Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: salve a tutti volevo chiedere se è possibile che sostanze stimolanti o allucinogene vengano tagliate con oppiacei, è una piccola paranoia che c'ho da tempo

Risposta:

 Dato che non si acquistano in farmacia, tutto è possibile.

Domanda: Rivotril con viagra si possono assumere

Risposta:

 Non mi sembra ci siano interferenze particolari ma non so se è opportuna l'assunzione di viagra con la causa che ti porta ad assumere il Rivotril

Domanda: salve, sono un consumatore di cannabis fumo UNA canna di numero il fine settimana condividendola con due amici giusto per rilassarsi, la mia domanda è quanto può rimanere il thc nelle urine ? se può esservi d aiuto peso 86 kg per 1,84m di altezza..

Risposta:

una settimana

Domanda: nn fumo da tre mesi ...6 gg fa.ho fatto 4 tiri di canna e 2 gg fa uno...domani mia madre che lavora in laboratoio vuole tirarmi 3 peovette per fsre vari controlli ....potrebbe uscire qualcosa?

Risposta:

 se sono esami generici, no.

Domanda: Ciao ho 24 anni Faccio uso di marijuana da quando ne ho 16,in maniera continuativa,e fumando parecchio,ho avuto un picco l anno scorso di 2 grammi al giorno. A 16 anni ho iniziato ad usare coca,per due anni l ho usata 1 volta al mese, Compiuti i 18 l

Ciao ho 24 anni Faccio uso di marijuana da quando ne ho 16,in maniera continuativa,e fumando parecchio,ho avuto un picco l anno scorso di 2 grammi al giorno. A 16 anni ho iniziato ad usare coca,per due anni l ho usata 1 volta al mese, Compiuti i 18 l ho usata x sei mesi tutti i finesettimana,usando dai 2 ai 5 grammi. Ho avuto un paio di piccoli deliri dopo questi sei mesi,di tipo persecutorio,ma comunque relativamente leggeri,il più forte risolto in un pomeriggio di tavor. Detto ciò non ne faccio più uso x sei mesi, continuando a fumare marijuana(sostanza scatenante di ogni momento di micro delirio)e vivendo in uno stato d ansia x sei mesi. Detto ciò dai 19 ai 21 ho sperimentato le droghe psichedeliche nei rave usando Principalmente exstasy,solo 6 volte, principalmente ketamina Ogni tanto oppio,e ogni tanto ho mischiato keta e coca, keta e speed,keta e mdma. Detto ciò arrivato ai 21 anni sospendo totalmente l uso di droghe pesanti.ma continuo a fumare marijuana,almeno 1 grammo al giorno. Vi ho raccontato tutto cio xche ogni tanto fumando marijuana ho avuto dei flashback Caratterizzati da una sensazione di uno strappo,o comunque un colpo al cervello,e poi risaliva l effetto della sostanza assunta in passato,secondo me mdma. Tutto ciò è successo ogni tanto,mini episodi assolutamente facili da gestire Fino a che ieri,dopo avere fumato 2 canne d erba una dopo l altra,mi è preso una cosa del genere,ma mai così potente Una vera e proprio sensazione di una qualche droga che mi è salita nel cervello,x un attimo sono stato completamente fuori,poi cuore a mille,ho fatto un passeggiata e mi sono calmato,ma il mio cervello in men che non si dica poteva tornare in uno stato di panico,tutto gestito da me,ma in realtà difficile da controllare.detto ciò ho avuto sensazioni visive molto vicine all mdma,uno stato di panico latente,e la cosa brutta e che e durato un paio d ore,sono andato a letto,e oggi sinceramente vedo ancora un po' "cartone animato" ma poco. Delucidazioni sul mio caso? Fatemi sapere che sono preoccupato

Risposta:

Ciao, cominciamo subito col dire che quello che ti è successo ieri potrebbe essere il risultato della lunga serie di esperienze con le sostanze, che hanno lasciato in te una sorta di “memoria” o vulnerabilità, ma potrebbe anche essere un effetto a sé stante causato semplicemente dalla marijuana. Ci sono persone che sperimentano questi effetti, tipo attacchi di panico, anche alle prime assunzioni. Mi sembra in ogni caso che la marijuana abbia avuto spesso effetti abbastanza pesanti su di te, visto che parli di micro-deliri, colpi al cervello, eccetera, per quanto facili da gestire. Possiamo dire che stare sul filo del rasoio, sfidando un po' il tuo limite nella capacità di gestire la situazione, sia stata una tua caratteristica di questi anni; ora che si è  manifestata una reazione più potente del solito la cosa si fa preoccupante. Credo che, data la tua “agilità” nel riequilibrare situazioni psichiche difficili, dovresti riuscire a superare anche questa come le altre, magari con un po' di tempo in più. Resta però il fatto che questi episodi andrebbero presi un po' come campanelli d'allarme, che segnalano un punto di fragilità che non dovrebbe essere sottovalutato in futuro. Per il momento non sarebbe male staccare per un po', o quanto meno ridurre l'uso, per superare o non peggiorare questo periodo di iper-sensibilità alle droghe.

Irene Puppo psicologa sostanze.info

Domanda: cosa viene ricercato negli esami preoperatori? il thc è compreso?

Risposta:

no, non vengono fatti i tossicologici negli esami preoperatori, ma ti conviene dirlo all'anestesista per non avere problemi al risveglio dall'anestesia.

Domanda: Ciao, io ho preso la pillola del giorno dopo e tra 3 settimane ho dei prelievi e esame delle urine completo. Negli esami del sangue sono indicati 17beta- ,si vedrà? Se si, potrebbe essere altro?

