Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Classifica LANCET sui danni delle droghe (la tabella tradotta è tratta Focus)

Classifica LANCET sui danni delle droghe (la tabella tradotta è tratta Focus)
Punteggio: 4.1 (229 voti)

Commenti

1. Eroina
2. Cocaina
3. Barbiturici
4. Metadone
5. Alcol
6. Ketamina
7. Benzodiazepine
8. Anfetamine
9. Tabacco
10. Buprenorphine
11. Cannabis
12. Solventi
13. 4-MTA
14. LSD
15. Methylphenidato
16. Steroidi
17. GHB
18. Ecstasy/MDMA
19. Nitrati
20. Khat

-

molto interessante vedere la reale pericolosità di barbituri e benzodiazepine, spesso abusate dalla gente come fossero aspirine...

Non che le aspirine facciano tanto bene pure quelle eh

qual è il problema con le aspirine?

potreste spiegarmi come mai il tabacco e la cannabis fanno meno male dell'lsd?? sta cosa non mi è chiara...a quanto pare allora l'mdma è davvero sicura...

Per rispondere alla domanda bisogna risalire alla logica dell'informazione che hai letto.
Forse il senso che tabacco e cannabis fanno meno male perchè hanno effetti psicoattivi più blandi dell'LSD che è una sostanza che provoca effetti allucinogeni quindi può portare a situazioni di malessere psichico anche molto grave, stati di paranoia, i cosiddetti BAD TRIP ( cattivi viaggi).
Questo tipo di rischio con il tabacco non esiste e con la cannabis è molto raro.
In questo senso l'affermazione si potrebbe ritenere vera, ma se guardiamo la cosa da altri punti di vista e quindi se prendiamo in considerazione i rischi legati al consumo prolungato, alla probabilità alta di ammalarsi di patologie polmonari o cardiache che tabacco e anche cannabis possono portare, l'affermazione risulta falsa e si può dire che questi sono più rischiosi dell'LSD.
Con la stessa logica anche l'MDMA ha i propri rischi specifici e quindi non si può dire che sia sicura o più sicura di altre droghe se non in relazione alle proprie particolari caratteristiche.
Oltre a questo con le droghe illegali non si può mai sapere - se non si effettuano test sulla loro effettiva composizione - di cosa si tratta in realtà e quali sono le sostanze (addittive, tagli) che contengono.
Alcune di queste, come dimostrato in altri paesi proprio rispetto all'MDMA, sono molto più pericolose della sostanza originaria.
Quindi non ragionare sulla potenza degli effetti è una strada sbagliata e pericolosa .

.

pensa ad uno che fuma per vent' anni e uno che si fa di md per vent' anni......nn so chi ne esce meglio...

.

di certo è facile indovinare chi ne esce con un tumore

intendi il tabacco spero....no perchè la cannabis (dopo aver letto libri, visto documentari ecc...) non ho ancora capito come faccia ad essere nociva all organismo umano quando invece è più efficace di molti medicinali chimici e molto meno pericolosa.......(non tiratemi fuori la scusa ''fumala per vent anni e poi voglio vedere come sei'' perchè seguendo questa logica posso replicare dicendo che se mangio una tavoletta di cioccolata al giorno a vent anni non ci arrivo neanche.....

Guarda che qualsiasi cosa che ti fumi provoca tumore. Perchè produce catrame, ti puoi fumare anche leccio, foglie secche, corteccia di quello che ti pare. La combustione produce catrame, che va a depositarsi nei polmoni, e... non penso che faccia bene, o che addiritura curi qualcosa. Poi nello spinello c'è anche la sigaretta. Inoltre la marjuana aumenta la pressione cardiaca, come se stessi correndo da mezzora. Il che è evidente che dopo uno spinello, non puoi fare corsa leggera, o un escursione. Poi non tirare fuori tu la scusa della tavoletta di cioccolato, perchè non so chi è che ti ha detto di mangiare una tavola di cioccolato al giorno. Comunque il cioccolato non causa tumore, questo è certo! L'altro puntoè che voi la fumate essendo sani, quindi non capisco cosa dovete curare, forse il cervello, ma vi sta facendo l'effetto contrario.

Ciao riconosco il fatto che tu hai ragione sul punto che la combustione produce catrame, quindi qualsiasi cosa tu fumi produci catrame per i tuoi polmoni ma un errore che hai commesso è che chi fuma marjuana (se sa qualcosa) non usa la sigaretta ma la fuma pura; al massimo ne è presente proprio una punta tanto da far si che non si spegne.
Poi il cioccolato non causa tumore...vero! Peccato che può provocare altre malattie gravi se mangiato con noncuranza.
Stessa cosa per la marjuana. E' tossica se usata in modo sconsiderato ma viene usata anche come medicinale oltre che come erba dei sogni.
La marjuana da quel che ho letto non cura malattie fisiche, ma mentali o emotive come la depressione e cose simili dato che oltre a un senso di rilassamento produce anche un effetto euforico.

veramente il consumo di cannabis è legato all'insorgere di stati depressivi e psicotici in soggetti predisposti. non so dove ti documenti te, ma pubblicazioni recenti (vedi: Cannabis-Induced Bipolar Disorder with Psychotic Features: A Case Report, Psychiatry (Edgemont) 2009;6(12):44-48) sembrerebbero indicare il contrario.
Inoltre come sostanza che va agire sul sistema dopaminergico e sulla modulazione del rilascio di endorfine (che mediano la sensazione di appagamento) produce una progressiva atrofizzazione (o meglio assuefazione, nel senso che per attivare questi circuiti sono necessari stimoli sempre maggiori) degli stessi sistemi -tipica di tutte le sostanze da abuso e dipendenza- con conseguente progressiva desensibilizzazione del soggetto agli stimoli naturali che dovrebbero attivare i circuiti di appagamento suddetti. il che si può tradurre, a lungo termine, in stati depressivi e apatici: la sostanza d'abuso diviene l'unico stimolo in grado di produrre appagamento e serenità.

" Tutto è veleno, e nulla esiste senza veleno. Solo la dose fa in modo che il veleno non faccia effetto."

Non state a perdere tempo su quali di queste droghe sia la più pericolosa, l'abuso è il pericolo vero.
Una persona deve sapersi gestire,ognuno deve essere responsabile di sè e di conseguenza deve sapersi regolare con le sostanze che prende, come lo si fa per il cioccolato per non ingrassare.
E' comodo decretare quali sostanze posso usare e quali invece non devo usare, così si evita la responsabilità di gestire la propria libertà.
Non so voi, ma per me la vita è una, non credo nella vita dopo la morte, perciò quando sarò in procinto di andarmene, potrò dire di avere sperimentato tante cose, anche pericolose, ma di avere provato delle esperienze che di sicuro NULLA se non quelle sostanze vi possono far provare. L'uomo si è drogato più o meno da quando si è distinto dalle scimmie, e continuerà a farlo, perchè la vera dipendenza che l'uomo non riesce ad assuefare è la sua curiosità.

"Non so voi, ma per me la vita è una, non credo nella vita dopo la morte, perciò quando sarò in procinto di andarmene, potrò dire di avere sperimentato tante cose, anche pericolose, ma di avere provato delle esperienze che di sicuro NULLA se non quelle sostanze vi possono far provare. "

Ignoro chi tu sia, ma le tue parole sono la trascrizione esatta dei miei pensieri.

sei soltanto un pollo per come la pensi, ed il problema è che molti la pensano come te! e sarà proprio quando sarai in procinto di andartene che dirai sono stato davvero un coglione! altrochè dire di aver sperimentato. pollo

Stai facendo il moralista del cazzo! Tieniti la tua vita perfetta e non rompere alle persone che, senza esagerare, vogliono sperimentare queste emozioni!

Con questo ragionamento auspico anche che tu voglia farti seviziare da da un paio di omoni.Vedremo se sul letto di morte sarai felice delle esperienze fatte

Lasciatelo dire sei un grande

ti stimo.

Grandeee! :)

Hai scritto il discorso più bello che abbia mai letto in rete finora. La penso esattamente come te, complimenti!

la filosofia spiccia che fai tu non puo essere applicata a tutte le sostanze in maniera uguale...stai paragonando la forza di volonta' che ci vuole per controllarsi nel mangiare cioccolata per non ingrassare,a quella che ci vuole per gestire l'eroina o la cocaina.....per non.....morire....bhaa

Cavolate. Vai in comunita' e parla con qualcuno che ha provato tutte le varie sostanze. L'esperienza di chi condivide un punto di vista palesemente incompleto come il tuo manca semplicemente di esperienza. Ma l'esperienza conviene farsela sugli sbagli altrui. Esci dal tuo giro di convinzioni e certezze e confrontati con uno che si trova in comunita'. Senti quali sono gli effetti anche solo dopo dieci anni; le persone che porti a stare male, le situazioni fuori controllo, l'infelicita', l'ingestibilita' dei rapporti pure con te stesso. Ripercorri la tua vita indietro fino al momento in cui sei nato. E' l'unico modo per non entrare in una spirale difficile da gestire. Un'invito, vuoi provare? Allora un po' di "cautela". Prova a smettere con una droga e a rimanere pulito per un anno prima di provarne un altra. Ti renderai conto di quanto sia difficile gestirsi. E scoprirai che la vera soddisfazione sta nel sApersi controllare. La droga e' un mondo di carrltapesta.

visto che ne parli presumo che in una comunità ci sia stato... mi auguro che tutto quello che stia dicendo sia alla luce della tua esperienza... perchè sulle esperienze degli altri non ti crei nulla...

