Back to top

come smettere con il metadone

Risposta 

Il metadone è un oppiaceo di sintesi (cioè fabbricato in laboratorio) utilizzato nella cura della tossicodipendenza da eroina ed in grado di combattere i sintomi della sindrome di astinenza da eroina.
Con la riduzione progressiva della dose fino a 0 si può curare la dipendenza fisica con poca sofferenza. In genere per un certo tempo (alcune settimane) dopo la fine della disintossicazione permane un certo malessere con insonnia, nervosismo, cattivo umore.
Poi questi disturbi dovrebbero scomparire e tutto dovrebbe tornare normale.
Tutto questo però in una buona parte dei casi è solo teorico, in quanto la dipendenza fisica è solo una parte della dipendenza.
Finita la dipendenza fisica resta comunque quella psichica: il vero problema.
Il trattamento con il metadone non serve solo a curare la dipendenza fisica, ma aiuta a tenere sotto controllo anche quella psichica. Per questo non è facile “staccarsi” dal metadone perché quando si riduce la dose quotidiana il desiderio dell’eroina aumenta e diventa sempre più difficile - per chi è dipendente - resistere alla tentazione di tornare ad usare eroina.
Immaginiamo che la tua domanda sia riferita in particolare a questa difficoltà.
Ci sono dei dipendenti da eroina che, a causa di quanto abbiamo detto sopra, per lungo tempo non riescono a smettere di prendere il metadone.
Si tratta in genere di persone che hanno usato eroina per lungo tempo.
Le persone invece che usano eroina da poco tempo incontrano, in genere, minori difficoltà.
E allora come smettere?
La risposta che possiamo darti è che le cose sono diverse da persona a persona.
Alcuni possono smettere semplicemente con la riduzione progressiva della dose (naturalmente sotto il controllo del medico).
Altri invece hanno bisogno di maggiori aiuti da parte di professionisti e da parte di persone che gli stanno vicino. Ad esempio è possibile essere ricoverati presso strutture di vario genere dove completare la disintossicazione in una situazione di “protezione”.
Come abbiamo detto altre volte in questo contesto, possiamo solo dare indicazioni generiche.
I Servizi per le Tossicodipendenze (Sert) sono le strutture (pubbliche) a cui si può chiedere l’aiuto specifico.

Commenti

come e dove smettere con il metadone???

Ciao,
scusami, tu qua sopra scrivi:
"Ad esempio è possibile essere ricoverati presso strutture di vario genere dove completare la disintossicazione in una situazione di “protezione”.

Io sono arrivato a 10cc ma al di sotto di questo dosaggio ho problemi di vario genere (sbalzi d'umore, brividi, rinite, inappetenza, nervosismo) ed il Ser.T mi sa solo consigliare di rialzare il dosaggio.
Scrivo pertanto per sapere se, per cortesia, mi sapresti indicare dove completare la disintossicazione da metadone.

Un saluto da Andrea, Bologna.

risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Molte comunità terapeutiche hanno, ormai da diversi anni, organizzato delle strutture residenziali che hanno come scopo principale quello della disintossicazione. Si tratta nella maggior parte dei casi di strutture “convenzionate” con il sistema sanitario nazionale ed in particolare con i Ser. T. In tutto il territorio nazionale: naturalmente anche in Emilia. Essendo convenzionate non si deve pagare niente ma si deve passare attraverso il Ser.T. Non sappiamo il motivo per cui al tuo Ser.T ti rispondono nel modo in cui ci riferisci tu.
Questa attività di disintossicazione viene svolta anche da strutture pubbliche che in genere sono collegate ai Ser.T.
In alternativa anche alcuni reparti ospedalieri offrono questa possibilità ma in questo caso la situazione italiana è a macchia di leopardo. In Toscana, che è la regione dove operiamo noi, è il reparto di Tossicologia dell’Ospedale di Careggi di Firenze a cui ci si può rivolgere direttamente.

metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

assume il metadone da circa un paio di anni al momento ne prendo 40milligrammi ma vorrei toglierlo del tutto in passato ci ho provato in ospedale a forlì ma senza alcun successo visto che non posso fare le flebo xchè non ho piu vene e solo con il catapresan è impossibile almeno x me. ho sentito dire da amici messi come me senza vene ecc. che a bologna e a rimini fanno la cura del sonno o qualcosa del genere quindi ti addormentano e quando ti risvegli dopo alcuni giorni non hai piu astinenza, e possibile sia vero? ditemi come potrei fare x togliere il metadone non voglio piu essere schiavo ne suo ne di nient'altro, lo già accennato agli operatori del sert di forlì e loro mi han detto che non conoscono altri posti dove te lo tolgano senza dover star male, io non ci credo anche xchè mi è stato detto da piu persone che lo hanno fatto.
ma probabilmente il sert di qua non ha intenzione dirinunciare a quello che gli da lo stato x ogni tossicodipendente.
faccio presente di essere sieropositivo dal 1984 ora i miei anticorpi vanno bene sono seguito da albertini di faenza elui ha un po di paura che se smetto potrei avere un crollo ma io son disposto a rischiare pur di toglierlo x favore aiutatemi grazie, aspetto vostra risposta al piu presto io faccio fatica a telefonarex via dei soldi ma se ce un numero verde potrei in fede ivano gargano.
ce qualcuno che mi sa indirizzare in un ospedale dove ti possano ricoverare x togliere il metadone senza x forza dover star male? visto che io non ho piu vene non potrei fare nemmeno le flebo, qui a forlì ci ho provato piu volte ma ti danno solo del catapresan e tavor capite che è impossibile smettre in questo modo si sta troppo male.
mentre ho sentito d iricoveri ospedalieri con persone che avevano lo stesso mio problema di vene che li hanno addormentati x un paio di giorni e quando si sono svegliati non stavano piu male e possibile? o anche se non proprio così fare in modo di poter sopportare il male fisico con qualche cura specifica, mi fate sapere una rispostase e dove potrei recarmi non ce la faccio piu ad essere schiavo di questo dannato metadone grazie ivano gargano

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

tieni conto che se arrivi ad un dosaggio molto basso,puoi smettere!mettiti in conto un paio di settimane un po' dimmerda ,ma poi sei nuovo.e che sono?))ovvio che addormentarsi alla sera ,in tre secondi piace a tutti,piace meno essere schiavo di un farmaco.coraggio.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Mi sono convinto che lo scalaggio metadonico varia moltissimo da persona a persona dunque è un problema sostanzialmente di testa....non è possibile uno stia bene bagnandosi solo le labbra e senza sembra piombargli addosso non so che....a parte un po' di insonnia (controllabile) e una lieve sensazione come aver l'influenza lieve....poi con il trascorrere del tempo tutto si sistema e in base alle tue motivazioni ne esci senza tanti drammi. Molti raccontano così...dunque raccomando di scendere tranquillamente affidandosi a chi ha prescritto l'opzione metadonica (sicuramente da preferirsi a psicofarmaci o altro che invece potrebbero protrarre il distacco dal metadone. Affrontate con serenità questo passo tenendo presente che il probblema potrebe riaffacciarsi se non si scala in un preciso momento motivazionale.Il mio amico in terapia conosce la sua donna e del metadone addirittura si dimentica....tutti quindi possono farcela aspettando l'occasione più propizia, ò la motivazuione più valida (amore, lavoro, nuovi interessi etc).

