Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: Ciao, io dovrei fare un'operazione di rinoplastica, con anestesia totale, 4 giorni dopo capodanno e a capodanno probabilmente mi capiterà di bere alcolici e fumare marijuana. Questo potrebbe compromettere l'operazione o l'anestesia?

Ho 17 anni e non posso ASSOLUTAMENTE avvertire l'anestesista perché saranno presenti entrambi i miei genitori!

Risposta:

 vista la vicinanza con l'intervento e l'impossibilità di avvertire chi ti opererà, è assai meglio lasciar perdere alcolici e soprattutto cannabis per l'ultimo dell'anno.

Domanda: Salve. Intanto vorrei farvi i complimenti e ringraziarvi per il servizio che offrite. Vorrei raccontare la mia esperienza e avere qualche parere a riguardo. Da 7 anni faccio uso, particolarmente intensivo, di marijuana e da 5 faccio uso

abbastanza moderato e responsabile, di sostanze più pesanti quali funghetti allucinogeni, lsd, ketamina, cocaina, speed, mdma. Tutte queste sostanze le ho provate al massimo 3 volte e in quantità limitate tranne l'mdma che ho assunto almeno tra le 15 e le 20 volte. Per 4 anni ho fatto un uso veramente moderato di queste sostanze nel senso che le ho sempre assunte a distanza di 6 mesi all'incirca, sia perché sono una persona sensibile sia perché sono estremamente prudente/ipocondriaco. Nell'ultimo anno invece ho incrementato la frequenza e ho assunto mdma praticamente 1 volta al mesi, tra i 0.3 e i 0.5 grammi ogni volta, un paio di volte cocaina, una volta speed. All'inizio di ottobre ho assunto quasi 1 grammo di mdma, di due tipi diversi, e dopo la notte passata a ballare ho assunto per via nasale un pò di ketamina pensando che fosse cocaina. Di conseguenza quando mi è salita mi sono un pò spaventato perchè colto alla sprovvista, ma tutto sommato ho retto bene la situazione e ho mantenuto la calma. Tuttavia ho avuto dei "rush pischedelici" in cui il cuore iniziava a battere forte dal nulla e mi venivano pensieri paranoici senza che ci potessi fare niente, come la paura di morire o di impazzire. Ho avuto 3 di questi rush e son sempre riuscito a razionalizzare e a dirmi che era l'effetto di due droghe antagoniste, limitandone la durata a frazioni di secondo. I giorni successivi non avuto un down psicologico, persino i miei amici mi hanno detto che ero incredibilmente tranquillo. Il periodo successivo mi sono sentito tuttavia più debole mentalmente, sentivo pure l'effetto delle canne molto più forte. Un mese dopo ho assunto cocaina e non ho avuto complicazioni di nessun tipo. Un mese dopo ancora ho deciso di smettere con le canne, perchè arrivato a un punto in cui non ne potevo più di una routine vuota e ripetitiva. 4 giorni dopo che ho smesso con le canne ho avuto un forte attacco di panico nel quale ho pensato di impazzire. Due giorni dopo ne ho avuto un altro, di intensità minore. Ho razionalizzato, parlato con amici e con i miei genitori e ho ricercato le cause di questa ansia che esplosa in varie problematiche quali la malattia di mia madre, la mia voglia di cambiare abitudini nel luogo nel quale vivo, le mie ansie legate alla consegna della tesi magistrale e l'assunzione più intensa di sostanze per 1 anno. Ora è passato quasi 1 mese dal primo attacco e ne ho avuti altri anche se molto più lievi e controllabili. Non ho permesso agli attacchi di panico di influire con le mie scelte quotidiane e future, non sono quindi scappato dai problemi e non ho evitato situazioni di nessun tipo. Tuttavia mi sento più instabile del solito e un pò depresso. Volevo chiedere se è il caso a capodanno di assumere mdma o se questo potrebbe aggravare la situazione. Non mi sento di essere in trappola degli attacchi, anche se non riesco a liberarmi completamente dell'ansia di averne altri. Assumendo mdma potrei rendere questa situazione grave? Gli attacchi sono caratterizzati dal fatto che mi sento lievemente estraniato dalla realtà, manco di concentrazione perchè sono concentrato sui miei pensieri paranoici, pensieri confusi che riesco a controllare con fatica e che mi portano a pensare che in realtà non è un attacco di panico ma qualche altro disturbo. A mente lucida mi rendo conto che sono solo attacchi di panico perchè non ho sintomi di nessun altro tipo e pure uno pisocologo con cui ho parlato, anche se non gli ho menzionato le mie esperienze con le droghe, mi ha tranquillizzato a riguardo. Voi che dite? Grazie in anticipo.