Sicuramente tu non hai mai fumato Cannabis.

Hai capito veramente tutto...sono le stesse identiche cose che penso. Marco

Prima di scrivere, dovreste sapere cio che dite, il principio della marijuana, per citare qualche esempio PUO CURARE l'asma, la sclerosi, glaucomi, nausea e vomito.
Ed inoltre è proibita per ragioni politiche ed economiche:
La PRIMA MACCHINA fu inventata da Ford lo sappiamo tutti ed indovinate un po' da cos'era alimentata?? ETANOLO DI CANAPA, un combustile efficace e meno inquinante. Da qui traete voi le facili conclusioni dei petrolieri e dei governi

Inoltre è la pianta produttrice numero uno di biomassa sulla terra.=Risolverebbe il probelma dell'inquinamento.

Il problema è che se dovessimo alimentare tutte le auto del pianeta a etanolo di canapa dovremmo piantumare tutto il sudamerica = impossibile.

la canapa è una delle colture più facili da "praticare", non ha bisogno di tutta quest'acqua quindi una coltivazione di questa pianta potrebbe nascere anche nei caldi paesi del terzo mondo, magari dando anche una spinta positiva alla loro economia
e comunque nonostante implicherebbe grandi sforzi per la ricerca di territori utili è comunque meglio di continuare a sfruttare i giacimenti di petrolio con tutti i danni ambientali (inquinamento) e sociali (guerre) che ne derivano!

impossibilè??? la mc donald ha piantumato mezza africa con le sue colyivazioni intensive e con i suoi macelli illegali....ed è impossibile far crescere una pianta spontanea,? trivellare tutto il pianeta è più possibile?

2 ettari di canapa valgono circa come 45 di foresta amazzonica in quantità di cellulosa , inoltre c'è tutto un discorso legato ad alimentazione e produzione di vestiti , infatti la pianta maschio della canapa , quella più fibrosa può essere riutilizzata per qualsiasi cosa. Inoltre la canapa rifertilizza il terreno in cui viene pintata e ha un bassissimo bisogno di acqua essendo una graminacea. Se coltivassimo canapa avremmo meno bisogno di deforestare quindi alle foreste pluviali faremmo anche un favore a mio avviso , e faremmo un favore anche a noi stessi perchè potremmo autoprodurci qualsiasi tipo di cosa necessitiamo , dall'isolante termico fino alle automobili. è solo dagli anni sessanta che questa pianta è vietata in buona parte del mondo e le scoperte fatte tante volte per orchestrazioni politiche sono state nascoste. In conclusione questa pianta dovrebbe essere o meglio studiata o meglio conosciuta perchè se la gente conoscesse la sua storia non ne sarebbe poi così tanto contraria , anche perchè la maggior parte dei preconcetti che abbiamo derivano da bigotti cristiani che l'hanno demonizzata nel corso del tempo , e se proprio vogliamo metterla sul religioso c'è pure scritto nella bibbia che dovremmo usare tuttee le piante che nostro signore ci ha donato. Sarò un hippie di merda ma in ogni caso mi ritengo una persona meglio informata di tante altre.

sei un signore! mi fumo uno in tuo onore hai la mia stima :)

qualcuno che finalmente si sa informare,la questione della cannabis è sempre stata solo di SOLDI e non di salute

ci sarebbe da informarsi meglio,
l'erba è un ottima cura contro la schizzofrenia, contro gli stadi d'ansia, contro il glaucoma, ma se questo si verrebbe a sapere le case farmaceutiche....
capisci??

Ogni cura è soggettive (Comunque si scrive "Schizofrenia ) a me una canna mi fa venire gli attacchi di panico detti D.A P. Quindi nn spariamo stronzate. A qualcuno può far bene ed a altri no.

Già ma se 1 è allergico alle arance nn vuole dire che queste facciano male XD

La maggior parte della gente che fuma erba, la fuma mischiata al tabacco. I purini non sono così diffusi

Ammazza, capito per caso su questo sito e leggo commenti incredibili tipo il tuo; concordi sul fatto che la combustione produce catrame??Ma sai almeno che cos'è il catrame? http://it.wikipedia.org/wiki/Catrame
Ok, bypassiamo magari hai confuso il catrame con il monossido di carbonio (avvalendo e dando ragione alla boiata che ha scritto il genio di prima), come posso non soffermarmi sulla frase "chi fuma maria con usa la sigaretta ma la fuma pura"? O_O
Vorresti dirmi che tu fumi solo purini?sei uno zoombie tutto il giorno?Per non parlare della quantità: o abiti ad amsterdam, o hai la tua serra peronale oppure spari minchiate a catena...con 10 euro ti fai na canna praticamente!
Purtroppo, come tutte le cose belle della vita, ogni cosa fa MALE se non usata con MODERAZIONE.
Nella mia vita ho provato quasi tutte le droghe anche se ad oggi sono rimasto affezionato" solo alla marjiuana, che fumo con tabacco ormai da piu di 15anni. Anche ques'ultima devo dire che ha degli effetti negativi. Quando ero piccolo, fino a 15 anni, avevo una memoria da elefante (sapevi di questa qualità degli elefanti?hai imparato na cosa nuova!). Uno degli effetti negativi della marijuana è proprio sulla MEMORIA. Sai quante volte mi capita di dimenticare cose assurde tipo "dove cazzo ho lasciato il telefono"? o peggio ancora perdo la cognizione del tempo tipo mentre sto raccontando una cosa successa e dico: "lo sai che l'altro giorno.." (e in realtà è successo ieri!) :D
Ribadisco che non sono un fumatore incallito e non faccio dell'erba la mia unica ragione di vita ma voglio solo riportare quella che è la mia esperienza in un lasso di tempo abbastanza lungo...
Attualmente la marjiuana viene utilizzata in campo medico per allievare mlattie, ma essa non fa miracoli. Aiuta il paziente ad affrontare la malattia in un'ottica "diversa", il suo proibizionismo è dato dall'innnumerevoli proprietà della pianta di pter essere utilizzata in diversi campi d'applicazione. Ovviamente, tutto cio che puoi farti da solo sta sulle palle alle autorità perchè devono imporre i loro marchi, business, ecc..
thats it!

la marjuana può essere assunta in altri modi, non per forza fumandola.. esistono i vaporizzatori.. Dove la cannabis è tollerata o legalizzata, è possibile trovare dolcetti preparati con il principio attivo ;)

Cura anche il glaucoma

.

Intanto non è la combustione a produrre il catrame ma lo è la carta in cui è avvolto\a il tabacco e\o la marijuana, e poi si hai ragione a dire che provoca tumori, però forse non sai che si può benissimo vaporizzare il thc, principale principio attivo della cannabis, di cui i suoi effetti nocivi e positivi non sono ancora particolarmente chiari, uno positivo ad esempio è la capicità di 'ripulire' i polmoni. Quindi prima di fare commenti insensati, informati!

Allora informati tu, in quanto le foglie sia di tabacco che di cannabis, sono principalmente composte di cellulosa e cioè carta. Entrambi carta e foglie se bruciate sviluppano sostanze cancerogene !
ENJOY

Si fumano i fiori non le foglie capra

....Già!

Ogni sostanza organica, come la cellulosa che compone le foglie di ogni specie vegetale e la carta che viene usata per rullare, se bruciata genera sostanze aromatiche (per aromatiche non intendo profumate), fortemente cancerogene. Parlo di benzopirene, benzene, toluene, xileni etc....
NON VI E' ALCUNA DIFFERENZA sostanziale tra la combustione di cannabis e tabacco !
Anzi, al contrario di quanto si pensi con la sigaretta si sviluppano meno sostanze pericolose in quanto il filtro utilizzato in quest'ultima è più efficace e trattiene molto più di quelli usati per fumare la cannabis. Inoltre al tabacco (delle sigarette) vengono aggiunti dei comburenti (ossidanti) che migliorano la combustione riducendo di conseguenza la formazione di tali molecole.

Buona discussione a tutti.

P.S. : tutte le droghe chi più, chi meno, sono pericolose, ma sostengo che alcune di esse (non tutte) almeno una volta nella vita vanno provate !
Quindi proviamole ma non ne abusiamo e soprattutto dobbiamo essere consapevoli dei problemi che creano, senza ricercare utilità terapeutiche assurde tipo la pulizia dei polmoni, questa è un'eresia !!!!

Enjoy

la marijuana è una vaso dilatatore, al contrario del tabacco che oltre al cancro ai polmoni può causare infarti, ictus e restrizione delle vene. E poi chi ti dice che ci devo mettere la sigaretta??? rovina il sapore. E comunque c'è chi fuma perchè "fa figo" e chi fuma come stile di vita, come modo per rilassarsi e ti assicuro che fa molto meno male un purino di ganja che una sigaretta. :)

In effetti la nicotina ha effetti diversi sul sistema cardiovascolare rispetto al thc. Sembra però che la combustione della cannabis provochi la formazione anch’essa di sostanze cancerogene.

