Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

ACCERTAMENTI IDONEITA’ ALLA GUIDA E SOSPENSIONE PATENTE

ACCERTAMENTI IDONEITA’ ALLA GUIDA E SOSPENSIONE PATENTE IMPORTANTE.

Vogliamo chiarire che il contenuto dell’intervista che leggerete qui di seguito si riferisce ESCLUSIVAMENTE a quanto viene richiesto ed effettuato nel territorio della provincia di Firenze. Ogni Regione d’accordo con i servizi sanitari locali infatti, pur attendendosi a quanto stabilito dalle norme nazionali, definisce e applica proprie procedure.

 

 

Intervista alla Dr.ssa Malavolti, direttore U.O. Medicina Legale ASL 10 Firenze e responsabile della Commissione Medica Locale della Provincia di Firenze

Di cosa si occupa la Commissione Medica Locale e in quali ambiti interviene?

La C.M.L. effettua l’accertamento dei requisiti fisici e psichici per il conseguimento/conferma della patente di guida.

In quali casi viene richiesta la visita presso la commissione? 

Per le seguenti categorie (previste dal codice della strada): mutilati e minorati fisici; portatori di malattie invalidanti (affezioni cardio-vascolari, diabete complicato, malattie endocrine, malattie del sistema nervoso, epilessia, malattie psichiche, sostanze psicoattive); Su disposizione della Prefettura o della Motorizzazione Civile (visite di revisione della patente).

Come arrivano le persone alla Commissione? Ovvero chi effettua l’invio?

Su richiesta della Prefettura e/o della Motorizzazione: per guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti; per aver causato un incidente stradale; in tutti i casi in cui si sospetti la non permanenza dell’idoneità i psico-fisica alla guida Spontaneamente: tutte le altre tipologie.

Quali prelievi vengono richiesti?

Gli esami richiesti variano a seconda della patologia. In caso di revisione per guida in stato di ebbrezza è richiesto l’esame del sangue (emocromo, GOT, GPO, YGT) e l’esame dell’urina e/o del capello. In caso di revisione per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti è richiesta una valutazione tossicologica dopo un periodo di osservazione di tre - sei mesi.

Dove vengono effettuati gli esami?

Nei laboratori/ambulatori di struttura pubblica; presso la Tossicologia Forense dell’Università di Firenze; presso i Centri Alcologici; presso il Centro di consulenza Tossicologica o i SerT (dipende dal Comune di residenza dell’interessato).

Cosa succede con risposte positive e quali sono le sanzioni applicate?

La CML non applica sanzioni bensì esprime un giudizio di idoneità/non idoneità alla guida. In caso di risposta positiva ad abuso di alcol o al consumo abituale di sostanze stupefacenti è rilasciato un certificato di non idoneità temporanea alla guida e l’interessato è inviato al Centro alcologico di riferimento (alcol) o all’ambulatorio di consulenza tossicologica (sostanze stupefacenti) per una valutazione alcologica o tossicologica da effettuarsi dopo un’ osservazione di almeno sei mesi.

Quali sono le analisi a cui vengono sottoposti gli interessati?

Gli esami di routine sono: esami ematici (esami del sangue), esame delle urine e/o del capello per la ricerca dei metaboliti delle sostanze stupefacenti. La CML può, quando lo ritiene utile, effettuare anche l’esame della saliva e l’alcol-test.

Per la ricerca di quali sostanze?

Nelle urine e nel capello vengono ricercati i metaboliti delle seguenti sostanze:

  • Oppiacei
  • Buprenorfina
  • Cocaina
  • Benzodiazepine
  • Cannabinoidi
  • Amfetamina e derivati
  •  Metadone

Problema alcol come viene considerato/affrontato?

Con molta attenzione in considerazione della sua rilevanza nell’essere spesso la causa principale degli incidenti stradali che vedono coinvolti prevalentemente i giovani, spesso con gravi conseguenze sulla salute. Sebbene il compito principale della CML sia quello di mettere in sicurezza le strade, non consentendo a chi non ha i requisiti di idoneità psico-fisica di guidare, nel caso dell’alcol la commissione adotta anche provvedimenti di prevenzione primaria inviando le persone ai corsi informativi tenuti dal Centro Alcologico di Careggi. L’obiettivo è di diffondere la conoscenza dei rischi alcol-guida in modo da indurre a comportamenti virtuosi che tutelano la salute del singolo e della collettività.

Cosa succede dopo?

Qualora il soggetto non risulti consumatore abituale di sostanze psicoattive (alcol, stupefacenti, sostanze psicotrope) capaci di compromettere la sua idoneità a guidare senza pericoli, la CML rilascia certificato di idoneità alla guida con validità limitata (per sottoporlo a successivo monitoraggio).

La commissione si occupa anche degli accertamenti per i neopatentati?

Si, quando rientrano nelle categorie di competenza della CML.

E che analisi vengono richieste?

Dipende dal tipo di patologia i (relazione del cardiologo per le malattie cardiovascolari, campo visivo per il deficit visivo, certificato del curante per epilessia, relazione del neurologo per sindrome delle apnee notturne, sclerosi multipla e polineuropatie; relazione del centro diabetologico per il diabete ecc.) Le prescrizioni degli esami vengono consegnate al momento della prenotazione della visita

Punteggio: 3.4 (101 voti)

Commenti

per favore sto impazzendo.ho un articolo 75 in cui frequento da anni il sert,con analisi di urine colloqui,ecc. non ho la patente volevo sapere se posso prenderla. gli esiti sono sempre negativi ,sono anni che sono pulito ma prendo ancora la terapia metadone mi potete aiutare voglio prendere la patente ma mi dicono che non posso finquando non tolgo definitivamente la terapia .mi scuso con la scrittura grazie anticipatamente

Anche se non è stata emessa nei tuoi confronti alcuna sanzione di divieto a conseguire la patente, avendo ancora in corso il procedimento ex art.75, è possibile che tu sia stato segnalato, al momento dell’accertamento della violazione, alla motorizzazione competente. In questo caso, la motorizzazione, prima di rilasciarti la patente, può chiederti di sostenere una visita presso la commissione medica locale, per la verifica dei requisiti di idoneità alla guida. Da quanto ci risulta, alcune commissioni rilasciano un certificato di idoneità anche se la persona sta seguendo una terapia metadonica, mentre altre no. Puoi comunque informarti presso la tua motorizzazione che saprà dirti se devi effettuare la visita presso la commissione medica locale e i requisiti da questa richiesti.

grazie tanto del consiglio provero' come mi hai descritto ,.mi sono risollevato grazie

ciao a tutti volevo sapere se potevo prendere la patente con un articolo 75 in corso, in quanto con esiti negativi di almeno 4 anni.ma pultroppo prendo ancora metadone. ma pulito da tutti gli altri stupefacenti

Vale anche per te la risposta che puoi leggere qui sopra.

per favore

qualche sera fa una mia amica viene fermata da una pattuglia e le viene riscontrato un tasso alcolemico fuori dai limiti--1.20 e prova successiva 1.16.Il verbale del poliziotto recita cosi:1^rilevazione h.22.46 tasso 1.20 ---2^rilevazione h.22.45 tasso 1.16.Qualcuno mi sa dire se puo' ricorrere contro questo--visto e considerato che mi sembra viziato ma di brutto dagli orari insensati del rilievo!!!!Grazie in anticipo per una vostra risposta

Salve, ad un mio amico è stata ritirata la patente dai carabinieri il 22 marzo 2009. è stato fatto l'alcool test risultato a posto e poi è stato portato a fare l'esame delle urine, prima ancora dei risultati il mio amico ha ammesso di aver fatto due o tre tiri di canna. Loro dicono che le analisi sono risultate quindi positive. Sono stati spedite le carte all'avvocato, ma non la copia delle analisi, che tutt'ora non vogliono consegnare. Ha fatto anche ricorso per necessità lavorative della patente ma gli è stato negato.Ad oggi sono passati sei mesi durante i quali e stato chiamato una volta per una visita ma non gli è stato fatto nessun prelievo, sembrava più una visita sul suo stato psitico e motorio. Poi dopo due mesi per una visita ma quando è arrivato lì gli hanno detto che doveva prenotarsi quindi ancora lo devono chiamare...ora è arrivato all'avvocato il provvedimento cioè 1650 euro di multa e la decisione di revoca per un anno. cioè fino marzo 2010. Su che basi questo rovvedimento?non gli è ancora stato tolto nè un pelo nè una goccia di sangue!è un ragzzo senza precedenti di nessun tipo. come può appellarsi l'avvocato per ridurre i mesi?un anno mi sembra eccessivo!Grazie.

Anche se pensiamo che l’avvocato dovrebbe essere in grado di rispondere alle domande del tuo amico e di curarne gli interessi, cerchiamo di rispondere alle tue domande. Inizialmente sarebbe dovuto arrivargli un decreto da parte della prefettura competente per dove è stato fermato, contenente sia il periodo di sospensione cautelare della patente che le indicazioni sulla procedura da seguire (visita alla commissione medica locale ecc) per poterla riprendere; se non gli è arrivato tale decreto, può sempre richiederne una copia. Sulla sentenza di condanna del giudice sono comunque indicati i termini per presentare ricorso, anche se nel caso del tuo amico è stato applicato il minimo previsto dalla legge.

gli è arrivato il foglio dei carabinieri con scritto che doveva prenotare la visita entro mi sembra 60 giorni e lui l'ha prenotata, gli hanno fatto la visita senza nessun prelievo ma solo a voce. ma il periodo preciso è arrivato solo adesso dopo sei mesi!solo adesso ha saputo che è un anno la pena. Quindi in questo caso un anno di sospensione è il minimo??so che la pena è da 6 mesi ad un anno che è il mssimo...in base a cosa si decide per un tempo o per un altro?hanno rallentato tantissimo i tempi delle visite non so se apposta o è questo l'iter. io so che persone con la tessa situazione dopo 7 mesi avevano già la patente in mano, quella da poi rinnovare ovviamente.

