Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 42039 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

come smettere con il metadone

Risposta:

Il metadone è un oppiaceo di sintesi (cioè fabbricato in laboratorio) utilizzato nella cura della tossicodipendenza da eroina ed in grado di combattere i sintomi della sindrome di astinenza da eroina.
Con la riduzione progressiva della dose fino a 0 si può curare la dipendenza fisica con poca sofferenza. In genere per un certo tempo (alcune settimane) dopo la fine della disintossicazione permane un certo malessere con insonnia, nervosismo, cattivo umore.
Poi questi disturbi dovrebbero scomparire e tutto dovrebbe tornare normale.
Tutto questo però in una buona parte dei casi è solo teorico, in quanto la dipendenza fisica è solo una parte della dipendenza.
Finita la dipendenza fisica resta comunque quella psichica: il vero problema.
Il trattamento con il metadone non serve solo a curare la dipendenza fisica, ma aiuta a tenere sotto controllo anche quella psichica. Per questo non è facile “staccarsi” dal metadone perché quando si riduce la dose quotidiana il desiderio dell’eroina aumenta e diventa sempre più difficile - per chi è dipendente - resistere alla tentazione di tornare ad usare eroina.
Immaginiamo che la tua domanda sia riferita in particolare a questa difficoltà.
Ci sono dei dipendenti da eroina che, a causa di quanto abbiamo detto sopra, per lungo tempo non riescono a smettere di prendere il metadone.
Si tratta in genere di persone che hanno usato eroina per lungo tempo.
Le persone invece che usano eroina da poco tempo incontrano, in genere, minori difficoltà.
E allora come smettere?
La risposta che possiamo darti è che le cose sono diverse da persona a persona.
Alcuni possono smettere semplicemente con la riduzione progressiva della dose (naturalmente sotto il controllo del medico).
Altri invece hanno bisogno di maggiori aiuti da parte di professionisti e da parte di persone che gli stanno vicino. Ad esempio è possibile essere ricoverati presso strutture di vario genere dove completare la disintossicazione in una situazione di “protezione”.
Come abbiamo detto altre volte in questo contesto, possiamo solo dare indicazioni generiche.
I Servizi per le Tossicodipendenze (Sert) sono le strutture (pubbliche) a cui si può chiedere l’aiuto specifico.

Commenti

Ciao,
scusami, tu qua sopra scrivi:
"Ad esempio è possibile essere ricoverati presso strutture di vario genere dove completare la disintossicazione in una situazione di “protezione”.

Io sono arrivato a 10cc ma al di sotto di questo dosaggio ho problemi di vario genere (sbalzi d'umore, brividi, rinite, inappetenza, nervosismo) ed il Ser.T mi sa solo consigliare di rialzare il dosaggio.
Scrivo pertanto per sapere se, per cortesia, mi sapresti indicare dove completare la disintossicazione da metadone.

Un saluto da Andrea, Bologna.

Molte comunità terapeutiche hanno, ormai da diversi anni, organizzato delle strutture residenziali che hanno come scopo principale quello della disintossicazione. Si tratta nella maggior parte dei casi di strutture “convenzionate” con il sistema sanitario nazionale ed in particolare con i Ser. T. In tutto il territorio nazionale: naturalmente anche in Emilia. Essendo convenzionate non si deve pagare niente ma si deve passare attraverso il Ser.T. Non sappiamo il motivo per cui al tuo Ser.T ti rispondono nel modo in cui ci riferisci tu.
Questa attività di disintossicazione viene svolta anche da strutture pubbliche che in genere sono collegate ai Ser.T.
In alternativa anche alcuni reparti ospedalieri offrono questa possibilità ma in questo caso la situazione italiana è a macchia di leopardo. In Toscana, che è la regione dove operiamo noi, è il reparto di Tossicologia dell’Ospedale di Careggi di Firenze a cui ci si può rivolgere direttamente.

assume il metadone da circa un paio di anni al momento ne prendo 40milligrammi ma vorrei toglierlo del tutto in passato ci ho provato in ospedale a forlì ma senza alcun successo visto che non posso fare le flebo xchè non ho piu vene e solo con il catapresan è impossibile almeno x me. ho sentito dire da amici messi come me senza vene ecc. che a bologna e a rimini fanno la cura del sonno o qualcosa del genere quindi ti addormentano e quando ti risvegli dopo alcuni giorni non hai piu astinenza, e possibile sia vero? ditemi come potrei fare x togliere il metadone non voglio piu essere schiavo ne suo ne di nient'altro, lo già accennato agli operatori del sert di forlì e loro mi han detto che non conoscono altri posti dove te lo tolgano senza dover star male, io non ci credo anche xchè mi è stato detto da piu persone che lo hanno fatto.
ma probabilmente il sert di qua non ha intenzione dirinunciare a quello che gli da lo stato x ogni tossicodipendente.
faccio presente di essere sieropositivo dal 1984 ora i miei anticorpi vanno bene sono seguito da albertini di faenza elui ha un po di paura che se smetto potrei avere un crollo ma io son disposto a rischiare pur di toglierlo x favore aiutatemi grazie, aspetto vostra risposta al piu presto io faccio fatica a telefonarex via dei soldi ma se ce un numero verde potrei in fede ivano gargano.
ce qualcuno che mi sa indirizzare in un ospedale dove ti possano ricoverare x togliere il metadone senza x forza dover star male? visto che io non ho piu vene non potrei fare nemmeno le flebo, qui a forlì ci ho provato piu volte ma ti danno solo del catapresan e tavor capite che è impossibile smettre in questo modo si sta troppo male.
mentre ho sentito d iricoveri ospedalieri con persone che avevano lo stesso mio problema di vene che li hanno addormentati x un paio di giorni e quando si sono svegliati non stavano piu male e possibile? o anche se non proprio così fare in modo di poter sopportare il male fisico con qualche cura specifica, mi fate sapere una rispostase e dove potrei recarmi non ce la faccio piu ad essere schiavo di questo dannato metadone grazie ivano gargano

tieni conto che se arrivi ad un dosaggio molto basso,puoi smettere!mettiti in conto un paio di settimane un po' dimmerda ,ma poi sei nuovo.e che sono?))ovvio che addormentarsi alla sera ,in tre secondi piace a tutti,piace meno essere schiavo di un farmaco.coraggio.

Mi sono convinto che lo scalaggio metadonico varia moltissimo da persona a persona dunque è un problema sostanzialmente di testa....non è possibile uno stia bene bagnandosi solo le labbra e senza sembra piombargli addosso non so che....a parte un po' di insonnia (controllabile) e una lieve sensazione come aver l'influenza lieve....poi con il trascorrere del tempo tutto si sistema e in base alle tue motivazioni ne esci senza tanti drammi. Molti raccontano così...dunque raccomando di scendere tranquillamente affidandosi a chi ha prescritto l'opzione metadonica (sicuramente da preferirsi a psicofarmaci o altro che invece potrebbero protrarre il distacco dal metadone. Affrontate con serenità questo passo tenendo presente che il probblema potrebe riaffacciarsi se non si scala in un preciso momento motivazionale.Il mio amico in terapia conosce la sua donna e del metadone addirittura si dimentica....tutti quindi possono farcela aspettando l'occasione più propizia, ò la motivazuione più valida (amore, lavoro, nuovi interessi etc).

volevo solo dire che io prendo il metadone da quasi 9 anni ho avuto una vita molto difficile,e sicuramente questa cosa non mi ha aiutato,pero volevo rispondere alle persone che rispondono sansa aver mai avuto la dipendenza da metadone.
E vero che e tutta una questione di cervello,e che solo appoggiare le labbra al metadone ti fa stare molto meglio,avvolte e capitato anche che con il lavoro e gli interessi giusti mi dimenticassi di bere ma durava poco..xche poi iniziavano i brividi,mal di pancia,mal di schiena,diarrea vomito ecc..allora li mi rendo conto che mi ero dimenticata qualcosa.
vorrei anche io trovare una clinica che mi aiutasse a levarmi questa palla al piede xche il ser. T. non ti aiuta,non voglio ritrovarmi a 40 anni e dover prendere sempre il metadone..non e facile x certe persone.

Ciao .ho appena terminata una disintossicazione di metadone con quasi 20 anni di mantenimento a dosaggi altissimi. Ho chiuso con 120. Mi sono chiuso in casa con 4 scatole di dividol . Dopo 20 giorni inizio a stare bene. Per il male alle gambe qualche pastiglia di Lioresal. Il segreto? Camminare e bere più acqua possibile. I primi 5 giorni sono terribili. Poi inizi a sentirti meglio. Camminare e bere. So che può essere doloroso ma espelli le tossine in modo veloce. Male alle gambe. Ma passerà. Ciao ciao e tieni duro che tutto passa

Prendo il metadone dal 1994 , sono iscritto al sert dal 1990. Dopo tanti problemi sono arrivato a 30 mg(6ml di quello nuovo). Sono stanco, non posso andare all' estero a vivere perché è un vero inferno, non ce la faccio più ad andare in quel sert di merda, ne ho girati tanti. Ora sono iscritto a quello di cesena anche se sono in appoggio qui a Napoli. I dottori non,vogliono,sentire nemmeno parlare di farla finita quindi io sto facendo come mi sento. Sono diventato schiavo di questo sistema che (io ne sono più che certo)che vuole,persone sedate che non,reagiscono e non combattono più. Il metadone dopo,tanti anni credo renda le persone croniche, ma io non accetto questa realtà combatterò anche se per me superare i 30 sarà un evento. Non so come fare ho paura. Ho 43 anni,vorrei vivere il resto della vita senza questo veleno. A tutti i medici dei sert ( a quelli coinvolti,moralmente in questa schifezza auguro di diventare dipendenti di qualcosa che veramente li disrtrugga mentalalmente. Non possono condannare un essere umano i questo modo. Anni fa era davvero difficile farsi dare l affido ,aumentare i dosaggi etc. Oggi basta dire a e subito si è serviti. Mi vergogno ,come diceva anche una ragazzo qui nei commenti e' umiliante. Per farla breve ora cercherò una clinica privata sperando di trovarne una che possa,davvero,aiutarmi. Non si parla mai di qusta piaga ..perché? Chiediamolo alle ditte farmaceutiche,di cui non faccio il none perché qui sappiamo tutti chi sono,e dei loro amici politici. Non immaginate quale possa essere il mio augurio. Gli spacciatori sono meglio in un certo senso, almeno li e' chiaro il tutto da una parte e dall altra. Ciao .

Io sono un ex medico sert. Ho fatto questo lavoro per venti anni.
Mi rendo conto della sensazione di prigionia che possa dare essere costretti ad assumere un farmaco per tanti anni.
In tutti i miei anni di lavoro ho cercato sempre di aiutare i miei pazienti a trovare la strada migliore per ognuno di loro.
Tanti miei pazienti hanno assunto il metadone: alcuni per poco tempo alcuni per tanto tempo.
Tanti miei pazienti sono guariti. Altri no.
Alcuni di questi hanno provato tutte le possibili strade terapeutiche: forza di volontà, psicoterapia, inserimenti lavorativi, farmaci vari (compresi gli oppiacei), terapie di gruppo, terapie familiari, terapie di coppia, colloqui motivazionali, terapie cognitivo-comportamentali, comunità residenziali di vario genere, comunità diurne, comunità serali, e altro ancora.
Per essi purtroppo niente è servito ad allontanarli definitivamente dalla dipendenza dall'eroina. Alcuni sono morti.
Alcuni miei pazienti, per loro scelta e senza nessuna imposizione da parte del sert hanno scelto la strada del trattamento di lunga durata con il metadone.
E da questo hanno avuto un aiuto a svolgere una vita migliore di quella che avrebbero svolto senza.
Capisco il vostro dolore per la vostra cattiva esperienza.
Non mi sembra però corretto generalizzare.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Non e generalizzare perche lo stato non crea dei posti per la riabilitazione fatti con criterio puliti efficienti che assomiglinino piu a un centro benessere che a un lazzaretto come la gran parte delle "comunita" italiane affidate a preti e a improvvisatori che ci guadagnano.nela gra parte deiSert il personale fa il lavoro mediocremente come se lavorassero al Catasto senza battersi per salvare queste anime sole.