Prima di tutto, a quello/a di prima rispondo che la cannabis non provoca alcuna dipendenza, poi:
1- La marijuana può essere fumata ( e allora produrrà CO2 e non catrame, ma dato che non provoca dipendenza non assistiamo a una assuefazione pericolosa per l' apparato respiratorio ), vaporizzata, sciolta nel burro, nel latte, nel formaggio; può inoltre essere utilizzata per cucinare torte come può essere ingerita allo stato naturale. Come potrai ben vedere nessuna di queste opzioni pare nociva.
2-La marijuana è stata, oltre che fonte di ispirazione per grandi personaggi degli ultimi due secoli, uno dei più sicuri farmaci al mondo, non inducendo particolari disturbi. Forse non lo sai, ma è uno dei pochi metodi semplici ede efficaci per curare il glaucoma. Persone che la utilizzano appunto per questa cura testimoniano che ora, per uscire un po' fuori basta loro bere una birra ( G. Arnao, Tutte le droghe del presidente). Quindi perchè non fai tutti i tuoi discorsini anche sull' alcol?
3-E basta! LSD e ecstasy non provocano danni permanenti fisici (sempre se non tagliati con altre sostanze), insieme alla cannabis potrebbero rallentare i riflessi, ma non danneggiano il cervello, se non abbinati ad altre sostanze, tra le quali la più pericolosa è l' ALCOL
4- Non bisogna confondere il danno potenziale con il danno reale: la marijuana potrebbe, in eventualità, distruggere ogni singolo neurone del tuo cervello, è vero, però questo accadrebbe solo se fumassi 60 spinelli al giorno per 30-40 anni, cosa che pare non improbabile, ma materialmente impossibile. Se vuoi documentarti le biblioteche schiumano di libri e riguardo alle mie ultime affermazioni, controlla: si tratta del famoso esperimento sui topi del 1986

l'md causa danni fisici permanenti è l'unico danno ke fa nn causa danni permanenti al cervello quello è vero io prendo l'md e pure tanto e pure buono! e mi sento ke ho problemi fisici ai muscoli e anke al cervello ma quelli del cervello dp un po passano qll fisici un po passano ma un po restano

Quelli che ti senti al cervello, e che poi passano, non sono danni, ma “effetti” provocati dal cervello.
I danni, che ci sono, compaiono a lungo andare e dopo un uso ripetuto.
Ti consiglio quindi di tenere conto di questo.

in realtà uno studio di Harvard del 2011, il primo specifico ed esaustivo sull'argomento ha dimostrato che tali "danni" a lungo termine sono sostanzialmente una invenzione giornalistica: http://www.guardian.co.uk/society/2011/feb/19/ecstasy-harm-brain-new-study
si tratta piuttosto di problemi psichici che insorgono "vivendo" con la serotonina costantemente ribassata.

lo sai, vero, che non si capisce nemmeno quello che scrivi?? forse gli effetti sono piu gravi di quanti pensi...

muoviti, fai sport, anche se leggero, vedrai che risistemerai la parte psicofisica del tuo corpo

La marijuana può creare dipendenza eccome, e te lo dice uno che l'ha provato sulla propria pelle.

proprio perchè la dannosità sta nella modalità d'assunzione e non nella sostanza in se non andrebbe proibita...tralasciando il fatto che se voglio causarmi un tumore fumando sono affari miei ma....se la volessi assunmere per via orale? non avrei danni...però è proibito lo stesso...

allora
prima cosa forse tu non lo sai però un rimedio per pulirsi i polmoni dal catrame dopo aver fumato per vent'anni (sigarette) è proprio quello di fumarti un purino (un joint con solo ganja senza tabacco) al giorno di marjuana per purificare quindi non parlare di cose che non conosci o che non hai mai provato.
secondo punto il fatto che non riesci a correre perchè ti aumenta la pressione cardiaca è una puttanata perchè io fumo però corro benissimo quindi replicando non dire cose che non conosci.
ultimo punto è vero la marjuana agisce sul cervello in modo che i fumatori abbiano meno materia grigia in confronto ai non fumatori però prendendo l'esempio della cioccolata si puo capire che con esso dopo vent'anni sei morto perchè hai accumulato troppi grassi quindi ti si otturano le arterie mentre se fumi Ganja da vent'anni potresti essere un po rincoglionito però saresti vivo e vegeto che fai festazza con i tuoi amici

Dobbiamo assolutamente smentirti: fumare marijuana non libera i polmoni dal catrame accumulato a causa del fumo di sigarette.
Anche sul secondo punto dobbiamo smentirti. Il fatto che l’altro lettore non riesca a correre e tu invece si vuol dire semplicemente che il danno polmonare a lui provocato dal fumo è maggiore di quello che ha provocato a te.
Un commento infine anche sul terzo punto. E’ vero, varie possono essere i comportamenti e gli abusi alimentari che possono essere dannosi per la salute. Secondo noi un atteggiamento scientifico e senza pregiudizi è fondamentale quando si parla di sostanze e di loro possibili danni al nostro organismo. Un eccesso di cioccolata può provocare più danni fisici cardiovascolari del thc. Del resto essere “rincoglioniti” può non far piacere.

Se non la vuoi fumare non farlo, ma uno a cui piace deve avere tutto il diritto di poterlo fare, non andando a disturbare in alcun modo le altre persone per la natura stessa della sostanza e se questo per caso dovesse succedere si dovrebbe condannare quel caso specifico e non penalizzare la massa generalizzando. Che sia utile a scopo medico è ormai ampiamente dimostrato, a scopo ricreativo pure. Se voglio rischiare di avere un tumore lasciatemelo fare in pace. E dico "RISCHIARE" perchè il fatto di fumare aumenta la probabilità di contrarne, non la certezza che tu ci auguri. Tralaltro un consumo occasionale/moderato non crea problemi tangibili al cervello, anzi in questo momento mi sento molto più sano di te, che parli sapientemente di cose che non conosci. http://www.sostanze.info/sites/default/files/smiley/sostanze_hello.gif

Sapete, continuare ad affermare che le droghe facciano bene concentrandosi puramente sui loro usi positivi non vi rende meno ignoranti.
Tutte quelle sostanze possono essere usate in modo benefico (anche l'eroina per coloro che non lo sanno è un medicinale come l'idromorfone (5 vole più potente) suo stretto fratello) ma i consumatori abituali non ne fanno uso medico e sopprattutto non ne fanno uso alla necessità ma al puro desiderio. L'uso medico diventa necessario quando insorge un problema che può essere curato con una sostanza stupefacente, ma termina quando sopraggiunge la guarigione.
Smettetela di dire che la Cannabis non fa male, fa male come qualsiasi sostanza impropriamente usata. Voi capite solo quello che volete capire! Se scrivessero che la cannabis produce la morte in due ore dall'assunzione, ma che può far regredire un cancro voi capireste solo la seconda parte. TUTTI quelli che fanno uso di sostanze che creano dipendenza (anche la cannabis) sono tossicodipendenti, anche i normali fumatori. Smettetela di dire che non fa male e accettate il fatto che siete tossicodipendenti o, se non volete accettarlo, tenete la questione per voi e non cercate di convincere gli altri!
P.S
il problema è che se non ci fossero impedimenti, un tossicodipendente andrebbe da uno che pensandola come te, acconsentirebbe ad usare la sostanza e così il ciclo continuerebbe. Questo comporterebbe pesi sociali e socio-economici impensabili;
Altro problema è che molte volte i tossicodipendenti sono violenti o comunque emotivamente instabili e quindi mentalmente insani. La propagazione di malattie emotrasferibili comunque, tra i tossicodipendenti è molte volte maggiore che in una società sana.
P.P.S.

Non tutti i siti sono attendibili, faccio riferimento a quello che ho detto prima, leggete quello che volete leggere!

per motivi di lavoro ho a che fare con molti stranieri, soprattutto del nord europa. parlando con gli olandesi salta sempre fuori il discorso della droga. e ogni volta mi sento dire che nei coffeeshops ci vado praticamente solo i turisti. è un fatto che se una sostanza è illegale, aumenta l'interessa che la società nutre per quella determinata sostanza. guarda all'america del proibizioismo, guarda all'attuale situazione sociale inglese, dove per un dodicenne è abitudine bere alcol. il problema vero è che legalizzare le droghe leggere toglierebbe introiti alle famiglie mafiose che gestiscono il traffico quindi ai politici che coprono o collaborano con le cosche.
oltre al fatto che il concetto di "ciclo continuo" che hai spiegato sostanzialmente non vuol dire nulla. hai detto che se un drogato va da un altro drogato, si drogano e nessuno dei due dice nulla.

"Altro problema è che molte volte i tossicodipendenti sono violenti o comunque emotivamente instabili e quindi mentalmente insani"
no.
emotivamente instabile può essere un tizio che ha problemi con le donne e non riesce ad instaurare una relazione. e questo farebbe di lui un mentalmente insano???
secondo la sociologia, non esiste mai un singolo fattore che influenza su un certo fatto. non basta drogarsi per diventare dei cattivoni. come non basta non-drogarsi per essere brave persone. e per fare un discorso del genere o hai 10 anni, o sei tipo un neo catecumeno. oppure tutte e due.

Prima di chiamare quelli che usano cannabis tossicodipendenti magari ci penserei su un po'.. Provare per giudicare, la dipendenza è solo psicologica e facilmente controllabile

spari un sacco di cagate (ignorante) in olanda nei coffe non ti fanno fumare l'erba con il tabacco appunto perche' non centra niente con la marijuana,la dipendenza sta solo nel tuo cervello di perbenismo apparente ,ma chi sei il figlio/a di fini o giovanardi ?, con questa lista stilata danno la possibilita' ai giovani di fare uso di Droghe che bruciano il cervello e portano ad una vita sociale schifosa.
piuttosto bisogna smettere di ubriacarsi come fanno tanti padri di famiglia,e legalizzare l'erba che produce meno danni del tabacco e quindi meno danni sociali ed economici come tu dici .
il tuo perbenismo apparente e peggio di qualsiasi droga .