Quello che aggiungi rende ancora più confusa la situazione del tuo amico, per cui è difficle darti una risposta esatta. Comunque proviamo a fare un pò di chiarezza: nella prima domanda hai parlato di una multa e della revoca della patente per un anno; l'ammenda viene decisa dal giudice (da 1.500 a 6.000 euro) così come la revoca che viene però applicata solo in casi particolari (conducenti di autobus, recidive nel biennio ecc.) e comporta il dover prendere una nuova patente, sostenendo nuovamente gli esami di teoria e pratica. Questo ci ha fatto dedurre che ci fosse già stata una udienza e quindi relativa sentenza, per cui o non è arrivata la multa, o è già stato presentato ricorso e a ottobre è stata fissata l'udienza d'appello. Se è stato invece indicato il termine di un anno, è più probabile che si tratti di sospensione a tempo determinato; tale sospensione può essere stata disposta in via cautelare dalla prefettura e in questo caso il termine è da sei mesi a un anno e il decreto, che potrebbe essere quello notificato dai carabinieri, dovrebbe indicare contestualmente le modalità per poter riprendere la patente (visita alla commissione ecc.). La sospensione però potrebbe essere stata disposta anche dal giudice, nella stessa sentenza con cui è stata applicata l'ammenda, ed in questo caso il periodo va da un anno a due anni.
Speriamo di essere riusciti a rispondere, almeno in parte, alle tue richieste, altrimenti scrivici ancora illustrandoci con maggior chiarezza quale autorità ha emesso i provvedimenti e gli esatti termini riportati nei relativi decreti. Oppure, come già consigliato, il tuo amico può far vedere tutti gli atti in suo possesso all'avvocato. Che dovrebbe sapere come procedere........dato che lo paga.

Ma posso chiamarti anche per telefono o arriva un foglio a casa?

comunque quella del giudice non so se si può chiamare sentenza perchè il processo è per la fine di ottobre. forse c'è ancora tempo per fare qualcosa?

come faccio a rinnovare la patente di guida, se sono in terapia di mantenimento con metadone? è vero che prima che venga revocata ci sono 3 anni di tempo ? Grazie! Attendo notizie!!!

Ti consigliamo di informarti presso la tua commissione medica locale perché alcune accettano il metadone, se regolarmente prescritto, mentre altre no. Se non ti presenti alla visita scatta, praticamente subito la sospensione a tempo indeterminato, e la patente ti verrà restituita solo dopo aver superato tale visita

Salve a tutti,
ho letto quasi tutti i quesiti che Vi arrivano e mi sono fatto un'idea di come funziona tutto,avrei comunque un paio di quesiti da porvi.
La patente me l'hanno ritirata a Ferrara io vivo a bologna, qual'è la prefettura competente?
Poichè il posto dove lavoro è mal servito dai mezzi publici, posso chiedere (a chi) almeno la possibilità di usare uno scooter?
la patente mi è stata ritirata per sei mesi quindi me la dovrebbero restituire a febbraio, la visita medica però me l'hanno prenotata 'per GIUGNO potrei fare la visita presso un'altra regione? oppure sono costretto a farla a Bologna? Grazie per tutti i consigli e le esplicazioni che date.
Nicola

La prefettura competente è quella di dove viene accertato il fatto e, quindi, quella di ferrara alla quale puoi chiedere se accettano certificati di idoneità rilasciati da commissioni diverse da quella di residenza, poiché non tutte le prefetture si comportano nello stesso modo. Inoltre, non ci risulta che tu possa guidare lo scooter con la patente sospesa e quindi ti consigliamo di non farlo per non correre il rischio che la tua patente venga revocata.

Salve, sei mesi fà, mi è stata sospesa la patente per guida sotto effetto di alcool.
Ho già intrapreso l'iter per la visita medica che ad oggi, data di fine del periodo di sospenzione, non si è ancora concluso per motivi organizzativi dell'ASL.
Posso riprendere a guidare in attesa del parere della commissione?

Non puoi guidare fino a quando non ti sarà restituita la patente presentando il certificato di idoneità rilasciato dalla commissione medica locale. Se vieni fermato alla guida con patente sospesa, rischi la revoca della patente, ovvero quella patente non ti verrà mai più restituita e dovrai conseguirne una nuova. Forse ti conviene aspettare…

madonna quanti ce ne con la patente ritirata... ma non si vergogna il governo, non credo saranno tutti guidatori pericolosi?

effettivamente è veramente inquietante

Scusate mi hanno revocato la patente 3 anni fa..però molti mi dicono che con la revoca non devo sottopormi a analisi del sangue..me l'hanno revocata per ebrezza

non sappiamo chi siano i molti, ma per riaverla è difficile che per riaverla non debba rifare le analisi sui consumi di alcolici.

Altroché se devi! È il prefetto che ti obbliga a sottoporti ad una visita PRIMA di darti l'ok per conseguire di nuovo la patente.

L'hanno revocata per guida in stato di ebbrezza anche a me 3 anni, a Settembre (si spera) potrò riprenderla.

Buona fortuna!

Salve mi hanno tolto la patente x guida in stato di ebrezza. L unico problema e che fumo sostanze l ultima canna lho fumata 2 giorni fà e stamattina ho fatto gli esami del sangue come saranno i risultati sto in ansia rispondete grazie mille!!

mi sa proprio che ti trovino posotivo alla cannabis perchè, devi sapere, la canabis si deposita sui lati delle vene come fosse una resina che poi si scioglie piano piano, penso che dovresti fare a meno i farti le canne per almeno almeno un mese. Buona fortuna

Ciao la cannabis non può essere rilevata nelle analisi del sangue ma solo tramite esame tricologico (capello) però nel tuo caso ti devi essere astenuto per almeno tre quattro mesi dall alcool perché i globuli abbiano espulso tutto , comunque se non sei consumatore abituale di alcolici dovresti essere a posto!! Buona fortuna

Non succede niente quello non centra se ė solo alcol

in cosa consiste questo tipo di visita???? le sigle "for per dg" cosa indicano? grazie

Supponiamo che “for” stia per “Forense” e “dg” per “diagnosi”.
Quindi si dovrebbe trattare di una Visita Tossicologica Forense per Diagnosi da Abuso/Dipendenza da Alcool.

Io non sono assolutamente d'accordo riguardo al foglio della patente poichè ognuno di noi ha una coscienza e dobbiamo usarla... Non come spesso avviene per i drogati gli etilisti e le persone drogate queste tre categorie non le sopporto n'è le ho mai sopportate ma nė le sopporteró mai

si ma l'italiano cosa ti ha fatto di male non sopporti nemmeno quello? studia capra!!

Con tutto il rispetto che lei ha avuto con. ..chi beve,chi ha avuto problemi di tossicodipendenze o le categorie che lei non sopporta, le dico che io non sopporto la SUA categoria;Quella di una persona la quale si dovrebbe vergognare di ciò che afferma,x l'ignoranza,x le sciocchezze che ha anche il coraggio di dire..Siamo in democrazia per cui può dire ciò che crede...ma penso a parere obbiettivo,che non viene ne restituita, ne lasciata senza i requisiti psicofisici ,per cui se le persone prima di parlare a vanvera, si dovrebbero documentare, anche perché nel 2015, credo ci si debba un po anche vergognare a dire alcune cose;Nessuno ,è la legge che non fa guidare chi non deve . Per cui lasciare alla legge valutare credo sia più opportuno . Lei ha il suo parere e...io non posso non commentare a queste discriminazioni...

SONO STATO SORPRESO CON MENO DI DUE GRAMMI DI HASCISH E MI HANNO RITIRATO LA PATENTE PER TRENTA GIORNI. QUALCUNO MI SA DIRE COSA SUCCEDE ADESSO? PASSATO QUESTO MESE POSSO ANDARE IN PREFETTURA A RIPRENDERLA (COS'I MI HANNO DETTO I FINANZIARI) O LA PROCEDURA E' DIVERSA?

MA POSSONO ROMPERE LE SCATOLE PER UNA CANNA?
CIAO E GRAZIE

la cannabis rientra in droga in Italia ed è vietato il consumo, punito con una sanzione amministrativa a carico della prefettura.. sospensione dei documenti ( non solo patente) per 30 giorni, passaporto, porto d'armi, permesso di soggiorno, carta d identità valida all espatrio per mesi da 1 a 12, nel tuo caso essendo la prima volta i carabinieri ti hanno ritirato solo la patente per 30 giorni, contestando subito il reato di possesso di stupefacenti in auto ritiro immediato è la procedura... sai quanti soldi si fanno con tutti queste patenti ritirare, pensa che a Torino c'è una denuncia uscita su cronacaqui, che lo stesso assessore comunale capo dei vigili, il quale dava disposizioni per il ritiro patenti ad ubriachi o drogati o multe varie, faceva di secondo lavoro anche l'avvocato difendendo gli stessi, la parte lesa e guadagnando due volte... è legale secondo te una cosa del genere? prima me la togli e poi mi difendi per riprenderla? sei assessore e sei anche avvocato per conto tuo?

La legge (art.75 del D.P.R.309/90) vieta la detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti per cui, nei casi in cui venga accertata tale violazione da parte degli organi di polizia, si apre un procedimento amministrativo presso la prefettura di residenza. La sanzione accessoria del ritiro immediato della patente per trenta giorni, viene applicata solo nei casi in cui, al momento dell’accertamento, la persona che detiene sostanze stupefacenti per uso personale, abbia anche la diretta e immediata disponibilità di un veicolo. Trascorsi i trenta giorni, puoi andare presso la tua prefettura di residenza a riprenderti la patente, ma successivamente verrai chiamato a sostenere un colloquio con gli operatori del N.O.T. che, se è la tua prima segnalazione, potranno chiudere il tuo procedimento con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Se invece non è la tua prima segnalazione, nel corso del colloquio verrà valutata la sanzione da applicarti (sospensione della patente di guida per un periodo da un mese a tre anni, e/o del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da un mese a un anno) e ti sarà rivolto l’invito ad intraprendere un percorso terapeutico che, se concluso positivamente, ti consentirà di attere la revoca della sanzione.

mi hanno ritirato la patente per guida in stato di ebrezza.ora a gennaio dovrei riprenderla dopo le analisi di controllo.So che dopo 6 mesi sono previste altre analisi di controllo ,ma mi hanno detto che nel frattempo ti possono chiamare per fare analisi a sorpresa...è vero?come funziona?quanto tempo prima ti chiamano?
grazie mille.

La Commissione Medica, che si occupa di effettuare i controlli per il rilascio della patente dopo che si è stati fermati in stato di ebbrezza, può convocare anche fuori dalle scadenze definite.
E' la Commissione a stabilire se e quando questo deve avvenire.

Salve, lo scorso Luglio sono stato fermato in possesso di Hascish, nn ero alla guida, ma nonostante ciò il prefetto vuole ritirarmi patente e documenti validi per l'espatrio per 6 mesi....
Vorrei chiedervi, visto la vostra grande esperienza, se io dovessi partire per l'estero, prima che i carabinieri vengano a ritirarmi la patente, a cosa vado incontro?
In prefettura mi hanno detto che il decreto a validità solo nei i confini italiani e la mia situazione nn si aggrava, è veramente così? Mi dicevano che finirei su una lista di persone inrintracciabili e una volta tornato in italia mi sarebbe cmq comunicata la confisca dei documenti (patente passaporto carta d'identità valida per l'espatrio)é veramente così?
Grazzie mille attendo al più presto una vostra risposta!