Purtroppo lo stato italiano ci vuole così, che altro pensare altrimenti, le stesse considerazioni le ho fatte anche io, comunità assurde che ti fanno perdere la voglia di vivere, con l'unico scopo di sostituire la dipendenza dalle droghe con la comunità stessa, che in questo modo lucra due volte, la prima per via dei soldi ricevuti dalle ASL, la seconda sfruttando mano d'opera senza pagarla. Non voglio fare la vittima ma se qualcuno volesse veramente uscirne da questo inferno deve arrangiarsi da se. Ogni persona di questo mondo ha avuto traumi chi più chi meno, ma non per questo sono destinati a lunghe ed, a mio parere, inutili sedute psicologiche assurde per cercare cosa ancora cosa non l'ho capito. Il fatto è che non c'è la volontà a risolvere questi problemi, si usano solo palliativi di breve durata. E' ovvio che debba venire da noi stessi la volontà di non essere più dipendenti da un farmaco, di certo non mettendo al mondo figli o costruendosi una vita impostata da altri, non si è più esseri umani ma automi. Ci sto provando duramente a smettere il metadone, che oramai da troppi anni mi condiziona la vita, ma so che come ho iniziato da solo da solo posso smettere, non c'è altra via, quindi ora sto scalando, ero arrivato a 10mg ma poi per motivi troppo lunghi da spiegare, mi sono ritrovato a 40mg e qui mi sono fermato. Ora mi rimane quello che mi si affida, perché non lo bevo tutto, lo terrò da parte per quando dopo una decina di giorni circa, che avrò smesso mi troverò ad affrontare l'astinenza. E' soggettivo ma a me l'astinenza da metadone, perché già una volta mi sono disintossicato, mi è venuta dopo 10/15 giorni dall'ultima assunzione, quel che è peggio però è che mi durò qualche mese, si dirà sopportabile, ma dal mio punto di vista dopo anni e anni di tossicodipendenza non riesco più a sopportare alcun che dell'insieme dei fastidi, la cosa peggiuore però è l'insonnia, il tempo non passa mai, e la normalità arriva dopo un paio di mesi circa, altroche una decina di giorni magari.

risposta che mi sembra sia molto sentita e corretta. e un peccato tu sia un ex medico sert

io prendo metadone da una decina di anni e non uso + sostanze illegali da almeno 5 anni (non li conto nemmeno +, ora mi fanno perfino paura gli aghi..), e da anni vorrei toglierlo ma sotto i 30-35 non mi copre le 24 ore e sto male. Il problema è la schiavitù non tanto della sostanza in se, ma del sistema: anche conl'affido una volta ogni 2 settimane (o se va di lusso 1 mese) DEVI andare al SerT, se sei in ritardo non te lo danno e diventano sospettosi minacciando di levarti l'affido e mandarti in quei centri giornalieri dove si che si rischiano tentazioni.Quando avevo un'altra dottoressa poi andata in pensione vivevo meno questo cappio perchè mi conosceva da anni, si fidava di me (sapeva benissimo che non vendo nulla e anzi mi prescriveva lei una dose un po' + alta di quella effettiva perchè non avessi l'ansia del "se non mi sveglio in tempo sono a secco" e permetteva alla mia coinquilina di fare spesso il ritiro x me (chiaramente dopo aver firmato tutti i fogli di rito)..ora con il nuovo medico mi sento al guinzaglio: la mia coinquilina non può ritorarmelo + e se non riesco ad alzarmi e salto mi fa andare ogni settimana e mi minaccia di mandarmi al ritoro giornaliero,. se x arrivare in orario non vado manco a dormire e arrivo brilla dice che la prossima volta che arrivo brilla finisco al giornaloiero, chiedo da 2 settimane di parlargli x abbassare il dosaggio visto che ho un po' scalato e lui non mi richiama si nega al telefono e senza dirmi nulla oggi ho dovuto x la PRIMA VOLTA DOPO != ANNI prendere la dose di oggi sotto suypervcisione peccatio che io non sapendolo lo avessi già preso la mattina ma mica ho potuto dirlo ne ho potuto dire che sono a 35 e non a 50, ho dovuto ingollare un tot di85 di metadone e peso 50kg scarsi per evitare grane e hjo il terrore di arrivare ancora in ritardo e di finire al ritiro giornaliero... Poi è un SERT cavolo, quindi si sa che se ci vado è perchè ho problemi di dipendenza vari (ora bevo solo e fumo sigarette), quindi perchè punirmi perchè sono arrivata brilla? non ero un ubriaca molesta barcollavo leggermente e basta e in quel posto non ho mai dato problemi. Questo intendevo x schiavitù del sistema: siamo in balia in primis dei legislatori (magari fra un anno cambiano una legge e niente + affidi o cambia il responsabile di zona e limita la possibilità dei mantenimenti; poi mai una vacanza all'estero, x prendere la patente anche se uno usasse solo metadone sarebbe un bordello; anche solo tornare a casa dei parenti in treno è uno stress perchè se ti fermano se hai dimenticato il foglio di trasporto è un casino e pure con esso puoi avere rogne se becchi la persona giusta) e in secondo luogo dal medico che ti viene assegnato che può aiutarti come renderti la vita impossibile. Per questo quando i medici consigliato (visti gli studi clinici e la statistica) al paziente di continuare il mantenimento anche "a vita" moltissimi pazienti vorrebbero disperatamente levarsi questo fardello, un fardello che una persona non tossicodipendente non potrà mai capire in pieno x quanto sia preparato e abbia esperienza clinica.

caro Giock che piacere risentirti in questo forum!.. Sono un utente maturo del Carmine,Carlo che dopo 20 anni [1996-2016] di alti e bassi col meta e pulito dalle sostanze (veramente e completamente...) da 15 anni sta provando la disintox totale dal metadone..
Vorrei spezzare una lancia in favore di alcuni medici del SERT che lavorano con coscienza e che con i (pochi) mezzi di cui dispongono fanno veramente il possibile per aiutarci. La mia decisione circa lo scalaggio del meta è dovuta soprattutto dalla sospensione della patente di guida per 6 mesi in seguito a esami del sangue dopo un incidente in moto in cui sono risultato positivo al metadone...Io sono caduto dalle nuvole!!..Ero convinto di essere regolare. Così dovrò passare la Comm. Medica con esiti alquanto dubbiosi...E qui veniamo al dunque: da ben 150cc in 5 mesi sono sceso a 50cc/giorno senza grossi problemi. un ottimo risultato direi..ma adesso comincia a farsi dura...Mi piacerebbe un parere del dott.Scelfo, se mi legge, e anche condividere l'esperienza con altri, così per scambiarsi pareri e consigli. Attualmente arrivare ad affrancarsi dal metadone mi sembra quasi impossibile...ma con la motivazione sono a 50 e continuerò a calare.. per la salute..la patente..ma sopra ogni cosa la LIBERTA' !!!...(di fare i c...i miei senza marcare al sert!)
CIAO Gioacchino
UN SALUTO a tutti

Dottor Scelfo,
Io ho praticamente finito il mio programma terapeutico, ho finito anche con l'inserimento, ma non sono riuscita a togliere il metadone, che prendo da diversi anni sempre alla stessa dose di 2 mg di quello concentrato. Adesso ho intenzione di toglierlo. Anche il mio compagno ha lo stesso problema, quindi la mia domanda è se esiste una clinica accreditata o un centro crisi di coppia. Perché vorremmo farlo insieme. Lei ne conosce qualcuna? Faccio a lei questa domanda perché al momento, essendo a metà agosto i miei riferimenti del Sert sono in ferie e vorrei già farmi un'idea.
Grazie
Francesca

ma non pensi sia anche un po colpa tua.... tu dovresti essere padrone della tua vita.. grazie

Ciao io ho un figlio che fa uso di sostanze e approvo cio che dici,la mia esperienza con ilnsert ė stata terribile x loro si ė solo numeri. Ora sto provando con s patrignano,sono gli unici che aiutano anche i genitori e sono sempre disponibili!! Auguri e se posso far qualcosa fatemi sapere..

Ciao Anonimo,
Sono anche io nella tua stessa identica situazione. Dopo 4 anni di buprenorfina"a mantenimento", mi trovo con la strana e orribile sensazione di non aver più la forza di volontà per riuscire a toglierla, come se questo farmaco mi avesse resa ancora più schiava e paurosa: appena provo a scalarlo, scendendo progressivamente -ovvio!- da 8mg a 2mg sto male da non riuscire ad alzarmi dal letto. Non sono sintomi specifici, tipo diarrea, mal di schiena, etc.. che forse riuscirei a tollerare, ma una generale e deprimente stanchezza insopportabile, fisica e peggio ancora mentale.
Per farla breve..faccio come i gamberi: una settimana scalo i miei 2mg, la settimana dopo rialzo.
Sono stanca, non ne posso più. Sto valutando l'ultima possibilità: il ricovero in clinica in regime di sedazione.
Al mio Sert, a Torino, fanno orecchi da marcante e l'unica cosa che sanno dire é che non servirebbe a niente. Ma loro non sanno che gioia enorme possa essere, per una donna ancora giovane come penso di essere io a 35 anni, potersi svegliare un giorno spendo di non avere alcun veleno addosso: non eroina, non buprenorfina, nessuno psicofarmaco.
In bocca al lupo e..se senti di qualche clinica o ospedale dove fanno questo trattamento, ti prego fammi sapere!
Cristina

Io dopo aver scalato il metadone lentamente non sono stata male all'infuori di dolori alle ossa muscoli.Stamani il mio sistema nervoso era tutto sballato mani che tremavano ansia estrema depressione, premetto che l'ho preso per p17 anni.e Natale dovevo andare dai miei ero disperata non mi reggevo in piedi non per i dolori ma per la sintomatologia ansiosa.Quindi l'ho ripreso 5 ml .Adesso sono più tranquilla mi chiedo sarò condannata a prenderlo per tutta la vita? Io devo toglierlo per il lavoro ma sembra che il mio sistema nervoso ne abbia bisogno è spaventoso se mi puoi rispondere? Forse andava scalato più piano ne prenedevo 80 fino a giugno non so

Cara lettrice, abbandonare un oppiaceo è una cosa difficile, na non impossibile. Forse, come dici tu era meglio fare la disintossicazione in maniera più lenta. In certi può essere necessario l'uso di altri farmaci, specie in fase finale. Penso che dovresti chiedere aiuto al tuo medico sert per valutare quale sia ora la scelta migliore.

io ho scalato fino a 0.5 ML e poi ho fatto il trattamento kambos e ibogaina da 22 giorni non prendo più metadone e sono felicissimo. Confermo che camminare parecchio e bere tanta acqua sono due cose fondamentali perché i sintomi durano per un po' e poi dipende da persona a persona e da quanto velocemente si abbia scalato, ci sono persone che 3 mesi dopo che sono a zero continuano a non dormire, avere diarrea , in ogni caso tenere duro è in effetti l'unica cosa da fare

Ciao...lo so che hai scritto un po di tempo fa...ma ho letto ora il tuo post....quindi tu da 120 di metadone hai smesso di botto? Io ho fumato eroina X 2 anni ora ho scalato metadone da 20 a 3 ed ho smesso...sento qualche acciacco e un po di apatia....quindi se bevo tanta acqua e cammino pensi che mi si allievano questi dolori!lo so che in confronto a te forse la mia data una sciocchezza ma sono così stufa di sentirmi cosi

Cioè' tu per anni prendi metadone a livello di 120 mg., poi con 4 scatole di dividol e qualche giorno a casa a camminare e bere, risolvi il problema dell'astinenza da meta....

Infatti e importantissimo,x disintossicarsi in modo piu genuino dovremmo fare palestra e sauna x sudare e cacciare tt le tossine ,se uno cammina poco e sta sempre seduto x pigrizza dall'astinenza e peggio ,bisogna sudare e bere tanto ,io sono arrivato a 12 mg scalando 1 mg a settimana spero di levarlo del tutto ,bisogna allontanare l'eroina dalla nostra tentazione io lo schifata del tutto neanche gratis mi fare na striscia ,io ho iniziato a schifare sta droga da quando vidi un pusher che mi rifornivo come la tagliava ,sono tt farmaci sopratutto l'eroina che arriva al sud perche ne arriva poca in italia e fa un passamani immenso prima di arrivare su una piazza e la tagliano riducendolo a 10 % eroina 70% farmaci 20% schifezze chimice

Dipende anche dalla nostra volonta,io ne prendevo 70 ora sono arrivato a 12 mg i medici del sert mi fecero iniziare scalaggio con la mia volontà iniziando a scalare 1 mg ogni tre giorni ma arrivato a 40 sentivi la rota,poi hanno cambiato scalando 1mg a settimana e mi sn trovato bene,mi sto sentendo solo po moscio fisicamente ma e sopportabile niente freddo addosso ecc,parlane con i medici del tuo sert e provate a scalare 1mg a settimana io pure voglio eliminarlo del tutto,l'unica droga che mi concedo e il fumo ,pure l'erba non la fumo piu la bagnano nel metadone ed eroina x esaltarla ,infatti qst erba che ce in giro crea dipendenza e astinenza come l'eroina stessi sintomi

Informati sull'ibogaina,pare funzioni davvero.Max

Se riesci a trovarla qui in italia, fammi un fischio...ciao.

io assumo metadone 2 ml (quello concentrato,in pratica equivale a 10 mg) al giorno, ho chiesta al mio dott. di fare lo scalaggio fino a zero. Mi ha risposto che dovevo firmargli un documento dove mi assumevo tutte le responsabilità di chissà cosa quindi firmai questo foglio . In seguito mi sono fermato con lo scalaggio x nn andare contro il parere del medico, ma credetemi non ne posso più di andare avanti e indietro dal sert fare le urine di fronte a una infermiera e prendere la terapia. Lo posso riassumere in una sola parola umiliante!

E tu vacci contro il parere del medico, fai quello che ti senti di fare.
Firmagli tutte le carte che vuole, che vuoi che ti succeda che ti portino
davanti alla corte costituzionale...? T'ha messo davanti lo spauracchio del
documento da firmare, e che sarà mai... ? Firma firma, digli che i cazzi
tuoi sono i tuoi, mica i suoi. Digli che ti sei rotto pure i coglioni di pisciare
davanti a un'imfermiera, e ci devi sempre pisciare tu, mica lui.
Si si... digli che ti assumi tutte le tue responsabilità e aggiungici pure che
qualsiasi cosa dirai potrà essere usata contro di te... a tipo films americani
e poi ti ci fai pure una risata... Mi ci divertirei con un medico del genere...
Non temere, osa, esci fuori le palle e ti scrolli tutto di dosso senza
che te nè accorgi...

Quando crescerai capirai..ciao.

