Back to top

Novità

+
-276
-

Utili nell'insonnia e nella gestione dell'ansia, ma anche in caso di irrequietezza motoria. Per chi ne fa uso occasionale, non superare le due settimane di assunzione

ANGELA NANNI26 Agosto 2019

 

+
-197
-

Un tempo prescrivibile solo con ricetta in triplice copia, oggi è più «a portata di mano»  per le leggi sulla terapia del dolore. I fentanili, in alcuni Paesi sono prodotti clandestinamente e hanno ormai soppiantato l’eroina come droga di strada

ANGELA NANNI12 Settembre 2019

+
-154
-

 

L'uso continuo della cocaina modifica un gene del cervello. Ed è dipendenza

Gli studiosi pensano che quando questo gene è "attivo", il cervello di un tossicodipendente crei legami più forti tra la droga e l'ambiente in cui viene assunta, il che porta a elaborare ricordi positivi e rende più propensi a riutilizzarla

04 settembre 2019

+
-135
-

Cannabis,psicofarmaci e psicosi

Buonasera a tutti, ho iniziato a fumare cannabis all'età di 16 anni ora ne ho 20 e precisamente feci la prima volta solo dai 2-4 tiri con amici e mi prese abbastanza bene per fortuna data la buona qualità dell' erba. Il problema però adesso che ho è uno, anzi due: il mio psichiatra mi ha detto che devo smettere il consumo di cannabis ricreativo poiché in soggetti sensibili come me potrebbe aumentare o addirittura scatenare la psicosi da cannabinoidi.

+
-260
-

Leggete grazie

Dopo aver fumato 2 tiri contati di una canna d erba per la prima volta con amici anche se precedentemente (ho fumato parecchie volte hashish)  mi capitò mentre tornavo a casa mi venne ansia andai in panico non riuscivo a camminare anche se sentivo le mie gambe che camminavano cmq un incubo, arrivato a casa fortunatamente incontrando un amico  che mi accompagnò lui...

+
-345
-

COSA MI STA SUCCEDENDO?

È il 6 Aprile 2019,quando, dopo che mia madre se ne va di casa e resto da solo con mio padre,affetto da un bipolarismo molto grave. Dopo averlo visto stare male per l’ennesima volta cerco di staccare la testa e vado sul balcone a fumarmi una canna. A metà circa comincio a svarionare un po’ e decido di finire di fumare la canna il giorno dopo. La mattina,prima di andare in UNI, accendo la canna e dopo due tre tiri comincio a sentirmi strano, a sudare freddo e ad avvertire un forte senso di incapacità di controllare il mio corpo: mi rendo conto di essere preda di un attacco di panico.