Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 51831 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Vorrei sapere quanto dura la presenza di alcool, thc e cocaina nelle analisi delle urine e del sangue?grazie mille...

 

Risposta:

Il thc può essere presente nelle urine fino ad un mese
(si tratta di una molecola che si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente).
La cocaina in genere viene ritrovata nelle urine fino a 3-5 giorni.
Nel sangue tali sostanze sono presenti per tempi più brevi.
Normalmente questo tipo di ricerca nel sangue non viene effettuata.
Infine, l'alcool nel sangue è presente solo per tempi molto brevi (ore).

Come abbiamo già detto per domande analoghe alla tua, se vuoi ulteriori approfondimenti puoi digitare la parola “urine” nel box “domande agli operatori - cerca nell’archivio” della pagina di apertura del sito, ed avrai tutte le risposte che abbiamo dato ai nostri lettori su questo argomento.

Commenti

vivi la vita!

inizia a farti un sacco di seghe, non e' uno scherzo FUNZIONA ciao

io ho fumato il media 4 grammi al giorno per 10 anni...quando ho smesso ho semplicemente smesso di comprarlo e sinceramente non ho avuto nessun effetto collaterale (tipo difficoltà a dormire ecc.).

ank'io ho lo stesso problema..smettere x fare il test della patente...fumo solo marijuana naturale...la soluzione??Pensa k qnd avrai ftt il test te ne fumerai il doppio o il triplo alla faccia di tutti...

ank'io ho lo stesso problema..smettere x fare il test della patente...fumo solo marijuana naturale...la soluzione??Pensa k qnd avrai ftt il test te ne fumerai il doppio o il triplo alla faccia di tutti...

salve...vorrei solo sapere se esistono metodi x far risultare negativo il test antidroga..! in genere quanto dura nelle urine la cocaina...aiutatemi!!!

Come abbiamo già risposto ad altri lettori, dobbiamo anche a te ripetere che non esistono metodi scientifici o empirici per far smaltire al nostro organismo sostanze quali cannabis e cocaina, se non nei tempi che abbiamo già ampiamente descritto all’interno del sito. La possibilità di rilevare all’esame tossicologico la cocaina nelle urine dura alcuni giorni: non è possibile dire esattamente quanti poichè la cosa cambia in base a vari fattori (quantità di droga assunta, metabolismo, diuresi…).
Possiamo con approssimazione dire che la durata è dai 3 fino ai 5 giorni.
Conosciamo, però, dei casi in cui la cocaina è stata ritrovata dopo più di 7 giorni dall’ultima assunzione.

ma nn dipende anche della quantita k fai??

qual è la risposta alle nostre domande uno dice che il metabolismo centra un altro di voi dice che nn centra, uno dice in base alla diuresi un altro dice che se ne fai troppa te lo fanno rifare perchè i valori sono troppo bassi QUAL è LA RISPOSTA

al massimo 10 giorno tranq ciao

Se leggi nell'archivio delle domane ce n'è un monte di queste risposte... Comunque la risposta che ti danno è che ovviamente non c'è nessun modo, perchè non c'è. TI garberebbe eh!

Idem per la cocaina: leggi le utlime domande sulle urine e spulcia tra i commenti

e invece l'eroina??! quanto rimane?

Dopo l'assunzione di eroina può essere ritrovata la morfina nelle urine per alcuni giorni. Diciamo da tre a cinque.
Dopo cinque giorni è estremamente difficile che il test risulti positivo, ma in casi rari può succedere.Se viene fatta la ricerca specifica dell'eroina, che in genere viene fatta su un campione di urine o sul capello, sicuramente l'eroina verrà trovata.
Se non viene fatta una ricerca specifica ed invece gli esami ematochimici sono generici, no.
Poi ci spieghi il titolo del tuo post: "premetto che sono informazioni xk su internet dicono ogni pagina, giorni differenti"??!! che volevi dire??

Dopo 15 giorni che non fumo niente mi fumo una canna 1 settimana prima di visite mediche che succede esce grazie a tutti per le risposta.

CANNABIS: riportiamo quanto già detto ad altri lettori.
La presenza nell’organismo del thc è piuttosto lunga: circa un mese. Naturalmente la durata è più o meno lunga anche in relazione alla quantità di sostanza usata. Se una persona ha fatto un uso continuativo per diverso tempo, anche più di un mese dopo è possibile che la sostanza sia ancora presente nel controllo tossicologico effettuato sull’urina. Se si è trattato di un uso singolo invece il tempo di eliminazione è più breve.

Ciao, io non sono una fumatrice abituale, ho 36 anni e ho fumato per la prima volta 2 mesi fa e da allora ne ho fumate 5 ! Ora a seguito di una visita neurologica (soffro di depressione) devo cominciare una cura farmacologica di sertralina e depakin chrono
posso iniziarla subito o devo aspettare. Ci sono interazioni? se si dopo quanto posso cominciare ad assumere i farmaci? non so se ho scritto nel posto giusto...grazie

Stai tranquilla, puoi iniziare subito ad assumere la terapia. Rispetto alla cannabis devi tenere conto che essa può peggiorare dei disturbi dell'umore (come quelli di cui soffri tu) e quindi è necessario che tu sospenda l'uso in maniera definitiva.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Salve,
volevo sapere, se secondo questo nuovo decreto secondo il quale c'è un monitoraggio tossicologico dei lavoratori che operano in settori ad alto rischio, vengono effettuati anche test sull'alcol.
grazie

Immaginiamo tu faccia riferimento al Provvedimento 99/CU 30.10.2007 (Gazzetta Ufficiale n.266 del 15.11.2007) e Accordo Stato Regione rep. Atti n. 178 del 18.09.2008 “Procedure per gli accertamenti sanitari di assenza di tossicodipendenza o di assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope in lavoratori addetti a mansioni che comportano particolari rischi per la sicurezza, l’incolumità e la salute di terzi applicativa del Provvedimento n°99 30.10.2007 “.
Nel testo si parla genericamente di verifica da parte del datore di lavoro della assunzione di sostanze stupefacenti da parte del proprio dipendente e dei conseguenti accertamenti che vengono richiesti al dipendente stesso.
Nel caso di un evidente stato di dipendenza da alcolici, il datore chiede al proprio dipendente di sottoporsi non tanto a dei controlli, quanto a delle vere e proprie cure per risolvere il proprio problema di alcoldipendenza.

scusate io ho prenotato gli analisi,ma in data prestabbilita nn posso esserci perke devo partire...si possono prenotare un altra volta i analisi per la patente????

devi avvertirli, a volte concedono il rinvio

salve dovrei iscrivermi alla patente ma ieri sera mi sono fatto 2 righe e a capodanno ho fatto serata con amici quanto mi conviene aspettare per iscrivermi alla patente?

Ti conviene aspettare di avere un po’ più la situazione sotto controllo perché, se già ora, sapendo che hai delle analisi da fare, continui a far uso di sostanze, il rischio è che dopo, una volta superato l’esame, l’uso diventi ancora più frequente.

Guidare è una cosa seria. Usare sostanze è una cosa seria. Le due cose sono incompatibili e devono rimanere rigorosamente separate. I controlli sono l’occasione per riflettere su questo e per sperimentare la propria capacità di rinunciare ad assumere sostanze quando qualcosa di più importante lo richiede, l’esame prima, la sicurezza poi.

ma sapete per caso quando entra in vigore la visita della droga per la patente?? ...spero non a breve che non me la daranno mai

Anche per te vale quello che abbiamo scritto ad un altro lettore.
E che puoi leggere qui sopra.

salve dovro' sottopormi ad un intervento di rinoplastica....il problema e' uno...ho fatto uso di coca per circa 2 anni ma nn continuato (tipo 1 volta la settimana o due )...da circa 4 mesi nn ne ho fatto piu' uso...potrebbe aver causato danni l naso???...inoltre ho fumato una canna circa 20 giorni fa e l'operazione cmq nn sara' prima di 15 giorni....negli esami ke mi faranno prima dell'operazione troveranno tracce ??

