Back to top

Arrestato per coltivazione di canapa, muore in carcere

Ancora un morto nelle carceri italiane.

Commenti

Re: Arrestato per coltivazione di canapa, muore in carcere

(a) nessuna persona dovrebbe stare in galera per aver coltivato una pianta medicinale.
(b) sappiamo bene che l'infarto a volte viene a causa di percosse, violenze, soffocamento, immobilizzazione forzata, e che molti altri casi di morte in carcere sono state annunciate cause naturali quando poi si è scoperto che invece c'era stato omicidio.
(c) proprio perché i morti in carcere ''non fanno notizia'', è essenziale parlarne.

Re: Arrestato per coltivazione di canapa, muore in carcere

A) Condivido pienamente il fatto che non si dovrebbe esser arrestati per aver coltivato la Ganja, ma non ci va molto a capire che se è finito in carcere significa che di sicuro non lo faceva per uso personale, ma chissà quanta ne aveva, dunque diventa un reddito basato su attività illegale e il carcere ci sta tutto.
B) L'infarto non viene per nessuna delle violenze da te indicate, bensì è principalmente causato da trombosi.
C) I morti in carcere per percosse sono un conto, per morte naturale un altro, e anche qui non ci vuole molto a capirlo.

Fai bene a chiuderla qui, tutte le cazzate che scrivi di certo non ti fanno fare bella figura.

Ciao

Re: Arrestato per coltivazione di canapa, muore in carcere

In molti paesi islamici sarebbe stato giustiziato. Riteniamoci pure fortunati ad avere il sistema carcerario che abbiamo senza gridare subito all ingiustizia : non glielo aveva ordinato certo il medico di coltivare marijuana e se il giudice ha stabilito che gli arresti domiciliari non potevano andare bene un motivo ci sarà. Sai quante brave persone muoiono ogni giorno e nessuno le menziona ?
Saluti

Aggiungi un nuovo commento