In quanto sostanza liposolubile il thc si lega al grasso corporeo e viene dunque smaltita lentamente dal tuo organismo ecco perchè non da dipendenza e perche te la possono trovare in circolo a distanza di mesi. Inoltre è dimostrato che aumenta l'effetto di sostanze come morfina ed eroina e quindi ne riduce la quantitá necessaria per le anestesie (per esempio) riducendo i problemi di dipendenza appunto. Viene infatti utilizzata in molte terapie per il recupero di tossico dipendenti e sempre per questo motivo in ospedale l anestesista chiede se ne hai fatto uso. Inoltre si é vero pare che riesca a indurre apoptosi( morte cellulare programmata) delle cellule cancerogene e a madrid lo stanno studiando sul tumore al cervello nei topi(cercare per credere) . Con questo non voglio dire che mo ci sfondiamo di canne e nn abbiamo piu problemi ma perche pur essendoci prove indiziarie della sia efficacia si continuano a spendere miliardi per missili e un niente per ricerche su di essa? E poi ,come diceva un altro utente, dire che una cosa è pericolosa vuol dire scaricare le responsabilitá. Anche un'auto e pericolosa se chi la usa è uno stronz0

volevo giusto informarti che la marijuana al contrario di TUTTE le altre droghe non causa dipendenza nè fisica nè psichica...non sto dicendo che fumare erba faccia bene sempre e comunque dico solo che se usata con criterio fa MOLTO ma MOLTO meno male di quelle droghe legali (alcool e tabacco) che insieme uccidono più di QUALSIASI altra droga...non capisco come dati alla mano non si riesca a capire una cosa così semplice...why drink and drive when you can smoke and fly :)

complimenti per il tuo dispensare nozioni senza evidentemente sapere di cosa tu stia parlando. Cerca la differenza tra catrame e monossido di carbonio innanzitutto.

assolutamente no! la cannabis non crea tumore ai polmoni perchè a differenza del tabacco che si stanzia nelle arterie polmonari piu strette intasandole, la cannabis si deposita nei bronchi dove le arterie sono molto piu grandi e non creano problemi. gli effetti negativi sono a livello cerebrale se assunta in quantità elevata; altrimenti la cannabis secondo alcuni studi ha effetti positivi per il corpo umano e in america stanno portando avanti alcune ricerche che dimostrerebbero l'utilizzo della cannabis anche per curare i tumori (in particolare ai polmoni)!!

Su l'ultima cosa che scrivi ho dei forti dubbi. Meglio aspettare dei risultati degli studi e non arrivare a conclusioni affrettate. Rispetto al primo punto i dati non sono concordi. Esiste il danno alle vie aeree da fumo di cannabis.
G. Scelfo, medico sostanze.info

Allora innanzitutto sei un ignorante, perchè non è mai vero che la combustione provochi catrame, la cannabis danneggia soltanto il sistema nervoso, poi non è detto che nello spinello ci metti la sigaretta e per finire la mezz'ora di corsa dopo aver fatto uso di cannabis la fai in metà tempo di quanto avresti fatto Da normale, l'8 volte oro olimpico phelps si stura i bong prima di nuotare!

bhe io devo dire che da studente di arti marziali, se fumo prima dell'allenamento o dei problemi a imparare le nuove forme, lo ammetto, il cervello si rallenta, ma in compenso la fatica si abbassa.
percio se dovete concentravi sarebbe meglio fumare dopo, se dovete fare sforzi fisici prima,
hahhaha ho fatto il piano terapeutico ;)

AHAHAHAHA nei miei spinelli non ci metto quella robaccia di tabacco

amico stai sbagliando in partenza: la combustione non produce "catrame", non tutto quello che fumi si deposita nei polmoni e la marjuana può essere fumata anche senza sigaretta che è L'UNICA componente nociva in una canna. e poi la cannabis è "terapeutica" e quindi destinata sia alle persone "malate" che a quelle "sane". non essere contro a priori, informati perchè se qualcosa non piace a te non per questo deve essere proibito agli altri.

Alcuni studiosi riferiscono che anche fumando cannabis senza tabacco vengono introdotte sostanze pericolose per le vie aeree. Senza contare la combustione della cartina.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

ahahahah la marjuana non aumenta affatto la pressione cardiaca anzi è un vaso dilatatore! fa esattamente la cosa opposta.

fuma col vaporizzatore poi ne riparliamo

infatti la marjuna usata come medicinale (anti-dolorifico ed anti-tumorale) in molti paesi sviluppati (USA in primis) non viene fumata, ma bevuta come tisana!!!!!!

C'e' si che deve curarsi il cervello e pure chi dovrebbe fare qualcosa per il suo EGO quando insulta gli altri partendo da posizioni totalmente errate.

jerry

qualsiasi cosa che produce combustione dfa amle dato che lascia residui di catrame(TAR), ma la canapa lascvia molti meno residui, e libera comunque un fumo molto bianco e pulito... in ogni caso fumare canapa non porta ad alcun tipo di tumore( se non magari per il tabacco che ci si mette ma lo spino non è l'unico modo per assumere canapa)... dopo lo spinello si possono fare molte cose se non sei alle prime armi... ho camminato in montagna, nuotato in mare, in bicicletta insomma si fa ;)

certo che intende il tabacco, l'md abbassa la serotonina (temporaneamente – ma anche permanentemente se viene usata di frequente), ma non è cancerogena, a differenza del tabacco. La sua legalità può ingannare: è la droga che fa più morti a livello mondiale. Fanno meno notizia perché uccide col tempo, non in modo istantaneo come un'overdose di eroina.

mdma non abbassa la seratonina, semmai il contrario, ne alza il livello ed agisce sul cervello in modo da farti utilizzare la seratonina che useresti in 2 settimnane nel lasso di tempo di 4-5 ore!!!!

Se abbassasse la seratonina ti farebbe l' effetto di un DEPRESSIVO!! invece fa proprio l' effetto opposto.
Poi il giorno dopo sei si depresso, perche' la seratonina nel tuo cervello e' finita e hai bisogno di tempo per crearne altra.

Ogni sostanza organica, come la cellulosa che compone le foglie di ogni specie vegetale e la carta che viene usata per rullare, se bruciata genera sostanze aromatiche (per aromatiche non intendo profumate http://www.sostanze.info/sites/default/files/smiley/sostanze_laugh.gif) fortemente cancerogene. Parlo di benzopirene, benzene, toluene, xileni etc....
NON VI E' ALCUNA DIFFERENZA tra la combustione di cannabis e tabacco !
Anzi, al contrario di quanto si pensi con la sigaretta si sviluppano meno sostanze pericolose in quanto il filtro utilizzato in quest'ultima è più efficace e trattiene molto più di quelli usati per fumare la cannabis. Inoltre al tabacco (delle sigarette) vengono aggiunti dei comburenti (ossidanti) che migliorano la combustione riducendo di conseguenza la formazione di tali molecole.
Buona discussione a tutti.

P.S. : tutte le droghe chi più, chi meno, sono pericolose, ma sostengo che alcune di esse (non tutte) almeno una volta nella vita vanno provate !
Enjoy http://www.sostanze.info/sites/default/files/smiley/sostanze_hello.gif

hai ragione, pero' di sigarette ne fumi 20 al giorno, di canne (almeno che tu non sia un cyborg) molte meno.....quindi alla fine fanno male uguale :)

Mmmm scusa io fumo erba da 8 anni e credimi l md fa molto meno male .... Se non fumo mi incazzo subito ... E la fumo ancora perche e diventata uno stile di vita

azzo centra ma qui si parla di far in modo di vivere piu a lungo e il piu sano possibile o fare a gara di chi si uccide dopo con le droghe più leggere; la cannabis fa male a tutti gli effetti punto. non è che se il cioccolato per 20 anni fa più male conseguentemente la cannabis non è piu nociva, allora uno che si fa di cocaina puo star tranquillo perchè tanto l'eroina fa piu male! ragionate prima di parlare babbi

Con l'ecstasy non duri neanche vent'anni, muori prima

l ' ecstasy e' un composto di MDMA (cristallo) ed anfetamine (o mix di eccitanti simili) e fa male.

MDMA allo stato puro (cristallo appunto) e' molto meno pericoloso e lo puoi prendere anche per 50 anni.......

e chi scavato

L'MD comunque sia non ne fai uso come la marijuana, in quanto non creando nessun tipo di dipendenza ne fai uso quando vai in discoteca o a far serata in generale,la marijuana invece dopo un po' inizi a consumarla sempre di più, alla mattina, il pomeriggio e la sera, se poi mi farai conoscere quel pazzo che anche dopo il caffè si fa il cristallozzo ti darò ragione, detto questo dico che secondo me un tipo che si fuma 3 o 4 grammi al giorno per vent'anni, ne uscirebbe più leso di un altro che si fa solo di MD una o due volte al mese

sono d'accordo, ma sottolineo che il tabacco da una enorme dipendenza, e che il danno di sostanze come mdma e lsd è estremamente maggiore quando combinato ad altre sostanze, se le sostanze sono pure e utilizzate con coscienza hanno molto meno impatto.