Cominciamo dalla cocaina.
Ci possono essere stati dei danni a causa dell’uso di cocaina ed è bene che il chirurgo che ti opererà e l’anestesista che ti farà l’anestesia sappiano da te dell’uso che hai fatto. Se il tuo naso avesse subito dei danni ci potrebbero essere dei pericoli nel corso dell’anestesia e delle sorprese nell’esito dell’intervento. Quindi il consiglio che ti diamo è assolutamente di parlare con i medici che si occuperanno di te.
Il riscontro dagli esami preoperatori delle sostanze usate ci può essere soltanto se verranno fatti gli esami tossicologici specifici. In particolare il tempo trascorso dall’uso del thc è tale che esso dovrebbe essere ancora presente prima dell’operazione.
La tua è una delle tantissime domande in cui una delle preoccupazioni di chi scrive è che il suo uso di sostanze possa essere scoperto dai familiari. Sappiamo che l’argomento “droghe” nel rapporto genitori-figli è molto scottante. Sappiamo però anche che l’uso di sostanze può costituire un problema davvero grave, in particolare nelle persone molto giovani. I giovani hanno spesso un senso del pericolo e dei comportamenti a rischio piuttosto scarso e possono trovarsi dei guai senza nemmeno accorgersene. In questi casi la nostra esperienza ci ha insegnato che l’aiuto da parte dei genitori è molto importante e quindi la possibilità di una buona comunicazione tra genitori e figli è molto importante e può, in certi casi, prevenire guai più grossi.

Mi scuso per il titolo ma nn ho ben capito cosa significa che visto "il tempo trascorso dall'uso del thc è tale che esso dovrebbe essere presente": una sola canna 20 gg fa ;l'operazione fra 15 giorni e a casa mia sono 45 giorni per una sola canna. non metto in dubbio che sia così ma allora un mese di tutti gli altri post. eppoi avete gentilmente detto un mese circa thc nelle urine se uno fa un uso modico diciamo altrimenti anche un po piu'. ma una canna in un mese non vi sembra un uso modico? da un punto di vista medico e tecnico e non nel senso familiare del termine
mi scuso e grazie

La nostra risposta potrà essere stata non chiara, ma anche la tua “contestazione” non è molto comprensibile.
Ovvero torniamo a specificare per l'ennesima volta, e ci scusino gli altri lettori, che non esiste una scientificità provata nel campo dello smaltimento dei metaboliti del THC.
E che quindi in base a vari parametri – che qui tralasciamo per non farla troppo lunga, ma che si possono trovare in molte delle nostre risposte a – il periodo di permanenza del THC varia da un minimo di 10 giorni ad u massimo di 30 (ed in alcuni casi anche oltre).
Tutto qui.
Se non abbiamo risposto adeguatamente alle tue osservazioni ti preghiamo di scriverci di nuovo, in maniera più dettagliata.
Grazie

Salve in un'anno ho fatto uso circa 6 volte di coca... ma tipo verso ottobre dovrei fare le analisi a lavoro... ma non quelle del capello... però sono specifiche lo stesso... l'ultima volta che ho usato coca è 3 giorni fa... vorrei sapere se si riscontrerà qualcosa tra 1/2 mesi... o alla + brutta tra massimo una settimana...?

Non vorrei sempbrare invasivo, ma ti sottoponi alla rinoplastica, hai fatto uso di coca per due anni e ti preoccupa che venga fuori che ti sei fatto una canna? Se non sono indiscreto posso sapere come mai?

perke' cmq ci possono essere i miei genitori e nn vorrei ke pensino male di me...cmq premetto ke ho fatto queste cavolate ( e ne sono consapevole) ma ripeto nn ne facevo uso frequente...una volta ogni tanto e nn vorrei aver provocato danni al naso...

mah

una o due volte alla settimana per 2 anni non è continuativo?
Mi spieghi il concetto di continuativo allora?

mah

continuativo nel senso quotidiano,lui ne faceva uso sporadico quindi non ne era dipendente,questo voleva sottolineare (credo).

la mia azienda ha richiesto a tutto il personale un esame tossicologico, vorrei sapere se la provetta di urina la puoi portare da casa o sei monitorato mentre urini

Non crediamo che ci siano disposizioni cui attenersi sia da parte governativa che locale, ma riteniamo che sia molto probabile che le urine vengano monitorate alla presenza di un operatore.
Questo ovviamente per evitare possibili manipolazioni.

anke io fumo cannabis occasionalmente,e ho sentito che questa nuova legge sulle analisi sangue/urine per il lavoro interesserà parecchi settori.Lavoro come operaio in un'azienda che opera nel settore metalmeccanico/artigianato da circa4 anni e fin'ora la visita medica annuale si è sempre limitata al controllo di pressione,udito,respirazione...le cose base insomma.Come faccio a sapere se da quest'anno questo tipo di controlli interesserà anche me?so che la cosa più semplice sarebbe informarsi direttamente attraverso il proprio datore di lavoro,ma sapete com'è,se riuscissi ad evitare questa strada sarei più contento!:)..sapete dirmi qualcosa?..in attesa di una vostra risposta vi porgo dei ringraziamenti anticipati.....

Negli ultimi mesi stiamo ricevendo molte domande tra loro molto simili e che riguardano i vari problemi relativi a controlli urinari e sospensioni (di patenti, dal lavoro ecc.). Tutte domande collegate alle attuali politiche governative in materia di sostanze stupefacenti.
Stiamo per questo effettuando una serie di incontri/interviste con operatori e responsabili dei vari settori amministrativi che si occupano di questi problemi.
A partire già dalla prossima settimana pensiamo di essere in grado di pubblicare le interviste e di dare risposte più precise ed accurate a domande quali quelle che ci ponete. Solo un po’ di pazienza, grazie.

gli esami nel tuo (e mio) settore si fanno esclusivamente ai carrellisti,quindi,se non guidi un muletto,non dovrai sottoporti a nessun esame.

faccio uso di cannabis da molti anni regolarmente.per quanto tempo non la devo utilizzare per essere sicuri che in un esame tossicologico non risulti niente?

Il thc può essere presente nelle urine fino ad un mese (si tratta di una molecola che si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente).
Naturalmente la durata è più o meno lunga anche in relazione alla quantità di sostanza usata. Se una persona ha fatto un uso continuativo per diverso tempo, anche più di un mese dopo è possibile che la sostanza sia ancora presente nel controllo tossicologico effettuato sull’urina. Se si è trattato di un uso singolo invece il tempo di eliminazione è più breve. Nel sangue questa sostanza è presente per tempi più brevi.
Normalmente questo tipo di ricerca nel sangue non viene effettuata.
Come abbiamo già detto per domande analoghe alla tua, se vuoi ulteriori approfondimenti puoi digitare la parola “urine” nel box “domande agli operatori - cerca nell’archivio” della pagina di apertura del sito, ed avrai tutte le risposte che abbiamo dato ai nostri lettori su questo argomento.

ma la coca e' sicuro ke ha fatto dei danni???...cioe' sicuramente parlero' con il chirurgo ma i danni (se ci sono) li potra' vedere prima dell'operazione???...se mi faccio un'anestesia generale ke complicanze posso avere con la droga (dato ke per quanto riguarda la coca e' stato 3 mesi fa, euna canna circa 20 giorni, premettendo ke prima di altri 15 giorni nn la faro' l'operazione)...

Cerchiamo di rispondere alla raffica di domande che fai.
I danni al naso ci possono essere, non è detto che ci siano.
La raccomandazione quindi di parlare con chirurgo ed anestesista ha lo scopo di evitare dei rischi in caso di presenza di danni e non perchè i danni ci sono sicuramente. Facevamo in particolare riferimento a danni della mucosa nasale e alla possibile perforazione del setto.
Se ci fossero danni di questo genere ci potrebbero essere controindicazioni all'intervento (da un punto di vista strettamente chirurgico) e possibili difficoltà respiratorie in correlazione all'anestesia generale.
Ma, ripetiamo, non abbiamo detto che dei danni ci sono sicuramente, ma che potrebbero esserci.
Naturalmente la cosa può essere messa in evidenza prima dell'operazione.
Il fatto che i due medici conoscano la situazione è importante, ad esempio, perchè possono mettere in atto delle precauzioni specifiche.
L'intervallo di tempo trascorso dall'uso di cocaina e thc, invece, fa si che non ci dovrebbero essere interferenze dal punto di vista farmacologico.

salve ho 35 anni e fumo canne dall'eta' di 17. il 1 gennaio 2009 ho smesso definitivamente sapendo che verro' sottoposto ad esami delle urine per poter guidare nell'ambito lavorativo. tra quanto potro' dormire sonni tranquilli? grazie attendo risposta

Visto che attualmente la domanda più "gettonata" del sito è questa, evitiamo di ripeterci e ti invitiamo a leggere quanto abbiamo appena pubblicato nelle due risposte precedenti alla tua e che puoi leggere qui sopra.

si! ma per quanto tempo piu di un mese nei casi di un uso quotidiano di cannabis?grazie.