La legge vieta sia la guida sotto effetto di sostanze stupefacenti (art.187 del codice della strada) che la detenzione per uso personale di tali sostanze (art.75 del D.P.R.309/90 e successive modificazioni). Nel tuo caso, avendo violato quest’ultima norma, si è aperto, presso la tua prefettura di residenza, un procedimento amministrativo che comporta la sospensione della patente, del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da un mese a un anno. Ti confermiamo quello che ti è stato detto in prefettura: la sospensione dei documenti è valida solo sul territorio e se parti prima che ti venga notificato il decreto, questo viene inserito in una bancadati e ti viene applicato al tuo rientro in Italia.

come posso essere rintracciato?
se torno in aereo e risulto su un volo per l'italia?
Mi cercheranno solo i carabinieri del mio distretto o quelli di tutta italia?
Posso tornare per brevi periodi sperando di nn essere fermato?

Il tuo nominativo ed il decreto emesso nei tuoi confronti, vengono inseriti, in caso di mancata notifica per irreperibilità, nella bancadati del sistema informativo interforze a cui hanno accesso tutte le forze di polizia del territorio italiano; nel caso tu venissi fermato per un normale controllo, ti verrebbe quindi immediatamente notificato il decreto "pendente". Ti consigliamo quindi di valutare bene la tua situazione e riflettere se non sia più opportuno rimandare la partenza.

MI he stata retirata la patente piu di un anno fa a Gorizia, ho fatto diversi analisi e visite e tutto ok!
Adesso x motivi di lavoro abito a Gela in Sicilia e dovrei farmi il ultimo controlo (la patente mi scade tra 1 mese!)
Dove posso chiedere dove continuare questi visite? Non riesco a trovare la Commissione Medica Locale da queste parte...
Scusate x il mio povero italiano hehe...
Grazie attendo al piu presto una vostra risposta!

Da quello che abbiamo potuto ricostruire il Distretto di Gela (che fa parte della AUSL2 di Caltanissetta)
è in via Parioli 46,
direttore tel. 0933/816111 segreteria tel. 0933/816117-19
email distretto.gela@ausl2.caltanissetta.it

Gli uffici amministrativi distrettuali di via Parioli sono aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 tel. 0933/816111 

U.O. Medicina legale e fiscale, che dovrebbe essere quello che ti interessa, è in via Venezia n.193 tel. 0933/918769 fax 0933/902003 aperto al pubblico tutti i gg. dalle 9.00 alle 13.00.
Speriamo ti possa essere utile.

Vi prego di rispondere!Da quanto leggo ho capito che il senso di fare tre prelievi è quello di valutare se sei un consumatore abituale o occasionale di sostanze (alcool o altro).Ora...se i tempi di smaltimento sono quelli che dite e le analisi si affettuano a circa 20 giorni di distanza l'una dall'altra, se uno fa uso di cocaina subito dopo ogni prelievo e tra un prelievo e l'altro (diciamo 15-20 giorni) non ne non fa uso avendo quindi in teoria avere il tempo necessario per smaltirla significa che non è un consumatore abituale?Non è questo un modo per eludere i risultati??Spero di essere stato chiaro.grazie.

Certamente, sei stato molto chiaro. Cerchiamo di rispondere.
Naturalmente se la cocaina dura pochi giorni e i controlli vengono fatti a distanza di 20 giorni l’uno dall’altro non saranno in grado di rilevare l’uso se questo avviene nei primi giorni seguenti al controllo precedente. Ci sono però alcune variabili da tenere in considerazione. Una è il fatto che le date siano prefissate e a conoscenza della persona interessata: se le date sono “a sorpresa” o se non vengono anticipatamente comunicate, ovviamente la cosa è diversa. Un altro punto è importante: il numero dei prelievi. Certamente tre prelievi, e a distanza, di venti giorni non sono in grado di valutare né l’uso né l’eventuale dipendenza. Un numero molto maggiore di prelievi potrebbe mettere in evidenza una dipendenza: infatti, se consideriamo questa come un alterato controllo della volontà nell’uso di una certa droga, è possibile che una persona faccia uso di tale sostanza (ad esempio la cocaina) anche sapendo che poi un controllo tossicologico potrebbe dare un risultato positivo con le conseguenze che ne possono derivare. In conclusione tre controlli a distanza di venti giorni non hanno un grande significato per valutare le abitudini di una persona rispetto ad una certa sostanza. Non sappiamo a cosa ti riferisci quando parli di tre esami per la valutazione dell’uso di cocaina a venti giorni l’uno dall’altro. In genere le commissioni patenti prescrivono esami bisettimanali per un periodo di alcuni mesi.

salve a tutti,il primo agosto 2009 sn stato sorpreso con grammi uno di marijuana,a massafra provincia di taranto,io sono di avellino,risultato un mese di sospensione della patente da parte dei carabinieri.vengo convocato dal prefetto,mi restituisce la patente e mi dice che la sua pena e' di un altro mese di sospensione,infatti vengono i carabinieri (di avellino) a casa per prendersela.la patente dovro' andarla a ritirare il 2 novembre (30 giorni dal ritiro).intanto mi arriva dalla motorizzazione di massafra la convocazione presso la commissione medica locale di avellino per i tre esami a sorpresa delle urine.ho paura che nonostante questi esami risultano positivi la validita' della mia patente nn sara' come normalmente di 10 anni ma molto meno.praticamente ho paura di essere perseguitato da sti tizi per tutta la vita.come devo fare per riavere la patente normalmente come tutte le persone normali?ps con me c'era anche la mia fidanzata incolpata anche lei,fortunatamente il prefetto gli ha archiviato il caso.ma cmq le e' arrivato la stessa comunicazione dalla motorizzazione per i tre esami delle urine.cosa deve fare?grazie,ho una paura tremenda,rispondetemi per favore.

L'unica cosa da fare è sottoporsi agli accertamenti che ti vengono richiesti, risultare negativo ed attendere le decisioni della Commissione in merito ai tempi di restituzione della patente.
Il non farlo può solo provocarti ulteriori problemi.

quali ad esempio?

non rivedere la patente

grazie mille per la risposta.ma di solito la patente la restituiscono sempre con un limite di validita' oppure possono restituirla con i normali anni di validita'?

Anche in questo caso dipende da quanto decide la Commissione M.L..
Può finire con questo accertamento, come può procedere con richiami semestrali (cosa che avviene spesso) per un intervallo di tempo stabilito dalla stessa Commissione.

Aiutooooo ho bisogno di una risposta.
A me mancava solo qualche giorno per avere tre anni e potere guidare la macchina che voglio ma prima di qunche giorno ho guidato una BMW 120 e nonpotetevo prima dei 3 anni di patente mi è arrivata una multa di 187 euro sono andata a parlare con loro e mo fanno che verrá la polizia a casa per un fermo della patente per qualche mese. Non so che fare dato che faccio il corriere e nel mio lavoro mi serve la patente. Senza patente perdo il lavoro! Volevo sapere se c'è un permesso speciale per poter lavorare e annullare il ritiro.

Salve, volevo chiedere se esistono informazioni precise su quanto duri l'iter delle visite richieste dalla C.M.L.P. di Modena per quanto riguarda la violazione dell'articolo 186.
Mi è stata ritirata la patente verso la fine di Ottobre del 2005.
Sono stato convocato alla prima visita a Mazo 2006: esito negativo e idoneità alla guida per circa 3 mesi.
Nonostante esito negativo degli accertamenti ho seguito un percorso presso il centro alcologico territoriale che ha rilasciato una relazione di idoneità alla C.M.L.P..
Sono stato convocato alla seconda visita a Luglio 2006: la C.M.L.P. ha preso visione della relazione, esito negativo delle analisi e idoneità alla guida per 6 mesi.
Sono stato convocato alla terza visita a Gennaio 2007: esito negativo delle analisi e idoneità alla guida per 1 anno.
Sono stato convocato alla quarta visita a Gennaio 2008: esito negativo delle analisi e idoneità alla guida per 2 anni.
Sabato mattina, 17 Ottobre 2009 avrò la QUINTA visita e mi satvo chiedendo.....

MA PER QUANTO ANCORA ANDRA' AVANTI?
ESISTE UN ITER SPECIFICO?
MI DEVO ASPETTARE 4 ANNI DI VALIDITA'?
POSSO SPERARE IN UN ASSOLUZIONE E FORSE AVRO' L'IDONEITA' COMPLETA?

Alla fine ho ammesso le mie colpe e, sinceramente, penso anche di averle espiate!

Attendo vostre risposte.
Sinceramente, Luca

Purtroppo non siamo in grado di dare una risposta ai tuoi quesiti in merito alla definizione dei termini e della continuità dei controlli, in quanto ogni Commissione adotta ed applica protocolli e periodi di accertamento diversi.

io il 21 giugno 2009 ho perso il controllo del mio veicolo ho distrutto la mac all ospedale mi hanno fatto delle visite di controllo e del sangue . dopo unn mese mi chiamano i vigili , mi presento in commissariato e mi ritirano la patente perche nel sangue mi hanno trovato 0,85 tasso alcolico e cannabis che tra l altro avevo fumato no la sera dell incidente ma tre sere prima . fin ora nessuna notizia ho chiamato la prefettura mi hanno detto che ci vorra un anno x riavere la patente sono passati 4 mesi in mano ho solo verbali e basta cosa dovro fare x riaverla a cosa mi dovro sottoporre . se mi e stata tolta x un anno vuol dire che per giugno ce l avro o dopo giugno ora che si fanno gli esami passano ancora mesi poi perche non ho in mano qualcosa del prefetto un pezzo di carta non mi cagano ma e possibile ... grazie aspetto una vostra risp ..

Per sapere per quanto tempo ti sarà sospesa la patente e cosa devi fare per poterla riprendere devi rivolgerti all’ufficio patenti della prefettura. Se non ti hanno dato informazioni per telefono, presentati direttamente all’ufficio, portando copia dei verbali che ti hanno contestato.