Ti sembra facile? Queste persone incompetenti ti rovinano la vita e non solo con il metadone! Si immergono nella tua vita privata e ti chiudono le porte. E se non diventi lo zombie che vogliono loro è ancora peggio e diventi un vero nemico dove sono sempre loro i più forti.

Ma perchè non gli rispondi gentilmente: egr. dott. lei prende lo stipendio grazie alle mie afflizioni, ed anche ben pagato, quindi so cazzi miei. Gia la medicina col sert a poco a che fare, considerando che non è per niente una scienza esatta.

Il medico ci si pulisce il c...o con quell foglio. Anzi magari e passibile pure di querela per nn averti assistiti come lui ha giurato di fare con i pazienti. Mandalo a f......o e vai avanti. Visto che io nn riesco a scalare e sto facendo pure l'interferone ti auguro di cuore che tu ce la faccia. Cia cia

Il foglio che ti ha fatto firmare é semplicemente una liberatoria.
Quando sei in cura presso un medico, egli si assume la responsabilità di tutte le terapie che segui, in quanto prescritte da lui. Se una delle sue terapie ti crea dei danni, lui va nelle beghe. Quando tu vuoi fare una terapia contro il suo parere, ti fa firmare una liberatoria, che essenzialmente significa "Questa terapia se la é scelta da solo contro il mio parere, se gli fa male non é colpa mia." Tutto qua, è una formalità legale a cui è tenuto per tutelarsi da eventuali denunce.

Non ti vogliono aiutare?anche con me l'anno fatto

Sono anch io un...vecchio del mestiere,dico la mia esperienza,del mio sert,in toscana,posso dire solo cose bellissime,mi hanno salvato,personale infermieristico preparato,competente e premuroso,il medico,una dottoressa,una persona semplicemente stupenda,lo aumentano? bisogna capire che,come mi hanno spiegato, la loro priorità è evitare che vi rifate e che continuate con le caxxate che vi hanno portato fin lì,spaccio,scippi,furti,galera,overdose, dunque vogliono che restiate attaccati al meta che occupando i recettori rende inefficace le altre sostanze staccandovene e permettendovi di avere una vita normale.
Devo ammettere che lo scalaggio ed il distacco dal meta mi preoccupava molto,non sapevo come il mio corpo,la mia mente,avrebbe reagito ma,dopo averne discusso abbiamo deciso di farlo in modo lentissimo,è andato tutto benissimo,nessun dolore o sintomo,ho ricominciato a fare gli sport che amavo e forse anche questo mi ha aiutato...ragazzi coraggio perchè dopo decenni di non vita,una volta che incredulo ti rendi conto di essere libero,di non aver bisogno di nulla,di non aver nessuna catena al collo...è proprio vero...è come...RINASCERE.

Mi ha molto rincuorato il tuo messaggio.Cuao,mi chiamo Viola ho 43 anni prendo metadone a mantenimento da 12 anni ma non ne posso più.Non tocco eroina dav6 anni,nin fumo canne non prendo psicofarmaci.I miei medici del sert mi dicono che facendo uno scalaggio molto lento (prendo 10 di quello concentrato quindi 50 del vecchio)avrei sicuramente dei fastidi na non tali da non piter essere affrontati...il problema è che devo ancge iniziare l'interferone.Sono molto giu...preoccupata in ansia

Ciao viola l interferone è una sciocchezza non ti preoccupare io l ho fatto .stai tranki

Invece di aiutarti ti distruggono.
Ho anche io,43anni,prendo,sta merda da 20. Ho scritto ciò che penso e altro,in risposta al ragazzo,anche in mantenimento da 20. Ciao . Anche io ho tanta paura.

ho tanta voglia di rinascere non ce la faccio più

Perfettamente concorde. Dopo quasi 35 anni anni di dipendenza sono libero. E per questo devo ringraziare il SERT di cossato, Biella. Prima 2 esperienze si comunita fallite, anzi non proprio perché anche se riprendi a farti la comunità ti ha reso consapevole dei motivi per cui sei arrivato giovane ,sedicenne a farti.e questo cambia notevolmente il paesaggio futuro se non sei un idiota. E io non lo sono, come non lo è nessun tossico. Quindi porti di nuovo la faccia al SERT e inizi un nuovo capitolo. Metadone e via regolare fino a che non decidi di toglierlo. Ho avuto un rapporto conflittuale con la mia dottoressa ma ora la ringrazio. Un équipe davvero fantastica. Io lavoro da un decennio in una comunità psichiatrica di tipo A protetta, la peggiore, ma senza il mio passato sarei già crollato da un pezzo..da ogni male può nascere del bene.

idem

Ciao anonimo a bologna a parmi si e'. Vero ci son cliniche ma nn ti hanno detto tutto la cura del sonno e'. Che la notte ti danno delle famose pure pastiglie ke ti fanno dormire ma al Matt da sveglio ti danno medicinali tipo fectadol seroque samir catapresan plasil ecc in base a ciò ke hai bisogno ma cura del sonno x tre giorni nn esiste credimi

te lo dico io perchè gli rispondono così nel suo come in tutti gli altri sert, perchè se tutti i pazienti guariscono i sert chiudono, morale loro tendono e tenerti li il più possibile, più utenze hanno più soldi dallo stato ricevono....altrimenti farebbero qualcosa di più per aiutarti invece di sostituire una dipendenza con un' altra ancora maggiore, senza dirti che se prenderai il metadone per degl'anni non te ne libererai più!!!!

In tutta sincerità la tua mi sembra una fantasia persecutoria.
In pratica tu pensi che gli operatori dei sert (medici, psicologi, infermieri, educatori.....) siano tutti una associazione a delinquere che, per scopi di interesse personale, tengano in trattamento i loro pazienti decidendo di fargli del male anzichè prendersi cura di loro.
Tra questi ci saremmo anche noi della redazione di sostanze.info (molti di noi lavorano o hanno lavorato in un sert).
Come tutti gli operatori dei sert cercheremmo, in mala fede e sapendo di fare del male ai nostri pazienti, di convincere i dipendenti da eroina a prendere per più tempo possibile ed al maggiore dosaggio possibile il metadone. Ma forse anche altri farmaci perchè potremmo anche essere asserviti e pagati dalle case farmaceutiche a somministrare il più possibile farmaci che ad altro non servono se non a fare arricchire le case farmaceutiche e noi stessi. Saremmo quindi degli approfittatori senza scrupoli assetati del sangue dei loro pazienti a capaci solo di accumulare denaro per mezzo della nostra disonestà.
Se lo vuoi proprio pensare, sei libero di farlo....... ovviamente.
G. Scelfo medico sostanze.info

cerco una soluzione per togliere metadone al mio ragazzo,lui in questo momento in psichiatria, sta togliere da solo .dal100ml.--20ml.sofre come un cane. medici refiutano pulire sangve,dicono che deve prendere metadone che li danno.lui da 5 mesi non tica eroina,avuto problema con cocaina piu o meno 20 giorni. non li fanno cure.alzano solo metadone.mi potete indicare dove posso far pulire sangve ,fare flebbo.?????

Purtroppo i sistemi a cui fai riferimento tu non sono utili per vincere la dipendenza da eroina. Inoltre il fatto che lui abbia avuto la necessità di un ricovero in psichiatria fa pensare che abbia dei problemi psichici piuttosto delicati e quindi il consiglio che ti dò è quello di ascoltare i consigli che ti danno i medici del raparto dove il tuo ragazzo è ricoverato.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Ho un amico che sta provando a calare il metadone da 140ml a 30ml (vuole entrare in una comunità dove partono da 30ml) e spera di farcela per Natale, lei crede che si possa fare? Ovviamente non da solo.

A Natale manca poco meno di due mesi. In teoria la cosa è possibile. Non posso però dare una risposta certa in particolare in quanto la dipendenza psichica del tuo amico potrebbe metterlo in difficoltà e spingerlo a ricadere nell'uso di eroina. Questo ovviamente modificherebbe molto le possibilità di farcela. La cosa migliore da fare è parlare con il medico del sert che, certamente, potrà comprendere le sue difficoltà e consigliarlo per il meglio.

certo,la comunita' non serve.. meglio i tuoi sert..stanno dicendo il vero che siete un associazione a delinquere e non ci tenete per niente alla cura del tossico..io ho iniziato a 12 anni,ne ho 50..prima della legge sulla riduzione del danno i sert andavano meglio,si scalava e si mirava a salvare la gente..ora fate tutti schifo e non mi stanchero' di ripetervelo ad ogni occasione !!!

veramente prima delle tecniche di riduzione del danno e prima che il mantenimento metadonico diventasse una cosa semplice e accessibile i tossici morivano come mosche x overdose ecc e gran parte di loro passava continuamente da una disintossicazione a una ricaduta e da una comunità a una ricaduta o da carcere a ricaduta e magari overdose.. il metadone è un grosso cappio lo so in prima persona, e lo è ancora di + se il medico che "ti becchi" non è compatibile con il paziente o è troppo rigido ecc, però il motivo principale x cui i medici oggi lo caldeggiano e sembrano non aiutare abbastanza i pazienti a levarselo è perchè statisticamente SALVA LA VITA e riduce anche malattie e incarcerazioni ecc; poi sono io la prima che vorrebbe che x i pazienti realmente pronti o che comunque lo vogliono assolutamente ci fossero + aiuti x smettere anche il metadone.

Mi chiedevo se qualcuno mi poteva aiutare a risolvere qualche mio dubbio,prendo il metadone da 9anni e non faccio piu uso di eroina ma non riesco a togliermi il metadone il sert non mi e di aiuto e sto iniziando a provarci da sola.
Spero che qualcuno mi sappia aiutare, cosi posso iniziare una nuova vita.
NON voglio piu essere dipendente da una cosa, da non potermi permettere di viaggiare e vivere con gli altri serenamente senza sentirmi diversa.

Certo, assumere per tanti anni un farmaco, in particolare oppiaceo, è un disagio. Ma per certe persone in disagio si rivela un male minore rispetto a non assumerlo.
Non capisco cosa intendi quando dici che il sert non ti aiuta a concludere la terapia. Non riesci a parlare con il medico del sert? Non avete un rapporto di fiducia? Il tuo sert non fa terminare a nessun suo paziente la terapia con metadone? Avete valutazioni diverse su quanto sia più indicato alla tua situazione? Se mi spieghi meglio forse posso darti una risposta corretta.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

ci vuole molta forza di volontà e se ha iniziatoa fare uso di sostanze psico attive alla base c'è un disagio mentale e o esistenziale perciò non basta smettere con ilmetadone ma bisogna pri di tutto cambiare stile di vita farsi aiutare e se possibile anchechi vive intorno al paziente si deve coalizzare per aiutarlo e se nella famigliaincui vive la persona in oggetto si uso anche solo di vino il passo èbreve

Si è propio cosi, sig.della redazione. Anche a me e a tutti quelli che conoscono rispondono cosi come ha detto il ragazzo. Non hanno nessun interesse ad aiutarti a toglierti dal metadone e dalle loro grinfie. E poi lo sanno TUTTI che assistenti sociali, psycologi compreso tutto l ordine delle professioni SONO MOSTRI! DELINQUENTI! operano propio come la mafia.
Non é che perche ti danno un po di metadone allora son dei santi. Anzi.. il servizio nazionale usl o asp che sia si sa che é un colabrodo di buchi nei bilanci nonostante la mole di quattrini che ricevono e hanno ricevuto per decenni.
Non fate i furbi o gli indiani. Dite le cose come stanno.

IL SERT NON TI AIUTA...ANZI SE FESSE PER LORO CI POTRESTI MORIRE CON IL METADONE. PER LORO E UN BISNES, PER NOI LA ROVINA.

Ciao a tutti.
Io ho 41 anni, ho usato sostanze per 21 anni ca (eroina e cocaina), e sono in terapia con "la metadona" dal 1997. Incredibile a dirsi, sono 15 anni e rotti che bevo quella merda.
L'abuso di sostanze mi ha "regalato" una bella prostatite cronica ed il Morbo di Crohn (x fortuna mia, forse a maggio mi libererò del mio adenoma prostatico x via chirurgica, grazie alla nuova cura del "raggio verde", così come lo chiamano alle Molinette di Torino, ed il Crohn mi ha preso in forma lieve).
Fino a 6 mesi fa temevo che sarei rimasto schiattato da dipendente. Invece, senza nemmeno sapere perché, improvvisamente, un giorno di circa sei mesi fa, mi sono spaccato le palle di usare. Non c'è un motivo particolare: all'improvviso m'è preso lo schifo per l'ero e per la coca, così come a 21 anni, dopo 6 anni di fumate ininterrotte di hashish e maria, mi ruppi di improvviso le palle e smisi di sbomballarmi quasi da un mese all'altro.
Ora è da capodanno che sono completamente astinente, e, nei 3 mesi prima, avrò usato si' e no 5-6 volte. Notate che per me usare vuol dire farsi dai 2 ai 4 pezzi di roba e coca al giorno per via nasale (per inciso, non mi sono mai iniettato nulla).
Cmnq, dopo questa premessa, purtroppo posso farti presente che di fantasioso, paranoico e persecutorio in quello che è stato detto, imho, c'è veramente poco. Se non nulla... Molti operatori dei Sert - non tutti, per carità - hanno davvero la merdosa tendenza di gonfiarti di sciroppo o di riaumentartelo proprio perché hanno bsogno di un bacino di utenza che garantisca il loro cazzo di posto di lavoro.
Io sono partito da 135 mg prima di Natale, ora sono a 97, e, credetemi, convincere il mio medico (una donna) a farmi scalare è stata una lotta, fino a che non ho fatto presente che ero perfettamente in grado di intendere e di volere e che la libertà di cura si estrinseca, x un tossicomane, anche nella scelta di volersi pulire piu' o meno velocemente, indipendetemente da quanto si possa stare male.
Morale, non sarà un discorso valido in generale, ma per molti Sert è tutt'altro che una fantasia delirante. Peccato che a patirne, alla fine, siano i poveri cristi cui magari una spinta dovrebbe proprio arrivare dai Sert stessi...
Ciao,
D.

