Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: Come mai con gli allucinogeni ci puoi "rimanere sotto"? Come funziona questo fenomeno?

Conosco persono che dopo acidi e paste non si sono rivelate più le stesse, come mai? Cosa porta ad avere queste psicosi? E c'è un modo per evitare di rimanerci?

Risposta:

 se vai qua trovi tutte le risposte che cerchi 

www.sostanze.info/scheda-informativa-psichedelici

Domanda: Non mi avete risposto alla mia risposta alla vostra risposta (gioco di parole non voluto :) ) che è quello che avete pubblicato poco fa dandomi la stessa risposta della mia domanda precedente.

Risposta:

 Ad oggi non esistono studi che abbiano dimostrato danni cerebrali dovuti all'uso di hashish. Tuttavia vengono rilevati disturbi dell'attenzione e della memoria che talvolta possono perdurare nel tempo (anche quando l'effetto della sostanza è finito). Altri disturbi che l'hashish può provocare sono di tipo psichico, con molta variabilità da persona a persona, come ansia, angoscia, pensieri persecutori.

In alcuni casi, anche se non frequenti, ci possono essere danni psichici, come la slatentizzazione di psicosi. In questi casi la psicosi non è provocata dall'hashish: era "nascosta" e diventa manifesta in occasione dell'uso di hashish (c'è da dire che questo tipo di fenomeno, se avviene, avviene nelle prime assunzioni).
Ci potrebbero (ci potrebbero: non è detto che ci siano!) inoltre essere delle difficoltà a smettere a causa della cosiddetta dipendenza “psichica”: in genere questa dipendenza viene descritta da chi ha fatto uso prolungato di cannabis con frasi del tipo “il thc mi calma” “non riesco a dormire se non lo uso” “non riesco a fare le cose che devo fare se non mi faccio una canna”.. Queste affermazioni sono tutte vere. Si tratta però di problemi che si risolvono automaticamente nel giro di alcune settimane.

Domanda: Salve. In questi giorni mi hanno trovato una forma leggera di tonsillite che aveva provocato il rigonfiamento della parte destra del collo. AIUTO

Mi hanno somministrato un antibiotico contenente amoxicillina e acido clavulanico (simile all augmentin) che devo prendre per altri 4 giorni. Come ben sapete il 31 c'è capodanno e mi sono imposto di non consumare alcool per sicurezza. Anche perchè il 3 o il 4 gennaio ho le analisi del sangue. Però i miei amici porteranno un pò di cannabis (di modesta qualità non hashish con additivi chimici...) e vorrei sapere se posso farne uso o se mi devo preoccupare sia dell antibiotico (il gonfiore è già sparito e io mi sento bene a parte un pò di stanchezza) o delle analisi del sangue. Grazie in anticipo.

Risposta:

 se gli accertamenti sono per l'alcol non cercano il THC. Per le tonsille, se vuoi evitare una possibile nuova infiammazione (il gonfiore) evita di fumare sia cannabis che tabacco.

Domanda: voglio provare un acido...ormai e da quasi un anno che mi faccio le canne....e mi sto rendendo conto che non mi basta piu,voglio provare esperienze nuove (cartoni,ecstasy,coca,keta)....cio che mi spaventa e che io reggo poco anche le bombe e non vorr

ormai e da quasi un anno che mi faccio le canne....e mi sto rendendo conto che non mi basta piu,voglio provare esperienze nuove (cartoni,ecstasy,coca,keta)....cio che mi spaventa e che io reggo poco anche le bombe e non vorrei rimanerci...ci sono metedi che mi assicurano un trip da paura senza dover avere paura di diventare stupido??

Risposta:

 nessuno può garantirti niente (neanche se fosse chi li confeziona). Il problema sono i possibili (e pesanti) effetti diretti o collaterali che l'assunzione di queste sostanze possono provocare all'organism ed al cervello del singolo individuo. 

