaggia la puttana!

Saluti, Frank

Ps
Smetti con tutto se puoi, veramente.

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

ciao, io ho 25 anni e ho usato sostanze per 6, 7 anni, ora è da 4 che che ho smesso.
la mia sostanza preferita, era l'extasi e ovviamente l mdma.
quello che ti posso dire/consigliare in parole giovani è: l'mdma è una sostanza empatogena (aiuta ad aprirti molto facilmente e fa interagire con persone sconosciute come se le conoscessi da sempre) e brucia la serotonina, che è il ricettore che sta nel cervello e controlla le emozioni la felicita e credo anche i sensi (odori ecc...) la serotonina si rigenera molto ma molto lentamente una volta bruciata.
quindi ognuno dovrebbe gestirsi da solo, ma è molto difficile, dovresti essere un ragioniere del tuo cervello e della tua persona.
mi è sempre piaciuto fare un paragone con l'mdma:
prendi una bottiglietta di plastica come riferimento,
è come se durante un esperienza con una buona dose, la tua felicita, il tuo amore riempirebbe tutta la bottiglia, (nella normalità quotidiana di tutti i giorni il tuo livello standard di serenità, felicita, sarebbe a meta bottiglia)
durante l'esperienza si riempe tutta... stando attento a non farla strasbroccare....(...)
il giorno dopo, anzi i giorni dopo, il tuo livello di felicita nella bottiglia (serotonina) si abbassa al di sotto della meta, della media standard... piu ne prendi e piu poi si abbassa... e per tornare a livelli normali a volte senza che ragazzi sene rendano conto ci vogliono addirittura molti anni per recuperare serotonina persa in una sera o in piu sere....
ti dico questo perche io ero abituato a mangiare 10 12 pasticche di extasi a serata, o da 0.5 a 1 grammo di mdma a volta! (e il bello è che pensavo anche oltre al tutto che fosse figo)
queste cose che ti sto dicendo le ho capite dopo ovviamente e ti assicuro che è stata dura poi tornare alla normalita... anche perche ti riassicuro che, se ti piace tanto ma tanto come dici ( ed è normale che sia cosi, l'anno inventata apposta) poi non tene accorgi di tutto cio... quando prendi l'md stai cosi bene che poi pensi solo a quella... solo a rivivere di nuovo quell'esperienza. e quando è tardi poi ti piombano tutti i fattacci che hai combinato addosso!!
l'md per citarne una, ma poi le inizi a provare tutte col tempo...fidati! e ognuna ha le sue...
ti assicuro che la bottiglietta della tua felicita,del tuo amore, e di tutte le cose belle puoi riempirle con il tempo, riempirle di emozioni e gioie vere...sentimenti... che potrai scoprire solo vivendo con la testa sulle spalle, crearti delle passioni, degli obbiettivi e degli scopi nella vita... e man mano che le scoprirai saranno molto piu appagabili che un cristallo sintetico di felicita apparente.
detto questo, ci sono persone in giro per il mondo che studiano le sostanze, si curano malattie, ansie e depressioni con l mdma e altre sostanze psicoattive...ed è la verita! piuttosto che con medicine tradizionali... ma ci sono altre persone che ci rimangono sotto!! si fottono il cervello e la vera felicita, a vita.
a 18 20 25 anni è molto difficile avere un pieno controllo e una propria consapevolezza di se stessi sopratutto usando sostanze.
se ti è servito o ti puo essere incuriosito qual cosa nel discorso chiedi pure se vuoi confrontarti in qual cosa. byee

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

Vi ringrazio molto per i consigli, per me sono preziosi in quanto da questo post deciderò se continuare o non con M etc.
Ho solo un altra domanda, se potete rispondermi, io ho la convinzione(Forse stupida) che senza "la droga", che sia md o maria, non possa godermi a pieno la gioventù, insomma ho 18 anni e penso che se non lo fai adesso quando lo fai?! credo che la droga sia una maniera di "godersi" a fondo questi anni, secondo voi è così? Senza la droga rischio di passare una gioventù anonima? Io mi dico sempre che è inutile arrivare a 80 anni sano come un pesce se poi a quel età non puoi fare niente..... Fatemi sapere cosa ne pensate e vi ringrazio di nuovo per i consigli :)

