Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: salve devo fare analisi capello il 15 circa ma ho assunto cocaina il 17 mese precedente avendo il pelo pubico lungo xke non mi raso nell'ultima parte del pelo si vede qualcosa visto che non ho mai fatto uso?

Risposta:

Non sappiamo se sei lo stesso lettore della domanda a cui abbiamo risposto precedentemente. Ma vale anche a te quello che gli abbiamo risposto.

Nel sangue e nelle urine non possono essere trovate tracce di cocaina se l’ultima assunzione è avvenuta ormai da qualche mese. La presenza nei capelli invece è stabile e dipende soltanto dalla lunghezza di questi. Facciamo un esempio: se l’uso è avvenuto alla fine dello scorso dicembre è da ipotizzare che in questo momento la parte di capelli in cui si è accumulata la cocaina è ad almeno 3-4 centimetri di distanza dalla radice.

Domanda: se ho assunto cocaina un mese fà si vede nell'ultima parte del pelo?

Risposta:

 

Nel sangue e nelle urine non possono essere trovate tracce di cocaina se l’ultima assunzione è avvenuta ormai da qualche mese. La presenza nei capelli invece è stabile e dipende soltanto dalla lunghezza di questi.
Facciamo un esempio: se l’uso è avvenuto alla fine dello scorso dicembre è da ipotizzare che in questo momento la parte di capelli in cui si è accumulata la cocaina è ad almeno 3-4 centimetri di distanza dalla radice.

 

Domanda: urine ed emocromo

Buongiorno, chiedo scusa perchè ripeterò una domanda che vi è stata fatta altre volte, ma ho bisogno di una rassicurazione e quindi di una risposta personale.Il 28 aprile inizierò le 4 settimane in cui andrò al sert a depositare le urine per riprendere la patente di guida, che mi era stata tolta per l'uso di cannabis, che non fumo più da 7 anni circa. Nell'ultimo annoemezzo ho iniziato a fare uso di cocaina più o meno tutti i week end (ven. e sab.) non in dosi eccessive, ma cmq. in maniera abbastanza continuativa per via nasale. Questi episodi sono sempre stati accompagnati dall'uso di alcool. Oltre alle urine mi faranno anche (una sola volta) l'emocromo. La mi domanda è la seguente...cosa cercano nel sangue con l'emocromo? Mi troveranno la cocaina nel sabgue, visto che è previsto l'esame specifico nelle urine per questa sostanza? Troveranno l'alccol? (ieri sera ho bevuto un superalcolico) sabato prossimo è il mio compleanno, se vado a cena e bevo vino o birrra (i superalolici perr un pò li lascio stare e cmq. non sono abituale a questi) verranno trovati (credo che l'esame del sangue sia x l'alcool) Grazie molte per l'aiuto p.s. in una Vostra risposta ho letto: In consumatori cronici di cocaina i metaboliti inattivi sono stati rinvenuti anche per periodi di settimane_. Secondoquello che vi ho raccontato sono un consumatore cronico? grazie ancora

Risposta:

Con l’emocromo (e in genere anche con altri esami del sangue) viene valutato se ci sono dei valori fuori della norma che potrebbero indicare un abuso di alcol  ma non l’alcol presente eventualmente in quel momento. Quindi viene valutato un periodo precedente a quello dell’esame. Difficile dire se questo valore sarà nella norma o meno.
Per quanto riguarda l’uso della cocaina è vero che ti si può definire un consumatore abituale, ma in questo caso l’eliminazione della cocaina dalle urine dovrebbe compiersi nei classici 4-5 gg

Domanda: ciao, faccio uso continuativo di eroina da un anno e mezzo, avrei intenzione di smettere e volevo sapere dopo quanti giorni,

dal momento in cui la sostanza non viene più usata, il nostro corpo la espelle completamente, e dopo quanti giorni non si risulta più positivi ai test quali: esame delle urine, esame del sangue e del capello; e quanti giorni effettivi durerebbe l' astinenza, considerando che io ne ho una abbastanza pesante che mi prende proprio a livello muscolare, e se il fatto di bere molta acqua potrebbe favorire l' espulsione della sostanza e quindi di conseguenza far durare un po' meno la "rota". grazie mille per la vostra attenzione, attendo una risposta. luna87

Risposta:

La tua domanda necessiterebbe di una risposta molto articolata. La durata dell’eroina nei liquidi biologici (sangue, urine…) è di circa 3-5 giorni. La sindrome di astinenza dura di più. Esiste l’astinenza vera e propria, in cui i sintomi fisici sono pesanti e che dura in genere circa una settimana (i primi giorni sono i peggiori e poi a poco a poco i sintomi si riducono). A questa fa seguito però la cosiddetta astinenza secondaria in cui i sintomi più pesanti sono assenti, ma permangono: insonnia, ansia, depressione. Questo periodo è molto più lungo (settimane, mesi) e in questa fase il rischio di ricaduta è molto alto.
La cosa migliore, in particolare in un caso come il tuo, con una “rota” molto importante, è fare un trattamento presso il Sert con un farmaco sostitutivo e valutare insieme al medico i tempi ed i modi di riduzione progressiva per arrivare alla disintossicazione.
In questo caso i sintomi astinenziali sono assenti o, se presenti, decisamente più accettabili. Bere molta acqua non influisce sulla durata dell’astinenza.