Ciao
la mia storia è uguale alla tua tranne per il centro alcoologico, a me è stata ritirata nel 2001.
Dopo la prima visita nel 2002 me l'hanno data per 3 mesi, poi 6, poi 1 anno, poi 2 anni, poi 5 anni.
A fine ottobre scadrà di nuovo, 2 mesi prima ho chiamato la commissione e mi hanno dato appuntamento a Febbraio, dopo oltre 5 mesi.
Questo significa che rimarrò senza patente 3 mesi, perderò il lavoro e tutto quanto correlato alla mancanza di stipendio.

la nostra bell'Italia DI MERDA. SOLO QUI.Solidarietà per te.

perchè fare e rifare i controlli al sangue a chi è stata tolta la patente di guida per alcool?
per caso l'alcool è illegale in Italia?...l'importante è non guidare ubriachi(anzi dopo una birra) ma per il resto penso si possa bere sempre...non ha senso...oppure fanno gli esami a tutti i patentati d'Italia e vediamo quanti ne restano a guidare!

TUTTO PER SOLDI!!!

Ciao a tutti 2 anni fa sono stato fermato per guida in stato di ebrezza con un punteggio 1.5 era domenica mattina e stavo tornando da una festa una volta fermato ed effettuato il controllo sul alcol mi e stato detto che sarei dovuto andare a fare accertamenti riguardo all uso di sostanze stupefacenti in ospedale ma mi sono rifiutato (avevo fumato alla festa nn molto ma ero sicuro di risultare positivo)Ora scaduto il termine di fermo della patente devo andare a fare la visita medica mi faranno anche i controlli sulla droga 8premetto che sono tornato da poco dal sud america dove o fatto un uso eccessivo di cocaina e crack infatti tornato o frequentato un mesetto il sert ,ora sono due settiamne che nn bevo e qual cosa in piu che nn uso cocaina (spero di esserne uscito )ma so che se mi faranno il capello risultera sicuramente come posso fare per sapere che esami mi fanno e quanto tempo dovro aspettare se mi dovessero sottoporre al capello ? vi ringrazio in anticipo

Se viene fatto il prelievo del capello senz'altro verranno trovate tracce di sostanze stupefacenti.
La permanenza nel capello è molto ampia: una sostanza nel capello può essere rilevata molto tempo dopo il suo uso, proporzionalmente alla lunghezza del capello stesso.
La lunghezza del capello condiziona il tempo passato a cui si può risalire: circa un mese a centimetro.
Lo stesso discorso vale per i peli pubici. E per tutti gli altri.
Ogni Commissione ha le sue modalità di accertamento e quindi non siamo in grado di dirti quale sarà quella applicata nel tuo caso (capello, urine, altro).

per la prima volta a maggio mi è stato verbalizzato l'art.75 , per la detenzione di 0,3g di hash, a piedi...!
ritiro di un mese della patente, niente sanzioni pecuniarie, colloquio al s.e.r.t. di zona e poi basta..
dopo un po mi arriva una lettera mezzo raccomandata che mi avverte che a sorpresa nei prossimi quindici giorni verrò invitato a presentarmi per un esame che definiscono narcotest(che nn dovrebbe essere quello effettuato sulle sostanze?) vabbhè è passato più di un mese e non ho ricevuto nessun invito .
ho chiamato la motorizazione per informazioni ma dicono che non hanno procedimenti in atto su di me, stessa cosa dice la commissione medica...
mi fido?
è proprio automatico l'esame nella mia situazione?
è possibile che mi abbiano dato un riferimento di quindici giorni che non seguiranno?
insomma che mi devo aspettare?

grazie grazie..
se no stresso ancora un po quelli della motorizazione

L’art. 75 del D.P.R.309/90 e successive modificazioni prevede che, se al momento dell’accertamento, la persona ha anche la diretta e immediata disponibilità di un veicolo, venga ritirata immediatamente la patente per trenta giorni, trascorsi i quali, puoi presentarsi presso la tua prefettura di residenza per la restituzione del documento di guida. Non è molto chiaro chi ti abbia mandato la lettera per l’esame a sorpresa che, comunque, non è previsto dall’art.75, e sul quale non siamo in grado di darti informazioni visti i pochi elementi che ci dai. Verrai invece chiamato, sempre presso la tua prefettura di residenza, a sostenere un colloquio con gli operatori del N.O.T., nel corso del quale verrà definito il procedimento amministrativo che si è attivato nei tuoi confronti. Essendo la tua prima segnalazione, tale procedimento potrebbe concludersi con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti, invece che con la sanzione prevista (sospensione della patente, del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da un mese a tre anni).

colloquio dagli operatori n.o.t ??
cosa intendi?
sono andato SIA al sert che dalla psicologa in prefettura ma nessuno mi ha mai detto di andare al n.o.t...

la patente me l'hannon gia tolta per un mese.. e già ridata..

la lettera era intestata motorizazione civile , come dicevo nel precedente post io ho chiamato gia in motorizazione e alla commissione medica ma mi hanno detto ,dopo aver controllato con le mie generalità, che non hanno procedimenti attivi, cosa vuole dire tutto ciò , che la storia finisce qua?

"la domanda era, è proprio automatico e obbligatorio che mi venga chiesto un esame tossicologico?"

ormai è passata una stagione e nessuno si fa sentire, io dovrei partire per lavoro all'estero ma ho letto che se non mi presento ad un eventuale test o non rispondo all'invito mi viene sospesa la patente fino a che non certifico la mia idoneita.. sbaglio?

caspita mi manderaanno pure na raccomandata cn ricevuta di ritorno per una cosa del genere!!
ff..
scusate lo sfogo..

grazie della risposta..

Il N.O.T. (Nucleo Operativo Tossicodipendenze) è l’ufficio della Prefettura presso cui hai già effettuato il colloquio.
Per quanto riguarda eventuali accertamenti ancora in corso ed a cui ti dovrai (eventualmente) sottoporre, ti consigliamo di andare alla motorizzazione portando la lettera che ti hanno inviato e spiegando la tua situazione.

gentili signori a me hanno fermato con qualche grammo di fumo ma non ero con la macchina. probabilmente mi sospenderanno la patente per un periodo e poi dovrò fare tutta la sequela di esami al sert per la commissione medica. io sono sieropositivo e in terapia da due anni e mi hanno riconosciuto un'invalidità del 75%. questa cosa penso di doverla dire alla commissione. volevo sapere se ci possono essere problemi per la patente con questo tipo di patologia. e nel caso io non gli dicessi nulla loro potrebbero venire a sapere lo stesso oppure no? le commissioni potrebbero venire a sapere cose sul mio conto attraverso i computer? in attesa della vostra risposta vi ringrazio anticipatamente....

Per gli invalidi civili l'organo competente per l'accertamento dell'idoneità alla guida è la commissione medica locale della provincia di residenza.
Il non dichiarare le patologie di cui il soggetto soffre  rappresenta un falso in atto pubblico. Ti suggeriamo, pertanto, di non rilasciare false dichiarazioni e di rivolgerti alla commissione di competenza.

grazie e secondo voi la patologia di cui io soffro comporta problemi per la patente di guida? i medici che mi curano mi hanno detto assolutamente di no ma vorrei sapere anche il vostro parere.

Ovviamente no, ci riferivamo solo all'invalidità del 75% che ti hanno riconosciuto e che quindi in qualche modo alla Commissione deve essere riferita.

io bho una sinfrome di wilians

e morire!

mi hanno ritirato la patente per 18 mesi ,12 per l alccol e 6 per sostanze stupefacenti.quando sono andato a prenotare gli esami mi hanno messo giu solo per l alcool cosi la scorsa settiana sono andato a fare le analisi CDT-AST-ALT...ecc
a fine mese adesso devo andare alla cml per una visita collegiale e sul foglio c e scritto PRENOTAZIONE ALCOLOGO sapreste dirmi cosa succedera a questa visita?mi faranno altri esami sul posto?cosa succedera dopo tutto questo devo anche fare un processo rischiare galera o altro?

per il rinnovo della patente che è stata ritirata per stato di ebrezza di uso di sostanze stupefacenti , quanti sono i prelievi delle urine da effettuare per il rilascio del foglio da presentare alla commissione medica ???

Salve, innanzitutto intendo farvi i complimenti per il sito, uno spazio molto utile. Passando al mio caso.

Mi è stata ritirata la patente il 17 ottobre 2009 per guida in stato di ebbrezza. Due rilevazioni con l'apparecchio a distanza di 10 minuti l'una dall'altra. La prima rilevazione è 0,73 mentre la seconda e definitiva è di 0,56.
Per questo caso è previsto il ritiro della patente da 3 a 6 mesi, rientrando nella prima fascia da 0,5 a 0,8. Oltre che una sanzione da 500 a 2000 euro.
Tolte tutte le discussioni sull'eticità della norma, e sulla corretta applicazione di questa da parte degli organi addetti al controllo....

Sono passati 21 giorni dall'accaduto, la patente mi è stata ritirata preventivamente con effetto immediato. Dalle informazioni in mio possesso le forze dell'ordine dovrebbero avere 5 giorni di tempo per mandare il verbale al prefetto, ed il prefetto altri 15 giorni per notificare al trasgressore l'avvenuto ritiro.

5+15=20 limite superato.

Sapete dirmi qualcosa su questi dettagli burocratici (se c'è una strada che mi permetta di riavere anche temporaneamente la patente)?? secondo voi, visti i livelli incredibilmente bassi, c'è la possibilità che il ritiro si riduca sotto i tre mesi ? grazie.

Ciao come ti è terminata la storia? Sono nella tua stessa situazione...

io li ho gia fatti 3 volte e sono risultato negativo tutte e tre le volte il costo è di 400 euro circa px le tossicolgiche,e le ho dovbute fare per un sospetto o dubbio articoli 128 codice della strada e articoli 319 320 del nuovo regolamento c.d.s,,il bello mai stato fermato fino 1998 ne in possesso ne sotto effetto,la carta che mi ha imposto questo è arrivato nel maggio del 1994 ,io fino al 2001 non ho eseguito niente dopo di che ho fatto gli esami e sono risultato idoneo allora il sospetto decade visto che la patente mi è rimasta fino al rinnovo del 98,ma quello che dico quante prove o soldi hanno bisogno questi qua per decidere che non sei piu un tossicodipendente????

Salve a tutti,
io tra poco dovrò fare il secondo esame del capello per guida sotto effetto di stupefacenti.
Dovrei presentarmi in commissione con sei centimetri di capello e son 4 mesi che non fumo più erba.
Dite che mi beccheranno?
Esiste davvero uno shampo che risolve il problema? se si qual'è il suo nome?
Grazie di tutto in anticipo.

