Back to top

come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Risposta 

Il metadone è confezionato sotto forma di “sciroppo”.
Ciò significa che la soluzione contiene una grande quantità di zucchero e degli aromi (menta, limone….). Queste sostanze se da un lato rendono il sapore del farmaco più piacevole, dall’altro rendono l’iniezione più pericolosa. In particolare perché le alte concentrazioni di zucchero e gli aromi fanno si che la soluzione sia molto irritante per le vene che ne possono essere gravemente danneggiate.
Inoltre all’iniezione endovenosa consegue immediatamente un dolore intenso.
Quanto detto fino ad ora riguarda le sostanze aggiunte alla soluzione.
Dobbiamo però ricordarci della pericolosità di una sostanza come il metadone che, alla pari di tutti gli oppiacei, può essere molto pericoloso in caso di un uso improprio. Il metadone può essere prescritto soltanto dai Servizi pubblici per le tossicodipendenze e soltanto per la cura della dipendenza da eroina.
Si tratta di un farmaco, ripetiamo, che, se usato impropriamente, risulta essere estremamente pericoloso.

Commenti

ictus?

mi hanno detto che iniettarsi metadone di frequente può far venire l'acfqua a i polmoni e di conseguenza avere un ictus. è vero?

risposta a "ICTUS?"

Le cose non stanno proprio in questo modo, anche se una parte di vero c’è in questa affermazione.
Nella letteratura scientifica sono citati dei casi di malattie polmonari (enfisema, ostruzione bronchiale) in persone che iniettano sostanze che sono destinate ad essere invece utilizzate per via orale.
In particolare alcune osservazioni fanno proprio riferimento a persone che hanno iniettato ripetutamente il metadone.
Ma l’iniezione del metadone non crea solo questo problema.
Essa infatti può essere pericolosa anche per il pericolo di overdose (morte) e per la possibilità di danni vascolari anche gravi.

risposta a "INIETTARSI METADONE E ICTUS"

L’uso di un farmaco, in particolare di un farmaco come il metadone, per via di somministrazione ed a dosaggi diversi da quelli indicati può essere molto pericoloso e certamente non utile allo scopo per cui il farmaco (il metadone) è stato indicato dal medico.
Le dosi di cui tu scrivi sono altissime: 50-100 volte più alte di quelle terapeutiche e non siamo convinti che tu abbia ben calcolato le quantità. Tali dosi infatti dovrebbero provocare degli effetti molto più alti di quelli da te descritti fino all’overdose e la morte.

Re: risposta a "INIETTARSI METADONE E ICTUS"

E stato cancellato?
A chi risoondete?
Non vedo dosi nei commenti precedenti al vostro
A volte vedo. Cominciare in argomento e delle risposte a donande che non ci sono. Comevse fossero in una pagina precedenti non visibilie provata la conversazione?

Re: risposta a "INIETTARSI METADONE E ICTUS"

Inoltre la prima risposto delle pagine dei nuovi argomenti e della reedzione?
Perché non ce mai scritto ne anonimo ne redazione.
Prima intendevo se la dimanda che vi hanno fatto sulle dodi e orivata perché non trivo nulla quando ducete che firse ha sbagliato a scrivere e che le disi da lui scrutte sono 50 100 volte piu della dose normale

Re: risposta a "INIETTARSI METADONE E ICTUS"

caro lettore non sappiamo a quale tua domanda fai riferimento né di quale argomenti stai parlando, dato che ti sei inserito (e stai postando) all'interno di una conversazione del gennaio del 2009 (dove la prima era la domanda di un lettore e quella di seguito era la nostra risposta).
Inoltre comprendiamo fretta e agitazione, ma se riuscissi a scrivere non affidandoti completamente al correttore automatico del tuo cell. prima di inviare il tuo quesito, riusciremo anche noi a capire meglio quello che ci scrivi...

Re: risposta a "ICTUS?"

Ho usato il metadone in vena per circa 20 anni, i risultato è che ho le vene completamente distrutte sia per la grande circolazione che per quella periferica.. mi ignettavo dai 100 poi sono arrivato a 200 al giorno, nel mentre visto che con dosi così massicce l'eroina non si sente ho preso a farmi di cocaina e poi per farmi passare il down rimpinguavo col metadone che ormai non mi bastava più.. sono arrivato a farmene anche 300 mg distribuiti in siringe da 20 cc Il risultato è che ho praticamente perso l'uso degli arti inferiori soffro nelle stagioni fredde e quelle troppo calde..
Oggi ho smesso del tutto non uso più nulla sono arrivato al punto di dover scegliere fra vivere o morire e visto che a morire non riuscivo ho scelto di vivere...

Se posso essere utile vi dico non usate mai il metadone per via venosa perchè sarete scimmia ti peggio di prima..
Forse non era destino o forse sono miracolato me in sostanza sono una che ha avuto una grande volontà.. se potete evitate di prendere queste terapie o perlomeno se le prendete usatele immediatamente a scalare e non ha mantenimento.. evitate farmaci troppo sedanti, inibiscono la volontà del individuo... Insomma forse era meglio crepare per strada che ridurmi così..

Re: risposta a "ICTUS?"

Amico mio ...sembra leggere la mia vita nel tuo scritto! Anche io uso metadone per endovena 300...400 ....450 mg .e nel 2014 ho avuto un overdose da metadone.
Due mesi di coma intubato e ventilato per poi svegliarmi dal coma con una tetraparesi da polineuropatia,ero praticamente paralitico ...sono stato paralitico per 8 mesi mentre facevo riabilitazione,oggi ho ripreso tutti gli arti tranne la gamba e il piede sinistro, ho paralisi al tibiale sinistro e ho perso l'uso della gamba sinistra...nn ho più sensibilità ! Dalla depressione di essere rimasto invalido e di aver fallito tutto nella mia vita ,ho ripreso a farmi il metadone per via endovenosa .... attualmente nn c'è più quantità che mi basti...
Ho fallito la mia vita ...senza crearmi una famiglia , attualmente sono un fallito depresso invalido!
Era meglio che Dio mi faceva morire invece di farmi svegliare dal coma .....oggi sono semroe più convinto che se morivo era meglio!

Ciao. Compá. Sono passati 6

Ciao. Compá. Sono passati 6 anni da quando hai scritto il post e chissà se sei ancora vivo. Mi spiace che tu abbia perso molte cose e che ti ritenga un fallito o un fallimento. 
puoi solo ricominciare da dove vuoi tu, da capo, da zero o da meno 3. 

Da quello che hai scritto non fai capire di aver scelto a vivere, ma sei ancora non morto. 
possiamo solo prenderci le nostre responsabilità e ricominciare. Altrimenti siamo fermi. 
il concetto di fallito lo crei tu e la società che ti circonda. 
comjncia col fare quello che ti piace ora non quello che ti piaceva. Altrimenti rimani nel passato. 
ne ho persi tanti di amici. 
Ma anch'io sono trapassato più e più volte. Ed ho sempre scherzato sulla morte. E sulla sorte. 
buona fortuna. 

Re: ictus?

io e damolto tenpo che mi inietto il metadone vi posso dire che dopo alcuni mesi o avuto la polmonite con pleurite e ancora oggi sto avendo problemi non riesco piu ariprendermi mi fanno sempre male e sono pieno di muchi e affanno anche solo a camminare vi do un consiglio non iniettatevi il metadone se cualcuno vi dice di farlo perche e uno sballo mandatelo a fare in culo fa veramente male

Re: ictus?

Io mi sono fatta il metadone in vena per due anni a boccette e passa al giorno e pure di più sono entrata in coma per 5 ore sono viva non so come alcuni amici miei sono morti per colpa del metadone in vena altri hanno un polmone solo altri hanno gli arti amputati per causa del metadone che sim ci sta ragazze non cadere io lo facevo ho conosciuto letteralmente la morte e sono rinata ho dei gravi strascichi mancanza di concentrazione di buche mentali prendetelo solo di bocca esclusivamente come sciroppo auguri a tutti

Re: ictus?

Ciao credimi io ci sono passata dopo anni che mi facevo il metadone in vena procura molto più dell ictus atrofizzata tutte le vene fegato e reni non possano metabolizzare urlo perché è uno sciroppo da prendere per bocca e no no par in dovena si accumula nei polmoni le vene si bruciano tutte e vanno in infezione sia delle gambe sia delle braccia ovunque ripeto sono viva per non saper casa perché sono atea forse per fortuna ma che dico ragazzi smettetela perché la fa malissimo quando lo dicevo non me io non ci credevo mi metteva ridere ho dovuto toccare la morte e rinascere dopo 5 ore di coma per credere che il metadone si prende solo per bocca quando è a sciroppo auguri a tutti ascoltatemi sono una di voi

Re: ictus?

Io lo sempre preso per via orale ma comunque come effetto non o mai sentito niente
E invece quando mi facevo leroina sghizzavo come un missile
Leroina mela iniettavo ed ora sono piu di dieci anni che prendo il metadone oralme te sintende
Comunque se questo e successo che le persone si sono iniettati il metadone e sono morti o stanno ancora male e perche lo stato non capisce un cazz
Io che prendo il metadone da anni e non dovrei prenderlo perche io mi facevo leroina e no il metadone e leroina la sentivo e come e il metadone non lo sento e non lo mai sentito per niente
Comunque la colpa e dello stato che dovrebbe dare leroina pero sempre sotto forma di sciroppo o di pillole e ti farei vedere come nessuno si droga piu e non si fa neanche male con il metadone in vena
Leroina da quello che o sentito la inventata la baier che faceva uno sciroppo per la tosse chiamato propio eroin
La baier perche non lo fa dinuovo cosi io lo provo e se e buono allora ok se invece non serve a nie te poi si vedra.
Poi una volta sempre in quei tempi credo cera anche un altra bevanda che non ricordo il nome che conteneva oppio e forse era ancora meglio delleroin
Pero per essere sicuro dovrei provarlo entrambi
Comunque una volta quando mi facevo miniettai delle gocce
Gocce calmantiche vanno prese per via orale e non vi dico il braccio mi bruciava
Ma poi per curiosita anche se velo dico non iniettatevi mai il metadone che si muore
Ma comunque chisa se faceva effetto quando velo iniettavate e se somigliava alleroina

Re: ictus?

ma senti io l ho iniettato solo qualche volta e ti posso dire che ci stai bene..molto simile all eroina..ma l ho fatto solo x 2 mesi e grazie a dio non ho strascichi niente..prendo ancora il metadone e se proprio m c voglio stonare ne prendo di piu, ma comunque lo bevo..cmq hai ragione..se invece del metadone davano morfina a scalare sarebbe stato meglio..o almeno, come in america..potrebbero darlo in pasticche!! cmq non bucate il metadone..piuttosto fatevi di eroina o coca o metanfetamina..ma non il metadone!

Re: ictus?

mio figlio di 37 anni e' morto il 20.5.2016 dopo essersi iniettato metadone ,bevuto e credo fumato haschish. e' stato invogliato da un amico che in adoloscenza lo aveva iniziato all'eroina.
Certo non e' stato obbligato, pero'......
una madre disperata

Carissima Signora ,ho letto

Carissima Signora ,ho letto il suo commento e distinto avrei il desiderio di darle un forte abbraccio.....Capisco il suo grande dolore,e trovo che parlarne e dire la propria esperienza può essere molto utile per aiutare altri ragazzi/e .Il mio ragazzo per colpa di questa pratica ha rischiato la vita ben 5 volte , l ultima volta ha avuto un ictus con ricovero di urgenza,avvolte provo rabbia visto che io vivo con un cuore artificiale e quanto pagherei per stare bene.......e vedo lui come tanti che sfidano la vita e non mi capacito!!!! Ma poi penso che dopo del tempo anche questa pratica diventa una malattia e forse non ë neanche più loro volontà farne uso ,sto insistendo per fargli fare un percorso psicologico ,gli ho letto il suo messaggio per fargli capire la disperazione di chi stà accanto sperando che nessuna mancanza sia vana.......... grazie per la sua testimonianza!!!! Che Dio possa alleviare il suo dolore , e la speranza della resurrezione possa entrare nel cuore e nella mente 

Raga io transaminasi a 500 il

Raga io transaminasi a 500 il 12 settembre rifatto analisi con malattie virali incluse... e niente sono tornate normali dopo che ho staccato il meta in vena e non ho nessuna epatite ne hiv. 