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

Ciao! Sono assolutamente d’accordo con il ragazzo che ti ha parlato del meccanismo della serotonina che è quello su cui agisce l’mdma per farti provare le sensazioni di empatia con il mondo e di benessere che hai ben descritto. Il suo esempio è assolutamente perfetto e calzante. Il problema maggiore dell’mdma è che svuptando questi contenitori della serotonina modifica in qualche modo quell meccanismo di compensazione della serotonina stessa che è sostanza deputata a farti stare bene, a farti provare gioia, felicità… per questo di solito I giorni dopo l’assunzione di md il down è caratterizzato da sbalzi di umore, depression, tristezza, ansia, perchè la serotonin ache è stata usata in eccesso con la sostanza è momentaneamente esaurita e ci vuole tempo per ricrearla.
Rispetto alla domanda che poni tu credo che a 18 anni sia possibile fare mille cose ma sono convinta che pensare di passare una gioventù anonima solo perchè non usi sostanze sia una delle peggiori che tu puoi fare a te stesso. Io non ho mai detto a nessuno di non drogarsi perchè ritengo che ciascuno possa avere la libertà di decidere. Io ho il dovere di informare dei rischi connessi al consumo. Ma se pensi di non essere capace di goderti I tuoi 18 anni perchè non ti droghi allora questo è un pensiero forte e secondo me ingiusto. Credo che usare sostanze possa essere in certi momenti un qualcosa che ti fa trascorrere momenti diversi ma non può essere il motivo per cui a 18 anni ti diverti.
Federica Gamberale psicologa sostanze.info

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

sono daccordo con tutto anche io ho 20 anni e lo usata da quando ne avevo 17 di certo mi sono regolato molto di più rispetto al ragazzo di sopra, non avrei mai osato ingurgitare 10-12 pasticche, mi sono sempre dato una moderata assumendo tra gli 0.3 e max 0.6 di MDMA a serata forse una volta 0.9 ma è stata una serata molto lunga durata quasi 10 ore e non ho mai rifatto una cosa del genere, non ci ho mai bevuto alcol sopra, sempre tanta tanta acqua, e soprattutto ho sempre lasciato il tempo di recuperare completamente il mio fisico dall'esperienza, quindi minimo 1 mese tra un esperienza ed un altra. Il punto è che nemmeno in questa maniera siamo esenti da problemi, primo di tutto perchè non sai realmente cosa stai mandando giù, come risponderà il tuo fisico, quali saranno gli effetti/conseguenze, seconda cosa mettiamo caso fosse MDMA purissima, 1 mese di tempo comunquesia non è sufficente a recuperare la serotonina persa in una serata, questo perchè l'MDMA non solo svuota la serotonina come già vi è stato detto, ma danneggia anche i recettori che la producono, quindi è più difficile per la mente svilupparne di nuova. Terza ed ultima cosa siamo esseri umani e siamo vulnerabili, sul momento ci crediamo invincibili supereroi, ci proviamo con tutte e sentiamo la musica nelle vene, e i brividi ci arrivano al cuore, ma è solo un esperienza irreale creata dalla nostra mente sotto l'effetto di questa infida sostanza. Sarebbe come mettere il nos ad una macchina, si vai molto più veloce in quel momento ti diverti come un bambino, ma quanto può durare un motore di una macchina in quel modo ? E' scienza, il terzo principio della termodinamica dice: Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria.
Per cui ora accettate tutti i postumi che vi siete beccati prendendo quella merda, come lo sto facendo io, mostrate un pò di maturità, mostrate di avere le palle quadrate, accannate quella roba, e provate a ricostruire come me quello che ho distrutto in questi miei 3 anni bui. Un saluto a tutti Alex.