Riportiamo quanto già risposto ad altri lettori, con la precisazione che a quanto ci risulta, non esistono shampoo o altro rimedio finalizzato a togliere la presenza di sostanze nel capello.
Le sostanze stupefacenti si depositano più stabilmente nei capelli.
Data la stabilità di questo deposito, una sostanza nel capello può essere rilevata molto tempo dopo il suo uso, proporzionalmente alla lunghezza del capello stesso.
La lunghezza del capello condiziona il tempo passato a cui si può risalire: circa un mese al centimetro.
Lo stesso discorso vale per i peli pubici. E per tutti gli altri.
Con il test del capello si possono evidenziare tracce delle seguenti sostanze illegali: marijuana, cocaina (incluso crack), oppiacei (inclusa eroina, morfina e codeina), anfetamine e MDMA.

salve a tutti io ho avuto il ritiro della patente di un anno perchè trovato alla guida in stato di ebrezza.. fatte analisi del sangue e psicologo sono andato a prendere il referto in medicina legale e li mi e stato detto che avrei dovuto fare l esame delle urine a causa di un precedente controllo della ps nel quale mi era stato trovato mezzo grammo d hashish.. ma i fatti nn sono collegati.. è normale tutto ciò? grazie

I fatti non sono collegati ma è molto probabile che la tua prefettura di residenza, competente per il procedimento amministrativo attivatosi in seguito alla segnalazione per detenzione per uso personale di hashish, ti abbia segnalato alla motorizzazione per la verifica dei requisiti di idoneità alla guida. Ecco perchè ti è stato richiesto di fare ulteriori accertamenti.

Se non ti presenti a fare gli esami alla commissione medica ti revocano la patente? Poi devi aspettare 2 anni per prenderne una nuova oppure cosa bisogna fare? Perchè non si capisce più niente con le nuove leggi...

riportiamo dal sito ADUC droghe
http://sosonline.aduc.it/scheda/patente+guida+revisione+ritiro+sospensio...

REVOCA
Consiste nella privazione definitiva di efficacia e validita' del documento di guida, tale che il suo titolare viene a trovarsi nella condizione di chi non abbia mai conseguito la patente.
Viene disposta direttamente dall'ufficio provinciale del DTT (ex motorizzazione):
* quando il titolare non risulti piu' in possesso -in termini permanenti- dei requisiti fisici e psichici prescritti dalla legge, oppure in caso di inidoneita' permanente accertata da una visita medica successiva ad una revisione.
* nei casi in cui il titolare abbia ottenuto la sostituzione della propria patente con altra rilasciata da uno Stato estero.
*come provvedimento definitivo quando la violazione di una norma di comportamento causi la morte di altre persone, se essa e' stata compiuta in stato di ubriachezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.
Scatta, invece, da parte della prefettura:
* nei confronti di persone sottoposte a misure di sicurezza personali o di prevenzione, e a coloro che sono stati condannati a pena detentiva non inferiore ai tre anni quando il possesso della patente potrebbe agevolare il ripetersi dei reati commessi.
* come sanzione del mancato rispetto di specifiche violazioni delle varie norme del c.d.s. (la circolazione con patente sospesa, tipicamente).
In questi casi l'applicazione e' eseguita direttamente dall' organo, ufficio o comando che accerta l'esistenza di una delle condizioni per le quali la legge prevede la revoca della patente, che deve darne comunicazione al Prefetto del luogo ove e' avvenuta la violazione entro 5 giorni. Questi, accertata la sussistenza delle condizioni, emette ordinanza di revoca e consegna della patente alla Prefettura. Il provvedimento e' notificato al titolare, con l'intimazione di consegnare la patente (se ancora in suo possesso) entro 5 giorni dalla notifica. Se il trasgressore rifiuta o ritarda la consegna, la patente potra' essere sequestrata.
Il titolare potra' tornare in possesso di una nuova patente (di categoria non superiore a quella revocata) solo al momento in cui siano cessati i motivi che hanno determinato la revoca, previo superamento degli esami, e comunque solo dopo che sia decorso almeno un anno dalla revoca. Tutto cio' con un'eccezione. In tutti i casi in cui la revoca e' conseguente alla perdita permanente dei requisiti psico-fisici prescritti, il provvedimento e' definitivo e la patente non puo' piu' essere ripresa.
Guida con patente revocata
E' sottoposta a sanzione amministrativa pecuniaria variabile da euro 2.455 a euro 9.825 (dal 1/1/09), alla quale puo' essere abbinata la sanzione accessoria del fermo del veicolo per tre mesi e confisca del veicolo.
Fonte normativa: c.d.s. artt. 116 comma 13 e 18, 120, 130, 130bis, 219

salve io sono un recidivo del 186..l'ho persa 1 anno fa per sei mesi,ero il comma b...l'ho ripersa questo settembre,lettera c..
informandomi su internet,ho trovato che c'e' questa legge-non legge che dice:nel caso di recidiva nel biennio per guida in stato di ebbreza,la patente revocata non pou' essereripresa prima di 5 anni...
telefonando in motorizzazione e prefettura,anche li mi dicono un anno,oppure un anno e due mesi....non capisco questa legge..per le sost.stupefacenti dicono che vale la cosa dei 5 anni,per questo non ancora...come funziona???
grazie per l'attenzione,se potete risp la mia mail e'

Come abbiamo già scritto, invitiamo tutti i nostri lettori a non pubblicare sul sito i propri indirizzi di posta elettronica.
Questo sito ha, fra i suoi punti di forza l'anonimato ed il dare la stessa importanza a problemi tra loro estremamente diversi (legali, medico/sanitari, psicologici ecc.).
Il pubblicare la propria mail non ha l’effetto di ottenere una risposta più celere o approfondita, ma solo quello di pubblicizzare ulteriormente il proprio problema, con innegabili danni alla propria privacy.
Come già successo in passato, quindi, la redazione interverrà ogni volta per rimuovere “tracce personali” dal sito.
Se si vuol essere contattati personalmente, o ricevere una risposta privata, basta utilizzare il collegamento “CONTATTI” presente sulla barra in fondo a sostanze.info.

La tua risposta apparirà a breve nell’area “DISCUTI” collegata alla tua domanda.
Grazie per l’attenzione.

In caso di recidiva nel biennio della violazione prevista dall’art.186 del codice della strada, la patente viene revocata ma a quanto ci risulta questa violazione non comporta la perdita dei requisiti morali stabiliti dall’art.120, secondo il quale chi perde tali requisiti non può conseguire una nuova patente di guida prima di tre anni. Comunque, poiché la revoca viene disposta dalla prefettura, sarà tale ufficio che saprà darti le informazioni più attendibili.

salve innanzitutto mi complimento per l efficenza e l u tilita di questo sito riguardo ai chiarimenti perchè nn capisco veramente piu in che mondo viviamo e penso che tanti siano nella mia situazione... a breve dovro fare l esame delle urine per poter riavere la patente ritirata un anno fa per guida in stato di ebrezza.. premesso fumo hashish so che quando faro i test risulteranno positivi.. questo mi sta provocando una forte depressione in quanto so che perdero il lavoro.. so che nn posso prolungare l iter per piu di 60 giorni dalla visita medica.. nel caso in cui io nn mi presentassi mi e stato riferito che chiuderanno la pratica con dicitura "caso non definito" cosa comporta ciò? e accertata la positivita quant è il periodo nel quale potro riavere sta benedetta patente? (chiaramente ho smesso di fare uso) grazie in anticipo di tutto..

In caso di mancata presentazione alla visita presso la commissione medica, la patente non ti verrà restituita fino a quando non sosterrai tale visita, ottenendo il certificato di idoneità alla guida.
Se invece ti presenti ma non risulti idoneo/a, la motorizzazione emetterà nei tuoi confronti un provvedimento di sospensione fino a quando non supererai positivamente tale visita.

Quindi se risultassi positivo ripeterei semplicemente l esame? non mi verrebbe prolungato la sospensione di almeno sei mesi per accertamenti? nel mio caso basterebbe solamente ripetere l esame (sapendo che piu o meno i tempi di permanenza della sostanza variano da 20 a 40 giorni dall'ultima assunzione) farei gli esami la prima volta e gia trascorrerebbe un mese poi rifarei gli esami e in teoria risulterei negativo visto che sarebbero trascorsi 2 mesi... o mi sto sbagliando??

grazie ancora...

Non siamo in grado di dare una risposta alla tua ultima domanda, anche perchè le modalità ed i tempi di applicazione delle sanzioni (e le conseguente analisi) variano a seconda delle diverse regioni di residenza e delle Commissioni che le applicano.

buonasera volevo sapere se la medicina legale una volta accertata la negatività dell'esame delle urine può a sorpresa farti fare anche l esame del capello..

grazie

Se la Commissione lo ritiene opportuno, può richiedere l'accertamento del capello

ciao,sono un ragazzo siciliano che dopo non aver frequentato il sert spontaneamente ,il commisariato di polizia ha trattenuto i miei documenti(patente passaparto,per tre mesi).Dopo questo periodo tutto mi è stato restituito,ma la motorizzazione mi ha mandato in commissione medica per la revisione della mia patente.Ho frequentato il sert con ottimi esiti e successivamente,la commissione mi ha dato la mia patente per un anno.la mia domanda è:per quale motivo,nel momento in cui avessi frequentato il sert nel primo periodo tutta questa prassi della commissione non esisteva come è successo ha molte persone che conosco,e ed invece successivamente al mio rifiuto e la trattenuta da parte della polizia della mia patente,ed avendo poi frequentato correttamente il sert,spunta questa cosa della commissione e monitoraggio per diversi anni?

ciao , io ho frequentato il sert sotto ricvhiesta della commissione medica perche a seguito di un incidente sono risultato positivo ai cannabinoidi. Agli esami ho avuto tutti esiti negativi e alla visita con la psicologa, alla domanda se bevo (io non sono andato al sert per alcol, ma solo per sostanze stupefacienti) ho risposto che bevo una birra piccola ogni tanto. Io tra pochi giorni avro la visita presso commissione medica dove dovro portare tutti gli esiti degli esami da loro richiesti. Volevo sapere se la dichiarazione di bere una birra ogni tanto mi puo causare ulteriori problemi. Attendo con ansia una vostra risposta grazie in anticipo

la valutazione che viene fatta per questo tipo di accertamenti, è complessiva e difficilmente viene condizionata dall'aver riferito che si beve una birra ogni tanto.

