Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: Ma perché la gente non muore mai dopo aver pippato anche troppa kech? Si rimane in un k hole devastante, ma nn si muore

Ciao si potrebbe dire anche meno male che non si muore no? Però è così non succede . con sostanze come la ketamina ma anche con molte altre si può arrivare a saggiare dei confini che in un certo senso hanno a che fare con la morte ma se ne può uscire addirittura arricchiti come succede in molti contesti rituali in cui l’esperienza ed il contatto con la morte rappresenta in realtà una avanzamento di conoscenza e il raggiungimento di livelli di coscienza altrimenti non raggiungibili.

Risposta:

Ciao si potrebbe dire anche meno male che non si muore no? Però è così non succede . con sostanze come la ketamina ma anche con molte altre si  può arrivare  a saggiare dei confini che in un certo senso hanno a che fare con la morte ma se ne può uscire addirittura arricchiti come succede in molti contesti rituali in cui l’esperienza ed il contatto con la morte rappresenta in realtà una avanzamento di conoscenza e il raggiungimento di livelli di coscienza altrimenti non raggiungibili.

Domanda: Thc urine

Salve, nel mio caso ho parlato alcuni operatori arrivando a conclusione che, poiché ero un fumatore cronico, ci vorrebbero circa 30/40 gg per togliere completamente tracce di thc nelle urine. Oggi sono dieci giorni che non ne uso, ma se mi fumo una canna, questo periodo tende ad allungarsi di qualche giorno, oppure riparto da capo?

Risposta:

non è quantificabile, dato l'accumulo pregresso.

Domanda: Ciao, io 5 giorni fa ho fumato ganja e ho avuto attacchi di panico e allucinazioni pesanti.Ora sento ancora ansia e il senso del tatto quasi assente e ogni tanto mi tornano giramenti di testa allucinatori seguiti da attacchi di ansia.E' grave?

Per quanto tutto ciò può persistere? Cosa devo fare? La dottoressa può aiutarmi senza che ci siano ripercussioni legali su di me? Sono davvero preoccupata.Grazie mille

Risposta:

Gli effetti che hai subito dal fumo della cannabis sono decisamente pesanti e fastidiosi. Capisco bene la tua paura e la tua preoccupazione. Per fortuna questi effetti sono reversibili. Immagino che nel momento in cui leggerai questa mia risposta tutto sarà tornato a posto.

Si tratta però di un effetto dovuto probabilmente ad una tua particolare sensibilità agli effetti allucinogeni della sostanza. Questa particolare vulnerabilità con tutta probabilità esiste anche agli effetti tossici veri e propri del thc. Quindi se dovessi ripetere l'assunzione a poco a poco i disturbi potrebbero diventare più duraturi e, forse, irreversibili. Il consiglio che ti dò quindi è di evitare di assumere in futuro sia il thc che altre sostanze Gioacchino Scelfo medico sostanze.info
 

Domanda: Salve, domani vado a fare l'esame del sangue e delle urine. Sono un bevitore regolare da sempre e ho 42 anni. Ora sono tre settimane che non bevo e vado a correre praticamente tutti i giorni. Bevo tanto latte. Che dite, mi bocciano?

Risposta:

 forse no. Ma il latte a che serve?

Domanda: thc urine

Salve ho fumato dopo alcuni anni mezza canna di marijuana....a capodanno Vorrei sapere quanto tempo e rintracciabile nelle urine. Grazie e b giornata

Risposta:

7-10 gg.

Domanda: Ibogaina

Contro la dipendenza da eroina, senza sintomi astinenziali, o comunque altamente ridotti. Funziona davvero?

Risposta:

i  pareri sono estremamente discordi. In ogni caso il superamento della sindrome astinenziale (ammesso che l'ibogaina serva a farla superare con più facilità di altri farmaci molto più sperimentati) poca cosa è rispetto al superamento della dipendenza in quanto la dipendenza psichica è il vero problema. E questa nessun metodo di disintossicazione è in grado di vincerla.

Domanda: Conoscete il Levometadone ? E qualche dubbio sui miei medici curanti !!!