Caro D., condivido in gran parte le tue parole. Ognuno ha diritto di concordare la sua cura con il medico che gliela consiglia. Anche al sert.
La Legge oltre tutto prevede per ogni cura il "consenso informato": cioè ogni persona deve essere informata dei pro e dei contro della cura che gli viene consigliata e dare il suo consenso a farla. Nessuni gliela può imporre.
Sono d'accordo anche quando dici che, a volte, una dipendenza può finire improvvisamente in maniera quasi inaspettata. Purtroppo non succede spesso.
E, oltre tutto, lo si può verificare solo dopo un certo tempo. In altre parole, se improvvisamente l'uso di una sostanza fa schifo non è detto che la dipendenza sia davvero finita. Per poterlo dire deve passare del tempo.
Solo questo può dire la verità.
Devo poi contestare le tue parole a proposito del fatto che i medici dei sert danno tanti farmaci per conservare il loro posto di lavoro. Questa cosa è del tutto falsa.
I medici dei sert non rischierebbero assolutamente di perdere il loro posto di lavoro se dessero meno farmaci. Anzi, al contrario, spesso ricevono pressioni dalla amministrazioni della ASL perchè ne usino mano, per motivi di risparmio.
Quindi ti garantisco che questo tuo pensiero è una assoluta paranoia.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

gioacchi' me sei pure tanto simpatico ma nun facciamo l'arrampicata sugli specchi. QUa non siamo tutti paranoici o perseguitati e tra tanti operatori che lavorano al sert ci sono persone competenti e persone che sono inadatte totalmente.
Detto cio' che il metadone faccia comodo allo stato per tenere tutti boni e zitti non e' na novita', ho amici che sono arrivati alla veneranda eta' di 52 anni e ancora prendono metadone e tavor, ora perche' il sert non glielo toglie? Ho capito salvaguardare il danno minore o riduzione del danno ma se togliere un uomo o una donna da una grave dipendenza per rinfilarlo in un'altra che senso ha?

Non per difendere nessuno, non rima intenzione...
Ma voglio risponderti...dai perché forse il sert non toglie mantenimento e farmaci? Perché senza di questi i tuoi amici ( o chi per loro, mi ci metto pure io) sarebbero esposti a sicura ricaduta, con rischio overdose e compagnia bella...

Forse questo e' il senso.

Ah, guarda che se poi uno e' deciso a scendere, lo comincia ai medici e si da un piano di scalaggio, niente di più semplice.
Ripeto, non ho voglia di difendere nessuno,a davvero togliamo l'immagine del tossicodipendente che va al sert e lo gonfiano a forza con un imbuto, c'è si fa con le oche per ottenere il paté.... Perché poi le persone a queste cose magari ci credono, e vengono demonizzati dei servizi che invece stanno lo per noi.

Guarda anch'io vengo da una cultura in cui eravamo tutti "contro" qualcosa, lo stato, la polizia, la società... Solo che onestamente devo dire che tutte le volte che sono finito nella merda più totale, al sert ho solo trovato aiuto.
E fidati, ne ho girati in tutta Italia

Ad maiora

Scusate gli errori grammaticali, sono dovuti al touch del telefono...

Diciamo che la verità molto probabilmente sta in mezzo,
bisognerebbe raccordarla da una parte e dall'altra, ha ragione
il dott Scelfo, ma c'è anche del vero in ciò che dice l'utente.
Un pò tutti, chi abbiamo frequentato i sert, abbiamo avuto
certe sensazioni, non frutto di paranoie, ma di semplici
deduzioni.
Poi è vero che a volte si esagera, si tende a vedere ovunque
il "trucco", si diventa diffidenti... magari c'è più incompetenza
che malafede e si mescolano entrambe, se sei bravo a capirle
ti metti nelle tue mani, ti dai da fare e ti togli dai casini:
dal metadone e da tutto il resto...

Viva l'Italia

concordo con Marco75:
il motivo principale x cui ora i sert sono molto pro mantenimento e sconsigliano ai pazienti di scalare fino a zero (e spesso non gli danno un grande aiuto nel farlo) è che il metadone protegge da overdose e da ricadute, quindi anche sul piano legale x loro è + sicuro consigliare di continuare il mantenimento (ormai la "medicina paraculo" ha preso piede non solo dal medico di base in ospedale ecc ma in ogni ambito medico) oltre al fatto che pure loro non credo amino vedere pazienti ricadere e magari criccare di overdose e le statistiche e gli studi clinici parlano chiaro in tal senso.

Rispondo io, anche se é la prima volta che intervengo. Vi seguo però da anni ed il dr. SCELFO, purttoppo credo in pensione, é un medico dalla rara preparazione sia scientifica che umana. Anche medici che hanno studiato molto, in questo settore, mancano a volte di un tipo di conoscenza, diciamo, empirica, che il dr.Scelfo a me pare possedere.

Rispondo adesso alla domanda sul perché sia in molti casi, tutto sommato non in tutti, meglio sostituire la dipendenza da eroina di strada con una da metadone e psicofarmaci.
Primo perché sono più sicuri i prodotti provenienti da un laboratorio piuttosto che quelli tagliati o assemblati nella cucina del pusher di turno. Secondo perché l emivita del metadone, lunga, permette una maggiore stabilitá esistenziale ed emotiva. Altro discorso vale per la altrettanto utile ma differente bupre...
Purtroppo in Italia le opzioni terapeutiche sono limitate, sarebbe utile poter utilizzare l eroina stessa o l idromorfone...a qualcuno il meta fa un brutto effetto, rende cattivi, parlo con cognizione.
ciao

Caro lettore, grazie per le tue parole. Per il resto posso solo dirti che il tuo intervento è del tutto condivisibile. Ciao.
G.S.

salve a tutti redazione e utenti , prima di dare anch io il mio parere ho voluto vedere i commenti e il punto di vista e le sensazioni dei sert secondo tutti...e sulla mia esperienza personale posso dire che si e vero il metadone e piu pulito e non si incombe in malattie, furti scippi ecc mentre x l overdose invece non e detto si sa che anche con esso si può morire se si usa in modo sproporzionato anche se l overdose e meno frequente che che con la droga...frequento il sert ormai da piu di 2 anni e ne ho solo 23... devo essere sincera ho un medico molto paziente che mi ascolta molto e mi da consigli... pero quando si parla di scalare e sempre titubante come se ha sempre una scusa una volta lui va in ferie e ha paura che scalando potrei avere delle ricadute e lui non ce quando xo ce il sostituto un medico altrettanto valido o mi dice che ho fatto molti progressi di non esagerare eppure vado al sert con una grandissima voglia di scalare e torno combattuta per la mancanza di fiducia..pertanto il mio periodo di tossico dipendenza e stato molto breve parlando con gli altri tossicodipendenti che conosco chi ha passato 7 anni in questo tunnel chi 10, 20 chi una vita intera tra droghe e sert mentre io x una depressione ho fatto un uso di 1 anno molto alto xke il mio fidanzato aveva una grandissima disponibilità finanziaria usavamo in due 12 ai 15 grammi al giorno di cocaina la meta a testa e sono passata quasi subito a volere sentire sempre di piu perche inizialmente la fumavo e la tiravo mentre lui la usava per via endovenosa e vedendo in lui un gradissimo sballo decisi anch io di provare.. poi x calare la voglia e la paranoia di coca usavo la white (eroina sintetica) circa 5 grammi fino ad addormentarmi.arrivata a tre overdosi da cocaina continuai ma ancora per poco e mia madre decise di portarmi al sert e da li iniziai la cura con il metdona pesavo 40 kg quando sono arrivata ora ne peso 20 in piu ho sempre problemi intestinali di fortissime caldane nausee ecc; ed io mi chiedo xk mi hanno dato il metadone anziche il suboxone?se il secondo non aveva tutti questi effetti collaterali?xke non vogliono mai scalare la mia terapia quando e una anno e mezzo che ho sem,pre le urine pulite lavoro e sono sempre corretta con gli appuntamenti, regole e orari. loro hanno viosto un grande progresso e forza di volontà da parte mia e sta scusa che se non sono abbastanza coperta potrei tornare a consumare ma posso garantire e anche altri saranno daccordo con me che quando hai voglia di cocaina o di droga lo fai se lo vuoi lo fai con o senza metadone...Quindi dopo un anno che il dott non ha voluto scalarmi nemmeno 5 mg nemmeno provarci l ho fatto da sola e ora mi ritrovo a prendere 50mg e mi capitano delle cose alquanto strane sera sono entrata in un comleto sballo e dopo 4 ore in comleta astinenza ho sempre molte caldane come una donna in meno pausa (no di astinenza) prendo molti kg e ho sempre fame. perche ho è piu problemi di salute con un farmaco che quando facevo uso di droghe?? xke poi il dottore all inizio della terapia mi diede ben 120 mg di questo nuovo quando pesavo solo 40 kg xk bastava dire che non eri abbastanza coperto solo cosi a chiacchiere per fartelo aumentare senza nessuna visita?addirittura mi mandava in botta piu della white quando prendevo 100 mg ma mi scusatemi non dovrebbe solo coprire l astinenza.. purtroppo sono stata obbligata a scalare da sola la mia non era piu vita dormivo e basta continuamente.... attendo delle risposte alla domande grazie saluti ines

Cara Ines, penso che il motivo delle scelte del tuo medico sia proprio quello che tu hai
riferito: la paura delle ricadute.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

ci sono diverse ragioni: 1)sei in un ambiente controllato con medici e psicologi, che nella maggior parte dei casi fanno un lavoro estremamente difficile e con scarsi riscontri, perché riuscire a far uscire un tossico dalla dipendenza e nella maggior parte dei casi una battaglia persa. Non ho idea delle cifre statistiche, ma sono abbastanza sicuro che una percentuale molto bassa riesce a disintossicarsi e rimanere tale poi nel corso degli anni. 2) io fra gli sbattimenti, le carenze, la quantità allucinante di soldi buttati nel cesso etc etc...e uno sciroppo da ritirare una volta alla settimana che ti fa stare "bene", preferisco la seconda, e chi dice il contrario non se la racconta giusta perché probabilmente, per un qualche motivo gli andava bene fare quella vita. Lo devi solo tenere al dosaggio più basso possibile, e quando ti senti pronto inizi a scalare molto lentamente, appena senti che ti viene voglia di nuovo di farti lo riporti un pochino su perché evidentemente le motivazioni non erano abbastanza forti. 3) lo sanno anche i bambini che gli oppiodi danno dipendenza e che toglierseli richiede molto impegno, è una palla! io non ho mai conosciuto nessuno che è riuscito a togliersi il meta senza stare un po' male, lo evi mettere in conto, stop, poche storie. I tossici sono dei bugiardi cronici in particolare con loro stessi.

Il fatto che venga usato il metadone ha una evidente spiegazione di natura sociale, si cerca di "mettere la polvere sotto il tappeto", e di tenere legati il più possibile ad un ambiente controllato persone che stanno ai margini. Dal punto di vista medico, io non sono un dottore, ma dubito che la terapia col metadone sia la soluzione migliore, questo è abbastanza dimostrabile dal fatto che le categorie sociali che frequentano i ser,t sono nella quasi totalità di classi basse e disagiate, chi c'ha i soldi molto probabilmente va in cliniche private con percorsi di cura diversi. Che sappia io l'unico motivo medico per cui si usa il metadone è che ha una emivita più lunga nel sangue quindi sai che una volta presa la tua dose hai 24h di tranquillità e altre 24 circa di "sicurezza", e che, o almeno penso, è meno psicoattivo e più fisico. Terapie del sonno, pulizia del sangue, ibogaina, kratom etc sarebbero forse più efficaci dal punto di vista medico ma meno dal punto di vista socio-politico, ma è un discorso molto ampio questo....in mancanza d'altro meglio lo sciroppo che la roba.