Creatinchinasi alta però.....360 su 200(range massimo) 

MA 

appena mangio qualcosa mi si gonfia lo stomaco, reflusso a gogo e non posso permettermi questo malessere, prendo una tachipirina e sputo sangue, potrebbe esserci qualche correlazione? Sono andata avanti un anno a farmelo 

Grazie allo staff e a chiunque possa aiutarmi.

INIETTARSI METADONE

anke a me è capitato di iniettarmi il metadone all'1% pero....lo so ho fatto na stupidaggine,ho iniettato circa 0,6 ml diviso a metà con acqua...il punto in questione si è gonfiato a palla e provo un leggero dolore quando distendo il braccio....devo preoccuparmi?oltre all'overdose, potreste spiegarmi bene quali sono i riski?
grazie anticipatamente

risposta a "INIETTARSI METADONE" del 14.02.09

Il metadone è preparato sotto forma di sciroppo. Uno sciroppo è una soluzione ad alto contenuto di zucchero. Una soluzione ad alto contenuto di zucchero è fortemente irritante per le vene e quindi se viene iniettata provoca dolore e può provocare anche dei danni alla vena stessa. Lo scopo di tutto questo è, ovviamente, quello di scoraggiare l'uso imoproprio del metadone. Non possiamo, naturalmente, giudicare la situazione clinica del braccio che ti fa male. Si potrebbe infatti trattare di una irritazione che guarisce da sola in pochi giorni oppure di una lesione che può richiedere una terapia specifica. Solo un esame clinico fatto da un medico può dare una risposta.
Un altro rischio dell'iniezione endovenosa del metadone, a cui tu hai fatto cenno, è l'overdose. L'assunzione di un oppiaceo, quale è il metadone, se fatta in modo improprio, espone la persona al rischio di overdose (che può portare alla morte). Tale rischio aumenta se la via di somministrazione provoca un aumento rapido della concentrazione della sostanza al livello del sangue e, di conseguenza, al livello del sistema nervoso centrale. La via endovenosa è (è evidente) la più "veloce" e quindi la più rischiosa. Non dimentichiamo però che il metadone può provocare overdose anche se assunto per via orale. E' tutta una questione di dose, di peso corporeo, di tolleranza agli oppiacei. Il risultato è imprevedibile. Il metadone, come qualsiasi oppiaceo, e come molti altri farmaci, deve essere assunto sotto il controllo del medico del Sert e solo dalle persone che hanno una dipendenza da eroina.

Re: metadone

concordo pienamente, sono un ex tossico e ho usato del metadone solo poche volte per via orale ma solo per tenere a bada la mia rota. il mio consiglio è di non iniettare niente che non sia iniettabile nel vostro corpo. comunque anche l'ero o la coca spesso sono tagliate con sostanze che non sono iniettabili tipo il cemento. io ho smesso di farmi per diversi motivi ma anche perchè ho scoperto casualmente che la roba che mi facevo era tagliata con il cemento. fino a quando ti fai di eroina i danni sono rimediabili. il grosso del problema sta nelle sostanze con la quale viene tagliata. c'è gente senza scrupoli che ci mette di tutto. in bocca al lupo.

Re: metadone

Penso che la discussione sia molto interessante e costruttiva. Ritengo però utile aggiungere un contributo redazionale.
L'iniezione endovenosa del metadone è pericolosa per i motivi che sono stati scritti, ma anche per altri.
Non dobbiamo ad esempio dimenticare l'aumento del pericolo di overdose provocate dalla rapidissima salita della concentrazione nel sangue.
Non si deve scordare nemmeno il pericolo di infezioni sia  locali che generalizzate. Rispetto alla questione della dipendenza psicologica, penso che non possiamo dire che si tratti solo di agofilia, ma anche di dipendenza dall'effetto psicoattivo della sostanza. Il che rende la cosa ancora più problematica.
Ultima nota: l'uso del metadone non è causato soltanto dagli interessi economici delle case farmaceutiche o dalla ignoranza e disonestà dei medici dei sert (chi scrive lo è), ma anche dalla difficoltà di una parte delle persone dipendenti da eroina, che hanno un grado di dipendenza superiore a quello di altri, e non riescono a smettere con la sola forza di volontà.
G. Scelfo, medico sostanze.info

Re: metadone

Al suo elenco deve aggiungere quelle persone che che hanno l'affido e che ne tengono una parte per l'astinenza e il resto lo vendono per acquistare eroina.
Di solito hanno grossi dosaggi perche lo usano per due scopi.

Re: metadone

Quasi tutti lo fanno,c hanno l affido per una sett si prendono 200 cc al giorno invece magari gli basta 50 o anche meno,puoi fare un bel mucchietto di soldi per non dire che ormai è frequente anche il baratto diretto met per coca e roba,te lo pagano anche bene.
Mi sono iniettato metadone per un paio di mesi ma ho subito capito che era una vera stupidaggine meglio l eroina.
Ovviamente meglio niente,tenete duro,chi vuole c'è la fa,ho tolto tutti i farmaci prendo 50 cc di metadone e fra qualche mese inizierò a scalare,la tentazione è forte ma devo dare una svolta:devo decidere se fare il tossico a vita o tentare di farmela una vita.
Ho 27 anni vado al Sert da 6 e mi drogo da sempre,sono stufo,mi sono fatto terra bruciata attorno ma fino a quando avrò la forza non mi arrendo.

Io non sono mai riuscito a

Io non sono mai riuscito a star senza , sono 9 anni che lo faccio non sono mai riuscito a toglierlo , Ho provato un mese in clinica ma mi sentivo stanco senza energie e voglia di non fare niente quindi per me è una sfida impossibile ! Però l'ho sempre bevuto me lo saròo fatto tre o quattro volte

Re: metadone

Ho fumato una canna imbevuta nel metadone. (Non po sapevo ovviamente)
Sono stato malissimo. Ora dopo 7 mesi sto ancora male, sono migliorato ma sto male, ho buchi mentali, mancanza di concentrazione. Cosa mi consiglia di fare? Voglio stare bene!

Re: INIETTARSI METADONE

Ti do un consiglio se ti facevi leroina e ormai eri schiavo delleroina allora prendilo il metadone se vuoi ma oralme te seno si muore
Sperando sempre che sto stato di merd capisca che chi se fatto leroina a bisogno delleroina fatto in sciroppo o pillole e no pe iniettarsela perche io anche se mi bucavo sono contro al buco
Pero sto cazz di metadone non cia nie te a che vedere con leroina e fa pure schifo come sapore
Io lo prendo giusto per non stare male perche anche che non mi faccio leroina da piu di dieci anni o sempre la stessa astinenza come se mi facessi ancora
Anche se rispetto a quella che avevo prima e molto piu leggera ma pero fa male lo stesso perche non riesco a fare un cazz
Io vorrei provare leroina per via orale mischiata ad una bevanda perche viene meglio che buttarsi la polvere in bicca e poi vedere se leffetto e lo stesso di quando tela inietti o comunque simile
E pero il problema sta sempre la che chi la vende per strada la vende troppo costosa e poi la tagliano
E chi sela compra va sicuramente con il culo perterra e poi rischia dinuovo diniettarsela perche basta molto di meno eroina se tela inietti a fare effetto rispetto se la bevi e percio si rischia dinuovo di morire per strada come un tossico
Percio lo stato o anche la criminalita se abbassano il prezzo alla dose di un euro a dose e pero pura e no tagliata allora potrebbe anche andare
Pero come o gia detto la proverei per via orale e potrebbe anche essere che non mi farebbe niente o anche male e non continuerei a prenderla piu
Una volta lo assunta per via orale ma era pochissima e percio non senti niente
Comunque se lo stato vuole aiutare i drogati deve dare la stessa droga che prendevano per strada sempre se non e una droga ortificiale che fa solo male e non da benefici
Chi prendeva droghe artificiali e no derivati dalle piante passa a una droga diversa pero naturale
Dico questo perche o visto che fanno una droga in casa con le batterie e con altri acidi e secondo me quella droga non serve a un cazz
E poi le droghe vanno sempre prese oralmente
Dimenticatevi le siringhe perche bucarsi la pelle equivale a ferirsi percio nessuno vuole ferirsi la pelle e se lo fai fai una cosa che va contro la natura dellesistenza
Perche sono uno stronz puo ferirsi da solo
E lunico mezzo e la bocca e solo la bocca per tutto.
Le droghe vanno provarlte a poco alla volta per trovare il dosaggio giusto e poi si decide se la droga e buona o no.
Questo dovro fare io ma solo se mela danno gratis oppure ad un prezzo accetrabile e senza tagliare
Devessere pura come lanno fatta.

Re: aiuto

perchè hai sostituito la dipendenza da ero con quella del metadone, quando tenti di reprimere una dipendenza ecco che ne spunta un altra. smetti con il metadone è cercati una dipendenza più sana, tipo fare immersioni con le bombole è una cosa che sviluppa parecchie endorfine nel tuo corpo e se fatta bene non ha contro indicazioni.
la dipendenza da metadone per quello che ne sò è molto peggio di quello da ero. non ti fidare dello stato a loro serve solo per fare arricchire le case farmaceutiche con l'avvallo di medici compiacenti o stupidi o cmq ignoranti. in bocca al lupo.
un ex tossico.

Re: aiuto

non è proprio come dici tu mi spiace......io mi sono fatto per 12 anni ed ho smesso da solo grazie al metadone...e ti posso garantire che se non avessi avuto quello non ce l'avrei mai fatta....ora sono passati 15 anni da quando ho smesso.

Re: aiuto

concordo pienamente non dite cazzate sul meta e sui sert nessuno ti obbliga ad andarci e chi ci va sà già che sostituisce una dipendenza con un altra almeno che non sia celebroleso ma scalare con la roba è impossibile col meta ci si riesce. io personalmente c'ho messo 10 anni da 100 mg a zero "vecchio" ma ci sono riuscito molto più difficile almeno x me togliere le benzodiazepine. ragazzi non scoraggiatevi mai

Re: aiuto

Ciao ascolta io sono 11 anni negativo a tutto prendo solo metano 80 di quello vechio come ai fatto a togliete tutto? E vero che se lo levi piano piano si sya meno male? Poi io penso che dopo tanti anni negativo sia un po pou facile .

Re: aiuto

ciao ragazzi sono 15 anni che prendo metadone senza farmi di roba.sono riuscito abbastanza a fare una vita noormale.ora però sono circa 5 anni che ho sviluppato un esofagite da reflusso,la quale con un maleassorbimento intestinale,infatti vedo che ho dovuto alzare la dose perchè non riesco a stare beno e sto a rota.ma iniettarsi il metadone anche il tipo nuovo concentrato senza zuccheri fa male?

Re: aiuto

Decisamente sì: rischi trombosi, embolie, problemi cardiaci gravi. Se è davvero il malassorbimento la causa del tuo problema (ma sei sicuro?) potresti pensare di passare, con l’aiuto dei tuoi sanitari, alla buprenorfina che si assume per via sublinguale
Laura Calviani medico sostanze.info

risposta a "farmaci"

I principi attivi contenuti nei farmaci da te citati sono rispettivamente il tramadolo e l’ossicodone. Si tratta di due farmaci oppioidi. Il loro uso attualmente non è ammesso dalla legge italiana per la cura della dipendenza da eroina. I due farmaci oppioidi ammessi, in questo momento, sono il metadone e la buprenorfina. La legislazione attuale ammette che la cura della dipendenza possa essere fatta anche dai medici di famiglia, ma, in realtà, questo praticamente non succede. Il medico però non può prescrivere i farmaci da te suggeriti in caso di dipendenza da eroina, ma sono per la cura di certi tipi di dolore: in tal caso si esporrebbe lui stesso a rischi di tipo penale. Non sappiamo in quale parte della Sicilia tu abiti, però potresti provare a entrare in trattamento in un Sert diverso da quello in cui hai avuto dei problemi.

ivano

finalmente ora ne sono fuori!! ma a me iniettandomi metadone e' venuta una sincope!! quindi ragazzi mi raccomando la vita e' troppo bella!!!! ciao ivano

Re: ivano

Scusa l'intrusione, va bene essere affezionati lettori del nostro sito, ma il post a cui chiedi maggiori info è stato scritto dal lettore quasi due anni fa....