Ci pare di capire che hai avuto un procedimento ex art.75 del D.P.R.309/90 per il quale la prefettura ti ha applicato una sanzione e sospeso i documenti (patente, passaporto e porto d'armi). Se tu avessi effettuato il programma al Sert, molto probabilmente la prefettura non ti avrebbe sospeso la patente e quindi non ti avrebbe segnalato alla motorizzazione per la verifica dei requisiti di idoneità alla guida, come viene fatto di prassi nei casi di sanzione sulla patente. A questo punto sei rientrato nella normale procedura della commissione medica locale per cui dovrai sottoporti alle visite richieste per non avere ulteriori sospensioni di patente.

buongiorno ringrazio in anticipo per un eventuale risposta.. sono un ragazzo di 23 anni e da piu o meno 3 anni faccio uso di hashish quotidianamente (circa un gr al giorno) sono alto 1,70 e peso circa 70 kg.. presto mi rechero a fare le urine per la patente.. secondo lei in un periodo di 25 giorni circa di non utilizzo di alcuna sostanza riusciro a risultare negativo all esame? so che nn è possibile dirlo con certezza ma mi accontenterei di un parere da una persona competente e nn la CERTEZZA di risultare negativo.. inoltre sto facendo tutto il possibile bevo circa due/ tre litri d acqua al giorno-latte-soluzione shoum mangio parecchio anche alimenti a base di fibre e faccio un lavoro fisico per cui mi muovo parecchio e sudo abbastanza inoltre quando un caso vine definito "cronico"?? io rientro in questo caso?? posso prendere ancora qualcosa per poter migliorare la mia posizione?

distinti saluti CRISTOPHER

La certezza assoluta, dato il tempo trascorso, non la puoi avere ma probabilmente l'esame sarà negativo. Ci dispiace non poter essere più precisi, ma rischieremmo di dire una cosa sbagliata. Non ci sono metodi per accelerare l'eliminazione del thc. Esso infatti ha un forte legame per i grassi e se ne distacca molto lentamente. La parola cronico in sà non significa molto: bisogna capire a quale sostantivo è collegata. Se si riferisce alla parola consumatore, probabilmente usare una sostanza per tre anni ogni giorno può definirsi un uso cronico. Se si riferisce alla dipendenza, il fatto che tu sia riuscito a sospendere, in prospettiva degli esami per la patente, allora si può dire che tu non sei cronico.

grazie mille la frase "probabilmente l esame sara negativo" gia mi da qualche speranza.. grazie ancora meno male che ce gente come voi che aiuta le persone non come lo stato che per soldi le rovina.. e poi i politici sono i primi trans-cocaina...

Scusa, ma non puoi comprare un test in farmacia e levarti la curiosità?

gia fatto e solo dopo 12 giorni di astinenza risulta negativo... per questo non mi fido.. grazie comunque del commento..

Salve a tutti
sono stato beccato circa 6 mesi fà con qualke grammo di aschisch mi hanno datto art 75 ritiro della patente per un mese,che ho ripreso allo scadere dei 30 giorni senza problemi, ora vorrei sapere mi puo chiamare la commissione medica a fare le analisi dopo piu di sei mesi e visto che nn ero in macchina ma semplicemente caminando a piedi ??? grazie

Salve a tutti...Sono risultato positivo al test CDT per il rinnovo della patente (era il secondo "giro" di controlli che facevo ma purtroppo non sapevo che per il CDT dovessero passare 25-30 giorni di astinenza totale...).. Ora ho provato a chiedere tramite il ricorso di effettuare nuovi esami anche se credo che sicuramente non l'accetteranno..Qlcuno sa cmq qnt tempo passa dopo la presentazione del ricorso? Si puo' sapere se l'hanno accettato?

Difficile darti una risposta. Dipende dalla commissione medico legale della tua città.

Innanzitutto verrai chiamato, presso la tua prefettura di residenza, a sostenere un colloquio nel corso del quale, se è la tua prima segnalazione, il procedimento amministrativo attivato nei tuoi confronti potrà essere concluso con l’invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Se, invece, non è la tua prima segnalazione il procedimento si concluderà con una sanzione comportante, tra l’altro, la sospensione della patente di guida; in questo caso potresti essere chiamato dalla motorizzazione per la verifica dei requisiti di idoneità alla guida e quindi dovresti effettuare la visita presso la commissione medica locale.

ciao, ma e' vero che se ti hanno levato la patente x uso di alcool, possono chiamarti a sorpresa x le urine ancor prima di aver fatto il consueto analisi del sangue? cioe' senza preavviso?

Io sinceramente qst cosa delle analisi a sorpresa non l'ho mai sentita....qnd ti prenoti passano mesi ...figurati se hanno il tempo di fare anche quelle a sorpresa...e poi chi le paga? Mi chiami e mi dici che devo venire a fare le analisi (oltre a quelle stabilite che non sono a sorpresa ma lo sai qnd te le fanno) e devo pure cacciare altri soldi? ...Non credo proprio e cmq a me e a tutti quelli che conosco non e' mai successo.....

....Partiamo dal fatto che mi hanno ritirato la patente per un anno a seguito di un incidente stradale dove ho fatto tutto da solo ed a 2 metri da casa più di un anno fa.Risultato positivo ,dall'analisi del sangue eseguito a Careggi ,praticamente a tutto e con tasso alcolico pari a 1,87,ho fatto tutta la prassi tra sert e sat ed analisi vari , compreso il capello che a Firenze è d'obbligo ed il 20 di settembre torno in possesso della patente provvisioramente per 6 mesi.
Ho già preso l'appuntamento per marzo 2010 con la commissione patenti di Firenze , quando per mia ingenuità , rimango sorpreso dal fatto che mi viene ulteriormente richiesto tutti gli analisi ed il capello nuovamente.
la mia domanda è la seguente: è vero che a Pistoia non richiedono il capello ?
E' solo una leggenda metropolitana che gira per Firenze ?
Nel caso ,posso chiedere di spostare la mia pratica su Pistoia e se sì come devo fare o magari a chi posso rivolgermi per avere chiarimenti in merito?....
e poi è vero che questa storia andrà avanti per i due anni consegutivi alla prima sospensione di un anno?...
Vi ringrazio anticipatamente.
s.c.

Non crediamo che possa esserci una tale “elasticità” per cui si può spostare un accertamento da una sede all'altra.
Ma possiamo sbagliarci.
Non abbiamo alcuna informazione in merito a sedi “facili” o “difficili”, e onestamente se l'avessimo ci guarderemmo bene dal darla.
Questo sito ha tra i suoi obiettivi quello di aiutare ed informare persone che hanno problemi con le sostanze, non quello di offrire suggerimenti per scorciatoie “legali”.
Il tempo degli accertamenti viene stabilito dalla Commissione e i tempi sono due anni, e oltre.

Non credo che sia stato chiesto nessuna "scorciatoia", ma solo delle informazioni in merito comunque a "voci" continue e soprattutto a disegni di leggi e leggi che continuano a cambiare lasciando chi si trova in tali situazioni ancora più solo ed in difficoltà di quanto già lo sia dato lo stile di vita non proprio tanto corretto.

La risposta della redazione non mi convince.
Premetto la mia totale ignoranza in materia ma se per ipotesi, tra una sede e l’altra ci fossero differenze rispetto alla richiesta di accertamenti ed esami e l’informazione fosse affidabile o verificabile, per correttezza bisognerebbe darla.
E anche se fosse una scorciatoia, il piano sarebbe comunque assolutamente legale, compito del diretto interessato decidere di seguirla o meno. Sarà una ipotesi paradossale, sicuramente. Volevo solo sottolineare l’assoluta pertinenza della domanda, chi ha scritto non chiede indicazioni su pratiche illecite. In quel caso non avrei sollevato obiezioni.
Detto questo, la macchina si guida da sobri.

SALVE IO A BREVE DEVO FARE GLI ESAMI DEL SANGUE E DEVO PORTARLI IN COMMISSIONE MEDICA IL 28/12/09.PREMETTO CHE è DA TRE SETTIMAE CHE NON BEVO.A ME è SUCCESSA UNA COSA STRANA.IL 26 LUGLIO MI è STATA SOSPESA LA PATENTE PER 4 MESI AVEVO 0.66.IL 26 NOVEMBRE CIOè POCHI GIORNI FA MI è ARRIVATA UNA CARTA DALLA PREFETTURA DI FERRARA VISTO CHE SONO STATO FERMATO AI LIDI FERRARESI DOVE MI DICEVANO CHE CN LA SOLA PRENOTAZIONE DELLA VISITA DELLA COMMISSIONE MEDICA DEL 28/12/09 POTEVO ANDARMI A PRENDERE LA PATENTE IN QUESTURA DI PADOVA.ORA HO LA PATENTE E POSSO GUIDARE ANCOR PRIMA DI AVERE FATTO GLI ESAMI DEL SANGUE E AVERGLIELI PORTATI IN COMMISSIONE.E MI HANNO DETTO CHE SE VANNO BENE GLIELI DEVO SPEDIRE IN PREFETTURA A FERRARA.QUINDI NON CI HO CAPITO MOLTO SINCERAMENTE.VOLEVO ALCUNE DELUCIDAZIONI.VOLEVO SAPERE SE IL 28/12/09 SE VEDONO CHE SONO IDONEO MI POSSONO FARE GLI ESAMI DELLE URINE?E CHE ESAMI DEL SANGUE SPECIFICI DEVO FARE ?IL THC O LE DROGHE RISULTANO NEL PRELIEVO DEL SANGUE O SOLO L'ALCOOL?GRAZIE RISPONDA AL PIU PRESTO

Non abbiamo idea di quale sia la modalità corretta per ottenere quello che ci chiedi, forse la cosa migliore (e più semplice) è quella di richiamare la prefettura di Ferrara e farti rispiegare il tutto.
Gli esami delle urine possono essere richiesti a discrezione della Commissione Medico Locale.
Normalmente il prelievo (ed i controlli) del sangue vengono fatti per verificare la presenza e l'abuso di alcol. Per verificare la presenza di sostanze quali il THC normalmente si richiedono i test urinari.

BUONASERA MI CHIAMO WALTER ,MI E' STATA SOSPESA LA PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBREZZA 0.90 ADESSO MI E' GIUNTA LA RICHIESTA DI PRESENTERMI A VISITA PRESSO A.S.L COMMISSIONE MEDICA ENTRO I 60 GIORNI ,PERCHE ' MI E' STATO COMUNICATO 6 MASI DI SOSPENSIONE IO ABITO A MILANO E LA COMUNICAZIONE ARRIVA DA PREFETTURA CREMONA ,POSSO PRENOTARE VISITA PRESSO A.S.L DELLA MIA PROVINCIA MILANO O DEVO PRENOTARLI A CREMONA .RINGRAZIO

La cosa più semplice e sicura è telefonare alla C.M.L. Di Cremona che ti ha convocato per gli accertamenti, e porre a loro il quesito. Siamo sicuri che ti sapranno rispondere in maniera esauriente. Di seguito ti riportiamo telefono ed indirizzi (compreso quello web) della C..M.L.