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

Un pò in ritardo ma, se ti posso dire la mia, è comunque sconsigliabile in ogni caso assumere sostanze di questo tipo prima dei 20 anni in quanto il cervello è ancora in fase di formazione.
Nel discorso specifico l'mdma agisce sulla ricaptazione della serotonina, che è un neurotrasmettitore, causandone l'accumulo eccessivo nei collegamenti sinaptici e causando, di conseguenza, quelle piacevolissime sensazioni (il cervello anche a distanza di mesi prova una sensazione piacevole al ricordo dell'esperienza, a me vengono i brividi lungo la schiena ^^ ).
I problemi nascono dal momento che l'effetto svanisce e la serotonina in eccesso non è stata ricaptata dai neuroni ma, al contrario, è stata eliminata dall'organismo.
Visto che non sono qui a farti la morale il mio consiglio però sarebbe di evitare il più possibile, a causa della tua giovane età, ma se proprio vuoi continuare devi lasciare al cervello il tempo di riportare a livelli "naturali" la serotonina...per alcuni ci vogliono 2 mesi, per altri anche di più....sarebbe, dunque, consigliabile assumerla massimo 2 volte l'anno, per ridurre al minimo il rischio, ed evitare di fare 2 serate in MD di fila.
Per quanto riguarda la mia esperienza personale, posso dirti che l'assumo appunto solo 2 volte l'anno, in occasione di due eventi distanti 3 mesi da loro e non ho mai avuto problemi a livello di umore.
Il ragionamento che fai, dell'essere giovane e godersi la vita, non andrebbe applicato alle droghe, comunque, ma alle mille altre cose splendide che può offrirti la tua età...le droghe sono un'aggiunta estremamente piacevole ma assolutamente non necessaria anzi, sconsigliabile.
Scusa se è passato un pò dal tuo post, ma l'ho letto solo ora e ci tenevo a risponderti!

Capisco il discorso di una

Capisco il discorso di una vita piena, ma questa pienezza è nella consapevolezza, non nella dissoluzione. Se vuoi continuare a prendere l'Mdma fallo, ma fallo da vero scienziato. Capiscine gli effetti. Correlali con i momenti lucidi. Pensa e conoscine i rischi e le influenze biologiche, molecolari, psichiche. Se farai il "turista" nelle sostanze, lo "scienziato", puoi continuare. Diversamente soccomberai. Ti faranno soccombere e saranno molto pericolose. Se rimani lucido anche durante l'assunzione, proteggendoti da ogni rischio, ne apprezzerai maggiormente i momenti e lavorerai sulla qualità dell 'espereinza e non sulla quantità di assunzione. Abituandoti bene a quest'idea, una sola assunzione, oi periodo breve, brevissimo, dovrebbe bastarti per mesi interi. Ascolterai cosa ti avrà indicato anche spiritualmente quell'esperienza, ti prenderai il tempo per riprenderti e capirai che i postumi ci sono anche a distanza di settimane. Non farai più di un esperienza l'anno. Allora così si. Così è Uso e non Abuso. Ci vuole tanto controllo e forza d'animo e questi li tiri fuori piegati ad un unico obiettivo: quello che dici tu, goderti la vita anche facendo il turista nelle sostanze ma - aggiungo -con la massima precauzione e consapevolezza (sapere ciò che acquisisci e ciò che - sempre, perchè è sempre - perdi). Ciao

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

e certo prendiamo i libri come esempio, prendiamo la teoria, non la pratica ove agli eventi, ai rave la gente ci si infogna comincia con no 0.3 poi 0.6 poi lo 0.6 non lo senti più e hai bisogno della grammata, fino a quando l'unico pensiero e obbiettivo durante la settimana diventa quello di trovare i soldi per pagarti i 2 grammi per il fine settimana. Oohhh ma sveglia, ma ci sei mai stato a qualche party qualche rave ? Hai mai visto come funziona, l'hai mai provata ? O ti sei limitato a leggere qualche libro o qualche nozioncina su internet. E' anche per colpa di gente come te che tante persone cadono nel tranello, si fottono il cervello, e non tornano più indietro.