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

volevo solo dire che io prendo il metadone da quasi 9 anni ho avuto una vita molto difficile,e sicuramente questa cosa non mi ha aiutato,pero volevo rispondere alle persone che rispondono sansa aver mai avuto la dipendenza da metadone.
E vero che e tutta una questione di cervello,e che solo appoggiare le labbra al metadone ti fa stare molto meglio,avvolte e capitato anche che con il lavoro e gli interessi giusti mi dimenticassi di bere ma durava poco..xche poi iniziavano i brividi,mal di pancia,mal di schiena,diarrea vomito ecc..allora li mi rendo conto che mi ero dimenticata qualcosa.
vorrei anche io trovare una clinica che mi aiutasse a levarmi questa palla al piede xche il ser. T. non ti aiuta,non voglio ritrovarmi a 40 anni e dover prendere sempre il metadone..non e facile x certe persone.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Ciao .ho appena terminata una disintossicazione di metadone con quasi 20 anni di mantenimento a dosaggi altissimi. Ho chiuso con 120. Mi sono chiuso in casa con 4 scatole di dividol . Dopo 20 giorni inizio a stare bene. Per il male alle gambe qualche pastiglia di Lioresal. Il segreto? Camminare e bere più acqua possibile. I primi 5 giorni sono terribili. Poi inizi a sentirti meglio. Camminare e bere. So che può essere doloroso ma espelli le tossine in modo veloce. Male alle gambe. Ma passerà. Ciao ciao e tieni duro che tutto passa

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Prendo il metadone dal 1994 , sono iscritto al sert dal 1990. Dopo tanti problemi sono arrivato a 30 mg(6ml di quello nuovo). Sono stanco, non posso andare all' estero a vivere perché è un vero inferno, non ce la faccio più ad andare in quel sert di merda, ne ho girati tanti. Ora sono iscritto a quello di cesena anche se sono in appoggio qui a Napoli. I dottori non,vogliono,sentire nemmeno parlare di farla finita quindi io sto facendo come mi sento. Sono diventato schiavo di questo sistema che (io ne sono più che certo)che vuole,persone sedate che non,reagiscono e non combattono più. Il metadone dopo,tanti anni credo renda le persone croniche, ma io non accetto questa realtà combatterò anche se per me superare i 30 sarà un evento. Non so come fare ho paura. Ho 43 anni,vorrei vivere il resto della vita senza questo veleno. A tutti i medici dei sert ( a quelli coinvolti,moralmente in questa schifezza auguro di diventare dipendenti di qualcosa che veramente li disrtrugga mentalalmente. Non possono condannare un essere umano i questo modo. Anni fa era davvero difficile farsi dare l affido ,aumentare i dosaggi etc. Oggi basta dire a e subito si è serviti. Mi vergogno ,come diceva anche una ragazzo qui nei commenti e' umiliante. Per farla breve ora cercherò una clinica privata sperando di trovarne una che possa,davvero,aiutarmi. Non si parla mai di qusta piaga ..perché? Chiediamolo alle ditte farmaceutiche,di cui non faccio il none perché qui sappiamo tutti chi sono,e dei loro amici politici. Non immaginate quale possa essere il mio augurio. Gli spacciatori sono meglio in un certo senso, almeno li e' chiaro il tutto da una parte e dall altra. Ciao .

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Io sono un ex medico sert. Ho fatto questo lavoro per venti anni.
Mi rendo conto della sensazione di prigionia che possa dare essere costretti ad assumere un farmaco per tanti anni.
In tutti i miei anni di lavoro ho cercato sempre di aiutare i miei pazienti a trovare la strada migliore per ognuno di loro.
Tanti miei pazienti hanno assunto il metadone: alcuni per poco tempo alcuni per tanto tempo.
Tanti miei pazienti sono guariti. Altri no.
Alcuni di questi hanno provato tutte le possibili strade terapeutiche: forza di volontà, psicoterapia, inserimenti lavorativi, farmaci vari (compresi gli oppiacei), terapie di gruppo, terapie familiari, terapie di coppia, colloqui motivazionali, terapie cognitivo-comportamentali, comunità residenziali di vario genere, comunità diurne, comunità serali, e altro ancora.
Per essi purtroppo niente è servito ad allontanarli definitivamente dalla dipendenza dall'eroina. Alcuni sono morti.
Alcuni miei pazienti, per loro scelta e senza nessuna imposizione da parte del sert hanno scelto la strada del trattamento di lunga durata con il metadone.
E da questo hanno avuto un aiuto a svolgere una vita migliore di quella che avrebbero svolto senza.
Capisco il vostro dolore per la vostra cattiva esperienza.
Non mi sembra però corretto generalizzare.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Non e generalizzare perche lo stato non crea dei posti per la riabilitazione fatti con criterio puliti efficienti che assomiglinino piu a un centro benessere che a un lazzaretto come la gran parte delle "comunita" italiane affidate a preti e a improvvisatori che ci guadagnano.nela gra parte deiSert il personale fa il lavoro mediocremente come se lavorassero al Catasto senza battersi per salvare queste anime sole.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Purtroppo lo stato italiano ci vuole così, che altro pensare altrimenti, le stesse considerazioni le ho fatte anche io, comunità assurde che ti fanno perdere la voglia di vivere, con l'unico scopo di sostituire la dipendenza dalle droghe con la comunità stessa, che in questo modo lucra due volte, la prima per via dei soldi ricevuti dalle ASL, la seconda sfruttando mano d'opera senza pagarla. Non voglio fare la vittima ma se qualcuno volesse veramente uscirne da questo inferno deve arrangiarsi da se. Ogni persona di questo mondo ha avuto traumi chi più chi meno, ma non per questo sono destinati a lunghe ed, a mio parere, inutili sedute psicologiche assurde per cercare cosa ancora cosa non l'ho capito. Il fatto è che non c'è la volontà a risolvere questi problemi, si usano solo palliativi di breve durata. E' ovvio che debba venire da noi stessi la volontà di non essere più dipendenti da un farmaco, di certo non mettendo al mondo figli o costruendosi una vita impostata da altri, non si è più esseri umani ma automi. Ci sto provando duramente a smettere il metadone, che oramai da troppi anni mi condiziona la vita, ma so che come ho iniziato da solo da solo posso smettere, non c'è altra via, quindi ora sto scalando, ero arrivato a 10mg ma poi per motivi troppo lunghi da spiegare, mi sono ritrovato a 40mg e qui mi sono fermato. Ora mi rimane quello che mi si affida, perché non lo bevo tutto, lo terrò da parte per quando dopo una decina di giorni circa, che avrò smesso mi troverò ad affrontare l'astinenza. E' soggettivo ma a me l'astinenza da metadone, perché già una volta mi sono disintossicato, mi è venuta dopo 10/15 giorni dall'ultima assunzione, quel che è peggio però è che mi durò qualche mese, si dirà sopportabile, ma dal mio punto di vista dopo anni e anni di tossicodipendenza non riesco più a sopportare alcun che dell'insieme dei fastidi, la cosa peggiuore però è l'insonnia, il tempo non passa mai, e la normalità arriva dopo un paio di mesi circa, altroche una decina di giorni magari.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