CRISI CON METADONE 1 : 1 ENDOVENA

Salve a tutti.
Ormai è un anno esatto che ho deciso di venire fuori dalla dipendenza di eroina.
Al sert dove ancora mi reco ho iniziato ad assumere 95 mg di metadone (concentrato a 5 quindi sono 95 : 5 = 19 ml x giorno) ogni tanto me lo iniettavo perchè magari l'astinenza era già cominciata e avevo fretta di farla andare via.
Con il metadone concentrato non ho mai avuto problemi, neanche facendolo in vena (stavo attento a non "spararmi" piu di 10 ml di concentrato).
Da qualche mese è tornato al sert dove vado il metadone 1 : 1. ho provato a iniettarmi anche quello ma gli effetti erano molto molto blandi, per avere gli stessi effetti del metadone concentrato (parlo sempre di effetti per assunzione endovenosa) dovevo farmente almeno 40 ml e naturalmente sono stato malissimo. Iniettandomi 40 ml di metadone 1 : 1 ho avuto forti brividi di freddo, pelle d'oca, tremore incontrollato, forte nausea e poi vomito.
IERI MATTINA mi sono svegliato anzichè alle 9 ,come faccio di solito, alle 15 (avevo avuto parecchi problemi ad addormentarmi). Quando mi sono alzato ero in astinenza anche se erano passate circa 32 ore dall'ultima assunzione. Trovandomi in astinenza mi sono fatto un iniezioni di 9 ml di metadone 1 : 1. Dopo pochi secondi l'astinenza è sparita ma ho avuto questi problemi :
1) un sapore stranissimo in bocca
2) una fortissima crisi asmatica ( ne soffro da bambino anche se ormai ero quasi guarito)
3) fortissimo prurito alle mani
4) gonfiore alla faccia, il naso mi si è chiuso, rossore in tutto il corpo.
insomma era come se la mia pressione si fosse alzata spaventosamente, non sapendo cosa fare ed essendo sicuro di avere la pressione estremamente alta ho preso la siringa da 10 e mi sono tolto circa 6 ml di sangue che ERA COMPLETAMENTE NERO.
Dopo questa specie di salasso ho cominciato a sentirmi meglio e ho bevuto circa 5 ml di metadone (l'astinenza non era completamente passata)

Sapete dirmi cosa mi è successo e cosa ho rischiato?
Giuro che dopo questa esperienza non mi farò mai piu una endovenosa di qualsiasi cosa che non sia fatta apposta per questo scopo. Ho avuto paura di morire tanto i sintomi erano forti.

risposta a "CRISI CON METADONE 1:1 ENDOVENA" del 11.08.10

Probabilmente hai rischiato veramente di morire. I sintomi che descrivi possono fare pensare ad una crisi ipertensiva ma anche ad una crisi allergica dovuta ad un componente dello sciroppo che, iniettato endovena, ha provocato questa reazione. Con tutta probabilità, superata la crisi, tutto dovrebbe tornare a posto. Rischi di questo genere sono presenti tutte le volte che si usa un farmaco per una via diversa da quella per cui è stato preparato. La tua decisione di non ripetere una esperienza del genere è assolutamente condivisibile. A maggior ragione per il fatto che, se si è trattata di una reazione allergica, a questo punto, se dovessi ripetere la cosa, la reazione con tutta probabilità sarebbe ancora più intensa (fenomeno di ipersensibilizzazione) ed ancora più pericolosa. Se dovessi renderti conto che la quantità di metadone assunta regolarmente non sia sufficiente perché non compaiano mai sintomi astinenziali, puoi concordare con il medico del sert un ulteriore aumento della dose quotidiana o una diversa tempistica di assunzione. Alcune persone infatti metabolizzano il metadone con una velocità superiore di altre ed in questo caso l’unica cosa da fare è aumentarne il dosaggio allo scopo di compensare questa rapidità di metabolizzazione.

CRISI CON METADONE 1 : 1 ENDOVENA

Dubito che fosse stata una reazione allergica, infatti non era la prima volta che assumevo metadone 1:1 per via endovenosa. Credo proprio a questo punto che si sia trattato di una crisi ipertensiva dovuta anche al fatto che la sera prima, avevo mangiato molto molto salato per usare un eufemismo, in effetti le uova al formaggio che mi ero preparato le avevo condite con una quantita di sale talmente esagerata da rendere il piatto immangiabile se non fosse che non avevo altro ed era l'ultimo uovo. Cosi ho chiuso il naso e ho mandato giu quella cosa ipersalata al formaggio(parmigiano a scaglie sopra l'uovo cotto con il burro). Forse la quantita esagerata di sale mi ha alzato talmente tanto la pressione sanguinia da non sopportare l'immissione di 10 ml di metadone causando quella crisi orrenda.
Cmq prima di questo fatto prendevo 40 ml al giorno e l'ultima volta che avevo scalato (passando da 55 a 40 ml) erano passate parecchie settimane.
Ora sono a 30 ml, e ho deciso di scalare 5 ml a settimana. Sono stufo di questa schiavitù. Passare dalla dipendenza da eroina a quella di metadone può essere vantaggioso a livello economico, ma è sempre una dipendenza. Il medico del sert dove mi reco dice che scalo troppo velocemente, ma lui non sà che di mio tolgo cmq 1 ml al giorno. Spero di uscirne presto. Grazie di cuore per i chiarimenti e le risposte.

Re: CRISI CON METADONE 1 : 1 ENDOVENA

Ciao hai preso un arteria e non una vena comune okkio e pericolossimo anche perche il meta non lo senti senti un male e un bruciore boia e rischi di rimanere secco sul colpo e capitato anche a me comunque x nn sbagliare se quando ti fai il sangue e che tiri e chiaro e pompa da solo nella spada molla il colpo perche hai preso UN ARTERIA ciao in bocca al lupo

quale è vera

Sono alto 1,78 peso quasi 100 Kg,40 ml di metadone al 0,5% sono tanti secondo voi?Alcune volte E.V ma come se durasse poco tramite E.V. perchè?Forse perche via orale fa l'accumulo e tramite E,V.no?Grazie.

risposta a "QUALE E' VERA" del 14.09.10

La tolleranza agli oppiacei tende a aumentare molto con il ripetersi del loro uso. Se una persona non è tollerante (cioè non è abituata al loro uso) 40 mg possono essere anche mortali, specialmente se assunti per via endovenosa. Se invece una persona è tollerante (cioè abituata agli oppiacei) 40 mg possono essere una quantità bassa. Di certo ti sconsigliamo di continuare l’assunzione senza un controllo del medico del sert. In particolare, utilizzarlo endovena, invece che per via orale, comporta un più veloce aumento della tolleranza e le dosi oggi sufficienti, tra un certo tempo non lo saranno più con una crescita piuttosto veloce. L’uso endovena, inoltre, come tu stesso hai notato, provoca una “farmacocinetica” del metadone che provoca proprio l’effetto da te notato. Infine l’utilizzo per via endovenosa di uno sciroppo può, a lungo andare, provocare lesioni alle vene, lesioni anche molto gravi al cuore (endocarditi) e danni polmonari cronici.

AIUTOO!

ciao..ma facendo il metadone endovene ti porta ad ingrassare?xke io sn ingrassata esageratamente!è xke lo faccio endovene???

risposta a "AIUTOO!" del 20.09.10

L’assunzione di metadone può, in alcune persone, portare ad un ingrassamento. Questo effetto può essere ancora più intenso se questo farmaco viene assunto per via endovenosa. Del resto, come abbiamo già scritto tante altre volte, l’iniezione di metadone tende a provocare un aumento della tolleranza molto rapido con la necessità di aumentare molto rapidamente la dose. Inoltre c’è il rischio di overdose e di infezioni gravi.

Re: AIUTOO!

CARI AMICI VORREI DIRE LA MIA HO 50 ANNI E SONO UN TOSSICO DA 23,DA CIRCA 4 ANNI PRENDO 5 ML DI METADONE E POSO DIRE CHE LA MIA VITA E MOLTO MIGLIORATA E ANCHE IO STO MEGLIO, MA LA COSA CHE NON HO MAI FATTO E FARMI IL METADONE IN VENA,FORSE PERCHE DOPO MOLTI ANNI LA MIA CONVINCIONE E CHE LA TOSSICODIPEDENZA E UNA MALTTIA CRONICA E CON LA STESSA CI DEVI CONVIVERE,MA SPARARSI IL METADONE IN VENA LO CONSIDERO DA TOSSICI STUPIDI,NELLE MIE VENE E PASSATO DI TUTTO,MA DOPO 22 ANNI SONO STANCO,CONCLUDO PER TUTTI IL MEDATONE VA PRESO PER VIA ORALE SE QUALCUNO LO FA IN VENE, LE CONSIGLIO DI FERMARSI E PENSARE ANCHE SE PER UN TOSSICO FERMARSI E COME VOLARE,SE DOVETE IGNIETARVI IL METADONE LO SI FA PERCHE E PIU SEMPLICE CHE ANDARE IN GIRO A PROCURARSI LA ROBA E QUINDI ANCORA UNA VOLTA DA TOSSICI,RIPETO DA 4 ANNI PRENDO 5 ML DI METADONE E POSSO DIRE DI STARE BENE,NON SO SE MAI FINIRO DI PRENDERE IL METADONE,MA SE VADO AL SEERT CI VADO PER ESSERE AIUTATO E NON PER FARMI IL METADONE IN VENA,SALUTO TUTTI E SCUSATEMI SE NON ACCETTO L,IDEA DEL METADONE IN VENA,ANCHE SE NON ACCETTO IL METADONE PER VIA ORALE, MA E MEGLIO QUESTO CHE NON ACCETTARE IL PRPRIO STATO CIAO

trigliceridi

buonasera..ma se ad una persona ,facendosi gli esami del sangue, escono i trigliceridi alti è per il fatto che assume il metadone?
Grazie..

trombosi

io volevo chiedere avendo un probabile trombo di2,4 centimetri nel cuore quali sono le reali probabilità ke questa cosa si manifesti ovvero nella peggiore delle ipotesi cosa potrebbe succedere?è possibile ke questa massa si muova?e usare una qualsiasi sostanza in vena oltre al normale pericolo con questa malattia quato può essere pericoloso?ciao e grazie x il servizio.

risposta a "TROMBOSI" del 05.11.10

La prima domanda dovresti porla ad un esperto cardiologo per avere una risposta più competente della nostra.
Certamente assumere sostanze per via endovenosa, qualsiasi esse siano, costituisce un importante pericolo in una situazione come la tua.

metadone no

io purtroppo uso da 18 anni il meta ma bisogna stare attenti la vita è UNA ,una volta per colpa della coca in vena stavo crepando da allora nn mi viene di usare niente ne coca ne eroina solo questo meta cosi bastardo ne prendo 14 concentrato al 0,5 e ti senti rincoglionita,lavori più degli altri ,ingrassi come una vacca,insomma io ho 40 anni voi pensateci a 20 anni nn siate stupidi

metadone no...in vena

ma siete fuori.... il metadone si beve e basta..... certo e grave pensare che oggi giorno anziche farsi la roba ci si fa il metadone....ma veramente ma non capite niente si vede che la vera roba non ve la siete mai fatta ..... ma piu volentieri non mi faccio...

