Back to top

Più votate eroina

IO NON PAGO A RATE!

Non è proprio un titolo da eroinomane,lo so,ma poi lo spiego. Intanto,niente storia della mia triste e sconsolata vita da tossica. Tanto,le storie sono sempre quelle;tristi,penose,in bianco e nero con qualche sfumatura di grigio;annoierei me stessa a raccontarle,e per quello mi basta il sert. Ora racconto,e spero in dei pareri ONESTI.
Ho 22 anni,ho i capelli neri e gli occhi grigio-verdi, di quelli che appena ti fai tutti lo capiscono,e diventano stupendi;ho un iride magnifico,dicono. wow.

Dipendenza

Ad oggi mi ritrovo a fare una riflessione sulla dipendenza.                                                   vi siete mai chiesti come mai noi tossicodipendenti ci ripetiamo ogni giorno di smettere di fare uso e puntualmente rimandiamo a domani o ci culliamo dietro a scalette infinite che durano pochi giorni e ai primi sintomi di malessere ritorniamo sui nostri passi?

Pontedera, comunicato stampa. Sono eccellenti tassi di remissione in Valdera per quanto riguarda l’abuso di sostanze stupefacenti (media 45.4%), in particolare per patologie da oppioidi (60.4%) e da cocaina(35.1%).

Costa anche la metà della cocaina, e si è ripresa la piazza dello spaccio in città. Non è più la stessa degli anni Ottanta, ora la “nera” si può anche sniffare.
E il porto di Bari diventa snodo del traffico di droga dai Paesi dell'Est. Al Sert tra i dannati del metadone: “In cura soprattutto gli under 30”

di FRANCESCA RUSSI

E’ un dato preoccupante quello che come operatori dei servizi a bassa soglia della città di Firenze ci troviamo a registrare oggi dopo le ultime due morti per overdose avvenute pochi giorni fa.

Nella nostra città ci eravamo abituati negli ultimi anni ad una situazione che sembrava essere sufficientemente sotto controllo rispetto agli incidenti o ai casi di overdose infausta con numeri decisamente bassi.

L'eroina e altre droghe non sono state create originariamente come sostanze ricreative. Questa e' una invenzione degli spacciatori moderni, che guadagnano direttamente dal business degli effetti psicotropi delle sostanze. Nel secolo XIX, quando e' cominciato lo sfruttamento sistematico degli oppioidi, l'intenzione era buona: usare le proprieta' sedative di queste sostanze. Ma questa intenzione fu limitata quando furono individuate le sue proprieta' additive. E, da allora, sono marginali.

Iran: uno stato "mortedipendente"

Le autorità iraniane contrastano il traffico di stupefacenti con la pena di morte, la legge prevede infatti l’impiccagione per il possesso di più di 30 grammi di eroina o di 5 chili di oppio. "Mortedipendenza. Le esecuzioni per reati di droga nel 2011", il titolo del nuovo rapporto Amnesty sulla pena di morte la dice lunga sulle esecuzioni autorizzate dal governo di Teheran.