Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

FELLINI E L' LSD

Ho trovato il racconto dell'esperienza con l'Lsd di Federico Fellini e, come avevo promesso, la riporto. Poichè il libro da cui è tartto è bellissimo lo cito: "Fare un film", F. Fellini, einaudi "... i concetti di volume, colore, prospettiva, sono un modo d'intendersi con la realtà, una serie di simboli per definirla, una mappa, ed era proprio questo rapporto intellettuale che veniva a mancare. Come quella volta che per far contenti dei medici amici che stavano studiando gli effetti dell'Lsd, accettai di fare da cavia e bevvi un mezzo bicchiere d'acqua dove dentro era stata lasciata cadere un'infinitesima parte di un milligrammo di acido lisergico. Anche quella volta la realtà degli oggetti, dei colori, della luce, non aveva più alcun senso conosciuto. Le cose erano se stesse, sprofondate in una grande pace luminosa e terrificante. In momenti come quello le cose non ti pesano; non vai a bagnare tutto con la tua persona, come un'ameba. Le cose diventano innocenti perchè togli di mezzo te stesso; una verginale esperienza, come il primo uomo può avere visto vallate, praterie, il mare. Un mondo immacolato che palpita di luce e di colori viventi col ritmo del tuo respiro; tu diventi tutte le cose, non sei più separato da loro, sei tu quella nube vertiginosamente alta nel mezzo del cielo, e anche l'azzurro del cielo sei tu, e il rosso dei gerani sul davanzale della finestra, e le foglie, e la trama fibrillante del tessuto di una tenda. E quello sgabello davanti a te che cos'è? Non sai più dare un nome a quelle linee, a quella sostanza, a quel disegno, che vibra ondulando nell'aria, ma non ti importa, sei felice così. Huxley ha mirabilmente descritto questo stato di coscienza provocato dall'Lsd: la simbologia dei significati perde senso, gli oggetti sono confortanti per la loro gratuità, per la loro assenza-presenza; è la beatitudine. Ma improvvisamente essere tagliato fuori dal ricordo della mediazione concettuale ti fa sprofondare in un abisso d'angoscia insostenibile; di colpo quella che un attimo prima era l'estasi ora è l'inferno. Forme mostruose senza senso nè scopo. Quella nube schifosa, quell'atroce cielo azzurro, quella trama oscenamente respirante, quello sgabello che non sai che cos'è, ti strangolano in un orrore senza fine."

Punteggio: 4.6 (55 voti)

Commenti

Bellissima descrizione dell' old fella!
Mi sono sempre chiesto però se l' effetto di "perdita del senso delle cose" su cui giocano tutte le interpretazioni religiose degli acidi lisergici sia dovuta all'improvvisa ricostruzione sensoriale del mondo in un modo estremamente "altro" in cui il cervello non si raccapezza perchè ogni abituale canone intrepretativo NON FUNZIONA, oppure se esiste un vero e proprio effetto di separazione del significato. Un blocco del meccanismo "cosa ed interpretazione" che è sempre all'opera tra gli esseri più o meno senzienti. Insomma, sarò all'antica ma credo che l'unica vera e brutale perdita del senso dell'identità e delle cose sia sempre e solo la vecchia morte. Magari lo chiedo all'operatore. C'è un filosofo delle droghe nel gruppo?

Bella domanda. Non credo esistano filosofi delle "droghe", però varrebbe la pena di sapere se qualche neuroscienziato ha qualcosa da dire a riguardo.

A parer mio hai ragione tu.

 

G.

L'ananda (lo stato di sublime annullamento del sé derivante dalla meditazione, dall'illuminazione e dall'estasi mistica, se se ne ammette la possibilità), è stata paragonata a due cose: la morte, ma con la consapevolezza attiva (consapevolezza che trascende il singolo che percepisce e si fa quindi totale, una morte yang), e l'esperienza da acido lisergico.

casomai il canale interpretativo funziona meglio, ovvero diviene omnicomprensivo e non culturale...dovrebbe essere piuttosto evidente se hai provato dell'LSD e non erano surrogati tipo DOB

vorrei sapere xkè i vari Fellini, kubrick, pink floyd, andy warhol, junger, etc etc etc hanno diritto a potenziare le loro facoltà artistiche con l'LSD mentre un povero cristo che vuole farsi una canna in casa sua rischia l'arresto

Ehm, quando Fellini ha preso l'LSD era ancora legale.

Morte con consapevolezza attiva è contraddittorio: accettiamo che la libertà non c'è in vita, nè con la meditazione nè con le droghe, che al massimo ci aprono (per carità non è poco) alla diversità.