strana situazione

ciao a tutti, vorrei chiedervi un parere:
in questi giorni sto cercando di combattere la mia dipendenza che dura ormai da 2 anni bevendo un po di Metadone.Ho iniziato scalando la sostanza fino ai minimi storici (0,2 gr su stagnola) per poi unire 5 giorni di bevutine anch'esse a scalare. Sono partito da 25 di concentrato notando che non venivo totalmente coperto m era meglio di niente dato che non sono nemmeno iscritto al sert. Al sesto giorno ho ripreso la sostanza per tre giorni consecutivi come un idiota ma in quantità minime(0,2).
Se ora mi appoggio al metadone per 4 o 5 giorni (necessari per ritogliermi ogni fantasia e quella piccola rotella) rischio una dipendenza dal farmaco ? Stefano (Bari)

risposta a "STRANA SITUAZIONE" del 04.03.11

Purtroppo il problema della dipendenza da sostanze non è la dipendenza fisica, ma quella psichica. Se la prima è piuttosto facile da curare, la seconda è molto difficile. I tentativi come il tuo, se in grado di risolvere la dipendenza fisica, niente fanno nei confronti della seconda. Non possiamo che consigliarti di rivolgerti al sert e concordare con il medico una terapia (che potrebbe comprendere il metadone, ma anche una terapia psicologica) per affrontare in maniera più efficace il tuo problema.

cose ovvie..

ma ragazzi il metadone si beve l'eroina la si usa endovena, io mi faccio dalla bellezza di 6 anni da quando avevi 21 anni e queste piccole cose le ho capite fin da subito. Per chi dice che il metadone non ti salva dall'eroina io dico che nn è vero ho fatto un anno smessa la terapia con il metadone completamente pulito, nonostante nn sia stato molto bravo durante lo scalaggio del metadone. E' possibile basta nn usare eroina ed affidarsi al sert, loro piano piano te lo scalano e alla fine ce se lo toglie, il vero problema è la nostra testa...

Ricki da san giovanni rotondo

La miglior cosa e il metadone nella vita o il subaxone sono sostanze che prendendole ti purificano l'organismo dalla droga se non si fa uso naturalmente di stupefacenti e si usa solo codeste sostanze citate sopra in maniera positiva ,io ho fumato eroina per circa nove anni e vi giuro che mi ha distrutto una parte della vita ora purtroppo sono costretto ad andare al sert tutte le mattine a curarmi ,ho la terapia giornaliera con una somministrazione di ottanta milligrammi di metadone e ti assicuro che la mia condizione fisica sta migliorando ed anche psicologicamente mi sento una persona sicura da quando vado al sert ,il primo mese che mi sono iscritto uscivo sempre positivo,non ce la facevo a smettere ma poi facendomi coraggio ci sono riuscito ad uscire negativo e adesso sono due mesi che non assumo piu stupefacenti e mi sento una meraviglia ,fortunamente non ho mai avuto malattie come ad esempio epatite o aids dovute a causa dell'uso di stupefacenti,ammetto che la sera mi viene un po la voglia di bere qualche birra o bicchierino perchè mi fa sentire un po sballato grazie anche alla terapia giornaliera di metadone che mi viene somministrata al sert che ritengo miracolosa in quanto penso che mi possa salvare dalla droga grazie anche a operatori e dirigenti medici impiegati nel centro di disintossicazione che tutti i giorni mi assistono per farmi superare questo maledetto problema.

la mia storia

ciao sono un ragazzo di 35 anni,io con le droghe si puo dire che ho iniziato tardi cioè la prima canna avevo 17 anni,da quel giorno nn ho piu avuto limiti xchè ero sempre alla ricerca dello sballo io e la mia compagnia xchè ci piaceva propio sballarci anche xchè dai 17 fino ai 22-23 anni eravamo ragazzi che ci fumevamo una decina di cylom al giorno + il sabato e la domenica quando si partiva di solito x la montagna ci si mangiava il famoso francobollo cioè trip e tirevamo un 3-4 gr di cocaina anche xchè al tempo era considerata la droga dei ricchi e quindi ce la si poteva permettere solo nei fine sett. e nn sempre,dopo dai 23 fino ai 27 cera la moda delle cale cioè paste si partiva si andava a ballare in qualche discoteca tipo l"imperiale tipo il number e li ce se ne mangiava minimo 5/6 a testa in quel periodo cerano anche gli after hours praticamente discoteche che aprivano alle 5 del mattino fino a mezzogiorno quindi i nostri wukend partivano addirittura certi fine sett. al venerdi e si tornava alla domenica sera dico nn tutti i wukend ma spesso e volentieri,mi ricordo ancora una sera io e un mio amico della mia compagnia xchè nel frattempo gli altri due si son sposati ,parlevamo di quanto eravamo stati fortunati sul fatto di nn essere andati fuori di testa con tutte le pastiglie + trip + cocaina + cale +ketamina +mdma insomma con tutte le droghe prese e ci siam detti cazzo ci manca solo l"eroina,questo all"età di 27-28 anni sapendo a cosa si andava incontro abbiamo prima iniziato col fumarla poi col sninfarla e poi giustamente con l"iniettarsela,io dico solamente che è lo sballo piu bello che cè xrò da quando diventi dipendente cari miei questo nn si chiama piu sballo questo si chiama dipendenza,adesoo sono 2 anni che sono al sert della mia zona ho incominciato con 90 di quello concentrato e adesso sono a 40 e faccio uso solo alla domenica x nn perdere l"affido settimanale,quello che voglio dire che con tutte le droghe prese prima dell"eroina dipendenza zero e mi sballavo come un cretino dalla mattina alla sera,questa è la mia storia comunque ragazzi sballarsi è bello ma una bella scopata lo è ancora di piu ciao e grazie

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

ho letto tutti i commenti qui riportati e nessuno di voi ha riportato una sola esperienza di totale riuscita fuori dalle sostanze... una volta entrati nella dipendenza da eroina sono davvero in pochi ad uscirne. Io ho fatto due programmi in comunità, la seconda soltanto per evitare il carcere (affidamento) e mi sono convinto di una cosa: chi ha conosciuto gli effetti benefici delle droghe non potrà mai definirsi guarito dalla dipendenza (so di gente ricaduta anche dopo più di dieci anni) ma potrà solo tenere botta... beh io ho rinunciato a tenere botta, perchè dovrei? il metadone mi da una marcia in piu sia fisicamente che psicologicamente e ho deciso di entrare in terapia di mantenimento con un dosaggio di 100 ml giornalieri e sapete una cosa? Sto bene; al lavoro rendo bene, ho una bella ragazza di cui sono innamorato, i miei rapporti interpersonali sono buoni e mi sento una persona in fin dei conti serena, ho alti e bassi come tutti... vi dico questo perchè spesso sento parlare male del metadone e delle droghe in genere ma io posso assicurarvi che la dose di meta che assumo quotidianamente non mi rende rincoglionito ma semmai attivo, è come prendere una medicina, non ha nulla a che vedere con lo sballo, capite la differenza? Smettimola di demonizzare le sostanze, dai!

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

RAFF da Verona.
Stessa cosa anche per me. Io non mi buco più da anni neppure mezza sigaretta e neppure un ml di alcool ma tutti i giorni prendo 90ml di Metadone concentrato(19ml) più un seroquel 400r.p. e sto da Dio. Ho l'affido del farmaco settimanale e non ci tengo a scalarlo perchè il mio medico dice che 25 anni di tossicodipendenza abbia "incancrenito" il problema e l'assunzione del Metadone è il male minore per non ricadere soprattutto se si convive con l'hiv e l'hcv. Purtroppo averci pensato prima col CAZZO che avrei iniziato....

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

anchio sono 15 anni che prendo il metadone e sono stato bene senza usare sostanze,il problema che da 4 anni circa mi è stata diagnosticata una esofagite da reflusso,e da allora,con alti e bassi mi è subentrato anche una forte ansia(sto a 2 mg di xanas al giorno.sto bene solo se aumentola dose del metadone,ma voi dopo tutti questi anni siete sempre riusciti a mantenere la stessa dose?oppure avevte aumentato?

come mai è pericoloso iniettarsi metadone? hiv??? epatite???

Rispondo a tutti quelli che credono che il metadone sia il massimo.........
Chi ha un pò di cervello capisce che un farmaco orale non può essere usato come un farmaco da ''endovena''. (additivi che danneggiano le vene)........
Le vene una volta perforate e distrutte sono fottute e ci vuole molto tempo perchè i segni spariscano.
Inoltre il rischio più grande sono le malattie infettive provocate dallo scambio di siringhe infette.
1 Sieropositivo su 4 non sa di esserlo. A.I.D.S. EPATITE
Nei S.E.R.T oltre il 50 % dei tossicodipendenti è affetto da HIV.
Quindi vi fidate dei vostri pseudo venditori ???
Comprare il metadone è un reato!!! perseguibile anche in termini di legge.
Venderlo a chi ne abusa è un reato perseguibile in termini di legge.
La terapia deve essere seguita correttamente poichè nessuno che ha una dipendenza ''grave'' riesce a curarsi da solo. (giusto?)
Ecco perchè resterete nei sert tutta la vita.
E più resterete nelle istituzioni a farvi curare per finta perchè voi vi sentite furbi più avrete possibilità di beccarvi qualcosa di veramente brutto da qualche altro paziente in cura (Epatite, hiv,ecc.....)
Voi pensate che il metadone di un tossicodipendente sia sempre pulito quando lo andate a comprare?
Avete per caso perso il ''LOGOS'' Eracliteo?

Ass. soc. M.D.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone? hiv??? epatite???

primo : nn so se sei rimasta al film di cristiana f e i ragazzi dello zoo di berlino che si facevano cn l acqua del cesso e cn la siringa di uno sconosciuto... MA NEANCHE I PIU' RIDOTTI MALE SI AFNNO CN LE SIRINGHE USATE! SIETE TUTTI UGUALI PECORONI , VI PARLANO DI EROINA E SUBITO COLLEGATE EROINA A SIRINGHE E AIDS.. PECORONI. IO MI SONO FATTO PER 15 ANNI E NN HO MAI NEANCHE SOLO PENSATO DI USARE UNA SPADA USATA TANTOMENA DI UN ALTRO!!!
secondo: chi si fa il metadone in generale e' chi lo prende dal suo sert , chi ah un affido o se lo compri ci guardi se se e' un barattolo sigillato. o se lo compri e nn sai da chi ne' cosa compri e ye lo fai per me sei uno che e' gia' malato se no col ca zzo che mi vado a fare metano che ha sputato un altro! e comunque basta collegare eroina e aids. NN TI VIENE IN MENTE CHE LA MAGGIOR PARTE DI CHI CONTRAE LA IDS E' CHI FA SESSO VIOLENTO O ANALE CN CONSEGUENTE FUORIUSCITA DI SANGUE O PER CONTATTO DI SECREZIONI VAGINALI ANALI...CHIARAMENTE CN INDIVIDUI CHE SONO GIA' MALATI..SCAMBIO DI SIRINGHE..... UNO CHE SI FA CHE NN HA LAIDS SECONDO TE SI FA CN UNA SIRINGA SPORCA DI UN ALTRO??? MA PER PIACERE

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone? hiv??? epatite???

scusa ma intervengo ora probabilmente manco guarderai questo post ormai. Se ti sei fatto per 15 anni ne avrai fatte di cotte e di crude. Come me d'altronde, come tutti. A meno che non eri un fighetto che avevi i soldi e non dovevi sbatterti per tirare le 4-5 pere della giornata per sopravvivere. Io ho buttato tante di quelle spade dalla finestra e quando ero scoppiato me le sono andate a riprendere... Ho preso spade per terra perché talmente scoppiato da non riuscire ad andare in farmacia perché la mia era chiusa.. E' vero che le ho bollite a casa, ma.... Sono stato fuori casa oltre 1 anno ho abitato in cantina e mi facevo anche filtri di uno spacciatore. E non parlo poi con la coca... Comunque io ho vissuto la fine degli 80 e anni 90 con la roba, e per fortuna il farsi all'Americana era sparito, ma prima era prassi farsi così. Comunque se hai i soldi sempre è un conto altrimenti è un altro. Io niente HIV comunque (solo fortuna, molti altri miei coetanei non sono stati così fortunati), ma 2 epatiti B e C. Quindi per favore non dirlo....