Domanda: Buongiorno, posto questa domanda sperando di avere una risposta entro il 12 aprile, e ringrazio anticipatamente. a seguito di una discetomia l5-s1, da prescrizione medica alla presenza di dolore posso somministrare anche due compresse al gg. di co-efferal

Buongiorno, posto questa domanda sperando di avere una risposta entro il 12 aprile, e ringrazio anticipatamente. a seguito di una discetomia l5-s1, da prescrizione medica alla presenza di dolore posso somministrare anche due compresse al gg. di co-efferalgan, premesso ciò, chiedo se sono sufficienti 10 giorni per non rilevare la morfina e avere il test sulle urine degli oppiacei negativi. Splendidi e gentilissimi ringrazio e saluto.

Risposta:

 

Il Coefferalgan contiene la codeina che è un oppiaceo diverso dalla morfina.
Un esame tossicologico di primo livello in genere può dare un “falso positivo” per la morfina.
Un esame di secondo livello (spettrometria di massa) è in grado di distinguere tra le due sostanze. In ogni caso 10 giorni dall’ultima assunzione sono sufficienti per lo smaltimento della codeina.

 

Domanda: ho fatto 5/6 tiri di canna e dopo 18 giorni mi sono fatto le analisi specifiche del sangue e delle urine...risulterò positivo?

Risposta:

 

I tempi di permanenza nelle urine (e nel sangue) dei metaboliti del THC variano da un minimo di dieci giorni ad un massimo di trenta (a volte anche oltre).
Quindi nel tuo caso siamo al limite, anche perchè un altro elemento importante da prendere in considerazione è la quantità di sostanza fumata precedentemente e per quanto tempo.

 

Domanda: ciao !!! vorrei sapere gentilmente se il tempo di smaltimento nelle urine di cocaina è uguale se tirata col naso oppure fumata .Grazie !!!!!

Risposta:

 

E’ uguale.
La via di somministrazione non influisce sul metabolismo e l’eliminazione della sostanza.

 

Domanda: smaltimento thc nel sangue

Risposta:

 

Basta scrivere nel box CERCA le parole THC e SANGUE, e puoi leggere tutte le risposte che abbiamo dato alla tua domanda.

 

Domanda: salve.. i primi di maggio ho l'esame del capello x la patente ho assunto una piccola dose occasionale di cocaina i primi di agosto è probabile che risulti positivo?la lunghezza dei capelli è di circa 10 cm..grazie

Risposta:

Dipende dalla lunghezza richiesta dal servizio inviante.
Il prelievo dei capelli non viene fatto in base alla “disponibilità” della lunghezza del capello, ma in base a quanto viene richiesto di andare indietro nel tempo con i consumi.
Normalmente si risale fino a sei sette mesi indietro.

Domanda: Vorrei sapere quanto tempo ci vuole per non prendere più la cocaina? E se bastano solo nove mesi, dopo aver usato vent'anni? aiutatemi!!! GRAZIE MILE!!!!!!!

Risposta:

Una risposta certa alla tua domanda non è possibile darla, ma cerchiamo di analizzare insieme a te la cosa.
Un uso di cocaina durato venti anni è certamente un uso prolungato. Questo ovviamente rende difficile l’uscita dalla dipendenza, ma non impossibile. Un cosa molto importante è la motivazione a smettere. Dalle poche parole che ci scrivi abbiamo la sensazione che il desiderio di smettere sia forte e la voglia di avere una vita senza questa dipendenza anche. La motivazione è una cosa fondamentale tutte le volte che si voglia affrontare un difficile cambiamento. Ed in certi casi può anche essere sufficiente. Ma non sempre.
In genere è molto importante, allo scopo di aumentare la propria forza e la possibilità di riuscita, chiedere aiuto a qualcuno che sia al corrente della situazione ed in grado di comprendere il problema e le difficoltà a risolverlo. Ci riferiamo sia a persone vicine che a professionisti. Esistono diverse possibilità di cura, di tipo medico, di tipo psicologico che si rivelano utili in molti casi, come ad esempio l’approccio motivazionale e la terapia cognitivo-comportamentale. Soprattutto quest'ultima si è dimostrata molto efficace nel trattamento del paziente cocainomane. E’ possibile anche fare dei periodi di ricovero in clinica o in comunità terapeutiche.
Ti consigliamo di rivolgerti ai medici del Sert per essere guidato in queste terapie.
Nove mesi, se spesi in una buona terapia, possono essere sufficienti.

Condividi contenuti