Non è ipotizzabile perché i fattori da tener presente e che influiscono sul risultato sono diversi:
quantità di sostanza fumata,
periodo di esposizione alla sostanza (per quanto si è fumato),
tempi di metabolizzazione, cioè di smaltimento di qualsiasi sostanza, variabili da persona a persona.
Quindi ripetiamo che il tempo indicativamente massimo di presenza nelle urine è di 30 giorni, ma abbiamo visto casi in cui tracce sono state trovate anche successivamente

salve sono miki ascoltatmi bene mi hanno ritirato la patente e devo fare lesame cosa fanno? io ho sempre bevuto e fumato un consiglio cosa devo fare e comportarmi cia distinti saluti

Le varie Commissioni Medico Legali presenti in ogni provincia italiana possono usare strumenti diversi per l'accertamento dell'utilizzo di sostanze (c'è chi chiede il prelievo delle urine, chi della saliva, chi del capello, delle urine + capello, chi alcoltest + prelievi del sangue ecc.ecc.).
Per cui l'unico consiglio che possiamo darti è quello di interrompere l'uso di qualsiasi sostanza d'abuso (alcol compreso) prima di fare gli esami per riavere la patente ed anche successivamente.
Prova a pensare non tanto al rischio che ti ritirino la patente quanto al rischio che rappresenti per te e gli altri se guidi sotto l'effetto di sostanze.

faccio uso di hashish da anni quasi giornalmente,,quanto tempo dovrei stare senza fumare per risultare negativo??

Il thc può essere presente nelle urine fino ad un mese (si tratta di una molecola che si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente).
Naturalmente la durata è più o meno lunga anche in relazione alla quantità di sostanza usata. Se una persona ha fatto un uso continuativo per diverso tempo, anche più di un mese dopo è possibile che la sostanza sia ancora presente nel controllo tossicologico effettuato sull’urina. Se si è trattato di un uso singolo invece il tempo di eliminazione è più breve.

sapreste dirmi la durata di astinenza record dopo la quale un povero cristo e risultato positivo alla cannabis dopo un esame tossicologico?

Sinceramente non abbiamo compreso la tua domanda e quindi non siamo in grado di risponderti. I tempi di eliminazione del thc dall'organismo sono quelli che abbiamo scritto varie volte, e che non stiamo ora a ripetere, ma la variabilità individuale e le diverse situazioni (durata dell'uso, quantità etc) fanno si che non ci possa essere una assoluta prevedibilità.

rispondo io al ragazzo,massimo 3mesi!

ieri ho fatto un drug test..mia hanno trovato la morfina..nn so da dv provenga..prendo l'antistaminico...e ho fatto uso di coca piu di 2 sett fa...bo...ora lunedi penso ke me lo rifanno..dmn sicuramente ne farò uso di nuovo...c'è un modo x far uscire qst test delle urine negativo..??helpmeeee!!!!

salve a tutti, io il 12 febbraio dovrei partire per edimburgo tornando il 15. il 24 febbraio dovrei effettuare le analisi del sangue e urine
per riavere la patente. se in quei 3 giorni tra il 12 e 15 io bevo un po di birre, cè il rischio che dalle analisi risulti qualcosa? grazie

Gli esami del sangue per l’alcol sono fondamentalmente relativi a dei parametri clinici che indicano in modo indiretto il persistere o meno dell’uso di alcol.
L'alcol nel sangue inoltre è presente solo per tempi molto brevi (ore).

quindi non dovrebbe risultare niente? sia nel sangue e nell'urine? posso star tranquillo se per i 10 giorni che passano prima delle analisi io non bevo neanche un bicchiere di vino o birra? prego una risposta urgente. grazie mille

mah

Da quello che si legge sembrerebbe di sì

ops

uh, c'è stato un commento nel mezzo, rispondevo a quello delle 12 e 59. Ciao a tutti

ho fatto uso saltuario di cocaina 5 mesi fa x 1 mese ora dovrò ripeterel? l'esame del capell

Non sappiamo se risulterai negativo al test del capello.
Una cosa però sappiamo ed è che il fatto di non avere una superficie pilifera “adeguata” (cioè almeno 4 cm. di capello o di altro tipo) comporta solo l'impossibilità di effettuare il test.
Alcune Commissioni lo considerano un'ammissione di positività, altre possono rimandare ad un prelievo successivo, altre possono richiedere un esame alternativo (urine/sangue/saliva).

Buon pomeriggio a tutti, in riferimento al messaggio lasciato in data 23/01/09 da un anonimo sugli esami che vengono fatti ai lavoratori. E' possibile sapere qualcosa in merito. Vi ringrazio molto anticipatamente.

P.S.
Salvatemi la vita..........

Ti invitiamo a leggere attentamente l'articolo che abbiamo appena pubblicato in prima pagina sul sito dal titolo “ACCERTAMENTI SU LAVORATORI ADDETTI A MANSIONI RISCHIOSE PER SE E PER ALTRI”. Si tratta di una lunga intervista che racconta dettagliatamente a chi viene richiesto di fare i controlli, quali sono, come avvengono ecc.ecc.
Se poi hai ulteriori dubbi siamo qua.

inoltre dovrebbero fare le analisi CDT. devo preoccuparmi? puo risultare qualcosa?

Approfittiamo della tua domanda per dare alcune informazioni più approfondite sull'argomento CDT, e per darti una risposta più precisa.
Il CDT è un tipo di analisi rivolta a determinare i valori di TRANSFERRINA DESIALATA o TRANSFERRINA CARENTE di CARBOIDRATI (Carbohydrate Deficient Transferrin: CDT).
Nel caso di una sospetta presenza di un assuntore cronico d' alcool dopo le verifiche del caso(etilometro) si deve procedere all'accertamento tramite CDT che non è altro che sottoporre il conducente sospetto ad un periodo di astinenza totale di alcool e solitamente ogni 15 gg sottoporlo ad analisi CDT per rilevare le sostanze che il fisico emette per riequilibrare lo scompenso forzato di alcool.
Tre settimane di abolizione totale delle bevande alcoliche spesso sono sufficienti a far tornare alla norma il test CDT.
Ti consigliamo comunque di consultare questi due link
http://www.paginemediche.it/it/domande/esperto-risponde/epatologia/cdt/a...
e http://www.fegato.com/it/domande-channel/esperto-risponde/epatologia/tes...
che ospitano entrambi un gran numero di domande e risposte su questo argomento.

ciao mi anno ritirato la patenet x alcool e 1 mese e mezzo che nn bevo e 6 che nn fumo canne...devo fare la revisione dei requisiti psico fisici...cosa sono?e nn dovrei avere problemi giusto?grazie...

La revisione dei requisiti psico fisici della patente di guida consiste nel sottoporre il titolare di patente ad accertamenti medici e/o di idoneità tecnico-pratica onde verificare il possesso dei requisiti psico-fisici e attitudinali richiesti alla guida.
Nel caso di verifica dei requisiti psico-fisici, il titolare della patente viene invitato a sottoporsi a visita presso la Commissione Medica Locale, generalmente entro 30 giorni.
Ti consigliamo di leggere l'articolo ACCERTAMENTI IDONEITA’ ALLA GUIDA E SOSPENSIONE PATENTE che abbiamo pubblicato nella home page del sito.
Lì puoi trovare come vengono fatti i prelievi, quali sostanze vengono cercate e quali sono le analisi richieste.
Se comunque le cose stanno come scrivi, non dovrebbero risultare positività né all'alcol né ad altre sostanze stupefacenti.

Con riferimento alla mia domanda del 5 Febbraio, 2009 - 17:54. Ho letto l'articolo sull' intervista publiccata nel sito (http://www.sostanze.info/articolo/accertamenti-su-lavoratori-addetti-man...) come indicatomi. In quanto rientro in una delle categorie dei lavoratori elencati (manutenzione) vorrei sapere se e' possibile con quale frequenza vengono svolti gli esami (se sono annuali, se vengono effettuati a sorpresa, etc.) e poi (grattiamoci le palle) a cosa si va incontro se si dovesse risultare positivi al test.
Ti ringrazio sempre molto anticipatamente.