Risposta:

 No, non si vede il farmaco che hai assunto che però potrebbe averti alterato il ciclo per questo mese e pertanto i valori ormonali potrebbero non corrispondere al periodo previsto

Domanda: buongiorno, vorrei chiedervi di aiutarmi poiché non ce la faccio più! Sabato scorso ho assunto 0.25 g di MDMA e da allora non sono più la stessa.

L'abbiamo assunta in tre, cristalli avvolti in una cartina perché "la botta sale prima". Durante l'estate ho fatto un modico uso di hashish e marijuana, avevo sperimentato mezza dose di MDMA a fine settembre, poi più nulla fino a sabato 14 dicembre 2013. Tornando a noi, mi è salita la botta in cinque minuti ma da subito ho detto "no ragazzi mi sa che ne ho presa troppa" e i suoni erano distorti e metallici, la vista mi ballava e ho smascellato al punto da rosicchiarmi un pezzo di lingua senza accorgermene. Ho fatto respiro e mi sono calmata da sola, entrando nel mood positivo. Dopo la serata ho dormito con questi amici ma a differenza loro non avevo sonno e ho avuto i sintomi fino a sera. Poi è cominciato l'inferno. È da allora che non riesco a dormire, ho avuto due attacchi di panico e mi sento in ansia perenne. Ora è leggermente migliorata la situazione diurna, ma la notte, costretta a stare sola con me stessa, combatto contro un'altra 'me stessa' che è in conflitto aperto con il mio vero io. Questa "altra me" mi rammenta la morte di continuo, cerca di intaccarmi con una forte negatività e sensazione di solitudine. Parlo di "altra me" perché il mio lato razionale c'è, ma non riesco a combattere e sono sempre più stanca e disperata. Prima di quel sabato ero solare, gioiosa, generosa e molto empatica (e un po' fragile dal punto di vista emotivo), ora mi faccio pena e schifo da sola, perdo peso e ho smesso di fumare perché tutto ciò che non è sano mi dà il voltastomaco. Ne ho parlato anche con i miei due amici e in seguito a ciò hanno smesso di drogarsi, l'ho detto ai miei genitori e domani vado dalla dottoressa, ma voi potete dirmi comunque qualcosa? Ho paura di non poter tornare come prima, e io AMAVO la mia vita, l'ho fatto per amore di compagnia. Sono anche vegana, può essere un motivo di questa psicosi? Vi prego rassicuratemi io non voglio finire depressa e apatica a vita, mi rivoglio indietro!! Grazie infinite per la pazienza.

Risposta:

 Ciao e grazie a te per averci scritto, siamo qui apposta per ascoltare le tue preoccupazioni. Mi piace la descrizione che fai delle due parti di te che giocano ruoli opposti e che si fronteggiano in questo brutto momento. Credo che una sorta di divisione dentro di te probabilmente esistesse già prima, tra la “te” gioiosa e di compagnia e l'”altra te” fragile e preoccupata. Adesso ha preso il sopravvento la parte spaventata, che vuol recuperare una vita sana e teme di non poter ritornare indietro. Capisco che tu sia stanca di sentirti strana, ma tieni conto che queste sensazioni passeranno da sole, è solo questione di tempo. Sia l'MDMA sia la cannabis possono provocare attacchi di panico e disturbi d'ansia. Bisogna dare il tempo all'ansia di rientrare, e in questo ti sarà utile sia l'aiuto dei tuoi genitori che quello della tua dottoressa. L'essere vegana probabilmente ti porta a soppesare tutto ciò che corrisponde ad uno stile di vita sano e quindi ad essere particolarmente severa con il tuo comportamento di sabato scorso. Ma se ce la fai a non giudicarti troppo i tuoi valori positivi ti saranno molto utili ad uscire da questo incubo.

Domanda: come posso accedere al servizio sanitario israeliano o canadese per curare un colangiocarcinoma al fegato, di mia moglie, con olio di cannabis?

Salve, mia moglie è stata operata per un tumore al fegato ritenuto in prima analisi secondario in quanto già operata sette anni fa di tumore al seno. In sede laparoscopica il chirurgo ha ritenuto non resecare nulla perchè il tumore interessava anche il diaframma ed un rene. In seconda analisi le hanno diagnosticato un Colangiocarcinoma. A giorni dovrebbe iniziare una cura chemioterapica. Credo sappiate benissimo come potranno andare le cose! Ho sentito e letto che in Israele ed in Canada le struttre Sanitarie trattano questi tumori con olio di cannabis. Ho parlato con l'oncologo che non avrebbe nulla contro l'uso di questo olio alla chemioterapia. Non so come fare per ottenerlo. Sarei disposto a trasferirmi in Israele o in Canada. Potete aiutarmi, indirizzarmi? Sono disperato. Cosimo

Risposta:

Caro Cosimo, mi rendo conto del tuo dolore e del tuo desiderio di alleviare il più possibile le sofferenze di tua moglie. Non abbiamo notizie precise relativamente all'uso di queste terapie in quei paesi. Penso che la cosa migliore da fare sia contattare i consolati italiani (non le ambasciate che si atro si occupano) in
Israele ed in Canadà. In genere i consolati (che si occupano dei loro cittadini che sono presenti del paese straniero) hanno le notizie su come un italiano possa accedere ai servizi sanitari del paese.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: Salve, sono curiosa di sapere se negli esami delle urine chimici può risultare la presenza di cocaina se sente fatto uso?!

Risposta:

cosa sono gli esami delle urine chimici???

Condividi contenuti