Domanda: Ciao a tutti, sono ho consumato saltuariamente eroina (fumata e sniffata) per anni stando sempre attento a non farlo per più di due volte consecutive per non giungere alla dipendenza fisica. Quest'anno però una serie di vicissitudini personali mi ha

portato a usare eroina (circa mezzo grammo / un grammo quotidianamente dal 1 al 26 dicembre. adesso è il terzo giorno che sono pulito. è stata durissima e ancora sto male. ho fatto tutto senza alcun tipo di sostanza sostitutiva o analgesica (giusto qualche, ininfluente, aspirina). Purtroppo ancora oggi permane lo stato di freddo continuo e l'apatia. Spero che domani (4 giorno) starò meglio. Non auguro a nessuno quello che ho vissuto, spero che tutta questa sofferenza (i pianti, le notti insonni, i brividi continui) mi servano da lezione a non ricascarci mai più in questa fottuta merda. Ho cominciato anche a vedere una psicologa per cercare di risolvere i problemi che stanno alla base, ormai ho 30 anni e non posso più rimandare. Amici ex tossici mi dicono che sono un pazzo ad averlo fatto così, senza nessuna terapia e che questo aumenterà il rischio di ricaduta. Volevo in merito un parere degli esperti, ormai è il terzo giorno che sono pulito ma i tremori e la sensazione di malessere perdurano. è bene che mi rivolga a qualche sert o simili o mi conviene resistere al dolore spinto da questa forte determinazione che ho a non ricascarci mai più. Un saluto e grazie dell'aiuto che fornite.

Risposta:

Caro lettore, la motivazione che in questo momento hai a farcela certamente ti è di grande aiuto. E ti può esserlo per andare avanti in questa fase dolorosa della tua vita. La scelta di fare una psicoterapia mi sembra buona. Tu mi chiedi se è meglio rivolgerti ad un sert oppure no. Io penso che una risposta alla tua domanda la pul dare solo il tempo. Se riesci a superare questa crisi e non riusare più eroina, penso che puoi continuare la strada che hai intrapreso. Se invece dovessi ricaderci anche una sola volta, penso dhe sia prudente chiedere immediatamente aiuto. E' necessario anche che tu parli alla psicologa del tuo uso di eroina.

Domanda: Quarta volta che ripeto la domanda. Puo' l'astinenza da metadone causare febbre? Se non lo sapete potete anche scriverlo, nessuno vi insulta.

Risposta:

 (quarta risposta)

La riduzione della dose del metadono non provoca febbre. La sua causa va cercata meglio. Penso che sarebbe utile la consulenza di un medico internista o infettivologo. Tieni conto però che non sempre una causa viene trovata e alla fine il problema passa spontaneamente.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: Ciao, il 10 gennaio 2014 dovró fare un'intervento per fimosi e mi sono state chieste di fare le analisi del sangue e volevo sapere se possono esserci tracce di cannabis dato che ne faccio un uso quasi giornaliero..grazie

Risposta:

 no, perchè non fanno i tossicologici, ma se vuoi evitare problemi al risveglio dall'anestesia, devi dire al medico anestesista che fumi cannabis

Domanda: Buongiorno,devo fare le visite tra 3 mesi dopo sospensione per due anni della patente di guida.Bevo regolarmente birra a volte eccedendo se smetto completamente l'assunzione di alcol i miei valori saranno nella normalità da qui a tre mesi? grazie.

Risposta:

 dovrebbero esserlo

Domanda: Fumare cannabis dal naso, effetti e danni?

Risposta:

 nel senso che succede se ti infili una canna nel naso? ^_^

Domanda: Premesso che ho già intenzione di fare il test, io un mese fa ho avuto tonsillite più infiammazione intestinale. Completamente guarito da entrambe, dopo una visita proctologica mi è stato dato da prendere ASACOL supposte.

Venerdì mattina, a un mese circa dal precedente episodio, mi sveglio con febbre e mal di gola forte. La febbre passa nella giornata, il mal di gola persiste anche il giorno dopo, così chiamo il medico che riscontra una tonsillite e una lieve infezione alla faringe. Premesso che io nella mia vita ho sempre sofferto di mal di gola/tonsillite/faringite (almeno una volta all'anno mi tocca), vi chiedo: potrebbe essere un sintomo da infezione primaria da HIV o il fatto che dopo un giorno di antibiotici sia regredito il dolore e l'infiammazione mi fa bene sperare? Vi ringrazio.

Risposta:

 Puoi semplicemente essere in un momento di abbassamento delle difese (anche lo stress, o la fatica fisica per esmpio abbassano le difese) senza necessariamente scomodare il virus HIV. Se pensi poi di aver avuto comportamenti a rischio di contagio fai bene ad eseguire il test ma indipendentemente da questi sintomi

Condividi contenuti