Hai detto una cosa giustissima

 Daniele

leggiti il libro tibetano dei morti

me n'ero quasi dimenticato

Ci manca solo quella fricchettonata. Basta con la mitizzazione delle droghe per favore: sono solo un vizio divertente per alcuni e letale per altri.

Ho letto il libro: la prima parte è veramente meravigliosa, il mondo di Fellini sembra a prescindere un mondo "altro", anche nelle parti senza lsd!

G.

Meraviglioso il vecchio federico tutto fatto.

oltre alle sue sensazioni sull'LSD possiamo gustarci uno splendido inglese di Fellini

http://it.youtube.com/watch?v=ZBI7ClWywfU

lsd

le droghe se le sai usare aprono la mente

l'eroina o l'alcol non aprono proprio niente

...

forse non tutte
chiedilo a un eroinomane o a un alcolista :-D

lsd

Fellini, come molti suoi contemporanei, ha sentito le ragioni dei movimenti giovanili. Ne ha parlato, ne ha scritto, per confermare il rinascere di una concreta speranza. Ma in quale prospettiva, con quali mezzi?
"Bisognerebbe divulgare il consiglio di Huxley, che proponeva l'Lsd per tutti. Infatti l'esperienza dell'Lsd fa toccare una dimensione nuova meravigliosa: la sensazione del divino. Ora so - continuò Fellini - che al fondo di ciascuno di noi esiste questa possibilità, questa potenzialità smisurata. Una tale esperienza mi fa intravvedere questo mondo fantastico, mi dice che può esserci. I giovani l'hanno capito. E' un'alba. Essi mi commuovono. Sono con loro".
Si fermò a guardarsi le mani. "La grande cappa frenante invece, è la Chiesa. La contestazione al Festival di Venezia non mi convince. Bisogna andare a contestare in Vaticano, in Borsa, nelle fabbriche, che so; in tutti i luoghi, insomma, dove è presente, in prima persona, un potere che tarpa le ali alla gente".

scusate qualcuno sa dirmi x quanto tempo rimane presente l'lsd nel sangue e nelle urine?grazie mille ;-)

L'LSD può essere rintracciato nelle urine da un giorno (minimo) a quattro giorni (massimo)

vogliamo parlare di kubrick e l'LSD..?

CARI APPRENDISTI STREGONI,
lsd è MOLTO TOSSICO IN REALTà, ANCHE SE, COME GIUSTAMENTE SI E' DETTO, NON Dà DIPENDENZA.AGISCE SUL CERVELLO E SU TUTTO IL CORPO ALTERANDO LE PERCEZIONI, QUASI "PULENDOLE".pUOI AVERE UN BELLISSIMO VIAGGIO, A VOLTE RIVELATORE, A VOLTE DI ARMONIA CON IL CREATO, ALTRE VOLTE SOPRATTUTTO DI UNIONE CON GLI ALTRI E CON IL MONDO O, INVECE, UN VIAGGIO PIENO DI MOSTRI E DI FANTASMI CHE VENGONO VISUALIZZATI IN BASE A CIO' CHE HAI DENTRO.E' DETERMINANTE LA QUALITA' E LA QUANTITà DELLA SOSTANZA(A VOLTE CI SONO ACIDI SOVRADOSATI CHE TI RENDONO UN'AMEBA)MA SOPRATTUTTO DOVE SEI(IN MEZZO ALLA FOLLA O CON PERSONE DI CUI NON TI FIDI O CON I TUOI MIGLIORI AMICI)..IN QUESTO CASO SI DICE IL SETTING E IL SET, OSSIA IL COME STAI TU(SE SEI ALLEGRO, TRANQUILLO O DEPRESSO E ANGOSCIATO).gLI STATI D'ANIMO INTERIORI VENGONO DI MOLTO AMPLIFICATI QUINDI OCCORRE NON FARE LA CAZZATA DI ASSUMERE UN ALLUCINOGENO "PER DIMENTICARE", OCCORRE INVECE PREPARARSI AL VIAGGIO E TRATTARLO CON IL RISPETTO CHE GLI SI DEVE...
INSOMMA IL SEGRETO DI UN BUON VIAGGIO E' QUELLO INNANZI TUTTO DI FORNIRSI DI TUTTE LE RETI DI PROTEZIONE POSSIBILI, FIDARSI DELLA COMPAGNIA E AVERE UNA BUONA LETTURA DEI PROPRI SENTIMENTI..COSA RARAMENTE CONCESSA IN UN CONTESTO SOCIALE DOVE TUTTI CONSUMANO QUALSIASI COSA SENZA CURARSI NE' DI SE STESSI NE' DELLA QUALITA' DI QUELLO CHE INGURGITANO O FUMANO..O SI INIETTANO..
CIAO LA STREGHETTA

ok

ok ma la parola è quindi "pericoloso", non "tossico".