Salve , Volevo chiedervi informazioni , ma purtoppo so´che non sara´facile , io vivo in germania e la situazione e´forse un po´diversa da quella italiana . Ho fatto uso di eroina per 3 anni , via naso . Purtoppo l ignioranza e la mala informazzione sono stati il mio nemico numero uno . Piu di un anno fa´ quando ho deciso di smettere mi sono fatto ricoverare per una disintossicazione a freddo in clinica , il problema e´stato che sono passato da 3 grammi di eroina giornalieri a zero e per 2 settimane in ospedale ho visto l inferno .Ovviamente non ha funzionato , sono uscito dall ospedale con una depressione pesante e sono ricaduto nell eroina . . Poi per 6 mesi ho preso metadone , lo prendevo al mercato nero 2 ml al giorno( non molto ) , ogni 12 ore e a secco , il tutto perche non avevo idea di come funzionasse , sono anche una persona che, oltre a fare sciocchezze , si tiene tutto per se , non ho mai detto a nessuno che usavo eroina , ed ho sempre voluto fare tutto da solo . Ho perso tante cose , la mia ragazza e molti amici , quindi ora sto´lottando anche con questo peso . Per fortuna ho deciso di farmi aiutare e vado al "sert" tedesco diciamo , qui funziona diversamente, ho il mio medico e vado nella sua clinica 3 volte a settimana a prendere il metadone , una volta a settimana mi controllano le urine . Sono da 7 mesi in sostituzione da loro . Da quando sono da loro la mia situazione e´molto migliorata , la regolarita´ed i controlli mi hanno aiutato ed in 7 mesi , partendo da 2 ml di metadone ( che penso rispetto a quello italiano sia concentrato ) adesso sono arrivato a 2,5 mg di Levometadone in pastiglie , che penso siano 0.1 ml di metadone . Il cambio e´stato per tutti nella clinica . Non so´se voi lo conoscete . Il fatto e´che non ho molte informazioni sul Levometadone e mi piacerebbe sapere che differenze ci sono con il metadone ed il subotex. Dato che si puo´scalare fino a dosi piu´piccole rispetto al metadone a me piacerebbe continuare ma la scorsa settimana il mio medico curante mi ha detto che dovrei passare al subotex per avere maggiore chiarezza in testa , ovviamente mi spaventa questa chiarezza , che io collego con depressione , ma quello che mi ha turbato e´ stato il fatto che ha mi ha detto che dovro´stare ancora 1 anno in trattamento . Benvenga , sappiamo ormai che per uscire da questo incubo ci vuole tempo e pazienza , ma il mio dubbio e´cresciuto quando 2 giorni dopo , volevo abbassare ulteriormente la dose ed ho parlato con un giovane medico sostituto che mi ha riso in faccia dicendomi che la dose che prendevo era omeopatica . Dato che forse davvero ancora non riesco a ragionale lucidamente , mi sono venuti dei dubbi su entrambi i medici , io sono un paziente privato , cioe il mio dottore guadagnia su di me molto di piu´rispetto ad altri pazzienti , e questo e´il primo dubbio , ripeto , non penso che sia come in italia , qui il dottore ha la sua clinica e´guadagnia su ogni paziente . Sul secondo dottore ho anche dei dubbi , soprattutto per la risata e le poche spiegazioni , mi ha liquidato con questa parola " Omeopatica " , che mi e´rimasta inpressa in mente . Ora dovro´parlare nuovamente con il mio medico e chiedere spiegazioni . Ma mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate . Non so´neppure se alla fine una risposta cambierebbe la mia situazione , in fin dei conti se la dose e´ bassa " omeopatica " ben venga e se devo proseguire per un anno a prendere Subotex va´ bene comunque , anche se dovro spendere molti soldi , di tasca mia , dato che la mia assicurazione non mi paga il farmaco . Il tutto e´nato perche avevo chiesto al mio dottore se a fine marzo sarei potuto andare 3 settimane in vacanza in messico a trovare dei parenti , sono 2 anni che lavoro quasi tutti i giorni , sabato e domenica compresi . Anche se mentalmente mi sento bene , vorrei staccare un attimo . E vorrei continuare a scalare il Levometadone e non il Subotex . Nel vostro blog ho letto spesso che passare a Subotex e´meglio , dato che crea minore dipendenza . Ma anche rispetto al Levometadone ? Complimenti per il lavoro e l impegnio che mettete . E scusate se magari pongo temi che a voi in italia non servono , infatti forse il levometadone ancora non e´usato li . Grazie … Fr.

Risposta:

Il levometadone è un metabolita del metadone. Praticamente ti somministrano la parte già attiva, quella che funziona, risparmiandoti quella inattiva che qui in Italia i ns pazienti sono “costretti” ad assumere. Quindi mi pare molto meglio. Non conosco i dosaggi ma direi che il dosaggio che assumi è basso. Per il resto, visto che stai bene, ti consiglierei di proseguire ancora per un po' di tempo come consigliato dal medico che ti segue. Sul passaggio a buprenorfina invece sarei più perplessa: se stai bene ad un dosaggio così basso perchè cambiare?

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Salve, sono un fumatore cronico di hashish da 15 anni e ho smesso del tutto da 73 giorni, oggi ho gli esami delle urine ma fatti per sicurezza stamani li ho fatti in forma privata per essere sicuro.....risulto ancora positivo....com'è possibile?

Risposta:

sicuro di aver seguito correttamente tutta la procedura richiesta per fare il test in casa?

Domanda: Tra un po' ho l'esame del capello e..

In circa 4 mesi mi sono fatta più volte cocaina, mdma, ketamina e mezzo cartone, e vabbe canne tutti i giorni.. però ho i capelli tinti da un mese. Risulterà tutto ciò? Aiutoooo

Risposta:

Penso proprio di sì.

Domanda: Le famose sigarette "Click and roll" che rilasciano sostanze (credo liquide) nel filtro (un esempio, le sigarette alla menta), sono più dannose rispetto alle bionde tradizionali?

Risposta:

Chi sostine eche non sono nocive (Veronesi) e chi lo siano (MInistero della Salute). Il dibattito è aperto.

Condividi contenuti