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

ciao.a tutti sono un ex tossico dipendente ma il paradosso e' che mi considero tale per che' nn uso piu deroghe da 4 anni ma al tempo stesso da circa 8 mesiho iniziato a farmi il metadone concentrato .io prendo 7 ml al giorno che sarebbero 30 35 del vecchio. nn sono mai stato male per questo mi ha spaventato leggere tutte ste cose. ma voi vi riferite al metadone tradizionale..quello concentrato nn e' zuccherato ,e' dannoso lo stesso?ciao grazie

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

La sua pericolosità è legata a più di un fattore. Innanzi tutto non è vero che non contiene zucchero. Semplicemente ad una certa concentrazione di zucchero corrisponde una concentrazione di metadone cinque volte superiore a quella del metadone non concentrato. Inoltre si tratta di una soluzione preparata per l'uso orale e la sua iniezione può essere causa a lungo andare di problemi polmonari e vascolari. Può ovviamente essere causa di infezioni locali e generali. Inoltre si deve tenere conto degli effetti farmacologici del farmaco che è causa di dipendenza e può provocare overdose anche mortale.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Se non lo vedo non ci credo..parlo del fatto di iniettarsi mezzo litro di metadone tutto in una volta...Secondo me un dosaggio simile provocherebbe la morte immediata anche al più incallito consumatore di oppiacei...

Certo, sicuramente c'è gente che si inietta medatone, questo malcostume da incoscienti totali è purtroppo un triste dato di fatto...
La cosa che volevo far notare di cui non ha parlato nessuno, è la pericolosità anche degli eccipienti presenti nel farmaco metadone, come il "sodio benzoato", un conservante tossico usato in molti farmaci...Io credo che questo conservante abbia effetti nocivi sulla salute soprattutto se viene iniettato. Spero che ci sia un medico qui che dia una chiarimento serio su questo punto...ma purtroppo qui ci vuole un farmacologo. Attenzione ai conservanti presenti come eccipienti nel metadone, come il sodio benzoato...sono tossici se iniettati...forse sono più dannosi del metadone stesso....Cmq credo che il metadone sia molto più efficace per via orale...la via iniettiva la preferiscono i tossici ago-dipendenti...la loro vera droga è l'ago...sembra che la sostanza da usare passa in secondo piano...la cosa importante per loro è farsi a tutti i costi qualsiasi cosa...Il problema di chi si inietta il metadone è solo psicologico, ovvero la mania di farsi...perchè il metadone copre molto meglio se assunto per via orale.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

BRAVO. CHI SI INIETTA IL METADONE è SEMPLICEMENTE AGODIPENDENTE. SVILUPPARE UN'AGODIPENDENZA SIGNIFICA PREFERIRE LA VIA ENDOVENOSA NELL'ASSUNZIONE DI QUALSIASI COSA, DAGLI STUPEFACENTI ALL'ACQUA DELLE FONTANELLE PASSANDO PER L'INTERA FARMACOPEA. ECCO PERCHè è PIENO DI DISPERATI CHE OLTRE AD ESSERE IN PREDA ALLA TOSSICODIPENDENZA DA OPPIACEI SVILUPPANO VARIE FORME DI AUTOLESIONISMO COMPULSIVO, NN TROVO ALTRI TERMINI PER DEFINIRE UNA PRATICA COSì ORRORIFICA, COME SPARARSI IL LO SCIROPPO DI METADONE IN VENA. L'UNICA MANIERA PER ASSUMERE METADONE PER VIA ENDOVENOSA SENZA RISCHIARE UN ICTUS O ORRENDE INFEZIONI è REPERIRLO NELLA FORMA SOLUZIONE INNIETTABILE CHE NN PENSO SIA NEANCHE PRODOTTA. IN VARI PAESI LO DANNO IN COMPRESSE CMQ

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

La questione non è solo quella dell'agofilia. Il motivo per cui molti iniettano delle sostanze invece di assumerle per altre vie è il fatto che per la via endovenosa l'effetto è più intenso.
Chi inietta il metadone ad esempio non ne ricerca l'effetto terapeutico rispetto alla dipendenza da eroina ma cerca soltanto l'effetto psicoattivo di sballo.
E facendo questo si sottopone a rischi e danni molto elevati.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Traggo spunto proprio dall'ultimo post,che mi ha fatto molto riflettere.Riporto la mia cruda esperienza in totale sincerità.Sono due giorni che "ho smesso",dopo quasi due anni senza soluzione di continuità.Per non soffrire troppo,mi sono procurato due boccette da 50cc di metadone concentrato:premesso che non ho mai fatto uso di meta a scopo "ricreativo",ieri mattina ne ho preso 1 ml pervia orale.Ho sentito i benefici,ma ci son volute quasi due ore.Stamattina,invece,ho iniettato la stessa quantità;l'effetto è stato immediato.Sono trascorse quasi dodici ore e,tranne una leggera sudorazione,sto ancora bene.Non credo di avere un problema di agofilia:io ho sentito netta la differenza.Sottolineo,poi,che ne ho assunto UN MILLIGRAMMO(ossia una insulina da 1 piena).IL METADONE CONCENTRATO E' POTENTISSIMO e quindi altrettanto pericoloso.Che devo fare?Per favore rispondetemi,

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Sono l'autore del terz'ultimo messagio (8 febbaio)...Volevo precisare che: il metadone endovena da la sensazione di essere più forte (e lo è effettivamente solo per qualche minuto) solo perchè viene assorbito quasi immediatamente, a differenza della via orale che impega quasi 4 ore per dare l'effetto massimo.
Ma quello che conta è la biodisponibilità del farmaco che è pari al 98% sia se viene assunto via orale che per via endovenosa. Quindi la biodisponibilità (la copertura dell'astinenza) è identica sia nella via iniettiva che orale... cambia solo la cinetica, ovvero la velocità di azione. Per cui rinnovo la mia tesi sul fatto che molti tossici sono affetti da agofilia, per questo preferiscono farmaci per via iniettiva. Poi c'è da considerare che il metadone (come tutti i farmaci) se utilizzato per via orale viene trasformato dal fegato in un prodotto compatibile e idoneo ad interagire con l'organismo in modo sicuro e ottimale. Mentre lo stesso farmaco se assunto per via endovena salta questo passaggio, ed è molto più tossico per l'organismo.
Cosa c'è da fare? Bisogna solo prendere coscienza di questo...perchè il metadone per via orale ha una bassissima tossicità, e potrebbe essere assunto per un tempo indefinito senza particolari effetti collaterali. Perchè rovinare tutto? Utilizziamolo nel modo giusto !

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Questa si che è una risposta esaustiva ,onesta e chiarificatrice.Solo questa,da sola,vale tutti i commenti che ho letto(e perdonatemi se mi permetto di sottolinearlo).Sono del tutto ignorante in materia:non si può liquidare una persona rispondendo così, ex abrupto, "...vai al Sert e fatti curare"! Caro e gentile Anonimo,quindi avevo ragione;se iniettato il metadone concentrato produce immediatamente i suoi effetti,mentre se somministrato per via orale c'è bisogno che "salga".Ma la tossicità,nel primo caso,è senza dubbio maggiore.Ecco il "punctum pruriens"del mio problema:LA TOSSICITA' DEL METADONE INIETTATO E' ALTA ANCHE QUANDO LA DOSE E' MINIMA (non più di 3 o 4 mg. per volta)? Dopo due anni di uso continuo di eroina,disabituarsi dall'ago è molto difficile(lo so,è tristissimo e me ne vergogno ma è così),cosi come per una somministrazione orale mi occorrerebbe maggiore quantità (e,poichè ho una vita "regolare" e non ho mai frequentato un Sert,non mi va di espormi a pericoli nel procurarmene in nero...per non dire del notevole risparmio economico,che di questi tempi non guasta...).Anonimo,se mi leggi,ti prego di darmi un tuo parere.Vivo un incubo...

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Appurato il fatto che la tossicità del metadone per via iniettiva è più alta rispetto alla via orale, perchè il farmaco entra direttamente in circolo, senza essere stato prima trasformato dal fegato in un derivato idoneo ad essere utilizzato dall'organismo...è naturale che la tossicità è strettamente proporzionale al dosaggio assunto. Il dosaggio che citi è veramente basso, e di conseguenza la tossicità è ridotta al minimo. Ma, come ben sappiamo, il metadone per sua natura tende ad accumularsi nei tessuti, per cui un uso abitudinario e prolungato nel tempo può portare ugualmente ad effetti tossici da accumulo. Devi considerare anche che (come vedi sull'etichetta gli eccipienti) nella soluzione che inietti c'è anche un conservante naturale (si trova anche nei mirtilli) "il sodio benzoato" che può dare fenomeni di tossicità se si superano le dosi di 5mg/kg. Cmq nei farmaci il sodio benzoato si trova in quantità minime, non superiori allo 0,02%...per cui se non prendi dosaggi assurdi, tipo 500ml, come ho sentito in questo forum, non dovresti avere problemi su questo punto.