Distretto di Cremona
Commissione Medica Locale, (uffici di segreteria)
Via Belgiardino, 2, 26100 Cremona
tel. 0372 497.451
http://www.aslcremona.it/html/cartaservizi/medleg/guida.htm

salve a tutti...l'altro giorno mi è stata sospesa la validità di espatrio nella carta di identita,la patente no, dopo essere andato a parlare in prefettura con l'assistente sociale. Volevo sapere se al termine della sanzione,in questo caso 2 mesi devo fare delle analisi per riaverla???.......io sono circa 2 anni che nn faccio piu uso di droghe,con l'analisi del capello possono ancora vederlo?? grazie in anticipo della risposta...

Gli esami vengono richiesti, nei casi di sospensione della patente di guida, per verificare che la persona sia in possesso dei requisiti di idoneità alla guida, ovvero non costituisca un pericolo per sé e per glia altri. Nel caso di sospensione della carta d’identità non è, quindi, richiesto alcun tipo di accertamento.

Buongiorno ,
innanzitutto grazie per questo servizio, trovo che sia molto utile, e vorrei approfittare per chiedere un paio di informazioni.
Sono pugliese ma lavoro a Firenze (dove non ho la residenza), sono stato fermato dai CC di Siena all' uscita dell' autostrada e trovato in possesso di una dose di hashish inferiore a quella massima consentita (4 grammi circa) a gennaio 2009. In quella circostanza mi sono rifiutato di sottopormi al test delle urine, poichè avendo fumato il giorno prima, sarei risultato sicuramente positivo. Patente ritirata per 6 mesi e auto sequestrata. Premesso che non faccio più uso di THC da allora, mi piacerebbe chiedere:
-Se posso chiedere di effettuare la visita di idoneità presso la CML di Firenze, poichè per motivi di lavoro mi è difficile spostarmi.
-A che tipo di esami verrò sottoposto (la sera ho l' abitudine di bere del vino o birra a tavola, può essere un problema?)
-In che modo posso prenotare la visita visto che sono senza patente, senza auto e che abito in provincia?
-Per il tipo di lavoro che svolgo, mi trovo ad avere a che fare con informazioni riservate come carte di credito e simili, possono esserci conseguenze per questo?
-Avrei intenzione di richiedere il permesso di caccia e relativo porto d' arma. Ma sarà possibile?

Grazie in anticipo.

Riportiamo integralmente quali sono le modalità per gli accertamenti della C..M.L. Di Firenze.

Nuovo servizio di prenotazione telefonica per la Commissione Locale Patenti di Guida di Firenze
Da lunedì 05 ottobre 2009 partirà il servizio di Cali Center al numero 055 6816955 per prenotare, disdire o spostare un appuntamento, presso La Commissione, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 12.00.
Per accedere alla prenotazione è necessario essere in possesso della patente di guida o di un documento di identità valido. Non è più necessario recarsi di persona per le attività sopra indicate
Devono rivolgersi alla commissione patenti per il conseguimento, rinnovo o revisione le persone affette dalle seguenti patologie invalidanti:
* cardiovascolari
* endocrine
* del sistema nervoso
* epilessia
* psichiche
* del sangue
* dell'apparato urogenitale
* monocoli, con deficit visivo
* deficit uditivo
* disabilità degli arti
inoltre
*
Consumatori abituali di alcol e sostanze psicoattive
*
Invalidi civili, del lavoro, di guerra, del Servizio
*
Diabetici con complicazioni
La commissione si riunisce il lunedì pomeriggio e nella giornata di giovedì l’accesso è subordinato alla prenotazione della stessa.
I diritti sanitari vengono comunicati all’atto della prenotazione variano a seconda del numero dei componenti di Commissione, devono essere pagati con versamento in C/C numero 24658501 intestato alla "AZIENDA ASL 10 FIRENZE - COMMISSIONE MEDICA LOCALE PATENTI DI GUIDA SERVIZIO TESORERIA VIALE MICHELANGELO. 41 - 50125 FIRENZE"
In caso di conferma della validità della patente di guida è necessario un versamento di €uro 9 sul C/C n. 9001 intestato al “Dipartimento dei Trasporti Terrestri — Diritti L.14/67"
Per ogni ulteriore informazione chiamare il 055 6263870 il martedì pomeriggio ore 14.00 - 17.00.
Per richieste di pratiche depositate presso la Commissione la Segreteria ricevera il pubblico il martedì e venerdì ore 9.00-12.00
Il servizio di prenotazione online è sospeso
Da lunedì 05 ottobre 2009 per le prenotazioni, spostamenti o disdette, presso la commissione Locale Patenti di Guida comporre il numero 055 6816955 daI lunedì al venerdì dalle 08.00 alle 12.00

Salve, grazie per la risposta, avrei un' altra domanda, se possibile.
Mi piacerebbe sapere se quanto accaduto può rappresentare una delle "condizioni ostative previste dalla legge" per il rilascio della licenza di caccia e relativo porto d' arma (premesso che andrei a caccia con l' arco e non con il fucile) grazie.

Trattandosi di una violazione penale, può rappresentare una causa ostativa al rilascio del porto d’armi.

Salve amici,
domani vado a prenotare la visita presso il CML.

Un mese fà mi hanno ritirato la patente per rifiuto di effettuare il test.
Premetto che ero nel parcheggio di casa quindi esattamente sotto casa quando per far andare a casa un mio amico ho spostato la mia macchina che si trovava davanti alla sua impedendo la sua uscita.
Una pattuglia di carabineri nullafacenti passava in quel momento e una volta chiesti i documenti mi hanno chiesto di fare il test, ho ovviamente risultato perchè terribilmente arrabbiato con questo comportamente squadrista e idiota che non prendeva nemmeno conto del fatto che ero in ciabatte!!!

Comunque domani prenoto la visita, sono un abituale fumatore di HASHISH rischio?
Ho telefonato in CML nel mio capoluogo (Milano) e loro sostengono che x alcool non verranno fatti i test urina/capello. è vero?
Grazie mille.

Forza Ragazzi.

Anche a noi risulta, scorrendo il sito della C.M.L. della ASL di Milano quanto da te riferito

“Revisione Patente
Valutazione da parte della Commissione Medica
La Commissione Medica, sulla base delle indicazioni del CdS, ha la funzione di valutare se il soggetto che utilizza l’alcol sa controllare le sue modalità di assunzione, senza ripercussioni sulla guida, o se si tratta di soggetto che assume alcol con modalità patologiche o in stato di dipendenza o di consumo abituale, tale da compromettere l’idoneità alla guida senza pericoli.
Per queste funzioni la Commissione è integrata da un medico dei servizi delle attività di prevenzione, cura, riabilitazione e reinserimento sociale dei soggetti con problemi e patologie alcolcorrelati.
La diagnosi di abuso alcolico non è agevole in quanto il conducente tende a negare gli aspetti anamnestici di rilievo, per la connotazione negativa sul piano etico morale, per il timore di incorrere nelle misure sanzionatorie e negli svantaggi che una diagnosi di etilismo comporta.
La valutazione anamnestica, clinica, familiare, il dosaggio della CDT (transferrina carboidrato carente) unitamente ad altre analisi quali il volume globulare, le transaminasi e soprattutto la GGT consentono di ampliare le possibilità diagnostiche.”

Ciao a tutti.......un mese fa mi e' stata ritirata la patente per un rifiuto di accertamento per sostanze stupefacenti. Tralasciando il motivo per cui mi sono rifiutato,e tenendo in considerazione che a distanza di tre giorni dal "fattaccio" sono andato in ospedale a fare le analisi delle urine,risultate negative a tutte le sostanze stupefacenti(facevo due tiri di canna ogni morto di papa), ora ho qualche domanda da porvi:
1- sul verbale di sospensione della patente c'e' il termine per le analisi di 60 gg. ma alla asl mi dicono che non e' importante, e di andare circa due mesi prima della scadenza della sospensione.....che devo fare?
2- sui moduli che ho scaricato per fare la domanda per le analisi, a un certo punto c'e' scritto se ho mai fatto uso di sostanze stupefacenti...cosa devo rispondere? Se rispondo NO c'e' il rischio di falsa testimonianza visto quello di cui mi anno accusato?Se rispondo SI,possono mandarmi al sert a fare qualche percorso assurdo?
3- Le analisi che ho fatto di mia spontanea volonta' possono servire a qulcosa?
Mi scuso per tutte queste domande, e vi ringrazio anticipatamente per le possibili risposte.
DOMENICO

1. L’art.186 del codice della strada prevede che la visita medica debba essere fatta entro sessanta giorni, come scritto anche nel decreto della prefettura, per evitare ulteriori periodi di sospensione; puoi comunque consultarti con l’ufficio patenti della prefettura competente riferendo quanto dettoti dalla asl.
2. Se dichiari di non aver mai fatto uso di sostanze stupefacenti e poi risulta il contrario (per esempio dall’analisi del capello) rischi concretamente una denuncia penale per false dichiarazioni; comunque, le tue dichiarazioni non dovrebbero avere alcuna ricaduta su quanto richiesto dalla commissione medica che segue procedure standard.
3. Non crediamo che vengano utilizzate analisi che l'utente porta con se. Normalmente si viene inviati presso centri e laboratori di analisi convenzionati (e quindi certificati) dal servizio inviante. Trattandosi però di analisi effettuate presso un'azienda ospedaliera può essere che vengano accettate.

salve il 23/10/09 mi è stata ritirata la patente, praticamente mi trovavo con 2 miei amici in un campo ad un certo punto sono arrivati i carabinieri k mi hanno visto (dicono loro)gettare fuori una stagnola contenente eroina 0,1 gr sono stato portato in caserma dove abbiamo fatto i verbali in cui non dichiaravo di fare quotidianamente uso di eroina, ma dichiaravo NULLA, nel verbale c' è l' articolo 75 D.P.R. 309/90 ed è la prima volta che mi succede, cosa devo fare visto k nn so ancora nulla??e per quanto tempo secondo voi si terranno la patente?? grazie

Il periodo di ritiro della patente al momento della contestazione è di trenta giorni, trascorsi i quali puoi andarla a riprendere presso la tua prefettura di residenza. Successivamente sarai chiamato, sempre presso la prefettura, per sostenere un colloquio nel corso del quale saranno valutate le sanzioni da applicarti (sospensione della patente, del passaporto e del porto d’armi per un periodo da un mese a tre anni) e ti sarà rivolto l’invito ad intraprendere un percorso terapeutico.

l'hai gettata o no questa stagnola?

L'anno scorso sono stato fermato dalla polizia tedesca a Berlino dove risiedo, mi e stata ritirata la patente per stato di ebreza. Mi hano condanato a 5 mesi di sospenzione gia pasati per rifare la patente dobrei fare un esame " Idioten test" che per motivi di lingua e imposibile che io supperi. Originalmente la mia patente era italiana. potrei rifarla in Italia?