P.S.
Mi rivolgo anche ai vari blogger che hanno avuto esperienze personali.
Grazie a tutti.

Per quanto riguarda la periodicità dei controlli è stato stabilito un minimo di almeno una volta l'anno. E' previsto che per alcuni tipi di mansioni particolarmente rischiose la frequenza possa essere maggiore. Purtroppo non sappiamo essere più precisi, anche perchè, come avrai letto, l'elenco delle lavorazioni soggette a questo tipo di controlli è estremamente ampio e articolato.
Mentre per quanto riguarda la positività bisogna capire a quale dei due livelli ti riferisci.
Ovvero, esiste un primo livello di accertamento in cui, se il risultato è positivo, il lavoratore deve successivamente, sempre su richiesta del medico competente, andare al Ser.T. per iniziare i controlli del secondo livello.
Se anche in questo caso risulta positivo, deve iniziare un periodo di cura presso il servizio. La legge dice chiaramente che il posto di lavoro deve essere mantenuto per tutto il periodo che il paziente è in carico al servizio. Solo in caso di un rifiuto dei controlli prima e delle eventuali cure dopo, il datore di lavoro può procedere alle sanzioni fino al licenziamento.
Tutte queste procedure sono ampiamente dettagliate nell'articolo che citavi nella tua domanda.

La settimana scorsa o bevuto quanto tempo devo far pasare per fare la prova del capelli

Dipende da quanto bevi abitualmente

Se si tratta di una bevuta occasionale non dovrebbe interferire sul livello di ETG nel capello

tra 4 giorni ho esami del sangue e urine,ho assunto cocaina fino a ieri,risultera dalle analisi?cosa osso fare per smaltire dal sangue e dalle urine tale sostanza? grazie

La risposta alla tua prima domanda (quanto permane la cocaina nelle urine) la puoi trovare dettagliata nel box “DOMANDE AGLI OPERATORI”.
Basta scrivere la parola “urine” e ti appare una lunga lista di risposte sull'argomento.
Comunque nelle urine la cocaina è presente per alcuni giorni dall’assunzione: diciamo 2-3.
Dalla nostra esperienza ci siamo fatti l’idea che in realtà se ne possano trovare dei residui anche fino a 5 giorni.
Alla seconda “cosa fare per smaltire la sostanza”, ti possiamo rispondere che non esiste alcun rimedio naturale o farmacologico per espellere la cocaina in tempi diversi da quelli della normale metabolizzazione (smaltimento) della sostanza dal nostro organismo.

devi mangiare tanta cipolla aglio verdura e frutta,aiuta tanto,parlo per esperienza.Auguri,dimenticavo vale anche per alcol.

quanto rimane la cocaina nel sangue????

Mi sa che basta che ravani tra i commenti, oppure nell'archivio delle domande. Ne troverai un sacco di risposte a domande come la tua

La possibilità di rilevare all’esame tossicologico la cocaina nelle urine dura alcuni giorni: non è possibile dire esattamente quanti poichè la cosa cambia in base a vari fattori (quantità di droga assunta, metabolismo, diuresi…). Possiamo con approssimazione dire che la durata è dai 3 fino ai 5 giorni. Conosciamo dei casi in cui la cocaina è stata ritrovata dopo più di 7 giorni dall’ultima assunzione. Mentre per la cocaina e i suoi metaboliti la permanenza è solo di qualche giorno nel sangue.
L'emivita plasmatica della cocaina dopo somministrazione endovenosa è di circa un'ora (30-90 minuti), mentre è decisamente superiore per i suoi metaboliti (4-8 ore per la ecgonina metilestere e 3,5-6 ore per la benzoilecgonina).
L'emivita dipende anche dalla modalità d'assunzione: generalmente è superiore se la cocaina viene assunta per via nasale e più breve se inalata (crack) o iniettata.
In media circa l'1-9% delle dose assunta viene escreta in forma immodificata nelle urine.
L'escrezione dipende da vari fattori:
-aumenta al diminuire del pH delle urine (acidità) e diminuisce quanto più queste sono basiche ;
-diminuisce in caso di assunzione cronica (pare che i consumatori abituali riescano a metabolizzarla in maniera più efficace).
Indipendentemente dalla via di somministrazione la maggior parte della droga e dei suoi metaboliti compare nelle urine entro le prime 24 ore. I metaboliti della cocaina possono comunque essere presenti nelle urine per 48-72 ore dopo la sua assunzione.
In consumatori cronici di cocaina i metaboliti inattivi sono stati rinvenuti anche per periodi di settimane.

ciao domani mi presenterò per sottopormi alle analisi del sague e urine in seguito al ritiro patente per acol test...la mia domanda è la seguente..se il ritiro della patente è stato in seguito all eccessivo uso di alcol, gli esami sopracitati valuteranno anke l uso di altre sostanze? (ke nel mio caso sarebbe soltanto un lieve uso d thc negli ultimi 2 mesi)..si tratterebbe quindi di un droga test?..o il loro intento è solo quello i analizare il tasso alcolemico..v ringrazio anticioatamente...

Le varie Commissioni Medico Legali presenti in ogni provincia italiana possono usare strumenti diversi per l'accertamento dell'utilizzo di sostanze (c'è chi chiede il prelievo delle urine, chi della saliva, chi del capello, delle urine + capello, chi alcoltest + prelievi del sangue ecc.ecc.).
Quindi possono limitarsi al semplice alcoltest dato che la sospensione della tua patente è legata al consumo di alcol, come pure richiederti approfondimenti su altri tipi di sostanze.
Per cui l'unico consiglio che possiamo darti è quello di interrompere l'uso di qualsiasi sostanza d'abuso (alcol compreso) prima di fare gli esami per riavere la patente ed anche successivamente.

salve a tutti mi hanno fatto gli esami di sangue e urine a seguito di un incidente. quanto dovrò aspettere per i risultati all'ospedale mi hanno detto 2 seettimane ma son già passate senza aver visto nulla. cosa devo pensare? inoltre erano circa 20 giorni ke non fumavo ed ho fumato una canna d'erba 4-5 giorni prima del fattaccio cosa posso aspettarmi?

Dipende. Se gli esami erano mirati, ovvero specifici per la ricerca dei metaboliti delle sostanze psicotrope (hashish, eroina, cocaina ecc.ecc.) qualcosa può risultare.
Soprattutto se hai fumato come riferisci pochi giorni prima.
La presenza nell’organismo del thc è piuttosto lunga: circa un mese. Naturalmente la durata è più o meno lunga anche in relazione alla quantità di sostanza usata. Se una persona ha fatto un uso continuativo per diverso tempo, anche più di un mese dopo è possibile che la sostanza sia ancora presente nel controllo tossicologico effettuato sull’urina. Se si è trattato di un uso singolo invece il tempo di eliminazione è più breve.
Se non viene fatta una ricerca specifica ed invece gli esami ematochimici erano generici, no.

Buonasera...volevo una informazione per quanto riguarda il drug-test! Siccome dovrei ARRUOLARMI nell'esercito..ed è da più di 2 anni che ormai fumo (Cannabis) vorrei sapere quanto tempo impiega il mio corpo a smaltire tutto prima dell'Esame delle urine appunto x il drug-test...E un altra cosa dovrei fare pure una visita penso tra 2 settimane per il CERTIFICATO DI ATTIVITà SPORTIVA AGONISTICA..dove cis arà anche l'esame delle urine...ma riguarda sempre il drug-test? Uscirei positivo?? Grazie

DRUG TEST. La permanenza nell’organismo del thc è piuttosto lunga: circa un mese. Naturalmente la durata è più o meno lunga anche in relazione alla quantità di sostanza usata. Se una persona ha fatto un uso continuativo per diverso tempo, anche più di un mese dopo è possibile che la sostanza sia ancora presente nel controllo tossicologico effettuato sull’urina. Se si è trattato di un uso singolo invece il tempo di eliminazione è più breve.
Il CERTIFICATO ATTIVITA' SPORTIVA AGONISTICA viene rilasciato in seguito ad una visita ed accertamenti effettuati da un medico specialista in Medicina dello Sport.
E' molto probabile che, a causa della larga diffusione del doping nello sport agonistico, e purtroppo anche in quello non agonistico, tra gli accertamenti venga fatta anche la ricerca di sostanze stupefacenti.

la cosa divertente è che prima di essere arruolato devi fare il drug test.Vi giuro che in vita mia non ho mai fumato tante canne come a militare.