Ciao stavo facendo una ricerca sul problema metadone ,e mi sono ritrovata qui e come vedo siamo in tanti a essere dipendenti da anni di metadone.Di essere stati seguiti da SERT che il massimo che hanno saputo fare e stato aumentare ,aumentare .Alcuni giorni fa mi hanno chiesto di firmare un foglio dove dichiaravo che sapevo le conseguenze del metà .Atro modo di lavarsene le mani. In più penso che in questi anni stiano sperimentando il metadone su di noi (penso che oramai siano pochi i SERt che danno ancora i Botticini ,ma è tutto distribuito ,dai bottiglioni) Se siamo in molti a pensare che i Sert non ti aiutano qualche verità ci sarà ,non dico tutti ma la maggior parte dei dottori sa solo scrivere le dosi e convincerti con cazzate che se non stai bene devi aumentare .Probabilmente pensano che siamo tutti bruciati ,ma per fortuna molti dei vecchi ( intendo chi oggi ha dai 40 anni in su ) non sono così bruciati anzi ne sanno più di loro.Scusa tu cercavi qualcuno che ti desse un consiglio io non ne ho da darti ,sono mesi che sto facendo una ricerca per trovare il metodo o un farmaco che mi aiuti ,sono 15 anni che faccio uso di questa porcheria e mi ha portato un mucchio di problemi di salute .E sono undici anni che manco mi faccio una canna. Comunque se trovassi un metodo ti rispondo

PURTROPPO SU QUESTO SITO SI PARLA COME 'SMETTERE DAL METADONE' , IL SICILIANO IN QUESTA VESTE PUO SOLO CONSIGLIARE COME SMETTERE DALL EROINA O PUO CONFERMARE CHE STA BENE, LASCIANDO SPAZIO AI DOTTORI SU QUESTO FORUM CHE SONO MOLTO COMPETENTI COMMENTANDO LE LORO ESPERIENZE ESSENDO DEI FUNZIONARI DEL SERT , ALMMENO CHE CI SIA VERAMENTE QUALCUNO SU QUESTO SITO CHE E USCITO DAL METADONE COME SI DEVE, SENZA ACCUSARE SINTOMI DI ASTINENZA EVITANDO UN ABUSO DI FARMACI DANDO COSI DEI CONSIGLI UTILI

QUELLO DI NAPOLI

Mi dispiace darti torto....anche in questo sito si fa solo politica...a braccia sofferti from sicily

IBOGAINA

mamma mia ma quanto te la sei presa per questa risposta scritta sopra??sembra CHE TI HANNO CERCATO LA MMAMMA!..cmq è verissimo che nei sert il metadone cercano di non fartelo scalare! ed e vero che se aiutano tutti a scalarlo loro ci perdono! e cmq io conosco un prodotto naturale che non iin tutto il mondo è legale (in italia si) che viene usato al posto del metadone o dell oppio..cosa che in alsuni stati anno ILLEGALIZZATO proprio perchè le case farmaceutiche di metadone e spacciatori ci perdevano! e non è una cosa che mi sto inventando ma mi sono doccumentata su questa cosa.e sono sicura che se in italia si diffonde la notizia di questa sostanza derivata da una pianta naturale succederà la stessa cosa! perchè qui invece di aiutarla la gente gli si danno le zappate in testa! figuratevi che un mio amico si e scalato tutto il metadone eppur il sert ha chiamato a casa sua per parlare con la madre e sapere come mai siera tolto dal sert che era troppo presto sclarsi cosi definitivamente il metadone! ecco questa e la dimostrazione! ache il mio ragazzo ed io prendiamo metadone solo che io ne prendo 5 ml lui 50ml cosa che prima ne prendeva 30ml e invece di aiutarlo a scalare gle l hanno aumentato! sarebbe da ipocriti dire che ti vogliono aiutare! per scalare il metadone quando uno ne prende veramente in eccesso forse gli unici che ti possono aiutare sono dottori di una comunità che cercano veramente di aiutarti anche perchè è il loro lavoro.

Lo avete detto voi .

Comunque nn ha tutti i torti l'utente ke dice ke nei Sert si tende a fare in modo ke il tossico resti legato al Sert,xkè cmq x ogni utente,lo stato paga una quota,e nn ditemi ke nn è vero!!!Forse esagera un po',xkè cmq ki finisce nell'ero,difficilmente poi ne esce,quindi rimani cliente a vita!!!Io ho iniziato a 17 anni,ora ne ho 43 e gira e rigira sono sempre nella merda!!!!Mi sono tolto lo sciroppo scalando,dopo più di 10 anni consecutivi ke lo prendevo,e nn è stato facile,ma ce l'ho fatta!!!Dopo qualke mese ke ne ero fuori e stavo finalmente bene,ho fatto lo sbaglio di sentirmi troppo sicuro e ho smesso di prendere l'antaxone!!!La dott. nn ha insistito molto x farmi cambiare idea!!Così,dopo poco ho voluto farmi,"solo questa volta...!!!",e via,ci sono ricascato x l'ennesima volta!!!Quello ke mi chiedo io è xkè nn hanno insistito x scoraggiarmi dallo smettere con l'antax??Io nn capisco come mai sapendo la fatica ke ho fatto x togliermi tutto,ci sono ricascato come un cretino!!!L'ero nn si gestisce,o dentro o fuori!!!E questo gli operatori lo sanno,quindi nn hanno bisogno di riempirti di sciroppo,x tenerti legato al Sert,ci pensiamo già noi tossici!!!Xò cmq ogni Sert ha delle statistiche e prende i soldi dallo stato in base agli utenti.L'ero è una merda,xò quando la provi te ne innamori,e diventa difficilissimo togliersi il vizio,nonostante tutti i lati negativi della dipendenza,e sono tanti!!!Bisogna riempire quel vuoto ke si forma con qualcosa ke nn ti faccia più pensare alla roba!!!Tra l'altro ho notato ke più invecchio e più diventa difficile x me uscirne!!!Se quando ero più giovane mi sono tolto l'astinenza a secco,o con l'aiuto di qualche pastiglia,ora,appena sono un po' scoperto faccio fatica a tirare avanti!!!Tutta questa fatica ke ho fatto,dovrebbe già essere una motivazione x me,eppure....!!!Questa volta voglio farmi ricoverare in un centro per togliermi quel poco di sciroppo ke prendo,e dopo prenderò l'antaxone x qualke anno,almeno!!!!Quindi,gira e rigira,sarò sempre cliente del Sert!!!!Ciò ke più mi spaventa è ke nonostante mi rendo conto di quanto sono cretino,ho buttato via gli anni migliori della mia vita,faccio fatica a smettere!!!Possibile ke una persona sia così cretina??Ho smesso con tutte le altre droghe senza fatica,ma l'ero...mi viene difficile!!!!

Caro lettore, devo contraddirti sul fatto che ci sia una quota corrisposta per ogni utente del Sert perchè non è affatto così. A chi andrebbero poi questi soldi visto che gli operatori del Sert sono dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale? E proprio per questo ruolo il loro compito è quello di curare proprio quella malattia che tu descrivi. Non si tratta di essere cretini ma malati di una patologia cronica come è per esempio il diabete o l'ipertensione. Se ne prendi consapevolezza in questo senso finisce la battaglia che hai ingaggiato con te stesso e con il Sert. Non dipende solo da te: da te dipende la scelta di curarti o meno
Sulle scelte terapeutiche non chiedi ma ti consiglierei, se la ricaduta è recente e con la terapia con metadone stai bene, di prolungare la terapia ancora un po' per curare proprio i recettori che restano scombussolati per tanto tempo dopo che c'è stato uso di eroina
Laura Calviani medico sostanze.info

Ma perchè i tossici son convinti che il Sert sia un covo di approfittatori che li vuole rendere a vita dipendenti dal metadone,subutex o chessia...
Incolpare gli altri è sempre più facile che prendersi le proprie responsabilità...
Intanto siamo noi tossici che ci siamo AUTO-RELEGATI ad una dipendenza fisica e mentale che è la DROGA, il sostitutivo viene solo dopo ed è solo una CONSEGUENZA, non l'effetto!!
Lo scopo del sostitutivo non è far GUARIRE di colpo il tossico da ogni dipendenza e male, ma è quello di TENERLO LONTANO dalle droghe il più possibile, AD OGNI MODO, facendo sì che si allontani dall'ILLEGALITA' e che possa così riprendere a vivere una vita normale, senza il rischio che gli tolgano patente o che lo sbattano in gattabuia, sperando che nella normalità riesca a superare il suo problema di dipendenza...
Non esiste la bacchetta magica che fa scomparire la tossicodipendenza, e quindi è inutile pensare che i dottori del sert rifiutino di aiutarvi, perchè semplicemente loro attuano una POLITICA DI RIDUZIONE DEL DANNO, e funziona così com'è!
Il metadone permette a tutti di fare una vita normale e di stare bene....se finiamo tutti a prenderlo c'è un motivo, o siamo tutti scemi o siamo tutti disperati!
Io credo invece che fra la scelta di una vita dietro alla droga e tutti i pericoli annessi e quella dietro al sert e al metadone SCELGO LA SECONDA!

nun fa il ruffiano o il lecchino dei sert quando sappiamo tutti che in molti sert spacciano pure e nessuno dice nulla

Nei sert spacciano ? Ma che racconti...come vedi nessuno ti denuncia x diffamazione, ma non é il caso di lanciare queste accuse senza prove...se sai questo vai dai cc, finanza o alla mobile, raccontaglielo e loro indagheranno.
anche fuori dalla chiesa dopo la messa o fuori dal centro sociale o fuori dal portone di casa tua, mia o di chiunque, all insaputa ...no?

ma che scherzi? guarda che a foggia vendono la robba fuori dal sert e davanti ai medici si vendono le buste piene piene di boccette appena ritirate!!! e i medici lo sanno benissimo! loro vogliono far rispettare le regole solo quando incontrano il bravo ragazzo che davvero vuole smettere....e invece di aiutarlo gli mettono i bastoni tra le ruote negando affidi ecc.ecc. anche a chi lavora!!!!

Verissimo'anche quì a Roma. Danno gli affidi solo a chi li minaccia o gli buca le ruote delle macchine e invece a quei ragazzi che davvero vogliono accannare,fanno mille storie... Inoltre è altrettanto vero che tanti appena escono se lo rivendono per andarsi a fare... Ma quelli usano le minaccie... Concordo pure col ragazzo sopra che più si invecchia e meno si sopporta l'astinenza. Io nonostante abiti fuori città e il sert più vicino e dentro Roma,se perdo il pullman del mattino o ANCHE SEMPLICEMENTE SALTA LA CORSA,sono fottuto,sopratutto nei pre e festivi,perchè il pomeriggio loro devono stare chiusi no... Ho mamma di 91 anni,per fortuna autosufficiente,ma che meno sta sola a casa e meglio è,ed è vero che per diversi mesi avendolo trovato da un'amico a un'prezzo conveniente ne compravo un tot al mese per averlo sempre in caso di necessità e invece poi mi sono lasciato prendere dalla comodità di averlo e ci andavo sempre meno... Ora da diverso tempo ho ripreso ad andare,gli sto portando svariate urine negative...adesso dovrebbe esser'la volta buona che mi da'ste maledette consegne.. Tempo fa,dopo un'periodo che rigavo,dritto si inventò CHE A MENO CHE NON LAVORAVO NON AVREI POTUTO AVERE AFFIDI... Ora ha detto che rigando dritto.... MO se nun me le da nemmeno'stavolta metto in mezzo l'avvocato....perchè nun me faccio pijà per culo e che fa seguire al bagno a controllare l'esame urine solo chi nun je piace... Tutte cose che documento con il cell e che se necessario denuncio...

Ah dimenticavo,cosa più grave è che la mia ragazza non sa nulla della mia dipendenza e quando viene a Roma,visto che ci vediamo solo diverse volte l'anno causa distanza,sono obbligato o a comprarlo quei giorni che lei è a casa mia o a inventarmi bugie uscendo di soppiatto la mattina... Per non parlare delle mille storie quando devo andare da lei nella sua città... Mi sento dire che mi fanno il trasferimento temporaneo oppure non ci vado... Io a casa della mia ragazza,con mia suocera dovrei dire loro da ospite"scusate,adesso esco e vado al sert..." . Criminali prezzolati..questo sono,PUNTO!

Una delle cose che rende un cappio il metadone a mantenimento (nonostante i suoi indubbi benefici) è anche la spada di damicle che hanno i medici suuggli affidi: medici che rifiutano sempre di dare affidi anche se uno è puylito rendono la vita un infermno e i centri di somministrazione giornaliera al contrario di molti serT sono spessissimo posti dove le "tentazioni" sono molto molto + alte e dove ci si sente dergadati (poi ad es io x problemi psicologici miei faccio una gran fatica a uscire di casa e a stare sveglia di giorno quindi x me già andare una volta ogni una o 2 settimane al servizio è un dramma, se dovessi andare ogni giorno in un ambiente come dove danno la somministrazione quotidiana credo che potrei perfino optare x il mercato mnero x disperazione (e essendo fuori da quei giri da moltissimi anni non saprei manco da chi andare quindi alto rischio di ricadute dopo oltre 5 anni che sono pulita); poi oltre ai medici che rifiutano gli affidi ci sono quelli che anche a pazienti da 10 anni in affido che mai hanno dato problemi minacciano di levarlo x delle cazzate x "punizione" (ad es io x poco non perdevo l'affido perchè essendo alcolista una volta sono andata lievemente brilla al SerT per evitare di arrivare in ritardo), e non so se chi non ha dipendenze si renda conto pienamente di quanto possa essere tremendamente angosciante sapere di essere in totale balia di un medico che ti tiene col cappio al collo grazie al metadone. Il metadone come ogni terapia del SerT dovrebbe aiutarci a RIPRENDERE CONTROLLO sulle nostre vite e a MIGLIORARE LA QUALITà della vita, ma in certi casi diventa una spada di damocle e una cosa che ci umilia ulteriormente.