Secondo i nostri esperti, al di là della tua cittadinanza, sei tenuto a rispettare ed attenerti alle leggi del paese in cui vivi e quindi superare i test da loro richiesti, anche se sono, e scusaci il facile gioco di parole, idioten.

buonasera avrei un dubbio: sto effettuando gli esami delle urine (tossicologici) e essendo che ogni tanto fumo hashish(chiaramente ho smesso in vista degli esami) mi hanno detto che se dovessero riscontrare una positivita in qualche droga nel mio caso thc, gli esami vengono sospesi senza che l intero iter venga portato a termine.. in poche parole essendo che ho gia fatto tre prelievi e non mi hanno comunicato niente vuol dire che se continuo a "fare il bravo" è andato tutto bene? finalmente riavro la patente?

grazie mario

Purtroppo non siamo in grado di sciogliere i tuoi dubbi, in quanto la pratica che ti hanno riferito durante gli accertamenti, deve essere una modalità utilizzata solo da quel servizio.
Non è certamente utilizzata da altri servizi o commissioni di nostra conoscenza.

quindi anche se al primo esame fornito risulta una positività a una droga pur sapendo che la pratica verrà definita negativamente per l utente si porta avanti il tutto lo stesso e si creano ulteriori spese per chi sta effettuando i controlli?

Esatto.

salvee volevo sapere se avendo fumato tre canne al giorno per 4 anni secondo voi trenta giorni possono bastare per risultare negativi all esame delle urine e se il fatto di avere un po di "pancetta" influisce tanto..
grazie..

Possono essere sufficienti come possono essere troppo pochi.
Non dipende solo dal grasso presente nell'organismo (ad es. la tua “pancetta”), ma anche da altri fattori quali, come nel tuo caso, il lungo periodo di consumo della sostanza, la frequenza d'uso ecc. Molti lettori ci hanno segnalato di essere risultati positivi ai metaboliti del THC anche per periodi superiori a trenta giorni.

Ciao sono un ragazzo della provincia di Roma e a luglio mi hanno ritirato la patente per guida in stato di ebbrezza. Il ritiro della patente è di 6 mesi perchè avevo un tasso pari a 0,97 il mio problema e che mi sono rivolto ad una delle strutture indicate nell'ordinanza prefettizia per sottopormi alla revisione dei requisiti psico fisici e loro mi hanno fissato le visite ad APRILE...visto che la sospensione scade a gennaio e le visite le devo fare ad aprile di fatto mi hanno ritirato la patente per 9 mesi...c'è qualcuno che sa dirmi se a gennaio posso andare a riprendere la patente o devo aspettare le analisi nonostante queste me le hanno fissate ad aprile???IO VOGLIO PAGARE LE MIE COLPE MA NON LE INEFFICIENZE DELLO STATO CHE RITIRA MILIONI DI PATENTI E POI NON è IN GRADO DI GESTIRE IL FLUSSO DI GENTE CHE DEVE ANDARE A FARE LE ANALISI...una situazione del genere è impugnabile dal punto di vista legale??grazie per l'attenzione!

Puoi comunicare all’ufficio patenti della prefettura di roma la data della visita alla commissione e chiedere a loro se possono comunque ridarti la patente allo scadere del periodo di sospensione, visto che non hai sostenuto tale visita per motivi indipendenti dalla tua volontà.

Grazie per avermi risposto e grazie per aver creato questo forum perchè siete state le uniche persone che mi hanno saputo rispondere visto che i carabinieri del mio paese quando sono andato da loro per chiedergli informazioni mi hanno trattato con presunzione e superficialità...dopotutto la patente è la mia mica la loro...viva l'italia!

Gentile Redazione,
il 22 Novembre 2009 a causa di un incidente con la moto mi veniva prelevato sia il sangue che le urine, per cui qualche giorno dopo venivo convocato in questura e mi veniva contestato l'art.186 (0,87 ml/g) e NON l'art.187 in quanto sono ancora in attesa delle controanalisi che perverranno dall'Istituto di Medicina Legale. I miei quesiti sono questi:

- l'iter giuridico seguirà un'unico percorso o i due art. mi vedranno indagato in due procedimenti separati?
- se risulterà positivo anche questo ai cannabinoidi (visto che comunque avevo fatto uso di THC nei mesi precedenti l'incidente) le due pene previste saranno cumulative? Mi spiego meglio: se nel mio caso, la sospensione prevista per la guida in stato di ebbrezza prevede un minimo di 1 anno e la guida in stato di alterazione per sostanze psicotrope pure (visto che ho comunque creato un incidente, anche senza nessun danno a terzi e nessun verbale al C.d.S.) rischio la sospensione per 2 anni? E le sanzioni pecuniarie saranno anch'esse cumulative?
- visto che sono un militare in carriera, i procedimenti penali verranno comunicati anche al mio comando?
- dopo quanto tempo (circa) dovrò essere convocato per le analisi?
- essendo passato ormai quasi un mese dall'incidente, e non avendo ricevuto nessuna notifica dalla Prefettura, potrei chiedere nel frattempo la restituzione della patente fino alla notifica?

Ringrazio anticipatamente per l'eventuale risposta.

Procediamo con ordine. Prime due domande: in caso di violazione di entrambi gli articoli nella medesima circostanza, il procedimento è unico ma tutte le pene saranno cumulate.
Terza domanda: la tua violazione non dovrebbe essere comunicata al tuo comando, ma non siamo in grado di dirti cosa avverrà al momento della sentenza.
Quarta e quinta domanda: il decreto di sospensione cautelare emesso dalla prefettura, per il quale non esiste alcuna scadenza, conterrà anche i termini entro cui dover effettuare la visita presso la commissione medica locale. Puoi rivolgerti all'ufficio patenti della prefettura per avere ulteriori informazioni in merito, ma dubitiamo che ti venga restituita la patente in attesa del loro decreto.

sono stato in passato beccato alla guida con la cocaina,naturalmente alla fine positivo,iniziai a fare visite alla commisione mediche,passando x negativo e cosi' facendo ripresi la patente,cerco di essere breve...con l'andare avanti con gli anni feci ancora qualche numero dove mi pizzicarano nuovamente...ma ormai gia'recidivo riparai nell'imediato e ritornando nuovamente con la mia patente pulita...

2 episodio dove sto'pagando di tasca mia e nn solo!!!!!!!!!!!!
Un giorno x eccesso di velocità mi tolsero la PATENTE nuovamente ma senza il discoso sostanze,il ritiro era di 2 mesi,ma cosa feci x nn aspettare gli ultimi giorni presi la macchina e andai x lavoro fuori citta' ecco il casino che mi fermarono x un controllo di ruttin,ma io circolavo senza patente perche'sospesa,dopo tutti gli accertamenti fatti nel posto con un terminale mi sequestrarono la macchina e io idem e scortato nella caserma piu'vicina ,pagai una multa di 1.500,00 euro e in piu'la revoca della patente di guida,,la revoca era di un anno e 2 mesi,questo è passato ma mi devo iscrivere a scuola guida,ma devo x forza rifarmi la teoria e la pratica?

Anche se non siamo esperti nei provvedimenti successivi al ritiro della patente, riteniamo che molto probabilmente dovrai ripetere tutto l'iter previsto per rifare la patente.

Salve a tutti, mi hanno fermato il 4/12/2009 alle 3 del mattino e nell'alcool test è risultato che avevo un tasso alcolemico di 1.55.
Deve ancora arrivarmi a casa la lettera del prefetto con la sanzione.
Per quanto riguarda il s.e.r.t., questi esami dovranno accertare anche se faccio uso di droghe?
Perchè ogni settimana fumo circa uno spinello di mariuana.
Premetto anche che la sera che mi hanno fermato non avevo con me droghe leggere, ne mi hanno fatto l'esame del tampone cutaneo per verificare se facevo uso di queste.
Ciao e grazie per l'eventuale risposta.

La Prefettura dispone l'invio e la visita viene effettuata dalla Commissione Medica Locale.
Senza questi accertamenti non è possibile riprendere la patente sospesa proprio dalla Prefettura.
La Commissione Medico-legale può anche ( ma non è detto) richiedere accertamenti riguardo le sostanze stupefacenti.
Comunque se ci consenti un consiglio, se eri alla guida con 1,55 g/l di alcolemia, hai corso un bel rischio ben più grave di quello di essere fermato. Con un tasso alcolemico di questo tipo i riflessi sono davvero rallentati (anche se non sembra perchè l'alcol "fa sentire" più sicuri o meglio più spavaldi), e la vista diminuisce notevolmente (aumenta la cosiddetta visione “a tunnel”).

Ho fatto le analisi del capello, e visto che nn ne avevo mi hanno preso i peli del petto. Il risultato è stato positività alla cocaina (0,6 su un limite di 0,4). Possibile che siano residui di piu di un anno fa? ma soprattutto, in che modo posso fare ricorso? che motivazione devo mettere? premetto che ho fatto uso 4 mesi fa, ma una sola volta!

Normalmente si ricorre quando si è convinti (e si hanno le prove) di aver subito un'ingiustizia.
Ma nel tuo caso francamente non comprendiamo la ragione della tua richiesta di ricorso: risulti positivo sopra il limite previsto e tu stesso ammetti che hai usato cocaina quattro mesi fa (certo una sola volta, ma quella basta) e quindi il test ha correttamente individuato la positività.

La vedo comunque come un ingiustizia, visto che nel frattempo sono stato in cura e sto vivendo una situazione completamente diversa. E visto che mi sono stati prelevati peli del petto invece dei capelli (che non avevo), e sapendo che con i peli risultano tracce di sostanze anche di molto tempo prima.......non mi sono sentito trattato alla pari con gli altri. Comunque grazie lo stesso.

scusa ma a me risulta che non cè differenza sulle analisi fatte usando capelli o altri peli del corpo

Io informandomi ho saputo che dai peli del petto risultano piu tracce,perchè i capelli passano molto piu tempo all'aria aperta mentre i peli del petto, a parte i tre mesi estivi, non prendono mai aria. questo è quello che mi è stato detto. in ogni caso ho risolto la questione, ossia si è scoperto che le tracce di cocaina che risultavano stranamente dalle analisi del capello dipendevano da alcuni medicinali usati daL mio dentista durante il trattamento che mi stava facendo, e mi ha spiegato che questa cosa è successa anche ad altri suoi pazienti atleti che risultavano positivi al test per il doping!!! purtroppo nè io sapevo di questa cosa, nè lei che dovevo sottopormi a quel tipo di analisi....che sfiga.