Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: ciao.................volevo chiedervi..............per quanti giorni sono rintracciabili nell'esame dell' urina le traccie di assunzione di cocaina........ciao grazie sergio...............

Risposta:

La possibilità di rilevare la cocaina nelle urina dura meno di una settimana dall’ultimo uso. Non ci risulta, dalla nostra esperienza e dalla letteratura scientifica, l’eventualità di una permanenza di 20 giorni. Possono comparire al test tossicologico dei “falsi positivi” se la persona ha subito una anestesia locale (ad esempio per un intervento odontoiatrico). Un esame di secondo livello in questo caso toglierebbe ogni dubbio.

Domanda: possono esistere trip (nel senso di blotter) di mescalina?

Risposta:

La mescalina è forse la più antica sostanza con proprietà allucinogene conosciuta dall'uomo, questo principio attivo è contenuto nel peyote, un piccolo cactus che cresce prevalentemente in Messico e nelle regioni semi-desertiche del nord e centro America. E' presente in concentrazioni minori, anche in altre specie di cactus, come ad es. il San Pedro. 
La mescalina è stata la prima sostanza psichedelica isolata in laboratorio.
Solitamente sul mercato illegale si trova  mescalina sintetica, sottoforma di sali, cristalli, polvere o liquido: da quello che conosciamo, sembra impossibile che un blotter (francobollo imbevuto) possa contenere la dose di mescalina necessaria a far raggiungere all’assuntore il cosiddetto “viaggio”.
E’ probabile quindi che questi blotter vengano spacciati come mescalina ma in realtà contengono sostanze diverse come ad es. la DOM - 2,5-dimetossi-4-metilamfetamina e similari (DOI, DOB), che sono amfetamine allucinogene.
Le amfetamine sono sostanze di sintesi strutturalmente correlate alla feniletilammina.
Esistono inoltre molti derivati della feniletilammina dotati di spiccate caratteristiche psichedelico-allucinogene. Oltre la DOM, le più note sono: 3,4-metilenediossiamfetamina (MDA), 5-metossi-3,4-metilenediossiamfetamina (MMDA), 3,4-metilenediossi-N-metilamfetamina (MDMA), 2,5-dimetossiamfetamina (DMA), 3,4,5-trimetossiamfetamina (TMA).
Le infinite varianti di queste molecole determinano  effetti diversi, nonostante alcune somiglianze.
Le DOM/DOI/DOB hanno in comune un lungo periodo di attesa prima che se ne sentano gli effetti, anche se poi restano stabili per diverse  ore (per la DOM 14-20 ore), il rischio di sovradosaggio, causato dal consumo di dosi supplementari,  è infatti particolarmente importante. Per la DOM sono stati descritti casi di morte da overdose. Inoltre la lunga durata dell'effetto può provocare degli attacchi di panico così come disorientamento e ansia. 

Domanda: ciao volevo un'informazione,

è più o meno una settimana che i miei genitori hanno pensato bene di fami fare ogni lunedì le analisi delle urine.. alcune persone dicono che x "smaltire" l'eroina ci vuole almeno una settimana altri 5 giorni.. si può sapere quanti sono i giorni esatti?! se tipo una persona lo fa il lunedì entro il sabato è apposto o rischia!? grazie della risposta. PS ho fumato x 3 anni ora sono più di 6 mesi che mi capita sporadicalmente ma non vorrei risciare di deludere ancora nessuno.

Risposta:

Purtroppo “i giorni esatti” non si possono sapere in quanto esiste una variabilità caso per caso e momento per momento per cui nessuno potrà mai essere più preciso rispetto ai numeri che tu citi. Tu parli di rischio (di essere scoperto o di deludere gli altri): noi non possiamo non pensare (sarà la nostra deformazione professionale….) che i rischi che corri sono anche altri e molto grossi. Dato che non è questo il tema della tua domanda non ci dilunghiamo, ma siamo a tua disposizione per entrare in questo argomento che abbiamo per altro trattato in tante altre risposte e nella scheda relativa all’eroina presente sul sito.