Non sono affatto d'accordo.
Il problemi fisici dovuti all fumo ( sia di tabacco che di cannabis ) sono indotti dalla combustione della carta che produce monossido di carbonio.
La cannabis può benissimo essere consumata usando un bong o comunque qualsiasi altri tipo di vaporizzatore, funziona senza combustione elimando o quantomeno riducendo a quantità irrilevanti il CO2, immettendo nel corpo solo ed esclusivamente i benefici ( o, se preferite, innoqui ) cannabinoidi.
Per cui mi sembra assolutamente una stupidata mettere la marijuana come sostanza più pericolosa dell'LSD. Certo, non nego che molti studi hanno affermato che l' LSD, sebbene possa provocare danni seri ed irreparabili, è relativamente molto meno dannosa rispetto ad altre droghe sintetiche. Basta pensare a tutti gli artisti che negli anni 60-70 ne hanno fatto esplicitamente uso e sono ancora vivi e vegeti. Però non si può negare che molti ci sono rimasti sotto e molti sono morti. Di marijuana, invece, come si suol dire: " Non è mai porto nessuno ". Al limite è potuto capitare che chi si faceva da adolescente 15 canne al giorno, a 30 anni è un mezzo rincoglionito ahaha.

tu nn 6 normale?????!!!!!secondo te il tabacco e la cannabis fanno piu male dell'lsd????rientra......

CLASSIFICA DI LANCET:
quoto questa classifica, davvero giusta, ben dettagliata!
Avevo già fatto altre ricerche singole sugli effetti (difetti) delle varie droghe,
e analizzando questa classifica mi ritrovo molte analogie!
Oltre ad i danni (o benefici) delle droghe, è giusto che questa classifica riporti i danni da sigarette, alcool e medicinali.
Come ogni cosa, il continuo utilizzo di sostanze o la sbagliata e continua assunzione di medicinali, non porta a nulla di buono: il corpo umano è facilmente "condizionabile" e difficilmente si ritorna alla condizione di partenza (basti pensare alle cellule del cervello che quando muoiono non si rigenerano più).

LETTORI:
ho letto le affermazioni ed i vari commenti da voi fatti, ed a parte qualcuno mi è sembrato trattare un reale problema come LSD, steroidi, marijuana, tabacco e MDMA, come un voler trovare una scusa a ciò che si fa nella propria vita!
Ognuno di noi è libero di fare ciò che vuole, di fare esperienze belle o brutte!
Ma lasciate la scienza da parte: se non siete informati, fatevi prima una ricerca o chiedete e poi scrivete la vostra idea!
Inoltre, la classifica Lancet, non dice che è meglio farsi LSD che marijuana o il contrario: spiega solo gli effetti riscontrati!
Se, ad esempio, mi tiro una striscia di cocaina (2° posto) una volta è mai più, di certo non mi fa più male che fumare 5 canne di marijuana (11° posto) al giorno tutti i giorni! Non è detto pero che un'eccessiva dosa di cocaina, per quell'unica volta che la prenderò nella vita non mi uccida per overdose!!!
Insomma tutto va fatto e sperimentato con moderazione ed informazione, e/o se lo si fa bisogna essere coscienti e aggiornati, ed insisto che la classifica di Lancet è davvero esaustiva!

PER LA REDAZIONE:
Risposte coscienziose e diplomatiche! Bravi :o)

Ho notato che su questo argomento la sai lunga e ti volevo chiedere perche su questa classifica non c'è il crack......è sottointeso con la cocaina????

evidentemente, visto che è cocaina.

Esatto, il crack viene ricavato, tramite processi chimici, dalla cocaina.
Usando termini meno tecnici, potremmo dire che il crack è lo "scarto"
della cocaina!!
Ed infatti ecco perché costa meno, ed è molto diffuso tra la gente di colore
americana di ceti molto bassi: è una droga molto potente che costa poco!
Fantastico direte voi?!
Prima di partire alla ricerca di una bella canna di crack tenete presente che
i contro effetti "post-goduria" e il down che si ha subito dopo sono devastanti:
ne vorrete subito un'altra, ma non cosi subito perché passerete una bella giornata
di insonnia con mal di testa, nausea, vomito e forte apatia...

Se posso offrirvi un mio parere personale: con gli stessi soldi, o lo stesso tempo
di ricerca, si potrebbe svoltare la serata con una bella ragazza!
Nulla sballa di più del sesso!

Ma questo è solo un mio parere...

ma nn kredo propio ke il crak sia uno skarto della cocaina .... il crak è la parte pura della cocaina ke viene ricavata con l'amoniaca .... quindi nn è propio lo scarto di niente ;-)

il crack è esattamente ricavato da una serie di scarti durante la lavorazione della cocaina chiamata agua rica con aggiunta di ulteriori sostanze chimiche spesso non ben definite.
Quello che indicate come processo con l'ammoniaca in realtà è la base.
La base è il risultato di un processo precedente alla cocaina e si può presentare in due modalità impura o pura. La purezza di ottiene attraverso un processo a freddo con il permanganato di potassio. Entrambe sono utilizzabili nelle modalità conosciute ma l'impura e molto + forte e pericolosa. Lo step successivo per ottenere la cocaina è la cristallizzazione che distingue quest'ultima appunto dalla base.
L'utilizzo di ammoniaca in un processo a caldo non fa altro che riportare la cocaina al suo stadio precedente: rompendo i cristalli si ottiene di nuovo la base.

L'utilizzo di ammoniaca in un processo a caldo non fa altro che riportare la cocaina al suo stadio precedente: rompendo i cristalli si ottiene di nuovo la base.
Naturalmente i modi di trattare una certa sostanza sono tanti e tanto sono anche i modi di definire ciò che si ottiene. E’ possibile che sostanze ottenute da scarti della preparazione di cocaina poi vengano trattati e venduti con il nome di crack: al mercato nero può succedere di tutto. In genere però con il termine crack si intende la cocaina allo stato cristallino.

allora prima cosa il crack nn è uno scarto della cocaina ma si ricava da essa costa di meno xk per produrlo si mischia la cocaina ad altre sostanze (sopratutto bicarbonato di sodio) seconda cosa nn si fanno le "canne" di crack ma si fuma su una apposita pippetta o "bolla" oppure su bottiglie preparate apposta..cmq x il resto sono daccordo (sopratutto l'ultima cosa) ;) ank se è meglio senza soldi ;)

Ma perché nella lista nn ce la mescalina? Sapete dirmi qualcosa a riguardo? Secondo il vostro parere in che posizione la mettereste?

si voi lo so che magari ne sapete di più e vi do tutto il mio rispetto ma qui la gente la vive e puoi studiare tutti i libri del mondo che nn lo capirai mai affondo... cmq io ribadisco che nn si puo mettere inanzitutto le droghe sintetiche da quelle naturali perche il corpo reagisce in maniera diversa... ma la marijuana metterla piu dannosa dei solventi... è una cosa che anche il piu ignorante e analfabeta del mondo lo capisce cmq boo io nn so voi farete i vostri studi ma ce differenza tra teoria e scienza peerche sulle droghe e sugli effetti nn si sa ancora molto di certo soo molte congetture ma soprattutto discriminazioni che fortunatamente nn ledono gli studioso perche almeno loro non la criminalizzano come lo stato... in ogni caso è un piacere poter parlare di queste cose farebbe comodo farlo anche nelle scuole.... !!!!!!

non hai capito nulla dello studio.

prende in esame i danni SOCIALI, quindi anche chi finisce in galera.

è li il punto
si dice mi faccio solo una striscia e poi basta,
hahahah tutti sono convinti di saper controllare le polveri, ma in realtà sono loro a controllare il malcapitato,
io le ho prese tutte e so cosa dico,
volete sballarvi, fumate solo erba
volete bere??? mai superalcolici, al max una birretta in compagnia
in questo modo avrete una vita sociale e e non andate a rota (astinenza).
poi se non fate nulla e riuscite anche a non dire parolacce ben venga, che vi devo dire :)

Secondo il CNR, nel 2010 si sono contati in Italia 154 decessi da eroina, 42 da cocaina, 9 da metadone, da mdma e barbiturici uno ciascuno, da psichedelici e canapa 0 ciascuno, da alcol 20.000, da tabacco-correlati 80.000.