io prendo metadone da una decina di anni e non uso + sostanze illegali da almeno 5 anni (non li conto nemmeno +, ora mi fanno perfino paura gli aghi..), e da anni vorrei toglierlo ma sotto i 30-35 non mi copre le 24 ore e sto male. Il problema è la schiavitù non tanto della sostanza in se, ma del sistema: anche conl'affido una volta ogni 2 settimane (o se va di lusso 1 mese) DEVI andare al SerT, se sei in ritardo non te lo danno e diventano sospettosi minacciando di levarti l'affido e mandarti in quei centri giornalieri dove si che si rischiano tentazioni.Quando avevo un'altra dottoressa poi andata in pensione vivevo meno questo cappio perchè mi conosceva da anni, si fidava di me (sapeva benissimo che non vendo nulla e anzi mi prescriveva lei una dose un po' + alta di quella effettiva perchè non avessi l'ansia del "se non mi sveglio in tempo sono a secco" e permetteva alla mia coinquilina di fare spesso il ritiro x me (chiaramente dopo aver firmato tutti i fogli di rito)..ora con il nuovo medico mi sento al guinzaglio: la mia coinquilina non può ritorarmelo + e se non riesco ad alzarmi e salto mi fa andare ogni settimana e mi minaccia di mandarmi al ritoro giornaliero,. se x arrivare in orario non vado manco a dormire e arrivo brilla dice che la prossima volta che arrivo brilla finisco al giornaloiero, chiedo da 2 settimane di parlargli x abbassare il dosaggio visto che ho un po' scalato e lui non mi richiama si nega al telefono e senza dirmi nulla oggi ho dovuto x la PRIMA VOLTA DOPO != ANNI prendere la dose di oggi sotto suypervcisione peccatio che io non sapendolo lo avessi già preso la mattina ma mica ho potuto dirlo ne ho potuto dire che sono a 35 e non a 50, ho dovuto ingollare un tot di85 di metadone e peso 50kg scarsi per evitare grane e hjo il terrore di arrivare ancora in ritardo e di finire al ritiro giornaliero... Poi è un SERT cavolo, quindi si sa che se ci vado è perchè ho problemi di dipendenza vari (ora bevo solo e fumo sigarette), quindi perchè punirmi perchè sono arrivata brilla? non ero un ubriaca molesta barcollavo leggermente e basta e in quel posto non ho mai dato problemi. Questo intendevo x schiavitù del sistema: siamo in balia in primis dei legislatori (magari fra un anno cambiano una legge e niente + affidi o cambia il responsabile di zona e limita la possibilità dei mantenimenti; poi mai una vacanza all'estero, x prendere la patente anche se uno usasse solo metadone sarebbe un bordello; anche solo tornare a casa dei parenti in treno è uno stress perchè se ti fermano se hai dimenticato il foglio di trasporto è un casino e pure con esso puoi avere rogne se becchi la persona giusta) e in secondo luogo dal medico che ti viene assegnato che può aiutarti come renderti la vita impossibile. Per questo quando i medici consigliato (visti gli studi clinici e la statistica) al paziente di continuare il mantenimento anche "a vita" moltissimi pazienti vorrebbero disperatamente levarsi questo fardello, un fardello che una persona non tossicodipendente non potrà mai capire in pieno x quanto sia preparato e abbia esperienza clinica.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

caro Giock che piacere risentirti in questo forum!.. Sono un utente maturo del Carmine,Carlo che dopo 20 anni [1996-2016] di alti e bassi col meta e pulito dalle sostanze (veramente e completamente...) da 15 anni sta provando la disintox totale dal metadone..
Vorrei spezzare una lancia in favore di alcuni medici del SERT che lavorano con coscienza e che con i (pochi) mezzi di cui dispongono fanno veramente il possibile per aiutarci. La mia decisione circa lo scalaggio del meta è dovuta soprattutto dalla sospensione della patente di guida per 6 mesi in seguito a esami del sangue dopo un incidente in moto in cui sono risultato positivo al metadone...Io sono caduto dalle nuvole!!..Ero convinto di essere regolare. Così dovrò passare la Comm. Medica con esiti alquanto dubbiosi...E qui veniamo al dunque: da ben 150cc in 5 mesi sono sceso a 50cc/giorno senza grossi problemi. un ottimo risultato direi..ma adesso comincia a farsi dura...Mi piacerebbe un parere del dott.Scelfo, se mi legge, e anche condividere l'esperienza con altri, così per scambiarsi pareri e consigli. Attualmente arrivare ad affrancarsi dal metadone mi sembra quasi impossibile...ma con la motivazione sono a 50 e continuerò a calare.. per la salute..la patente..ma sopra ogni cosa la LIBERTA' !!!...(di fare i c...i miei senza marcare al sert!)
CIAO Gioacchino
UN SALUTO a tutti

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Dottor Scelfo,
Io ho praticamente finito il mio programma terapeutico, ho finito anche con l'inserimento, ma non sono riuscita a togliere il metadone, che prendo da diversi anni sempre alla stessa dose di 2 mg di quello concentrato. Adesso ho intenzione di toglierlo. Anche il mio compagno ha lo stesso problema, quindi la mia domanda è se esiste una clinica accreditata o un centro crisi di coppia. Perché vorremmo farlo insieme. Lei ne conosce qualcuna? Faccio a lei questa domanda perché al momento, essendo a metà agosto i miei riferimenti del Sert sono in ferie e vorrei già farmi un'idea.
Grazie
Francesca

Innanzitutto è una domanda,

Innanzitutto è una domanda, non una affermazione. Non conosco i dati di cui parli, ma è meglio vedere quegli zombie che si fanno da vent'anni di metadone davanti al SerT? O c'è una soluzione migliore? 

 

Io ho 56 anni e ho iniziato

Io ho 56 anni e ho iniziato con l'eroina nel 1984.

Se oggi ci sono ancora ed ho una vita degna di essere vissuta, lo devo a voi medici e al metadone, che è riuscito a tenermi in carreggiata e a non fare pazzie che poi si pagano tutta la vita. 

Posso solo ringraziare.

L'errore di usare eroina è stato tutto mio, ma grazie al metadone sono sopravvissuto.

Grazie.

Io ricordo bene come

Io ricordo bene come funzionava la terapia metadonica prima della scelta politica di "riduzione del danno"

Il metadone lo davano a scalaggio obbligatorio in 15 giorni ,se venivi positivo agli appiacei te lo sospendevano

e un trattamento ulteriore potevi averlo solo a distanza di 2 mesi dall ultimo.