Domanda: siccome ho degli amici di uscita ke fumano erba,vorrei sapere se un mio amico viene sgamat cn 4g in tasca se potrei esser coinvolt anche se nn faccio uso

salve...siccome ho degli amici di uscita ke fumano erba,e per puro caso un mio amico viene sgamato con 3 o 4 g in tasca,vorrei sapere se potrei essere coinvolto anche se non faccio uso di queste sostanze

Risposta:

Se al momento del fermo tu non detieni alcuna sostanza e né te né i tuoi amici dichiarate che la sostanza trovata è destinata all’uso comune, non ti può essere contestata la violazione dell’art.75 del D.P.R.309/90.
Ti consigliamo comunque di fare molta attenzione alle situazioni in cui potresti trovarti, che non vuol dire non frequentare più i tuoi amici ma piuttosto cercare di tutelarti in certe specifiche circostanze.

Domanda: quindi lsd e ketamina non fanno parte delle categorie metilndiossi e benzodiazipene?

Risposta:

Come abbiamo scritto nella precedente risposta la parola “metilendiossi” fa riferimento ad una parte di tante altre possibili molecole, di conseguenza non è una categoria di sostanze.
Delle benzodiazepine non fanno parte né l’lsd né la ketamina.
L’lsd è una sostanza allucinogena.
La ketamina è un anestetico “dissociativo” capace di provocare allucinazioni e di conseguenza considerabile anch’essa una sostanza allucinogena.

Domanda: CIAO, il 23 settembre ho fatto la visita specialistica alcologica per sospensione patente art. 186, e mi hanno fatto prelievo sangue per CDT. Adesso devono chiamarmi

Adesso devono chiamarmi nei prossimi 30 giorni per avere 2 campioni di urina. La mia domanda è: ho bevuto l'ultima volta il 9 settembre una birra chiara piccola, prima ho bevuto 2 birre piccole il 30 agosto (poi niente) e prima ancora ho bevuto normalmente, che per me significa: un paio di spritz campari a settimana e 3/4 birre piccole a settimana (a volte niente, a volte 2/3, quindi provo a fare una media!). Non penso proprio che potrei avere valori del fegato alterati..ma vi chiedo gentilmente una conferma, perchè non ho idea di cosa di intenda per "parametri sani" del fegato e vorrei capire. Ah, sono una ragazza e peso 54 kg per 1.65 di altezza (so che incide). Vi ringrazio davvero tanto, spero possiate rispondermi presto!

Risposta:

I parametri che vengono considerati come indicativi di abuso alcolico, se alterati, sono il volume dei globuli rossi, le transaminasi e la gamma GT.
Se il consumo è come dici, non dovrebbero essere alterati.
Però non esiste una formula matematica.
Talvolta dipende anche dalle sensibilità organica individuale.

Domanda: .

ho bisogno di fare una domanda un pò complicata,spero di riuscire a spiegarmi... esistono delle aNalisi del sangue capaci di rilevare sostanze ( in particolare eroina) per diversi mesi..? perchè il mio ragazzo mi ha portato delle analisi del sangue con sotto una tabella con lista di droghe da una parte e dall altra cè scritto 30,60,120,160 giorni e sotto la percentule di droghe trovate nel sangue...su questo sito e su altri ho letto che la droga nel sangue dura al massimo due giorni,quaindi mi chiedevo perchè al sert fanno queste analisi visto che è impossibile individuare la droga attraverso il sangue per piu di 2 giorni? aspetto una risposta al piu presto. grazie ho letto la risposta.. allora non mi spiego proprio cosa sia quella tabella.. l'unica cosa che so è che lui si è presentato spontaneamente per fare gli esami del sangue.. e so anche che questi risultati ci hanno messo un pò di tempo per tornare indietro perchè sono stati mandati in ospedale.. e in ogni caso giuro che la tabella era impossibile leggerla diversamente da come l'ho letta io.. c'erano sull sinistra tutti i nomi delle sostanze e in alto in giorni...devo dire la verità mi sono sempre chiesta anche io come sia possiabile rilevare delle sostanze nel sangue per tanto tempo.. però guardando queste analisi mi ero convinta del contrario.. penso che l'unico modo sia andare al sert e chiedere delle spiegazioni. grazie per il vostro aiuto.