Magari non soldi, ma calcola i posti di lavoro, infermieri dottori,assistenti sociali ecc ecc poi qualche viaggio qualcuno ne usufruisce ,se invece di una marca compri altra.Se volete aiutare perché siamo arrivati al generico

ma cosa sei, un seienne? o un minorato mentale? se sei ritornato a farti i motivi li devi cercare solo dentro di te senza dare la colpa a nessuno. Inizia col rispondere a questa domanda va...viaggia...voleva sballarsi l'amico, tsè

confermo che quasi tutti i s.e,r,t. tendono a non farti lasciare mai il metadone e se qualcuno veramente avrebbe a cuore questi problemi è molto facile e documentabile tutto questo io sono 15anni che sto incatenato al metadone e tutti gli scalaggi gli ho dovuti fare di testa mia mai nessuno mi ha chiamato per dirmi se stavo bene se volevo scalare (o fossemai lasciare il metadone) solo un dott. in tutti questi anni si prendeva la briga di chiamare gli utenti anche solo per parlargli e conoscerli e guardacaso dopo un po' lo hanno trasferito. ora sono a 3 ml (15mg) sono intenzionato a toglierlo ma nessuno mi sta aiutando sto avendo seri problemi al colon e intestino al sert mi dicono che il metadone non centra altri medici compreso medico curante mi dicono che è il metadone intanto sono 4 mesi che soffro come un cane da solo al prontossoccorso quando vai e vedono che prendi il metadone neanche avessi la peste ps mi sono sfogato un po qui al sud e come stare nel deserto da solo e senza acqua quando hai certi problemi e sono pronto a documentare tutto .

non sono anonimo non so usare bene il cp ed e uscito cosi ma ci metto la faccia a tutto su quello che ho detto sopra riguardo ai sert e non volere che si lasci il metadone (almeno per il sert che appartengo io )e anche per cuello che ho detto riguardo al pronto soccorso tutto documentabile

hai perfettamente ragione

Dovrebbero fare delle strutture pubbliche possibilmente in luoghi lontani dalle città dove si aiuta le persone a uscire da questo incubo,un posto pulito con camere singole con gente preparata la tossicodipendenza e una malattia da cui si può guarire,invece chi ha questo tipo di problemi viene lasciato solo dalla gente dal mondo del lavoro dalla sanità pubblica .dallo stato in generale per quanto riguarda i SERT sono solo dei dispensatori di problemi eterni,il metadone e una croce che ci portiamo addosso.

Si esatto...sono un'associazione a delinquere e ti"aiutano"solo ad andare a fondo,confermo anche per mia esperienza... Chi parla di persecuzioni come te è il classico ignorantone crasso che non ha la minima esperienza nel settore... Max

CERTO NON SO SE VIENE FATTO IN MALA FEDE O IN BUONA FEDE IL FATTO STA CHE TI DEVI IMPEGNARE PIU' DEL DOVUTO PER POTER FARE UNA DISINTOSSICAZIONE DA METADONE A ME PERSONALMENTE SONO MESI CHE MI FANNO ANDARE AVANTI E INDIETRO ,PRIMA MI DICONO DI ASPETTARE POI CHE SERVONO ALCUNI DOCUMENTI POI MANCA UN MEDICO PERCHE' è AMMALATO (non le sto a dire altro solo che siamo alla fine di settembre e io ho iniziato a interessarmi ad una disintossicazione seria in qualche struttura tipo villa IGEA dall'inizio di aprile scorso e ancora non mi hanno avviato la pratica ) NON MI ARRENDO HO DECISO CHE VOGLIO TOGLIERE IL METADONE è HO DECISO DA SOLO NESSUNO AL SERT SI è MAI PRESO LA BRIGA DI CHIEDERMI COSA VOLEVO FARE DI QUESTA MIA MISERA VITA , SI SE VOGLIO AUMENTARE IL METADONE ME LO AUMENTANO IN UN SECONDO ,ORA SONO A 4ML DI QUELLO NUOVO QUINDI 5X4 E UGUALE A 20MG MA HO FATTO TUTTO DA SOLO FOSSE PER GLI OPERATORI STAREI A LIVELLI ALTISSIMI NON MI STO LAMENTANDO MA LA REALTA' DEI SERT è QUESTA

Giusto!m associo

si a ragione io sono di montecatini terme e dopo 20anni di metadone nn mi danno niente ne rinserimento e ne niente solo metadone x continuare a guadaguare

ho 55 anni e mi facevo dall'età di 23 anni , dico che forse 30 anni, un po di esperienza ce l'ho, ho smesso di prendere il metadone molte volte ,
ma sopratutto in carcere , fuori solo una volta, per un paio di mesi ho un certo bagaglio di eperienza , e un pochino di cultura, alla mia eta farsi e un po degradante anche perche io nn sono il solito tossico i soldi in una maniera o nellaltra li ho avuti, sta di fatto che mi son sposato, ho fatto figli e due le ho fatto laureare tenedo nascosto il mio problema, anche se lavranno scoperto da terze parti ,non me ne hanno mai parlato perche insomma mi sono comportato bene lavoro soldi macchine conti bancari azioni carte di credito bei vestiti eccetera un po anomalo ma estiste anche questo in carcere ho fatto archi temporali di mesi e qualche volta 2 anni di fila per dei reati connessi al mio stile di vita, non sarei capace di chiedere neanche uno spillo sono troppo orgoglioso ,tornado al discorso smettere metadone, io sto a 5 ml. son 2 anni che nn tocco niente , e per la seconda volta da libero smetto col metadone. e tutto stavolta credo sia per sempre il problema come fare l'utima tappa e arrivare a zero e solo una questione mentale ne ho le prove ed esperienza
io mi svegio presto , appena svegli anche se le 5 del mattino staccarsi dal letto ed uscire, primo non frequentare gente che sa, i fatti tui o gente del giro, questa è la cosa cruciale,piuttosto stai solo, ma nesssuno io faccio pittura ginnastica la cosa migliore è entrare in un giro di gente che fa ginnastica in quei bei parchi, meglio se non si conoscono prendere spunto che devi tenerti in forma, se si ha la posssibilita iscriversi in palestra meglio mista , con questa gente sconosciuta andare e fare sempre sport agonismo , e giorno per giorno ti dimentichi di tutto poi ogni giorno che superi lo sai solo tu non condividere mai nulla ce un perche ma e lunga la storia, tenere impegnata sempre la testa in qualsiasi cosa diro solo questo quando sei a zero dovrai avere piu forza di volonta ti spigherei come fare ma , ognuno e fatto a modo suo; due o tre docce calde al giorno vedrai che ti sentirai meglio , mastrbati piu spesso l'orgasmo aiuta a rilassarti,.io ce ce la farò sicuramente sono troppo determinato.

Diventi il mio babbo adottivo?! In fondo il mio ha solo 3 anni in più di te (do già del tu,tanto siamo in famiglia;)), e lo adoro per carità, ma per una 'ex' è mitico avere a fianco uno più grande,che ci è già passato che ti sprona a buttarti giù dal letto alle 5 e a riappropriarsi del mio corpo in modo positivo! Non ho capito se ora la tua famiglia sa,ma avrebbero molti più motivi di essere fieri di te,che di miliardi di 'padri' che non hanno manco mai fumato e che si sentono come Banderas nel mulino bianco,mentre in realtà non hanno dato ne lasciato nulla di se (ne in +,ne in-), ne alle famiglie,tanto meno alla società. Complimenti davvero!

...E DOPO DUE ANNI E PASSA OGGI COME STAI?...

HO LETTO CENTINAIA DI COMMENTI...QUESTA RECENSIONE SECONDO ME, MI CALZA A PENNELLO...COME SE L'AVESSI SCRITTA IO.RISPECCHIA ESATTAMENTE LA MIA PERSONA E MODO DI ESSERE...

"In pratica tu pensi che gli operatori dei sert (medici, psicologi, infermieri, educatori.....) siano tutti una associazione a delinquere che, per scopi di interesse personale, tengano in trattamento i loro pazienti decidendo di fargli del male anzichè prendersi cura di loro."

IL 99% SICURAMENTE.PUOI SCOMMETTERCI LE PALLE (TRANQUILLO, NON LE PERDI).

"Tra questi ci saremmo anche noi della redazione di sostanze.info (molti di noi lavorano o hanno lavorato in un sert)."

SE E' VERO, QUESTO NON E' POSTO PER AVERE RISPOSTE ONESTE E SINCERE.

"Come tutti gli operatori dei sert cercheremmo, in mala fede e sapendo di fare del male ai nostri pazienti, di convincere i dipendenti da eroina a prendere per più tempo possibile ed al maggiore dosaggio possibile il metadone"

SE AVETE GLI OCCHI, SI. E NON SOLO IN ITALIA, IN TUTTO L'OCCIDENTE.IL METADONE E' CONOSCIUTO PER DUE COSE : 1. NON CURA NIENTE E 2. E' PARTICOLARMENTE DIFFICILE DA TOGLIERE.IN ALCUNE NAZIONI USANO LA MORFINA SLOW RELEASE.STATISTICAMENTE LA MORFINA (INFORMAZIONE SCIENTIFICA) E' MIGLIORE DI METADONE E BUPRENORFINA PER DISINTOSSICARSI.PERCHÈ NON LA DATE?

"Ma forse anche altri farmaci perchè potremmo anche essere asserviti e pagati dalle case farmaceutiche a somministrare il più possibile farmaci che ad altro non servono se non a fare arricchire le case farmaceutiche e noi stessi."

MA VIVI IN QUESTO PIANETA O SU MARTE? LO SANNO TUTTI CHE LE CASE FARMACEUTICHE PAGANO I MEDICI PER PRESCRIVERE I LORO FARMACI. SE SEI UN MEDICO, NON PUOI NON SAPERE QUESTO. NE DEDUCO CHE HAI INTERESSE A SOSTENERE LA FAVOLA DELLA LIBERA PRESCRIZIONE.

Saremmo quindi degli approfittatori senza scrupoli assetati del sangue dei loro pazienti a capaci solo di accumulare denaro per mezzo della nostra disonestà.

ESATTAMENTE. E NEGARLO VI RENDE ANCORA PIÙ DISGUSTOSI. QUANDO PARLATE TRA VOI COME CHIAMATE I PAZIENTI?TOSSICI. NON ESISTE NESSUNO CHE ODIA I TOSSICODIPENENTI PIÙ DELLA CLASSE MEDICA. SEMBRA UN PARADOSSO MA È LA PURA, CHIARA ONESTA VERITÀ. PROVA AD ANDARE AL PRONTO SOCCORSO A DIRE CHE STAI MALE E ASCOLTA LA RISPOSTA MA SOPRATUTTO GUARDA LA FACCIA DEL COGLIONE DI MEDICO CHE TI STÀ DI FRONTE.

Francamente sono stupito da un post così poco realistico. Oltre ad insultare l'intelligenza e le esperienze in prima persona degli utenti di questo forum fai anche l'innocentino. Guarda che oggi la "generazione internet" ha una cosa che non piace ai medici : l'informazione. Per decenni vi siete nascosti dietro l'ignoranza dei pazienti. Oggi il paziente sà molto di più. In particolare nel settore dipendenze.

Non è raro incontrare un medico senza specializzazione che non sa assolutamente niente in questo campo, specialmente quelli vicini alla pensione.

Puoi uscire dall'eroina, è dura ma puoi farlo anche senza aiuto medico. Se scegli di farti aiutare da un medico, l'ipotesi migliore è rimanere con una dipendenza da metadone per tutta la vita, effetti collaterali e danni inclusi.

Le direttive della sanità pubblica, di norma, sono di scoraggiare la totale astinenza in quasi tutto il mondo per svariate ragioni.Inoltre, i medici classificano la tossicodipendenza come "malattia cronica recidivante", che significa che non credono tu possa smettere e rimanere pulito. Questo in alcuni casi è vero ma non tutti quindi è discriminazione.Ti mando i documenti ufficiali se vuoi. Non ho quello italiano, ma non credo proprio che l'Italia faccia eccezione.

Cento anni fà, i medici davano l'eroina per togliere la dipendenza da morfina. Solo un esempio di un errore medico storicamente ben documentato. Tra cento anni diranno lo stesso del metadone.Spero che tireranno fuori la cura dal cassetto perchè è già stata scoperta. Anzi più di una. E per cura, intendo dire che tu vai da un medico e finita la cura sei pulito. Non passi mesi di merda.

Quanto scritto sopra è la pura verità verificata in prima persona. Ed è anche la prova di quanto sei marcio dentro, io non potrei postare le tue cazzate. Ci vorrebbe un libro, ma sparo solo l'ultima tanto questo post non verra mai pubblicato : tra tutte le classi, sociali e professionali, la classe medica è quella con la più alta incidenza di tossicodipendenti.I veri tossici siete voi e siete anche dei ruffiani, non avete nessuna pietà per quelli fuori dalla casta. Ma nessuno lo sà perchè un medico non prenderà mai il metadone.Chissamai perchè.......come medico, RAT PARK dovrebbe dirti qualcosa.

Ragazzi, se volete tirarvi fuori, fatelo e vaffanculo a medici infermieri e affini. Questo purtroppo è un campo dove la medicina ha fatto più male che bene. L'esercizio fisico e la meditazione, nei vostri limiti, è una vera medicina.Trovate qualcosa da fare non importa cosa. Per il resto, andate tranquilli, per quanto sembra impossibile, cè luce alla fine del tunnel.

Una parola che sento spesso dalle persone che lo hanno fatto è RINASCERE.