Capisco perfettamente la tua situazione...ma non ho capito bene il dosaggio totale giornaliero che assumi, perchè è importante saperlo...Ad ogni modo sappi che, l’astinenza fisica dagli oppiacei, compreso il metadone, dura al massimo due settimane, dopo le quali il grosso è passato...Per cui ti consiglio di iniziare uno scalaggio regolare (meglio se per via orale), così non sentirai nemmeno l'astinenza...non è così grave come si pensa...Ho sentito un esperienza di una persona che assumeva 5 grammi di eroina al giorno più 100ml di metadone per 20 anni (dico vent'anni) che ha raccontato di aver smesso senza particolari difficoltà, e il primo ad essere sorpreso di ciò era proprio lui stesso.
Quindi non drammatizziamo....basta solo una ferma volontà di scalare le dosi fino a zero...e se non è possibile farlo da soli, si può sempre optare per qualche clinica pubblica o privata. La dipendenza fisica da oppiacei, e soprattutto dal metadone, è "reversibile", come afferma anche il Prof.Barra,uno dei massimi esperti in questo campo...Il vero problema è la dipendenza psicologica del buco…quella, se non hai veramente una forte motivazione, è quasi impossibile da sconfiggere…su questo punto nessuno può aiutarti…è una battaglia tra te e la droga che può durare tutta la vita…ma non significa che è persa in partenzam anzi, ci sono persone che ce l'hanno fatta...Anche se penso che, per una buona parte di tossicodipendenti assolutamente incapaci di smettere, l’unica soluzione sia la riduzione del danno, previa della somministrazione controllata...Se non è possibile farle smettere, almeno non facciamoli crepare queste persone...non credo che sia così assurdo il mio discorso. Il mio è puro pragmatismo, non ho la soluzione del problema, o la verità in tasca. Buona fortuna caro amico, e ogni bene...se ti fa sentire meglio parlare, io sono qui...chiedi pure, anche se non sono niente, tantomeno un medico.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Anzitutto grazie;mi spingi solo ad essere migliore e a rafforzare la mia (debole) volontà.Questa è la ma situazione;ho assunto sostanza per l'ultima volta esattamente una settimana fa (ma già da due giorni prima avevo cominciato con una graduale riduzione della quantità,tanto che l"ultima" è stata pressocchè irrisoria).Già la sera (questo era dunque mercoledì)ho cominciato ad accusare i primi sintomi ed ho iniettato 4cc del meta concentrato(a tanto corrrisponde una insulina da 1 piena,vero?Che corrisponderebbero poi a 20 cc del vecchio metadone dolce,o sbaglio?).Ho anche assunto 20 goccie di Xanax per dormire;la notte è stata tranquilla.Ho dormito bene,ma la mattina dopo ero veramente una straccio:stavo veramente male e,in preda al panico e per alleviare subito il malessere,ne ho iniettato 8 cc;l'effetto è stato immediato e,pur tra sudorazione,irritabilità,qualche dolore,niente di insopportabile.La mattina seguente ero fermamente deciso a non iniettare,perchè mi sono informato e mi ha spaventato tantissimo leggere della pericolosità di questo farmaco.Ne ho assunto sempre 8 cc,ma ho cominciato a sentirne gli effetti solo dopo un'ora e mezza,ed ho avuto l'impressione (se non la certezza) che mi coprisse di meno.Ergo,ho deciso di diluirlo con acqua distillata e assumerlo per via endovonosa.Uso sempre dosi bassissime(non supero mai 8/10 cc pro die) e tengo sempre (sopportabile)botta.Voglio dire;ci vado con i piedi di piombo,non voglio cadere in una dipendenza più terribile,sto usando il metadone,non "abusandone".Questo modo d'uso pregiudica le capacità curative del farmaco?Ho l'impressione(e mi sento in colpa per questo) di aver sostituio una sostanza ad un'altra,mentre io voglio gradualmente abbandonare anche il metadone.Vivo un incubo.Consigliami nella totale sincerità,Grazie per il tuo aiuto.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Il metadone concentrato è pari a 5mg/ml...per cui una insulina piena da 1ml ne contiene esattamente 5mg. Purtroppo non ci vuole un esperto per capire che la cura fai da te che stai facendo è totalmente sbagliata e potenzialmente pericolosa. Se proprio non vuoi, o non puoi rivolgerti ad un medico (non necesariamente al sert) almeno smetti subito di iniettarti il metadone, e prendilo per via orale. Se prendi la dose adeguata per via orale starai subito benissimo...e poi un'altra cosa pericolosa che stai facendo è assumere anche lo xanax insieme...così ti fai solo del male, non guarisci ! Se non hai la forza di smettere da solo, rivolgiti subito ad un medico esperto che può aiutarti (anche se pochi, ce ne sono ancora di medici bravi e coscienziosi) perchè non c'è tempo da perdere. Col tuo comportamento (parlo del metadone endovena) stai aggravando una dipendenza che, a prima vista, considerato i bassi dosaggi che usi, almeno dal punto di vista fisico, non è poi così grave. Secondo me hai bisogno soprattutto di un forte sostegno psicologico.
Non so dove vivi, ma per cominciare potresti contattare uno di questi massimi esperti al livello nazionale sulle dipendenze...loro sapranno certamente indirizzarti a qualche struttura idonea per il tuo caso.
Per esempio Villa Maraini, la clinica del dott. Barra a Roma, ti può ospitare anche per il tempo necessario a toglierti l'astinenza...non è una comunità o un sert.
Ecco l'indirizzo del Dott. Barra di Roma: lettere@massimobarra.it o trova in internet Villa Maraini e lo stesso.
Poi se sei al nord potresti chiedere informazioni al dott, Gatti di Milano: gatti@droga.net
Purtroppo vedo che non hai il pieno controllo della situazione, la droga ha preso il sopravvento sulla tua volontà (non te ne faccio una colpa, è così per tutti)...devi solo prendere coscienza che da solo non puoi farcela...hai bisogno di un aiuto esterno e subito...vai dal medico di base, basta che chiedi aiuto a qualcuno e subito.
So benissimo che i sert (per fortuna non tutti) non sono il massimo, ma nella tua situazione prendi in considerazione anche questa opzione...magari puoi trovare giovamento anche lì...ma se non provi non lo saprai mai. E poi se il sert non ti va bene, non ti costringe nessuno a rimanere, puoi benissmo andartene quando voi.
La cosa più sbagliata che puoi fare, e non fare niente...Auguri di cuore.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Certamente è pericoloso. L'iniezione endovena comporta un rapido aumento della dipendenza sia fisica che psichica. Inoltre, essendo il farmaco destinato all'assunzione orale, esiste il rischio di infezioni sia locali che generalizzate, anche gravi. Inoltre esiste il pericolo, a lungo andare, di danni polmonari.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Qualsiasi comportamento o sostanza che alteri il normale equilibrio psico-fisico è dannoso, e a lungo andare (se non immediatamente) porta a gravi conseguenze, fino alla morte. La vita è il benessere sta tutto nell'equilibrio !
Le sostanze chimiche artificiali sono deleterie per l'organismo, molto più delle sostanze naturali, soprattutto se assunte per vie non naturali, come l'iniezione.
Capisco che ci si droga perchè la vita fa schifo, ma purtroppo la natura ha le sue leggi crudeli che, se trasgredite, esigono un prezzo alto da pagare. Lo xanax è un farmaco killer già per via orale...

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Ma solo io ho smesso a crudo senza nulla dopo 8 anni di casini con la roba e due scalaggi vani col meta? Giuro, forse non siam tutti uguali ma ogni qual volta col meta arrivavo alla fine dello scalaggio, mi sentivo così vuoto e male dentro, che non ho fatto altro che tornare alle spade. Un giorno, stanco per davvero e dopo la morte di un mio amico con la quale siam cresciuti insieme, mi son chiuso in casa di mia madre in campagna per tre mesi. Non è stato simpatico chiudere di colpo e senza alcun supporto chimico/psicologico con circa 4 gr di roba sparata nell inguine al giorno, non so se sarà stato il fatto che son stato così male che qualcosa in me è definitivamente scattato, non so, se 3 mesi a zappare ed a dar mangime alle galline in isolamento dal resto mi ha aiutato, ma so benissimo che son 3 anni che non so nemmeno più come sia fatta la roba..Anche se forse bevo un pochino troppo da quando ho smesso con le spade.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

mi congratulo con te!!sono convinto anke io ke isolarsi in mezzo alla natura,fuori da possibili distrazioni sia una cosa veramente utile x ki vuole smettere!!bisognerebbe imparare ad apprezzare di piu e scoprire veramente la bellezza della natura e di se stessi anche se è la cosa piu difficile spesso.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

La cosa più difficile, specialmente con l'eroina, non è smettere, ma il riconominciare sempre da capo, dopo un periodo più o meno lungo di astinenza...Purtroppo le ricadute sono la prassi nella quasi totalità dei casi. Conosco gente che ha ricominciato dopo 10 anni di astinenza totale...e non si sa spiegare come è potuto succedere...come se fosse una conseguenza meccanica del cervello che ubbidisce a forze indipendenti dalla nostra volontà, che sfuggono alla nostra stessa logica.
Chi conosce questo problema, sa benissimo che smettere con la droga, non equivale alla vittoria definitiva...perchè questa è una battaglia che si protrae per tutta la vita...E' importante avere questa consapevolezza per non abbassare mai la guardia...L'eroina è un nemico così subdolo che può rispuntare da un momento all'altro in qualche angolo remoto del nostro cervello con tutta la sua forza irrestistibile e distruttiva...e ad un tratto ci riscopriamo vulnerabili e deboli...Basta un niente per ricominciare: una situazione difficile, una delusione, un dolore improvviso, ecc...Nella mi esperienza ho imparato che, ci sono periodi di astinenza, e periodi in cui si ricomincia più sottomessi di prima....Purtroppo sono poche le persone che hanno questa cosapevolezza...

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Conoscevo un tipo del mio quartiere che smise con l'eroina sul finire degli anni 80, circa, scappo' in India per circa 3-4 mesi, e ne tornò pulito. Insomma, si sposò dopo un annettoi, e mise su famiglia. Era uno che stava davvero rovinato quando si faceva, quindi il fatto che smise così su due piedi e cambiò vita quasi di colpo fece in un certo senso "scalpore"..desto' quasi incredulità, visto che era considerato irrecuperabile. Beh...sembrerà assurdo, dopo anni ed anni di vita regolare, nei primi anni del 2000 costui tornerà all eroina, abbandonato dalla moglie e dalle 2 figlie, tornerà peggio di prima, per morire di un infezione all inguine due anni fa...sembra na storia finta, ma costui abitava a due isolati da casa mia. Mai dire mai con la roba...

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

La dipendenza da eroina è una modificazione persistente (forse permanente) del cervello che comporta una automatica e ciclica riattivazione di un istinto invincibile e incontrollabile a cercare e consumare la sostanza, anche a distanza di molto tempo...

"Dipendenza psicologica" non significa niente, la dipendenza è cerebrale...nel senso che il cervello indipendentemente dalla volontà, ha un assoluto bisogno dell'eroina per funzionare e stare bene...è questa la fregatura che pochissimi, compresi gli operatori del settore e i medici stessi, non riescono a capire !!!!

Questo è quanto. E' una malattia che non ha una cura, tranne quella della riduzione del danno, quando si somministrano farmaci sostitutivi, quali il Medadone o nei casi meno gravi il Subutex... La malattia è cronica, recidiva per definizione ! Non ci sono strumenti per curare un cervello stravolto dall'eroina, tranne il coraggio e la pazienza di cercare almeno di limitare i danni...

Sarebbe sbagliato darsi colpe per non riuscire a smettere, così come è sbagliato darsi dei meriti per un successo temporaneo.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Caro lettore (di Pietrasanta?), ti ringrazio per i tuoi interventi. Provo ad esprimere il mio pensiero. Ti premetto che sono un medico sert da molti anni. Sul concetto di dipendenza "cerebrale" sono totalmente d"accordo con te. La distinzione tra dipendenza fisica e psichica ha solo un valore esplicativo, didattico. Io la utilizzo per aiutare le persone a capire che la fine dei sintomi fisici non è la fine della malattia "dipendenza". Anche la   definizione di dipendenza che usi è assolutamente corretta. Sono d'accordo sul fatto che a nessuno debbano essere date colpe per non riuscire a smettere di usare eroina. Questo è assolutamente evidenziabile dalle migliaia di risposte ed interventi sul sito. Se tu le avessi lette ti saresti risparmiato la fatica di queste inutili critiche, che certamente puoi fare ad altri, ma non alla redazione di sostanze.info.
E soprattutto su una cosa non sono d'accordo con te:
uscire dalla dipendenza da eroina è possibile e non è vero che l'unico compito di chi si occupa di persone con questo problema sia la "riduzione del danno".
Ogni persona ha il suo percorso ed il suo obiettivo possibile.
Ciao.
Gioacchino Scelfo, medico sostanze.info

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Alcuni miei vecchi amici della mia "teppa" anni 90, oltre un paio che purtroppo non ci son più, oggi son tutti puliti da anni, con lavoro, famiglie ecc ecc. Come lo spieghi, te che dici che è impossibile smettere? Preferisci una vita a metadone? Io no, sinceramente. Non è un vanto, ma pulito dal '98. E del meta non ricordo neppure il sapore. Omaggi.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

ormai è 1 pò di anni ke prendo il metadone,sn stato anke in comunità e me l'ero tolto con lo scalaggio ma appena sono uscito purtroppo ho riniziato subito a farmi con l'eroina e quindi anke ad andare al sert a prendere il metadone dato ke nn avevo tutti i giorni i soldi x farmi.Ma la mia voglia di sconvolgermi e anke xke l'ho visto fare ad amici mi ha portato a provare a farmelo e mi è piaciuto l'effetto ke mi dava..ormai è quasi un anno ke mi innietto metadone e ho sempre piu voglia di farmi e non mi basta mai,quindi aumento sempre le dosi.quando ho iniziato mi bastavano 5 ml x stare sconvolto,ora ci sono giorni ke me ne faccio 50 ml.Ho provato a tornare ad assumerlo normalmente x via orale ma mi sembra come se nella giornata mi mancasse qualcosa e ho il pensiero fisso all'ago!Sono sicuro di avere una fortissima dipendenza psicologica dal farmi e nn ce la faccio piu,mi sento di non essere piu me stesso,sono diventato skiavo del buco ke ho sul braccio..ma nonostante il fatto ke me ne renda conto,non riesco a smettere di scendere di casa per andare in farmacia...non vi sono stato a descrivere tutto il contorno,gli effetti negativi ke ha sulla mia vita quotidiana ecc..volevo solo qualke consiglio da qualcuno x uscirne e smettere di farmi come uno stupido dello sciroppo nelle vene!!...e non sarei veramente disperato se non mi trovassi qui a scrivere..ciao grazie M27