Risposta:

Ciao, parli di uso moderato e consapevole di sostanze. Nonostante tutto però sembra che queste stiano prendendo il sopravvento sul controllo che fino ad oggi ritienevi essere in grado di esercitare nel gestirle.

E non tanto per la frequenza nell'uso, quanto nella pesantezza degli effetti. Ovviamente non si può parlare di cronicità nell'uso (o abuso) di questa sostanze, ma di effetti collaterali piuttosto frequenti e pesanti dopo il oro utilizzo (ansia e attacchi di panico).

Se utilizzare sostanze alla fine dell'anno? In un certo senso la risspota te la sei già data quando dici che a mente lucida non riesci a fare a meno di pensare che le sostanze siano legate agli effetti pesantemente negativi che hai già provato.

Lo psicologo può averti tranquillizzato, ma la sua diagnosi à priva di una informazione fondamentale per essere credibile: il tuo uso di sostanze.

Domanda: Secondo voi può uccidere 1 grammo di anfetamina pura senza pasta base presa per la prima volta?? Ho già provato mdma e coca come eccitanti e mai nessun problema; non soffro di problemi di cuore

Risposta:

 Le amfetmine sono tante e diverse tra loro. Si tratta di sostanze pericolose a qualsiasi dosaggio. La dose di un grammo è una dose enorme che con quasi certezza porta ala morte anche una persona che non ha problemi di cuore.

Domanda: salve prendo 40 gocce di xanax al giorno per ansia e attacchi di panico prescritti dal mio psicologo..assumo cocaina ogni tanto ma mai piu di mezzo grammo..dopo quante ore posso prendere lo xanax dopo aver assunto cocaina?

E volevo sapere se si puo assumere una bustina tipo aulin dopo un oretta che ho assunto cocaina in quanto a volte mi vengono mal di testa atroci rischio la vita se prendo un' aulin dopo aver sniffato? Grazie in anticipo

Risposta:

 Non rischi la vita ma la cefalea così  forte  è un segnale importante. Lo Xanax lo puoi assumere anche dopo l’assunzione di cocaina ma si tratta di una terapia contraddittoria perché se da un lato ti è stata prescritta per curare l’ansia, dall’altra la cocaina l’ansia la  produce

Domanda: con un'ecoaddome con studi delle logge surrenali e studio delle arterie renali il medico può capire che faccio uso di cannabis?

Risposta:

 può studiare quanto vuole...ma senza esami tossicologici son studi inutili....

Domanda: Rinnovo la domanda fatta pochi giorni fa. Può lo scarso dosaggio di metadone, ossia 10, essendo partito da 70, dare una febbriciattola debilitante ogni sera intorno a 37,5? Grazie

Risposta:

 Ciao abbiamo visto la tua domanda precedente, ma devi avere ancora un momento di pazienza ed i nostri operatori ti risponderanno a breve.

 

Domanda: Effetto paradosso del Modafinil

Ho assunto del Modafinil per l'astenia di una sindrome depressiva .Cosa strana, forse non tanto visti talora gli effetti paradossi degli psico farmaci, ho notato una certa astenia ma cio' che piû mi ha sorpreso ë l'effetto ansiolitico-euipnoico del prodotto tanto da dover sospendere la benzodiazepina prescrittami.Come mai??? Su quali recettori agisce il modafinil? In attesa di una vs risposta porgo distinti saluti

Risposta:

 Non ho esperienza clinica diretta di questo farmaco ma documentandomi ho visto che agisce aumentando il rilascio di aminoacidi eccitatori e dell' istamina. Quindi, per semplificare, in piccola parte agisce in maniera simile alle amfetamine ma non lo è. Una delle indicazioni  è proprio come coadiuvante nelle terapie con antidepressivi. E' probabile che sia migliorato nel complesso il tuo tono dell'umore e per questo puoi eliminare le benzodiazepine