Poi si decise di dare metadone a valanga  ,non so se per favorire le aziende famaceutiche o perchè davvero pensavano che i tossici avrebbro compiuto meno reati,forse entrambi.

Fatto sta che ci siam trovati con una doppia dipendenza ,da eroina e metadone e quest'ultimo da un astinenza molto lunga anche se meno intensa.inoltre siccome il metadone occupa gli stessi recettori delle morfine ,accadeva che l'eroina non ti faceva nulla anche se te ne sparavi 1 grammo in una volta ,per cui

tanti son passati a bucarsi di cocaina con tutte le conseguenze disastrose a cui questa sostanza ti porta.

a farti di eroina puoi vivere decenni se ti dice bene ,ma quando ti buchi di coca e ne hai ,sfido che campi piu di 2-3 anni.

La "riduzione del danno"  ha reso il problema ancor piu grave.Complimeni agli esperti che ebbero tale illuminazione. A zappare dovevano andare .Senza offesa per la nobile arte,

Sono abbastanza d'accordo con

Sono abbastanza d'accordo con te! Cioè lo sono del tutto su certe cose che dici (I sert non funzionano come dovrebbero; la cocaina uccide più della roba) perchè ho vissuto anch'io entrambe le cose. E' una settimana che provo a chiamare la mia dottoressa e non c'è modo di parlare con lei. 

Avrei invece qualcosa da ridire sul fatto che la riduzione del danno, così come la descrivi tu, non funziona: per colpa sua. 

Una volta ho chiesto alla mia dottoressa: "Perchè nel foglietto del metadone c'è scritto che deve durare 3 settimane ed invece io vengo qui da 3 anni?" La sua risposta mi ha soddisfatto: "Noi la facevamo la cura breve ... dopo 6 mesi erano di nuovo tutti qui". La scienza ha poi confermato che ci vogliono mesi/anni al cervello per ristabilizzarsi, sfido che tornavano tutti ... 

Noi pazienti abbiamo un difetto: finché è eroina va tutto bene, quando si parla di sostitutivi ci viene la fretta e diventiamo salutisti! Oppure il contrario: prendiamo la terapia e la roviniamo ingolfandola di tutto il resto. 

E' come se un giocatore di basket si frattura un polso, va in ospedale a mettersi il gesso, ed il giorno dopo è di nuovo campo, poi si rompe di brutto il braccio e dà la colpa all'ospedale. Se si intraprende una terapia bisogna cercare di fidarsi sia del medico che te la prescrive, sia dell'eficacia del farmaco e corredare con tutto quello che serve: colloqui, esercizio fisico, riposo ecc... 

Sono sicuro che tutte queste cose le sai e non voglio insegnare niente a nessuno, né semplificare (anche se so che è inevitabile in parte). Dico solo che la volta che per me ha funzionato è stata quando l'ho voluto io, ero davvero pronto, mi sono fidato. Allora per me, la riduzione del danno funziona

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Ciao io ho un figlio che fa uso di sostanze e approvo cio che dici,la mia esperienza con ilnsert ė stata terribile x loro si ė solo numeri. Ora sto provando con s patrignano,sono gli unici che aiutano anche i genitori e sono sempre disponibili!! Auguri e se posso far qualcosa fatemi sapere..

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Ciao Anonimo,
Sono anche io nella tua stessa identica situazione. Dopo 4 anni di buprenorfina"a mantenimento", mi trovo con la strana e orribile sensazione di non aver più la forza di volontà per riuscire a toglierla, come se questo farmaco mi avesse resa ancora più schiava e paurosa: appena provo a scalarlo, scendendo progressivamente -ovvio!- da 8mg a 2mg sto male da non riuscire ad alzarmi dal letto. Non sono sintomi specifici, tipo diarrea, mal di schiena, etc.. che forse riuscirei a tollerare, ma una generale e deprimente stanchezza insopportabile, fisica e peggio ancora mentale.
Per farla breve..faccio come i gamberi: una settimana scalo i miei 2mg, la settimana dopo rialzo.
Sono stanca, non ne posso più. Sto valutando l'ultima possibilità: il ricovero in clinica in regime di sedazione.
Al mio Sert, a Torino, fanno orecchi da marcante e l'unica cosa che sanno dire é che non servirebbe a niente. Ma loro non sanno che gioia enorme possa essere, per una donna ancora giovane come penso di essere io a 35 anni, potersi svegliare un giorno spendo di non avere alcun veleno addosso: non eroina, non buprenorfina, nessuno psicofarmaco.
In bocca al lupo e..se senti di qualche clinica o ospedale dove fanno questo trattamento, ti prego fammi sapere!
Cristina

Sarà anche un patimento

Sarà anche un patimento prendere il metadone ma per persone che non riescono a stare senza eroina e' l'unica salvezza io dono 30 anni che lo prendo e non ci penso più ho un buon lavoro una moglie ed un giglio ,sono felice ed a volte mi dimentico al del mio passato ..devo dire che ho provato a togliermelo ma a parte la differenza mi ritorna una forte depressione ed allora il male minore e continuare a prendere i miei 20/15 mg di metadone di vecchio tipo ,il minimo per datare bene.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Io dopo aver scalato il metadone lentamente non sono stata male all'infuori di dolori alle ossa muscoli.Stamani il mio sistema nervoso era tutto sballato mani che tremavano ansia estrema depressione, premetto che l'ho preso per p17 anni.e Natale dovevo andare dai miei ero disperata non mi reggevo in piedi non per i dolori ma per la sintomatologia ansiosa.Quindi l'ho ripreso 5 ml .Adesso sono più tranquilla mi chiedo sarò condannata a prenderlo per tutta la vita? Io devo toglierlo per il lavoro ma sembra che il mio sistema nervoso ne abbia bisogno è spaventoso se mi puoi rispondere? Forse andava scalato più piano ne prenedevo 80 fino a giugno non so

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Cara lettrice, abbandonare un oppiaceo è una cosa difficile, na non impossibile. Forse, come dici tu era meglio fare la disintossicazione in maniera più lenta. In certi può essere necessario l'uso di altri farmaci, specie in fase finale. Penso che dovresti chiedere aiuto al tuo medico sert per valutare quale sia ora la scelta migliore.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

io ho scalato fino a 0.5 ML e poi ho fatto il trattamento kambos e ibogaina da 22 giorni non prendo più metadone e sono felicissimo. Confermo che camminare parecchio e bere tanta acqua sono due cose fondamentali perché i sintomi durano per un po' e poi dipende da persona a persona e da quanto velocemente si abbia scalato, ci sono persone che 3 mesi dopo che sono a zero continuano a non dormire, avere diarrea , in ogni caso tenere duro è in effetti l'unica cosa da fare

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Ciao...lo so che hai scritto un po di tempo fa...ma ho letto ora il tuo post....quindi tu da 120 di metadone hai smesso di botto? Io ho fumato eroina X 2 anni ora ho scalato metadone da 20 a 3 ed ho smesso...sento qualche acciacco e un po di apatia....quindi se bevo tanta acqua e cammino pensi che mi si allievano questi dolori!lo so che in confronto a te forse la mia data una sciocchezza ma sono così stufa di sentirmi cosi