Cordialmente
Roberto

Lei ha ragione, di certo non si tratta di una sorta di "mafia" che volutamente intossica la gente (anche se qui entrerebbero in gioco altre faccende, come la durata del trattamento col metadone che è quasi sempre esagerata negli anni) ma va detto che ci sono SerT, come nella mia esperienza, che m'hanno rovinato assegnandomi TROPPO metadone e senza darmi una mano quando finalmente ero riuscito a scendere... E' ovvio che dipenda dalla singola capacità del dottore ma andrebbe ripensato tutto il sistema, questo è certo. Noto inoltre che negli ultimi anni sempre più persone si iniettano il metadone in vena e i dottori fanno finta di niente.... Mah. Fede

ha ragione il dottore,non si può pensare che il sert faccia questo.nel mio piccolo posso dire che dopo 20 anni di eroina è altrettando di metadone (continuo a prenderlo ma a scalare sono arrivato allo 0,5 cioè la metà di 1 cc )mio malgrado sto finendo ,speriamo,continua la fase di malessere,con tutti i disturbi che quotidianamente sopporto.Questo mi ha portato la mia forza ,senza questa "forza"non si và da nessuna parte,voi direte parlo cosi perchè........no!!!non parlo cosi(o scrivo),ci vuole tempo è forza morale,lo scorso anno ho fatto la cura con l'interferone,grazie a dio sono guarito,non fumo da 2 anni e mezzo non bevo ,non ho mai bevuto quando prendevo il metadone a dose eccessive ,ero arrivato a prendere 140cc al giorno,immaginate che palla ero,pesavo 110 kili,come sapete ,bene ,cosa significa bere quando si prende il metadone,manca lo sballo mentale,e cosi giù con l'alcool....40anni della mia vita le ho passate tra droga carcere comunità in strada ovunque,pur di ammazzarmi per cosa?oggi 53 anni mi sembra di rinascere,finalmente potro dire E'FINITA!!!!!mi rifarò vivo appena finisco,cosi sarò una testimonianza per chi come me vuole veramente uscirne fuori ,e ce ne sono tanti come me.........!!!!!!

Ciao..
Io sto insieme ad un ragazzo da poco tempo, lui ha avuto problemi con l'eroina, si sta curando col metadone, so che il medico sta per abbassargli la dose, ma con lui non ho ancora affrontato bene l'argomento, con sua mamma si..
Quando è con me beve uno o due birre e fuma sigarette.
Una sera l'ho trovato in uno stato di disorientamento, non lucido insomma.. Mi chiedo come mai, cosa significa.... Cosa li provoca questo metadone? E' il metadone che lo rende disorientato e confuso o l'astinenza da eroina?
Io vorrei tanto aiutarlo, ma non so come fare, ho paura che lui non voglia seguire un percorso anche che riguardi la sfera psicologica del perché ha fatto ciò per tanti anni.
Sono titubante nei confronti di questo metadone senza contare che potrebbe ricascare nell'eroina se non gli è già successo. Secondo me l'unica guarigione è dolorosa, va bene scalarlo ma a un certo punto non si può farlo per anni e anni bisogna anche affrontare di petto la cosa e se si desidera guarire bisogna anche soffrire..
Io vorrei tanto aiutarlo, lo amo tanto.....
Se avete voglia di consigliarmi qualcosa voi che ci siete dentro e che magari lo potete capire meglio, per favore rispondetemi. Grazie..
Singeraly

Per lo stato di disorientamento purtroppo non posso risponderti: è difficile capire cosa può essere successo. Ti posso dire che se il metadone è assunto da un po' di tempo non provoca questi disturbi. Quello che sta facendo, essere seguito da un centro specialistico ed assumere una terapia farmacologica, è sicuramente la strada giusta. Purtroppo però la tossicodipendenza è una patologia cronica che può prevedere , durante il percorso di cura, delle battute di arresto. Non sempre è così ma è meglio sapere che ci possono essere per non subire poi cocenti delusioni. La tossicodipendenza è però un aspetto della vita di una persona così come per chiunque abbia una malattia cronica e che questo non toglie nulla degli aspetti positivi di cui ti sei innamorata. Devi però essere preparata al fatto che potresti averci a che fare per molto tempo con questa situazione, e, secondo me, è megllio se non acceleri il distacco da un servizio e da una terapia che oltre a fare bene a lui può essere di supporto a te e a chiunque gli sta vicino. Sono d'accordo sul fatto che sarebbe opportuno che affrontasse anche un percorso psicologico ma di questo dovresti eventualmente parlarne con lui e anche con chi lo segue. Se vuoi un consiglio chidigli di poter parlare, insieme alui, con gli operatori che lo seguono chiedendo informazioni sulla terapia e sul programma previsto. Quando le cose si conoscono le si affronta meglio e con meno timori
Laura Calviani medico sert/sostanze.info

Grazie di cuore..
Singeraly

Gent.ma dottoressa,

la mia situazione è molto simile a quella della ragazza a cui Lei ha risposto.
Un paio di mesi fa conosco un ragazzo speciale, dolce e sensibile.
Per me, che uscivo da una relazione tragica con un uomo violento e alcolizzato, è stato quasi un miraggio.
Se non che, a distanza di qualche settimana da quando abbiamo cominciato a frequentarci, con grande onestà (e di questo non lo ringrazierò mai abbastanza) mi comunica che ha fatto uso di tutte le droghe possibili ed immaginabili dai 14 anni in poi. Ha smesso l'eroina a 24 anni e da 10 anni assume metadone (partito da 100 ora dice di aver scalato a 20).
Ovviamente per me è stata una botta non da poco.
Per tre anni avevo cercato di tirare fuori il mio ex dall'alcol senza alcun risultato e ora mi ritrovo con un problema forse ancora maggiore per le mani.
Premetto che di droghe non ne so nulla. Non ne ho mai fatto uso, quindi i miei commenti potrebbero risultare insensibili a chi invece è stato 'incasinato' con queste sostanze. Ma sono molto spaventata.
Ovviamente dottoressa non Le sto chiedendo un consulto psichiatrico ma dato che non siamo ancora 'sposati' vorrei capire se è meglio lasciar perdere una relazione con queste premesse oppure chiedergli di fare lo sforzo ed uscirne del tutto.
Leggendo gli altri post mi sono però resa conto di quanto è arduo uscire anche dal metadone e, in tutta onestà, non so se me la sento..
Sia chiaro che i sintomi che avevo notato (ma non collegato all'uso del metadone) ci sono tutti.
Respira con grande difficoltà, soprattutto di notte quando dorme. Quando beve più di tre bicchieri di vino fa ha difficoltà a 'connettere'. Ha sempre la bocca asciutta, si stanca facilmente, gronda di sudore anche da fermo, ha difficoltà ad andare di corpo e a 'letto' ha grosse difficoltà ad essere 'costante'.. avrebbe il desiderio ma non ce la fa sempre.. e quando succede si vergogna tanto e si chiude a riccio.
Gli voglio molto bene ma ripeto, sono spaventata.
Ho paura di passare degli anni a fianco ad un uomo che, da quello che leggo, in fondo in fondo non ne uscirà mai.
A fianco ad un uomo che non sarà mai libero. E che quindi non avrò mai il piacere di 'vedere' fino in fondo.
Insomma, vorrei che qualcuno mi dicesse, in tutta onestà, se è meglio che io mi fermi prima di affezionarmi veramente a questo ragazzo.
Ogni consiglio è ben accetto.
Grazie.

Cara Kamilla, ho letto anche queste tua parole.
Io non posso consigliarti quale decisione prendere. Sicuramente il rischio che le cose che tu temi possano verificarsi, esiste. Hai già fatto una brutta esperienza di questo genere. Un uso prolungato di sostanze rappresenta per molti un grosso ostacolo a vivere una vita "libera".
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

io mi chiedo se certe donne sono autolesioniste o delle crocerossine.
Hai appena chiuso con un alcolista violento e ti metti con un tossico marcio che non ti soddisfa nemmeno sessualmente, ma quando inizierete a pensare a voi stesse e a volervi piu' bene?
E' questo che pensi di valere o di volere intorno a te?
Non ne uscira ' mai, leggi i commenti di tutti qua dentro, e' una strada senza ritorno specie per chi lo fa da sempre . il mio commento e' duro ma e' la pura verita' e se sei sveglia fuggi finche ' sei in tempo!
Altrimenti ti ritroverai con una montagna di anni persi e di rimpianti e a lui non frega nient'altro che della roba, tienilo a mente.

Te lo dico da uomo con problemi simili...dai retta, lascia perdere, per il tuo bene ma, soprattutto, per il suo...
ognuno col suo viaggio ognuno diverso, ognuno in fondo perso per i fatti suoi..
vi ammazzereste a vicenda, parlo x esperienza, lasciatevi in pace...io amo da morire e sono amato da una ragazza che, per non averle parlato e non averla fatta scegliere, ho rovinato come poi lei ha rovinato me.
vai via.

il tuo uomo e fortunato ad avere te se continua a farsi o a tentare di smettere e non vedi progressi mollalo e l'unica via per aiutarlo se ci tiene a te smette se no
sta solo comodo con te, ricordati che oggi nn cè piu l'eroina vera quella di una volta e solo derivati tagliati percui principi attivi nn ce ne, io ne ero dentro e ne sono uscito propio per questo motivo sti stranieri che vendono questa strana cosa che nn è eroina se il tuo uomo sa dipende quanti anni ha se lui si faceva negli anni 90 allora conosceva l'eroina da quella data in poi , e andata a scemare fino ad oggi che sono solo pastiglie schiaccate percui lui è drogato solo di metadone , questultimo se segui la regola smetti come fanno in tanti o come quando si finisce in carcere smettere è possibile, usa propio la tua persona per stimolarlo lo lasci ,anche se non lo fai ti rovinerai la tua di vita perche a lui nn glie ne frega un cazzo di te. se sapessi come è la vera astinenza della vera eroina ti spaventeresti a vedere uno in astinenza
vedi le vere convulsioni nn lo auguro neanche al peggior nemico , quella di oggi
non da nessuna astinenza , hai mai visto vomitare la bile ho fare pazzie per i soldi chesso rapinare anche davanti alla polizia perche nn ragioni piu.magari a pure la mammina , sbattetelo fuori di casa se ci tenete a lui , fatelo mettere in contatto con la realta, e poi mi dirai qualcosa .

Ciao, dici di aver fatto l'interferone durante il mantenimento a metadone, se ho capito bene, ma a che dosaggio devi arrivare per poter fare l'interferone per la C ? Io sono a 40, ma penso di poter arrivare a 20mg, ma sotto i 20 vado in tilt e rischio di andarmi a fare. Come si esce da questo circuito ? Ho 50 anni, da poco separato dopo 20 anni, e tanto per gradire ho perso anche quella specie di lavoro che avevo. Non vorrei pero ora lasciarci anche la pelle...... Voglio essere libero, bastaaa

La terapia con interferone per l'epatite C non richiede di ridurre o abbandonare il metadone. Può essere tranquillamente fatta mentre si assume un dosaggio di 40 mg di metadone.

Ciao andrea io prendo metadone da cinque anni a dosaggi iniziali di 100 mg al giorno non ho mai fatto un urina positiva al eroina perché mi sono infognato per colpa del fai da te e per la paura di stare male ne assumevo sempre più da gennaio ho iniziato a fare l'università di urbino e qua ce un sert eccezionale con un dottore eccezionale adesso sono a 18 e ho scalato senza problemi cmq. Io sono di Verona e il mio medico mi ha detto che a Verona se volevo potevo disintossicarmi in 4 giorni e non paghi niente ed è il miglior centro per la disintossicazione sono all avanguardia usano farmaci che non sono ancora usciti in Italia anche sperimentali il problema è che ci sono solo 4 letti e ce un percorso da fare il tuo medico assieme ad un psicologo devono fare un specie di scheda personale e devi essere un ottimo paziente niente urine sporche niente ricadute ecc.ecc. per ivano non è legale in italia quello che dici tu che ti addormentano fino al 90 c erano centri così ma gli hanno vietati per i svariati problemi gente che si svegliava ed era in astinenza, che morivano per colpa dell anestesia gente che appena uscita si rifaceva e moriva di overdose perché prima di addormentarti ti davano il naxalone che permetteva di disintossicarsi piu velocemente mentre dormivi ci sono alcune cliniche in Svizzera ma ti chiedono 15000 euro comunque questa cura si chiama UROD disintossicazione ultra rapida

non so come ti chiami io sono da treviso e solo dio sa quanto voglio togliermi questa penitenza (il metdone)ho un figlio di 10 anni .non ho gia da tempo anni piu la voglia di nessuna droga avevano fatto il programma della cura del sonno anche a padova qualche tempo fa na hanno mangato della gente non selezionata che come sono usciti puliti senza nessuna sofferrenza hanno ripreso a farsi cosi che hanno tagliato il programma.sono disperato non ce la faccio piu a prendere sto metadone ma come ero arrivato a2 ml dopo 1na settimana non ho piu retto se puoi prova a chiedere al tuo medico cosa posso fare ti ringrazio per questa notizia e speriamo bene ciao toni

perfavore mo poi dire dove si trova???
in ucraina pulizia del sangue viene sul 300 euro,pero non posso partire con mio ragazzo,o problemi di visto.pero se piu persone possa prenotare albergo e fornire guida.