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Ciao quanto ti capisco.. E posso dire che iniettarsi 50ml di metadone è andare vicino alla marte, è l'equivalente di farsi 20 spade da 2,5 ml c'è un dosaggio pazzesco.. Assumere 50ml cioè 250mg al giorno vuol dire che invece che fare un programma al sert e potresti smettere in poco tempo(senza usare più nulla) a te ci vuole minimo anni, senza contare che se usi non puoi scalare! Anche io mi faccio e non nego di essermi fatto il met qualche volta, ma iniettavo al massimo 5ml cioè 25mg, quindi penso tu ti debba rivolgere al più presto in un centro specializzato, perchè credimi mi stavo quasi per laureare in farmacologia.. Con il tuo dosaggio rischi davvero la morte quando meno te l'aspetti, oppure ancora peggio un infezione seguita da tumefazione ecc ecc e amputazione degl'arti.. Quindi se non riesci a smettere scala subito quel dosaggio! Un abbraccio johnny

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

grazie x la risposta,non pensavo di andare incontro a cosi seri problemi come quelli che mi hai elencato e sinceramente mi sono messo abbastanza paura con questa informazione che mi hai dato.cercherò di pensarci bene e provare a risolvere il problema il prima possibile.grazie M27

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Cari lettori, penso che una riflessione da parte della Redazione possa essere utile. Il lettore che ha risposto ha detto delle cose molto sensate del tutto condivisibili. Posso solo aggiungere che passare dall'iniezione all'assunzione orale può essere molto difficile per il primo lettore.
Penso che sia inevitabile che lui dica esattamente al medico del sert la situazione per chiedergli aiuto. Probabilmente sarà necessario, per un periodo, che lui assuma il metadone al sert e non a casa.
Gioacchino Scelfo, medico sostanze.info

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Davvero è una situazione difficile dalla quale bisognerebbe tu ne uscissi il prima possibile. Mi sembra che tu riesca a fare un analisi lucida della situazione e sei consapevole di quello che ti sta succedendo: è proprio come dici sulla dipendenza sia fisica che psicologica. Penso che da solo sia estremamente difficile uscirne. Parlane il prima possibile con i tuoi operatori e chiedi aiuto a loro con la possibilità, eventualmente, di prendere in considerazione l'ipotesi di staccare per un periodo, magari rivolgendoti di nuovo a d una struttura. Non considerarlo come un ritorno al passato: il percorso per la guarigione è fatto di varie modalità, in parte sul territorio, talvolta in strutture protette, ma ogni volta è un passo avanti.
Laura Calviani, medico sostanze.info

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Grazie mille x la risposta.gia il fatto che qualcuno mi ha risposto mi ha fatto sentire considerato,è la prima volta che espongo il mio problema a qualcuno e il parere vostro mi fa aprire un attimo gli occhi perlomeno.In questo periodo rifare un percorso in una comunità sarebbe 1 fallimento enorme,ora che finalmente sono riuscito a trovare un lavoro che mi piace e ora che finalmente ho trovato una ragazza con la quale sto bene.Però adesso che almeno ne ho parlato con voi mi sento gia un pò più deciso ad iniziare a scalare il metadone per riuscire il prima possibile a smettere di farmelo.Lo so che dipende solo da me alla fine,se mi decidessi veramente riuscirei a fare ciò che voglio..

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

hai ragione,ma come tanti ragazzi ke si drogano il mio problema è anke che nn voglio pensare alle conseguenze,nn penso minimamente che mi possa succedere qualcosa,(anche se a volte mi domando x 1 attimo se mi potesse venire 1 arresto cardiaco o cose del genere con la quantità ke ne assumo)...Purtroppo dopo che mi faccio mi sento 1 altra persona,provo 1 sensazione di appagatezza,mi sento in grado di andare avanti e stare in mezzo alla gente,e questa sensazione la provo solo in questo modo.In questo modo però mi sento anche 1 persona che ha fallito la vita,vedo intorno a me tanta gente che è felice e va avanti nonostante i problemi senza fare uso di niente e mi chiedo come fanno..
Vorrei fare 1 domanda agli operatori:è possibile rischiare veramente l'arresto cardiaco con 1 dose elevata di metadone per endovena?
Grazie M27

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

intanto ti rispondo io ex che s e'sparato di tutto.e il m. Non ha senso basta che tu aumenti la dose orale e le sensazioni sn le stesse.e poi si puo venire anzi e'probabile che ti venga un arrest.cardiaco o anche un altra infezzione alle valvole cardiache.io prima di smettere ho avuto dei segnali dal cuore (e non facevo il m. Che e'da pazzi)altri non l hanno recepiti e so morti.redazione riammonisci anche te sto raga.perke sicuro k a me nn mi prende sul serio.ps cambia abitudini che sei giovane sano e vivo tanto senno questione di tempo qualke stranguglione lo fara al posto del tuo cervello

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

vi ringrazio molto cari lettori per le vostre testimonianze e per gli stimoli che date a noi della redazione. Tutte le cose che avete scritto sono vere. Il metadone è a tutti gli effetti un oppiaceo che, se usato in maniera scorretta, può provocare la morte per overdose. Sono citati nei report scientifici internazionali molti casi di decesso, in particolare, conseguenti all'uso del metadone per via endovenosa. E poi possono esserci gravi infezioni locali e diffuse. Particolarmente pericolose sono le infezioni (citate da uno di voi) del rivestimrnto interno del cuore (endocarditi). Di tutto questo abbiamo scritto tante volte nel sito. Speriamo di dare un piccolo contributo, spiegando come stanno le cose, a salvare qualche vita.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Il meta.iniettato non da nessuna sensazione iacevole e'solo pericoloso
E piu toossico se vuoi le stesse sensazioni basta che tu alzi la dose orale(ci sono tabelle apposta per vedere i mg )
per la fissa da buco ti devi render conto che ti puo succeder qualcosa di brutto
molto peggio che la roba di strada
occhio

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

io sono 6 mesi che mi faccio il metadone in vena ormai ho preso il vizio di bucarmi (prima mi facevo di eroina ma sono pulito da 2 anni) i miei ultimi esami del sangue non erano molto buoni aumento del colesterolo valori del fegato sballati e piu un eco cardio a evidenziato un prolasso del lembo anteriore mitralico,con lembi valvolari ispessiti e rigurgito quindi quando faccio uno sforzo il mio cuore non riesce a pompare bene il sangue e per compensare batte piu forte...bella cosa è??? e senza contare che ho 25 anni non 50 e ho il colesterolo a quasi 500 e non sono grasso..transaminasi alle stelle http://www.sostanze.info/sites/default/files/smiley/sostanze_sick.gif questo provoca il metadone in vena ti porta lentamente alla morte..e credetemi non sono uno che parla a vanvera ormai che assumo metadone e altre schifezze da piu di 6 anni.....

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Stessa cosa anch'io, valori tiroide e colesterolo alle stelle e prolasso della mitrale, però quest'ultimo non credo sia stato il metadone perché ce l'avevo anche prima di iniziare a bucarmi di metano. Per tutti gli altri valori sballati è sicuramente il metadone visto che contiene comunque una parte di zucchero, senza contare il danno che provoca alle arterie. Io in un anno sono passato da fare gare di ciclismo,a non riuscire neanche a fare una corsetta.tutto da quando ho iniziato a farmi...

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Ti ringrazio per la fiducia, ma gli elementi di conoscenza che mi fornisci sono troppo pochi.
Le possibili scelte sono due.
Si può aumentare di nuovo la dose di metadone.
Si può fare il passaggio al subutex.
Sia l'una che l'altra scelta dovrebbero aiutarti a stare meglio.
Quindi, se il medico del sert ti ha consigliato di passare al subutex,  questa può essere una buona scelta e puoi seguire il suo consiglio.
Ricorda che un eventuale ritorno al metadone si può fare senza particolari problemi.
Gioacghino Scelfo, medico sostanze.info

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Salve, volevo fare una domanda... L'overdose da metadone, prodotto per via endovenosa avviene all'istante, al momento in cui arriva in circolo nel sangue, oppure può capire avvenga dopo qualche ora? Per me è importante sapere la risposta sincera.. Vi ringrazio

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Un'overdose di metadone iniettato per via endovenosa può avvenire soltanto dopo pochi secondi: il tempo che ci vuole perchè raggiunga i recettori cerebrali.
È del tutto impossibile che avvenga delle ore dopo l'iniezione.
Gioacchino Scelfo, medico sostanze.info

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone? M che falsita!!!!

Ciao! sono una tossicodipendente spagnola che abita in italia, cercavo casualmente - come molte altre volte- gli effeti del metadone moltene sul nostro corpo kuando este e iniectato per via intravenosa, e vedo degli commentari tanto dei dotti come degli usuari di sostanze che hanno kualke punto da discutere.

In primo posto signalare la indignazione che mi ha fatto provare una risposta di un medico dil sert che ci invita a lasciare stare il discorso de che il metadone e una droga dello stato per farci del male. Invito a tutti vuoi a leggere una buonisima storia sul metadone in Wikipedia che pur non essendo calificata come afidabile, lo e e molto e vi lo dico perche a pesare di essere tossica mi piace essere informata e corroboro tutto kuel che dicee abbiendo lautore sintetizato molta informazione sparsa o bene nascosta. IL METADONE E BARATO, costa poco a lo stato, e solo kuesto fatto da che pensare.

Daltra parte il problemo dil metadone intravenso - metadone molteni- in Italia mi fa rifletere molto perche tutti noi sapiamo che sia per che bruccia le vene, perche si acumula o per overdose - che al contrario di cuel ke dice il signore dil sert dil art sul metadone al kuale mi referisko, sono i meno i casi per overdose- molti nostri conoscenti hanno fatto una visita se non al cimiterio al hospedale per accumulzione di metadone o dagni vasculari.

CME MAI IL FORMATO DL METADONE CHE DISTRIBUISCONO NEL MIO PAESE NON SI PUO NEMMENO FARE, E INVECCE KUEL DI ITAIA SI?? Come mai in italia esiste tutto un mercato nero di metadone e tosici di metadone e lo stato lo permite distribuendo un produtto cui futuro uso inadecuato e comercio e ben saputo da tutti ( da tutti noi tossici cui opinione non centra e non esce dai nostri circoli)?

La maaggior parte dei tossici che fanno uso di sala baluard barcelona ad esempio, e italiana. Li non si comercia il metadone e so er esperienza che kuelo li non si puo manko fare. Vorrei che kuesto signore dottore dil sert che sembra una brava persona di buona volonta aprise gli oki al problemo A CUALE CONTRIBUISCE COL SUO LAVORO.

Io da parte mia avendo smesso anno e mezzo fa col eroina due messi fa ho iniziato a farmi il metadone, da allor due miei mici hanno dovuto passare per il ospedale a farsi togliere degli puzzolenti accesi che non sono neanche causti di un consumo eccesivo ne molto prolungato. Non ce la faccio a molare il metadone ho paura dalla scimia dei cento giorni, e ho pure delle patologie che agravano i suoi effeti come una bruta epatite. Il metadone mi causa trastorni specialmente gastrici, non andando in bagno pure per periodi di dieci giorni, mi bruccia le vene e mi a caussato una endocarditis o infezione al cuore. Non vorrei mettermi a pensare le strghi che mi bbia fatto in kuanto alla metabolizacione dei zucheri....