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Infatti e importantissimo,x disintossicarsi in modo piu genuino dovremmo fare palestra e sauna x sudare e cacciare tt le tossine ,se uno cammina poco e sta sempre seduto x pigrizza dall'astinenza e peggio ,bisogna sudare e bere tanto ,io sono arrivato a 12 mg scalando 1 mg a settimana spero di levarlo del tutto ,bisogna allontanare l'eroina dalla nostra tentazione io lo schifata del tutto neanche gratis mi fare na striscia ,io ho iniziato a schifare sta droga da quando vidi un pusher che mi rifornivo come la tagliava ,sono tt farmaci sopratutto l'eroina che arriva al sud perche ne arriva poca in italia e fa un passamani immenso prima di arrivare su una piazza e la tagliano riducendolo a 10 % eroina 70% farmaci 20% schifezze chimice

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Dipende anche dalla nostra volonta,io ne prendevo 70 ora sono arrivato a 12 mg i medici del sert mi fecero iniziare scalaggio con la mia volontà iniziando a scalare 1 mg ogni tre giorni ma arrivato a 40 sentivi la rota,poi hanno cambiato scalando 1mg a settimana e mi sn trovato bene,mi sto sentendo solo po moscio fisicamente ma e sopportabile niente freddo addosso ecc,parlane con i medici del tuo sert e provate a scalare 1mg a settimana io pure voglio eliminarlo del tutto,l'unica droga che mi concedo e il fumo ,pure l'erba non la fumo piu la bagnano nel metadone ed eroina x esaltarla ,infatti qst erba che ce in giro crea dipendenza e astinenza come l'eroina stessi sintomi

 

 

ho una proposta di lavoro in germania mi devo togliere il metadone subito

 

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

io assumo metadone 2 ml (quello concentrato,in pratica equivale a 10 mg) al giorno, ho chiesta al mio dott. di fare lo scalaggio fino a zero. Mi ha risposto che dovevo firmargli un documento dove mi assumevo tutte le responsabilità di chissà cosa quindi firmai questo foglio . In seguito mi sono fermato con lo scalaggio x nn andare contro il parere del medico, ma credetemi non ne posso più di andare avanti e indietro dal sert fare le urine di fronte a una infermiera e prendere la terapia. Lo posso riassumere in una sola parola umiliante!

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

E tu vacci contro il parere del medico, fai quello che ti senti di fare.
Firmagli tutte le carte che vuole, che vuoi che ti succeda che ti portino
davanti alla corte costituzionale...? T'ha messo davanti lo spauracchio del
documento da firmare, e che sarà mai... ? Firma firma, digli che i cazzi
tuoi sono i tuoi, mica i suoi. Digli che ti sei rotto pure i coglioni di pisciare
davanti a un'imfermiera, e ci devi sempre pisciare tu, mica lui.
Si si... digli che ti assumi tutte le tue responsabilità e aggiungici pure che
qualsiasi cosa dirai potrà essere usata contro di te... a tipo films americani
e poi ti ci fai pure una risata... Mi ci divertirei con un medico del genere...
Non temere, osa, esci fuori le palle e ti scrolli tutto di dosso senza
che te nè accorgi...

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Ti sembra facile? Queste persone incompetenti ti rovinano la vita e non solo con il metadone! Si immergono nella tua vita privata e ti chiudono le porte. E se non diventi lo zombie che vogliono loro è ancora peggio e diventi un vero nemico dove sono sempre loro i più forti.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Il medico ci si pulisce il c...o con quell foglio. Anzi magari e passibile pure di querela per nn averti assistiti come lui ha giurato di fare con i pazienti. Mandalo a f......o e vai avanti. Visto che io nn riesco a scalare e sto facendo pure l'interferone ti auguro di cuore che tu ce la faccia. Cia cia

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Il foglio che ti ha fatto firmare é semplicemente una liberatoria.
Quando sei in cura presso un medico, egli si assume la responsabilità di tutte le terapie che segui, in quanto prescritte da lui. Se una delle sue terapie ti crea dei danni, lui va nelle beghe. Quando tu vuoi fare una terapia contro il suo parere, ti fa firmare una liberatoria, che essenzialmente significa "Questa terapia se la é scelta da solo contro il mio parere, se gli fa male non é colpa mia." Tutto qua, è una formalità legale a cui è tenuto per tutelarsi da eventuali denunce.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Sono anch io un...vecchio del mestiere,dico la mia esperienza,del mio sert,in toscana,posso dire solo cose bellissime,mi hanno salvato,personale infermieristico preparato,competente e premuroso,il medico,una dottoressa,una persona semplicemente stupenda,lo aumentano? bisogna capire che,come mi hanno spiegato, la loro priorità è evitare che vi rifate e che continuate con le caxxate che vi hanno portato fin lì,spaccio,scippi,furti,galera,overdose, dunque vogliono che restiate attaccati al meta che occupando i recettori rende inefficace le altre sostanze staccandovene e permettendovi di avere una vita normale.
Devo ammettere che lo scalaggio ed il distacco dal meta mi preoccupava molto,non sapevo come il mio corpo,la mia mente,avrebbe reagito ma,dopo averne discusso abbiamo deciso di farlo in modo lentissimo,è andato tutto benissimo,nessun dolore o sintomo,ho ricominciato a fare gli sport che amavo e forse anche questo mi ha aiutato...ragazzi coraggio perchè dopo decenni di non vita,una volta che incredulo ti rendi conto di essere libero,di non aver bisogno di nulla,di non aver nessuna catena al collo...è proprio vero...è come...RINASCERE.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Mi ha molto rincuorato il tuo messaggio.Cuao,mi chiamo Viola ho 43 anni prendo metadone a mantenimento da 12 anni ma non ne posso più.Non tocco eroina dav6 anni,nin fumo canne non prendo psicofarmaci.I miei medici del sert mi dicono che facendo uno scalaggio molto lento (prendo 10 di quello concentrato quindi 50 del vecchio)avrei sicuramente dei fastidi na non tali da non piter essere affrontati...il problema è che devo ancge iniziare l'interferone.Sono molto giu...preoccupata in ansia

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Perfettamente concorde. Dopo quasi 35 anni anni di dipendenza sono libero. E per questo devo ringraziare il SERT di cossato, Biella. Prima 2 esperienze si comunita fallite, anzi non proprio perché anche se riprendi a farti la comunità ti ha reso consapevole dei motivi per cui sei arrivato giovane ,sedicenne a farti.e questo cambia notevolmente il paesaggio futuro se non sei un idiota. E io non lo sono, come non lo è nessun tossico. Quindi porti di nuovo la faccia al SERT e inizi un nuovo capitolo. Metadone e via regolare fino a che non decidi di toglierlo. Ho avuto un rapporto conflittuale con la mia dottoressa ma ora la ringrazio. Un équipe davvero fantastica. Io lavoro da un decennio in una comunità psichiatrica di tipo A protetta, la peggiore, ma senza il mio passato sarei già crollato da un pezzo..da ogni male può nascere del bene.