D'una sola non funziona se il tuo cervello e te in prima non vuoi...dopo ci ricaschi!ho più di qualche amico che ha fatto sta csa

Ecco uno che ha capito il business

non è cosi mio fratello è da 2 anni in un sert ,gli danno tempo ancora 1 mese dopo di che,lo salutano perchè ha fatto pochi progressi ,quindi i sert non sono tutti uguali

ma il metadone lo devono dare credimi fanno credere a te che finisconjo di darglielo.loro sono i primi responsabili della salute del paziente

salve sono un tossicodipendente della vecchia guardia ho visto nascere il problema nel 1971..tolto il fumo dal mercato è venuta prima la morfina poi l l eroina..avevo smesso da quasi 20 anni (quando intendo smettere vuol dire non avere tutti i giorni il problema dimenticandomene per mesi anche perchè ho avuto un lavoro che mi piaceva...oggi da più di 3 anni prendo 40 di meta ..dall alto della mia età devo dire che molti di quelli che si occupano di droga non capiscono un cazzo e devo ire che molti che lavorano nel campo sono incompetenti..il problema sarebbe migliorabile se al posto del metadone si potesse sostituire con altro oppiaceo magari a scalare....(esclusa la buprenorfina che è una merda..ma vaglielo a dire a un medico di darti qualche altra cosa che esca dal seminato..a proposito di merda quella delle comunità o dei sert è merda che puzza veramente..visto che la gente spesso considera un tossico alla stregua di un pedofilo o altro non darò il mio vero nome ma mi chiamerò ULISSE e scusandomi per l emotività spero di dare qualche spiegazione a quelli cui interessa sapere di più..se non altro per difendersi

mica del tutto vero che in OGNI SerT minaccino solo di levarti il metadone se "non fai progressi" (cosa folle e ad altissimo rischio x il paziente): era alcuni anni fa, uno che conoscevo (un tipo veramente di buon cuore rimasto "buono dentro" anche se tossivco grave da + sostanze da oltre 20 anni) andava in un SerT della mia città diverso dal mio (x fortuna) dove x prassi non davano mai o quasi mai mantenimento metadonico ma solo a scalare da 20 a 0 o da 40 a = se insistevi in 3-6 settimane imbottendoti di benzodiazepine (anche se ero tossico anche da benzo e tossuico da ero attivo e anche se ci bevevi sopra, una prassi + da "angelo della morte" che da medico)..infatti sto poveretto dopo innumerevoli trattamenti a scalare + benzodiazepine prescritte e procurate si è fatto una grave overdose è rimasto in coma settimane e si è procurato un grave danno cerebrale e pochi anni dopo ha fatto un altro bel mix di sostanze imprecisate (e il metadone non lo davano manco + perchè credevano che i problemi di deambulazione gli avessero guarito la tossicodipendenza ma era sempre strafatto di benzo + antiepilettici prescritti x il danno cerebrale) è morto... Io quando stava ancora bene lo ho pregato x anni di insistere x avere il mantenimento, di chiedere un altro medico o di lamentarsi, lo avrei perfino accompagnato perchè era un mio amico..ma lui si convinceva poi andava dal medico che gli diceva "no qui solo a scalare" e ricominciava la giostra (non si faceva x una o 2 settimane poi scalava e ricominciava e poi spesso overdose, lo avevo almeno pregato di gfarsi sempre con una seconda persona e non in contemporanea e di tenere il narcan in borsa informando l'altro ma lui sosteneva che il narcan "portava sfiga" e non voleva).. purtroppo anche sew il metadone a mantenimento è un terribile capestro in certi casi di tossicodipendenti cronici di lungo corso è veramente l'unico salvavita sensato almeno fino a quando la situiazione non si è realmente stabilizzata e il fatto che ancora oggi alcuni medici si rifiutino di farlo è grave ancor + dell'avere un medico che non aiuta a scalare (entrambe sono cose negative e di malapratica ma l'entità del danno al paziente è estremamente diversa). Io spero che negli ultimi anni le cose siano cambiate anche in quell'orribile SerT dove andava questo pover'uomo.

L'unica cosa che riescono a fare nei sert e dirmi alziamo il dosaggio cosi stai meglio

scusate è la prima volta che scrivo ma ho letto una marea di cazzate
1 il 90% degli utenti pensa solo a come farselo alzare il meta e di levarselo non gli ne frega una minchia

il 60% degli utenti minimo se lo spara in vena il meta

io x una cosa mia personale in 5 mesi devo togliere il meta il mio medico mi ha fatto il piano x i primi 2 mesi tutti i giovedi appuntamento con lo psichiatra e il mio a detta di tutti(quelli che se lo vendono e che se lo sparano) é un sert di merda xche gli da massimo 270-280 e non li fanno arrivare a 300 xò i dottori quando trovano quel 5% che vuole farsi aiutare ti aiutano
se vai la x il meta le rivotril il catapresan xanax e via dicendo è ovvio che i doc ti dicono no allora sono bastardi

sono 20 anni che sto nel mondo dei sert come utente

Solo palle. Enormi grandi palle.

vari dottori dei ser,t rispondono in questa maniera..e questo a volte mi fa pensare!..e lo dico anche io per esperienza personale...per fortuna c'e' questo sito,ma dottore ma non si e' mai chiesto perche' scriviamo tutti qui??...purtroppo non tutti i dottori e dottoresse non ci mettono il cuore,per loro e scusatemi se lo dico, e' un lavoro e basta. ma specialmente in questo tipo di lavoro, se non ci metti la passione e il cuore non porta a nessun risultato..e' un mio pensiero e tale resta

E' anche il mio pensiero. E anche il mio tale resta.
G.S.

Io sono 13 anni che sto prendendo il metadone non riesco a scendere sotto i 15 mg perché già sto assumendo altre terapie es:HIV che mi danno pro blemi vorrei essere ricoverato e togliermene definitiva ho alle spalle 20 MESI DI COMUNITA

Situazioni come la tua sono possibili. Penso che dovresti valutare bene i vantaggi e gli svantaggi di portare in fondo la disintossicazione completa dal metadone. Infatti tu mi dici che vuoi toglierlo definitivamente (e mi sembra una giusta aspirazione) ma non mi parli dei vantaggi che pensi di trarre da questa scelta. E degli svantaggi che ne potrebbero derivare. Penso che dovresti approfondire questo tema con il tuo medico sert. Una disintossicazione protetta, una volta presa la decisione potrebbe esserti di aiuto. Nella mia esperienza ho visto che funzionano meglio quelle fatte lentamente. Le disintossicazioni veloci (fatte cioè in pochi giorni) sono soggette ad una percentuale più elevata di insuccessi.
Gioacchino Scelfo medico sotanze.info

Andrea tieni duro io sono a 3 cc ma stringo i denti.sta tutto nella tua testa e forza di volntà

Salve avete contatti per questo reparto???Sono a 10ml di metadone e vorrei procedere con la disintossicazione tramite un servizio convenzionato....

Salve , sono Antonio e vorrei smettere con il metadone....Sono arrivato ad un dosaggio di 10ml da diverso tempo ma non riesco a scendere al di sotto di questa soglia....Vorrei poter usufruire di una struttura convenzionata per poter superare l'astinenza in modo protetto e sicuro....Vorrei gentilmente i contatti per rivolgermi a questa struttura di Careggi di FIRENZE che lei diceva.....Buona giornata

Salve vorrei i contatti per questa struttura di Firenze careggi...gentilmente

Sono una mamma di un ragazzo che usa metadone e devo dire che il SERT e' solo ed esclusivamente un distributore. Non gli importa a nessuno se tu vuoi o non vuoi smettere. pER LORO PURTROPPO E' UN LAVORO

SALVE IO SONO A 20 ML DI METADONE MI STO SCALANDO I MIEI 25 X NON FAR VEDERE A NESSUNO CIò CHE PRENDO SOLO PER UN ERRORE DI PERCORSO IN QUANTO PER ME ERA SOLO UN ANTI DOLORIFICO X I MIEI LEGAMENTI DOPO UN INCIDENTE STRADALE ...PREMETTO NON SONO UNA TOSSICODIPENDENTE PERò NON VOGLIO AIUTI DA MEDICI MA SOLO INFORMAZIONI SU QUESTO MIO GROSSO PROBLEMA, DI POTER SCALARE .IN CASA ..

Cara lettrice, provo a risponderti per quanto mi è possibile. Dici di prendere 25 ml di metadone. Però non mi dici se si tratta del metadone concentrato oppure no. Infatti le due cose sono molto diverse. Nel primo caso assumeresti 100 mg di metadone. Nel secondo 20. E la mia risposta sarebbe ovviamente molto diversa in un caso o nrell'altro.In ogni posso dirti che farti aiutare da un medico esperto sarfebbe la cosa migliore. Ma tu questo non vuoi farlo. La cosa però è delicata e quindi il mio consiglio (non conoscendoti e non avendo quindi modo di darti dei consigli specifici) non può essere generico e quindi forse sbagliato e certamente poco preciso. In genere il modo migliore per portare a zero il metadone con meno problemi possibile è quello di ridurlo in maniera molto lenta fino a dosi molto basse prima di abbandonarrlo. La seconda cosa che posso dirti è che togliersi la dipendenza fisica dal metadone (come di tutti gli oppiacei) non significa toglier anche quella psichica. E uesta spesso può mettere in grandi difficoltà. Anche per questo il mio consiglio non può che esser quello e di farti aiutare da un medico e non da consigli reperiti su internet, seppur su un sito serio come il nostro.
Gioacchino Sclefo medico sostanze.info

Inizia ad accettare di essere tossica prima..sei all'inizio di un lungo cammino..perché non vai al SERT ? Non devi mai vergognarti delle tue azioni. Nascondere un problema simile può portarti ad una vita di dipendenza, tanto nessuno lo sa...o qualcuno te lo fa pesare così tanto? Pensaci .auguri

se il tuo sert non ti da la possibilità di entrare in qualsiasi struttura sia essa comunita o cliniche cosa posso fare

Io sono stato in un centro crisi a Torino se volete altre info visitate la pagina Facebook indifference busters

Ciao mi chiamo Riccardo e frequento i sert da più di 20 anni ed è assolutamente vero, la loro terapia consiste nell' aumentare la terapia, io sono a 120 del nuovo. Non solo ,so di certo che molti malati si fanno aumentare la terapia per poi venderla. Al sert fi Reggio ho visto coi miei occhi uno prendere la terapia da 150 e davanti l' infermiera travasarla in un altra boccetta. Geniale.... Penso che purtroppo il cammino verso una buona terapia sia ancora lunga anche se alcuni medici siano propio bravi. Alchè ciao a tutti.

Ciao mi chiamo Riccardo e frequento i sert da più di 20 anni ed è assolutamente vero, la loro terapia consiste nell' aumentare la terapia, io sono a 120 del nuovo. Non solo ,so di certo che molti malati si fanno aumentare la terapia per poi venderla. Al sert fi Reggio ho visto coi miei occhi uno prendere la terapia da 150 e davanti l' infermiera travasarla in un altra boccetta. Geniale.... Penso che purtroppo il cammino verso una buona terapia sia ancora lunga anche se alcuni medici siano propio bravi. Alchè ciao a tutti.

mio marito e andato in una clinica a modena: Villa Igea il tuo sert ti potrà indirizzare

ma è a pagamento questa clinica a modena?
no il mio sert non mi indirizza da nessuna parte dice che loro sanno solo quello di forlì che x carità ci ho provato piu volte ma con catapresane tavor non vai da nessuna partemil giorno dopo ero costretto ad andre via e andre a farmi, perchè il sert almeno il mio non vuole che tolga il meta certo loro così prendono 3000 euro x ogni utente grazie sert.

Buon giorno volevo chiederla il recovero a Villa Igea aiutato?? il mio marito deve essere recoverato settimana prossima .Ha paura che le tolgono una cosa e le danno altre due.Grazie

queste sono tutte notizie pubblicitarie per che la verità sulla storia del metadone viene dai tedeschi nella seconda guerra Mondiale, e non è per niente vero che gli effetti di astinenza sono più gravi dell'eroina, no scherziamo!! qualcuno non si rende conto di ciò che dice nelle risposte, ora dico la mia esperienza personale. ho preso circa 40 mg e 2 pastiglie di xanax al giorno per dieci anni, una notte sono venuti a prendere i carabinieri per dei carichi pendenti mi portarono in carcere, dunque posso assicurare che in venti giorni mi hanno scalato il metadone, vi assicuro che non sono stato male' sarà stato per la mia condizione carceraria però assicuro che il metadone si può terminare, ma l'eroina no!!!!!!!!! e sapete ciò che penso? di tutti questi siti che ci sono per informare questi dibattiti? che sono assolutamente falsi, anche per che si vede molto chiaramente che le pagine sono piene di pubblicità. vedi anche li altri che incentivano a andare a curarti nelle cliniche, ma per che forse non ci sono più li eroinomani da disintossicare?

Ti ringraziamo per averci raccontato la sua esperienza.
In tantissime nostre risposte sull'argomento disintossicazione da oppiacei abbiamo cercato di mettere in luce la possibilità di fare delle disintossicazioni presso il sert, senza il bisogno di alcun ricovero in cliniche a pagamento che promettono (e non fanno mai) miracoli.
Quando lo abbiamo ritenuto necessario abbiamo segnalato strutture pubbliche o convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale: le uniche  della cui qualità siamo certi.

io dopo 10 anni di eroina e 60 di metadone sono riuscito a smettere senza l'aiuto di nessuno,o per lo meno solo con la vicinanza di mia moglie e mia figlia...volevo solo dire che volere e' potere e se uno hai primi brividini o alle prime notti insonni si fa prendere dal panico e'finita...ragazzi se ho smesso io ce la puo'fare chiunque....a volte nei periodi difficili anche mia moglie non mi capiva..solo noi sappiamo quanto l'eroina entra nel primo posto della nostra vita....pero'anche se me ne sono accorto tardi e ,i sono portato dietro qualche acciacco ho riscoperto le vere cose belle della vita.....la robba come la kiamiamo ad arezzo e'solo un modo x vivere in un altra dimensione da quella reale.....
io ho cominciato a scalare il metadone a 5 a settimana e quando sono arrivato a 5 ho smesso di assumerlo...ho passato 10 giorni senza dormire e spasmi muscolari che ha volte mi si trasformavano in crampi....ma lo rifarei....e nel aver passato quei momenti difficili mi e' servito di lezione....ciao a tutti