Per favore, se ce un dottore decente che lavore in questo camo, chiariscaci senza cadere nel tipico diavolo della overdose cosa ci puo causare la metadone intravenosa. E se cualkuno lo sa che mi spieghe perche in Itlia si ha scelto distribuire metadone molteni sapendo che ce la fciamo, la comerciamo, e ci amazza.

Grazie a tutti per il vostro tempo e scusate gli svagli nel testo. Maria.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone? M che falsita!!!!

Cara Maria, condivido del tutto le tue parole. Il metadone allo 0.5 per cento si è molto diffuso in Italia negli ultimi anni. Le sua caratteristiche fanno si che molti lo iniettano. Il metadone non concentrato (0.5 per cento) invece non ha questa possibilità. Nella mia attività di medico sert e di medico di questo sito ho tante volte denunciato questa situazione, ma sono rimasto inascoltato. Il motivo della scelta, secondo me, non è di ordine medico, ma solamente economico. Economia che viene fatta sulle spalle dei pazienti.
Gioacchino Scelfo,medico sostanze.info

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone? M che falsita!!!!

Hola Tia.Yo soy italiano y me parece haber entenditdio que eres de barcelona...o por lo menos has vivido alla por un tiempo.Yo tambien estaba apuntado en baluard..en la narcosala.Lo que dices es vedad,aqui en itali no estan haciendo nada de nada para que eso de la metadona introvenosa se acabe.Siguen dejandonos semanas esntaras de metadona.Y sabes donde se va la majoria de esta mierda??....en nuestras venas.yo se que en toda espaNa te dejan la metadona mesclada con varios zumos...o...una vez me dijieron que le ponen algo por qu si te la pones de da fiebre o....de todas maneras problemas.Tu eres la primera espaNola que sabe de lo que estoy hablando,y me gustaria segur hablarlo contigo...hacer algo para que todo el mundo sepa los peligros y los daNos que da la metadona da si te la metes por las venas.
Todo el mundo tiene que saber que todos los sert saben que la gente se esta matando.Y nadie dice nada.Le hace falta controlarte los brazos,los analiticos y todoas las cosas que llegan inectando la metadona.espero que me dejes un mensaje.Yo me llamo Emanuele.Soy de cerca de Roma.

Maria mi sono fatto di

Maria mi sono fatto di metadone concentrato per due anni e mi sono trovato in ospedale con un endocardite che mi ha provocato un ictus in testa, stavo morendo, mi ha trovato mio amico per terra. Poi in ospedale con una ecografia al cuore hanno visto la valvola aortica danneggiata da residui. Mi hanno aperto al cuore e cambiato la valvola. È stato un inferno. I dottori hanno detto che 80 per cento è causato dal metadone endovena e dalla cocaina endovena. Batteri+funghi. Per favore smettete di farvi metadone in vena. HO 41 ANNI ED ERO QUASI MORTO. MI HANNO SALVATO PER UN COLPO DI CULO. BUONA VITA A TUTTI

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Il consiglio di passare a berlo, che ti ha dato l'altro lettore, è corretto.
Ma forse non basta un consiglio a vincere la dipendenza che ti sei creato non solo per il metadone, ma anche per la sua assunzione per via venosa.
Penso che sia importante che tu chieda aiuto al medico del sert.
Dovresti spiegargli bene la situazione ed iniziare ad assumere il metadone regolarmente al sert in presenza degli operatori. Questo almeno per un periodo, fino a quando le cose andranno meglio e tu sarai di nuovo in grado di gestire la terapia.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Salve dottoressa...quello che segue è il messaggio di una tossicodipendente spagnola e la mia risposta in spagnola visto que ho vissuto in spagna per molto tempo.sono sicuroche nn avrà problemi a capire quello che ho scritto in spagnola.era un modo perche si fidasse di me.
DOTTORESSA.....CI STIAMO UCCIDENDO E NESSUNO CE LO FA SAPERE?IN ALCUNI SERT SI FANNO IL METADONE NEI BAGNI CON LE SIRINGHE DA 30....CIOE'.....150MG DI METADONE,I BAGNI SONO PIENI DI SANGUEPERCHE ORMAI TUTTE LE VENE SONO BRUCIATE.IO LA PREGO....A NOI NN DANNO RETTA,SE LEI HA LA POSSIBILITA FACCIA QUALCOSA PRIMA CHE QUALCUNA CI LASCI LA PELLE.comunque c'è il mio indirizzo e-mail nella risposta alla ragazza spagnola

Ciao! sono una tossicodipendente spagnola che abita in italia, cercavo casualmente - come molte altre volte- gli effeti del metadone moltene sul nostro corpo kuando este e iniectato per via intravenosa, e vedo degli commentari tanto dei dotti come degli usuari di sostanze che hanno kualke punto da discutere.

In primo posto signalare la indignazione che mi ha fatto provare una risposta di un medico dil sert che ci invita a lasciare stare il discorso de che il metadone e una droga dello stato per farci del male. Invito a tutti vuoi a leggere una buonisima storia sul metadone in Wikipedia che pur non essendo calificata come afidabile, lo e e molto e vi lo dico perche a pesare di essere tossica mi piace essere informata e corroboro tutto kuel che dicee abbiendo lautore sintetizato molta informazione sparsa o bene nascosta. IL METADONE E BARATO, costa poco a lo stato, e solo kuesto fatto da che pensare.

Daltra parte il problemo dil metadone intravenso - metadone molteni- in Italia mi fa rifletere molto perche tutti noi sapiamo che sia per che bruccia le vene, perche si acumula o per overdose - che al contrario di cuel ke dice il signore dil sert dil art sul metadone al kuale mi referisko, sono i meno i casi per overdose- molti nostri conoscenti hanno fatto una visita se non al cimiterio al hospedale per accumulzione di metadone o dagni vasculari.

CME MAI IL FORMATO DL METADONE CHE DISTRIBUISCONO NEL MIO PAESE NON SI PUO NEMMENO FARE, E INVECCE KUEL DI ITAIA SI?? Come mai in italia esiste tutto un mercato nero di metadone e tosici di metadone e lo stato lo permite distribuendo un produtto cui futuro uso inadecuato e comercio e ben saputo da tutti ( da tutti noi tossici cui opinione non centra e non esce dai nostri circoli)?

La maaggior parte dei tossici che fanno uso di sala baluard barcelona ad esempio, e italiana. Li non si comercia il metadone e so er esperienza che kuelo li non si puo manko fare. Vorrei che kuesto signore dottore dil sert che sembra una brava persona di buona volonta aprise gli oki al problemo A CUALE CONTRIBUISCE COL SUO LAVORO.

Io da parte mia avendo smesso anno e mezzo fa col eroina due messi fa ho iniziato a farmi il metadone, da allor due miei mici hanno dovuto passare per il ospedale a farsi togliere degli puzzolenti accesi che non sono neanche causti di un consumo eccesivo ne molto prolungato. Non ce la faccio a molare il metadone ho paura dalla scimia dei cento giorni, e ho pure delle patologie che agravano i suoi effeti come una bruta epatite. Il metadone mi causa trastorni specialmente gastrici, non andando in bagno pure per periodi di dieci giorni, mi bruccia le vene e mi a caussato una endocarditis o infezione al cuore. Non vorrei mettermi a pensare le strghi che mi bbia fatto in kuanto alla metabolizacione dei zucheri....

Per favore, se ce un dottore decente che lavore in questo camo, chiariscaci senza cadere nel tipico diavolo della overdose cosa ci puo causare la metadone intravenosa. E se cualkuno lo sa che mi spieghe perche in Itlia si ha scelto distribuire metadone molteni sapendo che ce la fciamo, la comerciamo, e ci amazza.

Grazie a tutti per il vostro tempo e scusate gli svagli nel testo. Maria.

rispondi
.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone? M che falsita!!!!
26 Settembre, 2012 - 18:18 da la redazione

Cara Maria, condivido del tutto le tue parole. Il metadone allo 0.5 per cento si è molto diffuso in Italia negli ultimi anni. Le sua caratteristiche fanno si che molti lo iniettano. Il metadone non concentrato (0.5 per cento) invece non ha questa possibilità. Nella mia attività di medico sert e di medico di questo sito ho tante volte denunciato questa situazione, ma sono rimasto inascoltato. Il motivo della scelta, secondo me, non è di ordine medico, ma solamente economico. Economia che viene fatta sulle spalle dei pazienti.
Gioacchino Scelfo,medico sostanze.info

rispondi
.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone? M che falsita!!!!
9 Gennaio, 2013 - 20:45 da Anonimo

Hola Tia.Yo soy italiano y me parece haber entenditdio que eres de barcelona...o por lo menos has vivido alla por un tiempo.Yo tambien estaba apuntado en baluard..en la narcosala.Lo que dices es vedad,aqui en itali no estan haciendo nada de nada para que eso de la metadona introvenosa se acabe.Siguen dejandonos semanas esntaras de metadona.Y sabes donde se va la majoria de esta mierda??....en nuestras venas.yo se que en toda espaNa te dejan la metadona mesclada con varios zumos...o...una vez me dijieron que le ponen algo por qu si te la pones de da fiebre o....de todas maneras problemas.Tu eres la primera espaNola que sabe de lo que estoy hablando,y me gustaria segur hablarlo contigo...hacer algo para que todo el mundo sepa los peligros y los daNos que da la metadona da si te la metes por las venas.si te llega este mensaje contactame si quieres a

Todo el mundo tiene que saber que todos los sert saben que la gente se esta matando.Y nadie dice nada.Le hace falta controlarte los brazos,los analiticos y todoas las cosas que llegan inectando la metadona.espero que me dejes un mensaje.Yo me llamo Emanuele.Soy de cerca de Roma.

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Ciao ho 31 anni,a 15 ho iniziato a sniffare ero e a 18 a bucarmi ,tutto questo xkè amavo un ragazzo ke ora è mio marito volevo salvarlo e ci sn cascata pure io come una cretina.Dopo anni di assumere subutex in vena ora assumiamo meta e anke eroina....aiuto nn c'è la facciamo a uscirne fuori x ora nn so come fare solidi x andaemi a fare...dico sempre basta e poi me ne vado pure a rubare x fare solidi

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Sono 8 anni che mi faccio in vena 16 mg, (70 mg) di meta al giorno, sono completamente assuefatto che non sento piu' nessun tipo di eroina da tempo, in questi anni sono andato a ricercare roba di tutti i tipi, ma non la sento piu' non e' piu' come un tempo, mi faccio di meta perche' non riesco piu' a dominare me stesso, vorrei berlo e scalarlo ma ogni giorno rimando, ingrasso,bevo birra a litri e rimando...rimando..rimando.
Ho provato in clinica per scalarlo, comunita' ecc. Ho 40 anni, sono dai 20 che mi faccio, e non so piu' se trovero' un rimedio.
Conosco gia' ogni risposta, purtroppo..!! aspetto ogni giorno l'attimo che mi faccia prender coraggio nel decidere della mia vita, ma e' sempre piu' lieve il pensiero di poter riuscire a smettere.Ho una vita sociale "normale e regolare" per cosi' dire...
ma da dove inizio una volta per tutte? L'ultima volta.. come ho detto ogni volta...
Scusate ma non mi aspetto risposte esaudienti, forse solo un 'imput' che mi faccia pensare.....
Ciao a tutti

Re: come mai è pericoloso iniettarsi metadone?

Puoi intanto cominciare dal fatto che hai una vita normale e regolare e questo non è così frequente in casi come il tuo. Significa che hai capacità e risorse che è importante dirottare su questo cambiamento che senti come esigenza. Ed è giusto: probabilmente a 40 anni senti che non hai più niente da spartire con questo stile di vita e questa mi sembra un ottima motivazione. Ci vuole la determinazione e anche un pizzico di saggezza nel non pretendere di risolvere tutto da subito, di accettare gli eventuali inciampi che ti faranno rallentare ma non fermare
Laura Calviani medico sostanze.info

Pagine

Aggiungi un nuovo commento