Prima di dire cose sbagliate sull'LSD, come il fatto che può essere rintracciato da uno a quattro giorni dopo, leggete "LSD, il mio bambino difficile" di Albert Hofmann... Grazie

Lsd può essere rintracciato da 1 a 4 (secondo alcuni 3) giorni dopo l'assunzione nell'analisi delle urine, accidenti ai saccenti e alle loro bibbie

http://www.erowid.org/chemicals/lsd/lsd_testing.shtml

Grazie della conferma di quanto abbiamo risposto il 19 marzo ad un altro lettore.
Le nostre fonti non sono normalmente EROWID, ma fa piacere che diano lo stesso tipo di info.

mmm

Esistono fonti documentate quanto Erowid in Italia? Non ci risulta.

Volevo porre una domanda, a chiunque voglia rispondermi. Perchè uno inizia ad assumere una sostanza secondo voi? Cosa lo spinge, cosa spera di trovare?
Per precisare, volevo sapere da dove vengono i comportamenti opposti riguardo alle sostanze, cioè perchè di due persone nella stessa situazione una sceglie di drogarsi e una no? E' un bisogno? E viene da dentro di noi o da fuori?
Grazie!

perché bevi il caffè?
perché bevi il vino a pranzo?

è normale che gli esseri umani (ma anche gli animali) ricerchino stati di coscienza alterati, le ragioni variano a seconda delle sostanze: per la ricerca del piacere, per svago, per curiosità, per automedicazione, per essere più efficienti nel lavoro, per imitare il comportamento del gruppo dei pari, per ottenere esperienze intellettuali o spirituali, per arricchire un'esperienza estetica...

LSD

anche kubrick se è per quello...

Lsd se provato nelle giuste situazioni regala esperienze mistich molto profonde,anche se la cosa piu importante è l approccio che ha una persona...e la qualità della sostanza...io sono innamorato dell acido lisergico per il misticismo che pervade i miei vaggi ma oggi come oggi per me è difficilissimo trovare del buon lsd....nella mia vita di viaggi buoni ne avrò fatti 3-4...sempre per colpa della qualità scadente....e invece l eroina si trova sotto casa...insieme alla cocaina....sembra che nessuo piu abbia voglia di scoprire il mondo dove vive e se stessi...nessuno ha piu voglia di conoscenza spirituale...ma solo di divertimento...

Nessuno di voi ha la più pallida idea dei danni che crea questo LSD. Si pensa sia un gioco, che non faccia male, che non distrugga il cervello. Nulla di più sbagliato. LSD è una droga. E' tossica. E' pericolosa, pure mortale. Non date retta a chi vi suggerisce testi scritti da individui ignoranti, per lo più fatti passare per medici e che nel nostro Paese non riuscirebbero nemmeno a superare i semplici test per ottenere l'accesso alla facoltà di medicina. Evitate questa droga, evitate coloro che ne fanno propaganda e chi vi garantisce che non fa nulla, che è innocua. Chiedete soprattutto a chi lavora nei centri dove vengono disintossicati ogni anno centinaia di drogati, quelli che ai miei tempi chiamavano zombi-umani. Tenete conto pure delle leggi italiane, se non volete avere guai. Io alcuni di quelli che ne fanno propaganda li ho già segnalati alle forze dell'ordine, e continuerò a farlo.

mi citi uno studio che dimostri la neurotossicità dell'lsd?

come mai in tutte le discussioni online deve sempre arrivare uno che vuole imporre le sue idee in modo violento e non dialettico????

Io piuttosto mi preoccuperei del perché sei caduto così in basso (caduto? forse in basso ci sei sempre stato), del perché sei così schiavo dei tuoi stessi preconcetti, del perché non ti informi sul serio.
Non è tossica, né mortale. Non troverai qualcosa che lo confermi neanche a cercare per 3 mesi.

Per il resto, finché non citi le fonti (articoli scientifici da pubmed o altri) riguardo il meccanismo preciso di questa presunta neurotossicità, le tue parole (e poi saremmo noi che non abbiamo "la più pallida idea") valgono quanto (......)