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Salve a tutti,

sono qui siccome dopo 3-4 giorni che ho fumato una canna, mi sento ancora strano, come se il mio cervello abbia difficoltà a farmi muovere nello spazio. E' come se non avessi l'equilibrio, anche se non cado e riesco a muovermi anche con una certa agilità. Quando per esempio passo per le porte di casa, il cervello mi fa andare più vicino allo stipite della porta perchè la sensibilità degli arti è diminuita. Anche mentre sono fuori, è come se avessi ancora un residuo dell'effetto e avessi la vista ancora sotto effetto. Avete qualche consiglio? L'effetto svanirà? Ho lettoin rete che a certa gente l'effetto dura anche dopo anni. Comunque per dare più dettagli, era la seconda volta che provavo a fumare, la prima era avvenuta mercoledì scorso.
Avevamo preso un po di roba, ma siccome era poca, abbiamo aggiunto un'altra tipologia di erba. Inoltre un mio amico mi aveva fatto inalare una grande boccata.
Poi sempre qui ho letto che tra gli effetti collaterali c'è anche la scoordinazione motoria.

Risposta:

è molto difficle che gli effetti che stai provando possano durare oltre una decina di giorni, basta non rifumare dato che evidententemente hai una forte intolleranza agli effetti psicotropi della sostanza. Tra qualche giorno i disturbi alla vista e lo scoordinamento che provi dovrebbero rallentare fino a scomparire del tutto

Domanda: Non so che faree!!!

Premetto che l'ho preso solo una volta (un quartino) e pure a stomaco pieno. Inutile dire che non mi è salito... sentivo solo come delle vertigini su tutto il corpo. Mi piacciono molto questo tipo di droghe. Quindi, dato che non mi è salito, vorrei farlo. Ma vorrei sentire bene gli effetti del tipo la visione distorta, i colori accesi ecc. mi affascinano molto queste cose ma allo stesso tempo mi mettono un po' di paura. Ma c'è una cosa.. io vorrei farlo perchè l'effetto mi piace da impazzire, ma non so se riuscirei a reggere questo effetto apparte per la potenza, ma per 6 ore o anche di più! Insomma, ce una parte di me che dice di fregarmene, di vivermi questo bel viaggione, il brivido di questa nuova esperienza, una cosa nuova mai provata. Ma l'altra mi dice di non farlo perchè (ho iniziato a fare uso di droghe "pesanti" in estate) non ho ancora imparato a conoscere bene i miei limiti. Col quartino non mi sono presa male, nemmeno con la cocaina, però mi sono presa male con l'md all'inizio (però grazie al cielo è passato tutto). Quindi bho, non so che fare. Consigli?

Risposta:

 Di fronte ad una domanda come la tua è difficiledarti consigli che già non sono contenuti nel tuo post, dici che vuoi fare questa o una esperienza di tipo psichedelico e che ti immagini di avere delle allucinazioni vere, le visioni di cui parli, dici anche di avere avuto delle brutte esperienze fortunatamente risolte ma che ti hanno fatto stare male. 

Il bilanciamento tra questi due poli dovrai farlo tu, considera che se le esperienze brutte si sono ripetute vuol dire che è necessario che tu sia molto cauta perchè è probabile che per te sia più difficile il confronto con questo tipo di cose. Se insisti e vuoi fare a tutti I costi un esperienza di questo tipo I consigli che possiamo darti sono quelli che sarebbe bene fossero sempre seguiti. Scegliere bene I momenti in cui avvicinarsi a questa esperienza e nonforzarla rispetto a come stai tu, scegliere bene I luoghi e le situazioni in cui farla,senza rischi materiali tipo su un dirupo, con persone di cui ci si fida davvero meglio se con qualcuno che rimane lucido e disponibile ad aiutare gli altri, con sostanze non troppo impegnative (LSD può essere troppo impegnativo, la psilocibina lo è meno) e con dosaggi bassi che nel caso non facessero effetto,come tu dici,possono essere incrementati meglio se in un’esperienzasuccessiva. 

Domanda: È possibile che da questi esami del sangue esca fuori il thc?

Gli esami sono:PCR;renina ed aldosterone in clino ed ortostaismo;Na e k urinario plasmatico;catecolamine urinarie;crea urea microalbuminuria?VI RINGRAZIO PER IL VOSTRO AIUTO

Risposta:

 no

Condividi contenuti