Back to top

L'imperatore di Roma (film 1987)

Voto 

L'imperatore di Roma (film 1987): ispirato ad Accattone di Pier Paolo Pasolini, L'imperatore di Roma descrive in bianco e nero alcune giornate-tipo di un tossicodipendente romano di nome Gerry (interpretato da Gerardo Sperandini) dedito all'accattonaggio e all'uso di droghe. Attraverso estenuanti monologhi ed interminabili camminate, il film mostra la desolante esistenza di un uomo che ha ripudiato ogni schema ed ogni convenzione per vivere come uno dei tanti gatti che abitano i vecchi ruderi della Capitale. L'attore protagonista Gerardo Sperandini nel film interpreta se stesso. In un'intervista il regista Nico D'Alessandria ha dichiarato: «[...] Quando iniziai [il film], il protagonista Gerardo Sperandini era internato all’ospedale psichiatrico di Aversa, dove il padre, maresciallo di polizia, lo aveva fatto rinchiudere andandosi a raccomandare personalmente dal giudice ('Per un po’ di tempo' - diceva - 'perché si riprenda' - come ho raccontato nel film) e mi fu affidato dal magistrato di sorveglianza... Abbiamo vissuto insieme per 30 giorni, il periodo delle riprese, anche di notte perché era assolutamente rischioso lasciarlo da solo. Gerry, cioè Gerardo Sperandini, è morto di recente, 20 giorni prima di Vittorio Cavallo (il protagonista de L’amico immaginario, secondo lungometraggio del regista, girato nel 1994).»tratto da it.wikipedia.org/wiki/L%27imperatore_di_RomaQui trovate alcuni spezzoni tratti dal film www.youtube.com/results

Aggiungi un nuovo commento