Re: metadone ho il mantenimento da circa 2 anni

Ciao anonimo a bologna a parmi si e'. Vero ci son cliniche ma nn ti hanno detto tutto la cura del sonno e'. Che la notte ti danno delle famose pure pastiglie ke ti fanno dormire ma al Matt da sveglio ti danno medicinali tipo fectadol seroque samir catapresan plasil ecc in base a ciò ke hai bisogno ma cura del sonno x tre giorni nn esiste credimi

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

te lo dico io perchè gli rispondono così nel suo come in tutti gli altri sert, perchè se tutti i pazienti guariscono i sert chiudono, morale loro tendono e tenerti li il più possibile, più utenze hanno più soldi dallo stato ricevono....altrimenti farebbero qualcosa di più per aiutarti invece di sostituire una dipendenza con un' altra ancora maggiore, senza dirti che se prenderai il metadone per degl'anni non te ne libererai più!!!!

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

In tutta sincerità la tua mi sembra una fantasia persecutoria.
In pratica tu pensi che gli operatori dei sert (medici, psicologi, infermieri, educatori.....) siano tutti una associazione a delinquere che, per scopi di interesse personale, tengano in trattamento i loro pazienti decidendo di fargli del male anzichè prendersi cura di loro.
Tra questi ci saremmo anche noi della redazione di sostanze.info (molti di noi lavorano o hanno lavorato in un sert).
Come tutti gli operatori dei sert cercheremmo, in mala fede e sapendo di fare del male ai nostri pazienti, di convincere i dipendenti da eroina a prendere per più tempo possibile ed al maggiore dosaggio possibile il metadone. Ma forse anche altri farmaci perchè potremmo anche essere asserviti e pagati dalle case farmaceutiche a somministrare il più possibile farmaci che ad altro non servono se non a fare arricchire le case farmaceutiche e noi stessi. Saremmo quindi degli approfittatori senza scrupoli assetati del sangue dei loro pazienti a capaci solo di accumulare denaro per mezzo della nostra disonestà.
Se lo vuoi proprio pensare, sei libero di farlo....... ovviamente.
G. Scelfo medico sostanze.info

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

cerco una soluzione per togliere metadone al mio ragazzo,lui in questo momento in psichiatria, sta togliere da solo .dal100ml.--20ml.sofre come un cane. medici refiutano pulire sangve,dicono che deve prendere metadone che li danno.lui da 5 mesi non tica eroina,avuto problema con cocaina piu o meno 20 giorni. non li fanno cure.alzano solo metadone.mi potete indicare dove posso far pulire sangve ,fare flebbo.?????

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Purtroppo i sistemi a cui fai riferimento tu non sono utili per vincere la dipendenza da eroina. Inoltre il fatto che lui abbia avuto la necessità di un ricovero in psichiatria fa pensare che abbia dei problemi psichici piuttosto delicati e quindi il consiglio che ti dò è quello di ascoltare i consigli che ti danno i medici del raparto dove il tuo ragazzo è ricoverato.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

A Natale manca poco meno di due mesi. In teoria la cosa è possibile. Non posso però dare una risposta certa in particolare in quanto la dipendenza psichica del tuo amico potrebbe metterlo in difficoltà e spingerlo a ricadere nell'uso di eroina. Questo ovviamente modificherebbe molto le possibilità di farcela. La cosa migliore da fare è parlare con il medico del sert che, certamente, potrà comprendere le sue difficoltà e consigliarlo per il meglio.

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

certo,la comunita' non serve.. meglio i tuoi sert..stanno dicendo il vero che siete un associazione a delinquere e non ci tenete per niente alla cura del tossico..io ho iniziato a 12 anni,ne ho 50..prima della legge sulla riduzione del danno i sert andavano meglio,si scalava e si mirava a salvare la gente..ora fate tutti schifo e non mi stanchero' di ripetervelo ad ogni occasione !!!

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

veramente prima delle tecniche di riduzione del danno e prima che il mantenimento metadonico diventasse una cosa semplice e accessibile i tossici morivano come mosche x overdose ecc e gran parte di loro passava continuamente da una disintossicazione a una ricaduta e da una comunità a una ricaduta o da carcere a ricaduta e magari overdose.. il metadone è un grosso cappio lo so in prima persona, e lo è ancora di + se il medico che "ti becchi" non è compatibile con il paziente o è troppo rigido ecc, però il motivo principale x cui i medici oggi lo caldeggiano e sembrano non aiutare abbastanza i pazienti a levarselo è perchè statisticamente SALVA LA VITA e riduce anche malattie e incarcerazioni ecc; poi sono io la prima che vorrebbe che x i pazienti realmente pronti o che comunque lo vogliono assolutamente ci fossero + aiuti x smettere anche il metadone.

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Mi chiedevo se qualcuno mi poteva aiutare a risolvere qualche mio dubbio,prendo il metadone da 9anni e non faccio piu uso di eroina ma non riesco a togliermi il metadone il sert non mi e di aiuto e sto iniziando a provarci da sola.
Spero che qualcuno mi sappia aiutare, cosi posso iniziare una nuova vita.
NON voglio piu essere dipendente da una cosa, da non potermi permettere di viaggiare e vivere con gli altri serenamente senza sentirmi diversa.

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Certo, assumere per tanti anni un farmaco, in particolare oppiaceo, è un disagio. Ma per certe persone in disagio si rivela un male minore rispetto a non assumerlo.
Non capisco cosa intendi quando dici che il sert non ti aiuta a concludere la terapia. Non riesci a parlare con il medico del sert? Non avete un rapporto di fiducia? Il tuo sert non fa terminare a nessun suo paziente la terapia con metadone? Avete valutazioni diverse su quanto sia più indicato alla tua situazione? Se mi spieghi meglio forse posso darti una risposta corretta.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

ci vuole molta forza di volontà e se ha iniziatoa fare uso di sostanze psico attive alla base c'è un disagio mentale e o esistenziale perciò non basta smettere con ilmetadone ma bisogna pri di tutto cambiare stile di vita farsi aiutare e se possibile anchechi vive intorno al paziente si deve coalizzare per aiutarlo e se nella famigliaincui vive la persona in oggetto si uso anche solo di vino il passo èbreve

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Si è propio cosi, sig.della redazione. Anche a me e a tutti quelli che conoscono rispondono cosi come ha detto il ragazzo. Non hanno nessun interesse ad aiutarti a toglierti dal metadone e dalle loro grinfie. E poi lo sanno TUTTI che assistenti sociali, psycologi compreso tutto l ordine delle professioni SONO MOSTRI! DELINQUENTI! operano propio come la mafia.
Non é che perche ti danno un po di metadone allora son dei santi. Anzi.. il servizio nazionale usl o asp che sia si sa che é un colabrodo di buchi nei bilanci nonostante la mole di quattrini che ricevono e hanno ricevuto per decenni.
Non fate i furbi o gli indiani. Dite le cose come stanno.

