Back to top

Più votate altro, Articolo

Con lo slogan 'Lo schermo ci salva dagli schermi' parte l'iniziativa per l'Ict

 

  La dipendenza da cellulari e pc è sempre più diffusa. Da qui il progetto on line promosso da Netdipendenza per tutelare la salute dei lavoratori digitali che bombardati da informazioni rischiano insonnia e altri disturbi

ANNA RITA CILLIS, La Repubblica - Come una finestra spalancata su un parco giochi, un passatempo stuzzicante che può trasformarsi, però, in una trappola da cui è difficile liberarsi. Così è, per alcuni, la zona rossa del web. Un mondo a parte, dove trovare video hard ma anche chate cam erotichee fare incontri virtuali hot.

 Uno strumento semplice e innovativo per raccogliere informazioni su come si stanno modificando i pattern di uso delle sostanze psicoattive in Europa.

Quanto spesso se ne fa uso, in che modo e quanto?

Sono queste le domande a cui vuole dare risposta il progetto European Web-Survey on Drugs un’iniziativa dell’osservatorio europeo delle droghe (EMCDDA goo.gl/rTeJgg) alla quale l’Italia partecipa insieme ad altri paesi tra cui Austria, Belgio, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e Regno Unito.

Arrivano in Pronto soccorso in stato di agitazione, allucinati, con pupille dilatate e la frequenza cardiaca a mille, oppure, al contrario, lentissima, magari con segni di ictus, infarto, o perfino in coma. Per i medici che devono prendersi cura di loro, in piena intossicazione acuta da sostanze psicoattive, inizia una partita a dadi con la sorte.

Fino al 2014 a capo del dipartimento Politiche antidroga della presidenza del Consiglio, dove era stato chiamato dall'ex sottosegretario a Droga e famiglia, il dirigente non è più responsabile del Sert dell'unità sanitaria veronese: allontanato "per giusta causa".