Risposta:

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.
Le sostanze durano un certo tempo nel sangue (diverso da sostanza a sostanza), un po’ di più nelle urine. Non esiste la possibilità di ritrovare eroina nel sangue dopo “30, 60, 120, 160” giorni dall’assunzione. Di conseguenza una tabella come quella da te descritta ci sembra un po’ “strana” (almeno se letta nel modo che sembra dalla tua descrizione: la possibilità di risalire indietro nel tempo rispetto al momento dell’uso della sostanza).
L’unica possibilità di risalire indietro nel tempo è quella di ricercare l’eroina nei capelli. Il motivo è che l’eroina (sotto forma di morfina) si accumula nei peli e non viene smaltita. Quindi la possibilità di risalire indietro nel  tempo è semplicemente conseguenza della lunghezza dei peli esaminati ed il conto è presto fatto: i capelli crescono di circa 1-1,5 cm al mese.
Ripetiamo quindi che nel sangue, come nelle urine è impossibile ritrovare sostanze per periodi lunghi come quelli che sembrerebbero apparire dalla tabella che ti ha mostrato il tuo ragazzo.
Ma veniamo alla tua seconda domanda: al sert non vengono fatti, di norma, ricerche tossicologiche nel sangue, ma nelle urine. I motivi sono diversi, ma non entriamo qui in merito ad essi. Di norma gli esami tossicologici nelle urine vengono effettuati con una frequenza tale da poter monitorare più o meno continuativamente l’uso delle sostanze.

Domanda: analisi per la patente

buongiorno mi e' stata ritirata la patente ad agosto per 6 mesi per guida in stato di ebrezza, avevo 0.83. adesso devo prendere appuntamento per le analisi. se smetto di bere per un mese di fila prima delle analisi, risulto pulito? e se circa 3/4 mesi fa ho ho fatto un tiro di coca, ci sono problemi? che tipo di analisi mi fanno? la prego in una risposta, grazie

Risposta:

Gli esami del sangue per l’alcol sono fondamentalmente relativi a dei parametri clinici che indicano in modo indiretto il persistere o meno dell’uso di alcool.
La ricerca di sostanze stupefacenti viene invece fatta sulle urine o sul capello e consiste in una ricerca specifica delle varie sostanze.
Le due procedure quindi sono diverse. Probabilmente però la commissione medica, se lo ritiene opportuno, può decidere di richiederti di sottoporti anche al secondo tipo di esami.

Domanda: per quanto tempo roipnol si trova nelle urine?

Risposta:

Le benzodiazepine (il gruppo di psicofarmaci di cui fa parte il Roipnol) possono essere ritrovate nelle urine per un numero di giorni non elevato ma difficilmente definibile.
Inoltre nella ricerca delle benzodiazepine sono molto frequenti i falsi positivi ma anche i falsi negativi. Questi falsi però possono essere verificati con esami di secondo livello (spettrometria di massa) che invece non vanno soggetti a possibili errori.

 

Domanda: se faccio 2 tiri ed è da circa 20 giorni che non fumo quanto tempo mi rimane nelle urine? risp subito per favore

Risposta:

Come abbiamo più volte risposto a questa domanda, il periodo di permanenza del THC nell'organismo è estremamente variabile: da alcuni giorni fino ad un massimo di circa 30 giorni.

Ovviamente più si è fumato cannabis (e per molti giorni consecutivi) e più elevato è il periodo di permanenza e quindi di reperibilità delle tracce del THC nell'organismo.

Piccoli quantitativi di sostanza vengono smaltiti più rapidamente.

Condividi contenuti