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

Vedi di fare una bella distinzione tra dipendenza fisica e psicologica perchè se non te ne sei mai reso conto QUALSIASI COSA rende dipendenti (pensa al cellulare, a internet, al gioco, ecc) Una dipendenza non deve necessariamente causare crisi d'astinenza

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

Ho letto la tua storia e mi ci sono ritrovata molto. Ho 19 anni e l'anno scorso sono passata dalla maria all' MD e alle pasticche poi da quelle sono arrivata alla coca. All'inizio la mia idea era quella di sperimentare tutto il possibile perché come hai detto tu se non lo si fa ora,quando? Purtroppo però oltre allo sballo al divertimento e alla sensazione di benessere diffusa bisogna tenere conto che ci sono anche effetti collaterali, io per esempio dopo aver passato un anno e mezzo fatta come una pigna di tutto mi sono ritrovata in una situazione psicofisica molto instabile, ho le difese immunitarie a terra perché l'anno scorso me ne fottevo di tutto e ho spesso messo in pericolo il mio corpo e ho cominciato ad avere dei violenti sbalzi d'umore e attacchi di panico. Quindi se vuoi un consiglio smetti finché sei in tempo con questa roba sintetica, magari fatti una cannetta di tanto in tanto ma non giocare con il tuo corpo perché se ora non vedi le conseguenze non è detto che queste non arrivino in futuro. Ciao :)

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

purtroppo non funziona così come pensi tu con l'mdma, ogni volta che ti mangi l'md, la scorta del fisico di serotonina, adrenalina e dopamina viene consumata in breve tempo, quindi tutti pensano: basta aspettare 2-3 mesi per un completo recupero e poi me lo rimangio no ? NIENTE DI PIU' SBAGLIATO!!! non bastano 3 mesi, 6 mesi, 1 anno, di certo potrai risentirne di meno così rispetto a uno che lo prende settimanalmente, magari anche insieme ad altre droghe, ma il problema è che ogni volta che te lo mangi, l'mdma danneggia irreversibilemente i neurotrasmettitori che producono serotonina, e altri tipi neuroni e neurotrasmettitori, quindi alla lunga sarai depresso e infelice, avrai amnesie, cali di concentrazione, e sarei più esposto a malattie mentali e disturbi psichiatrici/psicologici. In poche parole diventi nu pazz.
Chi lo prende ogni settimana ha un rischio molto più elevato, quasi inevitabile, anche dato dal non recupero completo di serotonina, ma chi lo prende ogni 2/3 mesi come dici te, è sempre a rischio, e se non ne risente dei danni prima, molto probabilmente ne risentirà in dopo in futuro.

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

Uhm, io ho letto trattati scientifici che esprimevano una tesi un pò diversa, nel senso che il cervello riesce, con tempi differenti da individuo ad individuo, a risettare i livelli serotoninici...resta sempre il fatto che sia una martellata al cervello non indifferente e che, di conseguenza, non tutte le conseguenze siano prevedibili in assoluto ma c'è sempre la relatività dovuta alle diverse metabolizzazioni che ognuno di noi ha rispetto agli altri

Re: Smettere prima che sia troppo tardi?

Ciao ragazzi, sono sempre il ragazzo che ha fatto la domanda ormai un anno fa, ho riletto le risposte, anche quelle nuove, e ci tengo moltissimo a ringraziarvi, i vostri consigli sono stati molto utili e forse hanno cambiato la mia vita, dopo il post ho preso ancora mdma due volte, l'ultima a gennaio e da li più niente, mi sono accorto che tutti i problemi che attribuivo all'assunzione di marijuana fossero in realtà causati dal ecstasy, da quando non la prendo più sto meglio, psicologicamente meglio, ho ancora qualche paranoia etc ma molto più lievi dall'anno scorso, spero che tutti quelli che leggeranno questo post possano trarne insegnamento come me

Aggiungi un nuovo commento