Si può quindi calcolare il tasso di mortalità di ogni sostanza rispetto agli utenti totali:

Lo 0,25%% della popolazione italiana ha assunto eroina nell'ultimo anno (circa 150.000 persone)
Morti per eroina sulla percentuale di utilizzatori : 0,1%

Lo 0,1% della popolazione ha assunto stimolanti (amfetamine, ecstasy o altri stimolanti) nell'ultimo anno (circa 60.000 persone)
Morti per stimolanti sulla percentuale di utilizzatori : 0,015%

Lo 0,9% della popolazione ha assunto cocaina nell'ultimo anno (circa 540.000 persone)
Morti per cocaina sulla percentuale di utilizzatori : 0,008%

Lo 0,2% della popolazione ha assunto psichedelici nell'ultimo anno (circa 120.000 persone)
Morti per psichedelici sulla percentuale di utilizzatori : 0%

Il 5,2% della popolazione ha assunto cannabis nell'ultimo anno (circa 3.120.000 persone)
Morti per cannabis sulla percentuale di utilizzatori : 0%

Il 60,8% della popolazione ha assunto alcol nell'ultimo anno (circa 36.500.000 persone)
Morti per alcol sulla percentuale di utilizzatori : 0,05%

Il 18,5% della popolazione ha assunto tabacco nell'ultimo anno (circa 11.100.000 persone)
Morti per tabacco sulla percentuale di utilizzatori : 0,7%

ma scusa non capisco , la tabella illustra che alcool e cannabis fanno più male di es.. lsd ed altre droghe ritenute normalmente più pericolose ,....( vedi classifica ) perchè allora tutti scrivete che è illustrato il contrario ? ad es . tu scrivi.... potreste spiegarmi come mai il tabacco e la cannabis fanno meno male dell'lsd??

ciao,se leggi bene la classifica è al contrario d qlo k dici tu il tabbacco e la cannabis fanno PIU male dell'lsd!!

veramente fanno piu male tabacco e cannabis dell' LSD

questo test è la più grande bufala del secolo!
ok la coca fa male ma messa quasi sul piano dell eroina?
le pasticche fanno molto meno male delle sigarette e della maryuana e della stessa cocaina? Scommettiamo?

cosa assurda... e dargli valore scientifico o sociale sarebbe molto pericoloso

già sento ragazzetti che parlano di pasticche, tanto fanno meno male delle sigarette..lo dice la scienza!

VERGOGNA

allora, forse non lo sai ma la cocaina è di gran lunga più dannosa dell'eroina,
per non parlare che per farti uscire dall'eroina la cura esiste, mentre dal metadone no.
il cocainomane non si riconosce tossicomane, anche se ha i medesimi mezzi dell'eroinomane per procurarsi la sua dose.
l'eroinomane, visti anche i sintomi fisici sa di essere un drogato, e il sapere di esserlo porta sulla strada della futura guarigione.
non sottovalutate la cocaina, e molto più subdola :(

Rimane il fatto che gli eroinomani campano meno d tutti... !!! la domanda è quanto campi usando lsd un giorno si un giorno no ??! sn sicuro che se ti fai 1gr di coca solo il sabato x tutta la vita campi uguale a quanto camperesti senza farne uso... il problema è riuscire a mantenere le dosi basse in tal modo da nn rimanerci sotto... Conosco persone che fanno uso settimanale di coca da molti anni e nn hanno nessuna dipendenza durante la settimana e una volta ke arriva il sabato ci si fa male xD ... ma nn conosco nessun eroinomane che si buca una volta a settimana (NN ESISTE!) ... preferirei essere malato terminale di cancro che al ultima fase della dipendenza dalla eroina... personalmente faccio uso non quotidiano d droghe freguento rave ballo Goa Tekno, nn ke a voi vi importi delle cose faccio... cmq la lista del cazzo elencata li sopra umpo l'ho fatta tutta e l'unica cosa ke mi ha creato problemi di dipendenza è la sigaretta... ammetto che in quella tabella ce alcune cose che nn portano paro del tipo ke dopo una serata di MDMA ( Extasy) c perdi anche 4 chili e se la usi x 3 mesi di continuo penso che sparisci... Bisogna comprendere che le droghe fanno malissimo da tutti i punti di vista e bisogna imparare a divertirsi senza !!! e dp tutta sta cazzo di citata aspetto il sabato che vado sotto cassa a farmi na ranza !!! :D

perché il tabacco fa venire il cancro mentre l'LSD é atossico? duh... :)

sarebbe sicura se quel che si trova in giro fosse davvero mdma e non miscuglio di quel che passa per le mani del chimico + vari tagli. torna sempre tutto lì: se la droga fosse legale sarebbe anche più sicura.

pure gli steroidi ci han messo dentro!!
gli steroidi sono ormoni maschili, e tutti noi "maschietti" lì abbiamo!!
com'è che sono finiti in una tabella di droghe??
e com'è che creano pure dipendenza??

questa tabella è totalmente sbagliata, solo disinformzione..
io nn c'è lo con alcun tipo di droga, so che per alcune i danni fisici ci sono, ma questo nn vuol dire che se ci facciamo una riga di coca finiamo in comunità..
credetemi il nostro corpo sa resistere a molto altro.
il vero motivo per il fatto che alcune droghe sono giudicate dipende sempre e solo dalla nostra società, dal pensiero comune, da quello che ci impongono per giusto e per sbagliato..
Molti di noi sono stupidi, non pensano, fanno e credono a quello che gli viene detto e fatto passare per giusto.

Allora guarda, mi sa che hai un po' di confusione...

Innanzi tutto gli steoridi sono ormoni sì. Gli steroidi anabolizzanti (proprio per questo) sono esattamente ciò che comunemente è chiamato doping: quindi è proprio normale che finiscano in una tabelle sulle sostanze stupefacenti.

Poi questa classifica fa l'esatto opposto di quello che le imputi tu: in praticafa proprio vedere che alcune sostanze considerate pericolosissime sono meno dannose di cose consuete.
Ti faccio presente che Lancet è una rivista scientifica di tutto rispetto e meriterebbe un ragionamentino un pochino più raffinato.

Niente di personale ma questo atteggiamento scialone è veramente un po' fastidioso

Tu in pratica sostieni che l'eroina, la cocaina, l'LSD, l'MDMA, l'anfetamina, i barbiturici, siano considerati "sbagliati" solo per un'imposizione della società? Fatti di coca per un paio d'anni e vediamo a cosa sa resistere il tuo corpo.

Guarda che queste "classifiche" considerano centinaio di fattori, tipo quantità utilizzate, frequenza e/o abuso, assunzione cocncomitante ad altre sostanze etc...
Quindi non vanno analizzate in maniera così superficiale, bensì bisogna tener conto di centinaia di cose ed interpretarle non considerandole in senso assoluto !
Se ti fai una pista di coca. probabilmente non succederà nulla, ma se ti fai 3 piste al giorno per qualche anno, allora tutto cambia ! Stesso esempio con l'eroina e la cosa si fa più drammatica !
La lista esce fuori da complicatissimi calcoli statistici, ed ha valore solo su grandi numeri, considerala come una linea guida e non come un dogma !
Gli steroidi sono comunque sostanze d'abuso, molto ma molto pericolose !

Una classifica che la dice piú lunga di tanti discorsi........capito cocainomani?

Rispetto i pareri di tutti, ma "danni sociali" la cannabis come me la spiegate?
al massimo amplia un casino le tue conoscenze, considerando che solitamente ci si trova in un gruppo di amici a fumarla e tutte le mille persone che conosci "grazie" a questa pianta.. Non capisco!!!

!

Non sei solo te che non capisci sai .....è una pianta che soddisfa un sacco di esigenze ...tanta gente purtroppo è ignorante ....fa meno male del tabacco eppure è illegale solo perchè i potenti non ci fanno soldi !

I potenti non ci fanno soldi?!?!
Come fai a saperlo?
Lo sai solo se c sei dentro carissimo!!! ..e se sei in mezzi a certi tramacci ti voglio conoscere! ahahah

I potenti non ci fanno soldi?!?!
Come fai a saperlo?
Lo sai solo se c sei dentro carissimo!!! ..e se sei in mezzi a certi tramacci ti voglio conoscere! ahahah

E' questo il problema! Quelle persone non sono amiche, ma sono legate alla sostanza come te, è l'unica cosa che vi tiene "uniti". Se viene a mancare ognuno per la sua strada. Se uno dei tuoi amici si sente male dopo aver fumato, sei così amico da chiamare il 118 o lo lasci crepare??

gliamici che diceva il tipo prima sotto un certo punto sono corrette.
fumando cannabis trovi un casino di gente dato che di solito ci si riunisce in gruppi ma è anche vero che non tutti sono amici-amici dipende da quanto tempo hai a che fare con la persona con cui fumi.
Alcuni sono veramente stronzi e come hai detto tu se succede qualcosa se ne sbattono altri invece no...
Io si l'ho fatto di chiamare il 118 e sono quasi finito nella merda più totale ma per quel mio amico ne è valsa la pena...
E comunque dato che critichi tanto TU saresti così amico da farlo???

devi ripigliarti prima di sparare certe cazzate come fossero sentenze. Crepare per una canna?! e poi come ti permetti di giudicare? io fumo le canne solo con i Veri amici quelli che non hai tu rincoglionito. certo che ce nè di coglioni disinformati in questo mondo

ma cosa ti dice il cervello per sparare certe sentenze... Vergognati..

ti do pienamente ragione !!!!!!!! è PIANTATELA di rompere :)

Molto interessante. Sono certa che molti utenti di cocaina ne sottovalutano la pericolosità.

pure se la coca e pericolosa l'effettto e molto piu bello di quello della cannabis anche se dura di meno... viva la coca

Solo il fatto che si considera la Cannabis un elemento pericoloso a livello sociale fa capire quanto è ignorante chi scrive questi articoli!!lasciate perdere...

la classifica non dice questo, dice semplicemente che un uso assiduo e prolungato di cannabis puo portare a danni sociali quali apatia, depressione, paranoia... questa classifica l'hanno fatta degli scienziati l'ignorante sei tu