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Ciao a tutti.
Io ho 41 anni, ho usato sostanze per 21 anni ca (eroina e cocaina), e sono in terapia con "la metadona" dal 1997. Incredibile a dirsi, sono 15 anni e rotti che bevo quella merda.
L'abuso di sostanze mi ha "regalato" una bella prostatite cronica ed il Morbo di Crohn (x fortuna mia, forse a maggio mi libererò del mio adenoma prostatico x via chirurgica, grazie alla nuova cura del "raggio verde", così come lo chiamano alle Molinette di Torino, ed il Crohn mi ha preso in forma lieve).
Fino a 6 mesi fa temevo che sarei rimasto schiattato da dipendente. Invece, senza nemmeno sapere perché, improvvisamente, un giorno di circa sei mesi fa, mi sono spaccato le palle di usare. Non c'è un motivo particolare: all'improvviso m'è preso lo schifo per l'ero e per la coca, così come a 21 anni, dopo 6 anni di fumate ininterrotte di hashish e maria, mi ruppi di improvviso le palle e smisi di sbomballarmi quasi da un mese all'altro.
Ora è da capodanno che sono completamente astinente, e, nei 3 mesi prima, avrò usato si' e no 5-6 volte. Notate che per me usare vuol dire farsi dai 2 ai 4 pezzi di roba e coca al giorno per via nasale (per inciso, non mi sono mai iniettato nulla).
Cmnq, dopo questa premessa, purtroppo posso farti presente che di fantasioso, paranoico e persecutorio in quello che è stato detto, imho, c'è veramente poco. Se non nulla... Molti operatori dei Sert - non tutti, per carità - hanno davvero la merdosa tendenza di gonfiarti di sciroppo o di riaumentartelo proprio perché hanno bsogno di un bacino di utenza che garantisca il loro cazzo di posto di lavoro.
Io sono partito da 135 mg prima di Natale, ora sono a 97, e, credetemi, convincere il mio medico (una donna) a farmi scalare è stata una lotta, fino a che non ho fatto presente che ero perfettamente in grado di intendere e di volere e che la libertà di cura si estrinseca, x un tossicomane, anche nella scelta di volersi pulire piu' o meno velocemente, indipendetemente da quanto si possa stare male.
Morale, non sarà un discorso valido in generale, ma per molti Sert è tutt'altro che una fantasia delirante. Peccato che a patirne, alla fine, siano i poveri cristi cui magari una spinta dovrebbe proprio arrivare dai Sert stessi...
Ciao,
D.

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Caro D., condivido in gran parte le tue parole. Ognuno ha diritto di concordare la sua cura con il medico che gliela consiglia. Anche al sert.
La Legge oltre tutto prevede per ogni cura il "consenso informato": cioè ogni persona deve essere informata dei pro e dei contro della cura che gli viene consigliata e dare il suo consenso a farla. Nessuni gliela può imporre.
Sono d'accordo anche quando dici che, a volte, una dipendenza può finire improvvisamente in maniera quasi inaspettata. Purtroppo non succede spesso.
E, oltre tutto, lo si può verificare solo dopo un certo tempo. In altre parole, se improvvisamente l'uso di una sostanza fa schifo non è detto che la dipendenza sia davvero finita. Per poterlo dire deve passare del tempo.
Solo questo può dire la verità.
Devo poi contestare le tue parole a proposito del fatto che i medici dei sert danno tanti farmaci per conservare il loro posto di lavoro. Questa cosa è del tutto falsa.
I medici dei sert non rischierebbero assolutamente di perdere il loro posto di lavoro se dessero meno farmaci. Anzi, al contrario, spesso ricevono pressioni dalla amministrazioni della ASL perchè ne usino mano, per motivi di risparmio.
Quindi ti garantisco che questo tuo pensiero è una assoluta paranoia.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

gioacchi' me sei pure tanto simpatico ma nun facciamo l'arrampicata sugli specchi. QUa non siamo tutti paranoici o perseguitati e tra tanti operatori che lavorano al sert ci sono persone competenti e persone che sono inadatte totalmente.
Detto cio' che il metadone faccia comodo allo stato per tenere tutti boni e zitti non e' na novita', ho amici che sono arrivati alla veneranda eta' di 52 anni e ancora prendono metadone e tavor, ora perche' il sert non glielo toglie? Ho capito salvaguardare il danno minore o riduzione del danno ma se togliere un uomo o una donna da una grave dipendenza per rinfilarlo in un'altra che senso ha?

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Non per difendere nessuno, non rima intenzione...
Ma voglio risponderti...dai perché forse il sert non toglie mantenimento e farmaci? Perché senza di questi i tuoi amici ( o chi per loro, mi ci metto pure io) sarebbero esposti a sicura ricaduta, con rischio overdose e compagnia bella...

Forse questo e' il senso.

Ah, guarda che se poi uno e' deciso a scendere, lo comincia ai medici e si da un piano di scalaggio, niente di più semplice.
Ripeto, non ho voglia di difendere nessuno,a davvero togliamo l'immagine del tossicodipendente che va al sert e lo gonfiano a forza con un imbuto, c'è si fa con le oche per ottenere il paté.... Perché poi le persone a queste cose magari ci credono, e vengono demonizzati dei servizi che invece stanno lo per noi.

Guarda anch'io vengo da una cultura in cui eravamo tutti "contro" qualcosa, lo stato, la polizia, la società... Solo che onestamente devo dire che tutte le volte che sono finito nella merda più totale, al sert ho solo trovato aiuto.
E fidati, ne ho girati in tutta Italia

Ad maiora

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Diciamo che la verità molto probabilmente sta in mezzo,
bisognerebbe raccordarla da una parte e dall'altra, ha ragione
il dott Scelfo, ma c'è anche del vero in ciò che dice l'utente.
Un pò tutti, chi abbiamo frequentato i sert, abbiamo avuto
certe sensazioni, non frutto di paranoie, ma di semplici
deduzioni.
Poi è vero che a volte si esagera, si tende a vedere ovunque
il "trucco", si diventa diffidenti... magari c'è più incompetenza
che malafede e si mescolano entrambe, se sei bravo a capirle
ti metti nelle tue mani, ti dai da fare e ti togli dai casini:
dal metadone e da tutto il resto...

Viva l'Italia

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

concordo con Marco75:
il motivo principale x cui ora i sert sono molto pro mantenimento e sconsigliano ai pazienti di scalare fino a zero (e spesso non gli danno un grande aiuto nel farlo) è che il metadone protegge da overdose e da ricadute, quindi anche sul piano legale x loro è + sicuro consigliare di continuare il mantenimento (ormai la "medicina paraculo" ha preso piede non solo dal medico di base in ospedale ecc ma in ogni ambito medico) oltre al fatto che pure loro non credo amino vedere pazienti ricadere e magari criccare di overdose e le statistiche e gli studi clinici parlano chiaro in tal senso.