MI HANNO RITIRATO LA PATENTE PER L'ALCOL 1,79 SONO 14 GG CHE NN BEVO POSSO PRENOTARE LA VISITA IN COMMISSIONE? GRAZIE. A PROPOSITO LE URINE PER GLI SPINELLI IN BASE A COSA LE RICHIEDONO? GRAZIE ANCORA

Ti consigliamo di leggere attentamente l’articolo pubblicato in “CONTENUTI IN EVIDENZA” nella prima pagina del sito e dal titolo “ACCERTAMENTI IDONEITA’ ALLA GUIDA E SOSPENSIONE DELLA PATENTE”.
Se ti hanno ritirato la patente per guida in stato di ebbrezza possono essere richiesti esami mirati per la ricerca del livello alcolico nell'organismo: le analisi CDT.
Queste analisi possono rilevare l'assunzione di alcolici anche entro i tre mesi.
Infine la Commissione che fa gli accertamenti può richiedere esami relativi all'assunzione di sostanze stupefacenti quali la cannabis, indipendentemente dai motivi del ritiro della patente.

SALVE.. VORREI SAPERE QUANTO DURANO QUESTE DROGHE DI PRECISO NELLE URINE..
-THC
-COCAINA
ASPETTO CON ANSIA LA VOSTRA RISPOSTA.. CORDIALI SALUTI..

La possibilità di rilevare all’esame tossicologico la cocaina nelle urine dura alcuni giorni: non è possibile dire esattamente quanti poichè la cosa cambia in base a vari fattori (quantità di droga assunta, metabolismo, diuresi…). Possiamo con approssimazione dire che la durata è dai 3 fino ai 5 giorni. Conosciamo dei casi in cui la cocaina è stata ritrovata dopo più di 7 giorni dall’ultima assunzione.
Il thc può essere presente nelle urine fino ad un mese
(si tratta di una molecola che si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente).
Nel sangue tali sostanze sono presenti per tempi più brevi.

ERO FERMO ALLO STOP E VENIVO VIOLENTMENTE TAMPONATO DA UNA MACCHINA L'AUTISTA DI QEST'ULTIMA ERA VISIBILMENTE ALTERATO. LA MIA DOMANDA E' QUESTA: POSSONO FARM L'ALCOL TEST CHE RISULTERA' NULLO E POI SENZA MOTIVO FARMI FARE ANCHE IL PRELIEVO DEL SANGUE? VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE Massimo

In caso di incidente il Codice della Strada prevede che venga fatto alcol test e drug test sia a chi ha provocato e sia a chi ha subito l'incidente.

salve,avrei bisogno di una importante risposta.mi è stato richiesto di sottopormi alla visita della c.m.l.,in seguito a un verbale di contestazione fattomi dai carabinieri,nel quale affermavano che io detenevo illegalmente 1,2 g di cocaina.durante la perquisizione sia della mia persona,sia della mia vettura,l'esito risultava negativo.poco prima,incontravo un passeggero,il quale manifestava un imminente bisogno di soccorso.rendendomi conto della sua situazione,mi fermavo e lo facevo salire sulla mia auto,pur non conoscendolo.poco dopo venivo fermato da carabinieri,i quali vedendo questa persona sulla mia vettura,procedevano alla perquisizione dell auto,come se fossero già conoscessero questa persona.il soggetto da me caricato,alla vista della pattuglia si accingeva a liberarsi immediatamente da qualcosa.in seguito veniva trovata la suddetta sostanza,fuori dall'auto,circa due o tre metri di distanza.gli agenti mi hanno condotto in caserma,per farmi firmare un verbale che sosteneva che la sostanza trovata,fosse anche di mia proprietà,nonostante io abbia dihiarato sullo stesso,che nn fosse di mia proprietà, ne tanto meno di conoscere questo passegero al quale avevo dato solo un passaggio.in seguito sono stato rilasciato senza essere stato sottoposto ad alcun esame,ne tossicologico ne alcolemico.
il dipartimento dei trasporti mi ha ordinato di sottopormi alla visita della c.m.l.in seguito ricorrevo ad impugnare la sentenza,ma il ricorso veniva respinto.a questo punto ho soli 15 giorni per effettuare gli esami da loro richiesti.in caso contrario mi verra sospesa la patente di guida cat. B .come mi devo comportare per far si che la verità venga a galla e io non debba subire sanzioni e pene previste per queste situazioni?grazie.

Non abbiamo capito se la violazione che ti è stata contestata, e che ha comportato l’obbligo di sottoporti a visita medica presso la commissione medica locale, riguardi l’art.187 del Codice della Strada, o l’art.75 del D.P.R. 309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti). In ogni caso, avendo già presentato ricorso, ed essendo stato respinto, ti consigliamo di effettuare tale visita, per evitare ulteriori sospensioni della tua patente. Per avere informazioni più precise sull’iter del tuo procedimento, puoi comunque riscriverci specificando l’infrazione che ti è stata contestata.

Sono un'infermiea professionale e da un pao di giorni avverto un'inquietante dolore al petto che mi ricorda tanto la sintomatologia dell'infarto del miocardio. Faccio molto spesso uso di cocaina ma ho valutato seriamente di recarmi in DEA, ove per lavorano iie colleghi..rischio che mi sottopongano ai tossicologici?

Quello che ci racconti nella tua domanda ci ha molto colpiti.
Quando si ha un sospetto di un fatto miocardico è molto importante, e può salvare la vita, recarsi immediatamente al DEA.
Inoltre la cocaina può essere causa di aritmie ed infarti anche mortali.
La tua paura che i colleghi vengano a sapere del tuo uso di cocaina dovrebbe, secondo noi, passare in secondo piano rispetto alla necessità di prenderti cura della tua salute.
Anzi sarebbe importante che tu stessa facessi presente, al medico che ti prenderà in cura, del tuo uso perché possa orientarsi meglio nella valutazione della situazione.

salve devo arruolarmi nell' esercito faccio uso di alcool e occasionalmente di cocaina ci saranno delle visite specifiche , quanto ci vuole per eliminare ogni traccia nel sangue?

La possibilità di rilevare all’esame tossicologico la cocaina nelle urine dura alcuni giorni: non è possibile dire esattamente quanti poichè la cosa cambia in base a vari fattori (quantità di droga assunta, metabolismo, diuresi…). Possiamo con approssimazione dire che la durata è dai 3 fino ai 5 giorni. Conosciamo dei casi in cui la cocaina è stata ritrovata dopo più di 7 giorni dall’ultima assunzione.
Se la cocaina viene utilizzata insieme all'alcol, viene prodotto un metabolita attivo con proprietà farmacologiche simili alla cocaina. Si tratta del cocaetilene che, pur essendo meno potente rispetto ad una dose equivalente di cocaina, viene metabolizzato più lentamente.
Per quanto riguarda infine le tracce di alcol nel sangue, queste scompaiono dopo poche ore dall’assunzione.

ma se dicono che ci vuole 15 giorni prima che si smaltisce nel sangue

I 15-20 gg si riferiscono ad un esame che viene sempre richiesto nel caso di valutazione di bere problematico.
E l'esame denominato CTD, il cui risultato - se alterato - indica appunto un abuso alcolico nelle 2-3 settimane precedenti l’esame.

salve.il mio ragazzo ha fatto l'esame tricologico x il rinnovo patente per uso di droghe.essendo scritto al sert,hanno voluto un certificato.non ha fatto uso di droghe ma la patente non gli e' stata rinnovata xche'ci sono tracce di mofina.ma il metadone e' morfina?e l'eroina e'morfina?

Il metadone è diverso dalla morfina quindi se una persona assume metadone e non eroina l’esame risulta negativo. Invece la positività alla morfina nelle urine significa che la persona ha usato eroina (la morfina è un metabolita dell’eroina).