BAH

In realtà voi non sapete leggere o interpretare classifica che saprebbe leggere anche un bimbo di 5 anni. Quello che dovrebbe interessare i membri che sono in questa discussione per qnt riguarda la cannabis, è che è collocata agli ULTIMI POSTI tra TUTTI gli stupefacenti per quanto riguarda i DANNI FISICI provocati da questa sostanza e all' 11° se si guarda la dipendenza o i danni sociali. Chi consuma cannabis poco si preoccupa dei danni sociali o della dipendenza xkè qsti parametri dipendono dalla propria personalità, dal proprio carattere, dalla propria coscienza e dalla propria volontà. ALcuni Aspetti sono troppo soggettivi per essere generalizzati o fatti passare per verità quantificabili per quanto possa essere accreditata a livello scientifico questa rivista. Il danno fisico pertanto è l'unica cosa certa che dicono questi scienziati. Ragion per cui PER LA VOSTRA SALUTE sono più pericolose e dannose l'mdma, lsd, extasy che non la cannabis che presa da sola usata pura e con moderazione fa meno male anche del tabacco. QUESTO DICE LA CLASSIFICA. Il resto è opinabile. Aggiungo poi che alcune persone a me vicine sono rimaste paralizzaTE a vita o rincoglionite con problemi di scandire parole proprio a livello meccanico o con forti problemi di balbuzia, o decesse davanti a me per 2-3 pillole di ecstasy prese in discoteca anche associate ad alcoolici, sempre per rimanere nell'ambito delle droghe cosiddette LEGGERE dato che mdma e ecstasy sono considerate tali.Questi danni la cannabis non ne provoca nè abbinata all'alcool nè da sola. Ma perchè? Non confondiamo quello che ci ha dato la natura quando si è formato il mondo, con le merde chimiche che sono create dall'uomo. Certo Dio nn ha creato la maria per farla fumare, così come il papavero per farla tirare. Dato che la mariuana può essere anche bevuta a mò di thè per curare stress psicologici dovuti a stati di shock per esempio e quindi cancellare alla base la tossicità della combustione. E quando sono andato in Perù la foglia della pianta di Cocaina me l'hanno fatta masticare le guide del posto per non farmi sentire la fatica quando si camminava a 3mila mt di altitudine o di più. Ma non me la sono mai tirata perkè la tagliano con la monnezza con i reagenti più nocivi. Non sono d'accordo poi con il tizio che sostiene che i giovani non si sanno divertire senza droghe. Chi non le ha provate non può discutere di queste tematiche così come gli scienziati che hanno stilato la classifica non possono sapere di danni sociali o di dipendenza stando lì con un fottuto microscopio o con le analisi di un tossico tra le mani o con un suo esame psicologico. La scienza lavora con questi metodi QUASI CERTI e spara numeri perchè sa che quasi mai sbaglia o sbaglia di poco. Ma senza la DIRETTA ESPERIENZA nelle cose non si possono vendere dati, come pure verità rivelate.
E' solo la mia opinione .

CONCORDO PIENAMENTE ! ;)

Mai sentito dire che ecstasy etc. sono classificate droghe leggere, forse ti sbagli. Tutte le droghe possono avere usi terapeutici, se somministrate dal medico e a dosi minime. Infatti le varianti del problema sono moltissime, alcune elencate anche da te. Però penso che qualche canna ogni tanto non faccia alcun danno, se però la facciamo fare ad una persona autistica il discorso cambia, questo per ribadire ciò che ho affermato prima e che giustamente affermi anche tu. Per quel che riguarda gli scienziati sono d'accordo devono concentrarsi sui danni fisici provati per l'appunto scientificamente, ma la coca non fa male perchè tagliata, per prima cosa pura non si può assumere, tantè ne dica qualcuno, ed anche se tu mangiassi foglie quotidianamente posso assicurarti che da grossi problemi psicologici, ho visto molte persone che ne hanno abusato non tornare più normali, brucia cellule che poi non si riproducono e la depressione può diventare cronica, oltretutto quasi sempre è associata all'alcol, una miscela devastante.

bho

secondo me,essendo io in primis un consumatore,i danni sociali riconducibili alla cannabis è "L'isolamento sociale" del gruppo di fumatori. Detto sinceramente per chi è pischello e fuma da svariati anni uscire con chi fuma è sempre meglio di uscire con chi non fuma,non per una questione di disprezzo ma solo perchè tra fattoni ci si ritrova meglio,si condivide lo stesso stato mentale. Quindi tra virgolette si inizia a snobbare chi non fuma.

Già! Bravo, si inizzia a snobbare chi non fuma. Quoto in pieno. E comunque a parte questo l'isolamento sociale è scaturito dal proibizionismo, e dai pregiudizi sociali: poco ma vero.

Sento tanti discorsi di persone che non si sanno divertire se non con qualche aiutino...che tristezza...che male c'è a stare male per delle vicessitudini della vita?che male c'è a vivere la vita a pieno senza rimbecillire o rallentarsi(mentalmente) anche solo con le canne?
Quello fa più male,no la mia fa meno male,la mia è prima della tua ecc ecc...
Ma non vi sentite quando scrivete?
E poi ci lamentiamo se le generazioni vanno peggiorando.
Alcuni di voi dicono che la cannabis aiuta a relazionarsi con gli altri e a fare amicizie?Ma avete così poca considerazione di voi che per certe cose hanno bisogno di certe altre?
Non sono bacchettone,tutt'altro, ma mi domando una cosa,non ho letto nemmeno un commento che dice che fanno male tutte,legali e non,e che sarebbe meglio non prenderle.Qui la società non centra niente perchè se ci sono persone bacchettone che dicono che le droghe illegali fanno peggio delle sigarette non significa che siano solo loro dentro una programmazione sociale e invece chi fuma o si droga illegalmente non sia soggetta ad alcuna programmazione di tipo sociale,perchè in entrambi i casi si sposa tipologie di "greggi"(Pecore) che per meglio scusino i nostri difetti personali.
Basterebbe accettarsi,con le nostre fragilità e sfruttare i nostri pregi senza ricorrere ad aiuti esterni che peggiorano il nostro TUTTO.
Siamo deboli e deboli rimarremo ma cio' non significa autodistrursi.

P.S.:Non ce l'ho con nesuno era solo una riflessione.

Leggendo i vari commenti mi stupisco dell'ipocrisia che continua a sussistere nella nostra società... Invece di pensare a smettere di fumare o di bere litri e litri di vino si continua a discutere su quanto fa male questo o quello, la classifica è chiara e coincisa, tiene conto di 3 parametri:
danni fisici, dipendenza e danni sociali...
Tre fondamentali parametri per chi fa uso di droghe.
Droghe in generale, non c'è distinzione tra canna o bicchiere di vino, è inutile che si continui a pensare che chi ha fumato una canna sia "peggiore" di uno che ha preso una sbornia o si è fumato una sigaretta, sono tutte uguali, qua si sta parlando di un uso abituale, giornaliero...
Mi sembra scontato che se ti fumi 20 sigarette al giorno i danni siano maggiori di fumarsi un paio di canne, come mi sembra scontato che l'eroina sia peggiore dell'alcool...
Si sta parlando degli effetti a lungo termine, si sta dicendo che se ti fumi le cane tutti i giorni fa meno male di fumarsi 20 sigarette al giorno o bersi un paio di litri di vino, via su ragioniamo un minimo, uno non si può fumarsi venti canne al giorno ( anche perché dopo la terza si addormenta ) ma fumare 20 o 30 sigarette è molto più probabile.
Parliamo di droghe legali, di cui se ne abusi gli effetti sono più dannosi di altri, droghe che puoi comprare ovunque, droghe molto più dannose di altre poiché sono libere e non controllate, nessuno vi sta raccontando che bersi un bicchiere di vino fa meno male di calarsi una pasticca, si sta solo dicendo che se uno si fuma 20 sigarette al giorno probabilmente morirà prima di quello che si cala un paio di pasticche il sabato sera.
Il problema è uno e uno solo, le sigarette e l'alcool sono facilmente reperibili nella nostra società, le benzodiazepine vengono prescritte continuamente da tutti i medici curanti per normali mal di pancia, coliti, ansie e nonostante siano più pericolose di tante altre sostanze ritenute illegali, ai nostri figli basta girare l'angolo per poterle comprare...

Per "danni sociali" si intendono effetti dell' intossicazione, costi per il sistema sanitario, servizio sociale e polizia.
Oltre che naturalmente, a livello familiare. Per coloro che hanno difeso la cannabis, personalmente interpreto la questione a livello di costi, non per quanto riguarda "le persone che conosci quando fumi".
Essendo la droga più diffusa, soprattutto tra i giovani - e io che sono una giovane lo vedo - è naturale che costi di più in quanto si tenta di arginare il problema con più forze dell'ordine, per limitarne l'uso.
Per "dipendenza" si intendono gli effetti piacevoli che la sostanza dà e la propensione a dare comportamento dipendente.
Non sono d'accordo nel voto assegnato all'ecstasy per quanto riguarda la dipendenza; chi fa uso di ecstasy lo fa per migliorare le interazioni sociali, perché non si sente "abbastanza sicuro", e credo si instauri una dipendenza ben più forte con la sostanza a differenza di quella che si crea tra il consumatore e la cannabis.
In ogni caso questa classifica è stata stilata da 77 psichiatri che hanno dato dei "voti" di pericolosità a queste sostanze e potrebbe essere soggetta a critiche personali, in quanto ognuno di noi ha esperienze diverse, dirette e non, con le droghe, l'alcol, il tabacco, eccetera. Una cosa che fareste meglio a fare comunque è informarvi un po' su tutto. Molto spesso la dipendenza da sostanze estremamente pericolose (eroina e cocaina per fare due nomi) deriva da una profonda disinformazione circa la natura e gli effetti del prodotto.

