Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: la grappa aiuta veramente la digestione?

Risposta:

E' vero che l'alcol provocando vasodilatazione facilita la produzione di succo gastrico ma che questo faciliti davvero la digestione è tutto da dimostrare.
“Solo a piccole dosi e a gradazioni non elevate le bevande alcoliche facilitano la digestione stimolando la secrezione salivare, gastrica e intestinale.
A dosi elevate invece l’alcol provoca seri danni al fegato e al pancreas perciò la digestione è più difficile e buona parte del cibo non viene digerito. Inoltre la piccola parte di cibo digerito non è assorbito dal corpo a causa dei danni che l’alcol provoca alla parete intestinale.”
Questo come molti altri luoghi comuni tipici della nostra cultura italiana “enocentrica” sono descritti e sfatati su questo sito http://www.lapromessa.org/tipologie_alcol/main_alcol.html?frame_alcol=tradizioni.html

 

Domanda: analisi del sangue per mariuana

Risposta:

La molecola del THC si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente, per defluire nel sangue e quindi nelle urine. Questo rilascio comporta una presenza variabile nell'organismo, da un minimo di qualche giorno fino ad oltre un mese. E' difficile dare una risposta esaustiva (positivo/negativo) dato che questa non è l'unica variabile, ma se ne devono considerare altre quali metabolizzazione dell'organismo, concentrazione del principio attivo nella sostanza fumata ecc.

Domanda: sto facendo gli esami delle urine al sert cocaina e thc mi hanno trovato positivo alla cocaina con valori maggiori di 5000 mentre io sono ben sicuro di non avere usto cocaina cosa posso fare ?

Risposta:

Potresti richiedere che venga effettuato un test di secondo livello.
La spettrometria di massa (secondo livello) è un esame che non lascia alcun dubbio sulla presenza di sostanze nell'organismo.

 

Domanda: ciao, complimenti x il sito lo trovo educativo in quanto pieno di esempi personali. volevo chiedervi da cosa fanno l'anfetamine? ho letto che usano l'efedrina ma non capisco molto. grazie.

Risposta:

Le amfetamine vengono preparate con un procedimento di tipo chimico specifico su cui non nascondiamo la nostra scarsa competenza, in quanto area di interesse della chimica famaceutica.
Molte informazioni dettagliate le puoi trovare su wikipedia

Domanda: se ho fumato una canna dopo 19 giorni risulta nelle urine??

Risposta:

Come ripetutamente riportato sul nostro sito è difficile dare una risposta univoca e certa alla domanda che ci poni. Molte sono le variabili che si deve tenere in considerazione (metabolismo, quantità fumata, presenza del principio attivo della sostanza). Se, come ci riferisci, hai fumato solo una volta e non ci sono state assunzioni precedenti o successive, un periodo di venti giorni dovrebbe essere sufficiente per risultare negativo. Ma non è detto.

Domanda: ho fatto uso ieri di cocaina e il 26 gennaio ho le analisi del sangue specifiche per rinnovare la patente! risulterò positivo?

Risposta:

La permanenza della cocaina nelle urine varia per un periodo variabile fra i 3 e i 5 giorni
Nel sangue è presente per tempi più brevi.

Domanda: ma la cannabis modifica la struttura celebrale? e l'alcool?

Risposta:

Una premessa necessaria. Quello che riportiamo in risposta alla tua domanda scatena, ogni volta che lo pubblichiamo, un vibrante coro di proteste da parte di molti dei nostri lettori, sostenitori della teoria che il fumo di cannabis non abbia alcuna controindicazione.
Opinione rispettabilissima, ma non condivisa dagli operatori di questo sito.
E immaginiamo che questo si ripeterà anche in questo frangente.
Ma veniamo alle tue domande.
La tossicità del thc è quasi esclusivamente relativa al cervello.
Studi clinici, l'esperienza di medici e psicologi che si occupano di sostanze e l'esperienza di una parte dei consumatori di thc, riportano come prevalenti:
disturbi della memoria, alterazioni del "decision making" e di altre capacità collegate alla volontà, attacchi di panico, pensieri persecutori, una accentuazione della cosiddetta sindrome amotivazionale, dipendenza psichica conseguenti all'uso ed abuso di thc.
Inoltre studi recenti, fatti con la tecnica della PET, stanno dimostrando che la corteccia prefrontale subisce dei danni con l'uso di alcool, cocaina, benzodiazepine, thc ed altre sostanze.
L’organo maggiormente colpito dall’alcool sono il fegato ed il cervello. L’abuso di alcool provoca all’inizio un danno reversibile che si manifesta con accumulo di grasso nel fegato (steatosi) e con alterazione dei parametri del sangue che indicano che il fegato sta soffrendo (epatopatia alcolica). Se l’abuso continua il danno diventa irreversibile con una grave alterazione del fegato che viene chiamata cirrosi epatica che porta lentamente alla insufficienza della funzione epatica e la morte (a meno che non si faccia un trapianto). La cirrosi può avere una evoluzione molto rapida verso un carcinoma (tumore maligno del fegato) che può portare molto più rapidamente alla morte. Altro apparato che viene danneggiato dall’abuso di alcool è l’apparato cardiocircolatorio. I danni al sistema nervoso sono sia al livello del cervello vero e proprio (demenza, deliri di persecuzione, tremori) che al livello dei nervi periferici con paralisi degli arti inferiori.