Ci siamo permessi di eliminare il colorito dettaglio della tua valutazione delle parole del lettore cui rispondevi.
Anche perchè ti riferisci ad una discussione di due anni fa.

scusa ma sei un infame ??? o sei solo un coglione??? perkè non ti vai a consegnare tu alle forze dell'ordine e magari ti fai visitare da un echipe di medici!!! nessuno dice ke non fa male alla fine è sempre un acido ma se per anni le persone hanno respirato le sostanze tossiche presenti nelle varie industrie uno ke si prende un infinitesima goccia di acido credi ke se ne stia fottendo qualcosa???....pizzarone fatti i cazzi tuoi ke campi cent'anni ........ognuno è libero in questa vita ricordalo.....eccedere fa male....provare è vivere!!!! http://www.sostanze.info/sites/default/files/smiley/sostanze_angry.gif

LSD e' una droga sintetica, io lo provata avevo 19 anni, poi a 21 ma non mi piace x niente, sono sempre andata in paranoia, ti spacca il cervello e il fisico, sia dentro che fuori, conosco gente che si spacca ancora di sta merda, e ha 1 faccia da vecchio zombi, preferisco spaccarmi di canne d'erba, che non nuociono alla salute, pure senza tabacco, xche' il tabacco = morte assicurata...

Falso, in quanto é derivato dall ergot, che è un fungo. Se sei andata in paranoia significa che non sei a posto con te stessa, in quanto l acido si limita a rivelare ció che hai già dentro.
Molto interessante il contributo di Federico Fellini, esisteva anche un video analogo in cui Kubrick descriveva le esperienze con LSD che avevano portato alla realizzazione di 2001 odissea nello spazio, qualcuno riesce a recuperarlo?

io ho sempre notato influenze "lisergiche" nei film di Sokurov.... esistono info certe a riguardo?

che stronzate che si leggono. l' LSD non è tossico, dio cane, e non ci si può nemmeno morire. il massimo che puoi rischiare è quello di rimanerci sotto, cioè di non tornare più dal viaggio in cui eri. Io l'ho provato, e ho provato anche altre droghe, ma posso assicurare che è una cosa da toccare con le pinze, solo chi è veramente convinto deve averci a che fare. un conto è fumare una canna, o prendere dell'md, un conto è mangiarsi un cartone, dove entri in un'altra realtà, e ci resti per diverse ore.
Tutta la gentaglia che si permette di parlare senza congnizione di causa mi fa ridere, magari facendo pure propaganda sul fatto che possa uccidere, quando anche un bambino di tre anni sa che è la sostanza in assoluto che non può uccidere.
A volte mi chiedo se queste persone che parlano così siano stupide o semplicemente hanno paura di essere in torto, nascondendosi dietro alla tipica frase, la droga - fa - male.
LSD non è una droga, è un esperienze che tocca dentro, e se si vuole provare bisogna mettere in conto che il viaggio può non essere sempre piacevole, la nostra psiche viene messa in gioco, e non è una cosa che a tutti piace soprattutto se non si ha una mente forte.
In fin dei conti son contento che ci siano tanti ignoranti che non sanno nemmeno cosa sia ma che alla prima occasione sono pronti a sputare veleno sopra, non è per tutti, ed è questo il bello.

È proprio vero che si sono dette e si continuano a dire assurdità e falsità sui rischi legati alle varie droghe, non so dove tu abbia letto le cose che dici sull’LSD ma non fatico a credere che qualcuno possa aver detto o scritto che con LSD si può morire. Cosa evidentemente falsa a meno che non si intenda che può succedere che sotto effetto di questa sostanza come di altro potente allucinogeno ci si può esporre a pericoli anche gravi, un po’ di casi di persone volate fuor di finestra ci sono stati.
Se queste sono assurdità è vero che LSD è una sostanza impegnativa che può sconvolgerti profondamente nel bene e nel male, che si deve affrontare con attenzione e preparazione, cosa che è decisamente poco comune. Chi è che pone attenzione a come sta in quel momento a con chi si trova e magari lo sceglie, a dove è etc, perché le condizioni a cui porre attenzione sono molte e su questo sono davvero in disaccordo “LSD è una cosa che non piace ..se non si ha una mente forte” . Che vuol dire avere una mente forte? Io non so proprio.
La realtà però è che ai cartoni ci si avvicinano quasi tutti e senza porre molta attenzione a quello che stanno per affrontare forse anche con poco interesse. Questo è il punto quale è l’interesse l’aspettativa: divertirsi per i più. E forse mettersi alla prova. Si può davvero rimanerci male anche se si pensa di essere forti!

il problema é che a causa dell'illegalitá uno strumento complesso e potente di studio e conoscenza di sé come l'LSD finisce in mano a dei ragazzetti, che magari lo mischiano con alcol e altre sostanze........Aldous Huxley avrebbe preferito che fosse usato solo in ambito accademico, forse aveva ragione.
In ogni caso la sua atossicitá é comprovata, il che comunque non vuol dire che non possa causare problemi in menti fragili e/o poco acculturate e consapevoli di sé e del mondo.

secondo me tempo 15 anni torna legale

che grande