Ciao a tutti, vorrei sapere se la ketamina, essendo un anestetico, viene rilevato negli esami di urine e sangue per il ritiro della patente in stato di ebrezza.
Per quanto tempo circola nel sangue???
e Nelle urine??
E' una droga che provoca dipendenza??
Ciao grazie mille anticipate

La ketamina è un anestetico che ora viene usato solo in campo veterinario.
Da diversi anni non viene più usato sull’uomo proprio per i suoi effetti allucinatori.
E’ inserito nella tabella delle sostanze stupefacenti e quindi può essere (e viene) ricercato negli esami tossicologici.
La sua presenza nell’organismo dura alcuni giorni.
Si tratta di una sostanza che può dare una dipendenza psichica e che è pericolosa in particolare perché può essere causa di psicosi.

devo sottopormi a esame tricotossilogico il27 marzo,sono circa 6 mesi che ho smesso di fumare(cannabis)dopo un periodo in cui ho fatto uso ,moderato ma continuativo.si possono vedere ancora tracce?ho sentito che guardano i6 mesi precedenti,è vero?
i miei capelli sono lunghi circa 3 cm,è sufficente?

Le sostanze stupefacenti si depositano più stabilmente nei capelli.
Data la stabilità di questo deposito, una sostanza nel capello può essere rilevata molto tempo dopo il suo uso, proporzionalmente alla lunghezza del capello stesso.
La lunghezza del capello condiziona il tempo passato a cui si può risalire: circa un mese al centimetro.
Lo stesso discorso vale per i peli pubici. E per tutti gli altri.
Facendo un esempio: rispetto ad altri tipi di analisi, la ricerca nel capello rileva la cocaina per molto più tempo. Tutto dipende dalla lunghezza del capello. Il capello cresce di circa 1 cm al mese: il calcolo è presto fatto. Se ad esempio il capello esaminato è lungo 10 cm, si può risalire nel tempo di circa 6 mesi.
Con il test del capello si possono evidenziare tracce delle seguenti sostanze illegali: marijuana, cocaina (incluso crack), oppiacei (inclusa eroina, morfina e codeina), anfetamine e MDMA.
Il test consiste nell'analizzare una ciocca di capelli, polverizzata e sciolta in solventi, attraverso la Gas Cromatografia/Spettrometria di Massa.
Il campione viene inviato al laboratorio e qui - dopo essere stato registrato, sminuzzato, pesato e reso omogeneo - viene diviso in due parti.
Sulla prima parte viene eseguito un test con tecniche d'immunodosaggio; se questo tipo di analisi produce un risultato sospetto, viene eseguito un nuovo test di conferma - sulla seconda porzione di capelli - con tecniche GC/MS o GC/MS/MS (gascromatografia con rilevazione di massa/spettrometria di massa).

dovrei eseguire il testdel capello, ma se la mia parrucchiera mi facesse l'extension dalla radice con capelli veri, pensa se ne accorgerebbero? e poi, stanotte mi hanno sequestrato il veicolo con sospensione della patente, in quanto sottoposta ai tossicologici su urina con esito positivo alla cocaina con range 5000>uc/ml, MA QUALI SONO I VALORI DI RIFERIMENTO?

Pensiamo proprio che chi ti esegue il taglio del capello si possa accorgere che si tratta di extension.
I valori di riferimento dipendono dal tipo di metodica utilizzato da quel laboratorio.
Non è chiaro il range che ci hai scritto ma, purtroppo per te, quel che conta è solo se il test sia positivo o no.

Tra un pò dovrei fare la VISITA MILITARE e ci sarà anche l'esame delle urine (Drug-Test) ormai è più di due mesi che nn faccio uso di cannabis! Tenendo conto che ero un fumatore "accanito" da più di 3 anni...avrà già smaltito tutto il mio ORGANISMO in questi due mesi? (i 3 anni di Fumo (Cannabis)

Grazie

La presenza nell’organismo del thc è piuttosto lunga: circa un mese.
Si tratta di una molecola che si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente.
E quindi anche nelle urine i metaboliti del thc possono essere rinvenuti per quel periodo.
Naturalmente la durata è più o meno lunga anche in relazione alla quantità di sostanza usata.
Se una persona ha fatto un uso continuativo per diverso tempo, anche più di un mese dopo è possibile che la sostanza sia ancora presente nel controllo tossicologico effettuato sull’urina.
Se si è trattato di un uso singolo invece il tempo di eliminazione è più breve.

I esami delle urine sono sempre andati bene l'hanno scorso mi hanno dato la patente e quest'anno guarda caso sono positivo al capello.Ma come è possibile se non ho più fatto uso e poiu dicono che non c'è del marcio nello stato.La mia patente che se la tengano io vado senza da anni............................................Poi non capiscono perchè il resto dell'Europa ride di noi qui si può ammazzare ma non puoi fumarti un cannone........Ma andate a cagare e io dovrei anche perdere tempo per votare

buona sera,vorrei sapere visto che mi hanno ritirato la patente x tasso alcolemico 1.6 ,ma 3 giorni fa ho bevuto un po di vino, vorrei sapere dopo quanto tempo potrei fare gli esami del sangue,x essere pulito...devo anche bere parecchia acqua x eliminare tracce?grazie..aspetto una risposta...

Ti consigliamo di leggere attentamente l’articolo pubblicato in “CONTENUTI IN EVIDENZA” nella prima pagina del sito e dal titolo “ACCERTAMENTI IDONEITA’ ALLA GUIDA E SOSPENSIONE DELLA PATENTE”.
Se ti hanno ritirato la patente per guida in stato di ebbrezza possono essere richiesti esami mirati per la ricerca del livello alcolico nell'organismo: le analisi CDT.
Queste analisi possono rilevare l'assunzione di alcolici anche entro i tre mesi.

Buonasera.
Un mio conoscente, residente in Sicilia ma studente universitario nelle Marche, e' stato assoggettato alla sospensione della patente per guida in stato di ebbrezza (alcoolemia 2,9).
Tra poco tempo dovra' effettuare la visita.

Le domande sono:
1. Cosa deve fare? Immagino che debba prenotare la visita presso la C.M.L. (Cod. Str. art. 119, comma 4, lett. c), e questa fissera' la data ed il tipo di esami: e' cosi'?
2. Puo' rivolgersi a qualsiasi C.M.L. (in particolare a quella della provincia dove frequenta l'universita' (Macerata)), oppure - come temo - deve necessariamente rivolgersi a quella del luogo di residenza (Ragusa)?
3. C'e' una tempististica media delle C.M.L. nel fissare la data dell'esame?
4. Leggendo i vari post, ho compreso che ogni C.M.L. puo' prevedere proprie modalita' in merito al tipo di esami da effettuare (urine, sangue, capello, ecc.). Cio' vale anche per la durata (ossia: un solo esame oppure esami ripetuti nel tempo)?
5. Qualche lettore ha esperienza diretta del modus operandi delle C.M.L. in questione (specie quella di Ragusa)?

Grazie in anticipo per le risposte.

-R-

Ti consigliamo di far telefonare il tuo conoscente alla Commissione Medica Locale di Macerata dove stà studiando (che ci risulta essere in via Largo Belvedere Sanzio n°1) per avere tutte le info necessarie, soprattutto quella legata all’obbligo di presentarsi o meno nella sede di residenza o di dove si è verificato il reato (cosa più probabile).

Siamo in grado di confermarti che le analisi e gli accertamenti che vengono richiesti in merito al problema alcol e patente possono essere fatti su richiesta dell'interessato sia dove è residente la persona che deve fare gli accertamenti, sia dove è avvenuta l'infrazione e l'accertamento della polizia.
Questa vale almeno per la Regione Toscana, ma, trattandosi di una normativa nazionale, si dovrebbe applicare anche su tutto il territorio nazionale.

causa ritiro patente, mi han dato 60 gg di tempo per presentarmi alle visite. Io nn credevo ci fossero esami, credevo iniziassero dal momento che richiedevo la restituzione della patente e quindi fino a 2 gg fa nn mi preoccupavo molto e ho fatto uso di coca. Dite che mi guardano solo quello che ho fatto dopo aver ricevuto la notifica o anche prima? se risulto positivo ho altri test per dimostrare che ho smesso e quindi l idoneità alla guida? grazie

Dipende dal tipo di accertamenti che devi fare e soprattutto dai test cui verrai sottoposto: urine? capello? ematico?
Se scrivi le tre parole nel box “CERCA” della colonna a sinistra (“urine cocaina” – “capello cocaina” – “sangue cocaina”) trovi risposte dettagliate alla tua domanda.