Dico la mia, e come tale dev'essere presa.

A mio parere è inutile parlare di guerra alla droga o cercare in tutti i modi di estirparla dalla società. Lo sappiamo, è inutile. La droga, intesa come maniera dell'essere umano di sperimentare stati di coscienza alterati, è vecchia come il mondo...o meglio, come l'uomo.

Inoltre, gli interessi politico-economici che ci sono dietro, sono troppo grandi perchè si possa pensare di "eliminare la droga" dal mondo (dio, quanto suona bigotto!!).

Secondo me sarebbe molto più utile concentrarsi, se non sulla prevenzione (che ha senso fino ad un certo punto...voglio dire, prevenzione di che??), sull'uomo stesso e sulla mentalità con la quale si approccia alla droga.

Un uomo forte, sicuro delle sue potenzialità, creativo e razionale allo stesso tempo, saprà sicuramente muoversi all'interno del mondo delle droghe con disinvoltura, approfittando di quello che le esperienze con esse possono dargli.

Poche cose aprono la mente come alcune esperienze fatte con determinate droghe. Il problema stà nel come queste esperienze vengono affrontate.
Se lo "sperimentatore" è alla ricerca di un evasione, perchè la sua vita fondamentalmente non gli piace, allora può essere pericoloso avere questo tipo d'esperienza; ma se lo sperimentatore è innamorato della vita, coltiva le sue passioni, sà essere felice e godersi questo magnifico viaggio, sopra questa gigantesca palla blu e verde che chiamiamo terra, non penso che avrà molte difficoltà ad arricchirsi di un esperienza al di fuori della sua coscienza, senza per questo cadere in un tunnel di dipendenza fisico-emotiva, che lo porterebbe alla distruzione.

Dovrebbe essere concepito come un viaggio, nel vero senso della parola: quando partiamo, in macchina, verso una meta, verrebbe in mente a tutti di controllare che la macchina sia in condizioni adeguate; ci si procurerebbe tutti qualche cosa per avere almeno una idea della direzione in cui andare e dell'itinerario da seguire; tutti insomma verificheremmo che ci siano tutte le condizioni necessarie affinchè l'esperienza viaggio possa andare a buon fine.
E così, io credo, dev'essere l'esperienza con la droga: bisogna sapere cosa si fa e a cosa si va incontro; e soprattutto sapere perchè lo si stà facendo, cosa si vuol "portare a casa", cosa si vuole imparare. I benefici che si possono trarre, da un'esperienza fatta secondo questa modalità, possono essere enormi, per quanto rimanga una cosa ESTREMAMENTE PERICOLOSA...mai dimenticarlo. Andreste a lanciarvi con dei paracadutisti, senza aver studiato prima come si apre il paracadute o senza aver controllato che sia tutto a norma? O che magari il gruppo di paracadutisti non sia un gruppo di kamikaze fondamentalista?http://www.sostanze.info/sites/default/files/smiley/sostanze_laugh.gif

Se è vero che ci si droga, perchè in fin dei conti, nel profondo del proprio inconscio, si desidera, in qualche maniera, morire o scomparire dalla vita, allora, se invece si è innamorati della vita e si vuole sperimentare qualche cosa al di fuori di quello che i nostri 5 sensi possono permetterci, per comprendere ancora meglio chi siamo e dove realmente siamo...beh, io non ci vedo nulla di male.

Insomma...curare la dipendenza, non l'esperienza... ma la dipendenza si crea soprattutto nella mente....http://www.sostanze.info/sites/default/files/smiley/sostanze_hello.gif

Ben d'accordo su molte delle cose che dici, tu cogli la complessità di esperienze che chi parla di guerra alla droga o chi parla di droghe soltanto in termini di danni e malattia non vuole certo cogliere.
Quando parliamo di prevenzione, nel nostro caso e in altri, vogliamo considerare invece le complessità che stanno dentro e che vanno anche oltre le esperienze che si fanno o si possono fare con le droghe.
Per questo è (e sarebbe) molto importante che fosse diffusa una informazione accurata sulle sostanze, sui loro rischi e anche sulle loro potenzialità, sulle modalità più sicure di farne esperienza.
Ma bisogna anche fare i conti con la realtà.
Da un lato molte droghe sono illegali e dall'altro vengono approcciate e utilizzate con troppa leggerezza e poca consapevolezza.
Di questo è fondamentale che se ne tenga in debito conto. Comunque è interessante anche entrare in merito a quello che tu dici: fa parte delle motivazioni e delle modalità con cui le persone si avvicinano alle droghe.
Ci chiediamo se possiamo essere sicuri che se una persona è forte e equilibrata è automaticamente sicura di avere un buon rapporto con le sostanze, cioè se riesce a fare un viaggio proficuo e senza che la macchina si rompa. Forse tutto questo dipende certamente dagli strumenti di cui una persona è dotata e che si è costruita, ma allora entrano in gioco anche la possibilità di avere un gruppo e un contesto con cui confrontarsi condividere esperienze e momenti critici, imparare dall'esperienza di altri in positivo e non solo in negativo, condividere modalità che hanno a che fare con il controllo dei momenti critici che si possono avere con e dalle droghe.
Se è vero che la dipendenza e la malattia è solo una parte della questione è importante anche approfondire la questione della costruzione e del controllo e dei paracaduti che le persone non hanno di per sè ma che si devono costruire.
Su questo non si parla mai e lo si da per scontato sia in senso positivo che negativo. Probabilmente è un grosso limite anche perchè non permette di smitizzare le certezza negative e i pregiudizi diffusi su questi temi.

a

seeeee cannabis all'11.
cooooooooome no.

a

seeeee cannabis all'11.
cooooooooome no.

Ciao a tutti, ho una domanda: come mai i funghetti allucinogeni nn rientrano nella classifica? Mi hanno detto che provocano allucinazioni molto forti

lo studio pubblicato dal LANCET a cui ti riferisci è innovativo perchè considera, diciamo per la prima volta, sette categorie di rischio diverse e su questa base stila una classifica della pericolosità delle diverse sostanze. il punto è che considera gli aspetti di rischio per la salute individuale come ad esempio la probabilità di diventare dipendenti di una sostanza, le malattie correlate etc, ma considera anche e allo stesso livello di importanza anche i rischi sociali che il consumo di una sostanza comporta tipo, gli incidenti stradali, il coinvolgmento in atti di violenza, gli incidenti e la violenza familiare etc. per questa ragione nell'ultima versione del 2010, la fanno ogni 5 anni, l'alcool è emersa come la droga con maggiore fattore di rischio e la psilocibina ma anche l'mdma per dirne due tra quelle meno pericolose. per questo motivo gli effetti in se che una droga provoca come le allucinazioni non sono di per se un fattore di rischio particolarmente rilevante se, ad esempio, come succede spesso con i funghi allucinogeni li si assume in luoghi privati e privi di rischi ambientali particolari, in compagnia di amici o comunque in situazioni meno rischiose per gli altri rispetto ad altre sostanze. oltre a questo i funghi allucinogeni sebbene provochino allucinazioni non sono delle ssostanze particolarmente forti come effetti, hanno una durata breve (max un paio di ore), non hanno tagli pericolosi, non sono tra gli allucinogeni comparabili (LSD,etc) tra i piu potenti. questo spiega nell'insieme la loro valutazione sul rischio.

scusate ma l'oppio non c'è???

mah

è solo la dose che fa il veleno... provare in dosi minime e accertate (nel senso che non le prendi in mezzo alla strada ma te la da qualcuno di "fidato") non causa eccessivi danni al corpo o quantomeno danni irreparabili.. basta pensare che in italia muoiono 80 persone al giorno per danni diretti o indiretti del alcool e solo un centinaio all'anno di droga...

mah

è solo la dose che fa il veleno... provare in dosi minime e accertate (nel senso che non le prendi in mezzo alla strada ma te la da qualcuno di "fidato") non causa eccessivi danni al corpo o quantomeno danni irreparabili.. basta pensare che in italia muoiono 80 persone al giorno per danni diretti o indiretti del alcool e solo un centinaio all'anno di droga...

beh stando a questa tabella potremmo legalizzare lsd e l'mdma e illegalizzare tabacco e alcol...immaginate le persone in giro per strana tranquille che dicono:<< Aspetta un attimo che mi prendo una pastiglietta di ecstasy. oppure genitori che a tavola dicono:<< figliolo portami un po' di LSD. Ed un ora dopo si buttano dal balcona convinti di essere di fare paracadutismo...va beh apparte gli scherzi questa classifica non l'ho capita...

solo un'imbecille si butta dal balcone dopo aver assunto lsd...bob parlare senza esperienza...

qsta classifica è assurda......cm si fa a dire che la cannabis..."fa piu male" rispetto a lsd ecstasy solventi....allucinante....probabile che chi l'abbia stilata fosse anche lui sotto effetto....cannabis for life.....basta con qsti complotti !
una micc alla sera......è sacrosanta....

E l'oppio??

Aggiungi un Commento

Mood del commento:felicedivertitotristearrabbiatofuriosoconfusoin arrivo/partenzaavvelenatofumatoreubriacoalchimistain tiroarrapatonessuno