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Rispondo io, anche se é la prima volta che intervengo. Vi seguo però da anni ed il dr. SCELFO, purttoppo credo in pensione, é un medico dalla rara preparazione sia scientifica che umana. Anche medici che hanno studiato molto, in questo settore, mancano a volte di un tipo di conoscenza, diciamo, empirica, che il dr.Scelfo a me pare possedere.

Rispondo adesso alla domanda sul perché sia in molti casi, tutto sommato non in tutti, meglio sostituire la dipendenza da eroina di strada con una da metadone e psicofarmaci.
Primo perché sono più sicuri i prodotti provenienti da un laboratorio piuttosto che quelli tagliati o assemblati nella cucina del pusher di turno. Secondo perché l emivita del metadone, lunga, permette una maggiore stabilitá esistenziale ed emotiva. Altro discorso vale per la altrettanto utile ma differente bupre...
Purtroppo in Italia le opzioni terapeutiche sono limitate, sarebbe utile poter utilizzare l eroina stessa o l idromorfone...a qualcuno il meta fa un brutto effetto, rende cattivi, parlo con cognizione.
ciao

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

salve a tutti redazione e utenti , prima di dare anch io il mio parere ho voluto vedere i commenti e il punto di vista e le sensazioni dei sert secondo tutti...e sulla mia esperienza personale posso dire che si e vero il metadone e piu pulito e non si incombe in malattie, furti scippi ecc mentre x l overdose invece non e detto si sa che anche con esso si può morire se si usa in modo sproporzionato anche se l overdose e meno frequente che che con la droga...frequento il sert ormai da piu di 2 anni e ne ho solo 23... devo essere sincera ho un medico molto paziente che mi ascolta molto e mi da consigli... pero quando si parla di scalare e sempre titubante come se ha sempre una scusa una volta lui va in ferie e ha paura che scalando potrei avere delle ricadute e lui non ce quando xo ce il sostituto un medico altrettanto valido o mi dice che ho fatto molti progressi di non esagerare eppure vado al sert con una grandissima voglia di scalare e torno combattuta per la mancanza di fiducia..pertanto il mio periodo di tossico dipendenza e stato molto breve parlando con gli altri tossicodipendenti che conosco chi ha passato 7 anni in questo tunnel chi 10, 20 chi una vita intera tra droghe e sert mentre io x una depressione ho fatto un uso di 1 anno molto alto xke il mio fidanzato aveva una grandissima disponibilità finanziaria usavamo in due 12 ai 15 grammi al giorno di cocaina la meta a testa e sono passata quasi subito a volere sentire sempre di piu perche inizialmente la fumavo e la tiravo mentre lui la usava per via endovenosa e vedendo in lui un gradissimo sballo decisi anch io di provare.. poi x calare la voglia e la paranoia di coca usavo la white (eroina sintetica) circa 5 grammi fino ad addormentarmi.arrivata a tre overdosi da cocaina continuai ma ancora per poco e mia madre decise di portarmi al sert e da li iniziai la cura con il metdona pesavo 40 kg quando sono arrivata ora ne peso 20 in piu ho sempre problemi intestinali di fortissime caldane nausee ecc; ed io mi chiedo xk mi hanno dato il metadone anziche il suboxone?se il secondo non aveva tutti questi effetti collaterali?xke non vogliono mai scalare la mia terapia quando e una anno e mezzo che ho sem,pre le urine pulite lavoro e sono sempre corretta con gli appuntamenti, regole e orari. loro hanno viosto un grande progresso e forza di volontà da parte mia e sta scusa che se non sono abbastanza coperta potrei tornare a consumare ma posso garantire e anche altri saranno daccordo con me che quando hai voglia di cocaina o di droga lo fai se lo vuoi lo fai con o senza metadone...Quindi dopo un anno che il dott non ha voluto scalarmi nemmeno 5 mg nemmeno provarci l ho fatto da sola e ora mi ritrovo a prendere 50mg e mi capitano delle cose alquanto strane sera sono entrata in un comleto sballo e dopo 4 ore in comleta astinenza ho sempre molte caldane come una donna in meno pausa (no di astinenza) prendo molti kg e ho sempre fame. perche ho è piu problemi di salute con un farmaco che quando facevo uso di droghe?? xke poi il dottore all inizio della terapia mi diede ben 120 mg di questo nuovo quando pesavo solo 40 kg xk bastava dire che non eri abbastanza coperto solo cosi a chiacchiere per fartelo aumentare senza nessuna visita?addirittura mi mandava in botta piu della white quando prendevo 100 mg ma mi scusatemi non dovrebbe solo coprire l astinenza.. purtroppo sono stata obbligata a scalare da sola la mia non era piu vita dormivo e basta continuamente.... attendo delle risposte alla domande grazie saluti ines

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

ci sono diverse ragioni: 1)sei in un ambiente controllato con medici e psicologi, che nella maggior parte dei casi fanno un lavoro estremamente difficile e con scarsi riscontri, perché riuscire a far uscire un tossico dalla dipendenza e nella maggior parte dei casi una battaglia persa. Non ho idea delle cifre statistiche, ma sono abbastanza sicuro che una percentuale molto bassa riesce a disintossicarsi e rimanere tale poi nel corso degli anni. 2) io fra gli sbattimenti, le carenze, la quantità allucinante di soldi buttati nel cesso etc etc...e uno sciroppo da ritirare una volta alla settimana che ti fa stare "bene", preferisco la seconda, e chi dice il contrario non se la racconta giusta perché probabilmente, per un qualche motivo gli andava bene fare quella vita. Lo devi solo tenere al dosaggio più basso possibile, e quando ti senti pronto inizi a scalare molto lentamente, appena senti che ti viene voglia di nuovo di farti lo riporti un pochino su perché evidentemente le motivazioni non erano abbastanza forti. 3) lo sanno anche i bambini che gli oppiodi danno dipendenza e che toglierseli richiede molto impegno, è una palla! io non ho mai conosciuto nessuno che è riuscito a togliersi il meta senza stare un po' male, lo evi mettere in conto, stop, poche storie. I tossici sono dei bugiardi cronici in particolare con loro stessi.

Re: risposta a "COME E DOVE SMETTERE CON IL METADONE???"

Il fatto che venga usato il metadone ha una evidente spiegazione di natura sociale, si cerca di "mettere la polvere sotto il tappeto", e di tenere legati il più possibile ad un ambiente controllato persone che stanno ai margini. Dal punto di vista medico, io non sono un dottore, ma dubito che la terapia col metadone sia la soluzione migliore, questo è abbastanza dimostrabile dal fatto che le categorie sociali che frequentano i ser,t sono nella quasi totalità di classi basse e disagiate, chi c'ha i soldi molto probabilmente va in cliniche private con percorsi di cura diversi. Che sappia io l'unico motivo medico per cui si usa il metadone è che ha una emivita più lunga nel sangue quindi sai che una volta presa la tua dose hai 24h di tranquillità e altre 24 circa di "sicurezza", e che, o almeno penso, è meno psicoattivo e più fisico. Terapie del sonno, pulizia del sangue, ibogaina,