Salve volevo sapere quanto dura la presenza nei capelli di cannabinoidi, avendone fatto un uso per 4 anni regolarmente (circa una volta a settiamana).
E la solita domanda banale..se uno si taglia i capelli a 0 un mese prima del test e in quel mese non assume droghe in quei capelli nuovi non troveranno niente?
Grazie in anticipo della risposta

La possibilità di cercare sostanze stupefacenti non è limitata ai capelli ma a tutti i peli (ascellari, pubici).
Immaginiamo che se una persona si reca al controllo totalmente depilata possa creare qualche sospetto tra i membri della commissione medica e conseguentemente sentirsi richiedere di sottoporsi ad altri tipi di accertamenti (urine, prelievi ematici).

ho chiamato in commissione medica e mi han detto che i 60 giorni scritti slla notificano non contano, anche perchè loro verificano minimo 6 cm quindi 6 mesi
e ovviamente sarei positivo visto che me l han ritirata 2 mesi fa. Mi han detto che devo farlo entro la data che mi riconsegnano la patente
e quindi mi ha consigliato di farla fra circa 6 mesi. Non si capisce un cazzo.

QUESTO MESSAGGIO X ME è MOLTO IMPORTANTE...
esattamente un anno fa ho scoperto che il mio ragazzo faceva uso di eroina,la notizia mi ha sconvolto e ho deciso di lasciarlo.Due mesi dopo siamo tornati insieme,e in quest ultimo anno faceva le nanalisi dell urina due volte a settimana il lunedi e il giovedi..nonostante siano sempre date bene le analisi sono piena di paure,di incertezze e ho deciso di allontarmi da lui(ben sapendo di soffrire come una matta).Chiedendo pareri in giro ho scoperto che volendo si può trovare il modo di fare una piccola dose(dal giovedi al martedi sono troppi giorni di distacco...)senza che questa risulti nelle analisi...
VI PRREGO AIUTATEMI

Innanzi tutto scusaci per il ritardo con cui ti rispondiamo, ma in questi giorni il sito è rimasto offline per il restyling grafico.

Evidentemente le urine non sono un indice sufficiente a tranquillizzarti e hai ragione: sono una fonte di informazione ma non l’unica. Ci sono altri elementi che vanno considerati del suo comportamento: come passa il tempo, che amici frequenta, se riesce a mantenere gli impegni, se cambia spesso umore o se è sfuggente, che rapporto di vicinanza riuscite ad avere.

Il fatto che tu ti senta piena di paure ed incertezze può avere due cause: a) il suo comportamento è poco affidabile e chiaro; b) la notizia che ti ha sconvolto un anno fa non l’hai ancora superata, perché ha modificato i tuoi sentimenti verso di lui. Le urine, insomma, per quanto buone, non bastano a far tornare le cose come prima.

Vorrei aggiungere che una certa dose di paura e incertezza è naturale in chi accompagna un tossicodipendente che sta facendo un programma. Per qualcuno può essere una condizione molto difficile da tollerare, come testimonia anche il tuo racconto, ma non bisogna farsene una colpa. In certi casi un allontanamento può essere salutare per tutti e due, per evitare che le fragilità dell’uno si sommino alle fragilità dell’altro

scusate volevo kiedere se ai carabinieri è concesso effettuare test del palloncino ai minorenni, e se ci sn trucchi per"sfalzare"i risultati....grazie in anticipo

Pensiamo proprio di sì.
Le forze dell’ordine possono fare accertamenti indipendentemente dall’età anagrafica della persona che viene fermata per accertamenti, e quindi anche per essere sottoposta al test del palloncino.
E non ci risulta che ci sia nessun trucco per “sfalzare” i risultati, se non quello di essere astemio.

Salve.Spero che mi dia la risposta che voglio sentirmi dire.Il mio problema è questo:Ho la sospensione della patente e sono forzatamente in astinenza dal consumo di qualunque droga dal 1 gennaio 2009.L'unica cosa che ho fatto,ahimè,è stata di Venerdì 21 marzo quando ho assunto una piccola dose di eroina per via endovenosa,una soltanto giuro.Il 27 aprile,cioè dopo quasi 4 mesi,avrò il test del capello.Risulterò per forza positivo nonostante questo incidente nel percorso di astinenza?E' proprio inevitabile che mi scoprano?O cè una possibilità di cavarmela? Che ne pensa? La prego mi risponda sinceramente il più presto possibile grazie mille!!!

Non so se è la risposta che vuoi leggere, ma l’intervallo tra l’ultima assunzione di eroina e i controlli che ti verranno fatti, è di poco più di trenta giorni (4 mesi è dal ritiro della patente, se abbiamo capito bene).
Quindi l’esame del capello dovrebbe rilevare la positività alla sostanza che hai assunto.

Buongiorno a tutti, ho frequentato per diversi mesi il sert con esami delle urine due volte alla settimana quindi posso dare una risposta più che esaustiva e precisa.
Mi e capitato di fare uso di coca un venerdi sera, ho subito cominciato a bere molta acqua nei giorni successivi, tipo 2 litri e mezz al giorno...una bottiglia intera di soluzione schoum diluita...e latte la sera...bhe dopo 3 giorni, quindi alle analisi del martedi il riscontro è stato ancora positivo.
quindi posso confermare che MINIMO occorrono 4 giorni per depurare i reni dalla sostanza.

ciao

vogliamo solo aggiungere che la tua testimonianza conferma quello che abbiamo riportato frequentemente nelle risposte sull'argomento.
Anche perchè alcuni degli esperti che rispondono su sostanze.info sono operatori di Ser.T. e quindi hanno un'esperienza diretta di quelli che sono i test utilizzati per le analisi delle urine e dei tempi di reazione degli stessi.

salve, sto facendo le analisi presso il sert per riavere la patente. ho già effettuato le prime analisi di sangue ed urine. tra un mese dovrò fare le seconde urine. in questi giorni ho fatto uso di una piccola dose di cocaina. cè il rischio che nell'arco di un mese risulti qualcosa dalle analisi dell'urine? grazie.

La possibilità di rilevare all’esame tossicologico la cocaina nelle urine dura alcuni giorni: non è possibile dire esattamente quanti poichè la cosa cambia in base a vari fattori (quantità di droga assunta, metabolismo, diuresi…). Possiamo con approssimazione dire che la durata è dai 3 fino ai 5 giorni. Conosciamo dei casi in cui la cocaina è stata ritrovata dopo più di 7 giorni dall’ultima assunzione.

Stamani ho fatto l'esame pilifero, in quanto ho avuto il ritiro della Patente per guida in stato di ebrezza...sono stata fermata a dicemre 2008..adesso è 3 mesi che nn faccio uso di nessun tipo di sostanza..premetto che : non ho mai fumato canne, ma ogni tanto quando è capitato ho fAtto uso di cocaina!!Cosa mi devo aspettare dal risultato? sarà positivo? nel caso lo fosse che succede a livello legale?
Grazie mille Sara..

Potrebbe risultare positivo.
Dopo il ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza, viene effettuato un primo incontro con la Commissione Medico Legale che consiste in una analisi anamnestica, richiesta di sottoporsi ai consueti test di analisi del sangue ed eventuale test delle urine o del capello per il rilevamento di sostanze d’abuso.
In caso di positività all’alcol si viene inviati ad un Centro di Consulenza Alcologico dove viene proposto un programma normalmente fatto da colloqui, eventuali gruppi e controlli periodici del sangue per misurare il tasso alcolico presente nell’organismo.
In caso di positività alle sostanze l’iter è lo stesso, ma ci si deve presentare ad un Centro di Consulenza Tossicologico o ad un Ser.T.

QUATTRO TIRI DI CANNA OGGI POMERIGGIO ESAMI URINE E CAPELLO FRA SETTE GIORNI PESO 60 KG PER 1.78 METABOLISMO VELOCISSIMO.....MI TROVANO QUALCOSA????

