Back to top

i costi del proibizionismo in Italia

l'eredità dei vari fini, giovanardi, serpelloni...

Commenti

Re: i costi del proibizionismo in Italia

Difatti, il drogato non è un criminale come la Giurisdizione italiana dice.
A me fa schifo sinceramente dal primo all'ultimo.
Io fossi nello stato metterei illegale l'alcool non le droghe leggere etc...
Lo direi anche al mio avvocato e prefetto cioè non me ne importa na sega... avere del thc nel sangue non è come bere un po d'alcool.... ma va beh.... io sono molto indignata e quando potrò andrò via dall'italia e mi porto il mio fidanzato.
A me fanno schifo.

Aggiungi un nuovo commento