Domanda: Vorrei sapere di piu.

Ho fatto uso di cannabis per un periodo di tempo abbastanza lungo.Ma adesso x motivi personali sono costretto a smettere e vorrei sapere se esiste un metodo efficace x smalteri piu velocemente i residui della molecola del thc presente nelle mie urine e nel mio sangue. So anke ke lo smaltimento cambia da persona a persona , dalla qualità e dalla quantità introdotte. Quindi se ipotiziamo un uso di un anno e mezzo di cannabis per tre spinelli al giorno e decido di smettere quanto tempo mi occorre minimo? e quali metodi potrobbero diminuire l arco di smaltimento del thc? Grazie.

Risposta:

Non esistono metodi o rimedi chimici (soluzioni schoum o altro) o naturali (tisane, erbe) in grado di smaltire l'accumulo del THC presente nei grassi del proprio organismo.
In altra parte del sito stanno fioccando consigli e indicazioni estremamente salutiste (correre, saune, diete povere di grassi) raccomandabili da un punto di vista prettamente sanitario (soprattutto se mantenute non solo per il periodo precedente ai test sulle urine, ma anche dopo) ma che, ripetiamo, alterano ben poco il metabolismo e quindi lo smaltimento del THC.
L'unico rimedio è astenersi e aspettare il decorso naturale del proprio organismo.

Domanda: subuxone e anticoncezionale

salve,attualmente assumo 4mg di subuxone e vorrei cominciare ad assumere anche una pillola anticoncezionale (a basso dosaggio), ho fatto già la visita ginecologica ed è tutto ok, il dottore mi ha prescritto le "Loette" e tra un pò avrò il ciclo. Purtroppo però non ho potuto dirgli nulla riguardo al subuxone perchè è un collega di mia madre e anche se lei ne è al corrente, non mi andava di farle fare una brutta figura!...potreste dirmi voi qualcosa a riguardo? Se si, vi prego, al più presto!! Grazie

Risposta:

Non ci sono particolari controindicazioni alla assunzione della pillola anticoncezionale durante la terapia con Suboxone. Naturalmente è fondamentale che tu segua tutte le indicazioni del ginecologo relative alle modalità di assunzione ed esami di controllo periodici.

Domanda: Il suboxone mi copre per 4 - 5 giorni?

Salve assumo eroina per endovena da parecchi anni e voglio uscirne, la roba la uso nel week-end poi il lunedì prendo una compressa di suboxone 8 mg e non faccio + niente fino al venerdì successivo; durante i giorni infrasettimanali stò bene perchè gli 8 mg di buprenorfina mi coprono per tutti i giorni o perchè la mia dipendenza non è poi così grave? Se da lunedì dopo il suboxone mi fermo quando arriverà il week-end comincerò a sentire i sintomi dell'astinenza fisica? Grazie anticipatamente & complimenti per l'ottimo servizio che svolgete.

Risposta:

Se dopo l’assunzione il lunedì di 8 mg di Suboxone il venerdì assumi eroina è probabile che previeni una astinenza che comparirebbe se non usassi quest’ultima. Questa però è solo una ipotesi da verificare. La questione però della dipendenza fisica, come abbiamo scritto già molte volte sul nostro sito, non è il punto centrale del problema della dipendenza. La vera dipendenza è quella psichica: cioè il desiderio incontrollabile di usare una sostanza a prescindere dal bisogno fisico di essa. La tua decisione di smettere di usare eroina la devi probabilmente mettere in confronto ad una tua eventuale dipendenza psichica e puoi farlo soltanto vedendo cosa ti succede in realtà. In altre parole prova a non usare eroina i prossimi week end e buprenorfina i prossimi lunedì e vedi cosa realmente farai: se metterai realmente in atto questa decisione o no. Poi potrai decidere se chiedere aiuto al sert. Cosa che ti consigliamo se  non dovessi riuscire a mettere in atto da solo la tua decisione.

Condividi contenuti