La permanenza nell’organismo del thc è piuttosto lunga: circa un mese.
Naturalmente la durata è più o meno lunga anche in relazione alla quantità di sostanza usata.
Se una persona ha fatto un uso continuativo per diverso tempo, anche più di un mese dopo è possibile che la sostanza sia ancora presente nel controllo tossicologico effettuato sull’urina.
Se si è trattato di un uso singolo invece il tempo di eliminazione è molto più rapido.
Si tratta infatti di una molecola che si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente.

salve mi hanno ritirato la patente x alcol,poi ho fatto tutti gli esami e quando e stato il momento di sottoporsi al esame colleggiale mi hanno mi hanno detto che non vanno bene ovviamente gli esami e mi hanno detto che devo rifRLE.INTANTO VOGLIONO ANCHE UNA VALUTAZZIONE DAL SERVIZIO ALCOLOGIA SERT.ORA MI STO SOTTOPONENDO A FARE ESAMI DELLE ORINE..VOLEVO DOMANDARE:OGNI TANTO FACCIO QUALCHE TIRO DI CANNA E POSSIBILE CHE MELA TROVINO?NONOSTANTE SIA ANDATO X L ALCOL?GRAZI

Normalmente le Commissioni Medico Legale, ed i Servizi Alcologici che collaborano con le C.M.L., richiedono solo accertamenti e approfondimenti collegati al problema per cui ci si presenta (nel tuo caso alcol).
Ma essendo l’intero accertamento a discrezione della Commissione stessa, possono essere richiesti anche approfondimenti sull’uso di sostanze quali il THC.

Mi hanno tolto la patente per alcol ho fatto le prime analisi un anno fa' e sono risultate ngative ho riavuto la patente per un anno adesso sono andato a rifare il rinnovo e devo fare oltre alle analisi sugli alcolici anche quelle sulla droga.Sono preoccupato perche' è 20anni che fumo canne quanto mi ci vorrà per risultar negativo?So che per 40giorni non dvo bere

ciao mi chiamo andrea
e insieme a un ragazzo che ha aperto una petizione su FB stiamo guardando di poter essere d'aiuto a noi stessi in primis e poi forse ad altri .se vorrete piu spegazioni saro' ben lieto di darvele ,tutto sommato potrebbe arrivare ad essere una bella cosa .dal mio puntodi vista.l
taglio corto e vi espongo le 2 domande:
per la guida in stato di ebbrezza si potrebbe far adottare il breathanalizzer(interruttore dell'accensione dell'auto)
sapete dirmi se c'e' un qualche dispositivo simile da applicare alle automoboli x la guida sotto sostanze stupefacenti ?
se un ragazzo viene fermato per un controllo ed e' soggetto a un drugtest ma quel giorno li' non ha fumato es.
ma due giorni prima ci ha dato dentro come un cane e quidi risulta positivo esiste un qualche esame per poter dimostrare di essere sotto sostanze stupefacenti nel momento dell'accertamento?

Per il primo quesito, non siamo in grado di darti una risposta in quanto non ci occupiamo di commercializzazione di prodotti nel campo della rilevazione delle sostanze d'abuso (quale il breathanalizer).
Per la seconda riportiamo quanto abbiamo già risposto in passato in merito al tuo quesito.
Da un punto di vista giuridico la legge si esprime molto chiaramente: dice che non ci deve essere nessuna traccia di sostanze stupefacenti, quindi nemmeno quella della canna fumata nei giorni precedenti, considerati i tempi di permanenza del thc nell'organismo.
Infatti, il comma 3 dell'art. 187 del Codice della strada afferma che gli agenti di polizia accompagnano il conducente presso le strutture accreditate, per accertare la presenza di sostanze stupefacenti.
Il comma 5 dice che il referto sanitario positivo (non viene quindi indicato un limite minimo o massimo di principio attivo, ma se ha fumato il giorno prima risulterà comunque positivo) viene inviato al Prefetto per i provvedimenti di competenza, ovvero sospensione cautelare della patente, in attesa della decisione del giudice, essendo la guida in stato di alterazione per uso di sostanze stupefacenti un reato penale.
Successivamente il giudice stabilisce l'entità dell'ammenda (da 1500 a 6000 euro), il periodo di sospensione della patente (da sei mesi a un anno), l'eventuale arresto (da tre mesi a un anno), nonchè la confisca del veicolo.
Da un punto di vista ideologico si può ampiamente discutere se fumare cannabis e mettersi alla guida sia cosa diversa dal farlo successivamente, ma, ripetiamo, si tratta di filosofia e non di considerazioni legali.

peccato speravo ci fosse qualche sistema simile anche per chi fuma o altro
per rendere giustizia e non lasciare che chi erra arrivi alla fine ad essere solo scusate il termine (una vacca da mungere x mantenere apparati e sistemi giudiziari) ma si tratta di filosofia personale e ideologia personale
Errare Humanum Est
vi lascio il link della petizione spero che possiate dargli un'occhiata e MAGARI qualche suggerimento
per ora e' una bozza ma se si riuscisse ad attuare secondo il mio umile punto di vista potrebbe essere una cosa grande e di esempio per tutti.
SECONDO ME SAREBBE PIU' GIUSTO FREQUENTAZIONE A GRUPPI DI RECUPERO E ASSEGNAZIONE PER 6 12 MESI A SERVIZI SOCIALMENTE UTILI
MA COME CANTAVA RENATONE
"SOLDI MANI PROTESE SGUARDI INGORDI"

grazie di nuovo
ANDREA BENATTI

http://it-it.facebook.com/group.php?gid=43356741861&ref=share

Ciao...Possono comunque ritirarmi la patente anche se non sto guidando trovandomi positivo al test del THC?

Se ti riferisci all'art.187 del codice della strada "guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti", se non stai guidando, manca la condizione fondamentale per poterti ritirare la patente; inoltre, se non sei alla guida, gli organi di polizia non possono chiederti di sottoporti ad accertamenti sull'uso di sostanze stupefacenti e verificare così l'infrazione.

a quanto tempo risale l'esame pilifero in relazione ad alcol thc e cocaina .grazie saluti cordiali

Le sostanze stupefacenti si depositano più stabilmente nei capelli. Data la stabilità di questo deposito, una sostanza nel capello può essere rilevata molto tempo dopo il suo uso, proporzionalmente alla lunghezza del capello stesso.
La crescita del capello è di circa 1-1,5 cm al mese.
Se, ad esempio, il frammento di capello esaminato è a 5 cm dalla radice e risulta positivo all’esame il significato è un uso della sostanza ricercata da 3 a 5 mesi prima.
Se invece il frammento è immediatamente vicino alla radice significa che l’uso è stato recente. E così via.
Lo stesso discorso vale per i peli pubici. E per tutti gli altri.  
Rispetto ad altri tipi di analisi, la ricerca nel capello rileva quindi le sostanze quali thc, cocaina ed eroina per molto più tempo.

salve, mercoledì ho fatto uso di eroina, oggi è sabato dicono che in media quando fai il test delle urine la durata è solo di 4 o 5 giorni ma vorrei accertarmente, se mi fanno il test tra qualche giorno risulterò positivo o no? sto bevendo molta acqua e sto facendo molto moto, le urine sono chiare quindi potrebbe non esserci il rilevamento perfavore datemi prima possibile una risposta, cordiali saluti.

se scrivi nel box “domande agli operatori” la parola “urine” o “eroina” trovi varie risposte alla tua domanda.

salve, al mio ragazzo a dicembre hanno trovato thc elevato cannabis, gli hanno ritirato la patente, ma non si sa completamente nulla x quando riguarda il tempo di ritiro o sequestro della patente, e non arriva nessuna notizia ne da parte della polizia e neanche dal suo avvocato. solitamente x quanto tempo è previsto questo ritiro? e dopo 6 mesi è possibile che non arrivi nulla? e poi x quanto tempo rimangono queste sostane nel sangue x quando riguarda la cannabis? grazie

Se al tuo ragazzo è stato contestato l'art.187 del codice della strada (guida sotto effetto di sostanze stupefacenti) dovrebbe aver già ricevuto una comunicazione da parte della prefettura competente per dove è stata accertata la violazione; gli consigliamo quindi di rivolgersi all'ufficio patenti di tale prefettura per conoscere sia il periodo di sospensione cautelare della patente che i documenti necessari per riaverla. e' infatti probabile che debba portare un certificato di idoneità alla guida rilasciato dalla commissione medica locale (vedi articolo su questo sito). Per conoscere l'entità delle altre eventuali conseguenze (decurtazione punti, multa ecc) deve invece aspettare la sentenza del
giudice.
Infine sui tempi di permanenza del THC nelle urine possono arrivare fino ad un mese, relativamente alla quantità ed alla continuità dell’assunzione.

se bevo tanta acqua e faccio molta pipì...riuscirò ad eliminare il THC presente nel mio corpo entro 15 giorni a partire da oggi?Dovrei fare il test delle urine.Spero che la vostra risposta sia esauriente perche sono davvero impaurito..Grazie...